Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 13:48

tartan ha scritto:Un medico e una infermiera uccidono pazienti con un protocollo a conoscenza di tutto l'ospedale. La cosa si viene a sapere per una denuncia isolata.
Assurdo!
Quoto...
Personalmente mi sono chiesta perchè la notizia non abbia avuto la legittima risonanza: forse perché viviamo in una società talmente malata che assurdità di questo tipo rientrano nell'ordine del giorno.
Giusto quei cinque minuti di TG e poi la ruota riprende a girare...


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

anonymous12345

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da anonymous12345 » 3 dicembre 2016, 16:11

@Misha.. poca risonanza mica tanto. Non fanno che parlarne da giorni.. Sky ha un giornalista fisso davanti all'ospedale e al tribunale..

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4667
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 3 dicembre 2016, 17:10

robygun82 ha scritto:@Misha.. poca risonanza mica tanto. Non fanno che parlarne da giorni.. Sky ha un giornalista fisso davanti all'ospedale e al tribunale..
E' scattata la morbosa curiosità degli italiani alimentata dai giornalisti. Barbara D'Urso ci farà programmi per mesi.
Reta 4 lamenta che il medico non fosse romeno o albanese. :D
Non bastava la notizia e lasciare che se ne occupasse la magistratura?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 17:24

robygun82 ha scritto:@Misha.. poca risonanza mica tanto. Non fanno che parlarne da giorni.. Sky ha un giornalista fisso davanti all'ospedale e al tribunale..
Ah ecco, non ho Sky...!


@Sardinian Aviator
Ah beh, quello sicuramente... la Barbara D'Urso lasciamola dove è...


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 3 dicembre 2016, 17:28

Sono curioso di vedere come va a finire anche questa storia.

O sono tutte fregnacce giornalistiche oppure mezzo ospedale almeno si dovrebbe beccare l'ergastolo.

Non sono un giurista e chiedo a chi del forum se ne intende, ma il medico che minaccia di raccontare in giro cosa succedeva in quell'ospedale a Saronno se non la riassumono, la Direzione che la riassume per farla star zitta e tutti quelli che per non perdere il posto stavano zitti non sono correi?

Sono proprio curioso... come anche di vedere come va a finire con LAMIA... guardate, oltre ai disgraziati passeggeri mi fa una pena tremenda anche la FO e non perché fosse bella... se era veramente al suo primo volo cosa accidenti volete che dicesse a quel cretino in comando?
Certo, io per come sono fatto, se avessi capito in volo le sue intenzioni l'avrei costretto al rifornimento anche a costo poi di fare la casalinga per il resto della vita, ma il suo sogno era pilotare e forse non ha avuto la forza di imporsi per non chiudersi la carriera... voglio pensare che non potesse essere d'accordo con una tale condotta criminale.

In fin dei conti era figlia di un giornalista, non di delinquenti, poi tutto è possibile, ma per ora riesco solo ad inviperirmi con quel figuro e con chi chiudeva gli occhi a fronte di ciò... come a Saronno.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4667
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da sardinian aviator » 3 dicembre 2016, 17:45

musicaldoc ha scritto: Non sono un giurista e chiedo a chi del forum se ne intende, ma il medico che minaccia di raccontare in giro cosa succedeva in quell'ospedale a Saronno se non la riassumono, la Direzione che la riassume per farla star zitta e tutti quelli che per non perdere il posto stavano zitti non sono correi?
Credo che al massimo si possa imputare di estorsione, non di omicidio volontario. Gli altri di omessa denuncia, del resto i fatti erano già avvenuti.
Però, e qui torniamo OT, l'evento sembra rivelare una questione di fondo: porre fine alla vita di malati terminali per di più assai sofferenti ed acciaccati per conto loro è una pratica corrente negli ospedali, per quanto formalmente vietata. Non si potrebbe, ma si fa col tacito consenso di tutti, familiari inclusi. Che tutti sapessero e non avessero scrupoli morali mi pare assodato, cioè non consideravano la cosa come un omicidio vero e proprio ma come un'accelerazione di una fine già segnata. L'estorsione riguarda le minacce di conseguenze legali, ma senza implicazioni di ordine morale.
Ricordo una lezione di diritto penale negli anni 70 a proposito dell'aborto: il docente ci diceva che la coscienza sociale collettiva non considerava più l'aborto un omicidio vero e proprio, ma qualcosa col quale si potesse convivere, di qui le modifiche legislative e il successivo referendum, che infatti passò.
Altra cosa è ammazzare il marito dell'amante che pare stesse benissimo. Alla fine pagheranno quasi solo per quello.
Questo perché per varie ragioni il nostro paese non ha una legge sul fine vita.

Tutto il resto, intercettazioni ecc.. non mi pare abbia sufficiente rilevanza penale se non per delineare il carattere dei due, ma credo che la difesa punterà sulla fine delle sofferenze dei malati, la prassi corrente ecc... Alla fine resterà l'omicidio del marito.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2170
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da la franci » 3 dicembre 2016, 17:59

sardinian aviator ha scritto:porre fine alla vita di malati terminali per di più assai sofferenti ed acciaccati per conto loro è una pratica corrente negli ospedali, per quanto formalmente vietata. Non si potrebbe, ma si fa col tacito consenso di tutti, familiari inclusi.
ATTENZIONE a non confondere l'eutanasia con il rifiuto all'accanimento terapeutico! non scendo nei particolari, ma somministrare farmaci in dosi letali e NON utilizzare farmaci o macchinari con lo scopo di far arrancare ancora un po' gli organi vitali sono cose MOLTO diverse!

non voglio pronunciarmi sulla vicenda, spero siano tutti ricami giornalistici perché, da operatrice del settore, la cosa rammarica e preoccupa.
I commenti sentiti da chi lo conosce sono, per ora, di stupore...

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15434
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da JT8D » 3 dicembre 2016, 18:05

Direi di chiudere qui l'OT, fino ad ora tollerato, e di parlare ESCLUSIVAMENTE dell'incidente in Bolivia. Grazie.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da tartan » 3 dicembre 2016, 19:01

Il fuori tema lo avevo aperto io, ma solo per evidenziare come non ci si deve stupire di comportamenti al limite della tolleranza. Questo è il mondo in cui viviamo e dobbiamo aspettarci di tutto, anche nel trasporto aereo. Nessuno è perfetto, anzi.
In sostanza, non bisogna aver paura di volare, ma occorre saper scegliere con chi volare.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 19:05

Provo a rispondere alle tue domande, semplificando un po'.
In questo caso non può ipotizzarsi un concorso di persone nel reato dal momento che questa ipotesi è integrata soltanto qualora ciascun concorrente abbia partecipato con il proprio contributo causale alla determinazione dell'evento.
Sono però sicuramente ipotizzabili altre fattispecie di reato.
Fra queste, innanzitutto, il delitto di favoreggiamento personale previsto dall'articolo 378 del codice penale, che punisce colui che, dopo che fu commesso un delitto, e (appunto) fuori dai casi di concorso nel reato, aiuti un'altra persona a eludere le investigazioni dell'autorità. E, a questo riguardo, va precisato che la fattispecie di reato in oggetto è integrata anche nel caso in cui l'aiuto prestato al colpevole, con una condotta che puó essere anche meramente omissiva (quale il semplice silenzio), sia finalizzato a sottrarlo ad un'indagine non ancora iniziata (e questo è il nostro caso).
Un'altra fattispecie di reato ipotizzabile è quella prevista dagli articoli 361 e 362 del codice penale ossia quella dell'omessa denuncia, la quale punisce il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio (e tale è appunto l'esercente la professione sanitaria) che ometta o ritardi di denunciare all'autorità giudiziaria un reato di cui ha avuto notizia nell'esercizio o a causa delle sue funzioni.
Per quanto riguarda la tutela dei parenti delle vittime in caso di un disastro aereo che abbia provocato la morte del trasportato c'è da dire che la responsabilità della compagnia aerea è oggi tendenzialmente illimitata (ossia oggettiva) se si guarda alla Convenzione di Montreal del 1999 cui se non sbaglio però non ha aderito la Bolivia... Dovrebbe, quindi, in questo caso, applicarsi ancora la "vecchia" Convenzione di Varsavia del 1929 (cui, invece, ha aderito la Bolivia) che però in punto di responsabilità del vettore aereo offre una tutela che è inferiore sia in quanto limitata nel quantum risarcitorio sia perché prevede una maggiore possibilità di esonero dalla responsabilità. Ma questo non è il mio campo e magari sul forum c'è qualcuno di più esperto...


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 19:46

JT8D ha scritto:Direi di chiudere qui l'OT, fino ad ora tollerato, e di parlare ESCLUSIVAMENTE dell'incidente in Bolivia. Grazie.

Paolo
Chiedo scusa per l'OT ma nel frattempo che rispondevo non mi aveva caricato tutti gli altri post, questo compreso :-)


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 3 dicembre 2016, 21:07

Ho perso un po' il filo di quanto registri temporalmente il VCR.

Saranno e, nel caso, quando saranno rese pubbliche le registrazioni per capire la logica di quanto successo in fase decisionale durante lo sciagurato volo LAMIA?

Avatar utente
Tiennetti
A320 Family Captain
A320 Family Captain
Messaggi: 2156
Iscritto il: 24 maggio 2006, 13:04
Località: Hangar89
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Tiennetti » 3 dicembre 2016, 21:09

musicaldoc ha scritto:Ho perso un po' il filo di quanto registri temporalmente il VCR.

Saranno e, nel caso, quando saranno rese pubbliche le registrazioni per capire la logica di quanto successo in fase decisionale durante lo sciagurato volo LAMIA?
Spero vivamente che le registrazioni non diventino mai pubbliche
Al massimo ci sarà una trascrizione nel rapporto d'inchiesta
David

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 3 dicembre 2016, 21:12

Tiennetti ha scritto:
musicaldoc ha scritto:Ho perso un po' il filo di quanto registri temporalmente il VCR.

Saranno e, nel caso, quando saranno rese pubbliche le registrazioni per capire la logica di quanto successo in fase decisionale durante lo sciagurato volo LAMIA?
Spero vivamente che le registrazioni non diventino mai pubbliche
Al massimo ci sarà una trascrizione nel rapporto d'inchiesta
Sì Tiennetti, mi sono espresso male, ci mancherebbe altro, parlavo di trascrizioni non di spettacolarizzazione di momenti terribili.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 dicembre 2016, 22:40

Tiennetti ha scritto: Spero vivamente che le registrazioni non diventino mai pubbliche
Possibili anche scenari concettualmente come questo, se rammentate quello splendido film
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 dicembre 2016, 22:57

In ogni caso, lo (spaventoso) episodio di Saronno, in cui mi cadrebbero le braccia se alla fine pagassero essenzialmente solo i rei diretti, e quello del volo LAMIA non mi sembrano comparabili: in un caso c'è una volontà di delinquere perseguendo un proprio disegno con la ricerca di evitare d'esser scoperto, a danno potenzialmente esclusivamente di altri;
nel caso del volo in Bolivia, la gestione fuori norma dei voli metteva a rischio sistematicamente la vita anche del pilota e proprietario della compagnia, dotata per giunta di un solo aereo e quindi sicuramente non in grado di sopravvivere dopo la prima volta che qualcosa fosse andato, anche di poco, storto.

Non è come se una ditta di trasporti con cento camion ne manda in giro uno scassato e senza revisione: a rimetterci la pelle se accade un incidente sono possibilmente terzi incolpevoli, molto probabilmente un camionista assunto in nero, e ci rischia un vecchio camion che magari vale meno di quel che avrebbe speso per rimetterlo bene in ordine di marcia sicura.

Questo mi sconcerta: chi ha deciso di volare in quelle condizioni con quelle modalità, è stato idiota ben più e ben prima che fuorilegge. Non è che se gli fosse andata bene avrebbe potuto rubare i gioielli della regina, ma avrebbe vinto solo la possibilità di fare il giochino del carburante contato anche la volta dopo. Perciò non mi riesce di capacitarmi. Io alla logica di un fuorilegge posso provare ad arrivarci, ad una cosa intrinsecamente sopratutto idiota no, e mi fa ancora più paura.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 dicembre 2016, 22:59

Misha ha scritto:la Convenzione di Montreal del 1999 cui se non sbaglio però non ha aderito la Bolivia...
Bell'ambiente.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 3 dicembre 2016, 23:30

Ma giusto per capire, qualcuno è in grado di monetizzarmi il risparmio in un volo come questo considerando il minor peso di carburante trasportato, un decollo in meno e una serie di servizi e tasse che immagino sarebbero dovute dove si atterra solo per il rifornimento?

Cioè il gioco vale la candela per uno senza scrupoli né testa oppure è proprio solo una illogica follia?

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 23:38

Valerio Ricciardi ha scritto:In ogni caso, lo (spaventoso) episodio di Saronno, in cui mi cadrebbero le braccia se alla fine pagassero essenzialmente solo i rei diretti, e quello del volo LAMIA non mi sembrano comparabili: in un caso c'è una volontà di delinquere perseguendo un proprio disegno con la ricerca di evitare d'esser scoperto, a danno potenzialmente esclusivamente di altri;
nel caso del volo in Bolivia, la gestione fuori norma dei voli metteva a rischio sistematicamente la vita anche del pilota e proprietario della compagnia, dotata per giunta di un solo aereo e quindi sicuramente non in grado di sopravvivere dopo la prima volta che qualcosa fosse andato, anche di poco, storto.

Non è come se una ditta di trasporti con cento camion ne manda in giro uno scassato e senza revisione: a rimetterci la pelle se accade un incidente sono possibilmente terzi incolpevoli, molto probabilmente un camionista assunto in nero, e ci rischia un vecchio camion che magari vale meno di quel che avrebbe speso per rimetterlo bene in ordine di marcia sicura.

Questo mi sconcerta: chi ha deciso di volare in quelle condizioni con quelle modalità, è stato idiota ben più e ben prima che fuorilegge. Non è che se gli fosse andata bene avrebbe potuto rubare i gioielli della regina, ma avrebbe vinto solo la possibilità di fare il giochino del carburante contato anche la volta dopo. Perciò non mi riesce di capacitarmi. Io alla logica di un fuorilegge posso provare ad arrivarci, ad una cosa intrinsecamente sopratutto idiota no, e mi fa ancora più paura.
Io penso che la volontà di delinquere ci sia in tutti e due i casi...
Nel primo caso, il medico mira a realizzare con la sua azione lo specifico risultato vietato dalla legge (ossia uccidere il paziente). È il tipico caso del dolo diretto.
Nel secondo caso, invece, l'evento (ossia la morte dei passeggeri) non è l'obiettivo dell'azione del pilota, che tuttavia prevede l'evento come conseguenza probabile della sua condotta e, sostanzialmente, accetta il rischio del suo verificarsi per perseguire il proprio fine (il risparmio di denaro, presumo). Questo è, invece, il caso del dolo eventuale (o della colpa cosciente se ammettiamo che il pilota confidasse che le proprie abilità gli avrebbero consentito di portare comunque a terra il velivolo...).
Quella che tu chiami idiozia è volontà criminosa a tutti gli effetti... e per questo fa paura.
Un idiota non pensa a come potrebbe andare a finire, un criminale sì.
Sul fatto che il pilota fosse comunque idiota concordo.
:-)


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 dicembre 2016, 23:49

Dolo eventuale nel senso di accettare scientemente la possibilità che il proprio comportamento causi danno a terzi, certamente;

ma un conto è un ubriaco che guida spericolatamente un SUV a poca distanza di una scuola accettando il rischio di perdere il controllo e metter sotto dei ragazzini a piedi o motorino, con scarsa probabilità stante il contesto di rischiare la propria, di vita;

un conto un pilota che nell'accettare per lucro il rischio consapevole della morte dei passeggeri e del resto del crew vi include di fatto quello della propria morte e della rovina totale dell'impresa, di cui non bastasse è compartecipe.
A fronte di un lucro che non so quantificare, ma forse di alcune migliaia (?) di dollari ogni volta.
Immagino che il solo velivolo costi invece, nuovo, forse fra i 30 e i 40 milioni di $?

L'idiozia non la intendevo come un'attenuante in grado di diminuire la responsabilità.
E' che il rapporto rischi/benefici mi pare improponibile, cioè idiota.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 3 dicembre 2016, 23:49

musicaldoc ha scritto:Ma giusto per capire, qualcuno è in grado di monetizzarmi il risparmio in un volo come questo considerando il minor peso di carburante trasportato, un decollo in meno e una serie di servizi e tasse che immagino sarebbero dovute dove si atterra solo per il rifornimento?

Cioè il gioco vale la candela per uno senza scrupoli né testa oppure è proprio solo una illogica follia?
Me lo sto chiedendo anche io...


The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 537
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Misha » 4 dicembre 2016, 0:01

Valerio Ricciardi ha scritto: un conto un pilota che nell'accettare per lucro il rischio consapevole della morte dei passeggeri e del resto del crew vi include di fatto quello della propria morte e della rovina totale dell'impresa, di cui non bastasse è compartecipe.
A fronte di un lucro che non so quantificare, ma forse di alcune migliaia (?) di dollari ogni volta.
Immagino che il solo velivolo costi invece, nuovo, forse fra i 30 e i 40 milioni di $?

L'idiozia non la intendevo come un'attenuante in grado di diminuire la responsabilità.
E' che il rapporto rischi/benefici mi pare improponibile, cioè idiota.
Potremmo fare l'esempio del pazzo che imbocca contromano l'autostrada: è quasi certo che provocherà anche la sua di morte, ma lo fa comunque.
Penso che il minimo comune denominatore sia la mancanza di rispetto per la vita sia essa altrui o la propria... Motivo per cui sono d'accordo con te sul fatto che fosse un'idiota, forse (e anzi quasi sicuramente) non messo neppure troppo bene... Forse la sua compagnia non navigava in floride acque? Non so, tiro a indovinare...



The stars are putting on their glittering belts.
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
zaleukos
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 luglio 2007, 16:07
Località: OSL - TRF - RYG!!! ;-)

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da zaleukos » 4 dicembre 2016, 0:37

City of Everett ha scritto:
A quanto mi pare di aver capito, stando a aviation-safety.net, il piano era il seguente:

Il Lamia doveva andare a prendere la squadra di calcio a San Paolo in Brasile, durante il volo fare rifornimento a Cobija, scalo abituale per questa compagnia, e proseguire per Medellin.

Ma non è andata così!
- Il Brasile ha impedito all'aero Boliviano la tratta tra San Paolo e Medellin, poichè secondo le convenzioni sudamericane, quella tratta poteva essere operata solo da linee brasiliane o colombiane, ovvero della nazione di partenza o destinazione;
- La squadra di football quindi ha dovuto prendere un aereo di linea fino a Santa Cruz, da dove si è imbarcata sul volo Lamia;
- Questa variazione di programma fa ritardare la partenza del volo Lamia verso la Colombia il che comporta l'impossibilità di fare rifornimento a Cobija poichè quello scalo chiude la notte;
- Il Comandate, quindi, prepara un volo diretto Santa Cruz-Medellin, come abbiamo visto, col carburante al limite;
- Nonostante le rimostranze dell'addetta alla ricezione dei pianidi volo, questo passa e il Lamia parte per la Colombia;
- L'imprevista attesa presso l'aeroporto di Medellin e la precedenza data ad un altro aereo con difficoltà fanno il resto.
Assurdo!
Una curiosita' che sicuramente tanti di voi in ambito tecnico sapranno...l'RJ85 della Lamia, quanto carburante aveva a bordo dopo la partenza da Santa Cruz?...e quanto sarebbe stata la capienza di un "pieno" di carburante?
zaleukos :-(
My dream is to fly...over the rainbow...so high!!! ;-)

Avatar utente
fp0020
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 22 agosto 2011, 17:42
Località: Vigonza (PD)

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da fp0020 » 4 dicembre 2016, 7:16

flyingbrandon ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
Scusate la sbrodolata non molto ragionata, ma sono un po' stufo di vedere verso dove va il mondo di mia figlia.
A me quello che fa più spavento, in tutta onestà, non è "il datore"....o "capo"...ma le persone con cui parli...e che non solo si fanno affossare passivamente ma cercano di affossare anche chi prova a non farsi affossare (che ci riesca o meno è irrilevante). Troppe volte mi è successo di leggere o sentire..."ma adeguati...il contratto è carta straccia"..."ma svegliati ci sono quelli che stanno peggio "...per poi non parlare del "ma cosa ti lamenti....tu hai un lavoro". Ecco...se i lavarotari, in generale, sono convinti che lavorare sia un privilegio...e che per questo privilegio si debba accettare qualsiasi cosa....sì...questo mi spaventa tantissimo....
Scusate anche il mio OT...
Ciao!
Su quelli che si fanno affossare passivamente sono d'accordo con te; sul fatto che i lavoratori alle volte debbano far figurare che lavorare per loro è un privilegio è un dato di fatto. Purtroppo in molti casi (parlo con cognizione di causa) si lavora in ambienti "ignoranti" e dove il tuo capo o padrone è un bovaro arricchito che pensa di potere tutto.
Certo "appecoronarsi" è sbagliato ma alzare la voce e farsi rispettare alle volte non è facile ed è oggettivo che il periodo non è semplicissimo lavorativamente parlando per cui secondo me il trucco è sapersi barcamenare... purtroppo.
Federico

La vita è un viaggio e se viaggi vivi due volte
Just Do It

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da flyingbrandon » 4 dicembre 2016, 9:32

fp0020 ha scritto:
Su quelli che si fanno affossare passivamente sono d'accordo con te; sul fatto che i lavoratori alle volte debbano far figurare che lavorare per loro è un privilegio è un dato di fatto. Purtroppo in molti casi (parlo con cognizione di causa) si lavora in ambienti "ignoranti" e dove il tuo capo o padrone è un bovaro arricchito che pensa di potere tutto.
Certo "appecoronarsi" è sbagliato ma alzare la voce e farsi rispettare alle volte non è facile ed è oggettivo che il periodo non è semplicissimo lavorativamente parlando per cui secondo me il trucco è sapersi barcamenare... purtroppo.
Continuiamo in separata sede...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da tartan » 4 dicembre 2016, 11:44

In merito ai vari commenti sulle responsabilità che evidenziano il solito modo di pensare all'italiana dove si vanno a cercare i peli nell'uovo, io intendevo solamente evidenziare la concomitanza del commento assurdo, punto.
Parlando solo del fatto aereo, a me risulta inquietante il fatto che non ci siano tecnici in grado di controllare, evidenziare e proporre di punire diversi fuorilegge del trasporto aereo, a partire dai padroncini fino ad arrivare ai controllori passando per i costruttori, punto.
Ribadisco che sto parlando solo del trasporto aereo, senza mischiare altre realtà.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Lampo 13 » 4 dicembre 2016, 12:23

Da cose che cominciano a spuntare sulla stampa... credibili?... sembra che ci siamo lanciati in critiche forse ingiuste, dovremmo aspettare anche questa volta il termine delle indagini... credibili?... Pare ora che l'aereo
NON fosse a secco di carburante e che i problemi siano altri. Fonti credibili?...

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da musicaldoc » 4 dicembre 2016, 16:35

tartan ha scritto:In merito ai vari commenti sulle responsabilità che evidenziano il solito modo di pensare all'italiana dove si vanno a cercare i peli nell'uovo, io intendevo solamente evidenziare la concomitanza del commento assurdo, punto.
Parlando solo del fatto aereo, a me risulta inquietante il fatto che non ci siano tecnici in grado di controllare, evidenziare e proporre di punire diversi fuorilegge del trasporto aereo, a partire dai padroncini fino ad arrivare ai controllori passando per i costruttori, punto.
Ribadisco che sto parlando solo del trasporto aereo, senza mischiare altre realtà.
Sì Tartan, è quello che anch'io mi domandavo in mezzo al fiume di pensieri social-irosi che mi assalivano in questi giorni.. poi magari estranei a questo episodio per cui infatti domandavo quando e se si potranno sapere i dialoghi in cabina in quel volo.

È mai possibile che tutto in pratica si riduca ad una "autodichiarazione" (passatemi il termine) del responsabile del vettore? in questo mondo ipertecnologico non è possibile mettere uno stop automatico se un piano di volo non quadra?

Non si può o, come al solito, il costo di tale organizzazione non sarebbe giustificato statisticamente?... io della statistica comincio ad averne un po' i cabasisi pieni :?

Avatar utente
M.Andrea
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 25 aprile 2015, 8:22
Località: Trieste

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da M.Andrea » 6 dicembre 2016, 1:15

Salve a tutti solo una domanda rivolta agli esperti del sito.
Alla luce di quello che si sa' fino ad adesso c'era una speranza di portare l'aereo in pista magari con un atterraggio in planata in extremis magari danneggiando l'aereo ma salvando forse qualche vita umana o magari tutti ?
O il problema era irrisolvibile comunque a prescindere dall' abilità dei piloti.
Atterraggi senza motori per quanto rari c'è ne sono stati anche con esiti positivi e senza vittime.
Grazie per la risposta.
"Nessuno mai costruirà un aereo più grande di questo"
Autore: un ingegnere della Boeing, dopo il primo volo del Boeing 247, un bimotore capace di portare dieci persone.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 6 dicembre 2016, 9:15

Molto dipende dalle condizioni planoaltimetriche di dove ti trovi a tentare un atterraggio di fortuna, e dalla cedevolezza del suolo.

Una cosa è ritrovarsi in piantata totale dei motori su un idrovolante Beriev coi motori più in alto delle superfici alari con vicino il lago di Garda, una cosa con un velivolo passeggeri in una zona montana impervia. Con tutta la miglior buona volontà dove puoi tentare di posarlo? Ci son casi in cui si son fatti danni seri solo perché si son dovute posare le ruote sull'erba piana ed orizzontale prima della testata pista...

Poi si tratta di vedere la failure dei sistemi quanto ti lascia la possibilità di agire su comandi che rispondano anche se in modo meno preciso e con maggior forza da applicare. Un modernissimo aereo a guida FBW governato da un joystick... in totale assenza di energia elettrica e di tutte le varie servoassistenze dubito consenta molto più che gridare. Un vecchio DC9-30 con le piccole superfici mobili (control tabs) sulle superfici di controllo principali, collegate meccanicamente con cavi alla colonna col volantino, invece, avrebbe permesso un maggior controllo residuo della volabilità. Da quello, a dire che si può tentare di atterrare con pochi danni, però, ce ne corre. Il famoso episodio del Glimi glider (v.) è un caso limite anche assai fortunato, e comunque il (bravo) pilota bene o male le ruote le ha potute posare su una vecchia pista di atterraggio secondaria, non in un campo arato.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
City of Everett
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1305
Iscritto il: 8 novembre 2004, 17:45
Località: Africa Nord-Insulare

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da City of Everett » 6 dicembre 2016, 11:35

musicaldoc ha scritto:Ma giusto per capire, qualcuno è in grado di monetizzarmi il risparmio in un volo come questo considerando il minor peso di carburante trasportato, un decollo in meno e una serie di servizi e tasse che immagino sarebbero dovute dove si atterra solo per il rifornimento?

Cioè il gioco vale la candela per uno senza scrupoli né testa oppure è proprio solo una illogica follia?
Veramente la cosa è ancora più esigua, perchè non credo che il discorso alla base sia quanto hai detto tu ma solo la differenza di costo tra un rifornimento effettuato entro i confini boliviani e fuori!
Il rifornimento era già previsto e si sarebbe fatto se l'aeroporto di Cobija non avesse chiuso per la notte, tant'è che autorità colombiane attendevano l'AvroRJ in partenza da lì (vedi sotto). Semmai la domanda è: perchè non si è provveduto a fare rifornimento altrove? Perchè proprio dentro i confini boliviani? Se guardate Google Earth, l'aeroporto di Cobija è proprio al confine nord, punto che più a nord non ce né, in Bolivia. Sembra messo lì di proposito. 160 Km a nord est, in territorio brasiliano, c'è un altro aeroporto, per esempio...

Presumo anche che ci sia stato un problema legato ad un contratto da rispettare per portare la squadra brasiliana in Colombia, con orari vincolanti e quant'altro. Poichè questa aerolinea era specializzata nel trasporto delle squadre di calcio in sudamerica, non poteva rischiare di non compiere il contratto, altrimenti non sarebbe più stata affittata da nessun'altra squadra. Immagino, quindi, che il comandante dovesse arrivare a Medellin quella sera, nonostante tutti i contrattempi avuti. Ha giocato alla roulette russa con la vita dei passeggeri, ma ha perso! :cry:

Sia chiaro: non sto a giustificare il comadante, ma tento solo di capire quale possano essere stati gli eventi scatenanti che abbiano portato al disastro.

Come dicevamo prima, in Colombia le autorità per la sicureza aerea erano al corrente che l'AvroRJ Lamia provenisse da Cobija e non da Santa Cruz; pare si siano accorti del diverso punto di partenza del Lamia solo quando l'aereo sorvolava già i cieli colombiani.

http://www.eldeber.com.bo/bolivia/lamia ... ija-y.html

In Bolivia, invece, il Governo Boliviano ha disposto la sospensione dei direttivi della Direzione Generale dell'Aeronautica Civile Boliviana e dell'Amministrazione di Aeroporti e Servizi Ausiliari alla Navigazione Aerea (AASANA)

http://www.eldeber.com.bo/bolivia/cambi ... asana.html
«If you build it, I'll buy it»
«If you buy it, I'll build it»

Nacque, così, il Boeing 747

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da Lampo 13 » 6 dicembre 2016, 13:23

Un pensiero mi gira per la mente:
quando la gente finalmente capirà che un volo aereo NON è lontanamente paragonabile ad un viaggio in pullman?
Un Pilota NON è un autista,
un aereo NON si può fermare in caso di guasto,
una aereo non può fare rifornimento alla prima stazione di servizio,
un aeroplano NON può partire ed arrivare quando vuole,
un volo aereo non può costare quanto il taxi dal centro all'aeroporto,
un aereo non si può far riparare da Giggetto lo zozzone,
etc. etc. etc.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da tartan » 6 dicembre 2016, 13:44

Un pensiero articolato in tanti sottopensieri tutti espandibili in altrettanti sottopensieri. Siamo quasi a Natale, vedi l'albero!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
M.Andrea
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 25 aprile 2015, 8:22
Località: Trieste

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da M.Andrea » 6 dicembre 2016, 13:59

Purtoppo la folle corsa al ribasso su tutto e in qualsiasi campo se sul momento ti fa dire "cavolo che figo 70€ o meno da Venezia a Barcellona" ti fa pensare .....ok ma dov'è il guadagno dell vettore e se c'è allora dove risparmiano.....per fare 500km in treno freccia rossa spendi di più :shock: .....di questo passo avremo generazioni di lavoratori sottopagati o peggio senza occupazione e alla fine della fiera non avrà guadagnato veramente nessuno.....
"Nessuno mai costruirà un aereo più grande di questo"
Autore: un ingegnere della Boeing, dopo il primo volo del Boeing 247, un bimotore capace di portare dieci persone.

Avatar utente
M.Andrea
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 25
Iscritto il: 25 aprile 2015, 8:22
Località: Trieste

Re: Crash RJ-85 LAMIA Bolivia (Thread Generico)

Messaggio da M.Andrea » 6 dicembre 2016, 14:06

Però mi domando, mi pare che si sia detto che l'rj85 non è dotato della RAT....come mai..? C'è qualche motivazione tecnica ?, dato che avere l energia elettrica e pressione idraulica forse e sottolineo forse.....avrebbe fatto la differenza.
Mi sembra un componente troppo essenziale per la sicurezza per non metterlo.
Grazie per la risposta......
"Nessuno mai costruirà un aereo più grande di questo"
Autore: un ingegnere della Boeing, dopo il primo volo del Boeing 247, un bimotore capace di portare dieci persone.

Rispondi