VFR no flight plan

Area dedicata alla discussioni sulle procedure di navigazione e sulla meteorologia aeronautica

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
congo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 22 aprile 2007, 16:39
Località: Aosta

VFR no flight plan

Messaggio da congo » 24 aprile 2007, 17:30

Avrei un dubbio a rigurdo quanto in oggetto:
da quanto ho appreso io posso volare da un a/d non sede di ente ATS ad altro a/d non sede di ente ATS ( o con atz classe G ) senza presentare il fpl. Ma se durante questo tipo di trasferimento devo attraversare CTR (spazi aerei c/d) ho l'obbligo di presentare il fpl o posso comunque attraversarli chiedendo l'autorizzazione prima di entrarvi? Grazie, Luca.

filippo1974
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 188
Iscritto il: 26 luglio 2005, 9:53
Località: 5 NM outbound PDV NDB, QDR 267°
Contatta:

Messaggio da filippo1974 » 24 aprile 2007, 18:00

Che io sappia, l'unico modo di fare un volo VFR no flight plan è di partire e arrivare su aeroporti non sede di ente ATS e attraversare esclusivamente spazi aerei non controllati.

In qualunque altro caso, puoi fare un no flight plan solo se hai l'ELT a bordo (ELT = Emergency Locator Transmitter).

Ciao
Filippo
Holder of: Private Pilot License, English Radiotelephony and Complex Aircrafts endorsement

"More than anything else the sensation is one of perfect peace mingled with an excitement that strains every nerve to the utmost, if you can conceive of such a combination." - Wilbur Wright

alebest
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 319
Iscritto il: 8 aprile 2007, 22:21
Località: Forlì

Messaggio da alebest » 24 aprile 2007, 18:48

l'AIP dice che il piano di volo non è richiesto per i voli VFR che:

operano di giorno con origine e destinazione nel territorio nazionale, senza scali intermedi in territorio estero, purché il velivolo sia munito d'idoneo apparato trasmittente per la localizzazione d'emergenza [art. 7 bis legge 204 del 30/05/1995],

decollano e atterrano sullo stesso aerodromo non sede di ente ATS,

decollano da aerodromo non sede di ente ATS diretti su aerodromo non sede di ente ATS ed il cui volo si svolga in spazio aereo di classe "E", "F" e "G",

operano in VFR Notturno ed effettuano un volo locale in continuo contatto radio con l'ente ATS dell'aeroporto di partenza o, se aviosuperficie, in continuo contatto radio sulla frequenza radio assegnata.

NOTA. Quanto previsto nei punti 2 e 3 si applica anche nei confronti dei voli non equipaggiati con ELT.

Questo significa che, come dice filippo1974, se hai l'elt puoi attraversare spazi aerei controllati senza FPL. Se non ce l'hai, puoi solo attraversare spazi di classe E (controllato), F e G (non controllati). Io da Forlì che si trova nel ctr romagna classe D ho visto qualche volta piloti che facevano voli VFR no flight plan ma solo perchè disponevano di ELT.
Comunque io lo faccio sempre anche perchè è una piccola fatica che fai prima del volo, ma in caso di bisogno l'ente ATC riesce ad aiutarti meglio ed in volo ci vai con una sicurezza in più che ti tranquillizza e ti fa godere il piacere del volo maggiormente. CIAO!!!

congo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 22 aprile 2007, 16:39
Località: Aosta

Messaggio da congo » 25 aprile 2007, 12:52

Ok, grazie per le risposte. Risolta la questione. Mi ero posto il dubbio per quei casi in cui volevo fare un volo condotto quasi totalmente fuori spazi controllati ad eccezzione di una breve tratta in cui volevo ineressare una CTR a causa della conformazione orografica del terreno. Ciao a tutti!

Rispondi