Manuali di linguaggio aeronautico

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Nimic
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 7 ottobre 2015, 12:25

Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Nimic » 10 ottobre 2015, 12:29

Buongiorno,

Causa tesi, sto cercando manuali che trattino del linguaggio specialistico tecnico-aeronautico. Sia ben chiaro, non cerco manuali tecnici sul volo, bensì un libro che si occupi di esaminare la terminologia aeronautica dal punto di vista esclusivamente linguistico, meglio se in relazione alla lingua italiana. Per esempio, quali tecniche per formare le parole (affissazione, processi metaforici, neoformazioni, calchi, prestiti integrali...) e altre caratteristiche precipue.

Qualcuno di voi ne sa niente?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9873
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da tartan » 10 ottobre 2015, 12:59

Domanda: cosa hanno di tecnico aeronautico in italiano le parole che hai portato come esempio e che, quindi, necessitano di traduzioni o interpretazioni inglesi o americane?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7054
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Lampo 13 » 10 ottobre 2015, 13:25

Nimic ha scritto:Buongiorno,

Causa tesi, sto cercando manuali che trattino del linguaggio specialistico tecnico-aeronautico. Sia ben chiaro, non cerco manuali tecnici sul volo, bensì un libro che si occupi di esaminare la terminologia aeronautica dal punto di vista esclusivamente linguistico, meglio se in relazione alla lingua italiana. Per esempio, quali tecniche per formare le parole (affissazione, processi metaforici, neoformazioni, calchi, prestiti integrali...) e altre caratteristiche precipue.

Qualcuno di voi ne sa niente?
Scusa per la manifesta ignoranza, ma le uniche parole particolari che mi vengono in mente sono inglesismi.
Prova a fare qualche esempio e forse ci arrivo.
Comunque non ho mai sentito parlare di un libro del genere, frequento spesso le librerie ma non mi interessano gli argomenti aeronautici, quindi è probabile che mi sia sfuggito. Se esiste.

Nimic
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 7 ottobre 2015, 12:25

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Nimic » 10 ottobre 2015, 13:39

Beccheggio
Rollio
Imbardata
Timone
Cabrata
Cabrare
Picchiata
Picchiare
Alettone
Diruttore di flusso
Carrello di atterraggio
Tubo di Pitot
Ipersostentatore
Aerofreno
Deriva
Decollo

Sono termini italianissimi, presi a caso, appartenenti al settore aeronautico. E la lista potrebbe continuare. E' chiaro che la lingua dell'aviazione oggi è l'inglese e sono tantissimi i prestiti non adatatti provenienti da quella lingua, tuttavia l'aviazione ha 100 anni e molti termini sono stati coniati in italiano. A me interessano appunto i processi di formazione di quei termini. Nel piccolo elenco che ho messo per esempio ci sono già un esempio di eponimia, un composto subordinativo ed un derivato a suffisso zero. La cosa interessante sarebbe tracciarne la storia, l'entrata in uso, avere studi sulla formazione di quelle parole e di tutte quelle che compongono il linguaggio aeronautico in lingua italiana. Spero sia più chiaro ora :wink:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9873
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da tartan » 10 ottobre 2015, 13:42

Adesso ho capito cosa cerchi, almeno quello! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7054
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Lampo 13 » 10 ottobre 2015, 14:06

Nimic ha scritto:Beccheggio
Rollio
Imbardata
Timone
Cabrata
Cabrare
Picchiata
Picchiare
Alettone
Diruttore di flusso
Carrello di atterraggio
Tubo di Pitot
Ipersostentatore
Aerofreno
Deriva
Decollo

Sono termini italianissimi, presi a caso, appartenenti al settore aeronautico. E la lista potrebbe continuare. E' chiaro che la lingua dell'aviazione oggi è l'inglese e sono tantissimi i prestiti non adatatti provenienti da quella lingua, tuttavia l'aviazione ha 100 anni e molti termini sono stati coniati in italiano. A me interessano appunto i processi di formazione di quei termini. Nel piccolo elenco che ho messo per esempio ci sono già un esempio di eponimia, un composto subordinativo ed un derivato a suffisso zero. La cosa interessante sarebbe tracciarne la storia, l'entrata in uso, avere studi sulla formazione di quelle parole e di tutte quelle che compongono il linguaggio aeronautico in lingua italiana. Spero sia più chiaro ora :wink:
Ora ho capito.
Molte parole provengono dal mondo marittimo: beccheggio, rollio, virata, imbardata, timone, deriva.
Altre dalla tecnica: tubo di Pitot viene da Henri Pitot, suo inventore.
Altre dall'ornitologia: alettone, cabrata, picchiata.
Decollo e atterraggio dal francese: décollage e atterrissage, i francesi sono stati tra i pionieri dell'aviazione.
Altre sono parole composte: ipersostentatore, aerofreno.

L'aeronautica è una scienza molto giovane, ha circa 110 anni solamente, ha adottato un vocabolario un po' "ba**ardo".
Non conosco testi sull'argomento.

Nimic
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 7 ottobre 2015, 12:25

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Nimic » 10 ottobre 2015, 14:31

Ecco, con questa risposta già mi hai dato qualche spunto :)

Quindi proprio nessuna idea su qualche manuale specifico? Ho cercato ma si trova solo relativamente all'inglese, come era prevedibile.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7054
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Lampo 13 » 10 ottobre 2015, 18:24

No, nessuna idea. :(

valetrevi
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 26 settembre 2015, 16:04

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da valetrevi » 18 ottobre 2015, 1:07

Non credo esista nulla di simile... Almeno che io abbia mai sentito

Inviato dal mio HIGHWAY utilizzando Tapatalk

Avatar utente
ruotenelvento
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 92
Iscritto il: 2 maggio 2014, 9:25

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da ruotenelvento » 18 ottobre 2015, 12:19

Ma un buon dizionario etimologico? Giusto a scappar via e a caso ho cercato "carlinga" sul vocabolario Treccani online. E' una cosa del genere che cerchi?

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1114
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Manuali di linguaggio aeronautico

Messaggio da Achille » 18 ottobre 2015, 15:56

Traduzione in una nota facoltà romagnola?

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


come ti ha detto lampo molti termini sono stati copiati dalla nautica, però la stragrande maggioranza sono copiati dalle altre lingue. Sfortunatamente non conosco nessuno che si sia mai occupato di terminologia in questo campo!
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Rispondi