Elicotteri e funerali...

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 21 agosto 2015, 20:12

AirGek ha scritto:Sì ma la domanda di bulldog resta, ok lo si intercetta e poi?
E poi, per sbaglio, lo si fa cadere sul corteo e si chiede scusa. :mrgreen:
Mi pare che questa ormai sia la prassi, si chiede scusa!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da MatteF88 » 21 agosto 2015, 20:45

AirGek ha scritto:Sì ma la domanda di bulldog resta, ok lo si intercetta e poi?
Bo io non saprei che fare, ma presumo dipenda dalle intenzioni del tizio...se sta lanciando fiori magari riesci a convincerlo ad atterrare con le buone e poi un paio di sculacciate gliele dai...se invece è un terrorista...qualcuno nella catena di comando saprà che farne, o almeno si spera che sappia quale decisione prendere.. :blackeye:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 21 agosto 2015, 21:14

Ragazzi, ragazzi, avete volato, avete fantasticato, avete evocato le peggiori situazioni e vi siete fatti delle domande!(mi ci metto anche io, naturalmente).
Adesso basta con il divertimento e tornate con i piedi per terra. Non abbiamo corso nessun pericolo, tutti i responsabili sapevano tutto e speravano solo che non ci fosse troppo scalpore che, tutto sommato , non c'è stato. Il can can rientra nelle norma e tempo due giorni tutto è dimenticato. Il capro era previsto che fosse il pilota dell'elicottero, lui lo sapeva e vedrete che in futuro avrà molto più lavoro. Punto.
Siamo in Italia, ma se fossimo altrove sarebbe uguale!
Ultima modifica di tartan il 21 agosto 2015, 21:16, modificato 3 volte in totale.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da flyingbrandon » 21 agosto 2015, 21:15

AirGek ha scritto:Sì ma la domanda di bulldog resta, ok lo si intercetta e poi?
Se non ti segue lo abbatti...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5801
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da sigmet » 21 agosto 2015, 22:53

flyingbrandon ha scritto:
AirGek ha scritto:Sì ma la domanda di bulldog resta, ok lo si intercetta e poi?
Se non ti segue lo abbatti...
E ti devi pure sbrigare...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12026
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da AirGek » 22 agosto 2015, 4:53

Sulla testa della gente.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4664
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da sardinian aviator » 22 agosto 2015, 9:15

AirGek ha scritto:Sì ma la domanda di bulldog resta, ok lo si intercetta e poi?

Lo si abbatte e poi tutti da Don Mazzi.... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 22 agosto 2015, 12:01

Intanto uno dei parenti ha detto in una intervista alla 7 "che volevate che mettevamo il vostro inno fratelli d'italia?".
Quindi sono stranieri e allora un abbattimento ci stava bene! :mrgreen:
Scherzo, sto cherzando, non lo faccio più, mi sto ca...do sotto!
Secondo me era tutto previsto nei dettagli, compresa la pubblicità che stanno facendo al clan dei rom, e con la piena complicità dei nostri servizi d'ordine e di controllo del traffico aereo. Ma è solo una supposizione non confortata da nessuna prova. :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1342
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Vultur » 22 agosto 2015, 12:09

C'è poco da scherzare, per me è storia: Roma era ed è papalina ed evidentemente tale rimane nel cuore dei Romani ("... solo ar Papa chiedemo scusa ..."). Roma fu presa allo Stato della Chiesa con la breccia a Porta Pia solo nel 1870 quando il Regno d'Italia esisteva già da nove anni.
"Serafì, qua non è finita perchè arrivano gli Italiani, ma arrivano gli Italiani perchè è finita .....".
"... Monsignore, ma che ce faranno poi con Roma?"
"Chi? Gli Italiani? Te ne accorgerai ....".
Dal per me sublime, magistrale, "In nome del Papa Re".

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 22 agosto 2015, 12:14

Sto scherzando per scherzo! Io non scherzo mai! Io sono romano e i miei parenti, fino ai miei genitori, sono tutti papalini, ma io no, non lo sono proprio per niente ed ora ci sono io non ci sono i miei antenati.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1342
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Vultur » 22 agosto 2015, 12:21

Però se non ci fossero stati loro, nemmeno tu ci saresti. Con il "c'è poco da scherzare" mica volevo fare critiche, intendevo dire: "sul serio". (E con i tempi che corrono, messo con le spalle al muro, credo che mi ritroverei molto vicino ai tuoi antenati piuttosto che altro ...).

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 22 agosto 2015, 13:12

Ci sarei lo stesso, anche se non fossero stati papalini e se poi non ci fossi stato, sai che dispiacere. non ci sono stato per millenni e tutto è andato avanti lo stesso. Comunque, coi tempi che corrono sarei al tuo fianco, anche se con idee diverse dalle tue.
E non fare come faccio io che aggiungi cose dopo! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

!

Messaggio da aetio57 » 22 agosto 2015, 13:46

scusatemi tanto, non è per polemica... è pura constatazione.
Dai vs. commenti, che sono simili a quelli una marea di italiani, mi pare evidente che NON siete a conoscenza che già da parecchio tempo all'estero Italia e italiani sono considerati dei clowns...
Forse NON vi rendete conto che OGNI giorno arriva in Italia UN PAESE di "gente alla rinfusa", in un mese DUE (due) città come Lodi (che ha+/- 50.000 ab. :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: ). Cioè, dai, sulla cartina d'Italia è come se in un mese fossero sorte... DUE città come Lodi... :shock: :shock: che non pagano tasse, succhiano "senza ritorno" risorse economiche allo Stato, producono rifiuti di ogni genere etc. [boh?? mai visto nella Storia dei tonti simili.]
e voi vi scandalizzate se un elicottero era bello-bello sui cieli di Roma senza le autorizzazioni del caso ahahahahaha
dai italiani................ SVEGLIAAAAAAAA!

AHAHAHAHAHAHahahahah ah ah ah ah (ma in realtà c'è da piangere)


aggiungo:
spesso in Polizia per potere avere a disposizione le "Pantere" devono cannibalizzarne altre..... (anche l'AM per far volare i suoi caccia :shock: ).
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: !

Messaggio da tartan » 22 agosto 2015, 14:01

aetio57 ha scritto: aggiungo:
spesso in Polizia per potere avere a disposizione le "Pantere" devono cannibalizzarne altre..... (anche l'AM per far volare i suoi caccia :shock: ).
Come già faceva Alitalia quando ancora ci lavoravo io!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: !

Messaggio da aetio57 » 22 agosto 2015, 14:25

tartan ha scritto:
aetio57 ha scritto: aggiungo:
spesso in Polizia per potere avere a disposizione le "Pantere" devono cannibalizzarne altre..... (anche l'AM per far volare i suoi caccia :shock: ).
Come già faceva Alitalia quando ancora ci lavoravo io!
già, purtroppo.
già da parecchio tempo all'estero Italia e italiani sono considerati dei clowns...
:bounce:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6659
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: !

Messaggio da Lampo 13 » 22 agosto 2015, 14:54

aetio57 ha scritto:
tartan ha scritto:
aetio57 ha scritto: aggiungo:
spesso in Polizia per potere avere a disposizione le "Pantere" devono cannibalizzarne altre..... (anche l'AM per far volare i suoi caccia :shock: ).
Come già faceva Alitalia quando ancora ci lavoravo io!
già, purtroppo.
già da parecchio tempo all'estero Italia e italiani sono considerati dei clowns...
:bounce:
Beh, la cannibalizzazione di per se non ha nulla di negativo.
Hai un aereo in manutenzione lunga, ti serve al volo un particolare non disponibile, lo prendi da quello in manutenzione. Questo succedeva specie su aeroplani vecchi e/o in phase out per i quali era anti economico comprare altri pezzi di ricambio. Ovviamente il pezzo "cannibalizzato" aveva le sue proprie scadenze da rispettare.
Durante i phase out è più conveniente usare qualche aereo come "donatore" di ricambi piuttosto che venderlo, è successo con i DC9, gli MD80, gli A300, credo anche con i B767. Comune è il riutilizzo dell'avionica.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: !

Messaggio da aetio57 » 22 agosto 2015, 15:21

Lampo 13 ha scritto: Beh, la cannibalizzazione di per se non ha nulla di negativo.
ok, come del resto anche una splendida Colt 1911 "di per sé" non ha nulla di negativo...

Nel ns. caso, il problema nasce quando la cosa "diventa prassi" (della serie i pezzi di ricambio NON si ordinano proprio...) :roll:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6659
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: !

Messaggio da Lampo 13 » 22 agosto 2015, 15:39

aetio57 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Beh, la cannibalizzazione di per se non ha nulla di negativo.
ok, come del resto anche una splendida Colt 1911 "di per sé" non ha nulla di negativo...

Nel ns. caso, il problema nasce quando la cosa "diventa prassi" (della serie i pezzi di ricambio NON si ordinano proprio...) :roll:
Ma la cannibalizzazione è sempre stata una prassi, ovunque.
Ripeto, di per se non ha nulla di pericoloso.
Si tratta di ottimizzazione delle risorse.

Avatar utente
Baldo4President
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 14
Iscritto il: 17 febbraio 2015, 17:15
Località: Provincia di Lodi
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Baldo4President » 23 agosto 2015, 6:15

Ciao.
Il problema dell'abbattimento è una delle cose che si fanno notare ai complottisti dell11/9. Cosa fai? Abbatti un 767 carico di civili in volo sopra Manhattan? L'autorizzazione per l'abbattimento di UA93 è arrivata (15min dopo che si era già schiantato) perché erano chiare le intenzioni dei dirottatori e soprattutto perché era sopra le campagne.
Da allora non credo che le regole di ingaggio di un qualsiasi cosa volante sopra una città siano diverse, né la né qua.

Immagino anche (non sono di Roma quindi posso solo immaginare) che qualsiasi cosa un ipotetico attentatore voglia fare deve prima passare dai vari boss. È impensabile in Italia che un attentatore islamista possa fare un attentato nei territori controllati dai clan (ergo tutta a Roma)
Tecnicamente sarebbe fattibilissimo ma il giorno dopo non trovereste un kebap nell'arco di 10km da Roma.
Questi erano in giro con gli scooteroni senza casco a fermare il traffico mentre le FdO erano li a guardare. É stata una dimostrazione ben riuscita di potere.
Vedrete che per fortuna o purtroppo nessun'altro elicottero non autorizzato volerà su Roma, fino al prossimo funerale/matrimonio.
Ci sono strumenti che sono difficili da suonare mentre si canta. Il basso è uno di questi.
Un altro strumento particolarmente difficile da suonare mentre si canta è la tromba.

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da ELTAR » 23 agosto 2015, 7:49

Sono curioso... Si è passati da un argomento interessante come le intrusioni di velivoli in aree proibite/regolamentate e gli slow movers, fino ai trapassati della malavita, per poi toccare argomenti riguardanti l'unità nazionale ( con nostalgia dei pregressi stati preunitari) e infine il problema dei migranti( almeno mi è parso di capire)... Vediamo se si arriva alla Lazio o al pareggio clamoroso della Roma contro il Verona...
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da aetio57 » 23 agosto 2015, 10:45

ELTAR ha scritto:Sono curioso... Si è passati da un argomento interessante come le intrusioni di velivoli in aree proibite/regolamentate e gli slow movers, fino ai trapassati della malavita, per poi toccare argomenti riguardanti l'unità nazionale ( con nostalgia dei pregressi stati preunitari) e infine il problema dei migranti( almeno mi è parso di capire)... Vediamo se si arriva alla Lazio o al pareggio clamoroso della Roma contro il Verona...
mi mancavi... (all'appello, ovviamente) :bom:
Prova a fare una statistica dei tuoi interventi: quasi sempre con l'obiettivo di mettere zizzania. Così facendo però:
1) non ci si casca ahahahaha
2) il più OT di TUTTI è proprio questo tuo post di sole 4 righe.

sentiamo un po'... di cosa vorresti parlare, o saccente utente stante sul tuo piedistallo di cartapesta? :bounce:


ps. se proprio vuoi vedere quanto "toppi" in questi tuoi post che di nulla sanno, possiamo parlare anche della Lazio, la cui mascotte è un'aquila (bellissima!!). C'è un vecchio augurio tra aviatori che recita: "in becco all'aquila!!... ... 8)

per cui... accetta il mio consiglio (che è a TUO favore): rivolgi la tua curiosità a cose più costruttive :drunken:

:mrgreen:
Ultima modifica di aetio57 il 23 agosto 2015, 11:25, modificato 1 volta in totale.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4675
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Valerio Ricciardi » 23 agosto 2015, 11:25

Baldo4President ha scritto: Immagino anche (non sono di Roma quindi posso solo immaginare) che qualsiasi cosa un ipotetico attentatore voglia fare deve prima passare dai vari boss. È impensabile in Italia che un attentatore islamista possa fare un attentato nei territori controllati dai clan (ergo tutta a Roma)
Tecnicamente sarebbe fattibilissimo ma il giorno dopo non trovereste un kebap nell'arco di 10km da Roma.
Questi erano in giro con gli scooteroni senza casco a fermare il traffico mentre le FdO erano li a guardare. É stata una dimostrazione ben riuscita di potere.
Io invece a Roma bene o male son nato e sempre vi ho avuto la residenza, e posso dirti che questa immagine di tutta la capitale col territorio diviso come aree di influenza fra i vari boss è un fumetto, ed anche di ben basso livello, una cosa che proprio non esiste, come se leggo un giornalista che parli di middle class in Brasile: qualcosa che non esiste, vuol dire che non ci sei mai stato se non per pochi giorni.

O come uno che ti suggerisca, se vai in Florida, di prendere un auto a noleggio, non accompagnato da uno che ci viva, e andartene a zonzo verso Boca Raton o Fort Lauderdale di cittadina in cittadina per fare belle foto e fermarsi a mangiare nei localini lungo la strada. Le probabilità di arrivare a destinazione senza essere rapinato sulle coste della Florida son dell'ordine del quindici-venti per cento.

Ogni romano dell'area SudEst molto periferica (la chiesa di Don Bosco è a non molta distanza dal raccordo, ben fuori sulla Tuscolana) sa che esistono i Casamonica ed hanno le mani in pasta su loschi traffici; sono genericamente conosciuti come "gli zingari ricchi che prestano i soldi" (ovviamente a strozzo). Ed hanno di sicuro un ruolo nella "protezione" delle attività commerciali un po' grandine sorte a La Romanina, poco fuori il GRA. Non c'è il giro per il pizzo negozio per negozio come in molte città siciliane; ma che un grossista di lampadari della Romanina con seicentomila euro di merce in magazzino offra un contributo che va bene al di là del regalare il lampadario che viene a comprare uno di quelli, lo do' quasi per certo. Ci vuol poco ad andare a fuoco per un corto circuito.

Dò abbastanza per scontato che avvicinandosi alle vie dove hanno il domicilio i pezzi da novanta di quel clan una famiglia "loro" che si presenti la domenica ad un ristorante sia gradito ospite e nessuno si ricordi di presentargli il conto, così come so per certo di un diciottesimo di un ragazzo di quella gente con megaricevimento in ristorante con duecento invitati minimo, orchestrina, fotografi e millemila portate di cui non è stato mai pagato il conto o la parcella a nessuno (che si è ben guardato dal fare denuncia). Fanno il comodo loro, e siccome sono coinvolti anche nel traffico di stupefacenti costosi, cosa che implica una plebaglia di manovalanza ai margini della società, quelli che hanno una saracinesca da alzare ogni mattina cercano di vivere in pace.

Ma di commercianti nella mia zona (sudovest) troppi ne conosco e con tanti sono sufficientemente in confidenza, mai sentito di nessuno cui abbian chiesto nulla. In due casi, è stata artificiosamente rallentata qualche pratica in Comune per cose legate al negozio (che ne so, l'autorizzazione per la tenda da sole o l'insegna nuova).

Ogni tanto si scopre, quando viene arrerstato qualche prestanome cui era intestato, che il tal ristorante alla moda o negozio di abbigliamento di classe o alberghino sciccoso in centro era stato acquisito con soldi sporchi da qualcuno della 'ndrangheta; cosa che accade anche a Milano, e sino all'arresto se tu ne fossi cliente, nulla immagineresti di tutto ciò, probabilmente neppure la gran parte del personale lo immaginerebbe.

Esistono certamente sacche di degrado con VVUU che si voltano dall'altra parte: Tor Bella Monaca, Romanina, un tempo Laurentino 38 ora pian piano meno - parecchie ma parecchie traverse di via del Casale di San Basilio che son centro di spaccio. Un singolo vigile urbano di Roma (categoria strasindacalizzata e poco eroica che non è proprio uguale uguale ai GIS dei carabinieri o ai pm antimafia... come carattere o senso di difesa della legalità sacra) non va a Tor Bella Monaca a cercarsi guai fermando un bulletto tardoadolescente in motorino senza casco o in auto senza cinture. Chi glielo fa fare? Se gli chiedono la matricola lui deve darla, e poi potrebbero scoprire dove abita quando stacca.

Sacche inquietante di degrado e di comunità ai margini della legge ve ne sono anche in alcuni quartieri di Londra, lo sapevi' E le banlieue di Parigi son ben peggio delle peggiori strade di Forcella (NA). Non per questo nell'immaginario collettivo Londra o Parigi sono considerate delle metropoli in mano a bande di gangster che si sparano fra loro col mitra a caricatore tondo dai finestrini di vetture scure.

Prima di Giuliani, nel Bronx in molte strade entravano le auto della polizia solo a tre per volta e blindate. Vai a vedere adesso i valori immobiliari. Eppure dubito che un turista italiano arrivato a Newark direbbe "vorrei fare un giro nel Bronx" (che è interessantissimo) perché per lui è quello di Gangs of New York.

Quando gli americani, simmetricamente, arrivarono a Roma per i Mondiali del '90, restarono a bocca aperta trovando una città con uno stadio moderno, tangenziali, un GRA, due linee di Metro, molto traffico, banche, centri commerciali, case con la lavastoviglie e madri impiegate che si sbrigano a portare i figli a scuola con l'utilitaria per poi proseguire verso l'ufficio e tutto quanto. Si aspettavano di trovare le donnone col grembiule e otto figli che scorrazzavano in cortile mentre la mamma girava il mestolo nel pentolone colla minestra e le finestre con le persiane e il filo dei panni stesi, figuriamoci. Quello avevan visto nei film di Rossellini e De Sica...

Insomma, sporca, piena di buche, con autisti degli autobus delle metro e dipendenti dell'azienda NU spesso fancazzisti al limite del ridicolo, con alti, altissimi tassi di corruzione amministrativa ogni volta ci sian da decidere appalti e da determinare spese (e il povero pur onestissimo Marino non ha spalle abbastanza larghe per fare il Sindaco sceriffo), con traffico malgestito e caotico, gente maleducata e sempre di fretta che butta le carte delle caramelle per terra e parcheggia storto (i romani veri secondo me son solo la comunità ebraica, circa novemila persone in tutto) parcheggi insufficienti e vigili che a momenti non si capisce da che parte stiano, forti coi deboli e distratti coi potenti... ma trasformarla in una grande Scampia è un fumetto mal riuscito.
A Roma se vedi una persona senza casco in motorino, in pieno agosto e in periferia, non solo ci fai caso ma la racconti anche. l'80% (poco!) degli automobilisti seduti davanti allaccia le cinture, quasi nessuno dietro. E sì che è una città come detto disincantata, delusa, disordinata e nervosa. Prova a vedere a Napoli, qualche volta in tre in scooter senza casco con vigile che manco fischia.
Ultima modifica di Valerio Ricciardi il 23 agosto 2015, 11:30, modificato 1 volta in totale.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4675
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Valerio Ricciardi » 23 agosto 2015, 11:26

Tornando IT, resta il fatto che apparentemente essere certi di poter intercettare efficacemente un piccolo velivolo (elicottero o ultraleggero avanzato) che parta da un aviosuperficie ai margini del tessuto urbano e contravvenendo a quanto dichiarato punti con intenzioni malevoli verso il centro cittadino, con tutte le varianti immaginabili di quel che potrebbe voler fare, sembra essere una pia illusione.

Ed il fatto di non potersi permettere di tirar giù col cannoncino un velivolo che poi finisce in testa alla gente, se non fossi già ben certo che il danno alternativo sarebbe peggiore (chi te lo garantisce?), costituisce un margine di manovra di molti, molti minuti ad un potenziale malintenzionato che anche alle velocità di un piccolo velivolo son ampiamente sufficienti.

Mica si possono installare i Patriot, rischi di fare un casino vero abbattendo il grappolo di palloncini liberato alla festa del Santo Patrono di un quartiere popolare. Come se ne esce? Forse solo con l'intelligence.
Uno ha in mente una cosa, prima che la faccia a un certo punto al momento migliore per evitare che i suoi contatti se ne possano accorgere gli saltano addosso due perone che lo prendono, gli tolgono la batteria al telefonino, lo buttano in una macchina civile anonima quanto si può e se ne vanno nonsisadove stando anche attenti a non sgommare come dei deficienti che dai solo nell'occhio.

Chissà quante volte questo già succede in ogni metropoli europea, e a noi nemmeno lo fanno sapere (molto opportunamente).
Per me, il politico stupidone di turno al Mininterno "sfoggia" solo qualche arresto preventivo divulgando il quale non si bruciano infiltrati o compromettono indagini per arrivare un po' più a monte.
Ed i giornalisti a caccia di scoop fan solo danni, bruciano inchieste ed aiutano a dileguarsi pesci piccoli che un domani non sai a che potrebbero prestarsi...
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da aetio57 » 23 agosto 2015, 11:30

Valerio Ricciardi ha scritto: (omissis)
Prova a vedere a Napoli, qualche volta in tre in scooter senza casco con vigile che manco fischia.
... e che fisschia affà?? manco lui ci và col casco, in motorino...... :blackeye:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da aetio57 » 23 agosto 2015, 11:38

Valerio Ricciardi ha scritto:Tornando IT, resta il fatto che apparentemente essere certi di poter intercettare efficacemente un piccolo velivolo (elicottero o ultraleggero avanzato) che parta da un aviosuperficie ai margini del tessuto urbano e contravvenendo a quanto dichiarato punti con intenzioni malevoli verso il centro cittadino, con tutte le varianti immaginabili di quel che potrebbe voler fare, sembra essere una pia illusione.

Ed il fatto di non potersi permettere di tirar giù col cannoncino un velivolo che poi finisce in testa alla gente, se non fossi già ben certo che il danno alternativo sarebbe peggiore (chi te lo garantisce?), costituisce un margine di manovra di molti, molti minuti ad un potenziale malintenzionato che anche alle velocità di un piccolo velivolo son ampiamente sufficienti.
(omissis)
mi dai lo spunto per fare presente, dato che sembra che TUTTI vedano il mezzo aereo come un'ipotetica possibile bomba volante, che anche con gli attuali CONTROLLI (spesso assurdi) le probabilità che un mezzo volante DAVVERO "finisca in testa alla gente" sono assai esigue, rispetto alla ben più realistica e "facilissima" auto (o peggio ancora camion) bomba.
Fai un po' di statistiche: non passa giorno che ALMENO un'auto/camion bomba non faccia centinaia di morti tra la gente, contro ZERO aerei da anni e anni (credo che bisogna andare indietro fino a quello del pirellone, forse unico caso al mondo dopo l'11 settembre).
Purtroppo la gente continua ad essere un gregge di capre.......... (SIGH!!)
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4675
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Valerio Ricciardi » 23 agosto 2015, 12:35

Intendevo: finisca in testa alla gente in quanto abbattuto.

Le regole di solito (dovrebbero) avere una ratio: il divieto di sorvolo per un elicottero monomotore è finalizzato ad evitare che una banale avaria al propulsore lo faccia cadere in testa alla gente, magari in un mercato rionale, o sulle auto della Tangenziale combinando cose tipo quel che si è visto in Inghilterra.
Ma sin qui, è un problema di safety.

Il divieto di sorvolo di una grande città tout court salvo specifiche eccezioni specificamente autorizzate, è un problema di security che ovviamente è connesso all'idea che un velivolo possa essere scientemente utilizzato per azioni illegali con rischi per le persone (terrorismo, ma anche che ne so, in astratto piccolo elicottero per raccogliere dei rapinatori o far fuggire dei detenuti durante l'ora d'aria in cortile).

In quel caso, inevitabile a prescindere dalle tue considerazioni statistiche prevedere delle regole di ingaggio; non vedo alternativa. Non è che posso inviare dopo averne letto le marche al mezzo coinvolto in un attentato una cartella di Equitalia con la multa. In teoria, nel dubbio dovrei essere in grado di impedire al mezzo sospettato di raggiungere un potenziale obiettivo, anche se non mi è effettivamente noto.

Molte nefandezze son tanto più semplici da attuare con un mezzo terrestre? Certo, vedi Baghdad, ma i velivoli son tanti di meno e di massima sono in teoria più facili da tenere sotto controllo.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 23 agosto 2015, 13:06

Per le mongolfiere esiste il divieto assoluto del volo libero sulla città di Roma, anche per lavoro aereo, perché non si è sicuri di non sorvolare elementi sensibili. Di conseguenza si presuppone che chi viene autorizzato al sorvolo debba presentare un dettagliato piano di volo da cui si possa capire senza ombra di dubbio quale sarà la rotta seguita. Nel caso in oggetto l'elicottero dovrebbe aver presentato nel piano di volo il sorvolo della chiesa. Se non lo ha fatto e ha deviato dal previsto poteva essere un potenziale terrorista e quindi doveva essere abbattuto. Se non è stato fatto, anzi non è stato neanche controllato, significa che si sapeva cosa dovesse fare e quindi si sapeva chi comandava e comanda a Roma. Mi sembra così semplice da capire che non capisco il perché di tanti servizi in TV, di tante interviste con gente che urla e minaccia senza che nessuno prenda provvedimenti, anzi, diciamo che lo capisco benissimo il perché però devo assolutamente dire che non capisco, con in faccia una espressione stupita e costernata!

Aggiungo: Il vaticano è un bersaglio sensibile, si avvicina il giubileo, muore un capobanda, è previsto un mega funerale, un elicottero chiede il sorvolo di Roma:
possibile che non viene in mente a nessuno di far alzare o di spostare un elicottero dei carabinieri/polizia/finanza/RAITV/AMA/Esercito/soccorso in mare/amici del volo/volemose bene ecc ecc per tenere d'occhio quel velivolo che arriva dalla campania?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da aetio57 » 23 agosto 2015, 13:45

tartan ha scritto: (omissis)
Il vaticano è un bersaglio sensibile, si avvicina il giubileo, muore un capobanda, è previsto un mega funerale, un elicottero chiede il sorvolo di Roma:
possibile che non viene in mente a nessuno di far alzare o di spostare un elicottero dei carabinieri/polizia/finanza/RAITV/AMA/Esercito/soccorso in mare/amici del volo/volemose bene ecc ecc per tenere d'occhio quel velivolo che arriva dalla campania?
chi avrebbe dovuto far alzare o spostare un elicottero per tenere d'occhio quel velivolo? (competenze=pasticcio=scarica barile... in Italia... tsè) ma certo che sarà venuto in mente, dai. E poi attenzione che anche Ulisse si fece chiamare "nessuno" ed ebbe successo

come ho già scritto più sopra
già da parecchio tempo all'estero Italia e italiani sono considerati dei clowns...
Il vaticano stesso: all'entrata della chiesa c'era un mega striscione del trapassato vestito da... papa ahahahahaha possibile che "nessuno" del... vaticano abbia ehm... notato quello striscione?? ma certo che lo hanno notato, dai (prova ad andare tu a fare una cosa del genere: blindato solo per avere avuto l'idea :mrgreen: )

Ma senza andare troppo in alto: ma davvero credete che le FdO non sappiano chi, come e quando vanno nelle case a ripulirle?? Ma se li sgamo io che sono un nessuno!! dai, per favore svejaaaa. L'Italia è come il paese del film "Mezzogiorno e 1/2 di fuoco": solo facciata :blackeye: E come lo sanno bene gli "operativi" (delle FdO) che tutti i giorni rischiano in prima persona anche la LORO pelle. A loro tutta la mia solidarietà.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5801
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da sigmet » 23 agosto 2015, 14:14

Debbo dire pero' che anche a me tutto sommato quel funerale e' piaciuto...

(cit.Spinoza: «A me quel funerale è piaciuto. Di Casamonica dovrebbero morirne più spesso». )
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da aetio57 » 23 agosto 2015, 14:27

sigmet ha scritto:Debbo dire pero' che anche a me tutto sommato quel funerale e' piaciuto...

(cit.Spinoza: «A me quel funerale è piaciuto. Di Casamonica dovrebbero morirne più spesso». )
:mrgreen:

mi fa in -K- azzare il fatto che i milioni di beoti si scandalizzano per la colonna sonora del celeberrimo film suonata al funerale (bellissima!!) scritta dal grandissimo Nino Rota... quando A MONTE ci sono m.i.l.i.o.n.i. di cose che dovrebbero far gridare nei confronti dei vari responsabili "A CASAAAAA!!", o- più giusto- meglio ancora: "IN GALERAAAAA!!"
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
silvernik1
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 16 settembre 2005, 18:46
Località: LIML MILANO

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da silvernik1 » 23 agosto 2015, 18:11

Valerio Ricciardi ha scritto:
Baldo4President ha scritto: Immagino anche (non sono di Roma quindi posso solo immaginare) che qualsiasi cosa un ipotetico attentatore voglia fare deve prima passare dai vari boss. È impensabile in Italia che un attentatore islamista possa fare un attentato nei territori controllati dai clan (ergo tutta a Roma)
Tecnicamente sarebbe fattibilissimo ma il giorno dopo non trovereste un kebap nell'arco di 10km da Roma.
Questi erano in giro con gli scooteroni senza casco a fermare il traffico mentre le FdO erano li a guardare. É stata una dimostrazione ben riuscita di potere.


O come uno che ti suggerisca, se vai in Florida, di prendere un auto a noleggio, non accompagnato da uno che ci viva, e andartene a zonzo verso Boca Raton o Fort Lauderdale di cittadina in cittadina per fare belle foto e fermarsi a mangiare nei localini lungo la strada. Le probabilità di arrivare a destinazione senza essere rapinato sulle coste della Florida son dell'ordine del quindici-venti per cento.
Non ho capito,vuol dire che ho rischiato di farmi rapinare ogni volta?sono stato 5 volte in Florida(girandola in auto in lungo e in largo) ma non ho mai avuto sensazioni di poca sicurezza(certo non quanto NY ma ero sempre tranquillissimo)...sinceramente nn ho mai sentito nessuna diceria sulla Florida.Perdona l'OT ma è curiosità


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4675
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Valerio Ricciardi » 23 agosto 2015, 19:26

Avevo un amico che ha vissuto fra Boca Raton e Fort Lauderdale per oltre sette anni, inseritissimo e perfettamente anglofono, e mi mise in guardia circa l'auto a nolo sulla base delle cronache locali davvero abbastanza insistenti come statistica, e di episodi che avevan coinvolto amici e parenti suoi direttamente.
Si parlava di "Hertz gangs" con riferimento ad uno dei network di noleggio più diffusi.
Negli ultimi tre anni è tornato in Italia, spero le cose sian migliorate, possibilissimo.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9544
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da tartan » 23 agosto 2015, 19:45

Vedrai che torna subito lì da dove è venuto quì! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Baldo4President
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 14
Iscritto il: 17 febbraio 2015, 17:15
Località: Provincia di Lodi
Contatta:

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da Baldo4President » 23 agosto 2015, 21:24

Valerio Ricciardi ha scritto: Io invece a Roma bene o male son nato e sempre vi ho avuto la residenza, e posso dirti che questa immagine di tutta la capitale col territorio diviso come aree di influenza fra i vari boss è un fumetto
Perdonami, non volevo denigrare Roma, in effetti l'ho visitata solo per pochi giorni e l'unica immagine che posso avere è quella che mi viene fornita. Non sono abituato a prendere per oro colato ciò che passano i media, probabilmente sta volta sono in errore e comunque si, Milano non è certo Mafia-Free.
Diciamo pero che anche al netto dell'esagerazioni mediatiche se lo chiamavano il Re di Roma qualcosina ci sarà...
tartan ha scritto: Nel caso in oggetto l'elicottero dovrebbe aver presentato nel piano di volo il sorvolo della chiesa. Se non lo ha fatto e ha deviato dal previsto poteva essere un potenziale terrorista e quindi doveva essere abbattuto.
D'accordo con tutto il resto ma non con questo.
Non sono pilota, nè un esperto, nè nulla ma per un semplice cambio di rotta non previsto abbatti un velivolo?
6 mesi dopo l'11/9, con la tensione ai massimi livelli c'è stato l'incidente del Pirellone.
Avrebbero dovuto abbatterlo appena andava fuori rotta? Ti pare fattibile?
Ritorno al paragone coi fatti dell'11/9 che conosco un po' di più: 4 aerei dirottati da una decina persone hanno tenuto in scacco l'aeronautica più potente del globo per più di un'ora e fatto ciò che volevano in spazi aerei urbani coi militari che volavano a caso a destra e a manca disarmati
Ripeto, l'unica autorizzazione all'abbattimento è arrivata 15min dopo che il il Boeing era ridotto in francobolli in un prato. Questo perche abbattere un velivolo civile è una cosa che va autorizzata dall'alto, mooolto in alto e deve passare tutta la catena di comando fino al pilota che premerà il grilletto contro probabili civili inermi.
Far alzare in volo un mezzo qualsiasi armato in pochi minuti è roba da film ma non credo di doverlo nemmeno ricordare.
Vogliamo abbattere sopra un centro abitato qualsiasi cosa va fuori rotta? Un malore, un errore, mille altri motivi e lo tiriamo giu? Io non mi sentirei piu sicuro.
Ci sono strumenti che sono difficili da suonare mentre si canta. Il basso è uno di questi.
Un altro strumento particolarmente difficile da suonare mentre si canta è la tromba.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Elicotteri e funerali...

Messaggio da bulldog89 » 24 agosto 2015, 9:42

Baldo4President ha scritto:Ritorno al paragone coi fatti dell'11/9 che conosco un po' di più: 4 aerei dirottati da una decina persone hanno tenuto in scacco l'aeronautica più potente del globo per più di un'ora e fatto ciò che volevano in spazi aerei urbani coi militari che volavano a caso a destra e a manca disarmati
Ripeto, l'unica autorizzazione all'abbattimento è arrivata 15min dopo che il il Boeing era ridotto in francobolli in un prato. Questo perche abbattere un velivolo civile è una cosa che va autorizzata dall'alto, mooolto in alto e deve passare tutta la catena di comando fino al pilota che premerà il grilletto contro probabili civili inermi.
Far alzare in volo un mezzo qualsiasi armato in pochi minuti è roba da film ma non credo di doverlo nemmeno ricordare.
Vogliamo abbattere sopra un centro abitato qualsiasi cosa va fuori rotta? Un malore, un errore, mille altri motivi e lo tiriamo giu? Io non mi sentirei piu sicuro.
Ma smettiamola con sta stupidata che l'11 Settembre hanno tenuto in scacco l'USAF...è come dire di non essere riusciti a pelare una patata usando un trapano.
Attacchi del genere si contrastano con la prevenzione, quindi intelligence e controlli a terra (e porte blindate chiuse in volo...), non con i missili.

Il problema non è l'autorizzazione, il problema è che devi capire cosa sta succedendo, chi lo sta facendo, per quale motivo e con quali intenzioni...e intanto stanno viaggiando a 800 km/h.

Rispondi