Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4904
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Valerio Ricciardi » 22 aprile 2017, 13:37

http://video.repubblica.it/mondo/usa-st ... P4-S1.4-T1

Manca il filmato col fatto iniziale, ma il passeggero calmo, determinato ma aitante che si alza a fronteggiare lo steward non mi sembra un esagitato, mentre il comportamento dello steward calvo che lo invita anche sfrontatamente a passare a vie di fatto (peraltro con la prospettiva di prenderle, IMHO) non mi pare molto come dire, istituzionale.

La donna ha un quasi-neonato con ciuccio in braccio, dubito fosse in condizioni di provocare più di tanto.

L'impressione generale che ho degli USA e che è il frutto di un'evoluzione cinquantennale tende ad essere confermata.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 22 aprile 2017, 14:00

Situazione tutt'altro che semplice, ma seduto dietro la tastiera mi sento di dire che il Comandante mi sembra decisamente passivo, non prende in mano la situazione ma cerca solo di "limitare i danni" senza caricarsi sulle spalle la gestione del crew e dei passeggeri, come sarebbe suo dovere.
Magari se fossi stato io al suo posto non sarei stato un grado di fare meglio, ma visto da qui non mi è piaciuto.
Ultima modifica di Lampo 13 il 22 aprile 2017, 14:40, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da tartan » 22 aprile 2017, 14:29

Io non sono riuscito a capire niente dal video. Sono limitato, è vero, però che palle! :(
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da AirGek » 22 aprile 2017, 14:52

Che doveva fare il comandante? I problemi di cabina non sono responsabilità dei Cabin crew? Il tizio che s'immischia cosa aveva da apportare di positivo all'evento? Solo il pavoneggiarsi con frasi macho della serie "you do that to me I will bla bla bla"?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Leemah
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 315
Iscritto il: 5 marzo 2008, 17:26
Località: Brescia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Leemah » 22 aprile 2017, 14:57

tartan ha scritto:Io non sono riuscito a capire niente dal video. Sono limitato, è vero, però che palle! :(
Sono limitato anch'io... quoto tartan.
A parte che non ho capito nulla, ma come si fa a giudicare una situazione senza sapere quello che è successo dall'inizio?
Poi, cosa vuol dire "steward colpisce donna con un passeggino"? E' andato fuori di testa? Non l'ha fatto apposta? C'è dell'altro?
Dopo il caso della United ora va di moda filmare qualsiasi cosa succeda su un aereo e gridare allo scandalo.
Non capisco che conclusioni si possano trarre da una ricostruzione così incompleta e superficiale.

@Valerio Ricciardi: scusami, ti apprezzo moltissimo per la tua cultura e capacità espositiva fuori dal comune, ti leggo sempre con grande ammirazione... ma questo thread proprio non lo capisco!
Un caro saluto.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 22 aprile 2017, 14:59

AirGek ha scritto:Che doveva fare il comandante? I problemi di cabina non sono responsabilità dei Cabin crew? Il tizio che s'immischia cosa aveva da apportare di positivo all'evento? Solo il pavoneggiarsi con frasi macho della serie "you do that to me I will bla bla bla"?
Tutto quello che succede a bordo, TUTTO, ricade sotto la responsabilità del Comandante, TUTTO.
Il resto del Crew lavora, seguendo ciò che la Compagnia richiede loro, sempre sotto la responsabilità finale del Comandante. Esiste una catena gerarchica in cui tutti devono rispondere a chi gli sta sopra fino a finire al Comandante il quale, "in volo" non risponde a nessuno... poi, a "terra", sono cavoli suoi!
Un A/V non ha mai il potere di sbarcare un passeggero, il Comandante lo ha, ed anche il potere di sbarcare un membro del Crew; naturalmente in seguito dovrà risponderne alla Compagnia ed, eventualmente, alla magistratura.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da AirGek » 22 aprile 2017, 15:06

Sì ok, il comandante è responsabile sulla carta ma il crew è una squadra e perché la squadra funzioni a dovere tutti devono fare la loro parte. Non mi risulta che l'equipaggio di condotta consulti il personale di cabina in caso di dirottamento o gestione situazioni non-normal. Ogni "reparto" ha problemi peculiari ed è preparato (o dovrebbe esserlo) a gestire quei problemi ed è il personale di cabina che è addestrato ed ha il compito di gestirsi i pax con la capo cabina responsabile appunto della cabina. Il comandante poi può prendere decisioni previa consultazione con la capo cabina inquanto "sua pari" dell'altro reparto. Almeno così la vedo io.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 22 aprile 2017, 16:18

AirGek ha scritto:Sì ok, il comandante è responsabile sulla carta ma il crew è una squadra e perché la squadra funzioni a dovere tutti devono fare la loro parte. Non mi risulta che l'equipaggio di condotta consulti il personale di cabina in caso di dirottamento o gestione situazioni non-normal. Ogni "reparto" ha problemi peculiari ed è preparato (o dovrebbe esserlo) a gestire quei problemi ed è il personale di cabina che è addestrato ed ha il compito di gestirsi i pax con la capo cabina responsabile appunto della cabina. Il comandante poi può prendere decisioni previa consultazione con la capo cabina inquanto "sua pari" dell'altro reparto. Almeno così la vedo io.
La Capo Cabina non è assolutamente "pari" del Comandante, si trova sotto anche al 1°Uff.
Qualsiasi cosa la CC deve fare che vada al di la della routine deve essere autorizzata in
modo chiaro dal Comandante. Del resto non può nemmeno iniziare il servizio, chiudere
o aprire le porte, armare o disarmare gli scivoli senza ricevere l'autorizzazione dal Comandante.
L'unico caso in cui DEVE prendere l'iniziativa è nel momento di dare l'avvio ad una evacuazione
nel caso sia ragionevolmente certa della "perdita" dei Piloti, di tutti i Piloti.
Il Comandante NON DEVE prendere una decisione previa consultazione della CC, il Comandante
PUO' consultare la CC per meglio prendere una decisione.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da AirGek » 22 aprile 2017, 16:24

Sì allora, ho messo "pari" tra virgolette ma apparentemente non è bastato.

Ho scritto che il comandante PUÒ prendere una decisione DOPO essersi consultato con la capo cabina perché se tu non sei in cabina come fai a prendere la decisione su qualcosa che non hai visto?

Comunque resto del parere che i pax son problemi della cabina e non direttamente del flight crew.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 22 aprile 2017, 21:26

AirGek ha scritto:Sì allora, ho messo "pari" tra virgolette ma apparentemente non è bastato.

Ho scritto che il comandante PUÒ prendere una decisione DOPO essersi consultato con la capo cabina perché se tu non sei in cabina come fai a prendere la decisione su qualcosa che non hai visto?

Comunque resto del parere che i pax son problemi della cabina e non direttamente del flight crew.
Scusami ma non ricordo, tu lavori come personale di volo?
Te lo chiedo perché i rapporti tra le varie figure a bordo è gestito da leggi e regolamenti, non dai propri
convincimenti. Fuori dal lavoro il più giovane degli A/V può essere mille volte migliore del più esperto
dei Comandanti, ma a bordo vige una gerarchia di derivazione militare, che non si può nè si deve transigere.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 518
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da willy73 » 24 aprile 2017, 9:34

Lampo 13 ha scritto:
Scusami ma non ricordo, tu lavori come personale di volo?
FO se non mi sbaglio

Comunque anche a me non torna questa storia del passeggino lanciato, in un caso simile sarebbe stato bloccato dai suoi colleghi, certo le reazioni da smargiasso che ha avuto l'AV, al di là dell'eventuale provocazione nell'intervento del passeggero, non depongono a suo favore, non mi sembra molto sereno

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3871
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da danko156 » 24 aprile 2017, 10:02

Ogni tanto escono sui giornali storie di qualcuno del personale di terra o di volo che tratta male un passeggero. Premesso che ci sono dei testimoni durante l'accaduto, passeggeri e crew, se il tizio che ha lanciato il passeggino l'avesse davvero lanciato, per prima cosa la compagnia l'avrebbe subito sospeso. O no?

Sent via Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 24 aprile 2017, 10:28

danko156 ha scritto:Ogni tanto escono sui giornali storie di qualcuno del personale di terra o di volo che tratta male un passeggero. Premesso che ci sono dei testimoni durante l'accaduto, passeggeri e crew, se il tizio che ha lanciato il passeggino l'avesse davvero lanciato, per prima cosa la compagnia l'avrebbe subito sospeso. O no?

Sent via Tapatalk
Ecco, qui si entra in una zona "grigia".
Aeroplano con 180 pax, uno dei 4 AA/VV fa una cosa come quella ipotizzata, ci si trova in uno scalo periferico.
Che deve fare il Comandante? :shock:
Se sbarca l'A/V responsabile del fatto da te immaginato, cosa senz'altro da fare in caso si sia nella base di armamento, il volo non può partire e, se si è all'estero, il Comandante può essere denunciato per abbandono di componente dell'equipaggio. Se non sbarca l'A/V per mantenere la regolarità del volo, e certamente non può sbarcare il passeggero vittima dell'aggressione ipotizzata, corre il rischio di una recrudescenza dello scontro durante il volo.
Probabilmente l'unico modo di gestire la cosa è di parlare con l'A/V e con il pax, separatamente, chiarendo che in caso di conflitto creato da uno qualsiasi dei due entrambi verranno denunciati all'arrivo per attentato alla sicurezza del volo, far sedere il pax il più avanti possibile, mettere l'A/V in coda sotto il "controllo" di un collega. Comunque una situazione non facile!

anonymous12345

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da anonymous12345 » 24 aprile 2017, 16:13

Abbandonato di componente dell'equipaggio?

Non è mica un minore..

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 24 aprile 2017, 16:48

robygun82 ha scritto:Abbandono di componente dell'equipaggio?

Non è mica un minore..
Cerca in rete il Codice della Navigazione, leggilo e poi riposta... :)

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da sardinian aviator » 24 aprile 2017, 20:04

Lampo 13 ha scritto:
robygun82 ha scritto:Abbandono di componente dell'equipaggio?

Non è mica un minore..
Cerca in rete il Codice della Navigazione, leggilo e poi riposta... :)
Art. 1155 Cod. Nav. Però attenzione, per essere punibile il Comandante deve aver sbarcato un componente dell'equipaggio (all'estero) arbitrariamente. Il che a mio avviso significa che se c'è una giusta causa il Cpt. non solo non è punibile ma potrebbe anche aver fatto bene.
Non dimentichiamo che questo articolo risale al 1942, quando essere abbandonati all'estero era tutt'altra cosa da oggi.
A mio parere poi non è detto che l'aereo non possa ripartire senza un A/V: basta sbarcare 50 pax :D e il gioco è fatto...
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 24 aprile 2017, 20:23

sardinian aviator ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
robygun82 ha scritto:Abbandono di componente dell'equipaggio?

Non è mica un minore..
Cerca in rete il Codice della Navigazione, leggilo e poi riposta... :)
Art. 1155 Cod. Nav. Però attenzione, per essere punibile il Comandante deve aver sbarcato un componente dell'equipaggio (all'estero) arbitrariamente. Il che a mio avviso significa che se c'è una giusta causa il Cpt. non solo non è punibile ma potrebbe anche aver fatto bene.
Non dimentichiamo che questo articolo risale al 1942, quando essere abbandonati all'estero era tutt'altra cosa da oggi.
A mio parere poi non è detto che l'aereo non possa ripartire senza un A/V: basta sbarcare 50 pax :D e il gioco è fatto...
Ovviamente si parla di articoli nati per la navigazione marittima che sono però validi anche per quella aerea e tuttora validi. Se ne parlò con l'avvocato di AZ anche durante il passaggio su B777.
In caso di abbandono di un componente l'equipaggio all'estero, anche se per giusta causa, il Comandante si troverebbe senz'altro di fronte ad una causa civile intentata dal collega. Probabilmente la vincerebbe, ma sono comunque rogne che durano anni e, ne sono convinto, senza nessun appoggio da parte della Compagnia.
Esiste invece la possibilità della sospensione dal ruolo a bordo con il rimpatrio come passeggero, cosa più saggia.
Riguardo ai 50 passeggeri in meno, almeno in Italia e sugli aeroplani italiani, si calcolano gli AA/VV sul numero di sedute a bordo, non sui passeggeri effettivamente imbarcati. Se hai 151 posti devi avere 4 AA/VV; Alitalia ci provò a cambiare con i passeggeri effettivamente presenti a bordo, ma fu "cassata" da ENAC.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da sardinian aviator » 25 aprile 2017, 8:09

Lampo 13 ha scritto: Se hai 151 posti devi avere 4 AA/VV; Alitalia ci provò a cambiare con i passeggeri effettivamente presenti a bordo, ma fu "cassata" da ENAC.
Ecco questa mi mancava... mi puoi dire da quando esiste questa norma (o prassi)?
Ho visto tanti voli partire con n pax in meno perché un A/V si era beccato l'influenza durante la notte e non poteva ripartire e il Caposcalo risolveva non senza fatica la situazione in questo modo.
Ho sempre saputo che il calcolo fosse fatto sui pax effettivi e non sulle poltrone vuote e non riesco a comprendere la ratio dell'ENAC.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

anonymous12345

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da anonymous12345 » 25 aprile 2017, 9:17

Lampo 13 ha scritto:
robygun82 ha scritto:Abbandono di componente dell'equipaggio?

Non è mica un minore..
Cerca in rete il Codice della Navigazione, leggilo e poi riposta... :)
Perdonami.. non volevo contestare la tua conoscenza della norme, era solo una "critica" ad una norma palesemente anacronistica..

Comunque... Un'amica che lavora in una compagnia charter italiana mi disse che in caso di indisponibilità di un A/V devono rendere inoperativi, "bloccare" 50 posti per poter volare.. tipo con una bandella bianca/rossa o qualsiasi cosa che non faccia sedere nessuno..

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 25 aprile 2017, 10:33

sardinian aviator ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Se hai 151 posti devi avere 4 AA/VV; Alitalia ci provò a cambiare con i passeggeri effettivamente presenti a bordo, ma fu "cassata" da ENAC.
Ecco questa mi mancava... mi puoi dire da quando esiste questa norma (o prassi)?
Ho visto tanti voli partire con n pax in meno perché un A/V si era beccato l'influenza durante la notte e non poteva ripartire e il Caposcalo risolveva non senza fatica la situazione in questo modo.
Ho sempre saputo che il calcolo fosse fatto sui pax effettivi e non sulle poltrone vuote e non riesco a comprendere la ratio dell'ENAC.
Probabilmente esiste questa possibilità di bloccare l'offerto in caso di "emergenza" per rientrare ad uno scalo di armamento. Da FCO e MXP non era possibile farlo, ho fatto dei ritardi per dover aspettare un AA/VV di riserva molte volte. Riguardo alla "querelle" tra AZ ed ENAC, risale ai tempi dell'80, almeno una dozzina di anni fa, forse alla nascita di AZ Team. Ricordo lo scontro con gli AA/VV che non accettavano l'idea di essere impiegati in 3 se a bordo erano presenti un massimo di 150 pax, ricordo che per qualche giorno furono smontate delle sedute, addirittura solo la copertura lasciando solo lo scheletro dei sedili montato... orribili da vedere ed anche pericolosi. Alla fine non se ne poté fare nulla ma forse hai ragione sul rientro in base di armamento.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15970
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da JT8D » 25 aprile 2017, 13:21

Riguardo al numero minimo di AA/VV, per curiosità ho dato una guardata al GB AZ, che infatti dice che il numero minimo degli AA/VV è definito, per ogni tipo di aeromobile, in funzione della configurazione della cabina, ed il numero minimo di AA/VV è indicato, per ogni tipo di aeromobile e configurazione di cabina, nel rispettivo AOM - Operating Limitations.

Dice inoltre che per i voli non in partenza dalle basi di armamento, in caso di circostanze impreviste, è consentito ridurre tale numero purchè siano rispettati il numero e la distribuzione degli AA/VV come prescritto negli AOM - Crew Emergency Duties per tali circostanze; il numero di passeggeri (esclusi gli infant) sia limitato in modo da rispettare il limite di 50 passeggeri per ciascun A/V e i passeggeri siano raggruppati in prossimità delle uscite di emergenza presidiate ed utilizzabili. L'evento va riportato sul Flight Log al fine di consentire alla Compagnia di segnalarlo all'Autorità Competente alla conclusione del volo o della serie di voli.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da sardinian aviator » 25 aprile 2017, 18:09

Ora è tutto chiaro, la prassi era/è consentita solo per i voli di ritorno verso la base di armamento (FCO).
Confesso di non aver mai sentito parlare di questo limite in partenza dalla base di armamento, ma è colpa mia... tutta la vita in periferia ... :roll:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7035
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da Lampo 13 » 25 aprile 2017, 20:18

sardinian aviator ha scritto:Ora è tutto chiaro, la prassi era/è consentita solo per i voli di ritorno verso la base di armamento (FCO).
Confesso di non aver mai sentito parlare di questo limite in partenza dalla base di armamento, ma è colpa mia... tutta la vita in periferia ... :roll:
Si, in periferia, nella Regione con il più bel mare del mondo! :D

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Qualcuno però deve essersi montato la testa... caso A.A.

Messaggio da sardinian aviator » 26 aprile 2017, 8:59

Lampo 13 ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:Ora è tutto chiaro, la prassi era/è consentita solo per i voli di ritorno verso la base di armamento (FCO).
Confesso di non aver mai sentito parlare di questo limite in partenza dalla base di armamento, ma è colpa mia... tutta la vita in periferia ... :roll:
Si, in periferia, nella Regione con il più bel mare del mondo! :D

Vero, ma professionalmente la periferia (almeno prima di internet) ti tagliava fuori dalla conoscenza e dal confronto di idee.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Rispondi