Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 12 settembre 2019, 18:09

Dylan666 ha scritto:
tartan ha scritto:
Dylan666 ha scritto:
tartan ha scritto:L'aereo Magari mette paura a pochi,
la percentuale degli aerofobici è quantificabile intorno al 50%
https://it.wikipedia.org/wiki/Aerofobia

Alla faccia dei pochi :mrgreen:
IL 50 % di che?
Non vorrei sbagliare eh, ma credo si riferisca alla popolazione umana, anche se in effetti si potrebbe pensare a quella delle lontre americane.. :salute:
Può essere:
il 50% della popolazione umana (difficilino, no?)
il 50% degli intervistati (chi e come ha fatto il "panel")
il 50% dei viaggiatori (come hanno acquisito tale dato?)
il 50% degli italiani (vedi sopra)
il 50% di quelli che non hanno risposto a cavolo perché non vogliono far sapere i cavoli loro...
Le solite statistiche a pene di segugio buone per Novella 2000...

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 12 settembre 2019, 18:23

Ma dai, siete troppo complicati suvvia :lol:
Avranno fatto uno straccio di statistica per affermare ciò, .e che diamine.Sennò dobbiamo anche sapere ora, minuti, secondi e decimi dell'intervista, che giorno era, il livello di co2 dell'aria,la situazione delle maree, sesso, religione e partito politico ecc ecc..Dai, diciamo che "secondo una statistica scritta da pinco pallino, il 50% ha paura di volare".
Piuttosto io credo che ci siano molte più persone che hanno paura rispetto a quelle che lo ammettono :wink:

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 12 settembre 2019, 19:32

Dylan666 ha scritto:Ma dai, siete troppo complicati suvvia :lol:
Avranno fatto uno straccio di statistica per affermare ciò, .e che diamine.Sennò dobbiamo anche sapere ora, minuti, secondi e decimi dell'intervista, che giorno era, il livello di co2 dell'aria,la situazione delle maree, sesso, religione e partito politico ecc ecc..Dai, diciamo che "secondo una statistica scritta da pinco pallino, il 50% ha paura di volare".
Piuttosto io credo che ci siano molte più persone che hanno paura rispetto a quelle che lo ammettono :wink:
Mah! Io continuo a viaggiare spesso, ho iniziato a 5 anni e quindi sono 57 anni che volo e non ho visto tutta questa paura nei passeggeri. Alcuni casi, anche incredibili, un certo timore generalizzato quando c'è turbolenza, ma mediamente vedo passeggeri tranquilli, che dormono, chiacchierano, sentono musica, leggono, provano a rimorchiare, fanno video giochi, guardano film, mangiano, bevono... insomma, normali e tranquille attività, come è logico che sia.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da flyingbrandon » 12 settembre 2019, 21:06

Dylan666 ha scritto:Ma dai, siete troppo complicati suvvia :lol:
Avranno fatto uno straccio di statistica per affermare ciò, .e che diamine.Sennò dobbiamo anche sapere ora, minuti, secondi e decimi dell'intervista, che giorno era, il livello di co2 dell'aria,la situazione delle maree, sesso, religione e partito politico ecc ecc..Dai, diciamo che "secondo una statistica scritta da pinco pallino, il 50% ha paura di volare".
Piuttosto io credo che ci siano molte più persone che hanno paura rispetto a quelle che lo ammettono :wink:
Concordo con Lampo...e di passeggeri ne vedo parecchi ogni giorno. Chi ha paura lo vedo da come sale la scaletta...senza che debba ammettere qualcosa.... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da tartan » 12 settembre 2019, 21:43

Due o tre giorni fa mi è capitato di vedere in tv un cartello che forniva le percentuali di chi produce + CO2 nell'atmosfera. Credo fosse la RAI. Si diceva che l'aereo è quello che produce più CO2 di qualunque altro mezzo di trasporto e si attestava che un aereo produce il 29% (a braccia, non ricordo il valore esatto), un passeggero in macchina o,5 un passeggero in treno 0,3 un passeggero in autobus 0, 35 (tutti valoriinventati da me perchè non ricordo i valori esatti e se qualcuno li ritrova meglio. Quello che mi ha colpito è che per l'aereo si parlava di volo, metre per gli altri si parlava di una persona. Cosa ne pensate?
Sparare numeri a casaccio sembra che sia la nuova moda odierna.
Quando si vuole dimostrare qualcosa i termini di paragone devono essere congruenti e precisi, altrimenti sono solo chiacchiere da bar, che si possono pure fare, mica dico di no!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 14 settembre 2019, 10:49

tartan ha scritto:
12 settembre 2019, 21:43
Due o tre giorni fa mi è capitato di vedere in tv un cartello che forniva le percentuali di chi produce + CO2 nell'atmosfera. Credo fosse la RAI. Si diceva che l'aereo è quello che produce più CO2 di qualunque altro mezzo di trasporto e si attestava che un aereo produce il 29% (a braccia, non ricordo il valore esatto), un passeggero in macchina 0,5 un passeggero in treno 0,3 un passeggero in autobus 0,35 (tutti valori inventati da me perchè non ricordo i valori esatti e se qualcuno li ritrova meglio. Quello che mi ha colpito è che per l'aereo si parlava di volo, mentre per gli altri si parlava di una persona. Cosa ne pensate?
Sparare numeri a casaccio sembra che sia la nuova moda odierna.
Quando si vuole dimostrare qualcosa i termini di paragone devono essere congruenti e precisi, altrimenti sono solo chiacchiere da bar, che si possono pure fare, mica dico di no!
Quindi un aereo con 200 passeggeri ne produrrebbe 0,145 a passeggero... molto meno dell'auto e la metà del treno e del bus...
I soliti articoli scritti con i piedi in cui mescolano mele e patate!

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 14 settembre 2019, 11:23

flyingbrandon ha scritto:
12 settembre 2019, 21:06
Concordo con Lampo...e di passeggeri ne vedo parecchi ogni giorno. Chi ha paura lo vedo da come sale la scaletta...senza che debba ammettere qualcosa.... :D
Ciao!
Aspetta, io intendevo che c'è gente che ha paura di volare, non lo ammette e alla scaletta neanche si avvicina perchè prende i traghetti! :)

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da fabrizio66 » 14 settembre 2019, 13:57

Lampo 13 ha scritto:
12 settembre 2019, 13:34
Non credo. Se il segnale è acceso e tu non ti leghi, forse la compagnia assicuratrice può cercare di non pagare, o pagare di meno, se il segnale è spento l'assicurazione deve pagare.
L'assicurazione potrebbe dirti due cose:
non ti sei cinturato mentre era acceso il segnale, per cui ti sei fatto male volando in aria, la colpa è la tua e io non ti pago
oppure
non ti sei cinturato mentre era acceso il segnale, ti sei fatto male, io non posso escludere che se ti fossi cinturato non ti saresti fatto male, per cui hai concorso al tuo danno ti rimorso un tot di meno.

in entrambi i casi l assicurazione ha buone ragioni per non pagare, vale lo stesso discorso in caso di incidente d auto senza le cinture allacciate

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da fabrizio66 » 14 settembre 2019, 14:12

tartan ha scritto:
12 settembre 2019, 21:43
Due o tre giorni fa mi è capitato di vedere in tv un cartello che forniva le percentuali di chi produce + CO2 nell'atmosfera. Credo fosse la RAI. Si diceva che l'aereo è quello che produce più CO2 di qualunque altro mezzo di trasporto e si attestava che un aereo produce il 29% (a braccia, non ricordo il valore esatto), un passeggero in macchina o,5 un passeggero in treno 0,3 un passeggero in autobus 0, 35 (tutti valoriinventati da me perchè non ricordo i valori esatti e se qualcuno li ritrova meglio. Quello che mi ha colpito è che per l'aereo si parlava di volo, metre per gli altri si parlava di una persona. Cosa ne pensate?
Sparare numeri a casaccio sembra che sia la nuova moda odierna.
Quando si vuole dimostrare qualcosa i termini di paragone devono essere congruenti e precisi, altrimenti sono solo chiacchiere da bar, che si possono pure fare, mica dico di no!
Vedi Pino oramai si usano dati sparati a cacchio, tanto chi è che va a confutare quanto detto?
tu puoi dire che Brandon è biondo, un bel ragazzo o che Lampo 13 è un modello, chi ti dice il contrario asserendo che conosce entrambe e stai dicendo uno sfondone?
negli ultimi anni poi le frasi del tipo "a norma europea" o "ce lo dice l europa" oppure "in tutta europa è cosi" servono a far digerire alla popolazione provvedimenti presi spesso a capocchia.
Poi vai a londra, Amsterdam e cosi via e scopri alberghi con la moquette su scale più ripide della scala santa, che in termini di sicurezza lasciano a desiderare, alberghi con impianti elettrici che neanche casa di mia suocera al paese è cosi messo male senza parlare poi dell'igiene dei locali all estero.
Ho cenato in un ristorante a berlino con la moquette per terra che se fosse stato a roma i nas lo avevano già chiuso.
Senza parlare poi dell ecologia…. adesso in francia se so inventati la tassa sui biglietti ecologica, ma che vuol dire? è un ennesimo balzello volto a finanziare non si sa cosa e che non verrà nemmeno rendicontato. Se l avessero chiamata solo tassa sul biglietto aereo ci sarebbe stata una levata di scuda molto più grande.
Oramai con la parola ecologico si fa passare tutto.

Avatar utente
ruotenelvento
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 85
Iscritto il: 2 maggio 2014, 9:25

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da ruotenelvento » 14 settembre 2019, 18:40

fabrizio66 ha scritto:
14 settembre 2019, 14:12

Oramai con la parola ecologico si fa passare tutto.
Proprio com'era accaduto con la parola progresso, questione di tempi.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da flyingbrandon » 15 settembre 2019, 9:20

Dylan666 ha scritto:
14 settembre 2019, 11:23

Aspetta, io intendevo che c'è gente che ha paura di volare, non lo ammette e alla scaletta neanche si avvicina perchè prende i traghetti! :)
E la ricerca sostiene che il 50% della popolazione ha paura di volare? Messa così mi appare ancora meno sensata... :D
Ciao!


P.S: Ma che differenza fa quale sia la percentuale di persone che ha paura di volare? Se sono tante è sensata altrimenti no?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 16 settembre 2019, 9:14

flyingbrandon ha scritto:
15 settembre 2019, 9:20
Dylan666 ha scritto:
14 settembre 2019, 11:23

Aspetta, io intendevo che c'è gente che ha paura di volare, non lo ammette e alla scaletta neanche si avvicina perchè prende i traghetti! :)
E la ricerca sostiene che il 50% della popolazione ha paura di volare? Messa così mi appare ancora meno sensata... :D
Ciao!

P.S: Ma che differenza fa quale sia la percentuale di persone che ha paura di volare? Se sono tante è sensata altrimenti no?
Niente, nel girare le frittate siete meglio di Niko Romito :D

A me non fa alcuna differenza quante persone ne soffrano, io rispondevo solo a Tartan che diceva fossero poche :wink:

La percentuale è ripetuta pressapoco da tutti coloro che si occupano di statistiche di questo tipo:

https://it.businessinsider.com/la-paura ... superarla/

, secondo un sondaggio realizzato da Eurodap (Associazione europea disturbi attacchi di panico).

, il fenomeno è piuttosto esteso: in Italia, la percentuale degli aerofobici è quantificabile intorno al 50%.

https://www.ilmattino.it/blog/vedinapol ... 52600.html

Secondo un’indagine Doxa del 2005, la percentuale di "paurosi del volo" nel nostro Paese si aggira intorno al 50 per cento della popolazione.

http://www.piiec.com/attivita-del-centr ... -di-volare

In Italia la percentuale degli aerofobici è quantificabile intorno al 50%.

Diciamo che sono "nel settore" e avrei anche altre statistiche personali da inserire, che confermano una statistica del 50% circa degli aerofobici, almeno degli intervistati e di chi ha deciso di andare in psicoanalisi o in psicoterapia, oh, ma a me non me ne importa un fico secco eh :mrgreen: , io rispondevo solo a Tartan.
E dicevo che secondo me ci sono molte persone che ne soffrono ma l'aereo lo prendono lo stesso, per lavoro o per diletto, imbottendosi di tranquillanti, magari, oppure soffrendo in cabina, ma volano uguale.
Più di questo non so come spiegarlo :lol:

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 16 settembre 2019, 9:34

Una cosa è il timore del volo, un altra cosa è la fobia del volo.
Che il 50% della popolazione mondiale possa essere timorosa quando vola ci sta,
che il 50% della popolazione mondiale sia aerofobica continua a sembrarmi una esagerazione.

Dalla Treccani: "fobìa s. f. [uso sostantivato del suffisso prec.]. – In psichiatria, disturbo psichico consistente in una paura angosciosa destata da una determinata situazione, dalla vista di un oggetto o da una semplice rappresentazione mentale, che pur essendo riconosciuta come irragionevole non può essere dominata e obbliga a un comportamento, inteso, di solito, a evitare o a mascherare la situazione paventata."

Non credo che il 50% della popolazione mondiale soffra di un "disturbo psichico", sarebbe preoccupante e non mi sembra di aver mai viaggiato con la metà dei passeggeri in preda a sensazioni angosciose irragionevoli.

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 16 settembre 2019, 9:46

Lampo 13 ha scritto:
16 settembre 2019, 9:34
Non credo che il 50% della popolazione mondiale
Io sono sostanzialmente d'accordo anche col tuo discorso ma... dove è stato scritto nelle statistiche che si parla della popolazione "mondiale"? :-s

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 16 settembre 2019, 10:35

Dylan666 ha scritto:
16 settembre 2019, 9:46
Lampo 13 ha scritto:
16 settembre 2019, 9:34
Non credo che il 50% della popolazione mondiale
Io sono sostanzialmente d'accordo anche col tuo discorso ma... dove è stato scritto nelle statistiche che si parla della popolazione "mondiale"? :-s
"il fenomeno è piuttosto esteso: in Italia e, tendenzialmente, nel resto del mondo, la percentuale degli aerofobici è quantificabile intorno al 50%"

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 16 settembre 2019, 10:39

Lampo 13 ha scritto:
16 settembre 2019, 10:35
"il fenomeno è piuttosto esteso: in Italia e, tendenzialmente, nel resto del mondo, la percentuale degli aerofobici è quantificabile intorno al 50%"
Ah ok, mi era sfuggito quel passaggio. :up:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2019, 13:26

Dylan666 ha scritto:
16 settembre 2019, 9:14
[

Niente, nel girare le frittate siete meglio di Niko Romito :D

A me non fa alcuna differenza quante persone ne soffrano, io rispondevo solo a Tartan che diceva fossero poche :wink:


Diciamo che sono "nel settore" e avrei anche altre statistiche personali da inserire, che confermano una statistica del 50% circa degli aerofobici, almeno degli intervistati e di chi ha deciso di andare in psicoanalisi o in psicoterapia, oh, ma a me non me ne importa un fico secco eh :mrgreen: , io rispondevo solo a Tartan.
E dicevo che secondo me ci sono molte persone che ne soffrono ma l'aereo lo prendono lo stesso, per lavoro o per diletto, imbottendosi di tranquillanti, magari, oppure soffrendo in cabina, ma volano uguale.
Più di questo non so come spiegarlo :lol:
Non è questione di girare la frittata. Per la mia esperienza le percentuali sono notevolmente più basse. Quando trovo uno studio la prima cosa che faccio è vedere la metodologia dell’indagine, il campione e la dimensione dello studio....se già parli di persone che vanno in terapia per “ansia”...non mi risulta difficile capire che sia il 50%...ma non necessariamente puoi estenderlo a 5 Italiani su 10. Già la statistica è aleatoria per i fatti suoi....è anche facilmente manipolabile....se poi non si capisce su chi , per quanto e per quanti hai applicato la statistica è davvero una NON informazione...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 16 settembre 2019, 15:36

flyingbrandon ha scritto:
16 settembre 2019, 13:26
Per la mia esperienza le percentuali sono notevolmente più basse.
E secondo la tua esperienza, quali potrebbero essere le percentuali? Notevolmente più basse di che ordine di grandezza?

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 16 settembre 2019, 16:00

Dylan666 ha scritto:
16 settembre 2019, 15:36
flyingbrandon ha scritto:
16 settembre 2019, 13:26
Per la mia esperienza le percentuali sono notevolmente più basse.
E secondo la tua esperienza, quali potrebbero essere le percentuali? Notevolmente più basse di che ordine di grandezza?
Se dovessi fare io una ipotesi, suffragata solo da quello che ho visto, la percentuale di aerofobici è di almeno un ordine di grandezza inferiore, diciamo il 5%, le persone che vivono il volo con timore, comprensibilmente vista la non conoscenza del mondo aeronautico se non con gli input che vengono dalle notizie di incidenti e dalle serie che mostrano incidenti di anche 50 anni fa, saranno forse il 45% che manca all'appello.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2019, 16:13

Dylan666 ha scritto:
16 settembre 2019, 15:36
flyingbrandon ha scritto:
16 settembre 2019, 13:26
Per la mia esperienza le percentuali sono notevolmente più basse.
E secondo la tua esperienza, quali potrebbero essere le percentuali? Notevolmente più basse di che ordine di grandezza?
Inferiore al 10%...io avrei detto 3....Lampo 5...ma accetto anche 7.... :mrgreen: 50% la trovo davvero non consistente con la realtà....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Dylan666
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 189
Iscritto il: 10 luglio 2018, 18:01
Località: Oristano

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Dylan666 » 16 settembre 2019, 16:20

Lampo 13 ha scritto:
16 settembre 2019, 16:00
,Suffragata dalla mia esperienza la percentuale di aerofobici diciamo il 5%
Suffragata da quello che hai visto durante la tua carriera di aviatore?
Per mia esperienza invece, per quello che vedo e sento, sono molti di più.
Pensa che qualche anno fa, diciamo un decennio, ebbi l'occasione di andare in Sud America ad una manifestazione sportiva sponsorizzata,tutto pagato.
Ovviamente rinunciai perchè solo al pensiero mi sentivo male, e per mio vezzo personale proposi i miei posti agli utenti del forum che frequentavo:
moltissimi utenti ai quali offrii il viaggio rifiutarono perchè "avevano paura dell'aereo ed ad un viaggio così lungo non sarebbero sopravvissuti dalla paura".Parliamo di utenti con età compresa fra i 15 e gli 80 anni,chi invece non aveva paura non poteva andarci per altri motivi.
Ed oggi, specialmente in estate quando parlo con clienti/amici che dalla Penisola arrivano in vacanza, circa la metà prendono il traghetto perchè in famiglia hanno almeno un membro che ha la fobia del volo.
La mia e la tua sono esperienze personali quindi non attendibili in assoluto, ma credo che un 5% sia troppo ottimistico.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6668
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Volo EW8855 Lamezia-Berlino, turbolenza: 8 feriti 1 grave

Messaggio da Lampo 13 » 16 settembre 2019, 16:33

Dylan666 ha scritto:
16 settembre 2019, 16:20
Lampo 13 ha scritto:
16 settembre 2019, 16:00
,Suffragata dalla mia esperienza la percentuale di aerofobici diciamo il 5%
Suffragata da quello che hai visto durante la tua carriera di aviatore?
Per mia esperienza invece, per quello che vedo e sento, sono molti di più.
Pensa che qualche anno fa, diciamo un decennio, ebbi l'occasione di andare in Sud America ad una manifestazione sportiva sponsorizzata,tutto pagato.
Ovviamente rinunciai perchè solo al pensiero mi sentivo male, e per mio vezzo personale proposi i miei posti agli utenti del forum che frequentavo:
moltissimi utenti ai quali offrii il viaggio rifiutarono perchè "avevano paura dell'aereo ed ad un viaggio così lungo non sarebbero sopravvissuti dalla paura".Parliamo di utenti con età compresa fra i 15 e gli 80 anni,chi invece non aveva paura non poteva andarci per altri motivi.
Ed oggi, specialmente in estate quando parlo con clienti/amici che dalla Penisola arrivano in vacanza, circa la metà prendono il traghetto perchè in famiglia hanno almeno un membro che ha la fobia del volo.
La mia e la tua sono esperienze personali quindi non attendibili in assoluto, ma credo che un 5% sia troppo ottimistico.
Ribadisco che parlo di persone con la fobia, non di chi ha timore.

Rispondi