B737 Air Italy short landing

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

B737 Air Italy short landing

Messaggio da Zortan » 5 dicembre 2013, 1:03

Da repubblica:
Aereo di Air Italy a Skiathos: l'atterraggio è da brividi
Il pilota di questo B737 della compagnia tricolore ha toccato terra molto prima (come dimostrano i segni della frenata) di quanto avrebbe dovuto. Nel video - girato ad agosto - il velivolo sembra quasi sfiorare una strada adiacente alla pista. Il pilota, subito dopo l'accaduto, sospeso e sottoposto a un'inchiesta, è stato poi assolto perché l'Enac ha considerato la manovra "corretta nelle condizioni date"
Immagine

:shock:

Video e link:

http://video.repubblica.it/mondo/aereo- ... 804/147311

Alla fine non è successo nulla.
Ma, com'è possibile ? Colpo d'aria discendente ? chi ne sa di più ?

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da bulldog89 » 5 dicembre 2013, 8:32

A me sembra che sia semplicemente arrivato basso...

Comunque quando i """""giornalisti""""" smetteranno di pubblicare video a casaccio trovati su youtube staremo tutti meglio. Questo "incidente" è vecchissimo, non è successo recentemente.

Avatar utente
Zenith
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 251
Iscritto il: 23 ottobre 2010, 22:14
Località: Concordia Sagittaria

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Zenith » 5 dicembre 2013, 20:53

Il "molto prima" saranno si e no 5 metri....

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5818
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da sigmet » 5 dicembre 2013, 22:38

La pista dietro al c**o, la benzina nelle cisterne e il cielo sopra la testa .. non servono a un c***o! :mrgreen:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2785
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Marco92 » 6 dicembre 2013, 20:14

Da un forum americano:

FO: "I betcha you can't make taxi A2."
CP: " Hold my gelato and watch this."

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 8 giugno 2019, 19:31

sono tornato oggi da skiathos,
chiaramente ho passato parecchio tempo in testata pista.
mi sono riguardato varie volte il video in questione, credo da profano che se la sia rischiata un pochino.
nella strada poteva esserci una vettura o un piccolo camioncino e il rischio di toccarlo ci sarebbe stato, chiaramente è un mio pensiero.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9558
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da tartan » 8 giugno 2019, 22:03

Il tuo pensiero è corretto. Il passaggio in soglia pista è previsto dalla certificazione (che significa quello a cui ti devi attenere) a 50 ft che significa in metri 15, pari ad una palazzina di 5 piani. Per soglia pista non si intende una eventuale strada che passa prima della suddetta, quindi sulla strada la quota deve essere superiore. Ora, se è passato così basso sicuramente qualche giustificazione la avrà avuta, comunque non è la norma!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 9 giugno 2019, 0:39

Considera Pino che a 15 metri di altezza non credo che passino sulla strada, se 15 metri sono una palazzina di 5 piani credo ad occhio che siano molto ma molto più bassi.

A differenza di saint marteen dove a dividere la strada dal sedime aeroportuale vi è una rete alta circa due metri li a skiathos non c'è neanche quella.
c'è un guard rail di 50/70 centrimenti e poi 7/8 metri per l inzio pista.
se vedi nella foto del 737 air italy si vedono bene dei cartelli blu che indicano di stare attenti al jet blast, saranno alti circa 1.70 e sono ai lati mentre al centro è tutto libero.

Mentre ero li è atterrato un 717 di volotea che è passato veramente ma veramente basso, impressionante, considera che non potevo chiaramente misurare l altezza, ma una certa esperienza sulle soglie pista da spotter l ho maturata.
Poi quando ci vediamo ti faccio vedere i video fatti.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Lampo 13 » 9 giugno 2019, 6:43

La pista è dal 2014 di 1.628 mt. ma quando ci atterravo io con i charter era di 1.518 mt, non c'era recinzione aeroportuale ed i bagagli arrivavano sotto bordo a dorso d'asino... altri tempi.
I charter era ovviamente estivi e si decollava magari ad agosto, a metà giornata, temperature anche di 34°,
voli pieni in quanto charter di aziende turistiche, bagagli enormi e non pesati (si calcolavano dei pesi fissi),
insomma, era molto più problematico il decollo rispetto all'atterraggio, spesso si faceva scalo a brindisi per
rifornire e ripartire per la destinazione finale perché, giustamente, ci si prendevano dei margini "a spanne".

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da AirGek » 9 giugno 2019, 9:12

Con autobrake MAX ti fermi ovunque, ancor di più su pista asciutta... di solito in questi aeroporti deve funzionarti tutto per poterci andare... anti-skid, autospeedbrak ecc... non ci sono mai stato in quello specifico aereoporto ma non vedo il motivo di passare così basso per toccare così presto...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Valerio Ricciardi » 9 giugno 2019, 12:12

Lampo 13 ha scritto: quando ci atterravo io con i charter era di 1.518 mt, (...) si decollava magari ad agosto, a metà giornata, temperature anche di 34°, (...) voli pieni in quanto charter di aziende turistiche, bagagli enormi e non pesati (si calcolavano dei pesi fissi), insomma, era molto più problematico il decollo rispetto all'atterraggio
E vorrei vedere... lo vedo abbastanza vicino al limite, altro che flex... :shock:
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 9 giugno 2019, 21:30

Spero con queste foto di dare un testimonianza delle misure e delle distanze
Allegati
IMG_20190606_154324.jpg
IMG_20190601_101255.jpg

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9558
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da tartan » 10 giugno 2019, 19:07

fabrizio66 ha scritto:Considera Pino che a 15 metri di altezza non credo che passino sulla strada, se 15 metri sono una palazzina di 5 piani credo ad occhio che siano molto ma molto più bassi.

A differenza di saint marteen dove a dividere la strada dal sedime aeroportuale vi è una rete alta circa due metri li a skiathos non c'è neanche quella.
c'è un guard rail di 50/70 centrimenti e poi 7/8 metri per l inzio pista.
se vedi nella foto del 737 air italy si vedono bene dei cartelli blu che indicano di stare attenti al jet blast, saranno alti circa 1.70 e sono ai lati mentre al centro è tutto libero.

Mentre ero li è atterrato un 717 di volotea che è passato veramente ma veramente basso, impressionante, considera che non potevo chiaramente misurare l altezza, ma una certa esperienza sulle soglie pista da spotter l ho maturata.
Poi quando ci vediamo ti faccio vedere i video fatti.
La certificazione prevede il passaggio a 50 ft, circa 15 metri sulla soglia pista che è sicuramente dopo la strada. Quell'aereo era fuori certificazione. Così come tutti quelli che lo hanno preceduto e seguito se quella quota era la sola che consentiva un atterraggio. Le regole sono le regole, se poi ognuno fa come vuole, allora decidete voi con chi volare e non andate a raccontare che volare è sicuro più del guidare una auto.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da musicaldoc » 11 giugno 2019, 0:02

tartan ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:.....
La certificazione prevede il passaggio a 50 ft, circa 15 metri sulla soglia pista che è sicuramente dopo la strada. Quell'aereo era fuori certificazione. Così come tutti quelli che lo hanno preceduto e seguito se quella quota era la sola che consentiva un atterraggio. Le regole sono le regole, se poi ognuno fa come vuole, allora decidete voi con chi volare e non andate a raccontare che volare è sicuro più del guidare una auto.
Più vi leggo e più rimango perplesso di fronte al mondo trasporto aeronautico civile.... sì certo le statistiche dicono che ecc ecc ecc, ma, in questo caso per esempio, come si sposano le parole di Tartan, cui credo senza ombra di dubbio, con quanto scritto nel comunicato e che riporto qui sotto?

" assolto perché l'Enac ha considerato la manovra "corretta nelle condizioni date"" :?: :?: :?:

Enac considera "le regole" interpretabili elasticamente?
Fosse passato di lì in quel momento un bel camion cisterna la manovra quindi non sarebbe stata egualmente corretta perché ci sarebbe stato il camion in quella nuova condizione data?
Catalano non avrebbe fatto di meglio!

Francamente sono frastornato, statisticamente è vero che non c'è da avere paura più che tirare giù una valigia pesante da un soppalco con una scala traballante in casa, ma tutta questa sbandierata sicurezza intrinseca io non la vedo proprio... certificazioni affrettate, regole interpretate ad personam, addestramento fatto su tablet per risparmiare il costo del sim....a spulciare le migliaia di post del forum se ne trovano a iosa di esempi di un sistema intrinsecamente critico che, lungi dall'essere perfetto, fa invece oggettivamente acqua da tutte le parti.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 giugno 2019, 9:16

musicaldoc ha scritto: Francamente sono frastornato, statisticamente è vero che non c'è da avere paura più che tirare giù una valigia pesante da un soppalco con una scala traballante in casa, ma tutta questa sbandierata sicurezza intrinseca io non la vedo proprio... certificazioni affrettate, regole interpretate ad personam, addestramento fatto su tablet per risparmiare il costo del sim....a spulciare le migliaia di post del forum se ne trovano a iosa di esempi di un sistema intrinsecamente critico che, lungi dall'essere perfetto, fa invece oggettivamente acqua da tutte le parti.
Le statistiche dicono che la tendenza relativa al computo degli eventi sfavorevoli è rassicurante.

Ciò nonostante non so se io debba considerare più inquietante quanto ricordato da Tartan
- Il passaggio in soglia pista è previsto dalla certificazione (che significa quello a cui ti devi attenere) a 50 ft che significa in metri 15 (...)

... (a parte il dettaglio irrilevante che "un piano" col solaio vale un po' più di 3 m, sui 3,30 convenzionalmente quindo son meno di 5 piani ma non rileva) capirai, il velivolo nella foto ha il battistrada degli pneumatici del MLG che passa (è bastato trovare in rete le specifiche dei modelli e poi prendere un righello da appoggiare al fermo immagine ingrandito e fare delle proporzioni da scuola media) a 3,10 m sopra il tetto della vettura rossa, una Suzuki Vitara I serie cabrio, a 1,9 m sopra il tetto della vettura che si vede di fronte, un piccolo Fiat Strada versione furgonata e stimo a 1,6 m scarsi sopra la soglia pista.
Il tutto con un rateo di discesa abbastanza veloce; la possibilità arrivando tanto bassi di sbagliare di quel tanto da avere un contatto prima della soglia pista con qualcosa, a quella velocità (130-140 kts? Mi correggano i piloti se sbaglio) non posso immaginare fosse seriamente del tutto remota.

o quanto narrato da Lampo13
- (...) quando ci atterravo io con i charter era di 1.518 mt, non c'era recinzione aeroportuale (...) I charter erano ovviamente estivi e si decollava magari ad agosto, a metà giornata, temperature anche di 34°, voli pieni in quanto charter di aziende turistiche, bagagli enormi e non pesati (si calcolavano dei pesi fissi), insomma, era molto più problematico il decollo rispetto all'atterraggio (...)

(con una pista di 1.518 m - mi correggano senza pietà Tartan e i piloti se sbaglio - hai a disposizione si e no la lunghezza da destinare alla TORA, senza adeguato spazio per la stopway. Leggo che per un 737NG/800 a pieno carico l'ASDA ottimale sarebbe di 2600m a livello del mare e 15 °C; in questo studio
http://ospiti.comune.siena.it/filoerba/ ... taampu.pdf
cui ogni tanto do' un occhiata quando debbo confrontare un dato, Firenze Peretola è considerato aeroporto critico per le a/m che vi operano con una TORA di 1.603/1.672m...).

Perciò malgrado l'evidenza dei tanti voli che decollano e atterrano a Skiatos dimostri che materialmente i velivoli che vi operano in condizioni normali "ce la fanno", mi sembra che in quell'isola come minimo ogni margine di sicurezza si riduca ben al di sotto dei limiti richiesti dalle certificazioni nell'eventualità di un qualsiasi evento che abbassi seriamente le performance dell'a/m, figuriamoci il caso in cui possa richiedere al pilota di decidere un RTO. Quindi viene seriamente da chiedersi se le normative, definite con l'esperienza e la valutazione attendibile da tecnici qualificati - ingegneri, piloti etc - poi siano applicate sempre con serietà o meno, o solo quando le condizioni al contorno non ne rendano realmente difficile l'applicazione.
La parola su questo ovviamente va ai tecnici del forum.
Ultima modifica di Valerio Ricciardi il 11 giugno 2019, 9:41, modificato 1 volta in totale.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 giugno 2019, 9:40

musicaldoc ha scritto: Fosse passato di lì in quel momento un bel camion cisterna (...)
Al netto ovviamente di miei eventuali possibilissimi errori di misura dalle immagini, stante che 1,8m (sommità del tetto della cabina di un Fiat Strada in versione furgonata) +1,9m = 3,7m, dunque il battistrada del MLG parrebbe essere passato a 3,70 m dal piano stradale, un'autocisterna carica di infiammabili in Grecia è autorizzata a circolare in strada con una sagoma dell'altezza massima di 4 m, 30 cm di più. Un contatto praticamente certo, a 130-140 kts (se non sbaglio). Trovo perciò molto assennato che Zortan e fabrizio66 si siano posti il problema, e probabilmente per incompetenza non mi riesce di comprendere appieno la logica della conclusione di ENAC.
Però constatiamo che in quel momento non è passata. Mi fermo qui per evitarmi inviti ad avvicinarmi all'orinale.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
cpt riccardo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 534
Iscritto il: 10 aprile 2008, 20:19

B737 Air Italy short landing

Messaggio da cpt riccardo » 11 giugno 2019, 9:54

Perdonatemi se faccio una piccola digressione per una domanda. Molto della discussione si basa su l’affermazione “Enac ha assolto perché la manovra era corretta in quelle condizioni”. Esiste una fonte ufficiale che confermi questa cosa o la fonte rimane Repubblica?


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da air.surfer » 11 giugno 2019, 10:42

Bo? A me sembra strano che ENAC abbia competenza su di un evento accaduto in un'altra nazione. Ma non sono esperto sulla questione.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da AirGek » 11 giugno 2019, 10:48

Le regole ci sono. Uomini le scrivono e (altri) uomini le applicano (o sono tenuti ad applicarle). Chi è ai comandi fa come meglio crede e se ne assume la responsabilità, non è forse per questo che si è pagati bene?

Lavorare con i “se” a episodio compiuto ha poco senso.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 giugno 2019, 11:05

Non si tratta di fare nemmeno marginalmente blame culture sul PF che si è assunto la responsabilità di eseguire in quel modo la manovra, evidentemente a consuntivo riuscita; devo presumere che non avesse il minimo interesse personale ad "esibirsi" in una manovra al limite. Peraltro, in condizioni di emergenza va potenzialmente bene tutto ciò che possa riuscire, e a nessuno è venuto nemmeno di striscio in mente di sanzionare i piloti del Glimi glider perché erano atterrati dove han posato con successo le ruote. Ci mancherebbe pure.

Però non dico tanto, ma come minimo se a Skiatos ci sono tot metri di pista e se leggi in giro il minimo sindacale di sicurezza per una corretta operatività di un certo a/m è tot+tot m, se proprio non puoi allungare ulteriormente la pista quantomeno inventati un sottopasso che elimini la necessità del passaggio del nastro di asfalto per le autovetture vicino all'avvicinamento per 01, togli le recinzioni trasversali e rendi sterile al passaggio di chicchessia la spiaggetta e ciò che c'è fra la medesima e testata pista. Così com'è, se i piloti hanno "necessità" di fare ciò che fanno, quella infrastruttura non mi parrebbe organizzata in modo accettabile.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5818
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da sigmet » 11 giugno 2019, 11:16

air.surfer ha scritto:Bo? A me sembra strano che ENAC abbia competenza su di un evento accaduto in un'altra nazione. Ma non sono esperto sulla questione.
Infatti non c'entra niente. Al massimo (non so chi) potrebbe aver fatto un eMor che come tutti gli altri ENAC non si caga più di tanto. Ma continuo a non vederci nulla di particolarmente strano. Se ad esempio ha incontrato una discendenza (su quell'aeroporto c'e' sempre stato uno shear della madonna) e' stato bravo a non toccare prima.Semmai chiederei al regolatore il perchè un aeroporto internazionale debba avere una pista che finisce senza manco 5 mt di erba. Che succederebbe in caso di una rwy excursion anche di pochi metri magari per un tappeto di lumache delle Sporadi? :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 11 giugno 2019, 12:20

Il vento e una costante. Tutta la settimana gli aerei in atterraggio ballavano in corto finale.
Se atterri venendo dalla città e non ti fermi alla fine pista c e un burrone che ti porta direttamente sulla spiaggia.
Se atterri dall' altro lato in caso di uscita pista alla fine arrivi direttamente sulla strada e se finisci a destra entri dentro il bar amaretto, dove il caffè costa 2,5 euro ed e una ciofeca

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9558
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da tartan » 11 giugno 2019, 12:43

Va bene, non una palazzina di 5 piani, (volevo scrivere 3) ma una villetta chalet. Non cambia niente. I 50 ft sono il passaggio sulla soglia pista, quella definita e dichiarata dall'aeroporto, non sulla stradina prima della suddetta soglia. Se per atterrare si deve passare così bassi normalmente a quanto si racconta, su quell'aeroporto alcuni aerei non possono operare, punto. Esticazzi se a St Martin ci operano.
In realtà in alcuni casi è consentito anche passare più bassi, sempre in soglia pista, quella disegnata per terra, tipo 35 ft cioè 10 metri anzichè 15, ma servono certificazioni e assistenze apposite. Le regole sono fatte per avere margini di sicurezza in casi particolari. Probabilmente nel caso in esame si tratta di un caso particolare e non di una abitudine, anzi deve essere un caso particolare e non una abitudine.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 giugno 2019, 13:13

Non era certo per correggerti, tartan. :)
Pt + quattro piani o Pt+3 cambia ben poco: 3,70 m dal suolo è la lunghezza di una nuova Panda messa in piedi: meno del solo pianterreno di una palazzina che sotto abbia dei negozi.
tartan ha scritto:Le regole sono fatte per avere margini di sicurezza in casi particolari.
Appunto. Resta il fatto che alla recinzione non mi pare standard come criterio che un a/m pesante diciamo tra le 40 e le 60 t? (e con tutte le inerzie del caso) debba arrivare in finale sulla testata pista così basso; se quello era ancora un po' più basso della media, il caso specifico è solo uno spunto per parlarne, ma se vedi nel filmato dove son le tracce di nero delle toccate son concentrate 5-8 m più avanti... quindi al netto di quell'Air Italy là arrivano bassissimi tutti.
E se lo fanno, posso immaginare che non sia per diletto.
Ultima modifica di Valerio Ricciardi il 11 giugno 2019, 13:20, modificato 1 volta in totale.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 11 giugno 2019, 13:16

Pino una cortesia, mi spieghi qual è la soglia pista?
Dove comincia il cemento o più avanti?

Avatar utente
cpt riccardo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 534
Iscritto il: 10 aprile 2008, 20:19

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da cpt riccardo » 11 giugno 2019, 14:16

fabrizio66 ha scritto:Pino una cortesia, mi spieghi qual è la soglia pista?
Dove comincia il cemento o più avanti?
Se la soglia non è spostata inizia subito dove è cementificata come in questa foto
Immagine

Se invece è spostata (quando vedi le frecce bianche o i “chevrons”) allora inizia dove vedi la striscia trasversale bianca che ho segnato. Questa in foto è Skiathos

Immagine


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da air.surfer » 11 giugno 2019, 14:17

sigmet ha scritto:....magari per un tappeto di lumache delle Sporadi? :roll:
ROTFL!!! :mrgreen: :laughing3: :laughing3: :laughing3:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 11 giugno 2019, 14:37

Grazie cpt.riccardo

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4678
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da sardinian aviator » 11 giugno 2019, 16:34

Boh, vado a memoria, ma il gestore dell'aeroporto e/o l'aviazione civile greca dovrebbe assicurare il rispetto della normativa ICAO. La quale dice che in base alla tipologia della pista, e all'ostacolo più alto sulla superficie di avvicinamento, nonché all'angolo di planata, deve essere assicurato un margine di sicurezza. Ergo, su una strada trafficata da camion la pista va penalizzata (o ci metti un semaforo). Se poi la pista diventa troppo corta e inutilizzabile per certi tipi di aereo... ho capito cosa è successo. :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9558
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da tartan » 11 giugno 2019, 16:37

Io ve lo posto di seguito. Se prendo troppo spazio, provvedete. Quello che segue è una parte dei requisiti JAR. Sono diventati EASA ma nella sostanza sono rimasti uguali. Conoscete tutti l'inglese quindi non avrete problemi.
JAR–OPS 1.515 Landing – Dry Runways
(See AMC OPS 1.510 and
1.515)
(a) An operator shall ensure that the landing mass of the aeroplane determined in accordance with
JAR–OPS 1.475(a) for the estimated time of landing at the destination aerodrome and at any alternate aerodrome allows a full stop landing from 50 ft above the threshold:
(1) For turbo-jet powered aeroplanes, within 60% of the landing distance available; or
(2) For turbo-propeller powered aeroplanes, within 70% of the landing distance available;
(3) For Steep Approach procedures the Authority may approve the use of landing distance Data factored in accordance with subparagraphs (a)(1) and (a)(2) above as appropriate, based on a screen height of less than 50 ft, but not less than 35 ft. (See Appendix 1 to JAR–OPS 1.515(a)(3).)

Appendix 1 to JAR-OPS 1.515(a)(4)
Short Landing Operations

(a) For the purpose of JAR-OPS 1.515(a)(4) the distance used for the calculation of the permitted
landing mass may consist of the usable length of the declared safe area plus the declared landing distance available. The Authority may approve such operations in accordance with the following criteria:
(1) Demonstration of the need for ShortLanding Operations.
There must be a clear public interest and operational necessity for the operation, either due to the remoteness of the airport or to physical limitations relating to extending the runway.
(2) Aeroplane and Operational Criteria.
(i) Short landing operation will only be approved for aeroplanes where the vertical distance between the path of the pilot’s eye and the path of the lowest part of the wheels, with the aeroplane established on the normal glide path, does not exceed 3 metres;
(ii) When establishing aerodrome operating minima the visibility/RVR must not be less than 1•5 km. In addition, wind limitations must be specified in the Operation Manual; and
(iii) Minimm pilot experience, training requirements and special aerodrome familiarisation must be specified for such operations in the Operations Manual.
(3) It is assumed that the crossing height over the beginning of the usable length of the declared safe area is 50 ft.
(4) Additional criteria. The Authority may impose such additional conditions as are deemed necessary for a safe operation taking into account the aeroplane type characteristics,
orographic characteristics in the approach area, available approach aids and missed
approach/baulked landing considerations. Such additional conditions may be, for instance, the
requirement for VASI/PAPI – type visual slope indicator system.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9558
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da tartan » 11 giugno 2019, 16:51

sardinian aviator ha scritto:Boh, vado a memoria, ma il gestore dell'aeroporto e/o l'aviazione civile greca dovrebbe assicurare il rispetto della normativa ICAO. La quale dice che in base alla tipologia della pista, e all'ostacolo più alto sulla superficie di avvicinamento, nonché all'angolo di planata, deve essere assicurato un margine di sicurezza. Ergo, su una strada trafficata da camion la pista va penalizzata (o ci metti un semaforo). Se poi la pista diventa troppo corta e inutilizzabile per certi tipi di aereo... ho capito cosa è successo. :mrgreen:
Anche io capisco cosa sia successo :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1806
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da fabrizio66 » 11 giugno 2019, 17:17

Mbe i semafori ci sono. Nella strada a dx è sx e in quella che va verso la pista.
Difficilmente però li ho visti Rossi in fase di atterraggio (potrei anche sbagliare)

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4678
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da sardinian aviator » 11 giugno 2019, 18:52

L'argomento è intrigante perché mi riporta alla giovinezza... dunque..
Skiathos ha una pista di m. 1628 X 30 (strettina). Quindi secondo l'ICAO è di codice 3C il che significa che può accogliere aerei con apertura alare fino a 35,99 mt.
Non ha ILS e le procedure di avvicinamento sono VOR/DME, quindi si tratta di procedure strumentali NON di precisione.
In questo caso l'ICAO prevede una superficie di avvicinamento che si costruisce nel seguente modo:
- allontanarsi dalla soglia di 60 mt. verso l'esterno
- nel punto raggiunto tracciare una linea parallela alla soglia di 150 mt. da entrambe i lati del prolungamento asse pista (300 in totale).
- dai punti terminali di tale segmento calcolare due semirette che si allargano rispetto al prolungamento dell'asse pista del 15% su entrambe i lati.
- dal segmento di 300 mt. e fino a 3000 mt.calcolare una pendenza del 2%.
Ora si prende l'ostacolo anche mobile più alto possibile che si trovi all'interno della superficie e verificare se è compatibile con la distanza dalla soglia. Se fora il piano ostacoli la soglia pista va spostata in avanti finché l'ostacolo non resta al disotto della linea di pendenza.
Questo prescrive l'ICAO (Annesso 14) e l'ENAC (RCEA) per chi gestisce e/o sorveglia qualunque aeroporto.
Sulle deroghe a quanto stabilito dall'ICAO non metto bocca, ma a occhio questa cosa in Italia non l'avrebbero permessa.
Tra l'altro viene dato come limite per l'operatività il Boeing 757, che invece ha un'apertura alare di 38 mt. per cui le deroghe ottenute dall'aeroporto saranno voluminose più o meno come la biblioteca di Alessandria.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da Lampo 13 » 11 giugno 2019, 20:03

sardinian aviator ha scritto:L'argomento è intrigante perché mi riporta alla giovinezza... dunque..
Skiathos ha una pista di m. 1628 X 30 (strettina). Quindi secondo l'ICAO è di codice 3C il che significa che può accogliere aerei con apertura alare fino a 35,99 mt.
Non ha ILS e le procedure di avvicinamento sono VOR/DME, quindi si tratta di procedure strumentali NON di precisione.
In questo caso l'ICAO prevede una superficie di avvicinamento che si costruisce nel seguente modo:
- allontanarsi dalla soglia di 60 mt. verso l'esterno
- nel punto raggiunto tracciare una linea parallela alla soglia di 150 mt. da entrambe i lati del prolungamento asse pista (300 in totale).
- dai punti terminali di tale segmento calcolare due semirette che si allargano rispetto al prolungamento dell'asse pista del 15% su entrambe i lati.
- dal segmento di 300 mt. e fino a 3000 mt.calcolare una pendenza del 2%.
Ora si prende l'ostacolo anche mobile più alto possibile che si trovi all'interno della superficie e verificare se è compatibile con la distanza dalla soglia. Se fora il piano ostacoli la soglia pista va spostata in avanti finché l'ostacolo non resta al disotto della linea di pendenza.
Questo prescrive l'ICAO (Annesso 14) e l'ENAC (RCEA) per chi gestisce e/o sorveglia qualunque aeroporto.
Sulle deroghe a quanto stabilito dall'ICAO non metto bocca, ma a occhio questa cosa in Italia non l'avrebbero permessa.
Tra l'altro viene dato come limite per l'operatività il Boeing 757, che invece ha un'apertura alare di 38 mt. per cui le deroghe ottenute dall'aeroporto saranno voluminose più o meno come la biblioteca di Alessandria.
Io sono sempre atterrato e decollato per pista 01 e l'avvicinamento avviene sul mare fino quasi alla toccata.
Il problema è che, almeno quando ci andavo io, negli anni '80, c'erano un sacco di fessi che ormeggiavano le loro barche con tanto di flying bridge esattamente sul prolungamento dell'asse pista. Considerando un'altezza di circa 6 metri sul livello del mare, senza considerare le varie antenne, ecco che avrebbero dovuto spostare la soglia pista di parecchio e, con 1.518 metri di pista disponibile, sarebbe equivalso a chiuderla al traffico "grosso".
Comunque dopo 1 o 2 stagioni l'Ati decise che non era il caso di continuare anche se volavamo su piste di tutti i tipi con i charter, le varie isole greche, Pantelleria, Lampedusa e Reggio (la vecchia pista), Calvi in Corsica, con l'80 ad alta densità (172 passeggeri e 2 toilette) in Africa, la Brindisi Grottaglie su cui nemmeno si faceva rientrare il carrello, insomma a quel tempo c'era una certa "elasticità"... ma fu una buona scuola per chi cominciava col volo di linea ed essendo la provenienza quasi esclusivamente militare la mentalità era volta alla conclusione della "missione", lo si sentiva come un dovere, magari poi si andava a baccagliare dal Capopilota.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4678
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: B737 Air Italy short landing

Messaggio da sardinian aviator » 11 giugno 2019, 20:23

Poi però rompevate molto sugli aeroporti italiani. :mrgreen: Liste rosse, liste nere, scioperi, dirottamenti, la 03 di Alghero chiusa per anni, e poi via, tutti a Skiathos :mrgreen: :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Rispondi