Runway necessaria per un Boeing 772

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da FAS » 7 agosto 2015, 11:51

Lampo 13 ha scritto: Dico dipende dall'aereo perché le tabelle e il cartellino possono essere inserite in un libro, in un tablet, in un qualche tipo di apparato elettronico di bordo, ricevuto via Acars, etc.
e come era sul tuo super Böing?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 12:10

FAS ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
FAS ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Ok, hai un po' di confusione in testa!
Lampo 13 ha scritto: Non importa un fico secco quanto è lunga la pista.
Lampo 13 ha scritto: Tu prendi il Metar, che sarebbe il riporto aggiornato delle condizioni meteorologiche dell'aeroporto, ti segni direzione ed intensità del vento, la temperatura, la pressione atmosferica e la pista in uso per il decollo.
non ho capito se direzione e intensitá del vento, temperatura atmosferica ect te li risegni sul metar? o dove?
Lampo 13 ha scritto: Poi prendi la tabella di quella pista (cartacea o elettronica) preparata dalla tua Compagnia per il tuo aereo.
e questa tabella su quali parametri é calcolata????
Un Metar è un riporto di condizioni meteorologiche che viene normalmente inserito in una registrazione che si ascolta su una specifica frequenza chiamata Atis che riporta anche altre informazioni necessarie per la pianificazione del decollo. Può essere anche ricevuto via Acars.
Tali dati, dipende dall'aereo, li scrivi su un apposito cartellino di decollo che utilizzi poi per consultare la corretta tabella di pista da cui trarre i dati che ti servono: Pista in uso, MTOW, set di flaps, eventuale Flex, V1-Vr-V2, OEO.
Dico dipende dall'aereo perché le tabelle e il cartellino possono essere inserite in un libro, in un tablet, in un qualche tipo di apparato elettronico di bordo, ricevuto via Acars, etc.
Per la creazione della tabella di pista fatti spiegare da Tartan, ne sa senz'altro più di me.
tu hai detto che la lunghezza della pista non é fattore in questo caso e quindi per questo mi sono rivolto a te....
Io ho detto che non bisogna ragionare in termini di lunghezza di pista, che è quella che è, ma in termini di peso trasportabile. Quando io consulto una tabella di pista, che ovviamente deve essere quella corretta, anche per il punto di allineamento, infatti ci sono diverse tabelle per diversi punti di allineamento, non mi devo preoccupare di quanta distanza mi serve per decollare ma di quanto peso posso trasportare con quella distanza disponibile, con quelle condizioni meteorologiche, con quelle condizioni di pista, con quel set di flaps, con quella spinta.
I Piloti non si devono creare una tabella di pista prima di ogni decollo, devono usare quelle messe loro a disposizione dalla loro Compagnia a cui i Tartan le hanno fornite.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 12:11

FAS ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Dico dipende dall'aereo perché le tabelle e il cartellino possono essere inserite in un libro, in un tablet, in un qualche tipo di apparato elettronico di bordo, ricevuto via Acars, etc.
e come era sul tuo super Böing?
Avevamo tutte le alternative e la Compagnia richiedeva che i dati fossero ricavati da due Piloti diversi da due "sorgenti" diverse per poi paragonare i risultati.
Ultima modifica di Lampo 13 il 7 agosto 2015, 12:13, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4630
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da SuperMau » 7 agosto 2015, 12:11

Maxx ha scritto:
Guren ha scritto:da completo ignorante non credo che la testa della gente sia un qualcosa che può danneggiare un aereo in atterraggio :oops:
Ma magari il contrario sì. E la volta che succede qualcosa sarà colpa dell'aereo, stai sicuro. Lo so bene che Maho Beach è bellissima, ma io che amo gli aerei più di me stesso non ci andrei, oppure mi metterei duecento metri di lato.
MAx, non sei in italia, dove il concetto di colpa e' in funzione del vento

I cartelli ci sono, ben grandi e ben esposti. Se ti fai male (come visto in diversi film sul tubo), non solo sono razzi tuoi , ma pure prendi una multa per avere ingnorato gli avvisi.
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da FAS » 7 agosto 2015, 12:32

Lampo 13 ha scritto:
FAS ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Dico dipende dall'aereo perché le tabelle e il cartellino possono essere inserite in un libro, in un tablet, in un qualche tipo di apparato elettronico di bordo, ricevuto via Acars, etc.
e come era sul tuo super Böing?
Avevamo tutte le alternative e la Compagnia richiedeva che i dati fossero ricavati da due Piloti diversi da due "sorgenti" diverse per poi paragonare i risultati.

e chie le controllava le due fonti?
un terzo pilota?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Maxx » 7 agosto 2015, 12:46

SuperMau ha scritto:
Maxx ha scritto:
Guren ha scritto:da completo ignorante non credo che la testa della gente sia un qualcosa che può danneggiare un aereo in atterraggio :oops:
Ma magari il contrario sì. E la volta che succede qualcosa sarà colpa dell'aereo, stai sicuro. Lo so bene che Maho Beach è bellissima, ma io che amo gli aerei più di me stesso non ci andrei, oppure mi metterei duecento metri di lato.
MAx, non sei in italia, dove il concetto di colpa e' in funzione del vento

I cartelli ci sono, ben grandi e ben esposti. Se ti fai male (come visto in diversi film sul tubo), non solo sono razzi tuoi , ma pure prendi una multa per avere ingnorato gli avvisi.
Giustissimo.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 12:50

Sul 777 si vola in due molto di rado, solo i ferry per MXP e le JFK.
Negli altri voli l'equipaggio è rinforzato, 1 CPT e 2 1Uff o 1 CPT e 3 1Uff.
Negli ultimi tempi si prendevano i dati di decollo dall'Acars, il PF, ed uno dei 1Uff lo faceva con le tabelle cartacee. Poi si confrontavano i dati ricavati e si inserivano.
6 anni fa li faceva un 1Uff sul cartaceo e poi li ricontrollava sempre sul cartaceo il PF.
In caso di crew minimo, il tutto viene fatto da PF e PM.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da FAS » 7 agosto 2015, 13:14

non mi hai risposto.....

hai due fonti di informazione diverse:
chi controlla che le due informazioni sono le stess?
una terza persona? oppure ci si scambia?
ed in caso di errore chi e come decide quale é la informazione sbagliata....!??!?!?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9557
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da tartan » 7 agosto 2015, 13:37

FAS ha scritto:non mi hai risposto.....

hai due fonti di informazione diverse:
chi controlla che le due informazioni sono le stess?
una terza persona? oppure ci si scambia?
ed in caso di errore chi e come decide quale é la informazione sbagliata....!??!?!?
La tua domanda è per me come ammazza la vecchia col flit. Non riesco a non intervenire anche se dovrei astenermi.
Una volta c'era il flight manual cartaceo. A questo si aggiunse il programma di calcolo della casa, basato sul flight manual. Ad ogni aggiornamento del flight manual doveva corrispondere un aggiornamento del programma e viceversa. Era facile verificare per una persona qualunque del mestiere.
Capitai in una compagnia e la prima cosa che feci controllai che tutto fosse in regola e compatibile. Mi accorsi di un "vecchio" aggiornamento al flight manual che non era ancora stato inserito. Aggiornai il flight manual (in notevole ritado) e mi chiesi: il programma sarà stato aggiornato di conseguenza? L'aggiornamento riduceva i pesi massimi al decollo, quindi supposi che naturalmente l'aggiornamento cartaceo fosse successivo a quello elettronico con il quale si determinavano i pesi al decollo. Chiesi al costruttore che, da spocchioso come era ed è tuttora, mi rispose che "naturalmente" il programma rispettava il flight manual e che l'aggiornamento al programma mi sarebbe stato inviato entro tre o quattro settimane. Per me un vaffa ci stava tutto, però chi ero io?
Ora il flight manual non è più cartaceo ma è elettronico, quindi solo chi sa dove andare a fare i check(s) è in grado di verificare la rispondenza fra il FM e il calcolo del computer o frullatore che dir si voglia, e non è neanche tanto facile. La morale è che mo' t'hai da fidà! Di chi (direte voi)? Di chi ti vende il prodotto!
Se c'è discordanza cosa comanda? Quello più limitante, ovviamente. Ma se si tratta di pesi diversi è facile capirlo, però se la differenza è tra le velocità, ad esempio, chi sa interpretare la differenza? Per questo ed altri motivi volevo entrare nella scuola, per creare una mentalità, non per dare nozioni. Ma i professori non sono interessati.
@FAS: non mi ringraziare, mi metti in difficoltà!
Ultima modifica di tartan il 7 agosto 2015, 14:34, modificato 2 volte in totale.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 13:39

FAS ha scritto:non mi hai risposto.....

hai due fonti di informazione diverse:
chi controlla che le due informazioni sono le stess?
una terza persona? oppure ci si scambia?
ed in caso di errore chi e come decide quale é la informazione sbagliata....!??!?!?
Hai due fonti di informazioni diverse, ok, diciamo per ipotesi, non ricordo che mi sia mai capitato, che i dati ottenuti siano ragionevolmente diversi (se in un set di V1-Vr-V2 c'è un nodo di differenza sulla V2 non vuole dire che ci sia un errore ma che l'interpolazione arrotondata sia leggermente diversa, perché sul 777 si fa interpolazione in entrambi i sensi, vento e temperatura, e nel caso scegli la velocità più "safety") bene, se ti trovi in questa situazione ricontrolli tutto da capo, i dati dell'Atis, la tabella di pista corretta, lo ZFW, i carburante imbarcato, il piano di carico, se nel sistema è inserito l'aeroplano giusto, se la configurazione è quella effettiva... se ancora ottieni dati diversi puoi prendere come riferimento una terza fonte di dati e se ancora non torna, mai che sia successa una cosa del genere a nessuno che io ricordi, fai fare un check al tecnico per vedere se c'è qualcosa che non va con il collegamento dell'Acars... non lo so, comunque non si parte finché non si è certi di avere i dati corretti.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da FAS » 7 agosto 2015, 15:48

@ Lampo
interpolazione.....?

Lampo scusami ma ci devo pensare....

@Tartan
grazie ancora Tartan!!!!

ma non é che vuoi venire a lavorare per noi come job shopper?????? :P
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Runway necessaria per un Boeing 772

Messaggio da Lampo 13 » 7 agosto 2015, 16:21

FAS ha scritto:@ Lampo
interpolazione.....?

Lampo scusami ma ci devo pensare....
Presa al volo da Wikipedia:
In matematica, e in particolare in analisi numerica, per interpolazione si intende un metodo per individuare nuovi punti del piano cartesiano a partire da un insieme finito di punti dati, nell'ipotesi che tutti i punti si possano riferire ad una funzione f(x) di una data famiglia di funzioni di una variabile reale.

Nelle attività scientifiche e tecnologiche, e in genere negli studi quantitativi di qualsiasi fenomeno, accade molto spesso di disporre di un certo numero di punti del piano ottenuti con un campionamento o con apparecchiature di misura e di ritenere opportuno individuare una funzione che passi per tutti i punti dati o almeno nelle loro vicinanze (vedi curve fitting).

Nella pratica giornaliera a bordo (se tale pratica è permessa e non è richiesto l'utilizzo del valore numerico presente più limitante come sul MD80), se hai un vento di 7 nodi frontali ed una temperatura di 31 gradi, ti permette di trovare un valore di peso che sia superiore a quello di 5 nodi e 32 gradi che sono presenti nella tabella, in pratica ti ricavi il peso considerando quelli scritti per 30° e 32° e quelli per 5 nodi e 10 nodi.
I valori che arrivano via Acars fanno già questo conteggio con un sistema diverso da quello proporzionale fatto "a mano" e questo potrebbe portare delle piccole differenze.
In più nel 777 con le tabelle cartacee e con pesi bassi, sotto quelli riportati in tabella, si prende il peso più basso disponibile sulla tabella e si correggono tutte le velocità di 2 KTS in meno ogni 5 tonnellate in meno di peso al decollo (se ricordo bene i numeri) mentre il sistema via Acars ha in memoria i valori esatti per qualsiasi peso.
Anche questo può portare a qualche piccola discrepanza tra i valori trovati con metodi differenti.

Rispondi