Volare per hobby

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 11 aprile 2017, 15:56

Salve volevo sollevare una questione riguardante i costi per mantenere un ppl per hobby,non so quanto potrà costare mantenere il sep ma io parlo per esperienza personale in altri hobby come può essere il golf a cui sono iscritto da 5 anni partono minimo di spesa annuale circa 1500 euro tra affiliazioni gare ecc poi per non parlare del ciclismo ( provate a vedere i prezzi delle bici)insomma alla fine non credo che sia in hobby piu costoso di altri che ne pensate?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11213
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volare per hobby

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2017, 16:02

giammo82 ha scritto:Salve volevo sollevare una questione riguardante i costi per mantenere un ppl per hobby,non so quanto potrà costare mantenere il sep ma io parlo per esperienza personale in altri hobby come può essere il golf a cui sono iscritto da 5 anni partono minimo di spesa annuale circa 1500 euro tra affiliazioni gare ecc poi per non parlare del ciclismo ( provate a vedere i prezzi delle bici)insomma alla fine non credo che sia in hobby piu costoso di altri che ne pensate?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Il mantenimento sono minimo 12 ore nell'ultimo anno di cui una con istruttore. Oppure , per carenza di attività, un check di un'ora....prima della scadenza del SEP.
per quanto riguarda i costi come hobby....dipende da quanto voli... :D
Ciao!

P.S. È più da quattro chiacchiere o scuole di volo piuttosto che Flight Operations...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Volare per hobby

Messaggio da N176CM » 11 aprile 2017, 16:55

Spostato in discussioni generiche :wink:
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 12 aprile 2017, 5:17

Il check di un'ora sempre fatto con un istruttore giusto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Volare per hobby

Messaggio da air.surfer » 12 aprile 2017, 6:17

giammo82 ha scritto:Il check di un'ora sempre fatto con un istruttore giusto?
Te lo vuoi fare da solo?

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Volare per hobby

Messaggio da dream » 12 aprile 2017, 12:10

giammo82 ha scritto:Salve volevo sollevare una questione riguardante i costi per mantenere un ppl per hobby,non so quanto potrà costare mantenere il sep ma io parlo per esperienza personale in altri hobby come può essere il golf a cui sono iscritto da 5 anni partono minimo di spesa annuale circa 1500 euro tra affiliazioni gare ecc poi per non parlare del ciclismo ( provate a vedere i prezzi delle bici)insomma alla fine non credo che sia in hobby piu costoso di altri che ne pensate?
bel post, parliamone.
Un conto è mantenere il sep un altro è volare, un passatempo come questo non è per le mie tasche.
Penso che se devi volare . . . devi volare, non puoi pensare alle 12 ore annue, devi imparare, crescere e mantenere le tue capacità di stare in volo in diverse situazioni, secondo me.

Tolti i 10000 euro iniziali per fare il brevetto ppl in Lombardia (Metti tutto, brevetto, visite, materiali, ore in più ecc.) i costi sono troppo alti per me, non lo vedo come un hobby per tutti.

Vuoi fare un paio d'ore alla settimana? E sono 400€, metti di non volare 52 settimane ma una quarantina, sono 8000€, poi all'aeroclub altre 1500€ all'anno li lasci. I conti li ho fatti con i prezzi trovati in rete, potrei venire smentito ma non penso bastino i 1500€ annui del tuo golf ;)

Se invece parli di VDS, la musica cambia parecchio su tutti i fronti ;)

Io spendo 120€ di scarpe per correre e quest'anno 300€ per le lezioni di Yoga :mrgreen:
Ho comprato FSX-SE a 25€ e l'Airbus 320 FSL a 120€, 145€ che ammortizzerò in molti anni.

Ti auguro di poter realizzare il tuo sogno, ciao.


http://www.aeroclubtorino.it/it/la-flot ... eggio.html

http://www.aeroclubsalerno.it/index.php/i-costi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11213
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volare per hobby

Messaggio da flyingbrandon » 12 aprile 2017, 14:12

dream ha scritto:
bel post, parliamone.
Un conto è mantenere il sep un altro è volare, un passatempo come questo non è per le mie tasche.
Penso che se devi volare . . . devi volare, non puoi pensare alle 12 ore annue, devi imparare, crescere e mantenere le tue capacità di stare in volo in diverse situazioni, secondo me.

Si...questo è verissimo. Soprattutto all'inizio quando hai poca dimestichezza e poco allenamento non volare per un tempo prolungato potrebbe essere un problema. Ricordo che, legalmente, non sono 12 ore all'anno ma 12 nell'ultimo anno...quindi ne puoi fare anche 0 il primo anno e 12 nel secondo per tenere in validità il SEP.

Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 238
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volare per hobby

Messaggio da Yavapai » 12 aprile 2017, 14:50

Mi associo .... infatti è il motivo per cui non mi sono impegnato nel fare un PPL; non volendo/potendo investire più di tanto, riuscire a malapena a "campare" con le 12h annue non mi stava bene. Mi accontento di qualche volo con istruttore negli US (quando sono là) per divertirmi un po'.
Un'ottima cosa potrebbe essere di avere un amico anche lui PPL con cui volare; non è la stessa cosa che volare tutte le ore da PIC ma almeno quelle ore in più, anche stando a destra, aiutano a mantenere un po' di dimestichezza.

Ciao!

flyingbrandon ha scritto:
dream ha scritto:
bel post, parliamone.
Un conto è mantenere il sep un altro è volare, un passatempo come questo non è per le mie tasche.
Penso che se devi volare . . . devi volare, non puoi pensare alle 12 ore annue, devi imparare, crescere e mantenere le tue capacità di stare in volo in diverse situazioni, secondo me.

Si...questo è verissimo. Soprattutto all'inizio quando hai poca dimestichezza e poco allenamento non volare per un tempo prolungato potrebbe essere un problema. Ricordo che, legalmente, non sono 12 ore all'anno ma 12 nell'ultimo anno...quindi ne puoi fare anche 0 il primo anno e 12 nel secondo per tenere in validità il SEP.

Ciao!
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 12 aprile 2017, 15:31

Alcuni sport fatti come si deve vengono più di 1500 annui poi esistono aeroclub dove puoi associarti a 300 euro annui


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12054
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Volare per hobby

Messaggio da AirGek » 12 aprile 2017, 15:39

Allora vai :up:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Volare per hobby

Messaggio da dream » 12 aprile 2017, 15:45

giammo82 ha scritto: esistono aeroclub dove puoi associarti a 300 euro annui
dove?

e il costo orario?

grazie

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Volare per hobby

Messaggio da dream » 12 aprile 2017, 16:13

giammo82 ha scritto:Salve volevo sollevare una questione riguardante i costi per mantenere un ppl per hobby,

Hai fatto questa domanda il giorno 11 aprile 2017 mentre il giorno 4 aprile 2017 hai dichiarato di aver già passato l'esame teorico per il PPL in un aeroclub immagino :shock: :shock: :shock: :shock:

porco mondo . . . ma non potevi farla al tuo aeroclub questa domanda?? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


io pensavo che fossi un sognatore come me che aveva voglia di prendere il volo!!

http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?f=26&t=47231


ciao nè!

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1980
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Volare per hobby

Messaggio da camicius » 13 aprile 2017, 11:07

dream ha scritto:
Vuoi fare un paio d'ore alla settimana? E sono 400€, metti di non volare 52 settimane ma una quarantina, sono 8000€, poi all'aeroclub altre 1500€ all'anno li lasci. I conti li ho fatti con i prezzi trovati in rete, potrei venire smentito ma non penso bastino i 1500€ annui del tuo golf ;)
Con 100 ore all'anno ti conviene comprarti un aereo, magari con qualcun altro, oppure in collaborazione con un aeroclub (che magari si pippa buona parte dei costi e degli oneri di gestione e lo fa usare a soci/scuola).

Io non sarò Chuck Yeager, faccio una 20ina di ore l'anno tra PA28 e C150, e spendo circa 5k, senza contare quello che mi viene dai voli in condivisione.

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Volare per hobby

Messaggio da dream » 13 aprile 2017, 14:19

camicius ha scritto:Con 100 ore all'anno ti conviene comprarti un aereo, .
WOW :shock:
Cessna 172R Skyhawk € 121.641
Anno di costruzione: 2000; TTAF: 5782h; Tipo: Propulsione singola; Ubicazione: Stati Uniti; Numero di serie.: 80982; Numero di registrazione.: N24483 US$ 129.000

camicius ha scritto: faccio una 20ina di ore l'anno tra PA28 e C150, e spendo circa 5k,.
beh, 5000€ non sono i 1500 annui della discusiione iniziale ;)

Grazie mille

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9609
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volare per hobby

Messaggio da tartan » 13 aprile 2017, 14:32

AirGek ha scritto:Allora vai :up:
Mi associo, sperando che il mio vai sia identico al tuo! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1980
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Volare per hobby

Messaggio da camicius » 13 aprile 2017, 14:58

dream ha scritto:
camicius ha scritto:Con 100 ore all'anno ti conviene comprarti un aereo, .
WOW :shock:
Cessna 172R Skyhawk € 121.641
Anno di costruzione: 2000; TTAF: 5782h; Tipo: Propulsione singola; Ubicazione: Stati Uniti; Numero di serie.: 80982; Numero di registrazione.: N24483 US$ 129.000
Dipende.
Un PA28-140 degli anni 70 e in ordine di volo (con davanti ancora 6-700 ore sia di cellula che di motore) l'ho visto venduto a poco più di 20k, che è il costo annuo di 100 ore con una macchina simile. Metti che ti costi 15k in totale (tra manutenzioni, hangaraggio, e benzina) in 4 anni l'hai ammortizzato.
Se poi trovi il modo di farlo volare altre 100 ore (con un socio o facendolo volare dall'aeroclub) è ancora più conveniente.
Oltre al fatto che puoi prendere su l'aereo e farci davvero le vacanze, cosa che con un aereo da aeroclub non puoi fare.
Secondo me 100 ore/anno sono il limite dove comincia a convenirti prenderti l'aereo. Sotto conviene il noleggio, sopra conviene l'acquisto.


Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 168
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Volare per hobby

Messaggio da Maxge » 13 aprile 2017, 15:38

Un amico che possiede un c172 160 hp mi diceva che volare circa 100 ore l'anno tutto compreso (tasse benzina assicurazione hangar annual) gli costava nelll'ordine di 10.000 euro all'anno. Fatte salve manutenzioni impreviste. L'argomento comprare/noleggiare è uno dei più dibattuti in assoluto e spesso leggo che se non si tiene conto del piacere di avere un aereo tutto tuo, l'acquisto finisce per essere conveniente solo in casi abbastanza limitati. Purtroppo guardando sui siti dell'usato aerei che abbiano costi abbordabili (diciamo fino a 50.000 euro) si torvano principalmente ex trainer abbastanza vecchi per i quali è da preventivare la possibilità di spiacevoli sorprese manutentive.
Massimo

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12054
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Volare per hobby

Messaggio da AirGek » 13 aprile 2017, 16:03

tartan ha scritto:
AirGek ha scritto:Allora vai :up:
Mi associo, sperando che il mio vai sia identico al tuo! :D
:mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Volare per hobby

Messaggio da Luke3 » 14 aprile 2017, 19:08

Arrivo un po' in ritardo, ma nella mia esperienza volare ogni 2 settimane e' il minimo per non ammazzarsi e tenersi minimamente proficient, ma se hai poca esperienza da neobrevettato suggerisco anche una volta a settimana.

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 15 aprile 2017, 8:47

Allora a sto punto uno si prende un aliante e si risparmia ancora di più , anche se è diverso


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Volare per hobby

Messaggio da giragyro » 15 aprile 2017, 10:36

dipende sempre cosa ognuno di noi intende per " volare " e quanto sia disposto ad investire in questa costosa e " pericolosa " ( se vissuta senza la dovuta preparazione e testa ) passione .
Volare con mezzi basici e poco costosi era la filosofia che aveva portato alla creazione degli Ulm ....in 25/30 anni si è passati dal quicksilver a missili da oltre 200 kts .
perchè ?
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 168
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Volare per hobby

Messaggio da Maxge » 15 aprile 2017, 15:18

Volare con mezzi basici e poco costosi era la filosofia che aveva portato alla creazione degli Ulm ....in 25/30 anni si è passati dal quicksilver a missili da oltre 200 kts .
perchè ?
Secondo me l'evoluzione degli ulm da QuickSilver a mezzi evoluti e stata la conseguenza di un mercato lasciato libero e regolato da poche norme dove era "facile" prendere una licenza e facile comprare un aereo e volare a costi ragionevoli. A parte una ristretta cerchia di piloti che ama il basico tubi tela, la domanda si è spinta naturalmente verso aeroplani più comodi, più performanti, con cui poter veramente andare in giro. Contestualmente l'ag si sempre più ingessata. Peraltro sono abbastanza sicuro che se si potesse calare di peso tutta la normativa (anche fiscale) della FAA in Italia, si vedrebbe una ripresa anche dell' AG.
Massimo

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Volare per hobby

Messaggio da giragyro » 15 aprile 2017, 22:41

ad oggi volare con un tubi e tela costa meno di 50 euro all'ora ( e la stima è ottimistica ) , meno ancora con un delta a motore con il 582 ,
Volare con un 3 assi avanzato costa intorno ai 120 euro ora .
Se frequenti le aviosuperfici o gli aeroporti minori al momento ci sono 10 avanzati contro 1/2 basici , i delta a motore oramai sono delle mosche bianche .
Ora mi chiedo , chi si lamenta della morte dell'Ag a causa dei costi altissimi è migrato nel mondo del Vds ma ha portato con se l'idea della Ag. risultato ? se vuoi volare con un Lsa od un avanzato spendi una cifra spropositata e trovi sempre meno persone che vogliano " volare " solo per la gioia di alzarsi da terra , la maggior parte vogliono l'Ils , il Garmin glass cockpit , i 200 nodi solo perchè nell'identificativo hanno I e 5 numeri e non i e 4 lettere.
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15587
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Volare per hobby

Messaggio da JT8D » 19 aprile 2017, 13:38

Maxge ha scritto:Un amico che possiede un c172 160 hp mi diceva che volare circa 100 ore l'anno tutto compreso (tasse benzina assicurazione hangar annual) gli costava nelll'ordine di 10.000 euro all'anno. Fatte salve manutenzioni impreviste. L'argomento comprare/noleggiare è uno dei più dibattuti in assoluto e spesso leggo che se non si tiene conto del piacere di avere un aereo tutto tuo, l'acquisto finisce per essere conveniente solo in casi abbastanza limitati. Purtroppo guardando sui siti dell'usato aerei che abbiano costi abbordabili (diciamo fino a 50.000 euro) si torvano principalmente ex trainer abbastanza vecchi per i quali è da preventivare la possibilità di spiacevoli sorprese manutentive.
Infatti. A mio parere, parlando in generale, in pochissimi casi conviene un aereo di proprietà. Uno dei problemi maggiori è rappresentato dalle manutenzioni. Già i check pesanti al motore e alla cellula sono onerosissimi, poi eventuali manutenzioni impreviste possono comportare esborsi veramente forti.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 168
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: Volare per hobby

Messaggio da Maxge » 21 aprile 2017, 10:41

ad oggi volare con un tubi e tela costa meno di 50 euro all'ora ( e la stima è ottimistica ) , meno ancora con un delta a motore con il 582 ,
Volare con un 3 assi avanzato costa intorno ai 120 euro ora .
Se frequenti le aviosuperfici o gli aeroporti minori al momento ci sono 10 avanzati contro 1/2 basici , i delta a motore oramai sono delle mosche bianche .
Ora mi chiedo , chi si lamenta della morte dell'Ag a causa dei costi altissimi è migrato nel mondo del Vds ma ha portato con se l'idea della Ag. risultato ? se vuoi volare con un Lsa od un avanzato spendi una cifra spropositata e trovi sempre meno persone che vogliano " volare " solo per la gioia di alzarsi da terra , la maggior parte vogliono l'Ils , il Garmin glass cockpit , i 200 nodi solo perchè nell'identificativo hanno I e 5 numeri e non i e 4 lettere.
Io ho una esperienza di volo AG molto limitata in Italia e quasi nulla di volo VDS, esprimo quindi opinioni poco più che da "tastiera" basate su quanto sento dire e leggo su vari forum. Anche io sono rimasto sorpreso nel constatare che vi sia un mercato di aerei ulm che si avvicinano o superano tranquillamente i 100.000 euro il che mi fa pensare che lo sviluppo del vds non sia esclusivamente legato ai costi ma dipenda anche dalla "facilità" di gestione e di uso degli aerei vds (avanzati) rispetto agli AG. Il poter accedere liberamente ad aviosuperfici e campi di volo, la manutenzione meno irrigidita, la possibilità di montare avioniche più moderne a costi enormemente inferiori a quella certificata, ecc.
Poi è normale che se si vuole usare l'aereo per andare in giro si desideri (ed il mercato risponde a questa domanda) un mezzo veloce, ben strumentato, confortevole, con una buona autonomia, ecc. Molte di queste carateristiche dovrebbero trovare la loro collocazione negli aerei di AG, nati per questo. Sarebbe necessaria una profonda revisione e snellimento delle procedure di certificazione, manutenzione e gestione nel mondo AG leggero per abbatterne i costi sia di gestione, sia - per le aziende - di certificazione di nuovi modelli.
Sotto questo profilo, negli US la FAA sta rivedeno le procedure di certificazione per gli aerei AG (part 23) e sta dimostrando un'apertura verso l'utilizzo di avionica non TSO (Tecnical Standard Order, è il processo di certificazione "regolare") su aerei certificati con l'ottenimento di un STC( "Supplemental Type Certificate" che è una procedura più semplice) con il vantaggio di poter montare apparecchi nati per gli experimental a costi molto molto più bassi.
Questo però non sarebbe ancora sufficiente, ci vorrebbe anche una profonda revisione degli spazi aerei e, magari, anche una reivisone dei programmi per l'ottenimento dell'IR. Il mio modello resta quello degli US che conosco abbastanza bene e dove faccio il 99% della mia attività di volo ed il loro sistema funziona.
Massimo

Falciatrice
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2016, 14:09

Re: Volare per hobby

Messaggio da Falciatrice » 23 maggio 2017, 10:10

Ciao Giammo, posso chiederti dove abiti, più o meno?

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 2 settembre 2017, 19:19

Falciatrice ha scritto:Ciao Giammo, posso chiederti dove abiti, più o meno?
abito a Grosseto ma sono iscritto alla scuola di volo di Thiene

Falciatrice
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 18 novembre 2016, 14:09

Re: Volare per hobby

Messaggio da Falciatrice » 1 ottobre 2017, 2:33

Ciao. Scusa leggo solo ora la tua risposta, d’altronde anche tu hai risposto parecchio tardi :wink:
Pensavo di venire a trovarti di persona ma purtroppo in questo periodo non sono in Italia, ti prometto di rinnovare l’invito quando tornerò in patria.
Per quanto riguarda la tua domanda, mi permetto di darti il mio contributo: in una situazione come quella del nostro paese se vuoi volare per davvero l’unica soluzione è il VDS. Sarebbe più corretto dire che l’unica soluzione è avere un aereo di proprietà ma questo, per motivi economici, significa giocoforza aereo VDS. Inoltre è importante chiarire che per “volare davvero” intendo dire macinare decine o centinaia di ore all’anno con una macchina tua, sempre a tua disposizione, con la quale potrai fare dal giro campo a intere vacanze itineranti per le quasi mille piste presenti lungo tutto lo stivale. Di solito ci si mette in società tra amici o compagni di corso, noi per esempio siamo quattro soci, spese fisse di hangar e assicurazione circa 1000-1200€ a testa all’anno, il resto riguarda principalmente la manutenzione del motore 400€/100 ore che paghiamo in proporzione alle ore volate e 19 litri di benzina verde/ora. Nel 99% delle aviosuperfici e campi volo non si paga ne atterraggio ne sosta. Personalmente faccio una 70ina di ore all’anno, in media un mio gruppo di amici ne fa quasi un centinaio con punte di 150 e 200 ore l’anno.
Noleggiare un aereo e fare 12 ore all’anno non è volare.

Avatar utente
mcllcu
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 luglio 2017, 12:20
Località: Ferrara

Re: Volare per hobby

Messaggio da mcllcu » 1 ottobre 2017, 9:34

giragyro ha scritto:dipende sempre cosa ognuno di noi intende per " volare " e quanto sia disposto ad investire in questa costosa e " pericolosa " ( se vissuta senza la dovuta preparazione e testa ) passione .
Volare con mezzi basici e poco costosi era la filosofia che aveva portato alla creazione degli Ulm ....in 25/30 anni si è passati dal quicksilver a missili da oltre 200 kts .
perchè ?
Semplice... Il VDS è nato per aggirare le normative a/g, non per "andare piano che vai sano e lontano".
Luke3 ha scritto:Arrivo un po' in ritardo, ma nella mia esperienza volare ogni 2 settimane e' il minimo per non ammazzarsi e tenersi minimamente proficient, ma se hai poca esperienza da neobrevettato suggerisco anche una volta a settimana.
Io ho volato per anni una volta al mese e non mi sono ammazzato. Quest'anno ho ripreso dopo 17 anni e in 3 ore ho fatto il check.
Questo non perchè sia un superuomo io, ma perchè l'apprendimento della manualità della condotta di un aereo richiede poche ore.
Volare una volta alla settimana serve solo per dare la leccata alla pista in atterraggio per fare il figo con la fidanzata, non per non ammazzarsi.
Per quello basta avere il sale in zucca e non andare a volare con 15 kts di vento al traverso o 500 metri sopra la minima vfr.
Airspeed is Life!

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 109
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: Volare per hobby

Messaggio da giammo82 » 2 ottobre 2017, 12:37

Anch’io l’ultima volta è successo di volare dopo 3 mesi di stop e sinceramente dopo la prima mezz’ora di check con l’istruttore poi sono andato via solo senza problemi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9587
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Volare per hobby

Messaggio da Maxx » 2 ottobre 2017, 12:48

giammo82 ha scritto:senza problemi
Sempre detto con umiltà, immagino.

Avatar utente
mcllcu
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 luglio 2017, 12:20
Località: Ferrara

Re: Volare per hobby

Messaggio da mcllcu » 2 ottobre 2017, 12:59

Maxx ha scritto:
giammo82 ha scritto:senza problemi
Sempre detto con umiltà, immagino.
L'umiltà immagino stia nel rimettersi al giudizio dell'istruttore, il quale ritiene l'allievo idoneo "senza problemi".
Airspeed is Life!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9609
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volare per hobby

Messaggio da tartan » 2 ottobre 2017, 13:12

Quando ero giovane, molto giovane e molto leggero (68Kg), mi recavo al campo di caracalla a Roma, buttavo la borsa al di la della recinzione nel posto più lontano dall'entrata, poi ritornavo all'entrata e chiedevo al guardone se potevo entrare come osservatore. Mi diceva sempre di si. Io entravo, arrivavo fino al fondo del complesso, raccoglievo il mio sacco ed entravo negli spogliatoi. Mi cambiavo e una volta in campo posizionavo l'asticella e saltavo, saltavo, saltavo. Praticamente volavo e gratis. Allora facevo metri uno e ottanta, il numero che corrispondeva al record dei campionati studenteschi di allora. Molti sports si possono praticare a zero spese. Naturalmente parlando di sport e non di hobby
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Volare per hobby

Messaggio da Luke3 » 2 ottobre 2017, 16:51

Dipende anche dal tipo di volo che fai. Se la tua missione tipo e' farsi un piatto di spaghetti in un aeroporto ad un ora di volo dalla propria base, che si conosce bene, con un 172 in una giornata con tempesta di sereno, o principalmente voli locali VFR con lo stesso 172, allora si una volta al mese e' probabilmente sufficente. Se pero' hai intenzione di volare IFR su lunghe distanze, verso destinazioni nuove, in condizioni IMC e magari un avvicinamento strumentale dove ti aspetti di vedere la pista alle minime, con macchine piu' complesse e spazi aerei congestionati, allora ci vuole piu' pratica. Una volta al mese non basta per essere sicuri in quell tipo di operazione. Rimango della mia idea che ogni due settimane e' il minimo, ogni settimana e' meglio.

Avatar utente
mcllcu
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 luglio 2017, 12:20
Località: Ferrara

Re: Volare per hobby

Messaggio da mcllcu » 2 ottobre 2017, 17:04

Luke3 ha scritto:Dipende anche dal tipo di volo che fai. Se la tua missione tipo e' farsi un piatto di spaghetti in un aeroporto ad un ora di volo dalla propria base, che si conosce bene, con un 172 in una giornata con tempesta di sereno, o principalmente voli locali VFR con lo stesso 172, allora si una volta al mese e' probabilmente sufficente. Se pero' hai intenzione di volare IFR su lunghe distanze, verso destinazioni nuove, in condizioni IMC e magari un avvicinamento strumentale dove ti aspetti di vedere la pista alle minime, con macchine piu' complesse e spazi aerei congestionati, allora ci vuole piu' pratica. Una volta al mese non basta per essere sicuri in quell tipo di operazione. Rimango della mia idea che ogni due settimane e' il minimo, ogni settimana e' meglio.
Rimango della mia idea che il titolo del thread è "Volare per hobby".
Poi posso capire che per un comandante ipergallonato possa sembrare strano che si prenda l'aereo per farsi due spaghetti (io una volta l'ho preso per farmi un tuffo al mare "diverso"), ma può essere.
E qui di quello si parla.
Airspeed is Life!

Rispondi