Scoppio su un 321 in Somalia

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9624
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Maxx » 2 febbraio 2016, 17:46

http://avherald.com/h?article=4934dec0&opt=0
Guardate la terza foto. E’ normale la forma della fusoliera verso i finestrini? Sembra “ammaccata”.

edivad77
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 marzo 2015, 11:26

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da edivad77 » 2 febbraio 2016, 17:55

Passengers report at least one person was blown out of the aircraft.
In circostanze simili spero che sia svenuto al volo

RIP

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9860
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da cabronte » 2 febbraio 2016, 19:40

Ale

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MartaP » 2 febbraio 2016, 20:18

Somalia, squarcio su un fianco costringe aereo di linea al rientro

http://www.repubblica.it/esteri/2016/02 ... 132573081/

"MOGADISCIO - Una coltre di incertezza persiste attorno a una sciagura aerea evitata in Somalia. Quello che si sa è che un aereo di linea della compagnia Daallo Airlines, con sede a Dubai e titolare del volo D3159 diretto a Gibuti con 60 passeggeri a bordo, è rientrato subito dopo il decollo all'aeroporto "Aden Adde" di Mogadiscio a causa di uno squarcio apertosi su un fianco della carlinga accompagnato da fiamme. Il resto è tutto un condizionale.

All'atterraggio il velivolo è stato raggiunto dai mezzi di soccorso che hanno spento l'incendio, evacuato i passeggeri e soccorso i feriti. Un agente di Daallo Airlines ha dichiarato che due passeggeri risultano feriti, ma altre fonti descrivono l'immagine drammatica di un corpo carbonizzato precipitare dopo essere stato risucchiato nel vuoto attraverso la falla in cabina. Il corpo si sarebbe schiantato al suolo nel distretto di Balcad, circa 35 chilometri a nord-est della capitale.
Quanto alle cause dell'incidente, il ministro dei trasporti e dell'aviazione civile, Ali Ahmed Jama, ha dichiarato che l'aereo è rientrato dopo aver registrato un "botto" e un incendio a bordo, aggiungendo che è in corso un'indagine. Il sito d'informazione somalo Horseed Media riporta la testimonianza di una fonte aeroportuale: "Poco dopo il decollo il pilota ha rilevato un incendio a uno dei due motori. Grazie a Dio è tornato indietro ed è riuscito ad atterrare in tempo in sicurezza".

Ma il britannico Mirror rilancia l'ipotesi di un bomba a bordo. Se fosse successo a grande altitudine, si sottolinea, si potrebbe parlare di una decompressione esplosiva, ma in questo caso, subito dopo il decollo, potrebbe essere stata l'esplosione prematura di un ordigno caricato a bordo da un passeggero. La polizia, riporta ancora il Mirror, per il momento valuta l'accaduto come "sospetto". Le foto apparse sul sito in somalo di Voice Of America mostrano l'aereo, un Airbus A-321, con uno squarcio verticale annerito fra i finestrini sul fianco destro sopra l'ala. Un'altra foto mostra l'apertura vista dall'interno della cabina, con le mascherine dell'ossigeno penzolanti fuori dei loro alloggiamenti."
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MRC13 » 2 febbraio 2016, 21:21

A me sembra che non tutte le maschere di ossigeno siano scese, o sbaglio.?
Ciao

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 febbraio 2016, 13:34

Qui si parla solo di tre feriti uno dei quali grave; l'aspetto della cabina nel filmato fa intravedere un punto più illuminato apparentemente coincidente col grosso squarcio. Le mascherine sventolano debolmente, come in presenza di vento il che è coerente.

I passeggeri sembrano essere stati condensati verso le due estremità dell'aereo (per allontanarli dal buco, evidentemente; ma aumentando di molto i momenti di inerzia alle estremità di un tubo che ha una falla nella struttura non distante dalla metà lunghezza, aumentando quindi anche la sollecitazione a flessione al momento del touchdown). Se non altro da quelle parti dovrebbero passare le connessioni fra i longheroni alari.

http://www.lastampa.it/2016/02/03/multi ... agina.html
Ultima modifica di Valerio Ricciardi il 3 febbraio 2016, 13:45, modificato 1 volta in totale.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 febbraio 2016, 13:41

MartaP ha scritto: altre fonti descrivono l'immagine drammatica di un corpo carbonizzato precipitare dopo essere stato risucchiato nel vuoto attraverso la falla in cabina. Il corpo si sarebbe schiantato al suolo nel distretto di Balcad, circa 35 chilometri a nord-est della capitale.
Parziale bufala. Che un pax seduto proprio all'altezza dello squarcio possa essere stato risucchiato non avendo le cinture allacciate, ci sta senz'altro; che il corpo possa in quel caso essere caduto al suolo in una certa regione, è plausibilissimo; che dall'interno dell'aereo qualcuno possa aver visto un corpo carbonizzato (...istantaneamente? E che, li ha centrati un laser della Morte Nera di Dart Fener?) precipitare mi pare altamente improbabile.

Se c'è stato uno scoppio a bordo, quale ne sia l'origine, gli altri pax eran troppo impegnati ad essere frastornati dalla sorpresa per poter osservare quel che accadeva fuori. Al massimo qualcuno potrebbe aver intravisto un'ombra indistinta passare per un istante infinitesimale a fianco del lato destro della fusoliera.

Bombola di ossigeno... possibile, stivata in una posizione tanto alta rispetto alla stiva? Sa più di bomba nel bagaglio a mano non posizionato, per giunta, nella cappelliera. Tipo zainetto fra i piedi.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4780
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da sardinian aviator » 3 febbraio 2016, 15:56

Perdonate le domande, ma secondo avherald l'esplosione sarebbe avvenuta circa 5 minuti dopo il decollo. In quel tempo che quota teoricamente (e normalmente) si raggiunge? Sarebbe tale da giustificare una decompressione capace di risucchiare un pax non allacciato? E ancora: a che quota la differenza di pressione inizia a produrre questi effetti?
O magari il corpo è stato spinto letteralmente fuori dall'esplosione stessa?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6087
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da sigmet » 3 febbraio 2016, 18:14

Dalle foto il buco sembra all'altezza dei sedili . Il sangue sembrerebbe parlare di un botto di una certa importanza. Dal filmato la zona inferiore della cappelliera (dove sono alloggiati i generatori di O2) non sembra eccessivamente danneggiata anche se lo sportello e' aperto e le luci in quella zona spente (i ballast di alimentazione sono dentro le cappelliere).
Molto interessante e' questo fotogramma che mostra i danni sul sedile di fronte
Immagine
free image upload
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6087
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da sigmet » 3 febbraio 2016, 18:23

Qui si nota ancora meglio..

Immagine
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da FAS » 4 febbraio 2016, 8:34

Valerio Ricciardi ha scritto: I passeggeri sembrano essere stati condensati verso le due estremità dell'aereo (per allontanarli dal buco, evidentemente; ma aumentando di molto i momenti di inerzia alle estremità di un tubo che ha una falla nella struttura non distante dalla metà lunghezza, aumentando quindi anche la sollecitazione a flessione al momento del touchdown). Se non altro da quelle parti dovrebbero passare le connessioni fra i longheroni alari.
?
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
M.Andrea
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 25 aprile 2015, 8:22
Località: Trieste

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da M.Andrea » 4 febbraio 2016, 11:55

Salve vi risulta che l' aereo sia decollato con un ora di ritardo rispetto all' orario previsto..? Se cosi fosse l'intenzione di un eventuale ipotetico atto terroristico sarebbe stato minimizzato dalla quota relativamente bassa.
Mi rivolgo a chi è esperto di questo modello di aereo, esiste nella zona dello scoppio qualcosa bombole serbatoi o altro che potrebbe aver ceduto...?
"Nessuno mai costruirà un aereo più grande di questo"
Autore: un ingegnere della Boeing, dopo il primo volo del Boeing 247, un bimotore capace di portare dieci persone.

Avatar utente
Filip_92
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 3 gennaio 2012, 18:09

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Filip_92 » 5 febbraio 2016, 0:31

http://www.mediaite.com/online/man-ejec ... -the-hole/

Gira questa notizia... non so quanto possa essere credibile però!

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MartaP » 5 febbraio 2016, 10:39

Valerio Ricciardi ha scritto:
MartaP ha scritto: altre fonti descrivono l'immagine drammatica di un corpo carbonizzato precipitare dopo essere stato risucchiato nel vuoto attraverso la falla in cabina. Il corpo si sarebbe schiantato al suolo nel distretto di Balcad, circa 35 chilometri a nord-est della capitale.
Parziale bufala. Che un pax seduto proprio all'altezza dello squarcio possa essere stato risucchiato non avendo le cinture allacciate, ci sta senz'altro; che il corpo possa in quel caso essere caduto al suolo in una certa regione, è plausibilissimo; che dall'interno dell'aereo qualcuno possa aver visto un corpo carbonizzato (...istantaneamente? E che, li ha centrati un laser della Morte Nera di Dart Fener?) precipitare mi pare altamente improbabile.
..totalmente d'accordo, Valerio: risucchiato ci sta, carbonizzato no... :wink: ...anche perchè non mi pare che ci siano segni di bruciature sui sedili ... o si? :roll:

PS: un laser della Morte Nera? Direi piuttosto un phaser a settaggio massimo... :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6087
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da sigmet » 5 febbraio 2016, 14:21

Filip_92 ha scritto:http://www.mediaite.com/online/man-ejec ... -the-hole/

Gira questa notizia... non so quanto possa essere credibile però!

E' credibile...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 6 febbraio 2016, 22:23

Si parla apertamente di una bomba celata in un Notebook o un PC portatile, portata con sé da un passeggero avanti negli anni che si sarebbe presentato in sedia a rotelle.
Detto passeggero, cui apparterrebbe il corpo ritrovato a terra, si sospetta sia stato - consapevolmente - l'attentatore.
Ma di questo aspetto, per carità possibilissimo, personalmente non ho certezza, se si considera il caso del volo PanAm103.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7120
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Lampo 13 » 6 febbraio 2016, 23:46

MartaP ha scritto:..totalmente d'accordo, Valerio: risucchiato ci sta, carbonizzato no... :wink: ...anche perchè non mi pare che ci siano segni di bruciature sui sedili ... o si? :roll:
Beh, il sedile potrebbe essere stato protetto dal calore dell'esplosione proprio dal corpo che si è invece bruciato...

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 7 febbraio 2016, 8:03

A livello di ustioni e di vestiti superficialmente bruciati si, ma un flash istantaneo, poi istantaneamente concluso colla corrente d'aria fredda appena espulso dalla cabina.

Quello dei PC portatili comunque in prospettiva è un grosso problema, oggi che con una batteria al litio da 10x8x12 cm ho visto mettere in moto vivacemente un turbodiesel da 2 litri di cilindrata a corto di batteria e in panne... facilissimo dissimulare nella scocca una batteria da cellulare in grado di far apparentemente anche accendere lo strumento, con un SO semplificato per fare la sceneggiata del PC che si avvia, stivato in una memoria flash da 32 Gb come una micro SD; mentre nello spazio dell'HDD tolto è contenuta l'elettronica di controllo dell'evento, capisci a me, e le tre o sei celle cilindriche della batteria "ufficiale" in realtà contengono altro.
Se mandi in stiva il notebook ancora peggio; se lo porti in cabina, e l'attentatore è felice di attentarsi per primo da solo in quanto indottrinato ed esaltato... che fai? Impedisci a tutti quelli che viaggiano per lavoro di portarsi il laptop o il notebook?

E' un problema di SW evolutissimi da applicare agli X-scanner... e di sviluppare altri scanner molecolari, che ne so.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MartaP » 7 febbraio 2016, 12:24

Valerio Ricciardi ha scritto: Quello dei PC portatili comunque in prospettiva è un grosso problema,
E' un problema di SW evolutissimi da applicare agli X-scanner... e di sviluppare altri scanner molecolari, che ne so.
..sono incerta su quale stato d'animo devo manifestare, con una notizia del genere... :shock: :shock: :shock:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7120
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Lampo 13 » 7 febbraio 2016, 13:03

MartaP ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto: Quello dei PC portatili comunque in prospettiva è un grosso problema,
E' un problema di SW evolutissimi da applicare agli X-scanner... e di sviluppare altri scanner molecolari, che ne so.
..sono incerta su quale stato d'animo devo manifestare, con una notizia del genere... :shock: :shock: :shock:
Ti rispondo con un commento che ho già scritto in qualche altro Forum.
Nel 2015, annus horribilis per il terrorismo contro gli europei, ci sono stati in tutto circa 400 morti,
compresi i passeggeri del volo russo, l'attentato di Tunisi, Parigi, etc.
Nello stesso 2015 ci sono stati circa 120.000 morti in incidenti stradali.
I morti per terrorismo sono circa lo 0,3% di quelli in incidenti automobilistici.
Eppure la gente ha più paura di andare a San Pietro del percorso in automobile per arrivarci,
anche se ci sono il 99,7% di probabilità in più di morire andandoci che stando li.
Come sempre la paura è irrazionale, sta a noi cercare di razionalizzarla.
Quando qualcuno mi dirà che ha smesso di andare in automobile perché è estremamente pericoloso,
ed oggettivamente lo è, comincerò a parlarci del rischio di attentati.
Per ora io continuo ad usare l'automobile ed andare ovunque.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16121
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da JT8D » 7 febbraio 2016, 14:56

Anche AvHerald riporta: "On Feb 6th 2016 Somalia's Minister of Transport and Civil Aviation announced, that a bomb had been planted on board of the aircraft with the intention to bring the aircraft and its occupants down."

Osservando il danno, personalmente ritengo che possa confermare l'ipotesi delle autorità.
M.Andrea ha scritto:Mi rivolgo a chi è esperto di questo modello di aereo, esiste nella zona dello scoppio qualcosa bombole serbatoi o altro che potrebbe aver ceduto...?
In quella precisa posizione, con quel tipo di danno, dentro e fuori, direi di no.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MRC13 » 7 febbraio 2016, 15:49

Tralasciando il commento sul titolone....
Sangue freddo e una buona dose di c**o..complimenti comunque al nostro connazionale.!
http://www.today.it/mondo/incidente-aer ... liano.html
Ciao

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 7 febbraio 2016, 16:20

Per carità, complimenti vivissimi ad ambedue che han gestito con ogni evidenza bene la situazione, ma il Comandante dormiva in fondo alla cabina passeggeri?
Non è specificato neppure se l'italiano fosse il PF...
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MRC13 » 7 febbraio 2016, 17:24

In un altro link (che per il momento non trovo) c'era scritto PF.
Ciao

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MRC13 » 7 febbraio 2016, 17:29

Ciao

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da MartaP » 7 febbraio 2016, 19:34

Lampo 13 ha scritto: Ti rispondo con un commento che ho già scritto in qualche altro Forum.
Nel 2015, annus horribilis per il terrorismo contro gli europei, ci sono stati in tutto circa 400 morti, compresi i passeggeri del volo russo, l'attentato di Tunisi, Parigi, etc.. Nello stesso 2015 ci sono stati circa 120.000 morti in incidenti stradali....
Lampo, tu hai assolutamente ragione...ma quando una bomba riesce ad arrivare in cabina non posso fare a meno di far qualche riflessione... la quale riflessione non cambia minimamente la mia convinzione riguardo il "sistema sicurezza", in generale, del mondo aeronautico.... è che mi "cadono le braccia", tutto quà... :roll: ...
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Ponch » 7 febbraio 2016, 20:47

Valerio Ricciardi ha scritto:Per carità, complimenti vivissimi ad ambedue che han gestito con ogni evidenza bene la situazione, ma il Comandante dormiva in fondo alla cabina passeggeri?
Non è specificato neppure se l'italiano fosse il PF...
Difatti c'è scritto insieme al Comandante.... :roll:
Tu avresti specificato se l'Italiano fosse il PF o il PM? E perché?
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6087
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da sigmet » 7 febbraio 2016, 22:07

MRC13 ha scritto:A me sembra che non tutte le maschere di ossigeno siano scese, o sbaglio.?
In effetti solo alcune maschere sono uscite. Continuo a chiedermi il perche'.. :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da FAS » 8 febbraio 2016, 6:53

FAS ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto: I passeggeri sembrano essere stati condensati verso le due estremità dell'aereo (per allontanarli dal buco, evidentemente; ma aumentando di molto i momenti di inerzia alle estremità di un tubo che ha una falla nella struttura non distante dalla metà lunghezza, aumentando quindi anche la sollecitazione a flessione al momento del touchdown). Se non altro da quelle parti dovrebbero passare le connessioni fra i longheroni alari.
?
io ancora non ho avuto risposta.....mi piacerebbe avere piu dettagli relative a questa asserzione
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 febbraio 2016, 17:58

Ancora. Non c'è molto da spiegare, per te in particolare dovrebbe essere persino intuitivo.

Il momento di inerzia secondo un qualsiasi asse perpendicolare all'asse longitudinale e passante per il punto medio di un cilindro costituito da una struttura internamente vuota (la fusoliera) con all'interno fissate delle masse uniformemente distribuite (es. dei passeggeri cinturati che occupano tutti i posti uno si uno no) è minore di quello di un cilindro cavo con all'interno masse concentrate verso le due estremità (come nel caso dei passeggeri allontanati al massimo dalla zona dello squarcio verso il muso e verso la coda dell'aereo, per motivi facili da immaginare).

Prova ne sia che a parità di peso totale a terra se si desidera progettare una vettura sportiva in cui è particolarmente richiesta la massima agilità direzionale (quindi nel caso specifico un ridotto momento di inerzia angolare rispetto a un asse verticale passante non distante dal baricentro, pur essendo la situazione più complicata per via della reazione vincolare degli pneumatici) si cerca di posizionare il propulsore fra i due assali (come la Fiat X1/9, le Lancia Stratos o le attuali berlinette Ferrari e, nella loro infinita umiltà, le storiche R4 ed R5) e non a sbalzo. Ci son state lodevoli eccezioni (Lancia Fulvia HF Rally, Alpine Renault, le varie Porsche 911) ma in quel caso tecniche di guida particolari sfruttavano le masse sospese al di fuori dell'area di impronta sottesa fra gli pneumatici per facilitare l'inserimento in curva in condizioni di sbandata controllata.

Ed è il motivo per cui un pattinatore o un tuffatore (di questo ho avuto a suo tempo esperienza diretta pluriennale) che stia eseguendo una piroetta può a piacimento rallentare o accelerare la sua velocità di rotazione distendendo le braccia o raccogliendole velocemente vicino al corpo: la velocità angolare varia in modo pressoché istantaneo.

Se non sei convinto, fissa due pesi da soli 15 kg ad un bilanciere da ginnastica (totale poco meno di 40 kg) distanziati fra loro appena più della larghezza delle tue spalle; poggia il bilanciere sulle spalle dietro il collo, poi impugnandolo con le braccia ben larghe prova ad eseguire delle veloci torsioni alternate della colonna vertebrale in senso orario/antiorario, più svelto che puoi, con un angolo diciamo di 120° totali.

Adesso sposta le due stesse "pizze" senza variare né la loro massa né la massa totale in gioco alle estremità della barra e ripeti l'esercizio. Dimmi se ti riesce con tutta la buona volontà di eseguire lo stesso ritmo di alternanze nell'unità di tempo - non barare, sempre 120° di escursione secondo l'asse circa verticale. Ho memoria diretta e vivida anche di questo (come preatletico avevo anche la pesistica per anni ed anni). Attento a non sovrasollecitare la colonna, eh? Che con una lesione midollare si può finire sulla sedia a rotelle.


All'atterraggio, il primo contatto e quello dinamicamente più oneroso per la struttura viene sopportato dal MLG, che di norma non è troppo distante dalla posizione in cui son posizionate le ali. Accetti almeno questo?
Se all'interno i carichi vengono per qualche ragione concentrati intenzionalmente alle due estremità, tutta la fusoliera all'appoggio viene sollecitata a flessione in misura percettibilmente, non marginalmente maggiore che se i carichi son distribuiti in modo omogeneo. E ciò a parità di posizione del baricentro.
Dov'è che si concentreranno gli sforzi di flessione? Nella parte di fusoliera che è più vicina a... ?

Vedi caso, non distante dalle parti in cui c'era uno squarcio che localmente, la struttura, rinforzarla non poteva di certo.

Quindi ho ragione di presumere che sia stato particolarmente importante eseguire un atterraggio con una velocità verticale finale quanto possibile contenuta e non troppo "positivo". Fine.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Zapotec » 8 febbraio 2016, 19:24

sigmet ha scritto:
MRC13 ha scritto:A me sembra che non tutte le maschere di ossigeno siano scese, o sbaglio.?
In effetti solo alcune maschere sono uscite. Continuo a chiedermi il perche'.. :roll:
Può essersi "interrotto" qualche impianto che le apre ?

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 febbraio 2016, 19:28

Per me, per la semplice onda d'urto che ha fatto aprire gli sportellini più vicini al punto di esplosione.
Nulla di strano, con uno scoppio tanto forte da squarciare la fiancata metallica, per relativamente sottile e di alluminio che fosse.
Nulla di elettrico.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Michele » 8 febbraio 2016, 20:41

Valerio Ricciardi ha scritto:Per me, per la semplice onda d'urto che ha fatto aprire gli sportellini più vicini al punto di esplosione.
Nulla di strano, con uno scoppio tanto forte da squarciare la fiancata metallica, per relativamente sottile e di alluminio che fosse.
Nulla di elettrico.
Non proprio, guarda quante e fino a dove sono scese,in entrambe i lati, sono meno quelle rimaste chiuse.
RMKS////

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4990
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 febbraio 2016, 21:07

Allora posso pensare che ci sia stato il comando per l'apertura (non so se in caso di decompressione rapida sia automatico o debba comunque sempre essere azionato intenzionalmente dal cockpit) e i danni prodotti dall'onda d'urto abbiano interagito con gli sblocchi facendone non funzionare un certo numero.

Mi chiedo se una A/M che ha sofferto un danno importante ma circoscritto come quello possa con adeguata spesa e competenze essere convenientemente recuperata o abbia un destino da "written off - damaged beyond repair".
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16121
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Scoppio su un 321 in Somalia

Messaggio da JT8D » 10 febbraio 2016, 20:54

Riportato oggi da AvHerald: "On Feb 10th 2016 the French BEA reported based on notification by Somali Authorities, that the aircraft was climbing through about 12,000 feet cleared to climb to FL300 when the crew reported pressurization problems, however, did not declare emergency. The aircraft returned to Mogadishu for a priority landing, on approach the crew requested medical assistance and advised a medical unit should be placed on stand by. One person was suspected to have been sucked out of the aircraft. The aircraft sustained substantial damage, Somalia's Air Accident Investigation Authority (SAAIA) rated the occurrence an accident and is investigating."

(http://avherald.com/h?article=4934dec0&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Rispondi