A321 loss of 4000 feet of altitude

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5562
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da Ponch » 8 gennaio 2015, 22:56

Is it light where you are yet?

Avatar utente
the driving dutch
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 23 ottobre 2011, 17:12
Località: Milano

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da the driving dutch » 8 gennaio 2015, 23:09

Quanti sensori di angolo di attacco ci sono sui 320F? È già stupefacente che 2 sensori si siano guastati nello stesso volo, e che entrambi dessero indicazioni plausibili, ed evidentemente non in netto disaccordo tra loro, al FCS...

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da Zapotec » 9 gennaio 2015, 8:43

Non mi pare sia la prima volta che capita sugli Axxx... mi ricordo di un Quantas qualche anno fa ?

alessandrogentili
FL 150
FL 150
Messaggi: 1635
Iscritto il: 14 novembre 2006, 17:59
Località: Milano Malpensa

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da alessandrogentili » 9 gennaio 2015, 11:03

I sensori sono 3. Io non vedo così stupefacente che 3 sensori uguali, in posizioni pressoché identiche, si blocchino nella stessa posizione quando si verificano condizioni di ghiaccio "estremo".

Di sicuro era successo poco più di un anno fa ad un 330, uscirono da quella situazione in modo simile (spegnendo tutte le ADR).

Dopo quell'evento era stato emesso un bollettino Airbus sulla procedura da usare in caso di erronea attivazione dell'alpha protection e conseguente perdita di controllo. Ora quel bollettino è stato rispolverato...

Avatar utente
the driving dutch
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 23 ottobre 2011, 17:12
Località: Milano

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da the driving dutch » 9 gennaio 2015, 17:52

alessandrogentili ha scritto:I sensori sono 3. Io non vedo così stupefacente che 3 sensori uguali, in posizioni pressoché identiche, si blocchino nella stessa posizione quando si verificano condizioni di ghiaccio "estremo".
CUT
Beh, considerando la criticità della loro funzione, mi aspetterei che un malfunzionamento simultaneo abbia probabilità di verificarsi nell'ordine del 10^-9. Poi non conosco abbastanza i sensori AOA per poter sapere se questo risultato sia raggiungibile tecnicamente, o se semplicemente non sia necessario per altri motivi, però ad occhio, data la discesa di 4000ft, mi viene da dire di si.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da bulldog89 » 9 gennaio 2015, 18:34

La probabilità potrebbe essere anche del 10^-50, ma se ti pianta ti pianta...

Di sicuro FAS potrebbe illuminarci al riguardo.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5834
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da sigmet » 9 gennaio 2015, 22:59

Parlare di un problema all'AOA e' molto generico. Dove si e' avuta effettivamente l'avaria? Trasduttore? Software? Anti ice? E a che livello ? Elettrico ? Meccanico? Potremmo andare avanti...
Il problema oggi e' la estrema complessita' delle architetture avioniche ed in particolare dei sottosistemi. E' noto come certe architetture possano essere difficili da testare in situazioni reali poiche' il guasto del singolo componente può compromettere piu' di un sottosistema specie in quelle architetture dove il segnale viene inviato contemporaneamente a piu' di uno strumento e/o elaboratore. Per questo motivo le architetture tradizionali (MASA, MPRS, Pave Pillar etc) sono tutte fail tolerant.
La stessa avionica e' passata da sottosistema critico per la missione a sottosistema critico per la sicurezza del volo.
Il discorso poi andrebbe allargato all'interpretazione del guasto e questo e' un problema estremamente attuale. Facendo un esempio: in un aeromobile tradizionale l'avaria del pitot e' facilmente riconoscibile da una serie di inefficienze tipiche di quella situazione (quando facevamo l'addestramento alla CAT 3 con l'MD80 in un secondo eravamo in grado di fare la diagnosi e l'azione correttiva). Su un aereo di seconda generazione l'analisi e' piu' complessa ed e' dimostrato (vedi AF 447) come una presentazione univoca non esista potendo essere presenti all'interno del quadro una serie di elementi la cui presentazione puo' generare false interpretazioni legate alla multifunzionalita' degli stessi strumenti oltre che dalla logica di smistamento dei segnali. La scelta di utilizzare un sistema piuttosto che un altro (anche in presenza di sistemi WSB) sui moderni liner generalmente e' sempre affidata al pilota.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6746
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da Lampo 13 » 10 gennaio 2015, 0:36

Ricordo il "giochino" al simulatore: avaria, riconoscimento, soluzione, nuove minime, si continua.
Nel mio briefing in caso di CAT 3B reale in volo dicevo: "Qualsiasi avaria si riattacca, si va in holding,
ci facciamo portare un caffè e poi si decide cosa fare". Ero bravo al simulatore... davvero. Ma...
:D

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da FAS » 15 gennaio 2015, 13:00

bulldog89 ha scritto:La probabilità potrebbe essere anche del 10^-50, ma se ti pianta ti pianta...

Di sicuro FAS potrebbe illuminarci al riguardo.
10 alla meno 9 basta ed avanza.....altrimenti avresti sistemi costosissimi....
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15587
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: A321 loss of 4000 feet of altitude

Messaggio da JT8D » 28 marzo 2015, 12:44

Qualche giorno fa è stato pubblicato un aggiornamento riguardo questo evento:

http://avherald.com/h?article=47d74074/0000&opt=0

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Rispondi