Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da dream » 2 dicembre 2016, 9:27

Yavapai ha scritto: l'alternato non è obbligatorio se le condizioni alla destinazione sono sopra certe minime entro + o - 1 ora dall'ETA...
cavoli, ma non hanno nemmeno bisogno una pianificazione con Decision Point?
E se ti chiude l'aeroporto per un problema alla pista? :shock:

Ma scusate, non c'è nessuno che verifica il piano di volo?
Anch'io che uso flight simulator ho notato la stranezza tra total EET e Endurance :cry:
L'endurance comprende l'utilizzo di tutto il carburante?

Grazie
ciao

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Lampo 13 » 2 dicembre 2016, 9:31

Alberto.c ha scritto:Allora siamo in generiche perciò mi permetto di fare un analisi da "profano" con i dati
emersi in e da me interpretati questo thread ..
se scrivo c***e siete liberissimi anzi fareste bene ad eliminare il mio post !
il pilota in questione è partito con un piano di volo che prevedeva una sosta per fare carburante ... durante il
volo ha deciso di non farla .. quà mi sorge un dubbio che insinua una malafede da parte sua ! leggendo i nostri
piloti quando si parla di fuel è davvero difficile che si carichi quantità superiori al necessario (dove per necessario
metto anche la parte sicurezza)
come mai sono partiti con il carburante necessario ad arrivare alla destinazione ?
che poi necessario significa se non cè NESSUN nemmeno piccolissimo inconveniente ?
cè bel tempo avrà pensato andra tutto bene ! e per assurdo quando ha visto che cera un inconveniente nonostante
il carburante agli sgoccioli, per paura di rischiare il brevetto e nonostante centinaia di persone trasportate e la sua
vita in gioco non ha mandato un mayday ... dove è la mentalità "aeronautica" che leggo sempre in Brandon Lampo Sigmet e tutti gli altri fior di professionisti che ho conosciuto quà !

Se aggiungiamo che il pilota in questione è pure il proprietario della compagnia ... cioè i costi dello scalo sarebbero
ricaduti direttamente sulle sue tasche ne deduco che il signore in questione ha giocato alla roulette russa
con la vita di gente ignara ...

Spero davvero di aver scritto c**te ... spero davvero che emergeranno altri fattori ... perchè se questo è vero
oggi dove la sicurezza del mezzo tecnico ha raggiunto un livello enorme ... cè davvero da avere paura di andare in aereo ...

Scusate lo sfogo e se ritenete cancellate il post ...

Ciao Alberto
Io direi che il fatto che si stia parlando di una "compagnia" con un solo aereo ed il cui proprietario era anche il Comandante dello stesso, ci fa capire il livello taxistico di cui ci stiamo occupando.
Parlando invece in generale, ci sono condizioni particolari nelle quali può accadere di ripianificare in volo una tratta, è previsto ma attuabile solo nel caso ci siano certe garanzie.
Si può per esempio cancellare l'alternato, ma solo se l'aeroporto è dotato di due piste separate e le condizioni meteo previste sono molto buone; si può fare un piano di volo con una destinazione per il rifornimento ed alternato la vera destinazione (ma questa è una "furbata" pericolosa) e poi chiedere in volo il dirottamento all'alternato, si può addirittura pianificare direttamente senza alternato sempre rispettando certe cautele, insomma il volo charter su aeroporti non serviti regolarmente è un mondo particolare, più simile al volo aerotaxi che a quello di linea. In Alitalia ovviamente i charter venivano gestiti con gli stessi requisiti dei voli di linea ed in genere erano charter ripetitivi, molto simili ai voli di linea, a volte erano voli singoli, io ho portato la Ferrari in giro 4 volte, erano voli creati appositamente ma seguendo i criteri standard di Alitalia, ci veniva fornito un pacco pieno di documentazione con tutte le necessarie informazioni, cartine, tabelle, notam, pianificazioni, piani di volo, note tecniche e commerciali, avevamo a bordo il kit di manutenzione di base ed un tecnico veniva aggiunto in equipaggio... costoso. Una Compagnia come quella dell'incidente se lo può permettere?

Avatar utente
stedias21
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 344
Iscritto il: 9 giugno 2009, 10:18
Località: Lugano

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da stedias21 » 2 dicembre 2016, 9:31

Untitled.jpg
Lettera della controllora di Medelin.

Piano di volo e una lettera di "rapporto" da parte di Celia Castedo Monasterio funzionaria di Aasana Viru Viru che ha contestato il piano di volo al Despatcher di Lamia Álex Quispe (morto nell'incidente)!

[url]http://www.eldeber.com.bo/suplementos/o ... ar.htmlurl]

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 380
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Alberto.c » 2 dicembre 2016, 9:49

Lampo 13 ha scritto: si può fare un piano di volo con una destinazione per il rifornimento ed alternato la vera destinazione (ma questa è una "furbata" pericolosa) e poi chiedere in volo il dirottamento all'alternato.
E' quello che sta emergendo ... speriamo che ci sia qualcosa d'altro perchè così sarebbe davvero un brutto segno !

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 2 dicembre 2016, 10:03

Dunque, non so se sia vero quanto da te riportato e vorrei evitare una storia alla Lubitz 2, ma uno o due anni fa e dovrei pure averne anche accennato sul forum, ricordo di aver letto un articolo su Flying in cui si discuteva del fatto che il timore per le conseguenze di eventuali indagini da parte dell'FAA, fosse un notevole impulso ad essere restii a dichiarare emergenza.

Questa frase mi ha fatto tornare in mente un particolare riguardante un caso che analizzai per ragioni professionali qualche anno fa. Si era a Genova nel Giugno 1997, un Antonov 124 cargo passò attraverso uno stormo di gabbiani al momento della rotazione ingerendone un bel numero in due motori. L'aereo era probabilmente (quasi certamente) oltre il peso massimo ammissibile per quella pista in condizioni di bagnato. Un motore si spense subito e un secondo erogò molto meno potenza del dovuto. Con molta fatica l'aereo si alzò e riuscì ad allinearsi per pista opposta preparandosi all'atterraggio su una pista ulteriormente contaminata dai resti dei gabbiani morti. Incredibilmente il pilota NON dichiarò emergenza né richiese la presenza dei VVF che invece si schierarono ugualmente. Senza emergenza il caso venne allora archiviato come inconveniente e non fu aperta una inchiesta tecnica formale come allora si diceva (l'ANSV non esisteva ancora). Però si aprì un processo civile per risarcimento danni e un'analisi a posteriori fu fatta seppure molti anni dopo. Il pilota ammise di non aver dichiarato emergenza perché soprattutto temeva di dover pagare l'intervento dei VVF :shock: Ora, alla luce di quest'altro incidente, invece penso che non lo fece per non dover giustificare le magagne sul carico e le irregolarità sul load sheet temendo conseguenze da parte delle autorità del suo paese. Queste cose dunque accadono. Un'altra lesson da ripassare.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

taglio
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 11:45

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da taglio » 2 dicembre 2016, 10:09

http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Ayrton » 2 dicembre 2016, 10:28

taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
non trovo il passaggio in cui dice ore zero...in ogni caso ora i cadet vanno in linea con una mpl a meno di 200h totali...TOTALI
Immagine

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 380
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Alberto.c » 2 dicembre 2016, 10:34

taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
A mè danno fastidio queste cose perchè sembra che la vita di una modella o di qualche calciatore
valga di più di quella degli altri passeggeri !

taglio
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 11:45

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da taglio » 2 dicembre 2016, 11:20

Alberto.c ha scritto:
taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
A mè danno fastidio queste cose perchè sembra che la vita di una modella o di qualche calciatore
valga di più di quella degli altri passeggeri !
Ayrton ha scritto:
taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
non trovo il passaggio in cui dice ore zero...in ogni caso ora i cadet vanno in linea con una mpl a meno di 200h totali...TOTALI
A me personalmente tange poco, ma volevo solo far notare come "forse" (il condizionale è d'obbligo) il copilota non avesse molta esperienza su quella macchina, siamo in area non tecnica comunque.

Vedremo nei preliminary cosa emergerà sulla preparazione stessa della crew.

https://au.news.yahoo.com/world/a/33387 ... ght/#page1

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 2 dicembre 2016, 11:37

Mi permetto un ultimo OT prima di ritornare in tema come da regole forum.

Bene, vedo che tra persone intelligenti e responsabili siamo tutti d'accordo sulle preoccupazioni per la qualità di "mondo" che le prossime generazioni gusteranno.... ma quello che mi preoccupa è osservare quanto, in generale, siano apparentemente estranei a questo proprio i giovani che si beccheranno tale "mondo".

Colpa nostra che non siamo riusciti a proteggerli dalla deriva dei valori?
Non lo so, forse sì, forse gli stimoli esterni sono troppo pesanti, forse le naturali debolezze degli adolescenti li portano inevitabilmente ad emulare quello che vedono, fatto sta che vedo, in aula, universitari che pranzano e lasciano bottiglie, piattini di plastica e sacchetti vari mollati sui banchi come se niente fosse, vedo al McDonald's che sempre più gente molla i vassoi pieni di residui sui tavoli e si altera se le viene fatto notare che dovrebbero gettare il tutto negli appositi contenitori, vedo le sale dei cinema a fine spettacolo diventare dei veri porcili di popcorn per terra e contenitori mollati sulle poltrone.... ergo, io sò io e me ne fotto del prossimo!

Mia madre a sberle mi avrebbe preso!

In generale sono tutti giovani o genitori sulla trentina, quindi il problema è che il menefreghismo si autoalimenta ovviamente di generazione in generazione esponenzialmente e, se non succede qualcosa di forte che inverta la tendenza, la vedo scura per le prossime generazioni.

Forse i corsi e ricorsi storici di vichiana memoria sono una legge ferra e prima o poi ritorneranno veramente i secoli bui... spero di no... questa Terra tanto affascinante vista dallo Spazio non se lo merita... e nemmeno i cosiddetti "animali inferiori" se lo meritano... ma poi... quali sono le vere bestie tutto sommato?

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 2 dicembre 2016, 11:48

Come scritto sopra, ritornando in tema, mi spiegate quella voce del Piano di Volo (se leggo bene)

Persons on board TEN

Non ho mai compilato un PdV quindi domando per quello, 10 cosa, passeggeri a bordo? Capisco bene??

Avatar utente
Boeing 737-800
FL 150
FL 150
Messaggi: 1588
Iscritto il: 24 aprile 2009, 11:33
Località: nowhere

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Boeing 737-800 » 2 dicembre 2016, 11:54

musicaldoc ha scritto:Come scritto sopra, ritornando in tema, mi spiegate quella voce del Piano di Volo (se leggo bene)

Persons on board TEN

Non ho mai compilato un PdV quindi domando per quello, 10 cosa, passeggeri a bordo? Capisco bene??
Io leggo TBN = to be notified
BOEING 737-800

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 2 dicembre 2016, 12:03

Boeing 737-800 ha scritto:
musicaldoc ha scritto:Come scritto sopra, ritornando in tema, mi spiegate quella voce del Piano di Volo (se leggo bene)

Persons on board TEN

Non ho mai compilato un PdV quindi domando per quello, 10 cosa, passeggeri a bordo? Capisco bene??
Io leggo TBN = to be notified
Ah ok, non conoscendo l'acronimo, l'avevo preso sgranato per un TEN.

Grazie.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 2 dicembre 2016, 12:32

musicaldoc ha scritto:In generale sono tutti giovani o genitori sulla trentina, quindi il problema è che il menefreghismo si autoalimenta ovviamente di generazione in generazione esponenzialmente e, se non succede qualcosa di forte che inverta la tendenza, la vedo scura per le prossime generazioni.
Una ventata di ottimismo: mio padre 50 anni fa diceva le stesse cose e prima di lui suo padre. Questo significa che stiamo andando progressivamente sempre peggio? Ma allora come si spiega che viviamo nelle migliore delle condizioni possibili (a detta di molti, me incluso)?
Forse significa solo che il mondo cambia continuamente, cambiano i valori di riferimento, cambiano le condizioni, cambiano le leggi, cambia persino il clima.
Esempio banale: 50 anni fa vedere la pubblicità in TV del cibo per gatti avrebbe sollevato l'indignazione popolare con interpellanze in Parlamento, encicliche della chiesa, manifestazioni di piazza ecc... Io ad esempio la penso ancora così, ma poi scopro che metà della popolazione nel frattempo è diventata gattara.
Per alcuni è un'evoluzione, per altri involuzione, forse è solo cambiamento. Noi giudichiamo coi nostri valori che non sono condivisi da tutti, come a suo tempo venivamo giudicati con valori diversi dai nostri. Tutto cambia, Panta rei :mrgreen:

Per tornare in argomento, penso che il progresso (anch'esso dovuto ai cambiamenti) in campo aeronautico, basato sostanzialmente sul rispetto di rigide procedure, sia dovuto all'alto numero di incidenti che allora funestavano il trasporto aereo. Calati questi, sembra sia calata anche la soglia dell'attenzione e sia aumentato l'indulgere verso la trasgressione. Occorrerà di nuovo stringere i freni.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

effecentoquattro
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 77
Iscritto il: 1 gennaio 2008, 21:58

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da effecentoquattro » 2 dicembre 2016, 12:40

Lampo 13 ha scritto:La radio continua a funzionare anche con i generatori fermi grazie alla batteria/e di bordo.
Grazie Lampo!
A volte dimentico le basi.
Ricordi Bibì Bibó e il mattarello della Tordella? ;-)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 2 dicembre 2016, 12:45

sardinian aviator ha scritto:
musicaldoc ha scritto:In generale sono tutti giovani o genitori sulla trentina, quindi il problema è che il menefreghismo si autoalimenta ovviamente di generazione in generazione esponenzialmente e, se non succede qualcosa di forte che inverta la tendenza, la vedo scura per le prossime generazioni.
Una ventata di ottimismo: mio padre 50 anni fa diceva le stesse cose e prima di lui suo padre. Questo significa che stiamo andando progressivamente sempre peggio? Ma allora come si spiega che viviamo nelle migliore delle condizioni possibili (a detta di molti, me incluso)?
Forse significa solo che il mondo cambia continuamente, cambiano i valori di riferimento, cambiano le condizioni, cambiano le leggi, cambia persino il clima.
Esempio banale: 50 anni fa vedere la pubblicità in TV del cibo per gatti avrebbe sollevato l'indignazione popolare con interpellanze in Parlamento, encicliche della chiesa, manifestazioni di piazza ecc... Io ad esempio la penso ancora così, ma poi scopro che metà della popolazione nel frattempo è diventata gattara.
Per alcuni è un'evoluzione, per altri involuzione, forse è solo cambiamento. Noi giudichiamo coi nostri valori che non sono condivisi da tutti, come a suo tempo venivamo giudicati con valori diversi dai nostri. Tutto cambia, Panta rei :mrgreen:
Ah sì certo, sono d'accordissimo, il concetto stesso di normalità è vincolato indissolubilmente al periodo storico, ma converrai che sia alquanto triste per esempio che quando andavo al liceo in metropolitana mi sedevo su comode sedute imbottite, mentre ora devono quasi farle in lega titankriptonika antitutto :mrgreen:

I nostri padri ci bacchettavano fisicamente, ora sanno che possono fare ciò che vogliono... ieri ero al semaforo e d fianco a me c'era un autobus ATM con guidatore che se la rideva alla grande con cellulare all'orecchio con vigile-ghisa-poliziotto locale in bella mostra all'angolo... Panta rei :wink:

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 2 dicembre 2016, 12:58

musicaldoc ha scritto: ieri ero al semaforo e d fianco a me c'era un autobus ATM con guidatore che se la rideva alla grande con cellulare all'orecchio con vigile-ghisa-poliziotto locale in bella mostra all'angolo... Panta rei :wink:
E' successo anche a me: io l'ho fotografato e mandato la foto (di spalle) alla sua azienda (tipica mentalità aereonutica, la just culture, prevenzione non criminalizzazione degli errori).
...finché il divieto di usare il cellulare alla guida non sarà abolito, visto che lo fanno tutti, o quando inventeranno un dispositivo gratuito di serie nelle auto dove infili il telefonino e parli liberamente. Ah, c'è già? :D
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

maurorj
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 dicembre 2016, 13:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da maurorj » 2 dicembre 2016, 14:15

mi permetto di evidenziare questa testimonianza rilasciata a caldo dal proprietario dell'hangar ove faceva base l'aereo della Lamia e che ha ascoltato la conversazione tra torre di controllo e il comandante dell'aereo ...muove delle precise accuse e sembra che avesse già inviato una denuncia alle competenti autorità boliviane del volo sulle "pratiche" di quella impresa ....ove dovessero essere confermate tali accuse il quadro risulterebbe quanto mai grave e inquietante





se dovesse servire la traduzione posso provvedere

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Maxx » 2 dicembre 2016, 14:20

musicaldoc ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:
musicaldoc ha scritto:In generale sono tutti giovani o genitori sulla trentina, quindi il problema è che il menefreghismo si autoalimenta ovviamente di generazione in generazione esponenzialmente e, se non succede qualcosa di forte che inverta la tendenza, la vedo scura per le prossime generazioni.
Una ventata di ottimismo: mio padre 50 anni fa diceva le stesse cose e prima di lui suo padre. Questo significa che stiamo andando progressivamente sempre peggio? Ma allora come si spiega che viviamo nelle migliore delle condizioni possibili (a detta di molti, me incluso)?
Forse significa solo che il mondo cambia continuamente, cambiano i valori di riferimento, cambiano le condizioni, cambiano le leggi, cambia persino il clima.
Esempio banale: 50 anni fa vedere la pubblicità in TV del cibo per gatti avrebbe sollevato l'indignazione popolare con interpellanze in Parlamento, encicliche della chiesa, manifestazioni di piazza ecc... Io ad esempio la penso ancora così, ma poi scopro che metà della popolazione nel frattempo è diventata gattara.
Per alcuni è un'evoluzione, per altri involuzione, forse è solo cambiamento. Noi giudichiamo coi nostri valori che non sono condivisi da tutti, come a suo tempo venivamo giudicati con valori diversi dai nostri. Tutto cambia, Panta rei :mrgreen:
Ah sì certo, sono d'accordissimo, il concetto stesso di normalità è vincolato indissolubilmente al periodo storico, ma converrai che sia alquanto triste per esempio che quando andavo al liceo in metropolitana mi sedevo su comode sedute imbottite, mentre ora devono quasi farle in lega titankriptonika antitutto :mrgreen:

I nostri padri ci bacchettavano fisicamente, ora sanno che possono fare ciò che vogliono... ieri ero al semaforo e d fianco a me c'era un autobus ATM con guidatore che se la rideva alla grande con cellulare all'orecchio con vigile-ghisa-poliziotto locale in bella mostra all'angolo... Panta rei :wink:
Stiamo tutti girando intorno alla parola chiave del problema. La dico io, non è una parola ma un numero, anzi un anno: 1968.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 2 dicembre 2016, 14:32

maurorj ha scritto:mi permetto di evidenziare questa testimonianza rilasciata a caldo dal proprietario dell'hangar ove faceva base l'aereo della Lamia e che ha ascoltato la conversazione tra torre di controllo e il comandante dell'aereo ...muove delle precise accuse e sembra che avesse già inviato una denuncia alle competenti autorità boliviane del volo sulle "pratiche" di quella impresa ....ove dovessero essere confermate tali accuse il quadro risulterebbe quanto mai grave e inquietante





se dovesse servire la traduzione posso provvedere
per quel che ho capito, le dichiarazioni del presunto proprietario dell'hangar mettono i brividi :shock:

E comincio a domandarmi, ma quante saranno nel mondo le situazioni simili a questa?

Possibile che non ci siano i mezzi "tecnico-procedurali" per impedire questa faciloneria di autodichiarazioni, senza per questo mettere in piedi apparati burocratici costosi che giocoforza sarebbero respinti dalle "necessità di bilancio" del mondo aeronautico?

maurorj
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 dicembre 2016, 13:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da maurorj » 2 dicembre 2016, 15:04

Ritengo importante (almeno nella prima parte) e condivido questo video.
Nella prima parte del video infatti alcune evidenze del piano di volo e il rapporto della funzionaria della AASANA con le osservazioni sollevate nei confronti del piano di volo che comunque venne autorizzato (nel servizio si riferisce che non è dato comprendere se la funzionaria avesse il potere di impedire il volo).


maurorj
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 dicembre 2016, 13:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da maurorj » 2 dicembre 2016, 15:17

musicaldoc ha scritto:
maurorj ha scritto:mi permetto di evidenziare questa testimonianza rilasciata a caldo dal proprietario dell'hangar ove faceva base l'aereo della Lamia e che ha ascoltato la conversazione tra torre di controllo e il comandante dell'aereo ...muove delle precise accuse e sembra che avesse già inviato una denuncia alle competenti autorità boliviane del volo sulle "pratiche" di quella impresa ....ove dovessero essere confermate tali accuse il quadro risulterebbe quanto mai grave e inquietante





se dovesse servire la traduzione posso provvedere
per quel che ho capito, le dichiarazioni del presunto proprietario dell'hangar mettono i brividi :shock:

E comincio a domandarmi, ma quante saranno nel mondo le situazioni simili a questa?

Possibile che non ci siano i mezzi "tecnico-procedurali" per impedire questa faciloneria di autodichiarazioni, senza per questo mettere in piedi apparati burocratici costosi che giocoforza sarebbero respinti dalle "necessità di bilancio" del mondo aeronautico?

Esattamente.... raccapricciante...sembra che fosse una abitudine dell'impresa viaggiare con il carburante al limite..tanto che qualche giorno prima il proprietario dell'hangar aveva denunciato, tramite un avvocato, all'agenzia del volo boliviano tale pratica avendo constatato direttamente che il veivolo rientrava senza carburante sufficiente....
Naturalmente bisognerà aspettare che tali accuse vengano dimostrate...ma se così fosse...scenario da mettere i brividi...anche per quanto emerge nell'atro video che ho postato sul piano di volo e sul rapporto della funzionaria della AASANA che ebbe a ricevere quel piano di volo

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Ayrton » 2 dicembre 2016, 15:41

taglio ha scritto:
Alberto.c ha scritto:
taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
A mè danno fastidio queste cose perchè sembra che la vita di una modella o di qualche calciatore
valga di più di quella degli altri passeggeri !
Ayrton ha scritto:
taglio ha scritto:http://www.corriere.it/foto-gallery/est ... 7583.shtml

Non mi piace riportare media "generici", ma ormai siamo più vicini al gossip che altro.
Copilota a ore ZERO ?
non trovo il passaggio in cui dice ore zero...in ogni caso ora i cadet vanno in linea con una mpl a meno di 200h totali...TOTALI
A me personalmente tange poco, ma volevo solo far notare come "forse" (il condizionale è d'obbligo) il copilota non avesse molta esperienza su quella macchina, siamo in area non tecnica comunque.

Vedremo nei preliminary cosa emergerà sulla preparazione stessa della crew.

https://au.news.yahoo.com/world/a/33387 ... ght/#page1
non ho capito...facciamo un pochetto di pace col cervello...
ho visto un sacco di elogi per i giovanissimi cadet ryanair e i giovanissimi cpt...bravo te lo sei meritato, bravo il duro lavoro paga ecc ecc...e ora siam perplessi per il primo volo di un giovane copilota?
Due pesi due misure?


poi

Vogliamo davvero parlare di pratiche poco consone nella aviazione civile? vogliamo davvero parlare di chi controlla chi deve controllare?
La storia della Concordia al Giglio e del c*****e della capitaneria di porto che urla come una casalinga isterica non ha lasciato nessuno strascico nella testa di qualcuno?

Oh, si può tirare la corda quanto si vuole...ma basta una volta che poi pianti il muso per terra
Immagine

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4199
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Ashaman » 2 dicembre 2016, 15:45

sardinian aviator ha scritto:
musicaldoc ha scritto: ieri ero al semaforo e d fianco a me c'era un autobus ATM con guidatore che se la rideva alla grande con cellulare all'orecchio con vigile-ghisa-poliziotto locale in bella mostra all'angolo... Panta rei :wink:
E' successo anche a me: io l'ho fotografato e mandato la foto (di spalle) alla sua azienda (tipica mentalità aereonutica, la just culture, prevenzione non criminalizzazione degli errori).
...finché il divieto di usare il cellulare alla guida non sarà abolito, visto che lo fanno tutti, o quando inventeranno un dispositivo gratuito di serie nelle auto dove infili il telefonino e parli liberamente. Ah, c'è già? :D
Perché, è vietato usare il cellulare in macchina? Ma sei sicuro? Qui lo fanno TUTTI! Alle volte mi sembra che l'unico pirla ad usare il vivavoce (costato la bellezza di 12€, uno SPROPOSITO, soprattutto per quelli che telefonano in SUV da 50.000€ o più e che magari il vivavoce ce l'hanno anche integrato... ma usarlo è così tanto uno sbattone, mentre invece quelli con la Punto possono permetterselo eccome) sono io.

E anche io vedo che mentre quella bella gente telefona come vuole in macchina la stradale invece fa solo incetta di multe per divieto di sosta e superamento dei limiti di velocità in posti dove questi non hanno senso (40kmh su una superstrada che può tranquillamente reggere più del doppio, vicino casa mia. Leggi: trappole per spennare gli automobilisti). E poi quelli della stradale hanno anche il coraggio barbaro di lamentarsi pure che li considerano dei raccomandati li solo a prendere lo stipendio e fare multe al solo scopo di portare soldi al comune quando il sindaco si lamenta che deve cambiare macchina e le casse del comune non sono piene a sufficienza per scaricare le sue spese sulla collettività.

Le leggi ci sono, ma non vengono fatte rispettare per ignavia, faciloneria e interessi contorti delle autorità, questo è il problema.
Ultima modifica di Ashaman il 2 dicembre 2016, 16:01, modificato 1 volta in totale.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3623
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da spiridione » 2 dicembre 2016, 16:00

Maxx ha scritto: Stiamo tutti girando intorno alla parola chiave del problema. La dico io, non è una parola ma un numero, anzi un anno: 1968.

Ti stimo.
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da mcgyver79 » 2 dicembre 2016, 16:45

Domanda stupida (non ho aperto i video, sono al lavoro, magari è già spiegato): ma come fa ad avere 3 strisce una che è F/O per la prima volta?
McGyver

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Ponch » 2 dicembre 2016, 17:09

Ho letto un pò di inesattezze e c'è un pò di confusione. La quantità di carburante per un volo è data dalla somma del taxi fuel più il trip fuel, più il contingency, l'alternate e la final reserve. I due punti sui quali mi soffermerei un attimo sono l'alternate fuel che è il carburante che devo avere per volare dall'aeroporto di destinazione all'alternato e il final reserve che sono i 30 minuti di cui parlava TNT. Questo è il minimo legale che devo avere a bordo nel momento in cui inizio il push back. Il comandante poi può decidere di imbarcare dell'extra. Poi un istante prima di iniziare la corsa di decollo controllo che ho almeno il minimo carburante previsto per iniziare il volo, che ovviamente include l'alternate e il final fuel di cui parlavo. Poi in volo se non l'hai fatto a terra metti dentro tutti i venti nell'FMC e come è stato detto già detto più volte in passato su ogni singolo punto della rotta fai il controllo del carburante per rilevare una eventuale perdita. Non entro ancora di più nei dettagli. Da qualche parte ho letto del fuel dumping che non c'azzecca nulla in questo caso.

Mi piacerebbe sapere come è stato pianificato il piano di volo, in particolare quali pesi sono stati utilizzati e quali venti.

Per il resto non mi sento di aggiungere nulla anche perchè ammetto che parto abbastanza prevenuto. L'incidente è avvenuto in un posto losco con persone altrettanto losche dove volano compagnie losche.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 2 dicembre 2016, 17:29

spiridione ha scritto:
Maxx ha scritto: Stiamo tutti girando intorno alla parola chiave del problema. La dico io, non è una parola ma un numero, anzi un anno: 1968.

Ti stimo.
Non ricordo nemmeno più come siamo finiti a parlare di sociologia in un thread di un incidente aereo ma tant'è. Molti di quelli che parlano del 1968 come anno di svolta (in negativo) non erano nati o avevano i calzoni corti. Io c'ero, li avevo già belli lunghi e frequentavo uno dei posti allora più pericolosi del mondo, l'Università di Roma.
Il 1968 ha portato con se molte contraddizioni ma ha avuto un merito: i giovani pensavano, bene o male ma pensavano. Crebbe una generazione colta, istruita, se vogliamo politicizzata. Molte delle conquiste sociali e dei diritti di cui oggi usufruiamo vengono da lì. Si respirò un'aria nuova, si poté per molti anni dopo aspirare a quell'ascensore sociale che ha permesso a molti figli di operai di diventare dottori, come diceva una canzone allora in voga. A tanti non piaceva e non piace tuttora.
Attribuire a quell'anno la decadenza di oggi però mi pare storicamente sbagliato: magari andrei a guardare agli anni 80, alla Milano da bere... e a certi ex 68ini che tradirono lo spirito di quegli anni.
E ora però torniamo in tema e scusate l'OT.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Lampo 13 » 2 dicembre 2016, 17:33

sardinian aviator ha scritto: Non ricordo nemmeno più come siamo finiti a parlare di sociologia in un thread di un incidente aereo ma tant'è. Molti di quelli che parlano del 1968 come anno di svolta (in negativo) non erano nati o avevano i calzoni corti. Io c'ero, li avevo già belli lunghi e frequentavo uno dei posti allora più pericolosi del mondo, l'Università di Roma.
Il 1968 ha portato con se molte contraddizioni ma ha avuto un merito: i giovani pensavano, bene o male ma pensavano. Crebbe una generazione colta, istruita, se vogliamo politicizzata. Molte delle conquiste sociali e dei diritti di cui oggi usufruiamo vengono da lì. Si respirò un'aria nuova, si poté per molti anni dopo aspirare a quell'ascensore sociale che ha permesso a molti figli di operai di diventare dottori, come diceva una canzone allora in voga. A tanti non piaceva e non piace tuttora.
Attribuire a quell'anno la decadenza di oggi però mi pare storicamente sbagliato: magari andrei a guardare agli anni 80, alla Milano da bere... e a certi ex 68ini che tradirono lo spirito di quegli anni.
E ora però torniamo in tema e scusate l'OT.
Sono assolutamente d'accordo con te...

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Ayrton » 2 dicembre 2016, 19:51

Ponch ha scritto:Ho letto un pò di inesattezze e c'è un pò di confusione. La quantità di carburante per un volo è data dalla somma del taxi fuel più il trip fuel, più il contingency, l'alternate e la final reserve. I due punti sui quali mi soffermerei un attimo sono l'alternate fuel che è il carburante che devo avere per volare dall'aeroporto di destinazione all'alternato e il final reserve che sono i 30 minuti di cui parlava TNT. Questo è il minimo legale che devo avere a bordo nel momento in cui inizio il push back. Il comandante poi può decidere di imbarcare dell'extra. Poi un istante prima di iniziare la corsa di decollo controllo che ho almeno il minimo carburante previsto per iniziare il volo, che ovviamente include l'alternate e il final fuel di cui parlavo. Poi in volo se non l'hai fatto a terra metti dentro tutti i venti nell'FMC e come è stato detto già detto più volte in passato su ogni singolo punto della rotta fai il controllo del carburante per rilevare una eventuale perdita. Non entro ancora di più nei dettagli. Da qualche parte ho letto del fuel dumping che non c'azzecca nulla in questo caso.

Mi piacerebbe sapere come è stato pianificato il piano di volo, in particolare quali pesi sono stati utilizzati e quali venti.

Per il resto non mi sento di aggiungere nulla anche perchè ammetto che parto abbastanza prevenuto. L'incidente è avvenuto in un posto losco con persone altrettanto losche dove volano compagnie losche.
puoi a tutti gli effetti non avere l'alternate ed essere pienamente legale...in ogni caso skbo non soddisfa fisicamente i requisiti per un noalt né per isolated airport
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16595
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da JT8D » 2 dicembre 2016, 20:07

Intanto:

"Late Dec 1st 2016 Bolivia's Ministry of Public Services expressed their condolences to the families of those affected and announced, that:

1) the AOC of Lamia was suspended
2) an investigation has been opened into the circumstances of how LAMIA received their AOC
3) a specific investigation has been opened into the capital of the airline
4) The executive staff of DGAC (Bolivia's Civil Aviation Authority) and AASANA ( Administración de Aeropuertos y Servicios Auxliares a la Navegación Aérea, Administration of Airports and Air Navigation Services) have been changed during the investigation
5) Conduct an internal investigation into AASANA related to all events concerning administrative and operational permits
6) Coordinate with the Transparency Unit of the Ministry, the senate and the house regarding the accident

In addition the Ministry of Public Services is conducting an investigation into the details of the events that occurred, the government will take all appropriate actions once the investigation determined responsibilities with the operational and technical area"


(http://avherald.com/h?article=4a16583c&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 304
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Yavapai » 2 dicembre 2016, 21:29

Possiamo aggiungere che in caso di alcune MEL/CDL sono previste penalty sul carburante che si computano come extra fuel obbligatorio

P.s. anche a me piacerebbe vedere i dettagli di quel (assurdo) piano di volo, ma una volta visto so che non mi piacerà più....... :?

Ponch ha scritto:Ho letto un pò di inesattezze e c'è un pò di confusione. La quantità di carburante per un volo è data dalla somma del taxi fuel più il trip fuel, più il contingency, l'alternate e la final reserve. I due punti sui quali mi soffermerei un attimo sono l'alternate fuel che è il carburante che devo avere per volare dall'aeroporto di destinazione all'alternato e il final reserve che sono i 30 minuti di cui parlava TNT. Questo è il minimo legale che devo avere a bordo nel momento in cui inizio il push back. Il comandante poi può decidere di imbarcare dell'extra. Poi un istante prima di iniziare la corsa di decollo controllo che ho almeno il minimo carburante previsto per iniziare il volo, che ovviamente include l'alternate e il final fuel di cui parlavo. Poi in volo se non l'hai fatto a terra metti dentro tutti i venti nell'FMC e come è stato detto già detto più volte in passato su ogni singolo punto della rotta fai il controllo del carburante per rilevare una eventuale perdita. Non entro ancora di più nei dettagli. Da qualche parte ho letto del fuel dumping che non c'azzecca nulla in questo caso.

Mi piacerebbe sapere come è stato pianificato il piano di volo, in particolare quali pesi sono stati utilizzati e quali venti.

Per il resto non mi sento di aggiungere nulla anche perchè ammetto che parto abbastanza prevenuto. L'incidente è avvenuto in un posto losco con persone altrettanto losche dove volano compagnie losche.
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
City of Everett
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1356
Iscritto il: 8 novembre 2004, 17:45
Località: Africa Nord-Insulare

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da City of Everett » 3 dicembre 2016, 13:06

dream ha scritto:Ma scusate, non c'è nessuno che verifica il piano di volo?
Da quanto si evince dal 2° link postato da Zaleukos, un articolo di un giornale di Santa Cruz, da dove è partito l'aereo, la funzionaria addetta pare abbia rimandato indietro il piano di volo facendo notare proprio l'improponibile equivalenza tra la durata del volo e l'autonomia massima. Per tutta risposta il funzionario Lamia le risponde:
“No señora Celia, esa autonomía me han pasado, nos alcanza bien... Así nomás lo presento, lo hacemos en menos tiempo, no se preocupe. Es así nomás, tranquila, eso está bien, ahí nomás déjemelo”
Tradotto:
"No signora Clelia," - la funzionaria, ndt - "questa autonomia mia hanno indicato, ci basta abbondantemente. Lo presento così com'è, lo faremo in meno tempo, non si preoccupi. Vada tranquilla, è perfetto, lo accetti."
:shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Non si sa come, ma il documento è stato accettato!

A quanto mi pare di aver capito, stando a aviation-safety.net, il piano era il seguente:

Il Lamia doveva andare a prendere la squadra di calcio a San Paolo in Brasile, durante il volo fare rifornimento a Cobija, scalo abituale per questa compagnia, e proseguire per Medellin.

Ma non è andata così!
- Il Brasile ha impedito all'aero Boliviano la tratta tra San Paolo e Medellin, poichè secondo le convenzioni sudamericane, quella tratta poteva essere operata solo da linee brasiliane o colombiane, ovvero della nazione di partenza o destinazione;
- La squadra di football quindi ha dovuto prendere un aereo di linea fino a Santa Cruz, da dove si è imbarcata sul volo Lamia;
- Questa variazione di programma fa ritardare la partenza del volo Lamia verso la Colombia il che comporta l'impossibilità di fare rifornimento a Cobija poichè quello scalo chiude la notte;
- Il Comandate, quindi, prepara un volo diretto Santa Cruz-Medellin, come abbiamo visto, col carburante al limite;
- Nonostante le rimostranze dell'addetta alla ricezione dei pianidi volo, questo passa e il Lamia parte per la Colombia;
- L'imprevista attesa presso l'aeroporto di Medellin e la precedenza data ad un altro aereo con difficoltà fanno il resto.
Assurdo!
«If you build it, I'll buy it»
«If you buy it, I'll build it»

Nacque, così, il Boeing 747

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da tartan » 3 dicembre 2016, 13:21

Un medico e una infermiera uccidono pazienti con un protocollo a conoscenza di tutto l'ospedale. La cosa si viene a sapere per una denuncia isolata.
Assurdo!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 918
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 3 dicembre 2016, 13:30

tartan ha scritto:Un medico e una infermiera uccidono pazienti con un protocollo a conoscenza di tutto l'ospedale. La cosa si viene a sapere per una denuncia isolata.
Assurdo!
per non parlare del medico che si è fatta riassumere con concorso ad hoc minacciando la direzione di rendere pubblico il tutto... basta dire assurdo?

Qui è schizofrenia dilagante, altro che 1968, anni 80 e milano da bere e di cui farsi il clistere!

Rispondi