Diventare un Comandante

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Diventare un Comandante

Messaggio da Luke3 » 20 dicembre 2019, 5:16

Salve a tutti! Ogni tanto mi rifaccio vivo da queste parti, recentemente leggo con interesse gli argomenti ma non trovo sempre il tempo di partecipare.

Ieri mi e' arrivata la telefonata del capo pilota per dirmi che sono il prossimo in fila per il corso di comando sull'ERJ-135/145, con un posto nella classe a inizio Febbraio. E' forse il piu' bel regalo di Natale che potevo chiedere. Dopo gli ovvi momenti di gioia sto piano piano iniziando a capire la realta' della situazione. Molto presto le decisioni spetteranno a me. Quando le cose si fanno complicate, gli addetti alla rampa o al gate arrivano con 2,000 domande a raffica, non potro' piu' guardarmi alla mia sinistra e chiedere "ehi comanda', che je dimo?". Sara' la prima volta al comando di qualcosa piu' grande di un Seneca e so che c'e' molto da studiare. Mi sento a mio agio sulla macchina dopo averci accumulato sopra 1 anno e mezzo e 1,000 ore, ma nel complesso sono ancora un novellino in questo mondo. Subito ho iniziato a mettermi sui libri, assicurandomi di conoscere a fondo il nostro FOM, le nostre OpSpec ed i vari manuali di compagnia.

Volevo pero' chiedere qualche consiglio a chi di voi fa questo mestiere da molto piu' tempo di me, quali sono second voi le qualita' di un buon comandante? Guardandovi indietro, cosa vorreste che vi fosse stato insegnato o consigliato prima di intraprendere l'upgrade al posto di sinistra? Non vedo l'ora di iniziare, so che sara' una pagina completamente nuova nella mia carriera dove potro' imparare moltisime nuove cose. E spero di continuare a imparare anche qui' dalle vostre esperienze come ho potuto fare sin dal giorno che mi sono iscritto.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6785
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Lampo 13 » 20 dicembre 2019, 6:14

Il Comandante non deve essere il miglior Pilota a bordo ma deve essere quello che sa cosa si deve fare e quando.
Se sei arrivato a questo punto vuole dire che problemi di condotta non ne hai, quello che ti serve è conoscere bene
le regole e le procedure.
Ascolta tutti, ognuno in funzione del suo ruolo e delle sue conoscenze ma poi devi decidere tu, ricordati che avrai
intorno collaboratori attendibili ma anche persone che "tirano a fregarti", parlo di tutti i ruoli, dalla rampa agli
AAVV, dal Capo Scalo al Copilota, l'unica salvezza è conoscere le regole.
Non ti far prendere, soprattutto all'inizio può capitare, dall'ansia da prestazione, se hai bisogno di qualche minuto
per prendere una decisione, prenditi il tuo tempo, non devi dimostrare a nessuno, nemmeno a te stesso, che sei
il "pistolero più veloce del west". Sii pronto a cambiare idea se capisci che stai sbagliando ma non ti far influenzare
troppo da ciò che ti sta intorno. Se hai un dubbio prenditi il tempo di consultare o far consultare uno dei "sacri testi".
La memoria può ingannare e le procedure standard servono ad ovviare le tue dimenticanze, seguile sempre, soprattutto
quando c'è qualcosa che va al di fuori della routine. Abbi dubbi, al fine di cercare le conferme e sii pronto a fare marcia
indietro ma non ti far prendere la mano da tali dubbi; ascolta sempre la "vocina" che ti dice che c'è qualcosa che non
va, torna qualche step indietro e ricomincia da capo la sequenza o la procedura.
Se i dubbi rimangono scegli la strada più sicura e non quella più veloce, la velocità arriverà con l'esperienza. Anche se
ti pianta un motore alla V1 hai tutto il tempo per fare ogni cosa, resta sempre distaccato e cerca di riportare la
situazione nei binari dello standard, quello standard che hai provato e riprovato mille volte al simulatore, non
inventare mai, c'è chi l'ha fatto per te.
In AMI si diceva di stare sempre dalla "parte del formentone", dalla parte cioè della sicurezza e per stare da quella
parte hai bisogno della collaborazione degli altri, non sei Dio a bordo, non trattare gli altri come hanno trattato te
quando eri a destra, ricordati quello che pensavi dei Comandanti str..zi, ma non ti far mettere i piedi in testa,
il Comandante a bordo sei solo tu e tua è la responsabilità.
Ritieniti fortunato, essere nominati Comandanti è bellissimo, è una grande cosa, ma se ti pagano di più è perché
hai tu la responsabilità finale di tutto ciò che succede a bordo, chiunque lo faccia succedere, ed il tuo equipaggio,
ma anche chi sta a terra, guarda a te come il collettore finale di tutte le informazioni e la fonte della decisione finale,
mettiti nelle condizioni di essere all'altezza di ciò che si aspettano.
Non ti scordare i passeggeri, sono loro che ti pagano lo stipendio e tutto quello che stai facendo lo fai per portare
loro da un posto all'altro, in sicurezza, comfort, economia e regolarità, non sono una scocciatura ma sono i tuoi
graditi ospiti, se hai tempo fatti vedere, accoglili a bordo, parla con loro per informarli non per "smarcare la
casella" dell'annuncio standard, se hai un ritardo spiegane i motivi, senza raccontare fandonie, non sono scemi e
se si sono innervositi hanno le loro buone ragioni, magari hanno una coincidenza, un appuntamento importante,
magari hanno paura ed hanno il diritto di averla e tu hai il dovere di essere IL riferimento per loro.
Ma se i passeggeri diventano maleducati ed aggressivi, intervieni, non abbandonare i tuoi AAVV, sono il TUO
equipaggio, fai valere il tuo ruolo, sei IL Comandante del volo e devi essere autorevole, non autoritario, se
dici qualcosa deve essere indiscutibile e credibile, per tutti.

Insomma, in bocca al lupo, sarà un periodo pesante ma molto bello (dopo, nel ricordo), metticela tutta,
avvisa la famiglia che per qualche mese non ti devono rompere i santissimi, se diventi Comandante c'è da
guadagnarci anche per loro, che ti sostengano ed aiutino quindi.
Ultima modifica di Lampo 13 il 20 dicembre 2019, 6:18, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3563
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da spiridione » 20 dicembre 2019, 8:26

Lampo 13 ha scritto:
20 dicembre 2019, 6:14
Il Comandante non deve essere il miglior Pilota a bordo ma deve essere quello che sa cosa si deve fare e quando.
Se sei arrivato a questo punto vuole dire che problemi di condotta non ne hai, quello che ti serve è conoscere bene
le regole e le procedure.
Ascolta tutti, ognuno in funzione del suo ruolo e delle sue conoscenze ma poi devi decidere tu, ricordati che avrai
intorno collaboratori attendibili ma anche persone che "tirano a fregarti", parlo di tutti i ruoli, dalla rampa agli
AAVV, dal Capo Scalo al Copilota, l'unica salvezza è conoscere le regole.
Non ti far prendere, soprattutto all'inizio può capitare, dall'ansia da prestazione, se hai bisogno di qualche minuto
per prendere una decisione, prenditi il tuo tempo, non devi dimostrare a nessuno, nemmeno a te stesso, che sei
il "pistolero più veloce del west". Sii pronto a cambiare idea se capisci che stai sbagliando ma non ti far influenzare
troppo da ciò che ti sta intorno. Se hai un dubbio prenditi il tempo di consultare o far consultare uno dei "sacri testi".
La memoria può ingannare e le procedure standard servono ad ovviare le tue dimenticanze, seguile sempre, soprattutto
quando c'è qualcosa che va al di fuori della routine. Abbi dubbi, al fine di cercare le conferme e sii pronto a fare marcia
indietro ma non ti far prendere la mano da tali dubbi; ascolta sempre la "vocina" che ti dice che c'è qualcosa che non
va, torna qualche step indietro e ricomincia da capo la sequenza o la procedura.
Se i dubbi rimangono scegli la strada più sicura e non quella più veloce, la velocità arriverà con l'esperienza. Anche se
ti pianta un motore alla V1 hai tutto il tempo per fare ogni cosa, resta sempre distaccato e cerca di riportare la
situazione nei binari dello standard, quello standard che hai provato e riprovato mille volte al simulatore, non
inventare mai, c'è chi l'ha fatto per te.
In AMI si diceva di stare sempre dalla "parte del formentone", dalla parte cioè della sicurezza e per stare da quella
parte hai bisogno della collaborazione degli altri, non sei Dio a bordo, non trattare gli altri come hanno trattato te
quando eri a destra, ricordati quello che pensavi dei Comandanti str..zi, ma non ti far mettere i piedi in testa,
il Comandante a bordo sei solo tu e tua è la responsabilità.
Ritieniti fortunato, essere nominati Comandanti è bellissimo, è una grande cosa, ma se ti pagano di più è perché
hai tu la responsabilità finale di tutto ciò che succede a bordo, chiunque lo faccia succedere, ed il tuo equipaggio,
ma anche chi sta a terra, guarda a te come il collettore finale di tutte le informazioni e la fonte della decisione finale,
mettiti nelle condizioni di essere all'altezza di ciò che si aspettano.
Non ti scordare i passeggeri, sono loro che ti pagano lo stipendio e tutto quello che stai facendo lo fai per portare
loro da un posto all'altro, in sicurezza, comfort, economia e regolarità, non sono una scocciatura ma sono i tuoi
graditi ospiti, se hai tempo fatti vedere, accoglili a bordo, parla con loro per informarli non per "smarcare la
casella" dell'annuncio standard, se hai un ritardo spiegane i motivi, senza raccontare fandonie, non sono scemi e
se si sono innervositi hanno le loro buone ragioni, magari hanno una coincidenza, un appuntamento importante,
magari hanno paura ed hanno il diritto di averla e tu hai il dovere di essere IL riferimento per loro.
Ma se i passeggeri diventano maleducati ed aggressivi, intervieni, non abbandonare i tuoi AAVV, sono il TUO
equipaggio, fai valere il tuo ruolo, sei IL Comandante del volo e devi essere autorevole, non autoritario, se
dici qualcosa deve essere indiscutibile e credibile, per tutti.

Insomma, in bocca al lupo, sarà un periodo pesante ma molto bello (dopo, nel ricordo), metticela tutta,
avvisa la famiglia che per qualche mese non ti devono rompere i santissimi, se diventi Comandante c'è da
guadagnarci anche per loro, che ti sostengano ed aiutino quindi.

Fantastico!
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
sidew
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1354
Iscritto il: 24 maggio 2007, 8:28
Località: Milan, Italy
Contatta:

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da sidew » 20 dicembre 2019, 8:38

Auguri per l'avanzamento della tua carriera, Luca. E Lampo, bellissima la tua risposta.
Aldo

"Oops!" - Shannon Foraker, Ashes of victory

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11323
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da flyingbrandon » 20 dicembre 2019, 8:51

Grandissimo.....in bocca al lupo per il tuo corso comando ....e torna qua con le 4 botte..... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9705
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da cabronte » 20 dicembre 2019, 8:51

In bocca al lupo!!! 8)
Ale

airplane
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 238
Iscritto il: 31 maggio 2011, 23:03

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da airplane » 20 dicembre 2019, 9:21

Lampo 13 ha scritto:
20 dicembre 2019, 6:14
....il Comandante a bordo sei solo tu e tua è la responsabilità.............

Le 4 Botte sono belle, ...ma pesano

----In bocca al lupo.

Ps.
Lampo, molto bello il post.

.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4636
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da SuperMau » 20 dicembre 2019, 11:10

Complimenti Luca !!
E in bocca al lupo per il corso comando !!

Visto come si evolve, mi sa che devo trovarmi un nuovo lavoro...magari con una azienda con sede a LA.... tempo di fare un altro sightseeing tour :mrgreen: :mrgreen:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9598
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Maxx » 20 dicembre 2019, 15:06

Lampo 13 ha scritto:
20 dicembre 2019, 6:14
Non ti scordare i passeggeri, sono loro che ti pagano lo stipendio e tutto quello che stai facendo lo fai per portare
loro da un posto all'altro, in sicurezza, comfort, economia e regolarità, non sono una scocciatura ma sono i tuoi
graditi ospiti, se hai tempo fatti vedere, accoglili a bordo, parla con loro per informarli non per "smarcare la
casella" dell'annuncio standard, se hai un ritardo spiegane i motivi, senza raccontare fandonie, non sono scemi e
se si sono innervositi hanno le loro buone ragioni, magari hanno una coincidenza, un appuntamento importante,
magari hanno paura ed hanno il diritto di averla e tu hai il dovere di essere IL riferimento per loro.
Ma se i passeggeri diventano maleducati ed aggressivi, intervieni, non abbandonare i tuoi AAVV, sono il TUO
equipaggio, fai valere il tuo ruolo, sei IL Comandante del volo e devi essere autorevole, non autoritario, se
dici qualcosa deve essere indiscutibile e credibile, per tutti.
Questo passaggio della meravigliosa, "ispirante" nota di Lampo è da manuale.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da air.surfer » 20 dicembre 2019, 19:27

Luke3 ha scritto:
20 dicembre 2019, 5:16
Volevo pero' chiedere qualche consiglio a chi di voi fa questo mestiere da molto piu' tempo di me, quali sono second Guardandovi indietro, cosa vorreste che vi fosse stato insegnato o consigliato prima di intraprendere l'upgrade al posto di sinistra?
Devi entrare nell’ordine delle idee che non devi fare nulla. Dal momento che sei già il vice comandante, dovrai solo abituarti a dare motore con la mano destra. :mrgreen:
E mi raccomando la frase magica con gli istruttori/controllori “ma lo sai che hai proprio ragione? D’ora in poi farò sempre cosi...” e poi, una volta comandante, fai come ti pare.
E a parte le cose banali che ti sono state dette sopra, la maggior parte delle quali scritte sui manuali compreso quello che devi dire o non dire ai passeggeri, impara a dare una priorità alle cose, cosa che non sei abituato a fare essendo FO. Cerca di capire cosa importante da cosa lo è meno delegando il più possibile per diminuire il tuo carico di lavoro e mantenere la big picture.
Chi non è in grado di sviluppare questa capacità, rimane a vita fare su e giu col carrello e a scegliere, in completa ed assoluta autonomia, le tratte che gli dice il comandante. Mica ti sarai smazzato tutti questi anni per questo, no? :D
Have fun!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5857
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da sigmet » 21 dicembre 2019, 12:27

Luke3 ha scritto:
20 dicembre 2019, 5:16
Salve a tutti! Ogni tanto mi rifaccio vivo da queste parti, recentemente leggo con interesse gli argomenti ma non trovo sempre il tempo di partecipare.
Mi sento a mio agio sulla macchina dopo averci accumulato sopra 1 anno e mezzo e 1,000 ore, ma nel complesso sono ancora un novellino in questo mondo. ..
Luke, saro' fuori dal coro ma 1 anno e mezzo e 1000 ore e' un po' pochino.

Io dopo un anno e mezzo non sapevo neanche firmare la bolla carburante.. :roll:

Comunque un grosso in bocca al lupo !
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6785
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Lampo 13 » 21 dicembre 2019, 13:30

sigmet ha scritto:
21 dicembre 2019, 12:27
Luke3 ha scritto:
20 dicembre 2019, 5:16
Salve a tutti! Ogni tanto mi rifaccio vivo da queste parti, recentemente leggo con interesse gli argomenti ma non trovo sempre il tempo di partecipare.
Mi sento a mio agio sulla macchina dopo averci accumulato sopra 1 anno e mezzo e 1,000 ore, ma nel complesso sono ancora un novellino in questo mondo. ..
Luke, saro' fuori dal coro ma 1 anno e mezzo e 1000 ore e' un po' pochino.

Io dopo un anno e mezzo non sapevo neanche firmare la bolla carburante.. :roll:

Comunque un grosso in bocca al lupo !
Hai ragione, l'ho pensato anche io ma non ho voluto scriverlo perché non cambia nulla, nel mondo aeronautico si va dalle corse alla
paralisi, un anno e mezzo da loro, anche tredici anni e più in Alitalia... Ci vorrebbe una soluzione che però non so immaginare.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15623
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da JT8D » 21 dicembre 2019, 23:15

Complimenti e in bocca al lupo anche da parte mia Luca :D :D !!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Luke3 » 22 dicembre 2019, 2:44

Grazie a tutti per i consigli finora, li terro' sicuramente a cuore.
sigmet ha scritto:
21 dicembre 2019, 12:27
Luke3 ha scritto:
20 dicembre 2019, 5:16
Salve a tutti! Ogni tanto mi rifaccio vivo da queste parti, recentemente leggo con interesse gli argomenti ma non trovo sempre il tempo di partecipare.
Mi sento a mio agio sulla macchina dopo averci accumulato sopra 1 anno e mezzo e 1,000 ore, ma nel complesso sono ancora un novellino in questo mondo. ..
Luke, saro' fuori dal coro ma 1 anno e mezzo e 1000 ore e' un po' pochino.

Io dopo un anno e mezzo non sapevo neanche firmare la bolla carburante.. :roll:

Comunque un grosso in bocca al lupo !
Sono d'accordo, ed è per questo che sto cercando di sfruttare tutte le risorse possibili per poter dare il meglio di me. Da un lato sono in questa compagnia quasi dal loro inizio e conosco molto bene l'operazione avendola vista crescere da quando era ancora una startup. Dall'altro so che la mia debolezza è la relativa inesperienza. Anche se il nostro network non é molto vasto, so che c'è molto che ancora non ho visto la fuori.

La fortuna vuole che il mercato dei piloti qui negli stati uniti ha accellerato notevolmente, e gli upgrade in quasi tutti gli operatori di regional jet si aggira intorno alle 1000 ore sulla macchina. Sono fortunato a vivere in questo periodo di progresso veloce sentendo le storie di alcuni colleghi quando negli ultimi 15 anni le cose stagnavano. Se non altro voglio essere a conoscienza dei miei limiti per dare il meglio di me la dove posso. Grazie ancora!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4758
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Valerio Ricciardi » 22 dicembre 2019, 9:49

air.surfer ha scritto: impara a dare una priorità alle cose, cosa che non sei abituato a fare essendo FO. Cerca di capire cosa è importante da cosa lo è meno delegando il più possibile per diminuire il tuo carico di lavoro e mantenere la big picture.
Mi sembra un eccellente consiglio: la corretta capacità decisionale, specie nei momenti di criticità, è figlia diretta più di una visione d'insieme che, forse anche più della manualità essenziale ma che va data per scontata, costituisce la base principale della airmanship
(the consistent use of good judgement and well-developed knowledge, skills and attitudes to accomplish flight objectives)

Se no il ruolo non sarebbe stato chiamato Comandante, lo avrebbero chiamato "Pilota di riferimento" o "Primo Pilota" ...o qualcosa del genere.
Luke3 ha scritto:
22 dicembre 2019, 2:44
(..) sto cercando di sfruttare tutte le risorse possibili per poter dare il meglio di me. (...) so che la mia debolezza è la relativa inesperienza. (...) so che c'è molto che ancora non ho visto la fuori. (...) voglio essere a conoscenza dei miei limiti per dare il meglio di me la dove posso.
Mi paiono basi di partenza assolutamente ottime, e ti faccio anch'io un in bocca al lupo pieno di fiducia. 8)
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Kamil90
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1419
Iscritto il: 29 agosto 2006, 12:25
Località: Roma

Re: Diventare un Comandante

Messaggio da Kamil90 » 24 dicembre 2019, 18:32

Complimenti e auguri :thumbleft:
"Zdanie "śnieg jest biały” jest prawdziwe wtedy i tylko wtedy, gdy śnieg jest biały." Alfred Tarski

Rispondi