Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
IH870
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 28 gennaio 2013, 5:08
Località: Bologna

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da IH870 » 2 aprile 2013, 15:21

Mi son scordato un pezzo, la circostanza di un eventuale "affondamento intenzionale" di un Dc9 inconcepibilmente sopravvissuto ed ammarato integro è comunque risultata utile per distogliere l'attenzione da un evento che invece potrebbe essersi realizzato. Dalle comunicazione degli operatori radar registrate pare che sia stata osservata una sequenza di plot grezzi, non registrati dai radar Nadge programmati con dei precisi criteri di esclusione delle tracce grezze, riferibile al relitto del Dc9, già colpito dall'atto di guerra o dalla quasi collisione (o collisione) che perde quota in un modo che pare ricordare un tentativo di ammaraggio. A questo punto è però ovvio che i resti dell'aereo, nello stato individuato, non avessero la possibilità di resistere ad un'operazione di questo tipo. La circostanza che almeno uno dei piloti sarebbe sopravvissuto all'evento primo, tentando un ammaraggio impossibile, spiegherebbe molti dati, comprese alcune contrastanti dichiarazioni dei primi soccorritori. Gli occupanti l'aereo civile, eventualmente sopravvissuti all'evento primo, sarebbero comunque tutti deceduti negli attimi immediatamente successivi lo schianto contro la superficie marina. Una circostanza del genere sarebbe potuta esser oggetto di un siffatto depistaggio (di livello avanzato, solitamente si passano varie opzioni meno invasive prima di ricorrere ad operazioni del genere) in quanto l'opinione pubblica avrebbe certamente reagito ponendo molta attenzione al problema dei soccorsi arrivati in ritardo e mandati inizialmente alle coordinate sbagliate (il sospetto peggiore è che sia un ritardo intenzionale, attuato per garantire agli elicotteri decollati da una portaerei, registrati dai radar, di effettuare le loro ricerche ed operazioni). La pericolosità, a livello istituzionale del caso Ustica, è ben definita in questo ragionamento. Sono stati coinvolti diversissimi soggetti dello Stato, dimostrando come con la diffusione di relativamente pochi operatori in alcuni ruoli chiave della macchina istituzionale sia possibile modificare sensibilmente le azioni della comunità.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4691
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 aprile 2013, 15:31

Parrebbe ci siano novità. Tutto da verificare.
Però la memoria un po' mi aiuta, rammento che all'epoca avevo sentito parlare di un libro di bordo di una portaerei (nello specifico americana della VI flotta, non francese - forse la Saratoga se non ricordo male) di stanza a Napoli alterato, e di testimonianze contraddittorie sul fatto che fosse o meno in porto la sera del disastro.
fonte: http://www.repubblica.it/cronaca/2013/0 ... f=HREC1-12

Ustica, spunta un nuovo supertestimone: "Navi da guerra in azione la sera della strage"

]Pilota dell'Alitalia sentito dai pubblici ministeri di Roma. "Ecco cosa vidi pochi minuti prima dell'esplosione". E dice: "Plausibile che il missile sia partito da quelle imbarcazioni. Non mi fecero parlare a 'Telefono giallo'"[/b]

di FEDERICA ANGELI

ROMA - C'è un nuovo testimone, ascoltato qualche giorno fa dalla procura di Roma, che riapre uno squarcio sulla strage di Ustica. Le sue rivelazioni, a trent'anni dal disastro aereo che costò la vita a 81 persone tra cui 11 bambini a bordo del DC-9 dell'Itavia, sono finite nel faldone di un'inchiesta che oggi non ha ancora responsabili. Ma che parte da una verità marchiata a fuoco lo scorso gennaio dalla sentenza della Terza sezione civile della Cassazione: "È abbondantemente e congruamente motivata la tesi del missile".

"Sorvolai i cieli di Ustica al comando di un volo di linea Alitalia, il giorno prima e, ancora, qualche minuto prima che accadesse la tragedia - avrebbe raccontato il testimone al procuratore aggiunto Maria Monteleone e al pubblico ministero Erminio Amelio che hanno secretato il verbale e sull'audizione mantengono il più stretto riserbo - Dopo alcuni minuti dal decollo dall'aeroporto di Palermo, sotto di me notai una flottiglia di navi: una che sembrava una portaerei e almeno altre tre-quattro imbarcazioni. Ho commentato con l'altro comandante questa presenza e quando seppi della tragedia pensai subito a quell'addensamento navale".

Le parole del comandante assumono una particolare rilevanza se lette nell'ottica di una delle piste battute dalla procura di Roma all'indomani della riapertura delle indagini, avvenuta nel 2008, dopo le dichiarazioni rilasciate da Francesco Cossiga l'anno prima. In qualità di presidente del Consiglio, dichiarò, venne informato, nell'80, dai servizi segreti italiani che ad abbattere il DC-9 era stato un missile "a risonanza e non a impatto" lanciato da un velivolo dell'Aéronavale decollato dalla portaerei Clemenceau, in forza alla marina francese.

Le rivelazioni del nuovo testimone fanno dunque virare l'inchiesta verso un obiettivo preciso e restringono il campo sulle responsabilità. Una portaerei nel mar Tirreno, un missile partito da lì, nessuna esercitazione militare in corso ma, molto probabilmente, un'azione premeditata per colpire qualcuno - non certo il volo dell'Itavia - che doveva volare su quella rotta.

Il testimone, nel 1980, lavorava come pilota all'Alitalia. Il 26 e il 27 maggio dell'anno che partorì uno dei misteri più assurdi della storia italiana, percorse a bordo di un DC-9 le tratte Roma-Palermo, Palermo-Roma, Milano-Palermo. In Alitalia il comandante era passato dopo una lunga carriera trascorsa nell'aeronautica militare. Per l'aviazione svolse il ruolo di "intelligence": per anni fu addetto alla decodificazione dei messaggi Nato e, ai corsi allievi, insegnava a riconoscere le sagome ("ombre", in gergo militare) degli aerei nemici, soprattutto russi.

Il comandante ha riconosciuto per una vita le ombre degli aerei, ma sulla nazionalità di quelle navi che galleggiavano nel mar Tirreno la notte del 27 maggio, non sa dare risposte. "Da 8000 metri di quota non seppi distinguere la nazionalità della portaerei e delle altre quattro barche, ma di sicuro non si trattava di pescherecci". Quella flotta però cosa ci faceva lì? E perché per il comandante Alitalia quell'addensamento di navi poteva essere collegato alla strage? "Un aereo che esplode a 10mila metri è quasi certamente provocato da un fatto esterno - spiega a Repubblica il testimone - Mi sorprese che, a strage avvenuta, tutti smentissero la presenza di navi nella zona mentre io le avevo viste".

Sulle carte ufficiali non c'è traccia né del passaggio né della presenza della flotta. Ma è anche vero che molti tracciati radar sparirono misteriosamente. Quello che sarebbe utile capire è: la presenza delle navi a Ustica è la prova provata che il missile sia partito da lì? "È plausibile, ma questo non spetta a me dirlo".

Forte dei suoi trascorsi in Aeronatica, il comandante svela poi a Repubblica alcuni dettagli "tecnici" della vicenda Ustica, quali ad esempio il Mig libico trovato sul monte della Sila. E qui spunta un altro dettaglio importante. "Quell'aereo potrebbe non essere decollato dalla Libia perché il Mig ha un'autonomia di volo di 2.500 km solo se è in trasferimento (ovvero se vola in alta quota e si muove dunque su lunghi percorsi). Ma la durata del carburante si riduce della metà, a circa 1100 km, se si fanno voli a bassa quota. E, suppongo, non essendo intercettato da nessun radar italiano, il Mig non poteva che volare basso. Quindi, presumibilmente, potrebbe essere partito da territorio italiano". Si parlò in passato di una base militare libica, concessa dalle nostre autorità dopo accordi segreti con Gheddafi, in Sardegna, ma sull'esistenza di questi accordi ci sono sempre state forti smentite. Le risulta che ci fosse una base concessa alla Libia in Sardegna? "No comment".

Ma perché il teste ha deciso di parlare soltanto oggi? "Ci sono stati tanti depistaggi, strani decessi, troppe omissioni e silenzi. Fino a oggi chi ha detto la verità o chi l'ha cercata, è morto. Ho provato nell'81 a dire quello che avevo visto alla trasmissione "Telefono giallo", ma non mi hanno mai mandato in onda. Allora ho pensato che la mia verità non interessasse ed ero sicuro di portarmela nella tomba. Invece no. Quando mi hanno chiamato dalla procura di Roma ho deciso che era arrivato il momento". È di qualche giorno fa la notizia della riapertura delle indagini sulle morti del maresciallo dell'aeronautica Dettori e del colonnello Marcucci, uno trovato impiccato e l'altro precipitato in uno strano incidente aereo: entrambi, pare, conoscessero pezzi di verità su Ustica.
(02 aprile 2013)
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Wingplane » 2 aprile 2013, 17:00

a me sembra l'ennesima cavolata......

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4680
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da sardinian aviator » 2 aprile 2013, 18:48

Wingplane ha scritto:a me sembra l'ennesima cavolata......
Motivazioni?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
IH870
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 28 gennaio 2013, 5:08
Località: Bologna

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da IH870 » 2 aprile 2013, 22:15

sardinian aviator ha scritto:
Wingplane ha scritto:a me sembra l'ennesima cavolata......
Motivazioni?
Può essere tutto, ma si possono trovare molte informazioni in dichiarazioni di questo tipo !

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Wingplane » 2 aprile 2013, 22:55

sardinian aviator ha scritto:
Wingplane ha scritto:a me sembra l'ennesima cavolata......
Motivazioni?

30 anni senza dire niente.... Esperto nel riconoscere navi da 8000 metri (??????) mah....mi sembra
L ennesimo tentativo di confondere un po' le carte in tavola....

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4691
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 aprile 2013, 23:03

Da 8000 metri una portaerei è perfettamente riconoscibile come tale (come categoria, per distinguere la classe di appartenenza invece ci vuole un occhio esperto). La presenza di altre navi, anche.
Si tratta di capire cosa potrebbe avere attirato l'attenzione di un pilota che vola a 800 metri tanto da notare in basso delle navi lontane, casomai. Le scie?
Il più grande aereo in circolazione non arriva a 80 metri di lunghezza ed è piuttosto sottile, una portaerei di classe "piccola" non scende sotto i 200x35 m. La Saratoga ha una pianta di 326x40 m. Si vede si, da 8 km.
O l'articolo nella sua interezza è una bufala, o delle informazioni utili ce ne potrebbero essere.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
IH870
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 28 gennaio 2013, 5:08
Località: Bologna

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da IH870 » 2 aprile 2013, 23:48

Valerio Ricciardi ha scritto:potrebbero
sì, quello

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5818
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da sigmet » 28 gennaio 2014, 20:13



Non trasmesso in Italia.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2786
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Marco92 » 28 gennaio 2014, 21:07

sigmet ha scritto:

Non trasmesso in Italia.
Azz, avrebbe dovuto far parte della nuova stagione se non erro, proprio ora sto vedendo la puntata dedicata al Crossair 498. Vabè, me lo vedo più tardi. Grazie!

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2786
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Marco92 » 29 gennaio 2014, 1:26

"I am sorry, but Italy is a dreadful place to have an aviation accident. If you want the truth, you're less likely to find it there than just about anywhere else in the world."

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2786
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Marco92 » 31 gennaio 2014, 3:41

La puntata dedicata alla strage di Ustica sarà trasmessa normalmente.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da bulldog89 » 8 aprile 2015, 18:50

Resuscito la discussione...è stato respinto il ricorso dello Stato alla sentenza che stabiliva l'impatto con un missile come causa dell'incidente.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo/cronaca/15_aprile_08/ustica-rigettato-ricorso-stato-ministeri-devono-risarcire-vittime-8338090e-ddfa-11e4-975e-a8ccf9671ad5.shtml

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 8 aprile 2015, 18:53

http://palermo.repubblica.it/cronaca/20 ... /?ref=fbpr

Ancora una sentenza di Cassazione e potremo essere liberi di dire ciò che tutti pensiamo.

Avatar utente
maxago
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 22 aprile 2008, 17:44
Località: Milano

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da maxago » 9 aprile 2015, 13:14

Letto l'articolo.
Anche se "Per il senatore Carlo Giovanardi è una verità che "ci rende ridicoli nel mondo"" io credo invece che ci renda molto più ridicoli il fatto di non avere accertato la verità dopo 35 anni di di indagini, processi e depistaggi.
Ciao a tutti
Max

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4691
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Valerio Ricciardi » 9 aprile 2015, 14:25

Un giorno incontrerò per caso qualcuno che sappia spiegarmi che cosa gliene importa al ' «on.» Giovanardi di insistere da tempo innumerabile a sostenere la tesi della bomba nella toilette, fra tutte la logicamente più debole e tecnicamente meno supportata, priva di riscontri, di plausibilità (per via del ritardo nella partenza del volo, sopratutto) e di rivendicazione.

E' diventato maniacale ossessivo sul tema.

Io su Ustica non ho altro da aggiungere ai lunghi - e spero sempre adeguatamente pacati e motivati - post che ho scritto nel 2013 in questo thread.

Ma della pervicacia di Giovanardi, unico nel panorama politico italiano, che a 35 anni di distanza insiste a scaldarsi tanto per una triste questione irrisolta legata a un evento con implicazioni in ogni caso internazionali, ormai non riesco a immaginare con tutta la buona volontà a trovare il "cui prodest".

Il partito da cui proveniva non esiste più. Molti dei protagonisti del tempo son morti. Cossiga (Presidente del Consiglio) è morto, Colombo (esteri) è morto, Lelio Lagorio (difesa) ha 89 anni, Formica (Trasporti, quello che buttò la coce sulla compagnia ipotizzando cattiva manutenzione) 88, ed ambedue son tanto vecchi che non avrebbero nulla da temere neppure dall'apertura di un molto improbabile processo penale per qualsiasi ragione (forse, non ne vedrebbero la sentenza di primo grado per banali ragioni anagrafiche)...
Persino Andreotti, persino lui, contro ogni "consuetudine" generale che lo dava ormai ...immortale per abitudine, è morto, a un certo punto.

Giovanardi ancora si agita. Ma perché?

Debbo dire che si ì anche agitato tantissimo per negare che nella scuola Armando Diaz di Genova fosse avvenuto durante il G8 alcunché di irrituale e inopportuno, figuriamoci illegittimo. Adesso l'Italia è stata condannata dall'Alta Corte di Giustizia Europea per "tortura".

E prese posizione per negare la responsabilità americana sul Chermis. Ma è una cosa incredibile quell'uomo.

Non riesco proprio dal punto di vista ...esistenziale, non politico, a mettermi nei panni di Giovanardi.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Fabio Airbus » 9 aprile 2015, 14:28

Ho 39 anni, penso ne vivrò altrettanti giusto per sapere come andrà a finire, solo per curiosità... perchè finirà un giorno questa storia... o no?
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
maxago
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 22 aprile 2008, 17:44
Località: Milano

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da maxago » 9 aprile 2015, 14:53

Io non ne sono troppo convinto. Ci sono eventi storici drammatici che non saranno mai chiariti al 100%.
Io sono nato nel 1963 l'anno nel quale è stato ucciso Kennedy. :(
Max

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1811
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da fabrizio66 » 10 aprile 2015, 14:29

la cosa che mi lascia perplesso su ustica è il fatto che dopo trenta e passa anni ancora non ci sia una certezza sulle cause.

io mi domando come sia possibile non riuscire a capire se è stata una bomba un missile o cos'altro, nel caso dell a330 sono riusciti a ripescare un aereo nel mezzo dell'oceano e cpaire cosa è successo nel caso di ustica una certezza non l'abbiamo.

vorrei un parere da sigmet, un parere da esperto, ti chiedo è mai possibile che con la tecnologia attuale non si riesca ad avere una prova certa di quanto accaduto dal punto di vista tecnico?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da tartan » 10 aprile 2015, 14:39

Io mi chiedo perchè dobbiamo pagare noi tutti per lo sbaglio o la connivenza di qualcuno? Perché condannare lo stato e non le persone?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Fabio Airbus » 10 aprile 2015, 15:29

tartan ha scritto:Io mi chiedo perchè dobbiamo pagare noi tutti per lo sbaglio o la connivenza di qualcuno? Perché condannare lo stato e non le persone?
E dove li trovano i soldi per trentacinque anni di processi, indagini e perizie? a loro conviene che la storia di protragga il più a lungo possibile.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Fabio Airbus » 10 aprile 2015, 15:32

fabrizio66 ha scritto:la cosa che mi lascia perplesso su ustica è il fatto che dopo trenta e passa anni ancora non ci sia una certezza sulle cause.
Le prove del missile le tirarono fuori gli inglesi mi sembra pochi anni dopo l'accaduto, da quanto ho visto nel film "il muro di gomma".
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 10 aprile 2015, 18:13

Lessi il libro e vidi il film.
Abbastanza ben fatti entrambi e un elogio va fatto ad Andrea Purgatori che fu uno dei pochi ad insistere nella ricerca di una verità "altra" rispetto a quella ufficiale, ma non sono la Bibbia dei fatti accaduti.
Ci sono ancora tanti angoli oscuri non più illuminabili, tipo la storia del pilota libico del MIG 21 morto sulla Sila e delle autopsie effettuate, etc. etc.
Comunque, ora, una verità acclarata c'è, l'aereo Itavia è stato abbattuto da un missile in una situazione di "guerra".

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da musicaldoc » 11 aprile 2015, 1:53

Io personalmente credo più all'ipotesi "guerra e missile", ma l'indagine che per la posizione, forma e dimensione dei frammenti di carlinga decreta "Bomba", condotta da Frank Taylor e Lilja e descritta nella puntata di Air crash Investigations più sopra citata, in che ottica va vista secondo te? Ulteriore tentativo di depistaggio?

Sono vere le loro dichiarazioni del tipo "perché ce l'han fatta fare l'indagine se poi dei risultati non gliene fregava alcunché?"

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 11 aprile 2015, 11:38

musicaldoc ha scritto:Io personalmente credo più all'ipotesi "guerra e missile", ma l'indagine che per la posizione, forma e dimensione dei frammenti di carlinga decreta "Bomba", condotta da Frank Taylor e Lilja e descritta nella puntata di Air crash Investigations più sopra citata, in che ottica va vista secondo te? Ulteriore tentativo di depistaggio?

Sono vere le loro dichiarazioni del tipo "perché ce l'han fatta fare l'indagine se poi dei risultati non gliene fregava alcunché?"
Intanto l'ultima sentenza ha cancellato la bomba.
Poi, seguendo una logica, le bombe su un aereo esplodono con un sistema barometrico, si armano quando la pressione scende sotto un certo livello, esplodono quando la pressione risale oltre un certo livello.
Nel caso Itavia il tutto è successo in crociera.
Altro modo di innescare una bomba è un timer.
L'aereo aveva avuto 30 minuti di ritardo, quando al momento dell'esplosione avrebbe già dovuto essere a terra a Palermo, quindi non regge.
No ci sono nemmeno indicazioni di persone sospette tra i passeggeri che avrebbero potuto essere dei kamikaze, che comunque allora ancora non si erano mai visti.

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da 1stAirbus » 13 aprile 2015, 12:25

Io trovo molto curioso e sinceramente inopportuno che sia stato sentenziato un rimborso a carico dello Stato...
Non ha senso.
Forse che si voglia "compensare" in qualche modo i parenti delle vittime per un fatto che coinvolge almeno mezzo Mondo? Comunque ingiusto. E pure un po' tardivo.
Sembra quasi che qualsiasi cosa si faccia, a questo punto sia sempre sbagliata.
Bisognerebbe dire la verità, ma dev'essere una verità talmente scottante che neppure a oltre trent'anni di distanza possa essere resa pubblica (tipo l'assassinio di Kennedy?) esiste davvero una verità simile? Mi risulta difficile pensarci. :|

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da bulldog89 » 13 aprile 2015, 12:33

Un missile presumibilmente straniero che abbatte un aereo civile italiano in Italia mi sembra abbastaza "scottante"...

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da musicaldoc » 13 aprile 2015, 12:58

1stAirbus ha scritto:Io trovo molto curioso e sinceramente inopportuno che sia stato sentenziato un rimborso a carico dello Stato...
Non ha senso.
Forse che si voglia "compensare" in qualche modo i parenti delle vittime per un fatto che coinvolge almeno mezzo Mondo? Comunque ingiusto. E pure un po' tardivo.
Sembra quasi che qualsiasi cosa si faccia, a questo punto sia sempre sbagliata.
Bisognerebbe dire la verità, ma dev'essere una verità talmente scottante che neppure a oltre trent'anni di distanza possa essere resa pubblica (tipo l'assassinio di Kennedy?) esiste davvero una verità simile? Mi risulta difficile pensarci. :|
beh insomma, non sarà giusto nei confronti dello Stato italiano, ma lo trovo giustissimo nei confronti di chi ha subito il torto.
Che si fa, si continua a calpestare con ramponi i diritti di chi innocente ne è andato di mezzo?
Siccome è mezzo mondo coinvolto i danneggiati devono rimanere "cornuti e mazziati"?

Finchè, utopia, non esisterà un "fondo mondiale" cui attingere per risarcimenti in situazioni multi-nazionali, trovo non giusto ma giustissimo che per lo meno paghi lo Stato in cui è successo. Personalissimo e opinabilissimo parere.
Ultima modifica di musicaldoc il 13 aprile 2015, 13:00, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da 1stAirbus » 13 aprile 2015, 12:59

Un missile presumibilmente straniero che abbatte un aereo civile italiano in Italia mi sembra abbastaza "scottante"...
Mah, normalmente si chiede scusa, si pagano un bel po' di milioni e la cosa finisce li.
Normalmente!

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 13 aprile 2015, 13:10

musicaldoc ha scritto:
1stAirbus ha scritto:Io trovo molto curioso e sinceramente inopportuno che sia stato sentenziato un rimborso a carico dello Stato...
Non ha senso.
Forse che si voglia "compensare" in qualche modo i parenti delle vittime per un fatto che coinvolge almeno mezzo Mondo? Comunque ingiusto. E pure un po' tardivo.
Sembra quasi che qualsiasi cosa si faccia, a questo punto sia sempre sbagliata.
Bisognerebbe dire la verità, ma dev'essere una verità talmente scottante che neppure a oltre trent'anni di distanza possa essere resa pubblica (tipo l'assassinio di Kennedy?) esiste davvero una verità simile? Mi risulta difficile pensarci. :|
beh insomma, non sarà giusto nei confronti dello Stato italiano, ma lo trovo giustissimo nei confronti di chi ha subito il torto.
Che si fa, si continua a calpestare con ramponi i diritti di chi innocente ne è andato di mezzo?
Siccome è mezzo mondo coinvolto i danneggiati devono rimanere "cornuti e mazziati"?

Finchè, utopia, non esisterà un "fondo mondiale" cui attingere per risarcimenti in situazioni multi-nazionali, trovo non giusto ma giustissimo che per lo meno paghi lo Stato in cui è successo. Personalissimo e opinabilissimo parere.
Grossa parte dell'apparato statale, servizi e militari di alto rango, sapevano tutta la verità ed hanno non solo taciuto ma depistato. Lo Stato italiano non è responsabile dell'abbattimento dell'aereo ma lo è del depistaggio e dell'omertà, quindi è giusto che paghi le PROPRIE vittime! E ce ne sono probabilmente altre non ufficiali, troppe morti incredibili nei mesi ed anni successivi al fatto... Non si può essere un alto funzionario dello Stato e dimostrare maggiore fedeltà ad organizzazioni politico-militari estere che allo Stato cui si è giurata fedeltà.
Si chiama ALTO TRADIMENTO ed in guerra era punito con la fucilazione.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da musicaldoc » 13 aprile 2015, 13:15

1stAirbus ha scritto:
Un missile presumibilmente straniero che abbatte un aereo civile italiano in Italia mi sembra abbastaza "scottante"...
Mah, normalmente si chiede scusa, si pagano un bel po' di milioni e la cosa finisce li.
Normalmente!
Dici bene, normalmente si chiede scusa e si assumono le proprie responsabilità, purtroppo nei Palazzi si pretende che a chiedere scusa siano quasi sempre gli "altri".

Poi ci si domanda nei talkshow perché il cittadino comune perde sempre più fiducia nei confronti delle Istituzioni...ma a volte è proprio il cittadino medio che troppo spesso favorisce questa deriva.
Un ultimo, tragicomico e surreale esempio, proprio un'oretta fa ho letto un'intervista ad uno degli amici del killer del tribunale di Milano dell'altro giorno. Tassista milanese, raccontava i decenni d'oro del suo gruppetto di 4 amici "....sia benedetto Craxi, almeno con lui si "mangiava" tutti, ora i politici succhiano e basta."

http://milano.corriere.it/notizie/crona ... 6413.shtml

Prosit! :(
Ultima modifica di musicaldoc il 13 aprile 2015, 13:16, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da 1stAirbus » 13 aprile 2015, 13:15

Non si può essere un alto funzionario dello Stato e dimostrare maggiore fedeltà ad organizzazioni politico-militari estere che allo Stato cui si è giurata fedeltà.
Si chiama ALTO TRADIMENTO ed in guerra era punito con la fucilazione.
Ma lo sappiamo se è davvero andata così?
Voglio dire, è appurato che l'alto funzionario X ha dimostrato fedeltà a un'organizzazione (militare o meno) estera?
E perché, allora, non ne risponde codesto alto funzionario (senza arrivare alla fucilazione, naturalmente)?

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 13 aprile 2015, 13:19

1stAirbus ha scritto:
Non si può essere un alto funzionario dello Stato e dimostrare maggiore fedeltà ad organizzazioni politico-militari estere che allo Stato cui si è giurata fedeltà.
Si chiama ALTO TRADIMENTO ed in guerra era punito con la fucilazione.
Ma lo sappiamo se è davvero andata così?
Voglio dire, è appurato che l'alto funzionario X ha dimostrato fedeltà a un'organizzazione (militare o meno) estera?
E perché, allora, non ne risponde codesto alto funzionario (senza arrivare alla fucilazione, naturalmente)?
Ormai, grazie anche alle leggi e leggine varie varate dal nostro parlamento e dai nostri governi per parare il sederino di qualche politico importante, è tutto caduto in prescrizione. Nessuno pagherà per quanto è successo.

Non so quanti anni hai. Mai sentito parlare, per esempio, di cose come "stay behind/gladio"?

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da 1stAirbus » 13 aprile 2015, 13:21

Appunto, non è giusto.
E non è giusto nemmeno nei confronti di quei bravi funzionari (appartenenti sempre allo Stato italiano) che si sono dati da fare al massimo per fare chiarezza e che magari ci hanno pure rimesso di tasca propria. :|
Non so quanti anni hai. Mai sentito parlare, per esempio, di cose come "stay behind/gladio"?
Già, la famosa "gladio"... di grande ispirazione democratica :roll:
Ti dirò, ai miei tempi l'insegnante era solita punire tutta la classe quando non usciva fuori il colpevole. Ma erano le elementari. Che il concetto si possa estendere all'occorrenza? :|
Ultima modifica di 1stAirbus il 13 aprile 2015, 13:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Italia condannata a risarcire vittime Ustica: "fu missile"

Messaggio da Lampo 13 » 13 aprile 2015, 13:22

1stAirbus ha scritto:Appunto, non è giusto.
E non è giusto nemmeno nei confronti di quei bravi funzionari (appartenenti sempre allo Stato italiano) che si sono dati da fare al massimo per fare chiarezza e che magari ci hanno pure rimesso di tasca propria. :|
Qualcuno ci ha probabilmente rimesso anche la vita, molti la carriera...

Rispondi