Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da tartan » 31 dicembre 2018, 14:14

L'analisi di Sigmet mi sembra molto accurata e chiara. Mi chiedo, quanti sono gli addetti al volo che possono vantare la stessa chiarezza? Quanti sono i giornalisti che conoscono il codice di navigazione? Quanti sono i giornalisti che possono vantare capacità di gidizio che vanno oltre allo scoop facile? Quanti sono i passeggeri in grado di capire cosa significa alzarsi in volo per spostarsi da un punto ad un altro in sicurezza? Quanti sono i passeggeri che guardano al fatto che hanno pagto il biglietto e per questo hanno tutti i diritti e nessun dovere?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sardinian aviator » 1 gennaio 2019, 12:10

sigmet ha scritto: In effetti il problema e’ quello dei poteri e delle responsabilità.
In AZ durante il corso base ci fu fatto un briefing da parte del servizio legale nel quale furono definiti questi aspetti. Una cosa che fu subito chiara e’ che l’aereo si considera in volo dal momento della chiusura delle porte. Per tutto il restante tempo la responsabilità e l'autorità (compresa quella dello sbarco e dell’imbarco dei pax) e’ delegata allo scalo.

Se pero’ durante l’imbarco il comandante esclusivamente per motivi che possano recare un pregiudizio alla sicurezza del volo (vedi ubriachezza o comportamenti violenti o sospetti) ritiene che un pax non possa rimanere a bordo deve richiedere l’intervento dello scalo e della polizia giudiziaria il che non vuol dire che lui “decida” di sbarcare un pax ma semplicemente che a suo giudizio quel pax potrebbe costituire un pericolo dandone notizia all’autorità giudiziaria che agirà di conseguenza.

Per quanto riguarda la validità del codice della navigazione sebbene inadeguata e’ tuttora giuridicamente valida essendo stato in parte emendato dal DL 96/2005 tuttora in vigore anche se continuo a ravvisare un certo bizantinismo interpretativo.
Buongiorno e Buon Anno a tutti i lettori del forum! :drunken:
Ci sono tre punti nel post di Sigmet che mi sembrano meritevoli di approfondimento.

Uno è il concetto di "scalo", terminologia un po' desueta che aveva un suo significato quando in aeroporto il vettore aveva una sua base, ovvero un'organizzazione con al vertice il Caposcalo, provvedeva in genere anche al proprio handling, e costituiva un'entità autonoma.
Oggi molti vettori non hanno nello "scalo" nemmeno un impiegato e tutto è delegato al gestore, l'handler può essere un soggetto terzo per entrambi, e nemmeno l'ENAC ha più funzioni di presidio e di autorità aeroportale presente.
E allora quale autorità e/o responsabilità può essere delegata? Certamente non un soggetto "pubblico" quale poteva essere il caposcalo (cioè il rappresentante del vettore). Resta il Comandante (barricato nel cockpit) e -di fatto- magari l'ultimo degli A.V., coinvolto nella diatriba il quale a questo punto ha l'ultima (pesante) parola.

Un altro è la richiesta del Cpt di sbarcare un pax potenzialmente "pericoloso". Sigmet dice che a decidere è l'Autorità Giudiziaria (io direi piuttosto l'autorità di PS, che semmai in caso di reati farà il suo rapporto all'AG) e che il Cpt si limita a segnalare, ma in realtà non è così. La polizia si guarda bene dal decidere, a meno di casi di resistenza violenta, e interviene ma solo come "braccio armato" e si limita ad eseguire ciò che il Cpt gli dice, perché la PS riconosce in lui (giustamente) l'autorità a bordo. L'ENAC (che poi sarebbe l'Autorità aeroportuale) è di fatto scomparsa e comunque concentra la sua attenzione su problemi di security e di safety, lasciando scoperto questo aspetto della vita aeroportuale. Questo almeno è quello che ho potuto osservare nei casi in cui mi è capitato di assistere a uno sbarco di pax. Il problema è che spesso sono considerati "pericolosi" degli allegri passeggeri, neanche tanto brilli, che festeggiano in anticipo o che si fanno scherzi fra di loro. Questo, lo ripeto, è accaduto sempre e solo a una compagnia low cost, che ha questo singolare primato.

Infine il Codice della Navigazione è perfettamente valido ed è datato 2006 (!); a mio parere rappresenta una ferita nell'ordinamento giuridico italiano con legislatori incapaci di percepire la realtà effettiva (o troppo frettolosi).

L'argomento è però molto interessante e lungi dall'essere concluso. Merita di essere approfondito ulteriormente.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da tartan » 1 gennaio 2019, 14:01

Anche io ritengo che l'argomento meriti di essere approfondito, ma poi mi chiedo: a che serve approfondirlo se poi chi dovrebbe trarne beneficio non esiste?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sigmet » 1 gennaio 2019, 15:57

sardinian aviator ha scritto:

... Resta il Comandante (barricato nel cockpit) e -di fatto- magari l'ultimo degli A.V., coinvolto nella diatriba il quale a questo punto ha l'ultima (pesante) parola.

Un altro è la richiesta del Cpt di sbarcare un pax potenzialmente "pericoloso". Sigmet dice che a decidere è l'Autorità Giudiziaria (io direi piuttosto l'autorità di PS, che semmai in caso di reati farà il suo rapporto all'AG) e che il Cpt si limita a segnalare, ma in realtà non è così. La polizia si guarda bene dal decidere, a meno di casi di resistenza violenta, e interviene ma solo come "braccio armato" e si limita ad eseguire ciò che il Cpt gli dice...
Come già detto lo ripeto per l’ennesima volta :il comandante non ha il potere di sbarcare un pax a terra con le porte aperte essendo tale potere (compreso quello di polizia giudiziaria) esercitabile unicamente con l’aereo in navigazione.
Riguardo alla dicitura “caposcalo” si intende comunque il responsabile dell’esercente su quell’aeroporto. Dopo l’emanazione della direttiva comunitaria CE 96/67 sulla liberalizzazione dei servizi a terra le norme giuridiche sulla ripartizione formale delle responsabilità e’ sostanzialmente cambiata ma non essendo io un giurista mi limito a sottolineare che e’ comunque compito dello scalo (o handler o chipperlui) la verifica dei titoli di imbarco e dell’idoneità del pax all’accesso a bordo (ad esempio in caso di overbooking e’ lo scalo e non il comandante a decidere chi scende).
Riguardo al fatto che la PS non possa sbarcare un pax resta comunque il fatto che sia suo dovere accertare una situazione di potenziale pericolo o di reato a fronte di una segnalazione (sia che possa essere fatta da un comandante cosi’ come da un qualsiasi impiegato di scalo , vedi anche PNS, Piano Leonardo da Vinci) e se ritenuto da loro necessario , attraverso lo sbarco del pax.
Immaginepicture upload
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9890
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da tartan » 1 gennaio 2019, 16:12

Se io fossi il comandante prima chiuderei le porte, poi farei quattro metri verso la pista e poi sbarcherei il passeggero coinvolgendo prima lo scalo e la PS.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sardinian aviator » 1 gennaio 2019, 18:53

Cerchiamo di non fare confusione :
Sigmet, la polizia giudiziaria è quella che agisce agli ordini della Magistratura per le indagini su un presunto reato e di norma interviene DOPO, se e quando se ne ravvisino le condizioni. Qui parliamo di Autorità di pubblica Sicurezza, presente in (quasi) ogni aeroporto italiano, comunque in tutti quelli certificati.
Il Caposcalo non esiste più da almeno 40 anni e in questo senso c'è un buco giuridico perché, con l'attribuzione di fatto di funzioni pubbliche al gestore privato (ufficialmente negate) alla fine non si capisce chi decide cosa, e tutto finisce inevitabilmente sul tavolo dell'ENAC, però la mattina successiva, se non festiva, a cose fatte.
Alcuni esercenti non hanno alcun rappresentante su uno scalo (Ryanair per esempio si guarda bene dall'averlo, c'è solo un numero telefonico).
E' vero che per alcune decisioni OPERATIVE (tipo sbarco per overbooking) decide il gestore/handler (tutto sommato rientra nel loro GH agreement), ma per i casi di cui ci stiamo occupando (squisitamente legali) in genere c'è un fuggi-fuggi generale, per cui la situazione degenera spesso (o viene fatta degenerare) in questione di ordine pubblico e alla fine decidono il Comandante e la PS.
Voglio dire:di fatto, in assenza di comportamenti violenti o riottosi, la PS chiede al Cpt se sbarcare o no il tizio (magari semplicemente rompicoj.... ma certamente non pericoloso), e alla fine chi decide è il 4 botte con stella, inutile girarci intorno, Sigmet, funziona così.
Quello che voglio sottolineare, a fronte della mia (modesta) esperienza di uomo di piazzale, è che alla fine la parola dell'AV, riportata al Cpt, è quella decisiva, purtroppo contro ogni logica giuridica.
In buona sostanza, ogni (talvolta si e talvolta no legittima) protesta di un pax diventa un problema di sicurezza del volo, cioè in altre parole di terrorismo, e come tale trattato: cioè lo sbarco. Al quale non segue MAI un processo per terrorismo (perché non ve ne sono i presupposti), ma solo fastidi per il passeggero. Cioè la cosa legalmente finisce lì e alla fine ha vinto l'AV che si ritiene (come nel caso di che trattasi) offeso.
La conclusione di questo @@@ di ragionamento è che bisogna scrivere nuove regole: a fronte del trasporto aereo di massa, dove in aereo non viaggia più solo l'aristocrazia e l'alta borghesia, ma quella che viene definita la "plebe" (e questo è un bene), ma che si porta appresso problemi nuovi, che evito di menzionare ma che ognuno comprende.

A Tartan vorrei dire: hai ragione, vecchio Cammello (cit. Tex Willer :mrgreen: ), ma nemmeno delle inchieste sugli incidenti pregressi si fa menzione nella formazione degli operatori aeronautici, e allora che si fanno a fare se nessuno le studia? Io però penso che finché ci saranno vecchi cammelli con i capelli bianchi che invece ci perdono tempo sopra, la battaglia non è persa.
La sicurezza del futuro sta nella conservazione dell'esperienza del passato. Non si può sempre ricominciare da capo ad ogni nuova generazione.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sigmet » 1 gennaio 2019, 22:25

sardinian aviator ha scritto:Cerchiamo di non fare confusione :
Sigmet, la polizia giudiziaria è quella che agisce agli ordini della Magistratura per le indagini su un presunto reato e di norma interviene DOPO,.
Sardinian, io mi riferivo ai poteri del comandante durante la navigazione e quando dico una cosa lo faccio basandomi su documenti, in questo caso “legislazione aeronautica” Flaccaventi-Giannetti. Se ho detto una ca***ta prenditela con loro .Dato pero’ che la funzione del comandante non prevede solo il buon senso ma anche l’osservanza della regola io il CN me lo porto in borsa (un paio di volte mi è stato d’aiuto..)

Immagine.
Il Caposcalo non esiste più da almeno 40 anni e in questo senso c'è un buco giuridico perché, con l'attribuzione di fatto di funzioni pubbliche al gestore privato (ufficialmente negate) alla fine non si capisce chi decide cosa, e tutto finisce inevitabilmente sul tavolo dell'ENAC, però la mattina successiva, se non festiva, a cose fatte.
Alcuni esercenti non hanno alcun rappresentante su uno scalo (Ryanair per esempio si guarda bene dall'averlo, c'è solo un numero telefonico).
Non so se Rayane ad AHO abbia un caposcalo , un call center o un robot comandato da un IPAD ma fino a quando ero in AZ (2008) i capiscalo in Italia esistevano e ne conoscevo pure parecchi! Ho qui per caso sottomano un CV di cui ti allego una parte.
Se vuoi in privato ti do il nome del tizio cosi’ gli spiegherai che secondo te ha fatto un altro lavoro.
Immagine
Quello che voglio sottolineare, a fronte della mia (modesta) esperienza di uomo di piazzale, è che alla fine la parola dell'AV, riportata al Cpt, è quella decisiva, purtroppo contro ogni logica giuridica.
Io ti ho detto quello che prevede la legge citandoti i relativi articoli , tu mi parli invece della tua esperienza ed io ti credo ma sono due cose assolutamente diverse. Posso solo dirti che nel tuo caso il comandante che in quella situazione avesse deciso arbitrariamente per lo sbarco del pax avrebbe commesso un reato ed era pertanto punibile in funzione dell’art 1155 del CN. Sia tu che il pax eravate nel diritto di denunciarlo.
Per la mia esperienza invece non ho mai sbarcato nessuno ne avrei potuto farlo ma ho semplicemente chiesto ( fortunatamente in pochissimi casi) l’intervento della PS per motivi legati alla SV (anche un pax un po “upset” puo’ rappresentare un pericolo) o della locale “authority” di polizia (da qui l’improprio uso che ho fatto della parola autorità ma tra inglese ed italiano le differenze a volte sono sottili). Un paio di volte i pax se li sono portati via (e’ accaduto a FCO e VCE) ma senza neanche chiedermi il permesso dato che non spettava a me decidere. Se lo hanno fatto vuol dire che conoscevano bene quali fossero le loro responsabilità .
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Lampo 13 » 1 gennaio 2019, 23:28

Re: FCO bloccato per incendio nella zona
di sigmet il 31 luglio 2015, 20:40
Una sera sulla porta del cockpit salutavo i pax che si imbarcavano per un FCO-LIN con 10' di ritardo. Uno di loro mi rispose "buonasera un caxxo!". Dopo aver contato fino a 10 chiamai la polizia . Non gli avrebbero fatto nulla ma il c*****e si cago' sotto e chiese scusa. Io da quel giorno mi chiusi in cockpit ma tempo dopo un altro imbecille invei' con parolacce contro un AV che a suo dire si era rifiutato maleducatamente di fargli passare un bagaglio a mano extra large.
Mi scusai con il passeggero se il mio AV era stato maleducato ma poi gli ricordai che se lui aveva mancato di rispetto ad un AV del Mio equipaggio era come se avesse mancato di rispetto a me e gli ricordai i poteri disciplinari del comandante nei confronti dei pax attribuitigli dal CN .. . Anche lui chiese scusa.
Ma a proposito di polizia ,chi e' addetto all'ordine pubblico , perché' di questo si tratta, non dovrebbe monitorare certe situazioni? In fondo basterebbe un agente ogni 2-3- gate e la gente sarebbe molto più tranquilla...
Come vedi tutti noi, a prescindere dalle carte, devono arrangiarsi trovando tra le righe il modo di gestire le cose nel modo che ritiene migliore in quel momento ed in quella situazione.
Come ho scritto prima, ho sbarcato un passeggero solo una volta, ho chiamato il caposcalo ed ho richiesto l'intervento della Polizia. Il poliziotto inizialmente non voleva fare nulla in quanto fino a quel momento non
aveva fatto nulla di male ed ho dovuto "forzarlo" ad effettuare lo sbarco vista la situazione potenzialmente
grave, tanto che il volo Finnair nel gate accanto, e con stessa destinazione, non lo aveva nemmeno fatto salire
a bordo! Il nostro scalo, nonostante un telex dalla Danimarca che ci allertava, lo aveva tranquillamente
imbarcato per poi informarmi, dopo, della situazione.
Le carte sono importanti, soprattutto per pararsi il posteriore, ma non sono mai loro che risolvono i problemi,
per questo, ancora, mettono un Comandante a bordo che, già che c'è, deve anche pilotare; ma non è questa
la sua funzione principale... un Comandante di nave non tocca bai il timone, gestisce e decide, alla barra
c'è un marinaio.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sigmet » 2 gennaio 2019, 1:11

Lampo 13 ha scritto:
Come vedi tutti noi, a prescindere dalle carte, devono arrangiarsi trovando tra le righe il modo di gestire le cose nel modo che ritiene migliore in quel momento ed in quella situazione.
Lampo, io non mi sono "arrangiato" ma ho esercitato i poteri che la legge mi conferisce in determinati momenti . Nel primo caso anche se lo avrei voluto sbattere fuori a calci nel c**o non potevo decidere io e ho rispettato la decisione della PS di tenerlo a bordo ( la strizza che si era messo era sufficiente a farlo stare calmo per almeno un paio di settimane.. :wink: ). In fondo era solo un maleducato e non una persona potenzialmente pericolosa e quindi non potevo oppormi .
Nel secondo caso invece avrei potuto consegnarlo alle forze di polizia dato che il reato era avvenuto durante la navigazione e i poteri attribuiti al comandante sono diversi, ma in quel caso ritenni che le scuse (sincere) fossero sufficienti . Lesson learnt
Da certi commenti del 3d invece pare che i comandanti siano una specie di maestri di scuola che a loro insindacabile giudizio buttano fuori gli alunni indisciplinati col cappello da somaro ma non e' così.
Poi se vogliamo parlare dell'inadeguatezza delle leggi com me trovate campo fertile a partire dai problemi che sistematicamente incontro nelle inchieste, ma e' un altro discorso.
Comunque sto cercando di prendere informazioni sull'episodio del pax greco. Bisogna sentire anche altre fonti.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Lampo 13 » 2 gennaio 2019, 9:19

sigmet ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
Come vedi tutti noi, a prescindere dalle carte, devono arrangiarsi trovando tra le righe il modo di gestire le cose nel modo che ritiene migliore in quel momento ed in quella situazione.
Lampo, io non mi sono "arrangiato" ma ho esercitato i poteri che la legge mi conferisce in determinati momenti . Nel primo caso anche se lo avrei voluto sbattere fuori a calci nel c**o non potevo decidere io e ho rispettato la decisione della PS di tenerlo a bordo ( la strizza che si era messo era sufficiente a farlo stare calmo per almeno un paio di settimane.. :wink: ). In fondo era solo un maleducato e non una persona potenzialmente pericolosa e quindi non potevo oppormi .
Nel secondo caso invece avrei potuto consegnarlo alle forze di polizia dato che il reato era avvenuto durante la navigazione e i poteri attribuiti al comandante sono diversi, ma in quel caso ritenni che le scuse (sincere) fossero sufficienti . Lesson learnt
Da certi commenti del 3d invece pare che i comandanti siano una specie di maestri di scuola che a loro insindacabile giudizio buttano fuori gli alunni indisciplinati col cappello da somaro ma non e' così.
Poi se vogliamo parlare dell'inadeguatezza delle leggi com me trovate campo fertile a partire dai problemi che sistematicamente incontro nelle inchieste, ma e' un altro discorso.
Comunque sto cercando di prendere informazioni sull'episodio del pax greco. Bisogna sentire anche altre fonti.
L'episodio è stato solo uno spunto ma sarebbe certamente interessante sapere come davvero sono andate le cose, cosa immagino impossibile.
Ho già scritto che io parto, per forza, dall'idea che se quel Comandante ha deciso di sbarcare il pax DOVEVA avere delle ottime ragioni (al di la del titolo dell'articolo), altrimenti si rientra nella fattispecie di una Compagnia che manda in giro con 4 strisce persone non adeguate per poter risparmiare sugli stipendi...

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sardinian aviator » 2 gennaio 2019, 10:31

Lungi da me voler fare il Dottor Sottile,e meno ancora polemiche, ma solo per precisare i concetti.
Sigmet ha ragione, avevo letto male il suo post e avevo capito unaltra cosa, però anche lui conferma che, carte alla mano, il Cpt è ufficiale di PG per i "reati", quindi dopo la commissione di un fatto identificato come violazione di una legge penale. Sulla sua autorità a bordo poi non sussistono dubbi.

Quanto al Caposcalo, da quello che leggo si tratta di un CV, quindi il signore in questione se le canta e se le suona da solo.
La figura giuridica di Caposcalo prevede(va) il rilascio di una procura da formalizzare in un registro apposito tenuto presso la direzione di aeroporto.
Almeno dal 1975 di questo registro non vi era traccia (e da tempo) e più di una volta ricordo che sollecitammo AZ a rilasciare la procura, ma si rifiutò sempre perché questo comportava l'attribuzione di poteri e benefici anche di natura economica che AZ non voleva concedere. In pratica si chiamava caposcalo (e tutti lo chiamavano così) ma giuridicamente non lo era più, era solo il più alto in grado nella gerarchia, un capoufficio.
Del resto le sue funzioni originarie implicavano una situazione nella quale era impossibile o estremamente difficoltoso contattare la casa madre per avere istruzioni o autorizzazioni a fare o non fare, venuta poi meno cpn l'avvento del telefono e del telex.
Voi non ci crederete ma negli anni 50 e 60 alcuni aeroporti (Alghero per esempio) non erano collegati con una linea telefonica e bisognava in casi particolari passare attraverso linee militari (ove esistenti) altrimenti per telegramma (!)
Questa storia la conosco bene perché mio padre (caposcalo AZ) fece una lunga battaglia (persa per abbandono) per vedersi riconosciuti i benefici e successivamente la toccai con mano, come detto sopra.
Poi se tu mi porti un documento AZ in cui si conferisce a qualcuno l'incarico di Caposcalo ai sensi del CN e con tanto di procura, mi rimangio tutto e mi cospargo il capo di cenere fino a Pasqua. :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5178
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 gennaio 2019, 12:50

AirGek ha scritto: Non vi è stata violenza fisica, e non la definirei neanche verbale. Scarsa collaborazione come accade spesso ma ripeto neppure resistenza...
Si tratta di vedere se nel dettaglio la frase pronunciata sia stata esattamente quella.
In sé, innegabilmente un approccio maschilista, sessista, cafone e che si propone con un tono di confidenza indebito e irrispettoso - sia chiaro; ma di gravità modesta al confronto anche solo di quello che si legge sui social indirizzato oggi alla Boldrini, un tempo alla Rosy Bindi o cose del genere.

Magari dai media è stata edulcorata, magari conteneva dei doppi sensi più seriamente volgari.

A me vien da pensare che qualcosa nel contegno generale del passeggero lo abbia fatto sospettare potenzialmente inaffidabile per il futuro della sicurezza di quello specifico volo, ossia che da una serie di aspetti del comportamento (comunicazione non verbale, postura, tono) abbiano sentito puzza di potenziali reali guai.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5178
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 gennaio 2019, 12:54

sardinian aviator ha scritto: solo una volta ho visto sbarcare una pax da un volo di linea, ma aveva chiari segni di disturbi mentali (io ero a bordo).
...magari aveva visto te con un dopobarba dell'uomo che non deve chiedere mai ed aveva perso la testa... :drunken:
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5178
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 gennaio 2019, 12:57

tartan ha scritto: Prometto che l'anno prossimo sarò più gentile e comprensivo
fioretto...
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5178
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 gennaio 2019, 13:03

musicaldoc ha scritto: di sbruffoni è sempre più pieno il mondo, ma mi sembra anche che la permalosità stia lievitando come nemmeno un impasto di alta pasticceria.
Stai forse insinuando che io sia uno sbruffone? Che io magari sia anche caratterialmente permaloso?
Non ti azzardare! Se solo provi un'altra volta a farmi sospettare la metà di questo, vengo lì e te ne dò tante ma tante che poi vediamo, chi è permaloso.
Permaloso io. Io!!! :evil: Ah, no, non posso lasciar correre tutte le volte...
Questa, stavolta, comevveriddio me la lego al dito. Hai chiuso, con me.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 529
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da willy73 » 2 gennaio 2019, 16:17

a parte l'interessante dibattito sui poteri di Comandanti e Capi scalo secondo me stiamo discutendo su una notizia mal riportata. Dubito che i fatti siano andati così come descritti, quel che è successo potrebbe essere molto diverso, magari la signora novantenne non aveva pagato la priority e il genero aveva messo il borsone nella cappelliera, l'AAVV aveva detto di metterlo sotto il sedile come da regola ed alla risposta che la signora aveva novant'anni l'AAVV forse ha risposto "allora mettetelo sotto i vostri sedili".
Dubito anche che il passeggero abbia detto solo ok fai come vuoi amore mio, magari ha anche dato all'AAVV suggerimenti non oxfordiani su dove mettere il bagaglio...
In ogni caso su AZ spesso gli/le AAVV inibiscono (giustamente) il posizionamento di trolley nelle cappelliere sopra le file con i finestrini di emergenza (ovviamente tranne che a chi è lì seduto)

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5178
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 gennaio 2019, 21:35

willy73 ha scritto: Dubito anche che il passeggero abbia detto solo ok fai come vuoi amore mio, magari ha anche dato all'AAVV suggerimenti non oxfordiani su dove mettere il bagaglio...
Quello è il dubbio mio, non che sia capitata una AV troppo vittoriana.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sigmet » 2 gennaio 2019, 22:28

sardinian aviator ha scritto:
Poi se tu mi porti un documento AZ in cui si conferisce a qualcuno l'incarico di Caposcalo ai sensi del CN e con tanto di procura, mi rimangio tutto e mi cospargo il capo di cenere fino a Pasqua. :mrgreen:
Io ho la pagina del Manuale Operativo AZ (2008) dove questo nome (Capo Scalo) viene utilizzato come puoi vedere per indicare la figura responsabile dell'imbarco e dello sbarco dei pax (oltre che di tutte le altre funzioni operative e di rappresentanza).
Immagine
dal punto di vista dell'inquadramento giuridico tu ne sai mille volte più di me e non entro certo nel merito.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 44
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Inoz » 3 gennaio 2019, 8:27

Intervento da non addetti ai lavori.
Non credo che nessun Cpt sbarchi un pax esuberante in prima persona prendendolo a calci nel sedere sulla scaletta.
Credo che abbia chiamato la PS, la quale avrà invitato gentilmente il pax a scendere e quello vedendo le divise "di un altro colore" sarà sceso caxxndosi sotto.
Poi a terra sarà stato informato su che cosa sarebbe potuto andare incontro se la situazione fosse degenerata e gli avranno anche spiegato le modalità per sporgere denuncia qualora si fosse sentito leso nei propri diritti. E il pax, capendo di aver fatto una caxxata, si sarà ben riguardato da denunciare chicchessia.
Ultima modifica di Inoz il 3 gennaio 2019, 9:27, modificato 1 volta in totale.

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 44
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da Inoz » 3 gennaio 2019, 8:49

Mi spiego meglio.
Il Cpt avrà contattato lo scalo via radio segnalando problemi con un pax e da terra (tramite caposcalo o altra persona) si sia chiesto l'intervento della polizia per controllare la situazione.
Non credo ci sia stato un ordine di sbarco da parte di nessuno, ma un semplice "ci segua per accertamenti". Il passeggero sarà sceso "volontariamente" e nel frattempo l'aereo é partito.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Chiama la hostess amore mio e viene sbarcato

Messaggio da sardinian aviator » 3 gennaio 2019, 9:42

sigmet ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:
Poi se tu mi porti un documento AZ in cui si conferisce a qualcuno l'incarico di Caposcalo ai sensi del CN e con tanto di procura, mi rimangio tutto e mi cospargo il capo di cenere fino a Pasqua. :mrgreen:
Io ho la pagina del Manuale Operativo AZ (2008) dove questo nome (Capo Scalo) viene utilizzato come puoi vedere per indicare la figura responsabile dell'imbarco e dello sbarco dei pax (oltre che di tutte le altre funzioni operative e di rappresentanza).
Immagine
dal punto di vista dell'inquadramento giuridico tu ne sai mille volte più di me e non entro certo nel merito.
Vedo e mi sorprendo. Credo tuttavia si tratti della traduzione italiana di statipn manager. Magari si riferisce al gestore che spesso usa impropriamente questo termine. Mah!
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Rispondi