i piloti e l'alimentazione

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da flyingbrandon » 13 settembre 2015, 8:54

sigmet ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Per i non addetti ai lavori, i Piloti sono obbligati a mangiare cibi completamente diversi tra loro.
Pasta o riso, pesce o carne, patate o verdura, uno mangia una cosa, l'altro la seconda.
Questo per evitare che eventuale cibo contaminato possa intossicare entrambi i Piloti.
Ma la mattina al bar uno prende il cornetto e uno la pizza con la mortazza? :roll:
Con me il collega si trova male...perché mangio sia il cornetto che la mortazza.... :mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1810
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da fabrizio66 » 13 settembre 2015, 9:20

Flightbrandon

Venerdì scorso in ufficio teglia di cannelloni fatti a mano per tutti.
Ma quando passi per Roma?

Aggiungo che oltre la pizza con la mortazza non bisogna disdegnare la stessa con ricotta, anche se a 12000 piedi mi sa che fa mappazza.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1810
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da fabrizio66 » 13 settembre 2015, 9:33

C.que io credo che una giusta alimentazione sia un problema per tutti quelli che fanno una vita "anomala", penso ai camionisti, ai turnisti, ai ferrovieri.
Il dover lavorare alle ore più diverse del giorno e della notte ti porta inevitabilmente a mangiare male.
Pure Tiziano immagino che durante le notti sia costretto a mangiare magari in rosticceria o prendere un cappuccino con cornetto magari alle tre di mattina per cercare di rimanere sveglio.
Prima di sposarmi ero solito far tardi, per cui mi ritrovavo spesso alle due di notte con una fame boia magari sul raccordo o ad uno di quei posti aperti h24, mentre mi mangiavo qualcosa guardavo le persone intorno a me e ti accorgi di quante persone vivono di notte per lavorare. Poi spesso la volante della polizia o dei carabinieri fuori fermi a prendere un caffe.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da Lampo 13 » 13 settembre 2015, 9:49

fabrizio66 ha scritto:C.que io credo che una giusta alimentazione sia un problema per tutti quelli che fanno una vita "anomala", penso ai camionisti, ai turnisti, ai ferrovieri.
Il dover lavorare alle ore più diverse del giorno e della notte ti porta inevitabilmente a mangiare male.
Pure Tiziano immagino che durante le notti sia costretto a mangiare magari in rosticceria o prendere un cappuccino con cornetto magari alle tre di mattina per cercare di rimanere sveglio.
Prima di sposarmi ero solito far tardi, per cui mi ritrovavo spesso alle due di notte con una fame boia magari sul raccordo o ad uno di quei posti aperti h24, mentre mi mangiavo qualcosa guardavo le persone intorno a me e ti accorgi di quante persone vivono di notte per lavorare. Poi spesso la volante della polizia o dei carabinieri fuori fermi a prendere un caffe.
Questo è assolutamente vero, in più i Piloti devono mangiare differenziato.
A bordo vengono imbarcati i pasti per l'equipaggio che, in teoria, sono bilanciati a livello nutrizionale.
Ci sono due primi, due secondi e due contorni. Possono essere "mescolati" come si vuole, l'importante è che i due Piloti mangino primo, secondo e contorno diversi: pasta o riso, carne o pesce, due contorni diversi.
In genere ci si mette d'accordo secondo le preferenze, a volte il Comandante sceglie per primo "per anzianità" e il 1°Uff si adegua, qualche volta, sul lungo raggio, uno mangia il pasto crew e l'altro/gli altri mangiano il pasto di Magnifica... Comunque una vita di alimentazione a bordo/al ristorante ti stroncano se non stai molto attento.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da flyingbrandon » 13 settembre 2015, 10:00

fabrizio66 ha scritto:Flightbrandon

Venerdì scorso in ufficio teglia di cannelloni fatti a mano per tutti.
Ma quando passi per Roma?

Aggiungo che oltre la pizza con la mortazza non bisogna disdegnare la stessa con ricotta, anche se a 12000 piedi mi sa che fa mappazza.
Ultimamente faccio la macumba per NON passare da Roma.... :mrgreen: :mrgreen: Non è che non ci siano più o transiti di qualche ora....è che non sono sufficienti per andare da un aereo all'altro... :| :mrgreen:
Proverò con la ricotta...il mio stomaco non conosce il concetto di Mappazza.... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da flyingbrandon » 13 settembre 2015, 10:04

fabrizio66 ha scritto:C.que io credo che una giusta alimentazione sia un problema per tutti quelli che fanno una vita "anomala", penso ai camionisti, ai turnisti, ai ferrovieri.
Il dover lavorare alle ore più diverse del giorno e della notte ti porta inevitabilmente a mangiare male.
Si...il problema è che se non torni a casa per giorni non puoi portarti neanche niente di sano...quindi oltre che agli orari penso sia anche correlato a quanto stai via da casa...io con le giornaliere riuscivo ad organizzarmi molto meglio...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

anonymous12345

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da anonymous12345 » 13 settembre 2015, 10:27

fabrizio66 ha scritto:...ai turnisti.....
Non me ne parlare.. ci ho messo anni ad "addestrare" mia madre su cosa è commestibile a mezzogiorno (o meglio le due del pomeriggio) dopo un turno di notte ... quando finalmente l'ha capito son andato a vivere da solo e ho smesso di far notti... :D

Il top l'ha raggiunto un Natale.. mi sveglio a mezzogiorno per stare coi parenti, mi metto a tavola ancora addormentato e mi presentano davanti una ciotola di insalata russa... stavo vomitandogli sul piatto..

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da FAS » 13 settembre 2015, 21:16

tiziano79 ha scritto:Rettifico.... Prova con Zelig...
magari se mi raccomandi tu.....sai se mi introduce un pagliaccio potrei avere qualche possibilità in piu...
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da tiziano79 » 13 settembre 2015, 22:11

Dai ok ti lascio l ultima battuta cosi sei contento :mrgreen:

Vai ! Ora!
Occhio...

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1810
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da fabrizio66 » 13 settembre 2015, 22:19

robygun82 ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:...ai turnisti.....
Non me ne parlare.. ci ho messo anni ad "addestrare" mia madre su cosa è commestibile a mezzogiorno (o meglio le due del pomeriggio) dopo un turno di notte ... quando finalmente l'ha capito son andato a vivere da solo e ho smesso di far notti... :D

Il top l'ha raggiunto un Natale.. mi sveglio a mezzogiorno per stare coi parenti, mi metto a tavola ancora addormentato e mi presentano davanti una ciotola di insalata russa... stavo vomitandogli sul piatto..
insalata russa con il cappuccino??? :mrgreen: :mrgreen:
le mamme sono cosi, io anche se non facevo i turni, quando la mattina del sabato o della domenica mi alzavo verso l'una la prima voce di mia madre era, vieni il pranzo è pronto.
Essendo mia madre marchigiana qualsiasi pranzo era come un matrimonio e pensando di essere ancora in guerra bisognava mangiare.
Di contro quando partii per un week end in sardegna con il traghetto, sebbene sapesse solo che eravamo un gruppo di persone, nonostante non sapesse che c'era anche un mio amore giovanile a bordo i panini li aveva preparati per due.
va mbuo!

Ily
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 146
Iscritto il: 11 novembre 2012, 11:31

Re: i piloti e l'alimentazione

Messaggio da Ily » 28 settembre 2015, 18:10

L'importante è non mangiare pesce! :lol:

Rispondi