Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5897
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da sigmet » 13 aprile 2017, 15:38

Maxge ha scritto:Aggiungo che l'immagine di un passeggero con la faccia sanguinante, trascinato come un vitello nel corridoio di un aereo, associata alla parola "overbooking" ed al nome e logo della compagnia aerea sarà a lungo l'incubo per il marketing di United.
Tranquillo.. i pax hanno dimenticato l'11 Settembre in sei mesi, due aerei precipitati in un trimestre, di questo tra un paio di settimane non se ne ricordera' più' nessuno...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Valerio Ricciardi » 13 aprile 2017, 17:15

Il rimbalzo di quotazione in borsa è però, al momento, estremamente significativo.

Il CEO ha scelto tre capri espiatori, spero per la facciata mediatica (e che poi verranno reintegrati).
...lo spero perché se è vero quanto ho letto qui e altrove, il pax a prescindere dalla sue eventualmente anche ottime ragioni si è comportato in senso assoluto da psicolabile folle: un'impuntatura di questa portata si poteva giustificare solo se... fosse stata realmente questione di vita o di morte, come se stesse accompagnando un contenitore refrigerato con un cuore da trapiantare ad un bambino. Allora avrei capito tutto, anche rischiare la resistenza a pubblico ufficiale.

Trasporto d'organi, per dire, che immagino venga gestito se e qualora con altre priorità e canali organizzativi.

Far però scendere qualcuno già salito e seduto, lo trovo esageratamente cretino, anche in una logica di dura competizione e di regole rigide e all'occorrenza spietate come quella anglosassone.
Non devi, se proprio serve, farlo salire. Prima. La figura inguardabile la Compagnia la fa, ai miei occhi,

anche se il tipo mi pare sia stato un vero mentecatto isterico.

Andy
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 29 luglio 2005, 11:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Andy » 13 aprile 2017, 18:07

Ma scusatem con tuttu quei voli perchè non hanno imbarcato i propri dipendenti su un altro volo?
Non capisco perchè se la compagna ha un problema il problema deve ricadere sul pax.
Anche i pax possono avere impegni: appuntamenti di lavoro, un tour che parte e che non si rifarà più... chi più ne ha chi più ne metta...
E' un problema della compagnia? Che se lo risolva senza cacciare via alcuno... nessuno conosce i motivi per cui quel soggetto ha deciso di prendere quel volo...
Per quel che mi riguarda per far viaggiare i propri must può noleggiare un aereotaxi.....

Saranno le regole, anche se non ne sono convinto, ma a me sembra un enorme ingiustizia!
Temo che invece di considerarci clienti, ci considerino cose da trasportare....

Saluti a tutti
Andy
Andy
Pilota e Controllore [CTR] su VATSIM

Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da AirGek » 13 aprile 2017, 20:47

Scusa ma hai mezzi propri e dovresti noleggiarne altri?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 13 aprile 2017, 21:03

Valerio Ricciardi ha scritto: Far però scendere qualcuno già salito e seduto, lo trovo esageratamente cretino, anche in una logica di dura competizione e di regole rigide e all'occorrenza spietate come quella anglosassone.
Non devi, se proprio serve, farlo salire. Prima. La figura inguardabile la Compagnia la fa, ai miei occhi,

anche se il tipo mi pare sia stato un vero mentecatto isterico.
Si...infatti, di solito, non accade a bordo dell'aereo. C'è da dire che, se questo è corso in aereo lo stesso non puoi certamente più farlo stare lì....altrimenti ti troveresti poi i passeggeri che forzano il gate per venire a bordo... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
b747-8
FL 150
FL 150
Messaggi: 1906
Iscritto il: 24 settembre 2008, 21:25

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da b747-8 » 13 aprile 2017, 21:52

sigmet ha scritto:
willy73 ha scritto:
Sono d'accordo e per me la cosa più grave è che quelli che hanno creato l'overbooking erano must go della united! Quindi non passeggeri paganti. Se la United non sa organizzarsi cavoli loro. Mi dispiace Sigmet ma qui chi ha interrotto un pubblico servizio e andava arrestato sono i dipendenti della united, i must go e gli addetti allo scalo!
I must go hanno la priorita' sui pax paganti.
Sì ma non si possono trattare come bestie.
Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara intuizione ed un'assoluta tolleranza. MOHANDAS KARAMCHAND GANDHI

Immagine
BIRRA POINT
Ministro rapporti CULturali

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da MD82_Lover » 13 aprile 2017, 22:27

b747-8 ha scritto:Sì ma non si possono trattare come bestie.

Ho visto il video e non mi pare di avere visto nessuno trattato come una bestia.
Se uno non alza il c**o e deve lasciare il posto, l'alternativa è prenderlo di peso.
Non mi pare che il tipo sia stato menato. Se ha sangue alla bocca è perchè, probabilmente, deve essersi agitato più del dovuto mentre cercavano di farlo uscire dal posto...o verosimilmente può avere tentato di mordere, ferendosi.
Il fatto che stia gridando come un capretto al macello non dipende dal comportamento della sicurezza. Voleva gridare ed ha gridato, avrebbe anche potuto fare a meno di farlo, non gliel'ha ordinato un collega. Solo considera l'impatto che ha una persona che grida...perchè è forte...ma di per se può anche non significare nulla, come in questo caso...
Forse non tutti hanno bene presente quali possano essere gli sviluppi di alcun teatrini, in particolare in luoghi confinati, affollati ed in presenza di alti carichi di stress. Io ce l'ho e ho maturato le mie convinzioni, che tento di mettere giù qui, perfettamente consapevole che saranno difficili da comprendere.
A me del dottore che perde il volo onestamente non me ne frega una mazza. Oggi a lui, domani forse a me, sicuramente a qualcun altro.
Regole sono scritte, diritti ci sono.
Fai la persona seria, a maggior ragione se ricopri incarichi di un certo tipo, in cui la serietà o comunque il sapere stare a "bocce ferme" sono requisiti essenziali, scendi senza farti troppo pregare, fai il casino che vuoi in altre sedi e non aggiungere disagio a disagio.
Ti dirò di più. Io avrei anche fatto scendere (per non dire altro) la signora che gridava "oh my gooooood".

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 13 aprile 2017, 22:43

b747-8 ha scritto:
sigmet ha scritto:
willy73 ha scritto:
Sono d'accordo e per me la cosa più grave è che quelli che hanno creato l'overbooking erano must go della united! Quindi non passeggeri paganti. Se la United non sa organizzarsi cavoli loro. Mi dispiace Sigmet ma qui chi ha interrotto un pubblico servizio e andava arrestato sono i dipendenti della united, i must go e gli addetti allo scalo!
I must go hanno la priorita' sui pax paganti.
Sì ma non si possono trattare come bestie.
Ma parli della compagnia o della polizia?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3212
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Limosky91 » 13 aprile 2017, 23:53

MD82_Lover ha scritto:
b747-8 ha scritto:Sì ma non si possono trattare come bestie.

Ho visto il video e non mi pare di avere visto nessuno trattato come una bestia.
Se uno non alza il c**o e deve lasciare il posto, l'alternativa è prenderlo di peso.
Non mi pare che il tipo sia stato menato. Se ha sangue alla bocca è perché, probabilmente, deve essersi agitato più del dovuto mentre cercavano di farlo uscire dal posto...o verosimilmente può avere tentato di mordere, ferendosi.
Il fatto che stia gridando come un capretto al macello non dipende dal comportamento della sicurezza. Voleva gridare ed ha gridato, avrebbe anche potuto fare a meno di farlo, non gliel'ha ordinato un collega. Solo considera l'impatto che ha una persona che grida...perchè è forte...ma di per se può anche non significare nulla, come in questo caso...
Forse non tutti hanno bene presente quali possano essere gli sviluppi di alcun teatrini, in particolare in luoghi confinati, affollati ed in presenza di alti carichi di stress. Io ce l'ho e ho maturato le mie convinzioni, che tento di mettere giù qui, perfettamente consapevole che saranno difficili da comprendere.
A me del dottore che perde il volo onestamente non me ne frega una mazza. Oggi a lui, domani forse a me, sicuramente a qualcun altro.
Regole sono scritte, diritti ci sono.
Fai la persona seria, a maggior ragione se ricopri incarichi di un certo tipo, in cui la serietà o comunque il sapere stare a "bocce ferme" sono requisiti essenziali, scendi senza farti troppo pregare, fai il casino che vuoi in altre sedi e non aggiungere disagio a disagio.
Ti dirò di più. Io avrei anche fatto scendere (per non dire altro) la signora che gridava "oh my gooooood".

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 85775.html

Una frattura al naso e 2 denti rotti.
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da MD82_Lover » 14 aprile 2017, 0:08

Limosky91 ha scritto:
MD82_Lover ha scritto:
b747-8 ha scritto:Sì ma non si possono trattare come bestie.

Ho visto il video e non mi pare di avere visto nessuno trattato come una bestia.
Se uno non alza il c**o e deve lasciare il posto, l'alternativa è prenderlo di peso.
Non mi pare che il tipo sia stato menato. Se ha sangue alla bocca è perché, probabilmente, deve essersi agitato più del dovuto mentre cercavano di farlo uscire dal posto...o verosimilmente può avere tentato di mordere, ferendosi.
Il fatto che stia gridando come un capretto al macello non dipende dal comportamento della sicurezza. Voleva gridare ed ha gridato, avrebbe anche potuto fare a meno di farlo, non gliel'ha ordinato un collega. Solo considera l'impatto che ha una persona che grida...perchè è forte...ma di per se può anche non significare nulla, come in questo caso...
Forse non tutti hanno bene presente quali possano essere gli sviluppi di alcun teatrini, in particolare in luoghi confinati, affollati ed in presenza di alti carichi di stress. Io ce l'ho e ho maturato le mie convinzioni, che tento di mettere giù qui, perfettamente consapevole che saranno difficili da comprendere.
A me del dottore che perde il volo onestamente non me ne frega una mazza. Oggi a lui, domani forse a me, sicuramente a qualcun altro.
Regole sono scritte, diritti ci sono.
Fai la persona seria, a maggior ragione se ricopri incarichi di un certo tipo, in cui la serietà o comunque il sapere stare a "bocce ferme" sono requisiti essenziali, scendi senza farti troppo pregare, fai il casino che vuoi in altre sedi e non aggiungere disagio a disagio.
Ti dirò di più. Io avrei anche fatto scendere (per non dire altro) la signora che gridava "oh my gooooood".

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 85775.html

Una frattura al naso e 2 denti rotti.
Certo, perchè se ti opponi ad essere spostato dalla seduta e costringi qualcuno a farti uscire a forza ci può stare che se batti la faccia da qualche parte magari ti si rompe il naso o ti partono due denti...l'ho visto capitare per molto meno.
Se si alzava subito magari non doveva andare nè dall'otorino nè dal dentista...

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6891
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Lampo 13 » 14 aprile 2017, 0:23

Andy ha scritto:Ma scusatem con tuttu quei voli perchè non hanno imbarcato i propri dipendenti su un altro volo?
Non capisco perchè se la compagna ha un problema il problema deve ricadere sul pax.
Anche i pax possono avere impegni: appuntamenti di lavoro, un tour che parte e che non si rifarà più... chi più ne ha chi più ne metta...
E' un problema della compagnia? Che se lo risolva senza cacciare via alcuno... nessuno conosce i motivi per cui quel soggetto ha deciso di prendere quel volo...
Per quel che mi riguarda per far viaggiare i propri must può noleggiare un aereotaxi.....

Saranno le regole, anche se non ne sono convinto, ma a me sembra un enorme ingiustizia!
Temo che invece di considerarci clienti, ci considerino cose da trasportare....

Saluti a tutti
Andy
Magari non c'erano voli successivi...

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6891
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Lampo 13 » 14 aprile 2017, 0:32


mbeach
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 12
Iscritto il: 6 febbraio 2015, 13:37

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da mbeach » 14 aprile 2017, 7:53

una curiosita': qual e' la possibilita' che un passeggero pronto a partire si senta comunicare di dover rimanere a terra
in quanto l'aereo e' pieno , intendo dire da 1 a 100. Spero sia molto bassa :?:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 8:05

mbeach ha scritto:una curiosita': qual e' la possibilita' che un passeggero pronto a partire si senta comunicare di dover rimanere a terra
in quanto l'aereo e' pieno , intendo dire da 1 a 100. Spero sia molto bassa :?:
Bassa...soprattutto se arrivi nei tempi previsti o in elegante anticipo.... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 8:23

Andy ha scritto:Ma scusatem con tuttu quei voli perchè non hanno imbarcato i propri dipendenti su un altro volo?
Non capisco perchè se la compagna ha un problema il problema deve ricadere sul pax.
Anche i pax possono avere impegni: appuntamenti di lavoro, un tour che parte e che non si rifarà più... chi più ne ha chi più ne metta...
E' un problema della compagnia? Che se lo risolva senza cacciare via alcuno... nessuno conosce i motivi per cui quel soggetto ha deciso di prendere quel volo...
Per quel che mi riguarda per far viaggiare i propri must può noleggiare un aereotaxi.....

Saranno le regole, anche se non ne sono convinto, ma a me sembra un enorme ingiustizia!
Temo che invece di considerarci clienti, ci considerino cose da trasportare....

Saluti a tutti
Andy
Noleggiare aero taxi non è una operazione così veloce ed agevole oltre ad essere parecchio più costosa che riproteggere o far dormire in albergo qualcuno. Non è detto neanche che riesca a mettere i MustGo su voli successivi , perché comunque il MustGo, anche in quel volo da passeggero, è in servizio...e se dopo deve fare parecchie ore magari prendendo un volo successivo non rientra poi nelle ore massime di servizio consentite. Comunque questa notizia non ha niente di sconvolgente per quello che riguarda l'overbooking...quello che ha fatto scalpore è come si è risolto...ma questa non è una "colpa" della compagnia ma del passeggero che ha, a sua volta sbagliato a non rimanere a terra. Dire che l'overbooking era dovuto a dei MustGo, o fosse stato un overbooking dovuto ad altri passeggeri non cambia...anzi, come più volte detto, il MustGo non è sbarcabile proprio per motivi di servizio. In questo senso è tendenziosa anche la notizia che riporta che è stato trascinato via brutalmente a causa del l'overbooking. È stato trascinato via brutalmente, non dalla United, perché si è rifiutato di sbarcare (ancora più grave il fatto che si è imbarcato "di forza") . Avesse avuto un problema urgente a destinazione e avesse preso un altro volo sarebbe stato rimborsato pienamente...anche della scocciatura.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Valerio Ricciardi » 14 aprile 2017, 8:26

Anche qui.

http://video.corriere.it/piuttosto-che- ... 33557177a7

Il comportamento del pax è oggettivamente da mentecatto isterico che tiene il punto come un adolescente in crisi, i poliziotti han fatto quanto potevano per convincerlo ed avvertirlo, non sono entrati di corsa brandendo uno sfollagente.

La gestione di tutta la faccenda resta inguardabile, ma alla fine devo dire che i più "presentabili" sono i poliziotti, che mi sembra avessero ben poca voglia di prodursi in violente esibizioni muscolari.

Io se fossi un giudice prima lo risarcirei profumatamente (come cliente) per l'overbooking gestito malamente già a bordo, appioppandogli in parallelo però una pena adeguata per il disagio creato a bordo (ed il potenziale rischio di danni fisici ad altri pax durante lo sbarco). E' durata ore la faccenda? Si quantifichi anche quello.
Poi vediamo alla fine chi tira fuori di più.

E' facile creare martiri e produrre video virali tagliando un filmato al punto giusto, con un uso del "cut" adeguato si riesce anche a far dire a un astronomo che i dischi volanti sono fra noi.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Maxge » 14 aprile 2017, 8:42

una curiosita': qual e' la possibilita' che un passeggero pronto a partire si senta comunicare di dover rimanere a terra
in quanto l'aereo e' pieno , intendo dire da 1 a 100. Spero sia molto bassa

E abbastanza bassa soprattutto se come dice flightbrandon si arriva con un buon anticipo. Aggiungo anche che se l'arrivo a destinazione in tempo e' essenziale e non si è frequent flyer con un buon livello (il che mette al riparo da simili eventi) meglio prendere un biglietto non sull'ultimo volo e con una compagnia che abbia più voli verso la destinazione in modo da avere un piano "B".

Io non mi scaglio sul passeggero, ho già detto che secondo me l'ha giocata molto male. Ma bisogna sempre tenere a mente che le compagnie aeree esistono perché ci sono i passeggeri che comprano i biglietti e non viceversa. Il medico era un cliente cui è' stato creato un problema per risolverne uno della compagnia. Si possono solo fare speculazioni ma se gli avessero detto caro sig. Medico, non si preoccupi la proteggiamo su un volo oggi stesso su delta o american ed arriverà a casa in serata, ecco questo e' prendersi cura del proprio cliente. Purtroppo, però, questo ha un costo ed ho visto troppe volte compagnie aeree non dare informazioni complete. Il passeggero ha diritto in alcuni casi ad essere riprotetto su altri vettori ma lo deve chiedere lui, per legge la compagnia non è tenuta ad informare il passeggero.
Ripeto che senza informazioni complete si possono solo fare speculazioni.
Ultima modifica di Maxge il 14 aprile 2017, 8:52, modificato 1 volta in totale.
Massimo

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Valerio Ricciardi » 14 aprile 2017, 8:51

"Preferisco farmi arrestare" per restare su un volo con destinazione a quattro ore di automobile dal punto di partenza è gestire MOLTO male le proprie carte. Da persona squilibrata, non da consumatore che lotta per i propri diritti.
Io sono sempre dalla parte dei consumatori vessati, ma arrivare a fare il pazzo per una tratta aerea non ci sta. Non è che lo avrebbero licenziato se fornito della documentazione comprovante che era dovuto non partire per un CMG.

Rammento di un caso in cui proprio negli USA, in condizioni di difficoltà oggettive (che so, ricordo vagamente qualcosa come molti voli cancellati per maltempo o roba del genere) un pax volontariamente, dopo richiesta via interfono da parte degli AAVV, rinunciò generosamente al proprio posto e si fece riproteggere per permettere a un altro pax in overbooking di presenziare alle esequie dell'amata madre morta improvvisamente - molto lontano.

Ecco, quello lo capisco. Senza un volo non sarebbe arrivato mai in tempo in altro modo, poveretto.
E apprezzo la solidarietà altrui (potremmo ritrovarci tutti, in una situazione così...).
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3835
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da danko156 » 14 aprile 2017, 8:59

Il comportamento avuto dal passeggero in questione è stato sbagliato, su questo non ci sono dubbi. Da un lato, però, lo capisco, nel senso che ognuno reagisce un evento in modo diverso. In una situazione del genere, non tutti riescono a rimanere calmi. Solo che così è passato dalla parte del torto.

Sent via Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 9:13

danko156 ha scritto:Il comportamento avuto dal passeggero in questione è stato sbagliato, su questo non ci sono dubbi. Da un lato, però, lo capisco, nel senso che ognuno reagisce un evento in modo diverso. In una situazione del genere, non tutti riescono a rimanere calmi. Solo che così è passato dalla parte del torto.

Sent via Tapatalk
No dai! Se questa la chiami una situazione dove non si possa mantenere la calma .... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Maxge » 14 aprile 2017, 9:19

danko156 ha scritto:
Il comportamento avuto dal passeggero in questione è stato sbagliato, su questo non ci sono dubbi. Da un lato, però, lo capisco, nel senso che ognuno reagisce un evento in modo diverso. In una situazione del genere, non tutti riescono a rimanere calmi. Solo che così è passato dalla parte del torto .
Soprattutto perchè in questa situazione era evidente che il problema era della compagnia e difficilmente sarebbe stato negata una soluzione diversa. Se poi la distanza via auto era di 4 ore e l'arrivo a destinazione era vitale, io avrei noleggiato un'auto e recuperato l'eventuale bagaglio (cosa già non facile) e sarei andato in macchina. Chiero che in questo caso la compagnia, a torto secondo me, avrebbe cercato di non rimborsarmi nulla.
Massimo

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 9:20

Maxge ha scritto:
Io non mi scaglio sul passeggero, ho già detto che secondo me l'ha giocata molto male. Ma bisogna sempre tenere a mente che le compagnie aeree esistono perché ci sono i passeggeri che comprano i biglietti e non viceversa. Il medico era un cliente cui è' stato creato un problema per risolverne uno della compagnia. Si possono solo fare speculazioni ma se gli avessero detto caro sig. Medico, non si preoccupi la proteggiamo su un volo oggi stesso su delta o american ed arriverà a casa in serata, ecco questo e' prendersi cura del proprio cliente. Purtroppo, però, questo ha un costo ed ho visto troppe volte compagnie aeree non dare informazioni complete. Il passeggero ha diritto in alcuni casi ad essere riprotetto su altri vettori ma lo deve chiedere lui, per legge la compagnia non è tenuta ad informare il passeggero.
Ripeto che senza informazioni complete si possono solo fare speculazioni.
Penso che le compagnie abbiano in mente il fatto che sono i passeggeri che comprano i biglietti. Però è cura del passeggero conoscere i propri diritti, da viaggiatore, quando spesso non sanno neanche cosa preveda il loro biglietto. In questo senso, cioè quella affettuosa assistenza, sta mancando sempre di più perché si è visto che , al passeggero, poco frega... purché sia "cheap" :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 9:21

Maxge ha scritto:
danko156 ha scritto:
Il comportamento avuto dal passeggero in questione è stato sbagliato, su questo non ci sono dubbi. Da un lato, però, lo capisco, nel senso che ognuno reagisce un evento in modo diverso. In una situazione del genere, non tutti riescono a rimanere calmi. Solo che così è passato dalla parte del torto .
Soprattutto perchè in questa situazione era evidente che il problema era della compagnia e difficilmente sarebbe stato negata una soluzione diversa. Se poi la distanza via auto era di 4 ore e l'arrivo a destinazione era vitale, io avrei noleggiato un'auto e recuperato l'eventuale bagaglio (cosa già non facile) e sarei andato in macchina. Chiero che in questo caso la compagnia, a torto secondo me, avrebbe cercato di non rimborsarmi nulla.
No no...soprattutto in USA penso che avresti ottenuto il rimborso di tutte le spese...più il tuo biglietto. Magari anche qualche "extra" per il disagio... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Maxge » 14 aprile 2017, 9:52

No dai! Se questa la chiami una situazione dove non si possa mantenere la calma ....
Guarda Flightbrandon tu la vedi sotto il profilo del pilota, che ha i suoi problemi, le sue responsabilità e le sue funzioni, io la vedo dal punto di vista del passeggero.
Chiaro che se col tuo comportamento arrivi a far chiamare la polizia hai già torto (a questo punto tanto vale fare una scenata, farti riprendere e risarcire :wink: ), però ti assicuro che ci possono essere situazioni in cui hai bisogno di arrivare, hai problemi di lavoro, di famiglia che già aggiungono stress e l'aeroporto può aggiungere la goccia che fa traboccare il vaso, poi ciascuno reagisce come riesce.

L'anno scorso stavo andando negli usa con connessione a parigi CDG, avevamo un pacco accompagnato, ovvero un pacco contente merce destinata all'esportazione (in realtà il pacco l'aveva il cliente) in questi casi il pacco è sigillato e piombato in una dogana interna e dovrà essere registrato in uscita nell'ultima dogana europea, nel nostro caso CDG. Siccome l'aeroporto di CDG è quantomeno caotico (per essere gentili) io consindero un tempo minimo di connessione di almeno tre ore. Solitamente questa operazione doganale si fa in 5 minuti presso un ufficetto della dogana vicino al transito che, però, abbiamo trovato chiuso :shock: Quindi abbiamo dovuto uscire per andare dalla dogana esterna, quella dopo il ritiro bagagli in un altro terminal. Bene, faccaimo la fila all'immigrazione e passiamo il controllo passaporti, peccato che, forse in conseguenza ai recenti eventi di terrorismo, c'era un secondo controllo documenti prima di uscire con una fiumana di gente. Spiego la situazione al caronte che era li ad incanalare la gente in coda, faccio vedere il pacco, i documenti della dogana, il biglietto per la seconda tratta e chiedo se posso passare dalla fila dei portatori di handicap, semivuota. Nulla, non gli e ne è fregato assolutamente nulla. Mi metto in coda e dopo un ora sono abbastanza lontano da lui per scivolare sotto il nastro che separava la mia coda dal'altra, faccio il mio controllo passaporti, mi precipito in dogana, faccio l'operazione e rientro dal check-in. Il tempo inizia ad essere un po' tirato (visto che devo pure cambiare terminal). Per fortuna che con la tessera frequent flyer taglio tutte le code ma mi trovo davanti all'omino che pesa tutti i bagagli a mano (CDG fa questi scherzi talvolta), per fortuna rientravo nel limite (che, far l'altro, varia da una compagnia all'altra). Arrivo all'imbarco dopo un'odissea di quasi tre ore, ad imbarco già abbondantemente iniziato. Se mi fossi trovato di fronte ad una richiesta di non salire e di ripartire il giorno dopo per overbooking sarei già stato parecchio stressato, avrei perso gli appuntamenti del giorno dopo, avrei perso il volo prenotato la sera dopo per andare in un altra città (da ricomprare a prezzo pieno) e avrei dovuto rischedulare almeno metà degli impegni della settimana. Anche io che quando viaggio sono come Buddha sarei stato molto provato. Questa storiella, magari anche noiosa, vuole dire che ciascuno ha i propri problemi ed i prorpi impegni e perdere la calma in maniera così assurda può essere dovuto ad una storia personale che ha spinto il passeggero oltre i limiti.
Massimo

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 14 aprile 2017, 10:50

Maxge ha scritto:
No dai! Se questa la chiami una situazione dove non si possa mantenere la calma ....
Guarda Flightbrandon tu la vedi sotto il profilo del pilota, che ha i suoi problemi, le sue responsabilità e le sue funzioni, io la vedo dal punto di vista del passeggero.
Non è questione di "vedere" dal punto di vista del lavoratore o del passeggero...semmai c'è una diversa conoscenza di ciò che c'è sotto. Non è che quando prendi una compagnia questa ha la responsabilità di tutto ciò che ti accade all'interno dell'aeroporto. Certi si incazzano perché perdono il volo per via dei controlli di sicurezza...ma questo non dipende dalla compagnia...per farti un esempio. Così come la dogana o il resto...una cattiva "gestione logistica" della struttura non è colpa della compagnia. Se tu arrivi e "sbrocchi"...solo perché la compagnia aerea è l'ultimo "step"...posso capirti ma non puoi pretendere che la compagnia o l'ultimo addetto sia lo str**zo di turno...su cui riversare tutto il tuo stress :D
Questo caso in particolare, della United, davvero non mi sembra una mostruosità in quanto l'overbooking capita e , mi pare, siano state offerte le varie riproteziomi/spese, come ogni compagnia fa in caso di overbooking. Se fosse successo ad un altro passeggero, che avesse accettato il cambio volo e/o il resto, non sarebbe stata una notizia. Se hai una urgenza, proprio in virtù di ciò che ti spetta contrattualmente, potevi farlo presente in altro modo e, probabilmente , si risolveva con un volo con altra compagnia o altro. Anche a me nella vita girano i co****ni...ma sto davvero attento che ciò non ricada sul primo che mi capita...a volte va così. Lui avrebbe inscenato un casino madornale se avessero sbarcato un'altra persona? Non penso. Allora...o parliamo di principio...e deve essere uguale per tutti...oppure parliamo che stavolta è toccato a te (generico)...ed è un discorso diverso. Capita anche che l'aereo tardi per aspettare un passeggero che si è perso al bar...che prendono l'ora di decollo come quella del l'imbarco...che fanno compere...e non è che le compagnie ti facciano pagare una multa...quindi io ho modo di vederla in modo statisticamente più ampio di molte persone qua dentro...e ti riporto ciò che in generale posso vedere e/o interpretare all'interno della problematica "aeroportuale". Quindi dire che bisogna ricordare che un passeggero è una persona e che le compagnie lo devono tenere a mente mi sembra "particolare"...proprio perché così è. Il MustGo ha la precedenza assoluta perché altrimenti di passeggeri a terra ne rimangono 200 e non 4...è ovvio che la compagnia tratta da passeggero tutti i passeggeri e la compagnia ha una visione più globale sulla situazione che comporta lasciarne a terra 4 per quel volo o non imbarcare i MustGo su quel volo. Quando si discutono qua questi aspetti non è per difendere o meno l'operato ma per mostrare le possibili implicazioni che al passeggero non vengono in mente perché , semplicemente, le ignora. Opinione personale...c'è spesso sdegno per il non rispetto altrui senza mai lo sforzo di vedere il tutto in un ambito più ampio della propria esistenza. Chiunque su quel volo aveva diritto di arrivare a destinazione....sicuramente al MustGo non fregava una cippa di prendere il posto di qualcuno...anzi...magari sono stati "impiegati" negli ultimi 10 minuti di riserva e stavano smoccolando anche loro. Se la compagnia ha dovuto sbarcare qualcuno per limitare danni ben peggiori lo hanno fatto....sicuramente non felici di scontentare qualcuno. In USA sono poi particolarmente attenti "al consumatore" e alla possibilità cause. Quindi partendo dal fatto che siano tutti in buona fede l'unica cosa che puoi fare è accettare e metterti d'accordo, in base alla tua urgenza, su una soluzione che possa accontentarti in modo soddisfacente. "Perdere la testa" per un fatto che ha soluzioni , neanche troppo complesse, non lo ritengo "accettabile"...infatti è finito in malo modo proprio per questo e non per il fatto in sè. Qua non parliamo di incazzarsi e basta (reazione umana istintiva)....qua parliamo del rifiuto di lasciare l'aereo su cui non ti volevano neanche imbarcare...come vuoi che finisca? Che sbarchi lo stesso...anzi sbarchi a maggior ragione...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4639
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da SuperMau » 14 aprile 2017, 12:11

Max ge, lampo, l ho scritto prima ma lo ripeto per onore di cronaca

Non c'era overbooking

'C'erano 2 voli successivi a questo che erano stati offerti come riprotezione

Sono stati offerti 1.000 dollari + riprotezione ai volontari

Giusto per chiarire alcuni punti che vedo vengono ripetuti negli ultimi post. ...

Verstuurd vanaf mijn SM-G900F met Tapatalk
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Valerio Ricciardi » 14 aprile 2017, 12:19

flyingbrandon ha scritto:...qua parliamo del rifiuto di lasciare l'aereo su cui non ti volevano neanche imbarcare...come vuoi che finisca? Che sbarchi lo stesso...anzi sbarchi a maggior ragione...
Aggiungerei che quali che siano le ragioni, se io Cpt del volo sapessi di avere prima del decollo un passeggero pronto a dare in escandescenze o che lo sta già facendo, per ragioni di sicurezza lo farei portar fuori di peso anche se ci fossero posti liberi - avendo io la responsabilità piena della sicurezza del volo.

Io uno che mi dà di matto a bordo non lo tollererei, nemmeno se avesse pagato a prezzo pieno tre biglietti in First.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da Maxge » 14 aprile 2017, 13:56

Non è questione di "vedere" dal punto di vista del lavoratore o del passeggero...
Guarda FB, a differenza di altri post dove ero amichevolmente su una posizione parzialmente diversa dalla tua, qui siamo d'accordo.
Non è che quando prendi una compagnia questa ha la responsabilità di tutto ciò che ti accade all'interno dell'aeroporto. Certi si incazzano perché perdono il volo per via dei controlli di sicurezza...ma questo non dipende dalla compagnia...per farti un esempio. Così come la dogana o il resto...una cattiva "gestione logistica" della struttura non è colpa della compagnia. Se tu arrivi e "sbrocchi"...solo perché la compagnia aerea è l'ultimo "step"...posso capirti ma non puoi pretendere che la compagnia o l'ultimo addetto sia lo str**zo di turno...su cui riversare tutto il tuo stress :D
Questo caso in particolare, della United, davvero non mi sembra una mostruosità in quanto l'overbooking capita e , mi pare, siano state offerte le varie riproteziomi/spese, come ogni compagnia fa in caso di overbooking
Vero, ma il mio esempio era per contestualizzare il fatto che può capitare una convergenza di situazioni che portano un passeggero, altrimenti tranquillo, a sbroccare.
Quando si discutono qua questi aspetti non è per difendere o meno l'operato ma per mostrare le possibili implicazioni che al passeggero non vengono in mente perché , semplicemente, le ignora. Opinione personale...c'è spesso sdegno per il non rispetto altrui senza mai lo sforzo di vedere il tutto in un ambito più ampio della propria esistenza.
Vero anche questo ma io resto un passeggero, non sono tenuto a conoscere i problemi della compagnia con la quale concludo un contratto per essere "trasportato" da A a B. Le compagnia aeree non sono delle verginelle indifese preda degli umori di passeggeri impazziti, sono molto veloci nel trincerarsi dietro una "causa di forza maggiore" per limitare al massimo i costi conseguenti a ritardi o cancellazioni ma non sono altrettanto veloci nel chiarire al passeggero tutte le opzioni possibili. Con ciò - ripeto - il cinese ha fatto male a comportarsi così e gli è andata tutto sommato bene che sia stato ripreso e che sia diventato un caso mediatico altrimenti avrebbe potuto pagare cara e salata la sceneggiata.
Quanto a rispettare il lavoro altrui sfondi una porta aperta, io non ho mai litigato o trattoto male un ticket o desk agent quando ci sono problemi, so che non è colpa sua (a differenza di tanti passeggeri che sfogano così la frustrazione). Nella mia esperienza i rapporti peggiori li ho avuti con personale di terra degli aeroporti.
Quindi partendo dal fatto che siano tutti in buona fede l'unica cosa che puoi fare è accettare e metterti d'accordo, in base alla tua urgenza, su una soluzione che possa accontentarti in modo soddisfacente.
E' quanto sostengo anche io. E credo gli sarebbe potuta andare bene perchè c'erano veramente molti voli dopo il suo.
Massimo

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3835
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da danko156 » 14 aprile 2017, 14:49

flyingbrandon ha scritto:
danko156 ha scritto:Il comportamento avuto dal passeggero in questione è stato sbagliato, su questo non ci sono dubbi. Da un lato, però, lo capisco, nel senso che ognuno reagisce un evento in modo diverso. In una situazione del genere, non tutti riescono a rimanere calmi. Solo che così è passato dalla parte del torto.

Sent via Tapatalk
No dai! Se questa la chiami una situazione dove non si possa mantenere la calma .... :mrgreen:
Sai, può sempre capitare... :)

Sent via Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11415
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Overbooking su volo United, passeggero portato fuori di peso

Messaggio da flyingbrandon » 15 aprile 2017, 1:25

Maxge ha scritto: Vero, ma il mio esempio era per contestualizzare il fatto che può capitare una convergenza di situazioni che portano un passeggero, altrimenti tranquillo, a sbroccare.
Sì...è vero....ma se ripercorriamo i problemi di chiunque si può sempre scroccare al minimo problema perché magari è l'ennesimo "problema" che hai. Umanamente lo posso comprendere...praticamente un po' meno...il suo "sbrocco" è durato un po' troppo...ed è finito come è finito.
Maxge ha scritto:
Vero anche questo ma io resto un passeggero, non sono tenuto a conoscere i problemi della compagnia con la quale concludo un contratto per essere "trasportato" da A a B. Le compagnia aeree non sono delle verginelle indifese preda degli umori di passeggeri impazziti, sono molto veloci nel trincerarsi dietro una "causa di forza maggiore" per limitare al massimo i costi conseguenti a ritardi o cancellazioni ma non sono altrettanto veloci nel chiarire al passeggero tutte le opzioni possibili.
Ni...non sei tenuto a conoscere i problemi ma hai due possibilità....la prima che conosci bene il contratto che hai stipulato e sai cosa ti spetta e cosa no...la seconda che ti fidi della buona fede e cerchi la soluzione insieme alla compagnia o chi altro. Non è una buona strada non conoscere esattamente gli aspetti del tuo "contratto" ma reagire malamente e fare quel casino.
Maxge ha scritto: Con ciò - ripeto - il cinese ha fatto male a comportarsi così e gli è andata tutto sommato bene che sia stato ripreso e che sia diventato un caso mediatico altrimenti avrebbe potuto pagare cara e salata la sceneggiata.
Quanto a rispettare il lavoro altrui sfondi una porta aperta, io non ho mai litigato o trattoto male un ticket o desk agent quando ci sono problemi, so che non è colpa sua (a differenza di tanti passeggeri che sfogano così la frustrazione). Nella mia esperienza i rapporti peggiori li ho avuti con personale di terra degli aeroporti.
Non ho dubbi...è un piacevole scambio di opinioni....e immagino che tu ce l'abbia sempre e comunque. Il mio era un discorso in generale e, ovviamente, non riferito a te. Io sono intervenuto solo perché è un peccato che uno possa pensare banalmente ad un "dispetto"...o che proponga l'aerotaxi o il viaggio in taxi senza sapere, magari, che ci sono problematiche legate al fuori ore o altro. Così come credo che la maggior parte delle persone abbia pensato all'equipaggio "fuori servizio" ...senza conoscere la differenza tra biglietto di compagnia e MustGo...i titoli sono sempre un po' ad effetto....e in un periodo dove parlano di "privilegi" e altro...questo tipo di informazione "cade bene" nell'opinione generale...insomma fa notizia e permette facili opinioni (se uno non è interessato e approfondisce). Tutta la notizia è stata data con un po' così...dove questo passava come un poveretto menato dalla United per far posto ad un dipendente...e non è proprio andata così....ma lo "sgomento" di tanti fa capire che così era stato ricevuto il "messaggio"...tutto qua!
Ciao!

Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi