Composizione equipaggi

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Composizione equipaggi

Messaggio da brigidino » 12 giugno 2019, 17:50

Ciao a tutti, cercherò di essere il più chiaro possibile nella domanda.

Con l'avvento dei nuovi narrow body a lunga percorrenza vedi il 321LR (ma all'orizzonte ci sarebbe anche un XLR), mi chiedevo come fosse la composizione degli equipaggi.

Immaginiamo un Parigi-Boston , come sarà composto l'equipaggio? 2 piloti e 6 assistenti? C'è bisogno di un rest per l'equipaggio e quindi di un suo cambio? Su voli tipo MXP-JFK ho visto il cambio del crew, immagino succeda lo stesso nel cockpit.

Non penso che su un 321 riescano a ricavare cuccette, fra serbatoi aggiuntivi e altre tecnologie immagino lo spazio sia sfruttato al massimo.

Insomma fra un po' arriveranno a 10 ore di volo, ma dove la mettono tutta questa gente? Magari hai la macchina che riesce ma non riescia a rientrare nelle norme di rotazione equipaggio perchè non sai dove metterlo, solo il catering richiede diversi galley e un 321 porta circa 220 persone.

Oppure dovranno fare tipo la compagnie che offre solo business class ? (e quindi ricavare spazio)

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6743
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da Lampo 13 » 12 giugno 2019, 19:40

brigidino ha scritto:Ciao a tutti, cercherò di essere il più chiaro possibile nella domanda.

Con l'avvento dei nuovi narrow body a lunga percorrenza vedi il 321LR (ma all'orizzonte ci sarebbe anche un XLR), mi chiedevo come fosse la composizione degli equipaggi.

Immaginiamo un Parigi-Boston , come sarà composto l'equipaggio? 2 piloti e 6 assistenti? C'è bisogno di un rest per l'equipaggio e quindi di un suo cambio? Su voli tipo MXP-JFK ho visto il cambio del crew, immagino succeda lo stesso nel cockpit.

Non penso che su un 321 riescano a ricavare cuccette, fra serbatoi aggiuntivi e altre tecnologie immagino lo spazio sia sfruttato al massimo.

Insomma fra un po' arriveranno a 10 ore di volo, ma dove la mettono tutta questa gente? Magari hai la macchina che riesce ma non riescia a rientrare nelle norme di rotazione equipaggio perchè non sai dove metterlo, solo il catering richiede diversi galley e un 321 porta circa 220 persone.

Oppure dovranno fare tipo la compagnie che offre solo business class ? (e quindi ricavare spazio)
Mi pare di ricordare che il tempo di volo limite per un equipaggio minimo (Cpt + 1°Uff) sia di 8 ore e 13 di servizio, noi ci andavamo da Roma a New York. Con un 1°Uff in più non hai problemi a farne 10 di ore di volo. Per il riposo vengono riservate delle poltrone in cabina. Per l'equipaggio di cabina c'è un numero minimo che deve essere sempre presente e che dipende dalle caratteristiche della macchina, basta avere un equipaggio pari al doppio di quel numero, ma con 13 ore di servizio una Parigi Boston la fai tranquillamente. Il catering, poi, non è obbligatorio...

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da brigidino » 13 giugno 2019, 9:33

Beh se per questo neanche i bagagli , così possono fare tutto serbatoio e fare doppio giro del mondo senza scalo.

Mi chiedevo la sostenibilità commerciale di tale operazione, ci sono dei limiti normativi e tecnici che un single aisle dovrebbe raggiungere facilmente sulle tratte più comuni quali le transatlantiche

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da willy73 » 13 giugno 2019, 9:56

brigidino ha scritto:Beh se per questo neanche i bagagli , così possono fare tutto serbatoio e fare doppio giro del mondo senza scalo.

Mi chiedevo la sostenibilità commerciale di tale operazione, ci sono dei limiti normativi e tecnici che un single aisle dovrebbe raggiungere facilmente sulle tratte più comuni quali le transatlantiche
C'è già da anni un volo così:
è il London City - NY di BA operato con un A 318 (per i limiti di LCY) in configurazione tutta business (32 posti).
L'ho preso una volta, la figata è che puoi fare check in sino a 20 minuti prima e durante il rifornimento a Shannon fai l'immigrazione USA, quindi quando attera a NY è considerato come volo nazionale e non c'è dogana né controllo immigrazione!
https://www.britishairways.com/it-it/in ... ondon-city

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da brigidino » 13 giugno 2019, 11:34

lo faceva anche l'air europe con un 319 ACJ da roma a ny, però come vedi si tratta di voli con poca gente a bordo e di conseguenza l'aereo diventa grande.
Non capisco dove vogliono arrivare con i 321 con 200/230 passeggeri, possono volare lontani ma con tante limitazioni, sia passeggeri che equipaggio sarebbo molto sacrificati.


Personalmente sto accettando il bagaglio a mano anche su i voli intercontinentali , ho già provato e mi ripeterò a settembre.

Non so se riuscirei a rinunciare al catering, fondamentalmente lo trovo un passatempo e aiuta molto, non si tratta solo di magna e bevi.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6743
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da Lampo 13 » 13 giugno 2019, 11:58

brigidino ha scritto: Non capisco dove vogliono arrivare con i 321 con 200/230 passeggeri, possono volare lontani ma con tante limitazioni, sia passeggeri che equipaggio sarebbero molto sacrificati.
Vogliono arrivare ai biglietti long range da 200 euro a/r e la gente ti dirà:
"Chissenefrega dell'equipaggio, sono pagati per questo, e a me di stare
scomodo per 8 ore va bene se pago poco!"
Come è già successo sul medio raggio.

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da brigidino » 13 giugno 2019, 14:30

Lampo 13 ha scritto:
brigidino ha scritto: Non capisco dove vogliono arrivare con i 321 con 200/230 passeggeri, possono volare lontani ma con tante limitazioni, sia passeggeri che equipaggio sarebbero molto sacrificati.
Vogliono arrivare ai biglietti long range da 200 euro a/r e la gente ti dirà:
"Chissenefrega dell'equipaggio, sono pagati per questo, e a me di stare
scomodo per 8 ore va bene se pago poco!"
Come è già successo sul medio raggio.

Ultimamente sto spendendo fra le 350 e le 400 euro con partenza da FLR per gli stati uniti.

Per me che parto da Firenze la trovo una cifra molto accettabile, in più mi gonfio di cognacchini durante il viaggio.

C'era un air-europa da MXP a 260 euro ma non l'ho preso anche se siamo in 3, c'erano 350 euro di diffenza ma ne avrei vanificati la metà in macchina oltre la menata del viaggio fino alla svizzera (quasi).

Ho visto lowcost come la norwegian più care di skyteam , magari sono competitive solo ne caso di voli diretti.

Qualora il biglietto costasse 200 come regola e non quando un algoritmo contorto te lo caccia fuori sarebbe un esperienza da provare.

Il mio record con un 320 è stato un pisa doha con la qatar, 6 ore di volo , ma con un pitch elevato e servizi di prim'ordine , non so se ne farei 9 in modalità ryanair

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15584
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da JT8D » 17 giugno 2019, 22:12

brigidino ha scritto:Non capisco dove vogliono arrivare con i 321 con 200/230 passeggeri, possono volare lontani ma con tante limitazioni, sia passeggeri che equipaggio sarebbo molto sacrificati.
La tendenza invece è proprio quella, almeno per Airbus, che punta ancora di più su questo segmento, quello dei single-aisle a lungo raggio:

https://www.md80.it/2019/06/17/airbus-lancia-la321xlr/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Composizione equipaggi

Messaggio da brigidino » 18 giugno 2019, 10:34

Boeing ci è arrivata 30 anni prima col 757 , ma non ne vedo così tanti in giro nonostante gli etops di 180.

E' vero oggi magari il 757 è sconveniente, questo oggi però, 25 anni fa però la redditività era paragonabile al 321 xlr , tranne la iceland air le compagnie europee non se lo sono filato proprio.

Sul mercato euro-usa trovo difficile che qualcuno apra tratte tipo bologna-charlotte o tolosa-austin, i centri nevralgici sono sempre gli stessi. Oggi sì si può volare con un 737 da cork a manchester nel massacchussets ma sembra più il cercare di un unire due continenti in 2 punti a caso. Difficile che uno da dublino per andare a boston userà questa tratta.

Magari sul mercato asiatico può avere la sua utilità, ma faccio fatica a immginare easyjet che ti propone pisa-albany a 100 euro e ritorno

Rispondi