Perchè non bisogna avere paura di volare

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9879
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Perchè non bisogna avere paura di volare

Messaggio da tartan » 22 novembre 2018, 14:57

Dylan666 ha scritto:Altro che "qualquadra non cosa" o "va e non mi torna":
Non era l'aeroporto di Topolinia,ma non ero neanche in Sardegna.Ho attraversato una porta che non aveva cartelli o divieti,e dopo una scala (durante la scala qualcuno mi ha salutato) sono arrivato in quella che definite "area sterile" (intuisco cosa sia). Ovviamente non ero in mezzo al piazzale dove lavorano gli addetti ma appena a fianco al fabbricato,nessuno mi chiesto niente (non so se mi abbiano visto),vedevo un aereoplano non troppo lontano da me.Ho visto che ero nel posto sbagliato e sono tornato subito indietro,il mio intento era quello di osservare l'aereo più da vicino.
Questo è successo diversi anni fa.

Da quanto tempo i controlli sono così stretti? Qualcuno ha parlato di allarmi,reti ecc..Ci sono sempre stati? Oppure i protocolli di sicurezza sono stati aggiornati recentemente?

E' di quest'anno mi pare,la notizia che un uomo sia entrato in pista a Venezia "passando per una porta in quel momento non controllata",come riportavano i media locali.
Che centra questo episodio con la manutenzione?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Dylan666

Re: Perchè non bisogna avere paura di volare

Messaggio da Dylan666 » 22 novembre 2018, 16:15

tartan ha scritto: Che centra questo episodio con la manutenzione?
Niente tartan,ma si vede che sei vecchio :P ,non hai letto tutti i messaggi precedenti: mi riferivo a coloro che dicevano che fosse impossibile passare dai locali pubblici dell'aerostazione ai piazzali di sosta degli aerei,senza essere mitragliati sommariamente durante il tragitto.

Per quanto riguarda il discorso di chi più spende meno ha,che vale per tutti i settori,sono parzialmente d'accordo.
Inoltre quando dicevo "non mi fido di chi deve fare manutenzione",implicitamente era riferito anche alle compagnie responsabili,non solo al povero operaio che ci mette le mani (e la faccia).

Dei piloti invece mi fido apriori,credo siano pochi quelli che si mettano a giocare con lo smartphone (visto con i miei occhi su autisti di pullman) durante le manovre o che salgano in cabina ubriachi (si succede,ma sono mosche bianche).
Parto dal principio che siano persone esperte,addestrate e soprattutto assennate,nei limiti e nelle responsabilità della formazione (e degli aggiornamenti) che richieda una compagnia per assumerti come pilota.

dave91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 11 giugno 2014, 22:19

Re: Perchè non bisogna avere paura di volare

Messaggio da dave91 » 27 novembre 2018, 10:20

Dylan666 ha scritto:Altro che "qualquadra non cosa" o "va e non mi torna":
Non era l'aeroporto di Topolinia,ma non ero neanche in Sardegna.Ho attraversato una porta che non aveva cartelli o divieti,e dopo una scala (durante la scala qualcuno mi ha salutato) sono arrivato in quella che definite "area sterile" (intuisco cosa sia). Ovviamente non ero in mezzo al piazzale dove lavorano gli addetti ma appena a fianco al fabbricato,nessuno mi chiesto niente (non so se mi abbiano visto),vedevo un aereoplano non troppo lontano da me.Ho visto che ero nel posto sbagliato e sono tornato subito indietro,il mio intento era quello di osservare l'aereo più da vicino.
Questo è successo diversi anni fa.

Da quanto tempo i controlli sono così stretti? Qualcuno ha parlato di allarmi,reti ecc..Ci sono sempre stati? Oppure i protocolli di sicurezza sono stati aggiornati recentemente?

E' di quest'anno mi pare,la notizia che un uomo sia entrato in pista a Venezia "passando per una porta in quel momento non controllata",come riportavano i media locali.
Secondo te se indossassi un giubbino arancione, di quelli stile protezione civile, con una buona dose di "sicurezza" in quel che sto facendo e dove sto andando, qualcuno mi fermerebbe? Vidi un esperimento in cui bastava una giacchetta ad alta visibilità per renderti "addetto ai lavori" e farti accedere ad aree riservate. Ovviamente non in aeroporto.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Perchè non bisogna avere paura di volare

Messaggio da musicaldoc » 27 novembre 2018, 17:33

Sulla manutenzione ho io invece una domanda per Tartan e i Piloti.

Una decina abbondante di anni fa, un giovane comandante AZ di cui non farò nome né pubblicamente né in pm per ovvi motivi, mi disse che per esempio strumenti che venivano sostituiti se non funzionanti, fino a qualche anno prima venivano sostituiti ogni tot ore anche se non presentanti anomalie.

E' vero?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11683
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Perchè non bisogna avere paura di volare

Messaggio da flyingbrandon » 27 novembre 2018, 22:19

musicaldoc ha scritto:Sulla manutenzione ho io invece una domanda per Tartan e i Piloti.

Una decina abbondante di anni fa, un giovane comandante AZ di cui non farò nome né pubblicamente né in pm per ovvi motivi, mi disse che per esempio strumenti che venivano sostituiti se non funzionanti, fino a qualche anno prima venivano sostituiti ogni tot ore anche se non presentanti anomalie.

E' vero?
Non lo so. So che la casa costruttrice ti dice cosa devi fare o non fare...e ogni quanto farlo. Se prima AZ avesse un programma più restrittivo di manutenzione , personalmente, non lo so...ma so che fa quello che deve fare quando lo deve fare.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi