REQ: Radio ascolto

Area dedicata alla discussioni sulle procedure di navigazione e sulla meteorologia aeronautica

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

REQ: Radio ascolto

Messaggio da I-BICIO » 28 gennaio 2007, 13:54

Ultimamente mi sto dando all'ascolto delle frequenze aeronautiche, ma spesso e volentieri non ci capisco un bel niente.
Numeri...sigle...Laren, Rotar e cose del genere.

Sapete per caso indicarmi un sito che mi possa aiutare a comprendere quel che viene detto negli scambi tra piloti e controllori?

Thanks! :P :roll:
Ultima modifica di I-BICIO il 21 febbraio 2007, 18:08, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 28 gennaio 2007, 14:26

LAREN (e probabilmente anche ROTAR) sono dei FIX, punti non necessariamente individuati su radiali e distanze dalle radioassistenze. Sono punti di intersezione o "punti noti" sulle aerovie e servono ad instradare il traffico aereo, dando appunto autorizzazione a volare direttamente verso il FIX citato.

Se fai qualche domanda più precisa posso aiutarti io!

Ciao!
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 28 gennaio 2007, 20:06

Grazie! :D
Il livello di volo lo si moltiplica per 100 e si ha la quota in piedi, giusto?
Poi...ogni tanto danno i numeri, soprattutto in final approaching e sinceramente non so dirti altro.

Il QNH che è?

Il transition level è il passaggio tra un livello di volo all'altro?
Insomma, ci sono tante cose che vorrei capire, ma che purtroppo non conosco.

Giorni fa poi il controllo di Abano parlava con un Lufhtansa con problemi che chiedeva un atterraggio di emergenza Venezia perchè aveva problemi con un qualcosa che aveva tre lettere, ma ora non ricordo.
So solo che non richiedeva assistenza d'emergenza a terra, visto che gli era stato chiesto.

Poteva essere problemi all'FTH o qualcosa del genere, ma credo si tratti di strumentazione di volo e non so niente al riguardo.

Voyeurismo a parte, è molto bello ascoltare gli ATC.

Grazie Galaxy! :)

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 28 gennaio 2007, 20:21

Il QNH che è?
pressione dell'aria a livello del mare.
Il transition level è il passaggio tra un livello di volo all'altro?
è la quota a cui si passa al settaggio standard dell'altimetro ovvero 1014hpa.
PPL (A)

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 28 gennaio 2007, 20:58

[quote="Giulio88]è la quota a cui si passa al settaggio standard dell'altimetro ovvero 1014hpa.[/quote]
è la quota alla quale si passa dal volo per altitudini al volo per livelli, o viceversa. Al di sotto si regola l'altimetro con il QNH indicato dall'ente ATC con il quale sei in contatto, al di sopra si imposta ad un valore fisso di 1013 hpa :wink:

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 28 gennaio 2007, 21:09

Giulio88 ha scritto:
Il transition level è il passaggio tra un livello di volo all'altro?
è la quota a cui si passa al settaggio standard dell'altimetro ovvero 1014hpa.
Negativo.

Il Transition Level, oltre a segnare il LIVELLO a cui settare il QNH LOCALE durante la DISCESA, delimita le ALTITUDINI e i LIVELLI DI VOLO.
Esso dipende dalla Transition Altitude (altitudine alla quale, al contrario, si passa al QNH STANDARD 1013 [29.92 versione americana in pollici di mercurio] durante la salita).

Esempio

A Torino LIMF la TA (Transition Altitude) è 6000 piedi.

SOTTO 6000 piedi si parla di altitudini...
SOPRA si parla di Livelli di Volo (Flight Level - FL).

Quindi ci potrà essere la comunicazione
"Descend and maintain 4000 feets on QNH1024"
oppure
"Climb and maintain FL110" [senza riportare l'ultimo QNH, poiché passata la TA si setta l'impostazione standard 1013]

Il Transition Level è sempre in relazione con la TA.

Si aggiungono 1500 piedi se il QNH è minore di 995 Hectopascal

Si aggiungono 1000 piedi se il QNH è maggiore di 995 Hectopascal


Ciao!
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 28 gennaio 2007, 21:37

Si aggiungono 1500 piedi se il QNH è minore di 995 Hectopascal

Si aggiungono 1000 piedi se il QNH è maggiore di 995 Hectopascal
spiega un po'.....
PPL (A)

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 28 gennaio 2007, 21:57

Giulio88 ha scritto: spiega un po'.....
Il TL viene spostato quando il QNH cambia, mentre la TA è fissa. Questo avviene per garantire un adeguata separazione tra chi vola per QNE e chi col QNH anche quando il cambiamento di pressione avvicinerebbe troppo il TL alla TA (se fossero entrambi fissi).

Immagine
Ultima modifica di pastorized il 28 gennaio 2007, 21:59, modificato 1 volta in totale.
Alberto

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 28 gennaio 2007, 21:59

grazie alberto!
PPL (A)

N757GF

Messaggio da N757GF » 28 gennaio 2007, 23:07

Giulio88 ha scritto:
Il QNH che è?
pressione dell'aria a livello del mare.
e` la pressione che ci sarebbe al livello del mare se dall'aeroporto in giu` (tipicamente giu` attraverso la crosta terrestre) ci fosse aria standard. E` una estrapolazione al sea level della pressione presente al suolo nella stazione di misura.

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 29 gennaio 2007, 8:37

Ai fini pratici, a terra, se inserisci il QNH che ti indica la Torre nella regolazione dell'altimetro, lo stesso ti indica l'altezza dell'aeroporto e quindi del tuo aereo sul livello del mare. Se il tuo altimetro non ha errori strumentali, e conosci l'altezza dell'aeroporto, puoi anche fare l'opposto, ovvero regolare la quota sull'altimetro e nell'apposita finestrella delle pressioni leggi il QNH.

Avatar utente
Tixio
FL 150
FL 150
Messaggi: 1658
Iscritto il: 30 ottobre 2006, 13:08
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Tixio » 29 gennaio 2007, 11:31

Giulio88 ha scritto:
Il transition level è il passaggio tra un livello di volo all'altro?
è la quota a cui si passa al settaggio standard dell'altimetro ovvero 1014hpa.
Dieci-Tredici.... :wink:
Tixio®
********************
Un Ingegnere non vive, funziona
********************
Tixioland - Il mio diario di bordo

ImmagineImmagine

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 29 gennaio 2007, 15:41

per tornare on topic verso I-BICIO, ti posso solo dire che anch'io, quando ho iniziato ad ascoltare in frequenza (quì lo dico e quì lo nego!...), non ci capivo quasi nulla sul significato di quello che sentivo, ma vedrai che basta un pò di esperienza. Ora non faccio alcuna fatica a comprendere i messaggi e il loro significato, siano essi lufthansa, klm, british, ma anche aeroflot o airchina, senza parlare di alcune compagnie russe che sembrano avere un inglese tutto loro. Approposito, dalla tua posizione riesci a ricevere i controllori dell'avvicinamento di Venezia? E' l'unico che non prendo con l'alinco djx3, tu cosa usi per ascoltare?

Ciao!

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 29 gennaio 2007, 16:29

@tristar
C'è un detto, più o meno adeguatamente tradotto suona così "Il ricevitore da 1$ e l'antenna da 1000$"... e quasi sempre vale (filtri e stadi della radio permettendo). Quindi più che allo scanner si deve pensare a quanto sia inadeguato il suo gommino rispetto a una buona antenna, sia questa un dipolo verticale della rhode&schwarz o la più rude delle antenne home made.
Alberto

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 29 gennaio 2007, 19:10

Grazie a tutti per le risposte! Effettivamente un po' di confusione però in testa ce l'ho... :oops:
tristar ha scritto:per tornare on topic verso I-BICIO, ti posso solo dire che anch'io, quando ho iniziato ad ascoltare in frequenza (quì lo dico e quì lo nego!...), non ci capivo quasi nulla sul significato di quello che sentivo, ma vedrai che basta un pò di esperienza. Ora non faccio alcuna fatica a comprendere i messaggi e il loro significato, siano essi lufthansa, klm, british, ma anche aeroflot o airchina, senza parlare di alcune compagnie russe che sembrano avere un inglese tutto loro. Approposito, dalla tua posizione riesci a ricevere i controllori dell'avvicinamento di Venezia? E' l'unico che non prendo con l'alinco djx3, tu cosa usi per ascoltare?

Ciao!
Portatile Yaesu VR-120.
Venice Approaching lo sento...ma solo i velivoli che ci vanno verso...
Te dove stai? Io sono in zona Abano Terme...

Ciau! :)

Pasquale
FL 250
FL 250
Messaggi: 2948
Iscritto il: 22 gennaio 2007, 18:25
Località: Forlì

Messaggio da Pasquale » 29 gennaio 2007, 19:19

ragazzi cè qualke sito dove poter ascolatare comunicazioni radio dei controllori-piloti nelle zone italiane o altrove????

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 29 gennaio 2007, 19:53

Altrove sì, in Italia no.
Vedi questo topic: http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?t=10645

Cius! :)

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 29 gennaio 2007, 20:06

anch'io sento solo gli aerei in avvicinamento, e stò a Curtarolo, quasi sulla verticale del punto volet, utilizzato per gli avvicinamenti a treviso (è l'initial approach fix per la 07). Ciao


p.s. pastorized, riguardo all'antenna ai perfettamente ragione, comunque considerando il prezzo dello scanner, che include l'antenna, e il fatto che le frequenze aeronautiche sono solo un piccolissimo spettro rispetto alla capacità totale, non è poi così male!

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 29 gennaio 2007, 20:44

OT: Curtarolo...ci lavoro...

IT: Volet...ne sai di roba ormai! ;)
Frequenza preferita: 120.725 MHz! :D

Ciao!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 29 gennaio 2007, 20:55

bhè, ora che l'ai detto , dimmi qualcosa di più! lavori dove?

frequenza preferita: 120.72, 133.700,132.860.......!!!

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 29 gennaio 2007, 21:11

Grande I_BICIO!!!

Il 120 è davvero molto bello! Anch'io ho quello!
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
pdani
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 241
Iscritto il: 10 settembre 2006, 19:37
Località: Padova
Contatta:

Messaggio da pdani » 30 gennaio 2007, 14:42

I-BICIO, se approfitti delle lezioni di teoria in Aeroclub ( http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?t=10537 ), vedrai che quasi tutto viene trattato.

(per darti un'idea abbiamo appena concluso la parte di navigazione, da Giovedì si parte col meteo)
Daniele

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 31 gennaio 2007, 20:23

tristar ha scritto:bhè, ora che l'ai detto , dimmi qualcosa di più! lavori dove?

frequenza preferita: 120.72, 133.700,132.860.......!!!
Più o meno quelle che ascolto io! ;)
OT:Lavoro per una ditta in via Fermi a Marsango

@Galaxy: sì sì, carino forte il 120. Dicono che per certi versi (ricezione migliore) sia meglio degli ICOM della stessa categoria. Ti scrivo un MP...

@pdani: te e Pippo mi state facendo una gran voglia di venire alle lezioni in aeroclub. Domani purtroppo sicuramente non ci potrò essere, purtroppo nel pomeriggio sarò in ospedale per un piccolo intervento.
Ma ci penserò (anzi parlerò con la mia "capa") per la settimana prossima.

Grazie a tutti per consigli e non solo! ;)

Fabri

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 31 gennaio 2007, 22:57

I-BICIO ha scritto: @Galaxy: sì sì, carino forte il 120. Dicono che per certi versi (ricezione migliore) sia meglio degli ICOM della stessa categoria. Ti scrivo un MP...
Bah, come sensibilità siamo lì, come selettività in AM pure, il guadagno dell'antennino di serie è lo stesso... ...
Dicerie infondate della concorrenza... 8)
Ultima modifica di pastorized il 1 febbraio 2007, 23:01, modificato 1 volta in totale.
Alberto

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 1 febbraio 2007, 14:01

@Galaxy: sì sì, carino forte il 120. Dicono che per certi versi (ricezione migliore) sia meglio degli ICOM della stessa categoria. Ti scrivo un MP...


.....come, l'ho scritto io?!!!!!

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 1 febbraio 2007, 23:01

tristar ha scritto:@Galaxy: sì sì, carino forte il 120. Dicono che per certi versi (ricezione migliore) sia meglio degli ICOM della stessa categoria. Ti scrivo un MP...


.....come, l'ho scritto io?!!!!!
:oops: Scusa... ho fatto un casino coi quote. :wink:
Alberto

polek
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 16 novembre 2006, 11:28

Messaggio da polek » 2 febbraio 2007, 14:33

ciao a tutti...... io abito in provincia di BG e pure io ogni tanto vorrei ascoltare del traffico aereo.... ma sulle numerose frequenze che conosco l'unica sulla quale sento qualche cosa.... è... 127.450 che è un radar di milano........ sulle altre niente.. nemmeno orio al serio che è qui a 20 km in lina d'aria nulla.... probabilemnte le montagne in vhf fanno brutti scherzi!!!

dite che se monto antenne come queste al posto della solita stilo portatile..... http://www.crtelettronica.it/ANTENNE_SCANNER.htm ci guadagno quaklche cosa.... o è proprio la mia posizione che non mi consente di udire nulla??? voglio dire.... non abito in cima ad una montagna ma non sto neppure dentro una caverna.. è un luogo abbatanza aperto!!!


ps. qualcuno sa indicarmi qualche frequenza udibile anche qui in provincia di BG?? bergamo... ... inteso val seriana!!!

gli elicotteri in bergamasca.... air to air che frequenze usano?? l'elisoccorso e la croce rossa italiana a bg... operano sui 173.300.... qualcuno mi puo confermare?? non ho mai sentito nulla!!

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 2 febbraio 2007, 17:49

Lascia stare le frequenze di Croce Rossa che non ti perdi nulla :P :P :)

Per ATC... tutti i settori di Milano Centro e qualcuno di Padova dovresti sentirli senza problemi! Sull'AIP (http://www.enav.it) tutte le frequenze ;)
Federico
Immagine
Immagine

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 2 febbraio 2007, 21:02

@polek
Se l'emittente è distante e non puoi riceverla in onda diretta (ad esempio per ostacoli) non c'è antenna che tenga (...fatti salvi tralicci altissimi e palloni sonda...). In VHF valgono le solite formule sull'orizzonte oppure, con buona approssimazione, questa: Immagine che tiene conto della rifrazione dovuta all'atmosfera (anche se in V/U/S/EHF è una miseria in confronto a onde giusto un po' più lunghe).
Come ho già detto, è una formula piuttosto "alla buona", se no non si spiegherebbero fenomeni di propagazione diversi dall'onda diretta.

Le disc-cone presenti nel link che hai postato sono antenne a larga banda, non sono un granchè, ma ascolti "discretamente" in un ampio spettro di frequenze, cioè il guadagno (e oserei dire anche il ROS, ma sono poco più di un profano e non vorrei dire ca**ate...) è pressocchè costante in tutta la banda per cui sono costruite. Costante e infimo rispetto a un'antenna studiata per una ristretta gamma di frequenze.
Galaxy ha scritto:Lascia stare le frequenze di Croce Rossa che non ti perdi nulla
Detto da te... :roll: :lol:
Alberto

N757GF

Messaggio da N757GF » 2 febbraio 2007, 22:32

pastorized ha scritto:(anche se in V/U/S/EHF è una miseria in confronto a onde giusto un po' più lunghe).

Le disc-cone presenti nel link che hai postato sono antenne a larga banda, non sono un granchè, ma ascolti "discretamente" in un ampio spettro di frequenze, cioè il guadagno (e oserei dire anche il ROS, ma sono poco più di un profano e non vorrei dire ca**ate...) è pressocchè costante in tutta la banda per cui sono costruite.
Perche' dici che a frequenze piu` basse c'e` piu` rifrazione? Stai pensando alla ionosfera? Qui si parla di rifrazione dell'atmosfera, che dipende dall'indice di rifrazione dell'aria.

Per il ros, solo una osservazione curiosa. Il ros del sistema ricevente non e` dato dall'antenna, ma dal ricevitore :)

Avatar utente
pastorized
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 387
Iscritto il: 5 settembre 2005, 21:29
Località: Pieris (GO)

Messaggio da pastorized » 3 febbraio 2007, 15:31

N757GF ha scritto: Perche' dici che a frequenze piu` basse c'e` piu` rifrazione? Stai pensando alla ionosfera? Qui si parla di rifrazione dell'atmosfera, che dipende dall'indice di rifrazione dell'aria.

Per il ros, solo una osservazione curiosa. Il ros del sistema ricevente non e` dato dall'antenna, ma dal ricevitore :)
Si, avevo preso l'atmosfera tutta un blocco e così mi sono confuso tra la sola ionosfera (che se non sbaglio comincia ad avere voce in capitolo dalle HF in giù) e tutto l'insieme dei gas e la loro rifrazione.
Grazie per il chiarimento sul ros, se non scrivevo quella frase sbagliata non lo avrei mai saputo.
Alberto

Avatar utente
I-BICIO
FL 150
FL 150
Messaggi: 1690
Iscritto il: 11 giugno 2006, 22:51
Località: Padova (LIPU)

Messaggio da I-BICIO » 11 febbraio 2007, 12:59

Ho un'altra domanda da porre: in che modo si identificano gli aerei? Quando chiamano e/o vengono chiamati si annunciano come ad esempio Alitalia Alfa Tre Echo o cose del genere, che stanno a definire cosa? Il numero del volo? O la matricola di registrazione? Quest'ultima non credo, vero?

Grazie! :)

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 11 febbraio 2007, 14:59

è il numero del volo. Per compagnie non molto conosciute spesso si usano i codici icao, per esempio l'alitalia è aza e il nome in codice è alitalia (mai nessuno usa aza), ma se per esempio ascolti un volo della belleair questa utilizzerà il codice icao che è lby, (seguito dal numero del volo), che è quello che i controllori vedono sullo schermo accanto alla traccia (o meglio, al punto) associata al velivolo. Così i controllori non necessitano di conoscere a memoria gli identificativi di tutte le compagnie mondiali. Ti allego un indirizzo con il quale puoi risalire ai dati di compagnia partendo dall'identificativo radio.

ciao!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Messaggio da tristar » 11 febbraio 2007, 15:11


Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 11 febbraio 2007, 15:16

tristar ha scritto:è il numero del volo. Per compagnie non molto conosciute spesso si usano i codici icao, per esempio l'alitalia è aza e il nome in codice è alitalia (mai nessuno usa aza), ma se per esempio ascolti un volo della belleair questa utilizzerà il codice icao che è lby, (seguito dal numero del volo), che è quello che i controllori vedono sullo schermo accanto alla traccia (o meglio, al punto) associata al velivolo. Così i controllori non necessitano di conoscere a memoria gli identificativi di tutte le compagnie mondiali. Ti allego un indirizzo con il quale puoi risalire ai dati di compagnia partendo dall'identificativo radio.

ciao!
Non è proprio così..

Quando nello spazio aereo che il volo sorvolerà si presuppone la presenza di altri aeromobili con identificativo radio (Call Radio+numero del volo) molto simili tra loro, allora si cambia callsign, eliminando il numero del volo e mettendo una sigla... Non so dirti a che livello viene presa questa decisione, se ENAV o EUROCONTROL..

Ad esempio il primo volo Alitalia da Torino, volo AZ1210 [per pax], sarà visualizzato ed indentificato dal controllore come AZA14H, quindi "Alitalia One Four Hotel" sarà il suo callsign radio.

Per il fatto dei nominativi delle compagnie, credo che il callsign sia riportato da qualche parte, su qualche documentro che accompagna l'aereo durante la tratta (non so se FPL, strip o altro)


Ciao

Rispondi