per la serie: tragedie sfiorate...

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da willy73 » 14 marzo 2017, 19:12

http://video.corriere.it/saint-martin-b ... F020103COR
Saint Martin, il Boeing rischia di finire in acqua durante l’atterraggio
mi sembra un normalissimo GA... :shock:

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Ponch » 14 marzo 2017, 19:23

+2,50 euro!

Un altro rebus per voi dopo quello delle noccioline.
Is it light where you are yet?

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da fabrizio66 » 14 marzo 2017, 20:08

:mrgreen:
Ponch ha scritto:+2,50 euro!

Un altro rebus per voi dopo quello delle noccioline.
Infatti ponch scusa se te lo chiedo ma non li ho capiti entrambi.
Sarà che sono stato sempre inabile (leggasi poppone) con rebus, test e cosi via

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4653
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da SuperMau » 14 marzo 2017, 23:52

2,50 eur e quello che vengono pagati al pezzo questi pseudo giornalisti.
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 15 marzo 2017, 9:19

Su repubblica.it il commento è più sensato. In effetti al primo avvicinamento sembrava un pò basso! Avete visto però che vento?

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 304
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Yavapai » 15 marzo 2017, 9:34

Si sa data e ora del video? Giusto per vedere il metar, per curiosità.
Ovviamente no comment sull'articolo e sui giornalisti che scrivono queste (non) notizie ... il problema è che poi mi tocca spiegare a parenti e amici .... :mrgreen: :mrgreen:
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
Filip_92
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 3 gennaio 2012, 18:09

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Filip_92 » 15 marzo 2017, 11:57

Yavapai ha scritto:Si sa data e ora del video? Giusto per vedere il metar, per curiosità.
Ovviamente no comment sull'articolo e sui giornalisti che scrivono queste (non) notizie ... il problema è che poi mi tocca spiegare a parenti e amici .... :mrgreen: :mrgreen:
TNCM 071925Z 05021KT 2000 -SHRA FEW016 BKN035 22/21 Q1019 A3009

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12369
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da AirGek » 15 marzo 2017, 14:24

La riattaccata sarà stata normalissima ma ciò che è capitato prima non mi pare...
Tempi duri creano uomini forti,
Uomini forti creano tempi tranquilli,
Tempi tranquilli fanno gli uomini deboli,
Uomini deboli creano tempi duri

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da tartan » 15 marzo 2017, 14:28

Ancora una volta devo essere daccordo con un motociclista! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 15 marzo 2017, 14:38

AirGek ha scritto:La riattaccata sarà stata normalissima ma ciò che è capitato prima non mi pare...
E invece molti continuano a minimizzare e prendere in giro qualsiasi cosa venga pubblicata sui media generalisti. Cerchiamo di essere un pò più critici e capire cosa sia successo, ad esempio perchè il 737 ha dovuto riattaccare.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Lampo 13 » 15 marzo 2017, 14:57

Maxx ha scritto:
AirGek ha scritto:La riattaccata sarà stata normalissima ma ciò che è capitato prima non mi pare...
E invece molti continuano a minimizzare e prendere in giro qualsiasi cosa venga pubblicata sui media generalisti. Cerchiamo di essere un pò più critici e capire cosa sia successo, ad esempio perchè il 737 ha dovuto riattaccare.
Un avvicinamento destabilizzato seguito da una riattaccata non è una TRAGEDIA SFIORATA!
E' sull'uso delle parole che si prendono per i fondelli i giornalisti generalisti e non...

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 15 marzo 2017, 15:16

Dipende anche dallo smodato uso che viene fatto dei video e del fatto che chiunque può riprendere qualsiasi cosa e diffonderla in tutto il mondo. Ad esempio, non esistendo nessun video, nessuno ha parlato della turbolenza di scia provocata dal 380 della quale parlavamo altrove, fatto che sarebbe stato degno di maggiore attenzione.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12369
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da AirGek » 15 marzo 2017, 15:20

Lampo 13 ha scritto:
Maxx ha scritto:
AirGek ha scritto:La riattaccata sarà stata normalissima ma ciò che è capitato prima non mi pare...
E invece molti continuano a minimizzare e prendere in giro qualsiasi cosa venga pubblicata sui media generalisti. Cerchiamo di essere un pò più critici e capire cosa sia successo, ad esempio perchè il 737 ha dovuto riattaccare.
Un avvicinamento destabilizzato seguito da una riattaccata non è una TRAGEDIA SFIORATA!
E' sull'uso delle parole che si prendono per i fondelli i giornalisti generalisti e non...
Non sarà stata una tragedia sfiorata ok ma questi la riattaccata l'han ritardata un po' troppo per trovarsi a quell'altezza a quella distanza dalla pista... una cosa è riattaccare a 500ft o sotto per vento un conto è riattaccare a 50ft dal suolo a 300m dalla pista... :roll:
Tempi duri creano uomini forti,
Uomini forti creano tempi tranquilli,
Tempi tranquilli fanno gli uomini deboli,
Uomini deboli creano tempi duri

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 15 marzo 2017, 15:22

AirGek ha scritto:un conto è riattaccare a 50ft dal suolo a 300m dalla pista... :roll:
50 ft dall'acqua, nel caso specifico, finita la quale ci sono centinaia di bagnanti.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da tartan » 15 marzo 2017, 16:12

Volendo essere proprio al massimo buonisti, diciamo che se quei bagnanti fossero stati spazzati via non sarebbe stato poi così male, però ci potevano rimettere anche i passeggeri che, magari si o magari no, non si sarebbero messi a festeggiare sotto gli scarichi degli aerei che atterravano oppure a godere di essere travolti dallo spsotamento d'aria degli atterraggi o dei decolli.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 15 marzo 2017, 16:17

tartan ha scritto:Volendo essere proprio al massimo buonisti, diciamo che se quei bagnanti fossero stati spazzati via non sarebbe stato poi così male, però ci potevano rimettere anche i passeggeri che, magari si o magari no, non si sarebbero messi a festeggiare sotto gli scarichi degli aerei che atterravano oppure a godere di essere travolti dallo spsotamento d'aria degli atterraggi.
Guarda Pino, io l'ho detto più volte (senza mai essere stato a St. Maarten) che quella spiaggia dovrebbe essere interdetta per uno spazio di 150 metri a destra e a sinistra del sentiero di avvicinamento. L'unica volta che nella mia vita ho percepito uno spostamento d'aria provocato da un aereo è stato sul pontile di Vasto nel 2013 e quello spostamento fu provocato da un 339 della PAN che chiudeva la bomba. Ti assicuro che è venuto giù un macigno d'aria pesantissimo. Ed era un 339, cioè poco più di un furgone!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da tartan » 15 marzo 2017, 16:32

Non ce l'avevo con te, ma con tutte quelle persone che si credono di essere fiche mettendosi nelle condizioni che si vedono in tanti video di you tube.
Comunque un go around non è mai normalissimo. Dietro o davanti c'è sempre qualcosa di anomalo. La riattaccata è prevista nell'addestramento perchè è un evento probabile, ma sempre eccezionale. Una riattaccata non dovrebbe essere mai normale se non in addestramento. In quell'isola, con tutto il vento che ti pare, entro i limiti concessi dalla certificazione e con il mare sotto e con la visibilià completa, un avvicinamento come quello visto nel video non è normale. Potrei capire di notte, ma di giorno proprio no. A me mi (non si dice a me mi, però mi va di dirlo e lo dico, sono un uomo libero e più vado avanti con gli anni e più mi libero :mrgreen: ) da l'idea che l'equipaggio, sapendo che all'inizio della pista ci sono tanti imbecilli che amano essere strapazzati, abbia cercato di super strapazzarli ma che abbia un po esagerato e che si sia un po cagato addosso. Questo è il mio commento tecnico :D relativo all'avvenimento specifico.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 304
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Yavapai » 15 marzo 2017, 17:28

tartan ha scritto: A me mi (non si dice a me mi, però mi va di dirlo e lo dico, sono un uomo libero e più vado avanti con gli anni e più mi libero :mrgreen: ) da l'idea che l'equipaggio, sapendo che all'inizio della pista ci sono tanti imbecilli che amano essere strapazzati, abbia cercato di super strapazzarli ma che abbia un po esagerato e che si sia un po cagato addosso. Questo è il mio commento tecnico :D relativo all'avvenimento specifico.
Questa è fantastica Tartan :D :D fra l'altro mi ricorda una pilota (bella) donna di A320 che mi aveva confessato di esser stata tentata di dare una strapazzata agli imbecilli che a LIRN puntavano gli aerei in avvicinamento col laser facendogli un bel G/A in testa ...
Comunque è vero, qualcosa di anormale ci sarà stato in quell'avvicinamento, ciò non toglie che i sub-giornalisti abbiano rotto con 'sti titoli di stampo catastrofista
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da tartan » 15 marzo 2017, 18:08

Yavapai ha scritto:
tartan ha scritto: A me mi (non si dice a me mi, però mi va di dirlo e lo dico, sono un uomo libero e più vado avanti con gli anni e più mi libero :mrgreen: ) da l'idea che l'equipaggio, sapendo che all'inizio della pista ci sono tanti imbecilli che amano essere strapazzati, abbia cercato di super strapazzarli ma che abbia un po esagerato e che si sia un po cagato addosso. Questo è il mio commento tecnico :D relativo all'avvenimento specifico.
Questa è fantastica Tartan :D :D fra l'altro mi ricorda una pilota (bella) donna di A320 che mi aveva confessato di esser stata tentata di dare una strapazzata agli imbecilli che a LIRN puntavano gli aerei in avvicinamento col laser facendogli un bel G/A in testa ...
Sai perchè l'ho pensato? Perchè se fossi stato io il pilota è quello che avrei fatto :D :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da fabrizio66 » 15 marzo 2017, 23:04

tartan ha scritto:
Yavapai ha scritto:
tartan ha scritto: A me mi (non si dice a me mi, però mi va di dirlo e lo dico, sono un uomo libero e più vado avanti con gli anni e più mi libero :mrgreen: ) da l'idea che l'equipaggio, sapendo che all'inizio della pista ci sono tanti imbecilli che amano essere strapazzati, abbia cercato di super strapazzarli ma che abbia un po esagerato e che si sia un po cagato addosso. Questo è il mio commento tecnico :D relativo all'avvenimento specifico.
Questa è fantastica Tartan :D :D fra l'altro mi ricorda una pilota (bella) donna di A320 che mi aveva confessato di esser stata tentata di dare una strapazzata agli imbecilli che a LIRN puntavano gli aerei in avvicinamento col laser facendogli un bel G/A in testa ...
Sai perchè l'ho pensato? Perchè se fossi stato io il pilota è quello che avrei fatto :D :D
Pensa Pino che io ci so stato due volte a Saint Marteen :mrgreen:

Il problema è che nonostante le scritte sul jet blast gli imbecilli ci sono sempre, come quelli che sparano un laser contro l aereo in atterraggio o che fanno volare i droni vicino alle piste.
Debbo però dirti che per colori che sono amanti di aviazione civile, Sxm è una sorta di paradiso terrestre, la possibilità di vedere gli aerei in fase di atterraggio cosi vicino che sembra quasi di toccarli.
Aerei che in fase di decollo durante l allineamento ti permettono di vedere i piloti in cabina (pure Lampo quando era giovane :mrgreen: ) ed apprezzare cosi da vicino la macchina che hai di fronte.
Altro aspetto figo è poter fare colazione sulla terrazza dell albergo e vedere un 757 che ti sfila davanti

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da willy73 » 16 marzo 2017, 9:14

tartan ha scritto: Comunque un go around non è mai normalissimo. Dietro o davanti c'è sempre qualcosa di anomalo. La riattaccata è prevista nell'addestramento perchè è un evento probabile, ma sempre eccezionale. Una riattaccata non dovrebbe essere mai normale se non in addestramento. In quell'isola, con tutto il vento che ti pare, entro i limiti concessi dalla certificazione e con il mare sotto e con la visibilià completa, un avvicinamento come quello visto nel video non è normale. Potrei capire di notte, ma di giorno proprio no. A me mi (non si dice a me mi, però mi va di dirlo e lo dico, sono un uomo libero e più vado avanti con gli anni e più mi libero :mrgreen: ) da l'idea che l'equipaggio, sapendo che all'inizio della pista ci sono tanti imbecilli che amano essere strapazzati, abbia cercato di super strapazzarli ma che abbia un po esagerato e che si sia un po cagato addosso. Questo è il mio commento tecnico :D relativo all'avvenimento specifico.
sì mi sono espresso male, sicuramente se si fa un GA c'è qualcosa che non va e sicuramente la riattaccata è stata fatta con l'aereo molto basso ma non credo (poi piloti e tecnici possono smentirmi se sbaglio) che si possa dire che l'aereo abbia davvero rischiato di finire in acqua :shock:

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 16 marzo 2017, 9:33

willy73 ha scritto:sì mi sono espresso male, sicuramente se si fa un GA c'è qualcosa che non va e sicuramente la riattaccata è stata fatta con l'aereo molto basso ma non credo (poi piloti e tecnici possono smentirmi se sbaglio) che si possa dire che l'aereo abbia davvero rischiato di finire in acqua :shock:
Il primo fotogramma di quel video inquadra l’aereo ad una quota, ad occhio, più bassa dei soliti avvicinamenti al Princess Juliana. Basta vedere l’avvicinamento andato a buon fine per stimarlo. Cosa fosse successo prima di quel fotogramma non lo sappiamo. Alcuni utenti di Repubblica parlavano anche di WS. Non credo ad una smargiassata, i piloti non ne fanno, ancor più se hai 360 chiappe da portare al mare, oltre le tue e quelle del collega.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9296
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da air.surfer » 16 marzo 2017, 9:46

tartan ha scritto:Volendo essere proprio al massimo buonisti, diciamo che se quei bagnanti fossero stati spazzati via non sarebbe stato poi così male
c'e' un video, sempre in quell'aeroporto, in cui una tipa viene spazzata via per finire contro il jersey di cemento.
Non era sveglia prima, figuriamoci adesso... :mrgreen:

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da davymax » 16 marzo 2017, 10:33

air.surfer ha scritto:
tartan ha scritto:Volendo essere proprio al massimo buonisti, diciamo che se quei bagnanti fossero stati spazzati via non sarebbe stato poi così male
c'e' un video, sempre in quell'aeroporto, in cui una tipa viene spazzata via per finire contro il jersey di cemento.
Non era sveglia prima, figuriamoci adesso... :mrgreen:
Tra l'altro mi pare si fosse pure rotta una gamba :)

Ok che i giornali spesso esagerano, ma quell'aereo in quella posizione e quota non era affatto messo bene....destabilizzato è una cosa, andare a trote è un po' diverso.
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9296
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da air.surfer » 16 marzo 2017, 10:50

davymax ha scritto: Ok che i giornali spesso esagerano, ma quell'aereo in quella posizione e quota non era affatto messo bene....destabilizzato è una cosa, andare a trote è un po' diverso.
Mah.. non mi sento di affermare nulla da un video e senza dati. Magari e' solo una questione di prospettiva oppure sono incappati in uno shear..

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da dream » 16 marzo 2017, 14:09

davymax ha scritto:Ok che i giornali spesso esagerano, ma quell'aereo in quella posizione e quota non era affatto messo bene....destabilizzato è una cosa, andare a trote è un po' diverso.
dal video su youtube si vede dal tracciato FR24 che hanno fatto anche qualche holding, prima o più probabilmente dopo non so ;)

phpBB [video]



ciao

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da aetio57 » 16 marzo 2017, 15:47

Maxx ha scritto:Dipende anche dallo smodato uso che viene fatto dei video e del fatto che chiunque può riprendere qualsiasi cosa e diffonderla in tutto il mondo. Ad esempio, non esistendo nessun video, nessuno ha parlato della turbolenza di scia provocata dal 380 della quale parlavamo altrove, fatto che sarebbe stato degno di maggiore attenzione.
il mio ritornello, ormai divenuto Litanìa, è che dev'essere il compratore/ fruitore ad alzare il livello di guardia... Molto azzeccata la firma di brandon:
O t'elevi o te levi

[scanso equivoci: ovvio che la citazione non è rivolta a Maxx!! ma ai "chiunque" della frasedel quote... :blackeye: ]
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16596
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da JT8D » 18 marzo 2017, 14:04

Anche su AvHerald ieri è stato pubblicato un articolo sull'evento in questione:

http://avherald.com/h?article=4a65586e&opt=0

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da aetio57 » 18 marzo 2017, 23:37

nel video segnalato da AvHerald

a 0:12 si può notare la "strizza" che dev'essersi preso l'autista del truck che ha letteralmente inchiodato il mezzo :shock:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da willy73 » 27 marzo 2017, 18:04

Paura in aereo, quando un passeggero si è accorto che un’ala aveva preso fuoco. Josh Jacobs, che era a bordo del volo della compagnia Air Canada diretto verso Shangai, ha ripreso con il suo cellulare l’ala che stava emettendo un denso fumo. L’aereo infatti ha avuto seri problemi, tanto che ha dovuto fare un atterraggio d’emergenza a Montreal. l’equipaggio ha dovuto infatti scaricare tutto il carburante per impedire alle fiamme di diffondersi.L Tutti i 213 passeggeri a bordo si sono salvati.
http://video.corriere.it/paura-aereo-al ... a09ed8307d

Il video mi pare mostri soltanto lo scarico del carburante :shock:
da profano mi sembrano una serie di castronerie una più grande dell'altra, ma poi se hai l'ala in fiamme immagino che (se riesci) atterri dove puoi non scarichi il carburante :mrgreen:

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Lampo 13 » 27 marzo 2017, 18:39

A me sembra uno scarico carburante con il motore che, se non è un effetto stroboscopico, gira in windmilling perché spento e questo spiegherebbe il tutto.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16596
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da JT8D » 27 marzo 2017, 19:18

L'aereo stava scaricando il fuel, fiamme non se ne vedono su quel lato (e comunque non faresti fuel dumping con l'ala eventualmente in fiamme ma atterri asap), anche a me il motore sembra spento.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da Maxx » 28 marzo 2017, 9:42

Immagino che si parli di un video pubblicato anche dal Corriere, il cui titolo è qualcosa del genere: "paura a bordo: il carburante esce dalle ali". E' come dire: "paura in bagno: la cacca esce dal ...". Scusatemi eh.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16596
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da JT8D » 4 giugno 2018, 21:32

JT8D ha scritto:Anche su AvHerald ieri è stato pubblicato un articolo sull'evento in questione:

http://avherald.com/h?article=4a65586e&opt=0

Paolo
Oggi AvHerald ha comunicato che è stato rilasciato il final report riguardo questo evento:

http://avherald.com/h?article=4a65586e&opt=0

Findings as to causes and contributing factors

1. Significant changes in visibility were not communicated to the crew, which allowed them to continue the approach when the visibility was below the minimum required to do so.

2. The reduction in the pitch attitude led to an increase in airspeed, which resulted in a reduction in engine thrust and a higher rate of descent than that required by the 3° angle of descent.

3. The occurrence of a moderate to heavy rain shower, after the aircraft crossed the missed approach point, led to a significant reduction in visibility. The low-intensity setting of the runway lights and precision approach path indicator lights limited the visual references that were available to the crew to properly identify the runway.

4. The features of a hotel located to the left of the runway, such as its colour, shape, and location, made it more conspicuous than the runway environment and led the crew to misidentify it as the runway.

5. The reduced visibility and conspicuity of the runway environment diminished the crew’s ability to detect that they had misidentified the runway.

6. The lack of visual texture and other visual cues available over water contributed to the crew’s inability to detect the aircraft’s height above the water.

7. An increase in visual workload led to inadequate altitude monitoring, which reduced the crew’s situational awareness. As a result, the crew did not notice that the aircraft had descended below the normal 3° angle of descent to the runway threshold.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: per la serie: tragedie sfiorate...

Messaggio da sigmet » 5 giugno 2018, 0:07

Mi vengono alcuni dubbi..
La vis minima e' di 4500 mt; il bollettino riportava 2000
alla MDA erano destabilizzati ?
Quanto aveva volato l'equipaggio?
45' di attesa sono stati dovuti all'attesa di migliori condimeteo?
:roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi