posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da capitano nemo » 23 agosto 2015, 21:25

Buonasera,
non so se sia questa la sezione giusta, ci provo, nel caso spostate pure questo post nella sezione che riterrete più appropriata.
A breve sarò responsabile per la sicurezza dei lavori di spostamento di una linea ad alta tensione a 150 kV su un nuovo tracciato. Poichè l'impresa mi ha già detto che useranno loro elicotteri per lo stendimento dei conduttori, vorrei sapere cosa devo chiedere come documentazione che attesti che quel dato elicottero con quel dato pilota può eseguire le operazioni dette.
Cerco di spiegarmi meglio.
Credo che i punti da considerare siano 4:
1 - elicottero
2 - pilota
3 - operatore all'esterno dell'elicottero
4 - piano di volo
Per quanto riguarda il punto 3 ho già visto che ci sono, in quell'impresa, operatori in posesso dei requisiti, avendo frequentato corsi specifici
Per quanto riguarda il punto 1 dovrei acquisire documentazione del fatto che l'elicottero è in possesso di tutte le autorizzazioni al volo (intendo che è abilitato al volo, ha fatto tutte le manutenzioni richieste ed è in possesso di tutte le certificazioni) e che è abilitato a quel tipo particolare di operazioni
Per il pilota dovrei avere documentazione che è abilitato al pilotaggio e che è abilitato a pilotare per svolgere quel tipo di operazioni
Per quanto riguarda il punto 4, immagino che prima di alzarsi in volo l'elicottero debba fornire un piano di volo che deve essere autorizzato.
Chiedo il vostro aiuto per capire se ho detto cavolate (immagino di si) e quali sono i documenti da chiedere affinchè io possa avere la certezza che le operazioni possano essere condotte in perfetta e completa legalità/regolarità. Le operazioni si svolgeranno alla periferia di Bari, grosso modo a sud est dello stadio San Nicola (per chi conosce la zona).
Grazie a chi vorrà rispondermi o a chi mi suggerirà quali eventuali ulteriori informazioni devo acquisire per avere una risposta esauriente.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da FAS » 10 settembre 2015, 22:09

domanda interessante....

l'esercente che hai contattato di sicuro ha gia fatto in precedenza questo tipo di lavoro, quindi basta chiedere a loro ...
di sicuro ci sono regolamenti precisi

forse sigmet ti puó aiutare
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sigmet » 10 settembre 2015, 22:21

Confermo quanto detto da FAS. Ti consiglio inoltre di verificare presso ENAC il COLA (certficato di operatore di lavoro aereo) e se il disciplinare dell'operatore prevede questo tipo di lavoro con le relative autorizzazioni.
Fondamentale e' l'analisi del rischio che dovra' essere presentata dall'operatore al momento delle autorizzazioni specifiche compresa quella relativa allo spazio aereo interessato.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da FAS » 10 settembre 2015, 22:24

Sigmet cofermi che la responsabilitá é dell'operatore....totale?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sigmet » 10 settembre 2015, 22:32

FAS ha scritto:Sigmet cofermi che la responsabilitá é dell'operatore....totale?
Gli Operatori hanno responsabilita' (civili e penali) legate alle operazioni di lavoro aereo. Il Committente tenuto al rispetto del contratto stipulato con l'Operatore e, conseguentemente, a quanto previsto espressamente dal contratto in relazione alle reciproche responabilita'. Quindi al momento del contratto andranno definiti i limiti di responsabilita' soprattutto relativi all'ambito specifico delle operazioni di propria pertinenza ( regolamentazione aeronautica, normativa di legge sulla sicurezza del lavoro, danni a terzi etc)
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da capitano nemo » 17 settembre 2015, 19:09

Grazie per le risposte.
teoricamente, essendo rappresentante del committente non dovrei chiedere all'impresa cosa devo chiederle, ma dovrei essere io in grado autonomamente di chiedere quello che serve.
Confermo che l'impresa che mi pare abbia 3 elicotteri, fa regolarmente questo tipo di attività, e siccome, ultimamente ho avuto modo di tastare la serietà della stessa, finirà che in barba a tutti i formalismi chiederò a loro cosa è opportuno che richieda.
Comunque Sigmet, mi confermi che non basta avere la licenza di pilota, ma serve anche l'abilitazione a quel tipo particolare di lavori?

Ovviamente nel loro Piano Operativo di sicurezza chiederò che venga prevista l'attività con elicottero con la relativa valutazione dei rischi.

Uno dei preposti di questa impresa, con cui ho avuto modo di parlare molto in questi ultimi giorni mi raccontava che qualsiasi spostamento dell'elicottero è comunicato in tempo reale all'aeronautica militare con la quale sono in contatto sempre.
Certo sarà intressante capire i meccanismi formali, inoltre le attività saranno alla periferia di un quartiere di Bari, con elettrodotti che si trovano in mezzo agli ulivi.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sigmet » 17 settembre 2015, 21:05

capitano nemo ha scritto: Comunque Sigmet, mi confermi che non basta avere la licenza di pilota, ma serve anche l'abilitazione a quel tipo particolare di lavori?
Per il pilota mi sembra che non serva un abilitazione specifica. L'operatore invece deve essere autorizzato da ENAC a quel tipo di operazioni. La procedura e' piuttosto complessa e dovra' essere coordinata tra committente e operatore. Per tua in formazione ti linko le linee guida relative all'impiego degli elicotteri in cantiere dove potrai considerare quali siano gli elementi necessari alle operazioni compresi i riferimenti normativi in termini di sicurezza.
http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=& ... bMT0wn6YeA

Uno dei preposti di questa impresa, con cui ho avuto modo di parlare molto in questi ultimi giorni mi raccontava che qualsiasi spostamento dell'elicottero è comunicato in tempo reale all'aeronautica militare con la quale sono in contatto sempre.
Perché l'aeronautica militare ? Il lavoro e' in prossimita' di qualche aeroporto militare?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da capitano nemo » 18 settembre 2015, 10:06

La tua osservazione mi fa pensare che forse ho detto qualcosa di improprio. Il preposto probabilmente mi stava raccontando un episodio particolare in cui l'elicottero era in contatto costante con l'AM per motivi specifici e io ho generalizzato. La cosa che mi ha colpito di quelle circostanze è che qualsiasi cosa facesse il pilota, prima la comunicava all'AM, anche operazioni del tipo "ora mi sto sollevando" per intenderci. Questo è ciò che mi è stato riferito.
Spero di riuscire a scambiare qualche parola con il pilota. Ovviamente chiederò di farmi fare un giro in elicottero!

PS - grazie mille per il link

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sigmet » 18 settembre 2015, 22:35

capitano nemo ha scritto:. La cosa che mi ha colpito di quelle circostanze è che qualsiasi cosa facesse il pilota, prima la comunicava all'AM, anche operazioni del tipo "ora mi sto sollevando" per intenderci. Questo è ciò che mi è stato riferito.
Spero di riuscire a scambiare qualche parola con il pilota. Ovviamente chiederò di farmi fare un giro in elicottero!
Un elicottero civile non e' in contatto con i radar della difesa . Solo nelle aree aeroportuali (ATZ) si puo' contattare la TWR sulla frequenza di 122.1 Mhz
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sardinian aviator » 19 settembre 2015, 9:41

Sono fuori dal giro da molto tempo ormai ma mi permetto di suggerirti di chiedere a qualche ente pubblico che ha stipulato contratti con società di elicotteri per lavori analoghi. Oppure vai direttamente alla Direzione aeroportuale ENAC di Bari e parla col direttore (che è uno che non ha la puzza sotto il naso :wink: ) che ti potrà dare tutte le informazioni.
Consiglio mio: nel contratto metti limiti precisi sulle ore di lavoro dei piloti, che non superino il max previsto dalle norme.

PS Ma da qualche parte non dovrebbero esistere contratti standard?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da capitano nemo » 20 settembre 2015, 20:41

sigmet...
non escludo di aver capito male io, oppure che lui mi abbia detto cose inesatte

sardinian..
sono coordinatore per la sicurezza, sui contratti non entro nel merito, riguardo alla documentazione, la pubblicazione che mi ha linkato sigmet è utilissima ed è praticamente quello che cercavo.
Interessante il suggerimento di andare a parlare con Enac, anche se nella mia esperienza ho capito una cosa: quanto più i lavori sono difficili / impegnativi e quanto più vengono messi in campo mezzi costosi e sottoposti a controlli ferrei, tanto più si può stare tranquilli. Le professionalità in gioco sono molto elevate. Paradossalmente non ho alcun problema a prendermi la repsonsabilità di lavori di gruaggi di carpenteria pesante con gru da 1mln di euro che sollevano decine di tonnellate a 100 m di altezza mentre ho un miliardo di problemi a prendermi la responsabilità di lavori di costruzione di una villetta a due piani per opera dell'impresuccia del paesello. Quindi in un caso del genere sono abbastanza tranquillo. Voilevo fare il figo e far vedere che sapevo già quali documenti chiedere. :lol:

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sardinian aviator » 21 settembre 2015, 20:00

Ho visto il documento linkato. Mi stupisce che tra tutta le gente del GdL ci sia un solo rappresentante ENAC, per di più un pilota di elicottero. Ci avrei visto bene anche qualcuno del settore legale e normativa.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1983
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da camicius » 25 settembre 2015, 17:15

sigmet ha scritto:Un elicottero civile non e' in contatto con i radar della difesa . Solo nelle aree aeroportuali (ATZ) si puo' contattare la TWR sulla frequenza di 122.1 Mhz
Ni.
Se l'ATZ è spazio aereo controllato (class C-D) è obbligatorio il contatto con la TWR, altrimenti no. E la frequenza dipende da dove sei (tipo Monti TWR 119.4, Orio TWR 125.87, eccetera), anche perché la portata delle radio aeronautiche è molto più alta della distanza tra due aeroporti in Italia...

ciao
Andrea


edit: Bari effettivamente ha due frequenze che sono 122.1 e 118.3. Non so quale sia la principale, in verità....
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: posa in opera conduttori alta tensione con elicottero

Messaggio da sigmet » 25 settembre 2015, 21:36

camicius ha scritto: Se l'ATZ è spazio aereo controllato (class C-D) è obbligatorio il contatto con la TWR, altrimenti no. E la frequenza dipende da dove sei (tipo Monti TWR 119.4, Orio TWR 125.87, eccetera), anche perché la portata delle radio aeronautiche è molto più alta della distanza tra due aeroporti in Italia...
Tutti gli aeroporti militari italiani sono all'interno di CTR. La frequenza di 122.1.Mhz e' quella generale militare ed e' presente su tutti gli aeroporti militari italiani sede di TWR.(tranne Casarsa che invece e' un AFIU)
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi