Passeggero sbaglia aereo

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 193
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Dylan666 » 22 maggio 2019, 15:06

A me non ha fatto ridere per niente, di solito evito i giudizi sulle persone e se proprio non posso farne a meno mi limito a ciò che vedo, non a ciò che la fantasia mi suggerisce.
Quel tipo ha sbagliato a perdere il controllo e va bene, ma
ci sono biglietti aerei per il continente, che se acquistati in certi momenti obbligati possono superare i 300€ a tratta, alla faccia della continuità territoriale.

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Inoz » 22 maggio 2019, 17:11

la franci ha scritto:... a me colpisce più il fatto che abbia pagato 400 euro per un pisa-cagliari :roll: ...
forse tanto volpe non era già in partenza :mrgreen:
Ciao Franci.
Simulazione appena fatta sul sito di RYR.
Pisa-Cagliari solo andata, domenica 26 maggio o martedì 28: €265,30.
Aggiungi un bagaglio, transfer per l'aeroporto ed eventualmente una bibita al bar, ed i 400 € non sono cosí lontani.

Se devi viaggiare in quei giorni ci sono poche alternative a meno che non ti rechi a Roma o a Milano e voli in continuità territoriale.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da sardinian aviator » 22 maggio 2019, 18:10

Entro in questo dibattito, per me doloroso, visto che per un fatto analogo mi scontrai con la mia amministrazione e da lì cominciò una serie di problemi che non sto a riportare ma che dopo qualche mese mi indussero a fare domanda di pensione.
Intanto diciamo che se all'arrivo dopo la sceneggiata in "limba" il vettore avesse garantito il ritorno a Cagliari col primo volo di linea pagandogli il biglietto e con tante scuse, la questione non sarebbe finita sui giornali e noi ora parleremmo d'altro.
Punto due: in genere ormai la carta di imbarco si scarica sul cellulare e quindi esiste al gate un lettore ottico che diventa verde se tutto è in regola. Quindi eliminerei le responsabilità dell'addetto che è tenuto solo a controllare se appunto la luce diventa verde e che il nome sul documento corrisponda a quello accettato, che in qualche modo dovrebbe comparirgli da qualche parte. Per me peraltro è passato nel gate giusto, altrimenti la luce restava rossa.
Punto tre: da lì in poi sta al pax non sbagliare bus o aereo e se ha dubbi DEVE chiedere.
Punto quattro: in un vecchio testo di diritto c'è scritto che lo Stato non può farsi paladino di ogni imbecille (con rispetto parlando) il che vuol dire che un minimo di attenzione ce la deve mettere il cittadino che non deve essere inseguito con la carta igienica in mano da un addetto ogni volta che sale su un aereo. Se sbaglio autobus, voglio dire, e faccio una sceneggiata del genere, mi arrestano ma prima me le danno di santa ragione.
Punto cinque: a bordo in genere mi chiedono di esibire quello che resta del cartaceo o il cellulare, ma più che altro per assegnarmi il posto. Raramente ormai sono stato contato, specie se non ci sono contestazioni sui posti.
Problemi di safety o di security non mi pare ce ne siano stati, né potevano esserci visto che il pax e il suo eventuale bagaglio erano stati controllati.
In conclusione: eventi del genere possono accadere, magari ha solo sbagliato fila mentre era immerso nell'ascolto dei Gun's & Roses, magari due bus erano affiancati e l'addetto era girato dall'altra parte e lui è salito su quello sbagliato, magari entrambe le cose. Ripeto può accadere, è già accaduto ed accadrà ancora, ma ciò non giustifica un can can del genere, e soprattutto non si può scaricare la responsabilità sul personale di terra e/o di bordo.
Questa almeno è la mia opinione sulla base di quello che ho letto e di quel poco che so.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Giuseppe Cei
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 103
Iscritto il: 27 febbraio 2010, 10:52

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Giuseppe Cei » 22 maggio 2019, 19:04

Credo che ciò che dice Sardinian aviator sia largamente condivisibile.
L'unica cosa che mi sento di aggiungere, conoscendo l'aeroporto, è che quel minimo di attenzione richiesta al cittadino/passeggero nel caso di Pisa deve essere un pochino più alta perchè il terminal è sottodimensionato per il volume di traffico che gestisce.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da air.surfer » 22 maggio 2019, 19:24

sardinian aviator ha scritto: Punto cinque: a bordo in genere mi chiedono di esibire quello che resta del cartaceo o il cellulare, ma più che altro per assegnarmi il posto. Raramente ormai sono stato contato, specie se non ci sono contestazioni sui posti.
Problemi di safety o di security non mi pare ce ne siano stati, né potevano esserci visto che il pax e il suo eventuale bagaglio erano stati controllati.
Mi sembra che il tono dell'articolo di repubblica postato più sopra sia ben diverso. Leggitelo se non lo hai fatto.Si parla anche di una inchiesta. Comunque, mi stai dicendo che dal momento che il passeggero lascia il gate a quando sale sull'aereo non c'è più nessun controllo. Cosa impedisce quindi al primo baggagista che sbrocca (dico il primo ruolo che mi è venuto in mente eh?) di prendersi un cacciavite da qualche parte ed accodarsi ai passeggeri che spesso imbarcano a piedi per salire a bordo? Tanto è sicuro che non gli verrà chiesto nulla.
Non trovi che questa sia una falla gigantesca nelle procedure di sicurezza?

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12081
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da AirGek » 22 maggio 2019, 19:38

Un bagagista non ha carta d’imbarco.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da air.surfer » 22 maggio 2019, 19:40

AirGek ha scritto:Un bagagista non ha carta d’imbarco.
Quella che non controllate al momento dell'imbarco sull'aereo dici?

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da sardinian aviator » 22 maggio 2019, 19:49

AirGek ha scritto:Un bagagista non ha carta d’imbarco.
Immagino che Air Surfer si riferisca all'ipotesi di un operaio di rampa che munito di un cacciavite o altra arma impropria si infili nella fila dei pax a valle del gate e salga a bordo e di lì ecc.. ecc...
La questione attiene alla selezione del personale di rampa, i precedenti, il loro controllo periodico, il tipo di badge che portano addosso, a quali zone sono autorizzati ad accedere, come fa ad avere un attrezzo pericoloso sottobordo ed un sacco di altre cose che ometto di citare perché comunque sono riservate.
Il rampista o chi per esso dovrebbe poi togliersi la divisa e indossare abiti civili, insomma una serie di cose improbabili. Il che non vuol dire che sia impossibile tant'è che un basista interno è stato alla base di molti attentati. Ma è un problema da risolvere con l'intelligence prima, perché dopo risulta quasi impossibile anche perché in teoria dovrebbe vigere un controllo reciproco del personale abilitato sottobordo.
Ma con il caso in questione mi pare c'entri poco
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da air.surfer » 22 maggio 2019, 19:57

sardinian aviator ha scritto: Il che non vuol dire che sia impossibile ...
Grazie. Mi hai risposto.
sardinian aviator ha scritto:Ma è un problema da risolvere con l'intelligence prima...
Si. Potremmo chiamare l'MI5 ad ogni imbarco.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da willy73 » 22 maggio 2019, 20:05

Diciamo la verità, è vero che tutti i passeggeri sono controllati, ma ha ragione Air. Surfer, non è una cosa normale... Tutte le carte di imbarco andrebbero controllate all'ingresso dell'aeromobile e sappiamo tutti perché spesso non si fa, il tempo per il turn around è minimo e l'aereo non può partire in ritardo per aspettare tutti i beoti che ci mettono mezzora per ritrovarla (anche se l'avevano fatta vedere 2 minuti prima al gate :mrgreen: ) senza contare che proprio per i tempi minimi il crew è impegnato a fare mille altre cose necessarie per la partenza

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6784
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Lampo 13 » 22 maggio 2019, 20:09

Il vero problema è che salire su un aereo non è così necessario per fare un attentato disastroso.
Immaginate questo scenario:
sono un terrorista che vuole fare una strage, prendo un bel valigione, ci metto dentro 20 kg di TNT, chiodi, dadi, pezzi di vetro e quant'altro, vado in aeroporto, uno grande, ad agosto, quando ci sono le partenze per le vacanze, nessuno mi controlla quando entro nella hall, vado nei pressi di un banco accettazione dove c'è una bella fila di persone, o mi metto in fila PRIMA dei controlli di sicurezza, dove ci sono assiepate decine e decine di passeggeri e faccio esplodere la valigia. Semplice, senza il rischio di essere intercettato prima, se non per causa di un lavoro di intelligence, e faccio svariate decine di vittime senza dover fare chissà quale lavoro di preparazione, col rischio di essere scoperto, per salire a bordo di un aereo. O, più efficacemente, vado in una stazione ferroviaria in un giorno di punta, o all'ingresso di uno stadio per una partita importante, o alla fila per entrare ad un concerto di un gruppo famoso... insomma, dovunque c'è molta folla e, quindi, molte potenziali vittime...
Quando sono a bordo non penso mai al rischio di un attentato, quando c'è folla ci penso invece.
Gli aeroplani non sono più dirottabili, non è più tempo di azioni tipo undici settembre, ora il pericolo viene dalla associazione tra un cane sciolto felice di suicidarsi ed un grande assembramento di gente. Contro queste nuove tattiche, già adottate nel recente passato, l'unica protezione sono i servizi che, almeno in Italia, lavorano bene.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12081
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da AirGek » 22 maggio 2019, 20:23

air.surfer ha scritto:
AirGek ha scritto:Un bagagista non ha carta d’imbarco.
Quella che non controllate al momento dell'imbarco sull'aereo dici?
Qui si è trattato di un controllo parziale non di un mancato controllo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12081
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da AirGek » 22 maggio 2019, 20:26

willy73 ha scritto:il tempo per il turn around è minimo e l'aereo non può partire in ritardo per aspettare tutti i beoti che ci mettono mezzora per ritrovarla (anche se l'avevano fatta vedere 2 minuti prima al gate :mrgreen: ) senza contare che proprio per i tempi minimi il crew è impegnato a fare mille altre cose necessarie per la partenza
Non è così, per la safety si perdono anche gli slot credimi.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da air.surfer » 22 maggio 2019, 20:33

AirGek ha scritto: Qui si è trattato di un controllo parziale non di un mancato controllo.
Non ci hai ancora detto che cosa prevedono le procedure della tua compagnia per quanto riguarda il cabin crew al momento dell'imbarco.

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Inoz » 22 maggio 2019, 21:17

sardinian aviator ha scritto: Punto tre: da lì in poi sta al pax non sbagliare bus o aereo e se ha dubbi DEVE chiedere.
Punto quattro: in un vecchio testo di diritto c'è scritto che lo Stato non può farsi paladino di ogni imbecille (con rispetto parlando) il che vuol dire che un minimo di attenzione ce la deve mettere il cittadino che non deve essere inseguito con la carta igienica in mano da un addetto ogni volta che sale su un aereo. Se sbaglio autobus, voglio dire, e faccio una sceneggiata del genere, mi arrestano ma prima me le danno di santa ragione.
Permettimi di dissentire. Non stiamo parlando di uno che a Chilivani sbaglia binario e si ritrova a Sassari anziché a Olbia.

Come ho detto non mi preoccupa il mancato conteggio del pax in piú ma di quello in meno, che potrebbe essere uno svitato aspirante suicida che prende il primo autoveicolo aperto sul piazzale e si lancia verso una scala, una cisterna o altro, combinando un bel casino. Un pax in giro nel piazzale NON CI DEVE essere e quindi devo guidarlo a prendere il giusto bus e il giusto aereo e sincerarmi che sia salito a bordo.
Se nonostante tutti gli accorgimenti presi il pax va in un posto sbagliato, il sistema é ( o era) strutturato per risolvere il problema, purché tutti facciano la loro parte. Se per fretta, prassi o comodità qualche check viene saltato (e questo accade come da più riscontrato) ecco che si crea la falla nel sistema e accadono le cagate.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4757
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Valerio Ricciardi » 22 maggio 2019, 21:48

Inoz ha scritto: non mi preoccupa il mancato conteggio del pax in piu' ma di quello in meno, che potrebbe essere uno svitato aspirante suicida che prende il primo autoveicolo aperto sul piazzale e si lancia verso una scala, una cisterna o altro, combinando un bel casino. Un pax in giro nel piazzale NON CI DEVE essere e quindi devo guidarlo a prendere il giusto bus e il giusto aereo e sincerarmi che sia salito a bordo.
Beh, questo certamente si, non fa una grinza.

Se non mi si presenta a bordo e risulta aver effettuato un check in prima della chiusura del gate, vuol dire che c'è in giro disperso un tipo che sino ad evidenza contraria non so chi è che vuole.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12081
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da AirGek » 22 maggio 2019, 22:09

air.surfer ha scritto:
AirGek ha scritto: Qui si è trattato di un controllo parziale non di un mancato controllo.
Non ci hai ancora detto che cosa prevedono le procedure della tua compagnia per quanto riguarda il cabin crew al momento dell'imbarco.
Quello che viene fatto a bordo l’ho detto raccontando proprio un episodio capitatomi personalmente ma leggi e capisci solo quello che vuoi tu.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da willy73 » 22 maggio 2019, 23:38

Lampo 13 ha scritto:Il vero problema è che salire su un aereo non è così necessario per fare un attentato disastroso.
Immaginate questo scenario:
sono un terrorista che vuole fare una strage, prendo un bel valigione, ci metto dentro 20 kg di TNT, chiodi, dadi, pezzi di vetro e quant'altro, vado in aeroporto, uno grande, ad agosto, quando ci sono le partenze per le vacanze, nessuno mi controlla quando entro nella hall, vado nei pressi di un banco accettazione dove c'è una bella fila di persone, o mi metto in fila PRIMA dei controlli di sicurezza, dove ci sono assiepate decine e decine di passeggeri e faccio esplodere la valigia. Semplice, senza il rischio di essere intercettato prima, se non per causa di un lavoro di intelligence, e faccio svariate decine di vittime senza dover fare chissà quale lavoro di preparazione, col rischio di essere scoperto, per salire a bordo di un aereo. O, più efficacemente, vado in una stazione ferroviaria in un giorno di punta, o all'ingresso di uno stadio per una partita importante, o alla fila per entrare ad un concerto di un gruppo famoso... insomma, dovunque c'è molta folla e, quindi, molte potenziali vittime...
Quando sono a bordo non penso mai al rischio di un attentato, quando c'è folla ci penso invece.
Gli aeroplani non sono più dirottabili, non è più tempo di azioni tipo undici settembre, ora il pericolo viene dalla associazione tra un cane sciolto felice di suicidarsi ed un grande assembramento di gente. Contro queste nuove tattiche, già adottate nel recente passato, l'unica protezione sono i servizi che, almeno in Italia, lavorano bene.
Mi rendo conto che è assurdo ma quello che dici tu crea meno terrore che far cadere un aereo o far saltare un vagone della metro, forse perché sono luoghi chiusi da dove non si può scappare
E il primo interesse di un terrorista non è quanti morti fa, ma quanto terrore crea nella popolazione

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6784
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Lampo 13 » 23 maggio 2019, 6:32

willy73 ha scritto: Mi rendo conto che è assurdo ma quello che dici tu crea meno terrore che far cadere un aereo o far saltare un vagone della metro, forse perché sono luoghi chiusi da dove non si può scappare
E il primo interesse di un terrorista non è quanti morti fa, ma quanto terrore crea nella popolazione
Eppure è questa la strada che hanno preso, cani sciolti con un addestramento fatto su internet, un po' d'esplosivo o, al limite, un furgone lanciato sulla folla, ed ottengono risultati. Quello che terrorizza la gente non è il luogo chiuso ma la ripetizione continua degli attentati, il livello di stress mantenuto costantemente alto, il doversi guardare costantemente attorno sospettando di chiunque.
Personalmente mi tocca poco, ormai evito Paesi "pericolosi" per gli occidentali (non sopporterei di essere rapito, meglio morire in una esplosione) e la paura degli attentati non la provo, se si va a vedere il numero dei morti in Europa, in 15 anni (2004-2018) sono stati 606, una media di 40 ogni anno su una popolazione di circa 740 milioni di persone. Per dare una idea di cosa si parla, i morti annuali per fulmini in Europa sono circa 100, quelli per incidenti stradali sono 120.000, i morti per infarto e ictus sono 1.100.000, quelli per tumore sono 1.300.000, eppure non ci rifugiamo in casa quando piove, continuiamo a girare in automobile e ce ne freghiamo di mangiare male fumandoci magari una sigaretta dopo pranzo.
La paura, come sempre, si basa molto più sulla irrazionalità delle persone che sulla ferocia degli assassini, hanno fatto passare una legge per far armare i cittadini nel momento in cui il numero di morti per crimini è al suo minimo storico, 14 uccisi in rapine e furti in un anno, eppure la gente ha paura di questo e non dei morti, certamente di più, che saranno causati da incidenti con le armi che stanno acquistando. Valla a capire la gente...

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3563
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da spiridione » 23 maggio 2019, 7:52

sardinian aviator ha scritto:Entro in questo dibattito, per me doloroso, visto che per un fatto analogo mi scontrai con la mia amministrazione e da lì cominciò una serie di problemi che non sto a riportare ma che dopo qualche mese mi indussero a fare domanda di pensione.
Intanto diciamo che se all'arrivo dopo la sceneggiata in "limba" il vettore avesse garantito il ritorno a Cagliari col primo volo di linea pagandogli il biglietto e con tante scuse, la questione non sarebbe finita sui giornali e noi ora parleremmo d'altro.
Punto due: in genere ormai la carta di imbarco si scarica sul cellulare e quindi esiste al gate un lettore ottico che diventa verde se tutto è in regola. Quindi eliminerei le responsabilità dell'addetto che è tenuto solo a controllare se appunto la luce diventa verde e che il nome sul documento corrisponda a quello accettato, che in qualche modo dovrebbe comparirgli da qualche parte. Per me peraltro è passato nel gate giusto, altrimenti la luce restava rossa.
Punto tre: da lì in poi sta al pax non sbagliare bus o aereo e se ha dubbi DEVE chiedere.
Punto quattro: in un vecchio testo di diritto c'è scritto che lo Stato non può farsi paladino di ogni imbecille (con rispetto parlando) il che vuol dire che un minimo di attenzione ce la deve mettere il cittadino che non deve essere inseguito con la carta igienica in mano da un addetto ogni volta che sale su un aereo. Se sbaglio autobus, voglio dire, e faccio una sceneggiata del genere, mi arrestano ma prima me le danno di santa ragione.
Punto cinque: a bordo in genere mi chiedono di esibire quello che resta del cartaceo o il cellulare, ma più che altro per assegnarmi il posto. Raramente ormai sono stato contato, specie se non ci sono contestazioni sui posti.
Problemi di safety o di security non mi pare ce ne siano stati, né potevano esserci visto che il pax e il suo eventuale bagaglio erano stati controllati.
In conclusione: eventi del genere possono accadere, magari ha solo sbagliato fila mentre era immerso nell'ascolto dei Gun's & Roses, magari due bus erano affiancati e l'addetto era girato dall'altra parte e lui è salito su quello sbagliato, magari entrambe le cose. Ripeto può accadere, è già accaduto ed accadrà ancora, ma ciò non giustifica un can can del genere, e soprattutto non si può scaricare la responsabilità sul personale di terra e/o di bordo.
Questa almeno è la mia opinione sulla base di quello che ho letto e di quel poco che so.
Quoto in toto.
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11316
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da flyingbrandon » 23 maggio 2019, 8:36

Valerio Ricciardi ha scritto:
Inoz ha scritto: non mi preoccupa il mancato conteggio del pax in piu' ma di quello in meno, che potrebbe essere uno svitato aspirante suicida che prende il primo autoveicolo aperto sul piazzale e si lancia verso una scala, una cisterna o altro, combinando un bel casino. Un pax in giro nel piazzale NON CI DEVE essere e quindi devo guidarlo a prendere il giusto bus e il giusto aereo e sincerarmi che sia salito a bordo.
Beh, questo certamente si, non fa una grinza.

Se non mi si presenta a bordo e risulta aver effettuato un check in prima della chiusura del gate, vuol dire che c'è in giro disperso un tipo che sino ad evidenza contraria non so chi è che vuole.
L’aver fatto il check in non è significativo di averlo a bordo...di solito si presentano poi ad aereo partito perchè stavano facendo spese al dutyfree. Oggi , il check in ha ancora meno valore perché lo puoi fare OnLine il giorno prima e non essere proprio andato all’aeroporto. Quello che intendeva INOZ, penso si riferisse al fatto che hai passato il gate e quindi rientri nel conteggio. In AZ , da parecchi anni ormai, non è più obbligatorio contare i passeggeri a bordo...questo viene fatto solo ed esclusivamente se emergono dei problemi. Quando hanno tolto il conteggio a bordo si era tutti abbastanza restii....visto che ci appariva come qualcosa di “fondamentale “...ma ci è stato spiegato che ormai i gate erano stati “certificati” , probabilmente attraverso l’introduzione del gate automatizzato, a contare i passeggeri e quella procedura di conteggio “manuale” non si doveva più fare. È invece necessario verificare il possesso della carta d’imbarco, da manuale operativo, ma, e anche questo è emerso non troppo tempo fa, non è richiesto nessun controllo di “dati”...perchè gia fatti al gate. E’ gia successo che qualcuno abbia cannato aeromobile....ma il posto già occupato o l’aver sentito la destinazione ha fatto emergere il problema e il passeggero è stato sbarcato e riportato al suo volo. Non intravedo nessun problema di security ,se non quello espresso ,che se questo dovesse accorgersene in volo e fare casino, potrebbe diventarlo. Non hai una persona armata a bordo ma semplicemente una persona che poteva stare a bordo dell’aereo ma ...su un altro. Non intravedo neanche un problema di persona che scappi nei piazzale e si nasconde, con premeditazione, perchè , a priori, non puoi sapere se quel giorno durante l’imbarco è presente il personale che sta guardando o meno. Negli anni c’è stato un alleggerimento dell’ultima fase di controlli, sotto bordo, perchè il traffico di persone e voli è aumentato in modo significativo e sono state introdotte tecnologie a monte, per evitare diversi errori umani...come al solito questo non significa che non possa accadere l’errore , come in questo caso, però visto il numero di persone imbarcate , con successo, quotidianamente, direi che non rappresenta in alcun modo un pericolo. Quello lì...prima di incazzarsi con il mondo, dovrebbe rendersi conto che il primo a commettere un errore e perpetrarlo nonostante gli annunci e il posto occupato è proprio lui. E’ stato anche l’unico a commettere quell’errore....e anche questo è abbastanza significativo. Sicuramente c’è stato un errore o un controllo , a bordo, che ha avuto una mancanza...ma capita , durante l’imbarco, che l’av sulla porta dia una mano ad un passeggero ed è possibile che sia sfuggito proprio lui. Poi, per carità, per me possono mettere pure un tornello sulla scala per una seconda verifica....tornare al conteggio manuale o altro per far sì che ciò non succeda...ma non trovo la notizia cosi “preoccupante”...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da sardinian aviator » 23 maggio 2019, 9:13

flyingbrandon ha scritto: L’aver fatto il check in non è significativo di averlo a bordo...di solito si presentano poi ad aereo partito perchè stavano facendo spese al dutyfree. Oggi , il check in ha ancora meno valore perché lo puoi fare OnLine il giorno prima e non essere proprio andato all’aeroporto. Quello che intendeva INOZ, penso si riferisse al fatto che hai passato il gate e quindi rientri nel conteggio. In AZ , da parecchi anni ormai, non è più obbligatorio contare i passeggeri a bordo...questo viene fatto solo ed esclusivamente se emergono dei problemi. Quando hanno tolto il conteggio a bordo si era tutti abbastanza restii....visto che ci appariva come qualcosa di “fondamentale “...ma ci è stato spiegato che ormai i gate erano stati “certificati” , probabilmente attraverso l’introduzione del gate automatizzato, a contare i passeggeri e quella procedura di conteggio “manuale” non si doveva più fare. È invece necessario verificare il possesso della carta d’imbarco, da manuale operativo, ma, e anche questo è emerso non troppo tempo fa, non è richiesto nessun controllo di “dati”...perchè gia fatti al gate. E’ gia successo che qualcuno abbia cannato aeromobile....ma il posto già occupato o l’aver sentito la destinazione ha fatto emergere il problema e il passeggero è stato sbarcato e riportato al suo volo. Non intravedo nessun problema di security ,se non quello espresso ,che se questo dovesse accorgersene in volo e fare casino, potrebbe diventarlo. Non hai una persona armata a bordo ma semplicemente una persona che poteva stare a bordo dell’aereo ma ...su un altro. Non intravedo neanche un problema di persona che scappi nei piazzale e si nasconde, con premeditazione, perchè , a priori, non puoi sapere se quel giorno durante l’imbarco è presente il personale che sta guardando o meno. Negli anni c’è stato un alleggerimento dell’ultima fase di controlli, sotto bordo, perchè il traffico di persone e voli è aumentato in modo significativo e sono state introdotte tecnologie a monte, per evitare diversi errori umani...come al solito questo non significa che non possa accadere l’errore , come in questo caso, però visto il numero di persone imbarcate , con successo, quotidianamente, direi che non rappresenta in alcun modo un pericolo. Quello lì...prima di incazzarsi con il mondo, dovrebbe rendersi conto che il primo a commettere un errore e perpetrarlo nonostante gli annunci e il posto occupato è proprio lui. E’ stato anche l’unico a commettere quell’errore....e anche questo è abbastanza significativo. Sicuramente c’è stato un errore o un controllo , a bordo, che ha avuto una mancanza...ma capita , durante l’imbarco, che l’av sulla porta dia una mano ad un passeggero ed è possibile che sia sfuggito proprio lui. Poi, per carità, per me possono mettere pure un tornello sulla scala per una seconda verifica....tornare al conteggio manuale o altro per far sì che ciò non succeda...ma non trovo la notizia cosi “preoccupante”...
Ciao!
Con la rima.... quoto in toto
...e vorrei anche aggiungere qualcosina sulle psicosi... del terrorismo, oggi dei droni ecc... Brandon, che è più bravo di me, sicuramente saprà descrivere cos'è una psicosi.

E vorrei anche aggiungere che, in soldoni, l'obiettivo dei controlli di sicurezza aeroportuali è impedire che a bordo di un aereo venga introdotto qualcosa (attenzione, qualcosa, non qualcuno) di potenzialmente pericoloso, armi, oggetti appuntiti, liquidi esplosivi ecc... Questo è il compito di tutto l'ambaradam civile. Poi davanti a un potenziale attacco di tipo "militare" occorre una risposta e/o una prevenzione militari, non certo un addetto al gate o una GPG ai raggi X. Questo almeno era il succo del discorso quando facevo l'istruttore di security, non so se le cose siano cambiate. A monte si chiama intelligence, a valle NOCS.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da air.surfer » 23 maggio 2019, 9:35

flyingbrandon ha scritto: È invece necessario verificare il possesso della carta d’imbarco, da manuale operativo, ma, e anche questo è emerso non troppo tempo fa, non è richiesto nessun controllo di “dati”...perchè gia fatti al gate.
Magari sta scritto nel capitolo Security dove magari si parla di valid boarding pass....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11316
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da flyingbrandon » 23 maggio 2019, 18:43

air.surfer ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: È invece necessario verificare il possesso della carta d’imbarco, da manuale operativo, ma, e anche questo è emerso non troppo tempo fa, non è richiesto nessun controllo di “dati”...perchè gia fatti al gate.
Magari sta scritto nel capitolo Security dove magari si parla di valid boarding pass....

No...sta scritto nelle Operations, capitolo 8. Sono andato a controllare anche nel capitolo Security e non c’è....c’è solo un allegato ma parla di Operator, e parla del controllo dei documenti di viaggio con check del documento...e questo si riferisce al Gate.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5856
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da sigmet » 23 maggio 2019, 19:52

Controllo documenti o no una discordanza tra il numero dei pax previsti e quelli realmente a bordo e' un problema di safety e di security tanto che la IATA dice:

If there are passenger discrepancies (minus or plus), they must be resolved prior to closing the aircraft door.
(a) Make every attempt to locate missing passengers and obtain visual proof of boarding and documents if they are located on the aircraft.
(b) Apply operating airline procedures and government regulations with respect to the removal of checked baggage of passengers who check-in but fail to board.
(c) Notify crew and load controller of any last minute changes to passenger and/or baggage load.
flyingbrandon ha scritto:
No...sta scritto nelle Operations, capitolo 8. Sono andato a controllare anche nel capitolo Security e non c’è....c’è solo un allegato ma parla di Operator, e parla del controllo dei documenti di viaggio con check del documento...e questo si riferisce al Gate.
Ciao!
Cap. 8.2 :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Learjet45
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 febbraio 2019, 18:28

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Learjet45 » 25 maggio 2019, 13:44

AirGek ha scritto:Chiunque no, comunque qualcuno che era passato dai controlli di sicurezza dell’aeroporto se la metti in termini di safety.
Se per sicurezza si intende soltanto "evitare atti terroristici" allora sono d'accordo, ma la sicurezza non è soltanto prevenire atti criminali.

Una singola persona fuori posto non dovrebbe creare problemi con il W&B, ma se succede a diverse persone forse sì.

È ovvio che si tratta di una situazione improbabile, ma dobbiamo ricordarci che infatti gli incidenti aerei avvengono solitamente per una serie di cause improbabili... quindi la prevenzione di incidenti aerei consiste proprio nell'evitare con tutti i mezzi possibili che anche le cose improbabili possano accadere.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4757
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da Valerio Ricciardi » 25 maggio 2019, 21:05

sigmet ha scritto:Controllo documenti o no una discordanza tra il numero dei pax previsti e quelli realmente a bordo e' un problema di safety e di security
Io nulla so in dettaglio dei regolamenti e e delle norme universalmente accettate in merito, ovviamente - e mi affido con fiducia a quel che scrive chi ne sa - ma la logica suggerisce esattamente questo.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
barth
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 234
Iscritto il: 25 gennaio 2012, 21:32

Re: Passeggero sbaglia aereo

Messaggio da barth » 4 giugno 2019, 15:22

Ma perche' controllare e numerare tutta la cabina con il contapersone quando tutti i posti sono occupati?

Mi sono spesso alzato a controllare e non mi e'sembrato di vedere posti mancanti, o se c'erano non era meglio considerare solo i posti mancanti?

Rispondi