Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da musicaldoc » 27 maggio 2015, 1:09

La domanda che vi faccio mi è venuta stasera dopo aver letto alcuni post nell'area Aircraft Accident Report & Analysis.

Come sono organizzati i programmi di addestramento ed aggiornamento continuo dei Piloti di una Compagnia?
In particolar modo per quel che riguarda l'HF negli incidenti, vengono fatti per esempio dei workshops obbligatori a cadenze precise in cui si analizzano le cause ed eventuali errori nella gestione di un incidente?

Mi auguro che l'analisi con confronto ufficiale tra Piloti sia la procedura standard e che non sia demandato alla ricerca personale autonoma senza confronto se non tra colleghi amici....morale, mi auguro che non succeda come nel settore medico dove è raro vedere una tale organizzazione centrale che avrebbe un enorme valore preventivo :| .

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 7:07

In Alitalia gli incontri minimi annuali di addestramento erano

2 simulatori addestrativi (6 ore l'uno)
2 simulatori selettivi (6 ore l'uno)
1 avvicendamento selettivo (minimo 2 tratte)
2 aule in gruppo di aggiornamento (8 ore l'una) con interventi di HF e SV.
I casi importanti di incidente aereo venivano spiegati e discussi in aula
Esercitazione di spegnimento fuoco
Ricapitolazione e controllo sull'uso dei dispositivi di emergenza
Vari corsi di aggiornamento e selezione fatti su computer da soli
oltre a questo ci potevano essere altre aule extra in caso di necessità
Spesso si facevano simulatori extra come supporto a colleghi senza partner
Un esame annuale per uso di sostanze psicotrope
Controlli casuali per l'uso di alcool
Per selettivo intendo che si era sottoposti ad un esame con conseguente valutazione e possibilità di bocciatura.

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da fulmin » 27 maggio 2015, 8:49

Lampo quanti type rating avevi? :shock:

Il fuoco mi pare sia triennale, no? Per avvicendamento selettivo intendi line check?
B737- 800WL

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 27 maggio 2015, 8:52

Allo scopo di chiarirmi dei dubbi, ed evitare di scrivere castronerie,vorrei approfondire in particolare l'argomento delle lessons learned a seguito di incidenti.
Lampo ci dice che i casi "importanti" di incidente aereo vengono presentati e discussi in aula. Immagino che ciò avvenga dopo le risultanze della commissione di inchiesta, quindi a distanza di tempo (in Italia anni).
Chi decide quando un caso è importante? Cosa lo rende importante? Chi spiega cosa?
Vengono fatte discussioni insieme agli altri "partecipi" di un incidente? Che so, in un caso che coinvolge l'ATC o il gestore, partecipa qualcuno di ENAV o di Assoaeroporti?
Di tutte le relazioni di inchiesta rilasciate nel mondo viene almeno diffuso un bollettino con un link per andarsele a leggere, oppure è tutto lasciato alla buona volontà del singolo pilota?
Esiste, in buona sostanza, la circolazione delle informazioni, a mio parere necessaria ai fini della qualità e della sicurezza?

Ora spiego il perché di queste domande. L'incidente Ryanair a Ciampino (ovviamente bird strike) è la copia fortunatamente quasi esatta di un altro ben più tragico evento avvenuto anni prima ad Eindhoven ad un C130 belga, solo che lì morirono tutti. Sarebbe bastato conoscere le cause e le dinamiche di quell'incidente per evitare di perdere un aeroplano. Io mi ci gioco quello che volete che l'equipaggio di RYR non ne sapeva nulla e mi chiedo cosa facciano le compagnie per diffondere queste "lessons".
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 9:18

fulmin ha scritto:Lampo quanti type rating avevi? :shock:

Il fuoco mi pare sia triennale, no? Per avvicendamento selettivo intendi line check?
Un TR per volta.
Noi facevamo il fuoco ogni anno.
Si, line check.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 9:34

sardinian aviator ha scritto:Allo scopo di chiarirmi dei dubbi, ed evitare di scrivere castronerie,vorrei approfondire in particolare l'argomento delle lessons learned a seguito di incidenti.
Lampo ci dice che i casi "importanti" di incidente aereo vengono presentati e discussi in aula. Immagino che ciò avvenga dopo le risultanze della commissione di inchiesta, quindi a distanza di tempo (in Italia anni).
Chi decide quando un caso è importante? Cosa lo rende importante? Chi spiega cosa?
Vengono fatte discussioni insieme agli altri "partecipi" di un incidente? Che so, in un caso che coinvolge l'ATC o il gestore, partecipa qualcuno di ENAV o di Assoaeroporti?
Di tutte le relazioni di inchiesta rilasciate nel mondo viene almeno diffuso un bollettino con un link per andarsele a leggere, oppure è tutto lasciato alla buona volontà del singolo pilota?
Esiste, in buona sostanza, la circolazione delle informazioni, a mio parere necessaria ai fini della qualità e della sicurezza?

Ora spiego il perché di queste domande. L'incidente Ryanair a Ciampino (ovviamente bird strike) è la copia fortunatamente quasi esatta di un altro ben più tragico evento avvenuto anni prima ad Eindhoven ad un C130 belga, solo che lì morirono tutti. Sarebbe bastato conoscere le cause e le dinamiche di quell'incidente per evitare di perdere un aeroplano. Io mi ci gioco quello che volete che l'equipaggio di RYR non ne sapeva nulla e mi chiedo cosa facciano le compagnie per diffondere queste "lessons".
La discussione sugli incidenti veniva condotta da un Pilota della SV di gruppo.
Venivano usati i reports, le relazioni preparate con gli enti coinvolti e quant'altro fosse necessario per preparare delle presentazioni con slides, filmati, etc. per dare una chiara idea dell'accaduto, delle cause, delle raccomandazioni, delle variazioni procedurali, degli interventi di manutenzione e/o costruttive. Quindi c'era una discussione libera fatta di domande, risposte e confronto con i presenti. Le aule erano composte da 10/15 Piloti per volta e spesso venivano invitate persone del settore interessato. Il tutto durava circa 3 ore e in casi particolari si programmavano addestramenti suppletivi al simulatore come per esempio nel caso dell'incidente AF dopo il quale facemmo tutti una sessione al simulatore con le indicazioni di velocità mancanti ed il volo condotto fino a terra con assetti e set di potenza.
Oltre a questo ricevevamo costantemente dei report alla nostra e-mail con tutte le problematiche avvenute nel mese nella nostra flotta, gli aggiornamenti su quelle passate e su quelle più notevoli capitate in altre Compagnie.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da musicaldoc » 27 maggio 2015, 11:42

Dalle parole di Lampo si deduce quindi che AZ avesse/abbia una gestione efficiente e completa del processo, ma le altre Compagnie?

È tutto demandato alla policy interna oppure ci sono precise direttive EASA/FAA sull'aggiornamento continuo con controllo di quanto viene fatto al proposito dalle singole Compagnie?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9831
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da tartan » 27 maggio 2015, 12:26

Lampo ha dimenticato i recurrent training in cui partecipavano anche gli addetti del Tecnico Operativo e in cui si discutevano i problemi nati durante le normali operazioni e si davano chiarimenti sulle procedure nuove e a tutti i dubbi dei piloti. Ha dimenticato le ITO, informazioni tecniche operative e le IP, informazioni professionali documenti che venivano distribuiti a tutti.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 27 maggio 2015, 12:28

@ Lampo: che tu ricordi le problematiche di bird strike (ingestioni singole, multiple, richiesta di bird control in pista, ecc...) hanno fatto parte di qualche sessione addestrativa? Mi riferisco in particolare all'evento RYR a Ciampino. Cioè quell'evento è stato analizzato anche in mancanza della relazione finale (e anche di quella intemedia)?
E poi - scusa - un'altra domanda: che tu sappia AZA effettua audit sugli aeroporti dove opera che includano anche questo aspetto (intendo lo stato della gestione della fauna selvatica, mezzi di prevenzione e allontanamento, tipo di informazioni fornite, percezione del problema ecc....)? So per certo che RYR, Easyjet e Wizz lo fanno regolarmente.
Grazie
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 12:29

tartan ha scritto:Lampo ha dimenticato i recurrent training in cui partecipavano anche gli addetti del Tecnico Operativo e in cui si discutevano i problemi nati durante le normali operazioni e si davano chiarimenti sulle procedure nuove e a tutti i dubbi dei piloti. Ha dimenticato le ITO, informazioni tecniche operative e le IP, informazioni professionali documenti che venivano distribuiti a tutti.
Vero, molta professionalità che spero non si butti via sull'altare del risparmio come si è fatto con la manutenzione e la programmazione...

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 12:31

sardinian aviator ha scritto:@ Lampo: che tu ricordi le problematiche di bird strike (ingestioni singole, multiple, richiesta di bird control in pista, ecc...) hanno fatto parte di qualche sessione addestrativa? Mi riferisco in particolare all'evento RYR a Ciampino. Cioè quell'evento è stato analizzato anche in mancanza della relazione finale (e anche di quella intemedia)?
E poi - scusa - un'altra domanda: che tu sappia AZA effettua audit sugli aeroporti dove opera che includano anche questo aspetto (intendo lo stato della gestione della fauna selvatica, mezzi di prevenzione e allontanamento, tipo di informazioni fornite, percezione del problema ecc....)? So per certo che RYR, Easyjet e Wizz lo fanno regolarmente.
Grazie
Non so rispondere con certezza ma credo proprio di si, io non volo da agosto 2013...

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 27 maggio 2015, 12:32

Lampo 13 ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:@ Lampo: che tu ricordi le problematiche di bird strike (ingestioni singole, multiple, richiesta di bird control in pista, ecc...) hanno fatto parte di qualche sessione addestrativa? Mi riferisco in particolare all'evento RYR a Ciampino. Cioè quell'evento è stato analizzato anche in mancanza della relazione finale (e anche di quella intemedia)?
E poi - scusa - un'altra domanda: che tu sappia AZA effettua audit sugli aeroporti dove opera che includano anche questo aspetto (intendo lo stato della gestione della fauna selvatica, mezzi di prevenzione e allontanamento, tipo di informazioni fornite, percezione del problema ecc....)? So per certo che RYR, Easyjet e Wizz lo fanno regolarmente.
Grazie
Non so rispondere con certezza ma credo proprio di si, io non volo da agosto 2013...

Il si è per la prima, la seconda o tutte e due? :wink:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 13:01

sardinian aviator ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:@ Lampo: che tu ricordi le problematiche di bird strike (ingestioni singole, multiple, richiesta di bird control in pista, ecc...) hanno fatto parte di qualche sessione addestrativa? Mi riferisco in particolare all'evento RYR a Ciampino. Cioè quell'evento è stato analizzato anche in mancanza della relazione finale (e anche di quella intemedia)?
E poi - scusa - un'altra domanda: che tu sappia AZA effettua audit sugli aeroporti dove opera che includano anche questo aspetto (intendo lo stato della gestione della fauna selvatica, mezzi di prevenzione e allontanamento, tipo di informazioni fornite, percezione del problema ecc....)? So per certo che RYR, Easyjet e Wizz lo fanno regolarmente.
Grazie
Non so rispondere con certezza ma credo proprio di si, io non volo da agosto 2013...

Il si è per la prima, la seconda o tutte e due? :wink:
Entrambe

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5980
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sigmet » 27 maggio 2015, 14:52

Lampo 13 ha scritto: E poi - scusa - un'altra domanda: che tu sappia AZA effettua audit sugli aeroporti dove opera che includano anche questo aspetto (intendo lo stato della gestione della fauna selvatica, mezzi di prevenzione e allontanamento, tipo di informazioni fornite, percezione del problema ecc...
A me non risulta ma adesso mi informo.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15866
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da JT8D » 27 maggio 2015, 20:26

sardinian aviator ha scritto:Di tutte le relazioni di inchiesta rilasciate nel mondo viene almeno diffuso un bollettino con un link per andarsele a leggere, oppure è tutto lasciato alla buona volontà del singolo pilota?
Esiste, in buona sostanza, la circolazione delle informazioni, a mio parere necessaria ai fini della qualità e della sicurezza?

Ora spiego il perché di queste domande. L'incidente Ryanair a Ciampino (ovviamente bird strike) è la copia fortunatamente quasi esatta di un altro ben più tragico evento avvenuto anni prima ad Eindhoven ad un C130 belga, solo che lì morirono tutti. Sarebbe bastato conoscere le cause e le dinamiche di quell'incidente per evitare di perdere un aeroplano. Io mi ci gioco quello che volete che l'equipaggio di RYR non ne sapeva nulla e mi chiedo cosa facciano le compagnie per diffondere queste "lessons".
Hai fatto bene a sottolineare questo punto: la diffusione delle informazioni tra gli operatori, in particolare relative a relazioni di inchiesta e in generale riguardanti i vari inconvenienti/incidenti che sono accaduti, è uno dei capisaldi della sicurezza aeronautica, ed è un aspetto su cui non si deve risparmiare o essere superficiali.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da musicaldoc » 28 maggio 2015, 16:56

JT8D ha scritto: Hai fatto bene a sottolineare questo punto: la diffusione delle informazioni tra gli operatori, in particolare relative a relazioni di inchiesta e in generale riguardanti i vari inconvenienti/incidenti che sono accaduti, è uno dei capisaldi della sicurezza aeronautica, ed è un aspetto su cui non si deve risparmiare o essere superficiali.

Paolo
Infatti era questo il motivo per cui vi chiedevo se esiste una regolamentazione EASA/FAA di tale aspetto fondamentale della sicurezza, oppure se tutto è demandato alla policy interna dei vari operatori e alla loro voglia di scambiarsi informazioni.

Esiste?
E se esiste, vengono fatti controlli e verifiche da parte di qualcuno esterno sulle procedure di analisi degli inconvenienti/incidenti fatte dagli operatori insieme ai propri Piloti e Tecnici?

Grazie.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9831
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da tartan » 28 maggio 2015, 18:41

musicaldoc ha scritto:....... tutto è demandato alla policy interna dei vari operatori e alla loro voglia di scambiarsi informazioni.
Grazie.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5980
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sigmet » 28 maggio 2015, 19:50

musicaldoc ha scritto: [Infatti era questo il motivo per cui vi chiedevo se esiste una regolamentazione EASA/FAA di tale aspetto fondamentale della sicurezza, oppure se tutto è demandato alla policy interna dei vari operatori e alla loro voglia di scambiarsi informazioni.

Esiste?

Grazie.
In Italia e' presente un sistema di raccolta dati (eE-MOR) a cura di ENAC che gia' si era uniformata alla direttiva comunitaria 2003/42/CE e recepita con il DL 213/06 e in conformita' a quanto prescritto nel famoso regolamento europeo 996/2010.
Il DL istituisce inoltre un sistema di segnalazione obbligatoria degli eventi ed uno di segnalazione volontaria di eventi non ricompresi tra quelli oggetto della segnalazione obbligatoria, ma che secondo i soggetti informatori rappresentino o possano rappresentare un rischio per la sicurezza della navigazione aerea, affidato all'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV).
L'istituzione di tali sistemi di segnalazione ha come unico obiettivo la prevenzione degli incidenti e degli inconvenienti aeronautici, e non mira alla determinazione di colpe o responsabilità, all'insegna di una no penalty policy (definita anche “Just Culture”) in collaborazione con ANSV che esperisce la parte relativa alle investigazioni come previsto dall' annesso 13 ICAO.
Il nuovo regolamento 376/2014 impone che tutte le organizzazioni aeronautiche si allineino sul sistema di ECCAIRS 5 e prevede una tassonomia (ADREP) di riferimento.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da musicaldoc » 28 maggio 2015, 22:36

Grazie Sigmet, ho fatto questa domanda perchè le ricerche internet che ho fatto si perdevano in meandri di normative piene di sigle che non conosco e desideravo una risposta riassuntiva.

Immagino che tu abbia capito da dove nasce la mia curiosità vista la tua conoscenza del mio settore.
Trovo assurdo e francamente ridicolo il "circo" degli ECM in medicina, un settore che considero tanto critico nei riguardi dell'utente finale quanto il settore aeronautico. Nella Sanità come ben sai, ci si scontra con resistenze pazzesche all'innovazione della gestione dell'HF e di tutto ciò che ne deriva.

Di reali controlli "dall'alto" non se ne parla, gli ECM si comperano con corsi ridicoli dove a fine giornata si copiano le risposte e vere sanzioni per il mancato aggiornamento per ora non ne esistono a parte rari casi. Parlare di analisi e di evidence based medicine come prassi generalizzata è un'utopia.

Ero curioso di sapere come funziona da voi...

@Tartan

Cosa intendevi dire?

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2287
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da la franci » 29 maggio 2015, 8:04

musicaldoc ha scritto: Trovo assurdo e francamente ridicolo il "circo" degli ECM in medicina
Quoto......mamma come quoto.... :cry:

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2015, 8:43

Il problema, a mio avviso, non sta tanto nella raccolta dei dati e delle informazioni quanto nel loro utilizzo da parte della massa degli utenti (in questo caso le Dir. Op. Volo e i piloti). Ovvero nella circolazione delle informazioni, nell'analisi e nella discussione, al fine di ottenere quel bagaglio di lessons learned tale che ogni incidente non sarà stato inutile ma avrà insegnato qualcosa.

Avevo citato i casi di Eindhoven e di Ciampino come similari. In entrambi uno stormo di storni si è comportato presumibilmente allo stesso modo, alzandosi improvvisamente in volo da una testata e riposandosi al suolo qualche secondo dopo, per più volte consecutive, come è loro abitudine. In Olanda la TWR mandò una pattuglia ad allontanarli (a CIA neanche quello!) ma questi tornarono e restarono posati a terra, quindi invisibili, fino a che un C130 non arrivò in cortissimo finale. Allora si alzarono improvvisamente e l'aereo ci si trovò in mezzo. Riattaccò, ma dando potenza due motori non risposero e non riuscì a sollevarsi mentre sarebbe bastato continuare l'atterraggio per arrivare sani e salvi. Più o meno esattamente quanto accaduto a CIA, salvo fortunatamente il finale dove, bene o male, l'aereo è riuscito a posarsi a terra .
Se i piloti di RYR a CIA avessero conosciuto ed analizzato questo precedente, probabilmente non avrebbero tentato la riattaccata e tutto sarebbe finito meglio. C'è anche da dire che il luogo, la stagione e l'ora erano tipici per la presenza di questa specie, ma queste cose ai piloti non le dicono e nei manuali non c'è traccia. Queste cose doveva saperle ovviamente anche l'autorità aeroportuale.

Chiunque tramite internet può trovare le relazioni finali di quasi tutti gli incidenti avvenuti nel mondo, ma appunto questo compito non dovrebbe essere lasciato alla buona volontà del pilota coscienzioso.

Per quanto riguarda l'esportazione di alcuni concetti e procedure aeronautiche in altre attività ad alto rischio, come la medicina, è in atto (è appena iniziata) una campagna portata avanti da alcuni settori "illuminati" di quella disciplina che interagiscono con un'associazione che si chiama STASA (Centro studi sicurezza trasporti e sistemi avanzati, http://www.stasa.it ) allo scopo proprio di recepire principi per noi consolidati, come il risk assessment e il CRM. La stessa associazione sta anche cercando di favorire la creazione di un'unica autorità di investigazione per tutti i settori del trasporto, un po' come la NTSB americana, viste le spaventose (credetemi) differenze fra le inchieste aeronautiche e quelle navali, ferroviarie o stradali.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da Lampo 13 » 29 maggio 2015, 9:42

Beh, in AZ ci venivano presentate anche le statistiche e gli andamenti relativi a molti aspetti del volo, dai superamenti dei parametri di Compagnia e dell'aereo ai vari tipi di incidente, compresi i bird strikes, dalle problematiche negli aeroporti a quelle di manutenzione, etc, etc, etc.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9831
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da tartan » 29 maggio 2015, 11:04

musicaldoc ha scritto:Grazie Sigmet, ho fatto questa domanda perchè le ricerche internet che ho fatto si perdevano in meandri di normative piene di sigle che non conosco e desideravo una risposta riassuntiva.

Immagino che tu abbia capito da dove nasce la mia curiosità vista la tua conoscenza del mio settore.
Trovo assurdo e francamente ridicolo il "circo" degli ECM in medicina, un settore che considero tanto critico nei riguardi dell'utente finale quanto il settore aeronautico. Nella Sanità come ben sai, ci si scontra con resistenze pazzesche all'innovazione della gestione dell'HF e di tutto ciò che ne deriva.

Di reali controlli "dall'alto" non se ne parla, gli ECM si comperano con corsi ridicoli dove a fine giornata si copiano le risposte e vere sanzioni per il mancato aggiornamento per ora non ne esistono a parte rari casi. Parlare di analisi e di evidence based medicine come prassi generalizzata è un'utopia.

Ero curioso di sapere come funziona da voi...

@Tartan

Cosa intendevi dire?
Intendevo dire che anche se ci sono tutte quelle sigle citate da Sigmet, non mi risulta che ci siano dei controlli preventivi sulla diffusione all'interno delle singole compagnie aeree.
Sardinian ha saputo dirlo meglio di me.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9831
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da tartan » 29 maggio 2015, 11:07

Lampo 13 ha scritto:Beh, in AZ ci venivano presentate anche le statistiche e gli andamenti relativi a molti aspetti del volo, dai superamenti dei parametri di Compagnia e dell'aereo ai vari tipi di incidente, compresi i bird strikes, dalle problematiche negli aeroporti a quelle di manutenzione, etc, etc, etc.
In AZ c'ero anche io e posso confermare la qualità dell'informativa relativamente a quella compagnia aerea di allora. Però non credo che si possa generalizzare
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2015, 12:38

Lampo 13 ha scritto:Beh, in AZ ci venivano presentate anche le statistiche e gli andamenti relativi a molti aspetti del volo, dai superamenti dei parametri di Compagnia e dell'aereo ai vari tipi di incidente, compresi i bird strikes, dalle problematiche negli aeroporti a quelle di manutenzione, etc, etc, etc.
Avevi un responsabile di SV che si chiamava Fulvio?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da musicaldoc » 29 maggio 2015, 12:49

sardinian aviator ha scritto:una campagna portata avanti da alcuni settori "illuminati" di quella disciplina che interagiscono con un'associazione che si chiama STASA (Centro studi sicurezza trasporti e sistemi avanzati, http://www.stasa.it )
Molto interessante, hai per caso qualche riferimento sotto mano sugli "illuminati"? Mi piacerebbe contattarli per ipotizzare una collaborazione futura, ne ho viste troppe e soprattutto troppe "spallucce" per rimanere impassibile di fronte a certe logiche mercantili che affossano la deontologia.

Proverò magari a contattare la STASA.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5980
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sigmet » 29 maggio 2015, 19:09

sardinian aviator ha scritto:Il problema, a mio avviso, non sta tanto nella raccolta dei dati e delle informazioni quanto nel loro utilizzo da parte della massa degli utenti (in questo caso le Dir. Op. Volo e i piloti). Ovvero nella circolazione delle informazioni, nell'analisi e nella discussione, al fine di ottenere quel bagaglio di lessons learned tale che ogni incidente non sarà stato inutile ma avrà insegnato qualcosa.
Quello che dici e' giustissimo ma il problema non e' tanto nelle compagnie dove per quanto vuoi esiste un organizzazione che dovrebbe pensare anche alla diffusione delle informazioni, quanto nell'aviazione generale dove gli utenti non hanno questo tipo di risorse e dove la cultura della sicurezza e' lasciata all'iniziativa dei singoli con tutte le difficolta' che questo comporta compresa quella della raccolta dei dati.
Sto preparando un progetto in tal senso per includere tutte le realta' che al momento sono un po nel limbo e che avrei voluto presentare alla stessa STASA ma sembra che qualche "primadonna" non sia ben disposta ad ascoltarmi. Se vuoi ne parliamo in MP.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4730
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sardinian aviator » 29 maggio 2015, 19:19

sigmet ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:Il problema, a mio avviso, non sta tanto nella raccolta dei dati e delle informazioni quanto nel loro utilizzo da parte della massa degli utenti (in questo caso le Dir. Op. Volo e i piloti). Ovvero nella circolazione delle informazioni, nell'analisi e nella discussione, al fine di ottenere quel bagaglio di lessons learned tale che ogni incidente non sarà stato inutile ma avrà insegnato qualcosa.
Quello che dici e' giustissimo ma il problema non e' tanto nelle compagnie dove per quanto vuoi esiste un organizzazione che dovrebbe pensare anche alla diffusione delle informazioni, quanto nell'aviazione generale dove gli utenti non hanno questo tipo di risorse e dove la cultura della sicurezza e' lasciata all'iniziativa dei singoli con tutte le difficolta' che questo comporta compresa quella della raccolta dei dati.
Sto preparando un progetto in tal senso per includere tutte le realta' che al momento sono un po nel limbo e che avrei voluto presentare alla stessa STASA ma sembra che qualche "primadonna" non sia ben disposta ad ascoltarmi. Se vuoi ne parliamo in MP.
E' vero, così come è vero che la nostra tanto vituperata compagnia di bandiera il suo porco mestiere lo sapeva e lo sa ancora fare. Io diffido delle piccole compagnie dove questo è impossibile per ragione di costi e non solo. Se allarghiamo il discorso all'AG, e magari al VDS, però non ne usciamo più. Hai visto quanta gente c'è per la quale un aeroplano è poco più di un motorino?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5980
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Le Compagnie come fanno aggiornamento ai Piloti?

Messaggio da sigmet » 29 maggio 2015, 19:28

sardinian aviator ha scritto:
Se allarghiamo il discorso all'AG, e magari al VDS, però non ne usciamo più. Hai visto quanta gente c'è per la quale un aeroplano è poco più di un motorino?
Si ma dal 15 novembre per legge dovranno adeguarsi anche loro...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi