Red Bull Stratos

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da AirGek » 15 ottobre 2012, 15:43

Quando si parla di g occorrerebbe anche definire lungo quale asse stiamo parlando. Se parliamo dell'asse verticale come succede quando i caccia virano o quando noi siamo in piedi per terra in caduta libera era a 0 g.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 16:05

Ragà stabilite un sistema di riferimento...noi l'abbiamo visto scendere con circa g...se avessimo visto zero g sarebbe rimasto a galleggiare a 39000 metri........felix supponendo che fosse perfettamente a testa in giù, si è preso 1g cadendo.. quindi 1g con la freccina verso il basso e lui a testa in giù...poi l'attrito dell'aria gli avrà fatto subire una accel con la freccina verso l'alto (non chiedetemi il modulo ) con felix sempre a testa in giù....

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 16:21

Anzi la accel impressa dalla forza di attrito a un certo punto ha eguagliato quella di gravità (se no avrebbe continuato ad accelerare verso il basso)...poi siccome ha rallentato direi che l'ha addirittura superata per un po'..

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da AirGek » 15 ottobre 2012, 16:24

Quindi vuol dire che appena si butta e accelera è sottoposto a più di 1g, poi come frena viene sottoposto a meno di 1g per poi stabilizzarsi ed essere sottoposto ad 1g?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da giragyro » 15 ottobre 2012, 16:32

Se in caduta raggiunge la velocita' terminale le firse opposte si annullano, ma essendo un corpo disomogeneo e non rigido e' assai improbabile che raggiunga questo valore .
Per calcolare questa velocita' qui ci sono tante belle equazioni

http://it.wikipedia.org/wiki/Velocit%C3 ... _di_caduta

Da profano si potrebbe affermare che dopo l'iniziale accelleraziine all'aumentare della resistenza dell'aria ha subito una graduae decelerazione fino ad arrivare un una cindizione di equilibrio.
In una caduta libera dopo qualche secondo cessa la sensazione di precipitare e si perde il senso del moto ( mi sembrava di volare)
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Maxx » 15 ottobre 2012, 16:34

Le vostre risposte sono esattamente quello che volevo suscitare!! :)

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 16:37

No lui quando si butta "sente" 1g (come quando ti lasci cadere da un trampolino) poi sentirà l'attrito dell'aria crescere fino ad annullare questo g che sente...poi probabilmente si sarà sentito rallentare ulteriormente (non penso abbia aperto il paracadute a 1100 orari)......dipende comunque da "dove" ci mettiamo a ragionare...

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da AirGek » 15 ottobre 2012, 16:41

Sta cosa del sentire 1g lascia il tempo che trova nel senso che se io mi butto a testa all'ingiù lo percepirò in un modo, con la testa all'insù sarà diverso, sarà come sentire -1g, di pancia a sua volta è come sentire 0g se parliamo dalla testa ai piedi. Tutto dipende di che asse parliamo.

Piccoline le risate che si farebbe Nespoli a leggere sto thread. Penserebbe che ci vorrebbe un po' più di faiga per tutti. :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 16:54

Il problema è il sistema di riferimento e la "percezione" secondo me........ma non aveva un accelerometro con se?? Comunque sia....visto da dove l'abbiamo visto noi, cioè FERMI e con una terna di assi fatta come al solito, lui ha subito 1g sempre e comunque diretto verso il basso, con l'accel. dell'attrito che varia in modulo ma sempre diretta verso l'alto...la accel. risultante sarà variata col tempo di conseguenza a quanto sopra.......poi concordo: c'è comunque sempre bisogno di patata.. :D

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Paolo_61 » 15 ottobre 2012, 16:56

MatteF88 ha scritto:Il problema è il sistema di riferimento e la "percezione" secondo me........ma non aveva un accelerometro con se?? Comunque sia....visto da dove l'abbiamo visto noi, cioè FERMI e con una terna di assi fatta come al solito, lui ha subito 1g sempre e comunque diretto verso il basso, con l'accel. dell'attrito che varia in modulo ma sempre diretta verso l'alto...la accel. risultante sarà variata col tempo di conseguenza a quanto sopra.......poi concordo: c'è comunque sempre bisogno di patata.. :D
Direi che in questo caso stiamo discutendo del sistema di riferimento (non inerziale) rappresentato da Felix. Per questo dicevo 0 G (circa, un po' di attrito c'è comunque) fino all'inizio del rallentamento, e poi G negativo mentre rallenta.

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Achille » 15 ottobre 2012, 17:26

Che differenza c'è tra Felix Baumgartner e la "mela di Newton"?
Perchè vi incasinate l'esistenza con dei sistemi di riferimento non inerziali?

:mrgreen:
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Fran65
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 27 luglio 2005, 16:45
Località: Bassano (VI)

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Fran65 » 15 ottobre 2012, 17:31

Achille ha scritto:Che differenza c'è tra Felix Baumgartner e la "mela di Newton"?
Perchè vi incasinate l'esistenza con dei sistemi di riferimento non inerziali?

:mrgreen:
lo dico io, lo dico io, lo dico io :bounce: :bounce: :bounce: .........NESSUNA!!!!
Lo ha detto anche CrozzaZichichi.....penzate, questa e la sciiiiieeeenza! Eravamo io Benjamin, Frankoviak.... :mrgreen:
Francesco

"Ma un' altra grande forza spiegava allora le sue ali,
parole che dicevano gli uomini son tutti uguali..."
Francesco Guccini

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 17:39

Beh ma newton ha studiato la mela stando fermo nel suo SdR....il SdR centrato nella mela, cadendo e accelerando, è non inerziale..... Ok basta torno ai neutroni che girano nel reattore :D :mrgreen:

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Maxx » 15 ottobre 2012, 17:47

MatteF88 ha scritto:Beh ma newton ha studiato la mela stando fermo nel suo SdR....il SdR centrato nella mela, cadendo e accelerando, è non inerziale..... Ok basta torno ai neutroni che girano nel reattore :D :mrgreen:
E io ai miei avvisi di sinistro!

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Achille » 15 ottobre 2012, 18:12

Fran65 ha scritto:
Achille ha scritto:Che differenza c'è tra Felix Baumgartner e la "mela di Newton"?
Perchè vi incasinate l'esistenza con dei sistemi di riferimento non inerziali?

:mrgreen:
lo dico io, lo dico io, lo dico io :bounce: :bounce: :bounce: .........NESSUNA!!!!
Lo ha detto anche CrozzaZichichi.....penzate, questa e la sciiiiieeeenza! Eravamo io Benjamin, Frankoviak.... :mrgreen:
Secondo me cambia solo il Drag Coefficient e di conseguenza la velocità limite, l'accelerazione iniziale continua a rimanere quella "normale". no?
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Fran65
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 27 luglio 2005, 16:45
Località: Bassano (VI)

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Fran65 » 15 ottobre 2012, 18:20

MatteF88 ha scritto:Beh ma newton ha studiato la mela stando fermo nel suo SdR....il SdR centrato nella mela.......
...per un attimo mi sono chiesto che problema avesse Newton con il suo SdR centrato nella mela..... :shock: poi ho capito, mannaggia agli acronimi..... :mrgreen:
Francesco

"Ma un' altra grande forza spiegava allora le sue ali,
parole che dicevano gli uomini son tutti uguali..."
Francesco Guccini

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da giragyro » 15 ottobre 2012, 19:01

La mela e' un corpo omogeneo e quindi la sua velocita' terminale di caduta e' calcolabile con una buona approssimazione , un uomo che vien giu' in freefall non e' un corpo omogeneo e quindi la via velocita' terminale di caduta non puo' essere determinata con esattezza ma si possono calcolare varie velocita' per poi ricavarne una media.
In paracadutismo l'accellerazione percepita e' positiva nel 90 per cento dei casi, quasi nessuno esce dall'aereo buttandosi con i piedi in basso. Nel lancio a punto fisso mancando il vento relativo dell'aereo si salta a piedi in giu' per poi portarsi in posizione orizzontale con una capovolta all'aumebtare della velocita'.
Gli unici che saltano a piedi in avanti con un aereo in volo sono i militari con i lanci vincolati , ma li la caduta dura cosi poco che la sensazione e' simile a quella che si prova saltando giu' dalla piattaforma da 10 metri dei tuffi.
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Achille » 15 ottobre 2012, 19:13

Sì certo, il coefficiente di resistenza è diverso.
Entrambi sono dei "gravi" che "cadono" con la stessa legge fisica, intendevo dire questo.
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da ciccioxx92 » 15 ottobre 2012, 19:20

Sono d'accordo con Matteo.

Se guardiamo a qualcuno all'interno di un caccia e da quando iniziamo a considerare t=0, immaginiamo che il suo corpo subisca una accelerazione pari a 9,81 m/s^2, finché raggiunge i 1100 km/h e l'accelerazione rallenta drasticamente fino a 0, continuando ad andare alla medesima velocità. Praticamente, quindi, passa da 1g a 0g. Assolutissimamente (cioè in modo assoluto, dal nostro punto di vista), il suo corpo ha subito quelle accelerazioni.

State sbagliando l'approccio di "convenzioni" che utilizziamo, che portano a grossi errori.
Se consideriamo che l'uomo abbia 0g, questo implica che il suo corpo non scende, sarebbe ancora lì dove era salito.

E' più corretto utilizzare la convenzione (a mio modo di vedere le cose) di dire che il corpo scendeva a 1g e poi ha rallentato a 0g, piuttosto che da 0g a -1g.
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da ciccioxx92 » 15 ottobre 2012, 19:21

MatteF88 ha scritto: è circa 9,69...che non è poi lontanissima da 9.89...
:shock: :shock:

Quello è il valore di accelerazione di gravità di Giove? :mrgreen:
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da vihai » 15 ottobre 2012, 21:28

MatteF88 ha scritto:Come zero g?? Lui è caduto giù a 1 g...
I sistemi di riferimento.... questi sconosciuti :)

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 15 ottobre 2012, 22:03

ciccioxx92 ha scritto:
MatteF88 ha scritto: è circa 9,69...che non è poi lontanissima da 9.89...
:shock: :shock:

Quello è il valore di accelerazione di gravità di Giove? :mrgreen:
Ma perché ho scritto 9.89? Boh... :mrgreen:

Avatar utente
sidew
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1350
Iscritto il: 24 maggio 2007, 8:28
Località: Milan, Italy
Contatta:

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da sidew » 15 ottobre 2012, 23:34

La vista dalla camera montata sul casco:

Aldo

"Oops!" - Shannon Foraker, Ashes of victory

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MD82_Lover » 16 ottobre 2012, 0:41

sidew ha scritto:La vista dalla camera montata sul casco:

Non lo sapevo che stava per uscire Windows 8...

:mrgreen: :mrgreen:

Scusate l'OT.... :| :mrgreen:

Avatar utente
Dysko
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 831
Iscritto il: 21 dicembre 2008, 13:24
Località: Milano
Contatta:

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Dysko » 16 ottobre 2012, 19:50

Come la webcomic Chicken Wings celebra l'avvenimento:
Immagine
http://www.chickenwingscomics.com/?p=1356
:lol:

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Lele_Patti » 16 ottobre 2012, 19:55

Il prof di aerotecnica continua a dire che è stata tutta una caa...volata "un bel film americano come quello dell'atterraggio sulla luna"

Non capisco se è troppo orgoglioso per poter dire "oke qualche giorno fa ho sparato una ca*** ,adesso l'ho visto ed è possibile .." oppure è proprio convinto :scratch: :scratch: :scratch: :scratch: :scratch:

Avatar utente
sochmer
FL 500
FL 500
Messaggi: 5435
Iscritto il: 27 gennaio 2009, 17:31

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da sochmer » 16 ottobre 2012, 20:01

Lele_Patti ha scritto:Il prof di aerotecnica continua a dire che è stata tutta una caa...volata "un bel film americano come quello dell'atterraggio sulla luna"

Non capisco se è troppo orgoglioso per poter dire "oke qualche giorno fa ho sparato una ca*** ,adesso l'ho visto ed è possibile .." oppure è proprio convinto :scratch: :scratch: :scratch: :scratch: :scratch:
lascialo perdere...

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 16 ottobre 2012, 20:04

digli che sua nonna è una carriola, magari a quello ci crede

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Lele_Patti » 16 ottobre 2012, 20:41

Testuali parole "A mee hanno insegnato che la quota di tangenza di qua e di la ...... e poi pensate che se un pallone potesse arrivare a 39km , gli americani non utilizzavano questo che è fuori dalla portata dei radar per andare dai russi invece di mandarci un aereo cn pilota??" ...però non so a cosa si riferisse :scratch: :scratch: :scratch:

Avatar utente
Dysko
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 831
Iscritto il: 21 dicembre 2008, 13:24
Località: Milano
Contatta:

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da Dysko » 16 ottobre 2012, 21:24

Credo si riferisse all'abbattimento dell'U-2 di Francis Gary Powers sull'URSS.

Motivo per cui hanno fatto l'SR-71, che volava poco più in basso del pallone di Baumgartner, ma che a differenza di quello poteva essere portato dove volevano gli ufficiali USAF e soprattutto volava un pelino più veloce dei missili che gli lanciavano :lol:
Se ricordo bene da un articolo di Aeronautica & Difesa, sono stati più di un centinaio i SAM lanciati contro gli SR-71, e ogni intercettazione si concludeva in modo assai poco piacevole per gli ufficiali a comando delle postazioni antiaeree...

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da MatteF88 » 16 ottobre 2012, 22:05

Si c'è una foto scattata da un SR-71 che ritraeva un SA-2 "Guideline" che saliva verso di lui...restando bello indietro però......onestamente non so però se fosse in grado di scappare anche a un SA-5 "Gammon" ....per non parlare dei moderni SA-10...

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da giragyro » 16 ottobre 2012, 23:03

-voi scherzate ma nella WWII i giapponesi inviarono flotte di palloni aerostatici armati con una bomba da 500 chilogrammi ognuno verso gli stati uniti utilizzando i dati raccolti sul jetstream . Questi palloni salivano fino alla quota prevista ed entravano nella corrente a getto rimane dovi, piu' o meno stiamo parlando del 1942 , grazie ad un altimetro collegato con alcune valvole automatiche ed alla zavorra . Se il pallone saliva oltre la quota impostata veniva azionata una valvola per far uscire del gas e farlo scendere , se al contrario scendeva veniva liberato un sacchetto di sabbia di zavorra permettendo al pallone di risalire .
Un paio di palloni arrivarono sugli States ma non fecero alcun danno.
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da bigshot » 17 ottobre 2012, 1:26

Lele_Patti ha scritto:Testuali parole "A mee hanno insegnato che la quota di tangenza di qua e di la ...... e poi pensate che se un pallone potesse arrivare a 39km , gli americani non utilizzavano questo che è fuori dalla portata dei radar per andare dai russi invece di mandarci un aereo cn pilota??" ...però non so a cosa si riferisse :scratch: :scratch: :scratch:
Digli che basta applicare pitagora...
La quota di tangenza poi cosa c'entra non si capisce... non si tratta mica di mezzi a propulsione artificiale in volo orizzontale.

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1159
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da noone » 17 ottobre 2012, 17:59

bigshot ha scritto: La quota di tangenza poi cosa c'entra non si capisce... non si tratta mica di mezzi a propulsione artificiale in volo orizzontale.
La quota di tangenza di un pallone è la quota in cui la spinta di Archimede bilancia il peso e il pallone smette di salire...
Ciao a tutti
Premettendo che non sono un fisico, da pilota e paracadutista la situazione me la sono immaginata così:
Se parliamo del sistema di drogue installato per stabilizzare Felix e attivabile in automatico o da una accelerazione di 3 g in teoria stiamo parlando della accelerazione subita dalle estremità del corpo in caso di una violenta autorotazione: e non ha nulla a che fare con la gravità.
Se invece parliamo di della accelerazione di Felix durante la caduta direi che è inutile considerare in che posizione si trova il corpo, ma se vogliamo considerare la posizione come rifemento, diciamo che Felix è caduto sempre in box o belly o pancia sotto che dir si voglia.

Ora le forze in gioco sono 2: la gravità e l'attito dell'aria o volendo la pressione dinamica (non sono un fisico, non massacratemi).
Consideriamo che la gravità c'è fin dall'inizio dal momento in cui salta il paracadutista accellera a poco meno di un g (vista la quota e l'attrito molto basso): essendo a pancia in giù è come se stesse premendo il gas in automobile e la sensazione è quella di cadere durante un tuffo.
Durante la caduta accelererà sempre meno, fino a stabilizzare la sua velocità alla sua velocità terminale per quella data densità dell'aria: Sarà sottoposto a due forze uguali è contrarie, la velocità dovrebbe essere costante e la sensazione è identica a quella del paracadutista che salta da 4000mt.
Se l'aria fosse sempre densa uguale continuerebbe così fino a terra, ma l'aria cambia densità durante la discesa, di conseguenza la sua velocità di caduta dovrebbe stabilizzarsi a valori sempre più bassi durante la discesa: la resistenza aumenterà, e il corpo subirà una accelerazione opposta a quella di gravità iniziando a rallentare. Per il corpo a pancia in giù e come frenare in automobile, per il paracadutista la sensazione è paragonabile a quella che si ha passando dal volo a testa in giù al volo piatto, la sensazione che l'aria sia più "spessa" e pesante.

Se la densità dell'aria variasse in modo costante il paracadutista, dal primo momento in cui raggiunge la velocità terminale in poi rallenterebbe gradualmente, ma la densità dell'aria non varia gradualmente quindi l'accelerazione opposta alla gravità aumenterà all'aumentare della densità dell'aria: se la sua velocità fosse sufficientemente elevata la sensazione di frenare potrebbe essere particolarmente violenta e superare comodamente il g: pensate alle nevicelle in rientro da un volo parabolico o al tuffatore che impatta con l'acqua: anche se entrambi sono sottoposti a una accelerazione di 1 g verso la terra nel momento in cui entrano in contatto con un mezzo più denso possono decelerare a valori superiori al g.

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10190
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Red Bull Stratos

Messaggio da richelieu » 18 ottobre 2012, 20:49

Il salto ?
Di scarsa rilevanza scientifica .....
Baumgartner’s record freefall offers limited scientific benefit .....

Although undeniably a great undertaking, Felix Baumgartner's record-breaking freefall from 120,000ft (36km) on 14 October, when he became the first person to reach supersonic flight outside a vehicle, offers little in the way of data to benefit the scientific community.
Fonte ..... http://www.flightglobal.com/news/articl ... it-377727/

Rispondi