Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 13 giugno 2018, 14:41

Buongiorno a tutti,
durante la pausa pranzo, in centro a Milano, mi capita spesso di consultare Flightradar nel caso in cui avverta il rumore di un aereo transitarmi sulla testa.
Tanto ho fatto anche poco fa e, con grande stupore, mi sono ritrovato un volo Easyjet che, secondo il noto sito, avrebbe percorso una tratta che, eufemisticamente, potremmo definire "insolita".
Si tratterebbe di un A320 partito da Charleston e diretto a Chicago, dirottato a nientepopòdimeno che a Malpensa :shock: :shock: :shock: :shock:

per di più, dopo aver seguito una rotta veramente stranissima.

Ecco a voi il tracciato di flightradar
https://www.flightradar24.com/data/flig ... 1#11b5cae3

si tratterebbe del volo WN401/EZY82NL

Qualcuno sa offrirmi lumi? Che sia un malfunzionamento di Flightradar?
Saluti!
Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Lampo 13 » 13 giugno 2018, 14:56

Un Airbus 320 Easyjet che vola dall'Europa agli Usa! :shock:
Mi sembra decisamente strano…
Oserei dire impossibile.

Il 320 NON è certificato ETOPS e quindi può volare negli USA solo molto a nord in modo da avere sempre
un alternato al massimo ad 1 ora di volo OEA.
Solo se impazzissero i capi di Easyjet potrebbero pensare di creare una linea dall'Europa agli Usa con un 320.
Se non vado errato Charleston si trova in Virginia e non in Europa.
Un volo di delivery di un A320 può essere fatto tra Europa ed Usa, ma non di linea.
Non ho letto che Easyjet sia entrata nel business dei voli intercontinentali.
Ultima modifica di Lampo 13 il 13 giugno 2018, 15:03, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Maxx » 13 giugno 2018, 14:59

Lampo 13 ha scritto:Un Airbus 320 Easyjet che vola dall'Europa agli Usa! :shock:
Mi sembra decisamente strano…
Oserei dire impossibile.
E no, ti sbagli. Non era un 320 Easy Jet. Era un 320 Southwest! :-)

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 13 giugno 2018, 15:01

Maxx ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Un Airbus 320 Easyjet che vola dall'Europa agli Usa! :shock:
Mi sembra decisamente strano…
Oserei dire impossibile.
E no, ti sbagli. Non era un 320 Easy Jet. Era un 320 Southwest! :-)
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Le perplessità permangono però...Anche vedendo lo storico dei voli, sembrerebbe che sia l'unico ad essere "diverted". Sarà sicuramente una stupidaggine ma tant'è... Mi confermate che Flightradar lavora con i segnali mandati dai Transponder?
Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Maxx » 13 giugno 2018, 15:03

Ma certo che è un errore e non è il primo che vedo. Ogni tanto capita di vedere sopra l'Italia voli Perth-Sydney operati con ATR72 leggermente fuori rotta!

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 13 giugno 2018, 15:06

Maxx ha scritto:Ma certo che è un errore e non è il primo che vedo. Ogni tanto capita di vedere sopra l'Italia voli Perth-Sydney operati con ATR72 leggermente fuori rotta!
Ma, scusate se insisto nella curiosità, e poi mi sotterro da solo. Se è vero (v. sopra) che Flightardar lavora con i Transponder, allora l'errore (sicuramente di questo si tratta), da cosa può essere determinato? Magari i due voli avrebbero potuto avere lo stesso Squawk code?

Ok dopo questa, mi sotterro sul serio....

Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9557
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da tartan » 13 giugno 2018, 15:35

sdm89 ha scritto:
Maxx ha scritto:Ma certo che è un errore e non è il primo che vedo. Ogni tanto capita di vedere sopra l'Italia voli Perth-Sydney operati con ATR72 leggermente fuori rotta!
Ma, scusate se insisto nella curiosità, e poi mi sotterro da solo. Se è vero (v. sopra) che Flightardar lavora con i Transponder, allora l'errore (sicuramente di questo si tratta), da cosa può essere determinato? Magari i due voli avrebbero potuto avere lo stesso Squawk code?

Ok dopo questa, mi sotterro sul serio....

Lorenzo
Da quello che so io lo Squawk code riguarda la classificazione delle donne indiane d'america dei tempi del far west!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da air.surfer » 13 giugno 2018, 18:33

Lampo 13 ha scritto: Il 320 NON è certificato ETOPS e quindi può volare negli USA solo molto a nord in modo da avere sempre
un alternato al massimo ad 1 ora di volo OEA.
No, infatti. L'unico aereo al mondo certificato ETOPS e' il 777 Alitalia.

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Yavapai » 13 giugno 2018, 20:24

Immagino un errore di FR24...... comunque il 320 è certificato ETOPS (sicuro FAA e credo anche EASA) anche se dubito di vederne sulle rotte NAT :) :)
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Yavapai » 13 giugno 2018, 20:31

tartan ha scritto: Da quello che so io lo Squawk code riguarda la classificazione delle donne indiane d'america dei tempi del far west!
:mrgreen: :mrgreen: Ho molti amici/amiche nativi americani.....ti confermo che è ancora una brutta parola!!!
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9630
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da cabronte » 13 giugno 2018, 21:02

Maxx ha scritto:Ma certo che è un errore e non è il primo che vedo. Ogni tanto capita di vedere sopra l'Italia voli Perth-Sydney operati con ATR72 leggermente fuori rotta!
Si infatti, ogni tanto anche a FR24 gli parte qualche embolo! :mrgreen:
Ale

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15475
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da JT8D » 13 giugno 2018, 23:15

air.surfer ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Il 320 NON è certificato ETOPS e quindi può volare negli USA solo molto a nord in modo da avere sempre
un alternato al massimo ad 1 ora di volo OEA.
No, infatti. L'unico aereo al mondo certificato ETOPS e' il 777 Alitalia.
:lol: :lol: :lol:
Yavapai ha scritto:Immagino un errore di FR24...... comunque il 320 è certificato ETOPS (sicuro FAA e credo anche EASA) anche se dubito di vederne sulle rotte NAT :) :)
Esatto, l'A320 è certificato ETOPS (confermo sia FAA che EASA). Poi naturalmente il volo oggetto del thread molto probabilmente è un errore di FR24 e come dice Yavapai è ben difficile trovarli su rotte NAT, ma l'A320 Family è ETOPS 180.

Naturalmente anche i NEO sono ETOPS 180:

https://www.cfmaeroengines.com/press-ar ... ification/

Riguardo i P&W del NEO anch'essi sono certificati ETOPS 180, anche se in seguito alle problematiche emerse sui PW1100G-JM a febbraio era stata emessa un'AD con limitazioni ETOPS.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Lampo 13 » 13 giugno 2018, 23:24

Evidentemente le cose cambiano negli anni…
ma qual è il senso per la Easyjet di avere A320 certificati, essere a loro volta certificati, avere una manutenzione certificata ETOPS per volare in Europa dove c'è un aeroporto ogni 5 minuti?
Non è un costo inutile?
Oppure è diventato obbligatorio esserlo?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5818
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sigmet » 14 giugno 2018, 0:03

Southwest sta ottenendo la certificazione ETOPS ma per il 737.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Yavapai » 14 giugno 2018, 9:12

Assolutamente, per voli entro l' Europa o gli USA la certificazione ETOPS è perfettamente inutile, ma probabilmente vi sono altre zone del mondo dove anche per tratte relativamente brevi sei fuori dalla regola dei 60 min oppure fanno volare mezzi più piccoli anche per rotte lunghe , non saprei di preciso; ho visto rapidamente che ad esempio la compagnia di bandiera dello Sri Lanka aveva la certificazione ETOPS per i 320 NEO (e l'ha recentemente persa!).

Lampo 13 ha scritto:Evidentemente le cose cambiano negli anni…
ma qual è il senso per la Easyjet di avere A320 certificati, essere a loro volta certificati, avere una manutenzione certificata ETOPS per volare in Europa dove c'è un aeroporto ogni 5 minuti?
Non è un costo inutile?
Oppure è diventato obbligatorio esserlo?
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 14 giugno 2018, 9:13

JT8D ha scritto:
air.surfer ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Il 320 NON è certificato ETOPS e quindi può volare negli USA solo molto a nord in modo da avere sempre
un alternato al massimo ad 1 ora di volo OEA.
No, infatti. L'unico aereo al mondo certificato ETOPS e' il 777 Alitalia.
:lol: :lol: :lol:
Yavapai ha scritto:Immagino un errore di FR24...... comunque il 320 è certificato ETOPS (sicuro FAA e credo anche EASA) anche se dubito di vederne sulle rotte NAT :) :)
Esatto, l'A320 è certificato ETOPS (confermo sia FAA che EASA). Poi naturalmente il volo oggetto del thread molto probabilmente è un errore di FR24 e come dice Yavapai è ben difficile trovarli su rotte NAT, ma l'A320 Family è ETOPS 180.


Paolo
sigmet ha scritto:Southwest sta ottenendo la certificazione ETOPS ma per il 737.
Scusate, visto che mi avete preso sul serio, malgrado la magra figura...la certificazione ETOPS (ho fatto una brevissima ricerca per decifrarne il significato) riguarda il singolo aeromobile, una classe di aeromobili, o la classe di aeromobili di una compagnia? Provo a spiegarmi meglio: "tutti gli md80 sono certificati ETOPS" (tanto sembrerebbe affermare Yavapai, come in quote); "alcuni md80 possono essere certificati ETOPS" (tanto sembra affermare Lampo, indirettamente, quando afferma "qual è il senso per la Easyjet di avere A320 certificati", lasciando intendere che possono esservi A320 non certificati); "Alitalia può chiedere la certificazione ETOPS dei suoi md80" (tanto sembra lasciare intendere, quantomeno a un profano come me, Sigmet quando afferma quanto richiamato nel quote). Quale di queste affermazioni, è esatta sulle certificazioni ETOPS?

E infine che procedimento deve eseguire un aeromobile (o una classe di aeromobili, o una compagnia che intende certificare i suoi aeromobili) per essere certificato ETOPS? Quali prerogative deve possedere? Che requisiti? Che test?

...Torno a seppellirmi? :blackeye:

Saluti,
Lorenzo

P.s. ho chiamato in causa gli MD80 giusto per rimanere nell'astrazione connaturata agli esempi....
Ultima modifica di sdm89 il 14 giugno 2018, 9:22, modificato 1 volta in totale.
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Yavapai » 14 giugno 2018, 9:19

Ho visto! Voleranno verso le Hawaii coi B737 MAX 8 certificati ETOPS 180...
sigmet ha scritto:Southwest sta ottenendo la certificazione ETOPS ma per il 737.
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Maxx » 14 giugno 2018, 9:32

sdm89 ha scritto: P.s. ho chiamato in causa gli MD80 giusto per rimanere nell'astrazione connaturata agli esempi....
Dove??? :roll:

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Yavapai » 14 giugno 2018, 9:41

In linea di massima e semplificando molto...
la certificazione ETOPS prima viene data al tipo di aeromobile (es. B767 o A330 ecc), sulla base delle caratteristiche tecniche, di affidabilità etc del velivolo nel condurre tratte con un motore inoperativo;
dopdodiché, se una Compagnia compra gli A330 certificati non è automaticamente autorizzata a condurre voli ETOPS ma dovrà lei stessa ottenere una certificazione di operatore ETOPS, il che implica requisiti manutentivi, operativi e di addestramento specifici.

Per i requisiti specifici la storia è piuttosto lunga...trovi tutto on-line comunque ad esempio nei siti FAA o EASA...oppure puoi trovare qualche buon anima qui che te li spiega!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

sdm89 ha scritto:
Scusate, visto che mi avete preso sul serio, malgrado la magra figura...la certificazione ETOPS (ho fatto una brevissima ricerca per decifrarne il significato) riguarda il singolo aeromobile, una classe di aeromobili, o la classe di aeromobili di una compagnia? Provo a spiegarmi meglio: "tutti gli md80 sono certificati ETOPS" (tanto sembrerebbe affermare Yavapai, come in quote); "alcuni md80 possono essere certificati ETOPS" (tanto sembra affermare Lampo, indirettamente, quando afferma "qual è il senso per la Easyjet di avere A320 certificati", lasciando intendere che possono esservi A320 non certificati); "Alitalia può chiedere la certificazione ETOPS dei suoi md80" (tanto sembra lasciare intendere, quantomeno a un profano come me, Sigmet quando afferma quanto richiamato nel quote). Quale di queste affermazioni, è esatta sulle certificazioni ETOPS?

E infine che procedimento deve eseguire un aeromobile (o una classe di aeromobili, o una compagnia che intende certificare i suoi aeromobili) per essere certificato ETOPS? Quali prerogative deve possedere? Che requisiti? Che test?

...Torno a seppellirmi? :blackeye:

Saluti,
Lorenzo

P.s. ho chiamato in causa gli MD80 giusto per rimanere nell'astrazione connaturata agli esempi....
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 14 giugno 2018, 9:41

Maxx ha scritto:
sdm89 ha scritto: P.s. ho chiamato in causa gli MD80 giusto per rimanere nell'astrazione connaturata agli esempi....
Dove??? :roll:

Provo a spiegarmi meglio: "tutti gli md80 sono certificati ETOPS" (tanto sembrerebbe affermare Yavapai, come in quote); "alcuni md80 possono essere certificati ETOPS" (tanto sembra affermare Lampo, indirettamente, quando afferma "qual è il senso per la Easyjet di avere A320 certificati", lasciando intendere che possono esservi A320 non certificati); "Alitalia può chiedere la certificazione ETOPS dei suoi md80" (tanto sembra lasciare intendere, quantomeno a un profano come me, Sigmet quando afferma quanto richiamato nel quote).
Più o meno qui. :roll:

Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 14 giugno 2018, 9:54

Yavapai ha scritto:In linea di massima e semplificando molto...
la certificazione ETOPS prima viene data al tipo di aeromobile (es. B767 o A330 ecc), sulla base delle caratteristiche tecniche, di affidabilità etc del velivolo nel condurre tratte con un motore inoperativo;
dopdodiché, se una Compagnia compra gli A330 certificati non è automaticamente autorizzata a condurre voli ETOPS ma dovrà lei stessa ottenere una certificazione di operatore ETOPS, il che implica requisiti manutentivi, operativi e di addestramento specifici.

Per i requisiti specifici la storia è piuttosto lunga...trovi tutto on-line comunque ad esempio nei siti FAA o EASA...oppure puoi trovare qualche buon anima qui che te li spiega!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Molto molto interessante e affascinante...spero di avere il tempo di approfondire l'argomento.
Quando parli di "requisiti operativi e di addestramento", evidenziati nel quote, intendi dire che perfino i piloti devono, in un certo senso, essere "certificati ETOPS"?

Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Lampo 13 » 14 giugno 2018, 11:06

sdm89 ha scritto:
Yavapai ha scritto:In linea di massima e semplificando molto...
la certificazione ETOPS prima viene data al tipo di aeromobile (es. B767 o A330 ecc), sulla base delle caratteristiche tecniche, di affidabilità etc del velivolo nel condurre tratte con un motore inoperativo;
dopdodiché, se una Compagnia compra gli A330 certificati non è automaticamente autorizzata a condurre voli ETOPS ma dovrà lei stessa ottenere una certificazione di operatore ETOPS, il che implica requisiti manutentivi, operativi e di addestramento specifici.

Per i requisiti specifici la storia è piuttosto lunga...trovi tutto on-line comunque ad esempio nei siti FAA o EASA...oppure puoi trovare qualche buon anima qui che te li spiega!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Molto molto interessante e affascinante...spero di avere il tempo di approfondire l'argomento.
Quando parli di "requisiti operativi e di addestramento", evidenziati nel quote, intendi dire che perfino i piloti devono, in un certo senso, essere "certificati ETOPS"?

Lorenzo
Ci sono delle procedure standard ETOPS da conoscere ed applicare e bisogna che i Piloti siano anche "certificati" NAT con rinnovo annuale con check sia al simulatore che in linea.… o almeno era così fino al 2014.

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da sdm89 » 14 giugno 2018, 11:19

Lampo 13 ha scritto: Ci sono delle procedure standard ETOPS da conoscere ed applicare e bisogna che i Piloti siano anche "certificati" NAT con rinnovo annuale con check sia al simulatore che in linea.… o almeno era così fino al 2014.
Beh ma mi pare di capire che ETOPS e NAT sono due cose, almeno sul piano astratto, indipendenti. E così si può essere "certificati" ETOPS, ma non "certificati" NAT (le virgolette sono d'obbligo). Se un pilota è "certificato" ETOPS, ma non NAT, deve (o doveva, fino al 2014) comunque eseguire rinnovi e checks, come se fosse "certificato" (anche) NATS?
Infine, una domanda personale: Lampo, tu prima di passare al 777 (e, quindi, quando volavi l'80) eri "certificato" ETOPS/NAT? Se no - come penso - quanto si è aggravato il carico di studio che hai dovuto attraversare, oltre all'intuibile stress del passaggio macchina tra md80 e 777? Penso che chi, ad esempio, passa da 330 (certificato) a 777 (certificato) dovrebbe, a questo punto, "lavorare meno" su certi aspetti, no?

Lorenzo
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EZY da Charleston a Chicago dirottato a MXP??

Messaggio da Lampo 13 » 14 giugno 2018, 12:31

sdm89 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Ci sono delle procedure standard ETOPS da conoscere ed applicare e bisogna che i Piloti siano anche "certificati" NAT con rinnovo annuale con check sia al simulatore che in linea.… o almeno era così fino al 2014.
Beh ma mi pare di capire che ETOPS e NAT sono due cose, almeno sul piano astratto, indipendenti. E così si può essere "certificati" ETOPS, ma non "certificati" NAT (le virgolette sono d'obbligo). Se un pilota è "certificato" ETOPS, ma non NAT, deve (o doveva, fino al 2014) comunque eseguire rinnovi e checks, come se fosse "certificato" (anche) NATS?
Infine, una domanda personale: Lampo, tu prima di passare al 777 (e, quindi, quando volavi l'80) eri "certificato" ETOPS/NAT? Se no - come penso - quanto si è aggravato il carico di studio che hai dovuto attraversare, oltre all'intuibile stress del passaggio macchina tra md80 e 777? Penso che chi, ad esempio, passa da 330 (certificato) a 777 (certificato) dovrebbe, a questo punto, "lavorare meno" su certi aspetti, no?

Lorenzo
La certificazione NAT è (era?) necessaria per volare tali rotte e, ovviamente, tutti i
Piloti Az delle tratte intercontinentali dovevano mantenerle entrambe in validità.
L'MD80 non era certificato ETOPS e nemmeno avrebbe potuto esserlo, quindi non lo
erano nemmeno i Piloti che lo volavano.
Durante il corso per la transizione sul B777 chi proveniva da MD80/A320 ha dovuto fare
il passaggio macchina e gli esami per Etops, Nat, Russia, Canada, Usa ognuno ha (aveva?)
regole diverse, meteo specifica etc. Ovviamente i colleghi provenienti da B767 e MD11
avevano un carico di lavoro inferiore e quindi hanno faticato meno, ma il desiderio di
riuscire era un ottimo motore per superare i limiti dati anche dall'età (si memorizza
meglio da giovani che da "anziani"). :)

Rispondi