essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da AirGek » 10 agosto 2013, 13:05

Appunto, è tutta una questione di immagine, è solo quello che conta.

Metti a paragone lui di cui sai solo abbia mostrato le chiappe ad un fotografo in rullaggio e un Sum Tin Wong del volo Asiana tirato a lucido senza sapere cosa ha combinato e quello con cui voleresti è Sum Tin Wong.

Con questo non intendo denigrare i sostenitori della professionalità, alla fine sono pure io d'accordo, è solo un pensiero per dire che appunto, è tutta questione di immagine, così come non si vogliono tatuaggi i zone visibile o anelli al naso. La sostanza viene dopo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
silvernik1
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 16 settembre 2005, 18:46
Località: LIML MILANO

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da silvernik1 » 10 agosto 2013, 13:28

hawk-eyed ha scritto:
silvernik1 ha scritto:è una persona/pilota di cui non fidarsi?non so..ma sicuramente non é che un professionista diventa di colpo un idiota o perde tutte le sue capacità x via di un "errore" !
ah sì ?! :roll: il "signor" :?: Schettino, a te, non dice nulla ?!


ho messo "errore" tra virgolette proprio perchè intendevo questa cosa goliardica...Schettino ha compiuto un errore diverso,un errore tecnico di maovra..non credo che le due cose siano paragonabili no???


Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da ELTAR » 10 agosto 2013, 13:33

AirGek ha scritto:Metti a paragone lui di cui sai solo abbia mostrato le chiappe ad un fotografo in rullaggio e un Sum Tin Wong del volo Asiana tirato a lucido senza sapere cosa ha combinato e quello con cui voleresti è Sum Tin Wong.
Esatto... Sarebbe come giudicare te dal tuo avatar... :drunken:
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9559
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da tartan » 10 agosto 2013, 13:58

L'immagine è comunicazione, l'immagine di se è comunicazione di se, la comunicazione induce reazioni, che sono a loro volta comunicazione. Ognuno comunica come sa e riceve come vuole. Non c'è niente di asettico e universale. Io dietro a un evento non ci vedo solo l'evento in sé, ci vedo di più, o di meno, come meglio vi aggrada, ed esprimo il mio parere che dovrebbe essere solo comunicazione del mio pensiero da aggiungere ad altri input e non oggetto di critica. La mia educazione non si è formata su you tube e neanche sui reality in tv, ma deriva da continui scambi di idee diverse dalle mie. Addirittura, quando mi trovo in ambienti in cui sono tutti daccordo, divento automaticamente il contraltare, anche esprimendo idee che non sono le mie, ma solo per verificare quanto io sia vicino o lontano da una possibile idea di verità temporale in quanto relativa ai tempi che si stanno vivendo.
Ribadisco il mio pensiero, con quello non ci volerei. Non devo passare il tempo ad indagare se era fermo o se era in movimento o se è un grande manico, o se o se, e non devo aspettare la soluzione di un possibile incidente per decidere se volarci oppure no, è semplicemente una questione di immagine che ha dato di sé a me e solo a me, tutto qui. E non facciamo paragoni che non ci azzeccano niente, tipo con questo ci voli e con quello? Ci voleresti? Con questo tipo di ragionamento si potrebbe sconfinare o cadere, come preferite, in altri tipi di discorsi assolutamente vietati in questo sito.

Quell'automatismo proprio non si riesce a togliere? :D
Ultima modifica di tartan il 10 agosto 2013, 14:06, modificato 1 volta in totale.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9559
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da tartan » 10 agosto 2013, 14:03

silvernik1 ha scritto:
hawk-eyed ha scritto:
silvernik1 ha scritto:è una persona/pilota di cui non fidarsi?non so..ma sicuramente non é che un professionista diventa di colpo un idiota o perde tutte le sue capacità x via di un "errore" !
ah sì ?! :roll: il "signor" :?: Schettino, a te, non dice nulla ?!


ho messo "errore" tra virgolette proprio perchè intendevo questa cosa goliardica...Schettino ha compiuto un errore diverso,un errore tecnico di maovra..non credo che le due cose siano paragonabili no???
E' vero, ancora non sono paragonabili! (Comunque la nave li non ci sarebbe dovuta stare, come non ci dovrebbero stare a Venezia, però ci stanno. Cos'è, cultura moderna? Che messaggio arriva da certi comportamenti generalizzati e superficiali?)
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Giuseppe Cei
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 103
Iscritto il: 27 febbraio 2010, 10:52

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da Giuseppe Cei » 10 agosto 2013, 14:39

La "sbracataggine" è la cifra del nostro tempo.
Le regole non sono una privazione di libertà, sono l'esatto contrario,rispettando le regole rispetto gli altri, alla fine c'è libertà per tutti , poichè anche gli altri, rispettando le regole, rispettano me.
Chi contravviene alle regole incorre in sanzioni, ed è giusto sanzionare anche il pilota giocherellone, sanzionare, non condannare alla pena capitale o al carcere.

Forse anche in Spagna usano dire "E' severamente vietato. (Una cosa o è vietata o non lo è, che c'azzecca "severamente"? :D )

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da mermaid » 10 agosto 2013, 14:47

ma sono l'unica che vorrebbe sentire anche l'altra campana? insomma, abbiamo già sentenziato che questo voleva mostrare il c**o di proposito, per goliardia, per scommessa, per quello che volete. io voglio ancora pensare che abbia avuto una tarantola velenosissima nelle mutande (con buona pace di sardinian :mrgreen: ) e che non sia così foglione...
Immagine

Ti!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9559
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da tartan » 10 agosto 2013, 14:51

Fosse stata AZ, qualche cosa li didietro nelle mutande da espellere ce la aveva di sicuro, trattandosi di Iberia, francamente non saprei! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da ELTAR » 10 agosto 2013, 16:32

mermaid ha scritto: io voglio ancora pensare che abbia avuto una tarantola velenosissima nelle mutande
E magari stesse per schiacciarla contro il finestrino!! Meno rischi e meno complicazioni... Il primo pensiero infatti potrebbe essere stato il sidestick ma poi l'eventualità di "sbagliare mira" deve aver fatto cambiare idea al malcapitato.
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4679
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da sardinian aviator » 10 agosto 2013, 17:51

Tutta questa discussione mi ha fatto venire in mente due frasi ricorrenti soprattutto fra i giovani, ma non solo, appartenenti alla categoria delle "ragazzate", "goliardia" ecc....
La prima è: "ma in fondo non è successo niente", tipica espressione che si usa ex post per giustificare un fatto di per sé illecito ma che fortunatamente non ha prodotto danni. Se non c'è il danno non c'è la persona offesa e quindi, magicamente, non c'è più neanche il fatto illecito. Quindi se vado a 100 km/h in mezzo alle bancarelle del mercato ma non ammazzo nessuno e la gente mi vuole linciare, hanno torto loro e ragione io.
La seconda frase è: "...ma non l'ho fatto apposta", tipicamente usata quando invece il danno si è purtroppo prodotto. La giustificazione escluderebbe il dolo, la volontà di causare un danno, dimenticando tuttavia che questo si può produrre appunto per colpa, ovvero negligenza, imperizia ed inosservanza di norme. Anche questa seconda frase, per i cultori delle goliardate, dovrebbe far guadagnare il perdono.
A me pare che entrambe gli atteggiamenti siano un modo fanciullesco per non farsi carico di alcuna responsabilità, espressione di una cultura perdonistica che fa prevalere la manifestazione di sé rispetto alla previsione delle conseguenze dei propri atti.
Traslati in campo aeronautico, e in particolare nel campo della sicurezza del volo, questi atteggiamenti appartengono alla cultura "reattiva". Intervengo semmai dopo che l'incidente si è verificato, perché se in fondo non è successo nulla non c'è motivo per intervenire. L'altra cultura, quella che cui tutti noi qua dentro dovremmo tendere, è invece quella "proattiva", che tende cioè a cogliere i sintomi, i prodromi, l'"odore" dell'incidente prima che esso si verifichi, proprio allo scopo di impedirlo. Fanno parte di questa cultura lo studio accurato degli inconvenienti minori, dei comportamenti, degli sbagli ripetitivi ecc.... proprio per individuare le failure latenti e per eliminarle.
Va da sé che un membro di equipaggio di un volo di linea che si cala le braghe nel cockpit, come uno studente delle medie in gita all'ultimo posto dell'autobus, sia meritevole di analisi. Quello sarà magari un ottimo manico, ma se non sa resistere alla tentazione della goliardata mentre è in servizio, prima o poi qualche altro errore più grosso lo commette. Oltre alla sanzione, io andrei a rivedere i meccanismi di selezione, il suo profilo psicologico, il suo curriculum. E se ho dei dubbi lo tolgo dal cockpit; per il suo ed il nostro bene.
Questa fa una compagnia seria, e questa è la mia opinione.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

hawk-eyed
FL 150
FL 150
Messaggi: 1573
Iscritto il: 13 aprile 2010, 17:39

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da hawk-eyed » 10 agosto 2013, 18:56

sardinian, come non quotarti!

purtroppo ci sono in aviazione questi comportamenti ma mi stupisce il fatto che se quello sia veramente (e lo sarà) un membro dell'equipaggio, dopo tanto impegno nell'imparare le 14 materie dell'ATPL, dopo aver vissuto (se è vissuto) in un ambiente aeronautico sano (lo speriamo...) dopo, dopo, dopo... ecco! proprio uno così... dimostra esattamente l'opposto, ossia, ha capito ma non ha capito niente... boh...
Immagine

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da bigshot » 10 agosto 2013, 21:28

Bah, a me pare un cartonato... di donna ma tra foto e vetro l'effetto sembra abbastanza schiacciato ed innaturale.

Ily
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 146
Iscritto il: 11 novembre 2012, 11:31

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da Ily » 11 agosto 2013, 19:40

whoa !! aspettate un momento ! sento dire che "quello" sia un pilota, un co-pilota...
ma dove avete capito che sia un membro dell'equipaggio ?? (sì, lo può essere).
siete riusciti a vedere le strisce sulle spalle sue ??
e se fosse un ragazzotto figlio del "comandante" (?) , oppure uno qualsiasi senza essere figlio di comandante ?
no, chiedo è... può benissimo darsi che non sia un membro dell'equipaggio, giusto per la chiarezza ! :wink:

Giochiamo a fare la piccola avvocata dell'accusa:
1) Il buontempone indossa una camicia bianca e un paio di pantaloni blu, entrambi capi tipici della divisa di un pilota.
2) Il buontempone è in una cabina di pilotaggio di un aereo, che solitamente non è un luogo molto trafficato.
3) L'areo sembra in movimento.
4) Nella foto si vede il comandante, ma non il copilot

Due coincidenze fanno un indizio, e tre una prova 8)

Comunque, anche se il tizio non fosse un pilota o un aa/vv, comunque il comandante ha dimostrato scarsa professionalità lasciandogli fare quello che ha fatto, IMHO.

Ily
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 146
Iscritto il: 11 novembre 2012, 11:31

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da Ily » 11 agosto 2013, 19:51

Comunque a me la questione sembra semplice:
1) Io presidente di Iberia assumo una persona perché faccia un certo lavoro.
2) Questa persona mentre indossa la divisa di Iberia e sta dentro un mio aereo rappresenta la mia compagnia.
3) Questa persona durante il lavoro fa pubblicamente un gesto offensivo (perché quella specifica parte anatomica di solito si mostra a chi si vuol deridere).
4) Quindi quel dipendente danneggia l'immagine della mia azienda.

Qui non mi sembra un problema di addestramento, preparazione tecnica, sicurezza eccetera eccetera. Da questo punto di vista mi sembra un episodio molto simile a quello della hostess che mostro il dito medio a un passeggero, e venne licenziata perché la foto fu resa pubblica.
Io considero quella persona poco avveduta e non in grado di capire quando si può scherzare e quando no, semplice.
Oltretutto non si rende conto che dalla matricola dell'aereo è facilissimo risalire alla sua identità, e che una foto del genere, se pubblicata su internet (cosa puntualmente avvenuta) potrebbe danneggiarlo anche nel caso in cui volesse cambiare compagnia aerea.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da bigshot » 11 agosto 2013, 21:03

Ily ha scritto:Io considero quella persona poco avveduta e non in grado di capire quando si può scherzare e quando no, semplice.
Il problema è il momento dello scherzo e la tipologia di scherzo.
Sarebbe davvero un brutto mondo dove vivere se non si potesse scherzare MAI :albino:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9559
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da tartan » 11 agosto 2013, 21:29

Ily ha scritto:Io considero quella persona poco avveduta e non in grado di capire quando si può scherzare e quando no, semplice.
E scusa se è poco, visto che si tratta di una persona che ha la responsabilità della vita di diverse persone.
@ bigshot
La vita è un gioco e si deve scherzare il più spesso possibile, anche quando c'è in gioco la vita, purché sia solo la tua. E prima di pensare che non è successo niente, rileggiti sardinian.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

davide86
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 61
Iscritto il: 26 agosto 2005, 0:59

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da davide86 » 11 agosto 2013, 23:07

altro bizzarro


Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da bigshot » 12 agosto 2013, 14:24

tartan ha scritto:@ bigshot
La vita è un gioco e si deve scherzare il più spesso possibile, anche quando c'è in gioco la vita, purché sia solo la tua.
Perfettamente d'accordo :)
tartan ha scritto: E prima di pensare che non è successo niente, rileggiti sardinian.
Mi sa che hai sbagliato persona, sono d'accordo anche su questo :albino:

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da fulmin » 14 agosto 2013, 19:19

conosco bene la compagnia dell'ultimo video... 8) grandi!
B737- 800WL

Avatar utente
TheClubber
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 959
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:13
Località: 40km da BGY

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da TheClubber » 16 agosto 2013, 1:37

davide86 ha scritto:altro bizzarro

Una domanda in merito al video: in fase di atterraggio perché il copilota muove avanti e indietro la cloche? :?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da flyingbrandon » 16 agosto 2013, 3:15

TheClubber ha scritto:
davide86 ha scritto:altro bizzarro

Una domanda in merito al video: in fase di atterraggio perché il copilota muove avanti e indietro la cloche? :?
Per lo stesso motivo per cui muove destra e sinistra...tiene l'aereo dove vuole che stia. C'è chi accentua di più i movimenti chi meno...ma le condizioni esterne ti portano comunque spesso a fare delle correzioni...soprattutto vicino a terra dove più frequentemente si trovano dei moti d'aria più "turbolenti"...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
TheClubber
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 959
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:13
Località: 40km da BGY

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da TheClubber » 17 agosto 2013, 0:44

Ah, una volta avevo letto che lo faceva anche per rendere meno brusco il contatto con la pista. Bufala? :|

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da flyingbrandon » 17 agosto 2013, 1:35

TheClubber ha scritto:Ah, una volta avevo letto che lo faceva anche per rendere meno brusco il contatto con la pista. Bufala? :|
si tratta di tecniche. dare un colpetto in avanti prima della toccata...sul 737 era utile...sul 320 mica tanto...sull'80 in tanti dicono di sì quindi dipende dall'aereo....e dipende dalla tua personale tecnica. dall'aereo, per quanto rigaurda la posizione del carrello. Se tiri il volantino verso di te molto vicino a terra...sei tu stesso che porti al contatto le ruote quindi è più brusco. Se accompagni leggermente in avanti viene più soft. Ma l'atterarggio....almeno per quanto mi riguarda, è sempre un qualcosa del "momento".... ci sono davvero tante variabili in gioco da non poter essere definito in modo universale! :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

ghiga
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 119
Iscritto il: 28 marzo 2013, 18:28
Contatta:

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da ghiga » 17 agosto 2013, 23:58

Per me é un fotomontaggio. Photoshop fa molti miracoli, moltiplica i cul*** e i pesci. :mrgreen:

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: essere nel posto giusto e nel momento giusto...

Messaggio da Ponch » 21 agosto 2013, 1:15

flyingbrandon ha scritto:si tratta di tecniche. dare un colpetto in avanti prima della toccata...sul 737 era utile...
eheh. :)
Is it light where you are yet?

Rispondi