Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Area dedicata alla discussioni sulle procedure di navigazione e sulla meteorologia aeronautica

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
pp8
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 11
Iscritto il: 16 aprile 2019, 12:59

Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da pp8 » 10 agosto 2019, 23:34

Ciao a tutti. Ho iniziato da poco il PPL in Polonia e ho fatto la scelta di venire qui per varie ragioni, tra cui soprattutto:
1. Ottimo rapporto qualità/prezzo
2. Perfezionare il mio livello di inglese in quanto per poter diventare pilota professionista l'inglese deve essere la mia seconda lingua (restando in Italia ovviamente il perfezionamento di questa lingua sarebbe risultato più difficile).
Vengo al dunque. Il mio attuale livello è un B2 che mi consente di comunicare tranquillamente con altra gente su qualsiasi argomento (non proprio senza problemi) ma riesco a capire e farmi capire.
Il problema nasce quando devo comunicare con gli enti ATC, che nonostante usino una fraseologia standard che ho studiato e quindi conosco tutti i significati, mi risulta incredibilmente difficile capire e rispondere. È quasi come se avessi un blocco, capisco si e no la metà e quando devo rispondere nella mia testa so cosa dovrei dire ma quando le parole devono uscire dalla mia bocca succede che puntualmente dimentico ciò che mi è stato approvato/richiesto.
È una situazione che mi crea tantissimo disagio e soprattutto vergogna sia nei confronti dell'ente ATC che del mio istruttore che magari nella sua testa si chiede come possa un ragazzo poter ambire a diventare un professionista se non è in grado di mettere due parole in fila.
In più guardando alcuni video su YouTube sulle varie autorizzazioni che la torre da ai voli IFR mi risulta essere qualcosa di impossibile da poter capire con tutti i sottotitoli in bella vista. Cioè voglio dire che se già ora che volo in VFR provo questo disagio infernale non oso immaginare come sarà critica andando avanti con gli studi.
Non dico che ho la sensazione che bisogna essere madrelingua per capire tutte quelle cose a quella velocità, ma poco ci manca!
Per questo motivo ho deciso di scrivere qui, per avere un riscontro su questa situazione da parte vostra, perché credetemi che la sto vivendo molto male.
Ho pensato di mollare qui e andare in qualche ATO italiana, ma non farei altro che posticipare il mio problema in quanto prima o poi dovrò ascoltare e parlare usando la fraseologia inglese.
Vi chiedo quindi consigli, anche i più banali,magari anche un racconto della vostra esperienza e di come avete vissuto tutto ciò.
Scusate se mi solo dilungato un po' troppo, ma è per farvi capire al meglio il disagio che sto provando.
Grazie a tutti

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6556
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da Lampo 13 » 11 agosto 2019, 0:24

pp8 ha scritto:Ciao a tutti. Ho iniziato da poco il PPL in Polonia e ho fatto la scelta di venire qui per varie ragioni, tra cui soprattutto:
1. Ottimo rapporto qualità/prezzo
2. Perfezionare il mio livello di inglese in quanto per poter diventare pilota professionista l'inglese deve essere la mia seconda lingua (restando in Italia ovviamente il perfezionamento di questa lingua sarebbe risultato più difficile).
Vengo al dunque. Il mio attuale livello è un B2 che mi consente di comunicare tranquillamente con altra gente su qualsiasi argomento (non proprio senza problemi) ma riesco a capire e farmi capire.
Il problema nasce quando devo comunicare con gli enti ATC, che nonostante usino una fraseologia standard che ho studiato e quindi conosco tutti i significati, mi risulta incredibilmente difficile capire e rispondere. È quasi come se avessi un blocco, capisco si e no la metà e quando devo rispondere nella mia testa so cosa dovrei dire ma quando le parole devono uscire dalla mia bocca succede che puntualmente dimentico ciò che mi è stato approvato/richiesto.
È una situazione che mi crea tantissimo disagio e soprattutto vergogna sia nei confronti dell'ente ATC che del mio istruttore che magari nella sua testa si chiede come possa un ragazzo poter ambire a diventare un professionista se non è in grado di mettere due parole in fila.
In più guardando alcuni video su YouTube sulle varie autorizzazioni che la torre da ai voli IFR mi risulta essere qualcosa di impossibile da poter capire con tutti i sottotitoli in bella vista. Cioè voglio dire che se già ora che volo in VFR provo questo disagio infernale non oso immaginare come sarà critica andando avanti con gli studi.
Non dico che ho la sensazione che bisogna essere madrelingua per capire tutte quelle cose a quella velocità, ma poco ci manca!
Per questo motivo ho deciso di scrivere qui, per avere un riscontro su questa situazione da parte vostra, perché credetemi che la sto vivendo molto male.
Ho pensato di mollare qui e andare in qualche ATO italiana, ma non farei altro che posticipare il mio problema in quanto prima o poi dovrò ascoltare e parlare usando la fraseologia inglese.
Vi chiedo quindi consigli, anche i più banali,magari anche un racconto della vostra esperienza e di come avete vissuto tutto ciò.
Scusate se mi solo dilungato un po' troppo, ma è per farvi capire al meglio il disagio che sto provando.
Grazie a tutti
Guarda, da qualche parte mi pare che ci sia scritto che la velocità di dialogo deve essere inferiore alle 100 parole per minuto, ma pochi rispettano questa regola. Non devi preoccuparti, ci siamo passati tutti nella fase dell'imbarazzo, continua a praticare e vedrai che dopo un po' di tempo tutto comincerà a diventare chiaro. Considera anche che girando per il mondo ti capiterà di sentire le comunicazioni più strane e più assurde, un vero attentato alla comprensibilità, gli americani con il loro vizio di usare fraseologia non standard e piena di modi di dire che all'inizio sono incomprensibili, i giapponesi che parlano un inglese assurdo, i brasiliani con le stazioni radio che trasmettono malissimo ed un inglese molto approssimativo, i russi che parlano come nei vecchi film di spionaggio... Una sola cosa è fondamentale, non accettare MAI passivamente una comunicazione che non sei certo di aver compreso correttamente e completamente e ripeti SEMPRE ciò che hai capito; esiste poi una frase magica: "Say again", non aver paura di fare figuracce, molto meglio passare per inesperto che metterti in una condizione di possibile pericolo. Ascolta le comunicazioni che trovi in rete, se non le capisci bene subito, risentile tante volte finché non hai più dubbi, vedrai, è questione al massimo di qualche mese e poi tutto diventerà chiaro.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12003
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da AirGek » 11 agosto 2019, 10:38

Pensa io volo professionalmente da 4 anni e mi capita ancora di girarmi verso il collega e chiedere “c...o ha detto?” :blackeye:

Il discorso di Lampo sugli accenti è vero... aspetta di sentire gli spagnoli... :drunken:

L’emozione gioca brutti scherzi... e più vuoi fare una cosa bene più finisci con farla non al meglio delle tue possibilità... l’importante è capirsi, quindi rispondi come ti viene, non pensare che in frequenza ci sono altre 20 persone che ascoltano (saranno impegnate a fare altro e nella loro testa sarà solo un blablabla), chiedi di ripetere quante volte serve e manco ti accorgerai che tutto fluirà meglio :up:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5557
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da Ponch » 11 agosto 2019, 15:58

pp8 ha scritto:Ho iniziato da poco il PPL
Vedrai che tra qualche mese, quando penserai meno a pilotare l’aereo e tutto diventera’ piu’ naturale, le tue comunicazioni miglioreranno.

Abbi fiducia!
Is it light where you are yet?

pp8
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 11
Iscritto il: 16 aprile 2019, 12:59

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da pp8 » 12 agosto 2019, 17:32

Grazie mille a tutti quanti voi!
Cercherò di non farmi prendere troppo dall'ansia.
Devo solo cercare di essere un po' più fiducioso e non vergognarmi di chiedere "say again", perché credetemi, mi imbarazza molto doverlo dire.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11091
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da flyingbrandon » 17 agosto 2019, 22:13

pp8 ha scritto:Grazie mille a tutti quanti voi!
Cercherò di non farmi prendere troppo dall'ansia.
Devo solo cercare di essere un po' più fiducioso e non vergognarmi di chiedere "say again", perché credetemi, mi imbarazza molto doverlo dire.
Allora...come ti ha sottolineato Ponch devi considerare che le tue risorse sono impiegate ad imparare a stare in aria con un aeroplano...quindi poco ti rimane per comunicare in una lingua non tua. Seconda cosa...all’inizio non conosci i nomi, i riporti, le frequenze...quindi è più difficile rispetto a quando ti “aspetti” qualcosa. Assolutamente non farti problemi a dire “say again”...e perfino a chiedere di parlarti più piano...l’ATC ti assiste ....non ti mette sotto esame. un trucchetto che mi era stato insegnato e , quando l’ho usato ha funzionato, se anche dopo il say again non capisci...dici quello che pensi di aver capito ...tipo...” Confirm bla bla bla?”. Tranquillo che se non è l’istruzione che ti hanno dato loro si fanno in 8 per farsi capire... :mrgreen: Credimi....se vola Air China facendo fonia in inglese...puoi farlo anche tu.... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

ally01
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 57
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da ally01 » 18 agosto 2019, 11:52

come hai determinato che il tuo livello è un B2?

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6556
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da Lampo 13 » 18 agosto 2019, 13:04

ally01 ha scritto:come hai determinato che il tuo livello è un B2?
Noi dovevamo fare un esame, la valutazione di ogni categoria andava da 1 a 6, con 6
madre lingua e 4 come minimo.
il voto veniva dato uguale al minimo avuto tra le sei voci diverse, con cinque voci a 6
ed una a 4 la tua valutazione finale era 4.
Con 6 non dovevi più sostenere l'esame, con 5 lo dovevi passare ogni tre anni e con 4
ogni anno.
L'esame veniva fatto la prima volta da persone appositamente mandate da
una società riconosciuta, gli altri esami dall'Esaminatore durante i check di linea.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9062
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da air.surfer » 19 agosto 2019, 6:46

Con 6 non dovevi più sostenere l'esame, con 5 lo dovevi passare ogni tre anni e con 4
ogni anno.
Avevi 4- o 5- ?

Avatar utente
Kamil90
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1412
Iscritto il: 29 agosto 2006, 12:25
Località: Roma

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da Kamil90 » 19 agosto 2019, 9:59

ally01 ha scritto:come hai determinato che il tuo livello è un B2?
Purtroppo questo fantomatico B2 in inglese, essendo fortemente richiesto nel mondo del lavoro e non solo, sembra essere quasi un attributo universale ultimamente. In realtà molti a malapena forse arrivano a un B1. Ovviamente, non conoscendoti, non è riferito a te, però è una riflessione che sono tristamente portato a fare.

Nel tuo caso penso sia ipotizzabile un blocco psicologico, magari un'ansia da prestazione. La competenza attiva in una LS, soprattutto la produzione orale, è fortemente influenzata dalle emozioni. Facci sapere come va e come stai gestendo la cosa.
"Zdanie "śnieg jest biały” jest prawdziwe wtedy i tylko wtedy, gdy śnieg jest biały." Alfred Tarski

pp8
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 11
Iscritto il: 16 aprile 2019, 12:59

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da pp8 » 25 agosto 2019, 12:56

Kamil90 ha scritto:
ally01 ha scritto:come hai determinato che il tuo livello è un B2?
Purtroppo questo fantomatico B2 in inglese, essendo fortemente richiesto nel mondo del lavoro e non solo, sembra essere quasi un attributo universale ultimamente. In realtà molti a malapena forse arrivano a un B1. Ovviamente, non conoscendoti, non è riferito a te, però è una riflessione che sono tristamente portato a fare.

Nel tuo caso penso sia ipotizzabile un blocco psicologico, magari un'ansia da prestazione. La competenza attiva in una LS, soprattutto la produzione orale, è fortemente influenzata dalle emozioni. Facci sapere come va e come stai gestendo la cosa.
Kamil90, penso che tu abbia centrato in pieno la situazione.
Nel senso che io mi trovo abbastanza a mio agio quando devo dialogare in inglese, sono riuscito a capire senza difficoltà tutte le lezioni del PPL, eppure ho questa sorta di blocco quando devo parlare con un ente ATC.
Li spesso è come se non capissi più nulla anche se si usa un inglese standard e di frasi fatte. Non so perché mi succede e soprattutto mi demoralizza al punto che ho pensato che in questo modo non potrò mai diventare un pilota, non è ammissibile una cosa del genere.
Poi guardando i video su YouTube di comunicazioni tra torre e IFR mi risulta difficile capire addirittura con i sottotitoli e tutto ciò mi spinge ancor di più a lasciar perdere per la mia sicurezza e per la sicurezza di chi potrebbe volare nelle mie vicinanze

ally01
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 57
Iscritto il: 1 giugno 2016, 17:28

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da ally01 » 25 agosto 2019, 13:23

si ma non hai specificato chi ha certificato il tuo livello B2...

pp8
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 11
Iscritto il: 16 aprile 2019, 12:59

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da pp8 » 25 agosto 2019, 23:45

ally01 ha scritto:si ma non hai specificato chi ha certificato il tuo livello B2...
Ho fatto scuola di lingua all'estero fino al raggiungimento del b2

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 201
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Disagio e imbarazzo durante comunicazioni radio

Messaggio da Yavapai » 3 settembre 2019, 16:01

My two cents…

per farti un po' "l'orecchio" potresti ascoltare un po' di LiveATC.com che ti consente di sentiree ATC di varie nazioni con accenti diversi...alcuni da paura :mrgreen: :mrgreen:
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Rispondi