INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Le "case" dei nostri aerei e il punto di transito di ogni passeggero, parliamo degli aeroporti di tutto il mondo, ognuno con la sua storia, il suo fascino, le sue peculiarità

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 8:37

Apro questo thread per postare qui tutte le informazioni sugli aeroporti di LIN e MXP e più in generale su SEA, informazioni che saranno prese nella maggior parte dei casi dall'intranet aziendale o da noisea, il mensile dei lavoratori degli aeroporti milanesi.

Inizio con una comunicazione di servizio:

nuovo numero servizio informazioni di SEA

Dall' 1 febbraio 2010 sarà attivo il nuovo numero di servizio informazioni di SEA : 02.23.23.23
Il numero, che sostituirà lo 02.7485.2200, darà info in tempo reale sui voli, sui collegamenti e i parcheggi degli aeroporti di Milano. Il servizio sarà attivo tutti i giorni e gli operatori di SEA saranno sempre a disposizione dei passeggeri per fornire tutte le info relative a Linate e Malpensa.


Ci tenevo a precisare, visto che è un articolo interno e quindi per i dipendenti è un'info nota, che gli operatori che rispondono a questo numero sono tutti dipendenti sea, che hanno svolto varie mansioni nell'ambito aeroportuale, ci sono anche un paio di mie colleghe. Quindi non sono interinali tipo call centre che non sanno neanche che cos'è un banco di ckin, ma ciascuno di loro darà informazioni e consigli anche in base alla propria esperienza maturata negli anni come operatore aeroportuale.

Nelle prossime puntate (i.e. quando ho tempo di scrivere... :mrgreen: ):

- SEA sempre più attenta all'ambiente: lin e mxp primi aeroporti in Europa ad ottenere il 3° livello del progetto ''Airport Carbon Accreditation'';

- A SEA ''I Tre Leoni'';

- 1.100 posti auto in più a MXP

e altro ancora...
Immagine

Ti!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Paolo_61 » 3 febbraio 2010, 8:52

Gran bella iniziativa, Sirenetta.
Grazie mille :D :D

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8424
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mcgyver79 » 3 febbraio 2010, 8:57

mermaid ha scritto:... ci sono anche un paio di mie colleghe. Quindi non sono interinali tipo call centre che non sanno neanche che cos'è un banco di ckin, ma ciascuno di loro darà informazioni e consigli anche in base alla propria esperienza maturata negli anni come operatore aeroportuale....
Non vedo l'ora di far leggere questo paragrafo a Candida stasera :twisted: :twisted: :twisted: :P :mrgreen: Sai che se la devo ca**iare e sfottere sono come un abbonato Rai, in prima fila :lol: ; però su 'sto discorso bisogna fare una marea di distinguo: ci sono operatori e operatori: per necessità o per scelta, con o senza un passato in un certo ambiente, con molta o nessuna esperienza, che possono ritrovarsi in un ruolo non loro dopo aver ricoperto ben altri incarichi. In ogni caso spesso la scelta di fare i precari in un call center saltabeccando qua e là non è proprio loro, lo fanno perché preferiscono un lavoraccio come quello piuttosto che stare in giro a menarsela.

Comunque grazie per le info, Elena, prendo nota perché non si sa mai. Però non capisco fino a che livello di profondità si può scendere nel chiedere informazioni: se si tratta genericamente di voli, parcheggi e collegamenti lo può fare un operatore con addestramento minimo, se invece si va più nello specifico allora capisco il valore aggiunto che può dare un dipendente con esperienza.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 9:13

no scusa, non voleva essere un insulto agli operatori dei call centre. i dipendenti che sono lì lo sono 'grazie' a dei riposizionamenti che l'azienda ha dovuto fare per affrontare la crisi. quindi parte del personale in esubero nei vari reparti adesso si alterna alle posizioni del servizio informazioni telefoniche e -credo- quelle ai banchi in aerostazione. quello che volevo sottolineare è che a queste persone si può chiedere anche un consiglio perchè è tutta gente che sa che cos'è un bagaglio in transito, un e-ticket, un offerto reale abbassato, un underload.. insomma, è gente preparata!
Immagine

Ti!

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8424
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mcgyver79 » 3 febbraio 2010, 9:23

mermaid ha scritto:no scusa, non voleva essere un insulto agli operatori dei call centre. i dipendenti che sono lì lo sono 'grazie' a dei riposizionamenti che l'azienda ha dovuto fare per affrontare la crisi. quindi parte del personale in esubero nei vari reparti adesso si alterna alle posizioni del servizio informazioni telefoniche e -credo- quelle ai banchi in aerostazione. quello che volevo sottolineare è che a queste persone si può chiedere anche un consiglio perchè è tutta gente che sa che cos'è un bagaglio in transito, un e-ticket, un offerto reale abbassato, un underload.. insomma, è gente preparata!
Grazie della precisazione, Elena; certo, l'esperienza un grosso punto a favore lo porta.

Se si torna a ragionare sulle persone che normalmene gestiscono il customer care del cliente il distinguo spesso si fa anche sulla formazione che l'azienda dà, perché se la persona X viene formata da Sea (per dirne una) a 360° - magari non vedendola come precaria ma come possibile risorsa interna futura - capisci bene che il gap cognitivo viene colmato subito.

Ti faccio un'ulteriore domanda, proprio sul pezzo; tu mi parli di personale dei vari reparti che viene riposizionato... bene, c'è molta forza lavoro manuale che se l'è vista brutta o se la vede ancora poco rosea nell'ambito Sea (prendiamo ad esempio chi si occupa della manutenzione aeroportuale) che non so se sia inclusa nel tuo discorso e nell'operazione. Tu ne sai di più? Ritengo improbabile che siano stati inglobati, anche perché pur con tutta l'esperienza di 'sto mondo nel loro settore magari non sono in grado di fornire risposte utili in merito a tutti gli aspetti di un aeroporto. Tu ne sai di più?

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9552
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Maxx » 3 febbraio 2010, 9:28

Già gli aeroporti in Italia sono visti come la peste. Se poi il giornale di un aeroporto si chiama "Noisea" allora non ci lamentiamo se protestano per il rumore!!!

p.s. guardate cosa metto qui di seguito, attenzione eh: :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
Si è capito che è una battuta?

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da MarcoGT » 3 febbraio 2010, 9:35

Thread molto interessante, grazie 1000 8)

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 9:52

@mac: non so sinceramente come abbiano sistemato i manutentori, anche perchè per stare alle informazioni bisogna saper usare certi strumenti, tipo ARCO o BDV, quindi penso abbiano cercato di coprire le posizioni vacanti con addetti che non necessitavano di formazione su questi strumenti (ckin, rampa, weight&balance, ccs...). c'è da dire un'altra cosa: queste persone sono passate dall'handling al gestore - che sono due società separate - un colpaccio non da poco in termini di sicurezza del lavoro!! (a fronte di un impiego a mio parere alienante, ma questa è una valutazione personale..)
Immagine

Ti!

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9616
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da cabronte » 3 febbraio 2010, 11:32

Ottima iniziativa! :wink:
Ale

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 16:14

da noisea - gennaio 2010

SEA sempre più attenta all'ambiente

Linate e Malpensa sono i primi aeroporti in Italia e in Europa ad ottenere il 3° livello (optimisation) del progetto ''Airport Carbon Accreditation''. Promossa da ACI Europe (associazione internazionale degli aeroporti d'Europa), la certificazione prevede l'attivazione di una serie di azioni per il controllo e la riduzione delle emissioni dirette e indirette di CO2 del gestore aeroportuale, degli operatori, degli aeromobili e di tutti i soggetti che lavorano nel sistema aeroportuale. Le emissioni di CO2 prodotte da linate e malpensa hanno subito negli ultimi 3 anni una significativa diminuzione. In particolare a linate la riduzione nel triennio 2006-2008 è stata pari al 4%, mentre a malpensa è stata pari al 13%. I dati presentati da SEA sono stati validati da WSP Environmental, società londinese che supporta scientificamente il progetto di ACI Europe. SEA prosegue nel proprio percorso attraverso un ulteriore coinvolgimento degli stakeholders interni ed esterni al fine di rendere operative una serie di specifiche iniziative mirate ad un'ulteriore riduzione di CO2 e volte a raggiungere la neutralità, ultimo livello (3+ neutrality) del progetto dell'Airport Carbon Accreditation.
Immagine

Ti!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Paolo_61 » 3 febbraio 2010, 16:19

mermaid ha scritto:da noisea - gennaio 2010

SEA sempre più attenta all'ambiente

Linate e Malpensa sono i primi aeroporti in Italia e in Europa ad ottenere il 3° livello (optimisation) del progetto ''Airport Carbon Accreditation''. Promossa da ACI Europe (associazione internazionale degli aeroporti d'Europa), la certificazione prevede l'attivazione di una serie di azioni per il controllo e la riduzione delle emissioni dirette e indirette di CO2 del gestore aeroportuale, degli operatori, degli aeromobili e di tutti i soggetti che lavorano nel sistema aeroportuale. Le emissioni di CO2 prodotte da linate e malpensa hanno subito negli ultimi 3 anni una significativa diminuzione. In particolare a linate la riduzione nel triennio 2006-2008 è stata pari al 4%, mentre a malpensa è stata pari al 13%. I dati presentati da SEA sono stati validati da WSP Environmental, società londinese che supporta scientificamente il progetto di ACI Europe. SEA prosegue nel proprio percorso attraverso un ulteriore coinvolgimento degli stakeholders interni ed esterni al fine di rendere operative una serie di specifiche iniziative mirate ad un'ulteriore riduzione di CO2 e volte a raggiungere la neutralità, ultimo livello (3+ neutrality) del progetto dell'Airport Carbon Accreditation.
Ciao Elena,
a proposito di controllo delle emissioni di CO2, in apt potrebbe essere interessante studiare la sostituzione di una parte significativa dei veicoli di servizio con mezzi elettrici. In fin dei conti si tratterebbe dell'ambito ideale per utilizzarli (percorsi limitati, velocità ridotte, possibilità di creazione di punti di ricarica vicini al luogo di utilizzo). Non pensi che potrebbe essere un suggerimento da dare a SEA, ammettendo che all'interno dell'azienda vi sia un canale di comunicazione in tal senso al di fuori dei progetti tipo "seinsea".

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 16:24

Paolo_61 ha scritto: Ciao Elena,
a proposito di controllo delle emissioni di CO2, in apt potrebbe essere interessante studiare la sostituzione di una parte significativa dei veicoli di servizio con mezzi elettrici. In fin dei conti si tratterebbe dell'ambito ideale per utilizzarli (percorsi limitati, velocità ridotte, possibilità di creazione di punti di ricarica vicini al luogo di utilizzo). Non pensi che potrebbe essere un suggerimento da dare a SEA, ammettendo che all'interno dell'azienda vi sia un canale di comunicazione in tal senso al di fuori dei progetti tipo "seinsea".
la riduzione delle emissioni era uno dei 15 progetti in concorso lo scorso dicembre, sicuramente stanno prendendo misure in quella direzione ma non so in concreto quali. piano piano però stanno sviluppando varie delle idee presentate, tra cui quella della terrazza panoramica + bar al t2, per la quale ho un incontro mercoledì prossimo. ma su questa cosa vi aggiornerò meglio in ''suggerimenti''.

scappo al lavoroooooo :drunken:
Immagine

Ti!

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da candida_puella » 3 febbraio 2010, 21:40

Ciao Elena, ti posso parlare come esperienza personale dicendoti che io ho iniziato in Alitalia dal call center prenotazioni passeggeri prima di finire in Alitalia Airport in apt a pmo e quindi anche a gestire Alitalia Cargo..., al call center ho avuta fatta una formazione da Alitalia (ai tempi la Compagnia era una sola, non intesa come pacco :mrgreen: ) ma ti dico che la vera formazione l'ho vissuta "in cuffia" per così dire elaborando e risolvendo casi che, ovviamente, durante la formazione non vengono a galla o son troppo complessi da dimostrare.

Ho iniziato proprio con le basi, prenotavo passeggeri semplici su tutte le tipologie di volo, ti dico che un call center, che può sembrare un posto e un lavoro poco formativo, è un mondo pieno di informazioni e di professionalità, qualsiasi esso sia e a qualsiasi livello. Ho sviluppato negli anni esperienza, e crescita all'interno del servizio tanto che alla fine avevo in gestione: pax normali, emissione di biglietteria elettronica, teleck-in, webckin, assistenza web pax con assistenze speciali, minori non accompagnati, Club Millemiglia, Club Freccia Alata e Ulisse, VIP, Ministeriali, quindi TUTTO, alla fine, molto ma molto ma molto più professionalmente formata rispetto a quando son entrata in Alitalia Airport e lavorato su ck-in e rampa...dove alla fine professionalemnte è molto più difficile che si debba risolvere una problematica dai risvolti incasinati poichè è già stata risolta a monte dal call center...

Che un lavoratore sia precario o meno non significhi che sia più o meno professionale, in fondo anche in Alitalia Airport sono stagionale ma non significa che ho sviluppato una conoscenza del prodotto inferiore ad un lavoratore dipendente...in fondo quello che realmente fa di un lavoratore un professionista è la formazione che ha ricevuto! Non la tipologia di contratto che ha firmato! :D e ti assicuro (da addetta ai lavori!) che capre negli aereoporti di Lin e Vce ne ho trovate!!! ....e rifacendoci alla professionalità di un lòavoratore (call center o non) che dipende solo dal tipo di formazione che si riceve ti racconto questo aneddoto: nel 08 in apt a pmo alitalia non chiamò tanti stagionali nuovi tra cui me, chiedendomi però di andar a lavorare c/o l'apt di lhr! Io rinunciai ma mi proposi all'azienda di handl la GH..bene mi presero ad occhi chiusi ma mi dissero "non esiste formazione, conosci il prodoitto, ti affianchi e lavori"...

Per dirti che comunque il call center è un mondo (soprattutto nel particolare riferimento al trasporto aereo) molto più ricco e formante dell'operativo aeroportuale, quindi quoto Mc quando evidenzia che comunque se prendi un lavoratore settoriale dipendente (perchè mi sembra di capire che alla fine è il contratto che fa il lavoratore!) come può essere un ramp o ckin e lo piazzi su un customer di tutt'altro argomento, anche se conosce il sistema operativo non significa che renda più di un nuovo lavoratore , stagionale o interinale che è stato formato solo su quel servizio...

Tutto ciò a mio modesto parere che in 8 anni ho abbracciato tutto il Gruppo Alitalia in tutte le sfacettature... 8) :lol:
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 3 febbraio 2010, 23:25

Candida, non era certo mia intenzione sparare sugli interinali dei vari call centre, spero che si sia capito il senso delle mie parole e comunque l'ho voluto precisare in risposta al mac. quello che
intendevo dire era che dietro alla cornetta non c'è solo un operatore che richiama i dati al computer e te li legge, ma una persona che magari è in SEA da 20 anni e che quei dati li sa interpretare. il fatto di saper usare arco era in risposta alla domanda ''sai se quelli della manutenzione sono stati messi al call centre?'' ed io ho detto ''non credo, perchè all'azienda conviene di più mettere in quella posizione personale al quale non deve anche spiegare come funziona arco o bdv, piuttosto che qualcuno che deve anche imparare ad usare il sw oltre che a saper lavorare al call centre''.
tutto qui.. il messaggio tra le righe era: se chiamate il call centre sea azzardate pure qualche domanda specifica o chiedete anche un consiglio, perchè probabilmente la persona che sta all'altro capo del filo ha maturato anni di esperienza per darvi l'informazione giusta.

:D
Immagine

Ti!

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da worf359 » 4 febbraio 2010, 0:36

[quote="mermaid"]02.23.23.23[/size]
Andando in ot collega lo sai chè a roma quel numero è quello di una famosa società di servizzi funebri? :lol:
comunque ottima idea magari Adr avesse fatto questo loro hanno solo pensato a mandare gente in mobilità e cgs e i risultati si vedono nelle condizioni in cui si trova lo scalo.

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 4 febbraio 2010, 15:43

worf359 ha scritto:
mermaid ha scritto:02.23.23.23[/size]
Andando in ot collega lo sai chè a roma quel numero è quello di una famosa società di servizzi funebri? :lol:
:shock:

:mrgreen:
Immagine

Ti!

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 4 febbraio 2010, 18:44

oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
Immagine

Ti!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Paolo_61 » 4 febbraio 2010, 18:54

mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
chi diceva che mxp è troppo scomodo e quindi non c'è traffico?

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 4 febbraio 2010, 19:06

Paolo_61 ha scritto:
mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
chi diceva che mxp è troppo scomodo e quindi non c'è traffico?
adesso è un po' difficile spiegare qui il progetto molto ambizioso di SEA, anche perchè è proprio in fase embrionale e quindi io non sarei in grado di dare risposte ad eventuali vostre domande, ma l'idea che nasce da questo dato (quello del t2) è quella di fare di mxp un virtual hub. questo significa sfruttare il traffico generato da easy come feederaggio per voli che poi partono dal t1. è ovviamente un discorso molto complesso, che deve innanzitutto avere l'approvazione delle compagnie coinvolte. non si tratterebbe di fare voli in prosecuzione nel senso classico del termine, ma di intercettare i flussi di pax che arrivano sul t2 e trattare loro e i loro bagagli COME SE fossero transiti. questo significa che sea deve trovare il modo di conoscere le prosecuzioni dei singoli pax, recuperare i loro bagagli e riavviarli a destinazione finale. contemporaneamente bisogna dividere i passeggeri con prosecuzione da quelli che si fermano a milano. per quelli che proseguono poi, bisogna trovare il modo di farli muovere nelle aree schengen e non in maniera adeguata... insomma, un bel casino ma un progetto sicuramente ambizioso e stimolante!!
Immagine

Ti!

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 4 febbraio 2010, 19:12

mermaid ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
chi diceva che mxp è troppo scomodo e quindi non c'è traffico?
adesso è un po' difficile spiegare qui il progetto molto ambizioso di SEA, anche perchè è proprio in fase embrionale e quindi io non sarei in grado di dare risposte ad eventuali vostre domande, ma l'idea che nasce da questo dato (quello del t2) è quella di fare di mxp un virtual hub. questo significa sfruttare il traffico generato da easy come feederaggio per voli che poi partono dal t1. è ovviamente un discorso molto complesso, che deve innanzitutto avere l'approvazione delle compagnie coinvolte. non si tratterebbe di fare voli in prosecuzione nel senso classico del termine, ma di intercettare i flussi di pax che arrivano sul t2 e trattare loro e i loro bagagli COME SE fossero transiti. questo significa che sea deve trovare il modo di conoscere le prosecuzioni dei singoli pax, recuperare i loro bagagli e riavviarli a destinazione finale. contemporaneamente bisogna dividere i passeggeri con prosecuzione da quelli che si fermano a milano. per quelli che proseguono poi, bisogna trovare il modo di farli muovere nelle aree schengen e non in maniera adeguata... insomma, un bel casino ma un progetto sicuramente ambizioso e stimolante!!

si si...molto ambizioso e con parecchi problemi...
il primo punto, non semplice, è sapere il volume di traffico che fa questo transito t2-t1 e t1-t2
sta proprio qui il problema, nella messaggistica e negli accordi di compagnia, perchè se qualche majopr ti fa la doppia carta d'imbarco (ma allo stato attuale è affar tuo andare da t1 a t2,fare il drop del bagaglio in stiva ai banchi), easy non credo faccia proprio questo servizio e credo sia il primo problema....poi ce ne saranno anche altri ma come dici te serve la collaborazione coi vettori...

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 4 febbraio 2010, 19:21

esatto..
credo che però non bisogna solo stimare quanti degli attuli pax proseguono poi con un volo dal t1, ma che domanda di traffico si genererebbe se si offrisse un servizio del genere. credo che la prima a beneficiarne sarebbe easyjet, che vedrebbe la sua domanda aumentare..
non si vuole chiedere ad easy di permettere voli in coincidenza (cosa che comporterebbe doppie carte, riprotezione in caso di ritardi etc etc) ma semplicemente di intervenire nel flusso dei passeggeri, accollandosi (sea) l'onore delle operazioni necessarie (rietichettatura dei bags, ckin sul secondo volo, trasferimento pax tra i 2 terminal, cosa che avrebbe ovviamente un canale preferenziale..)
ve l'ho detto..per ora è una ipotesi che nasce da una valutazione dei dati di traffico del t2..
Immagine

Ti!

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 4 febbraio 2010, 22:41

mermaid ha scritto:esatto..
credo che però non bisogna solo stimare quanti degli attuli pax proseguono poi con un volo dal t1, ma che domanda di traffico si genererebbe se si offrisse un servizio del genere. credo che la prima a beneficiarne sarebbe easyjet, che vedrebbe la sua domanda aumentare..
non si vuole chiedere ad easy di permettere voli in coincidenza (cosa che comporterebbe doppie carte, riprotezione in caso di ritardi etc etc) ma semplicemente di intervenire nel flusso dei passeggeri, accollandosi (sea) l'onore delle operazioni necessarie (rietichettatura dei bags, ckin sul secondo volo, trasferimento pax tra i 2 terminal, cosa che avrebbe ovviamente un canale preferenziale..)
ve l'ho detto..per ora è una ipotesi che nasce da una valutazione dei dati di traffico del t2..

bhe si certamente chiedere as easy voli in coincidenza con tutto cio che comportaa è snaturare la natura della compagnia....
sicuramente è un onere per SEA questa cosa, ma vale anche molto a livello di prestigio per il passeggero, ricordandosi però che qualche svantaggio comporta. logisticamente il trasporto di pax e tra t2 e t1 è parecchio scomodo, ma sopratutto e di questo sentivo parlare l'altro giorno, è il problema del bagaglio..mah qua è un capitolo complesso, sicuramente se fatta bene (e credo che se verrà fatta sarà così altrimenti non se ne farà nulla, a mio parere) sarà un progetto che aumenterà il traffico pax e il prestigio...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9103
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da air.surfer » 4 febbraio 2010, 22:59

mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
Quanti passeggeri movimenta?

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 4 febbraio 2010, 23:04

air.surfer ha scritto:
mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
Quanti passeggeri movimenta?

sui 5mln circa

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 5 febbraio 2010, 8:23

air.surfer ha scritto:
mermaid ha scritto:oggi in una riunione con i grandi capi, è venuto fuori che il terminal2 - completamente dedicato ad easyjet - genera volumi di traffico superiori all'aeroporto di Napoli. praticamente è, da solo, il 5° aeroporto d'Italia per passeggeri...
Quanti passeggeri movimenta?
5.7 mln mi sembra di ricordare, mentre nap 5.2


edit: non so perchè non mi compare il tasto modifica in questo 3d, ma ovviamente nell'ultimo intervento volevo scrivere onere e non onore.

ripeto, l'idea non è quella di permettere transiti da un volo u2, ma di trattare i pax come se lo fossero. il discorso del trasporto tra i due terminal si riallaccia anche al concorso indetto da SEA a settembre di cui ho parlato qui: http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?f=42&t=28724.
il progetto vincitore è stato proprio quello sul collegamento t1-t2, che prevede per ora (in attesa della monorotaia prevista dal piano industriale SEA nel lungo termine, si parla mi sembra del 2020) un netto miglioramento dell'attuale servizio, e cioè: incremento delle frequenze, diversificazione dei percorsi tra uno rapido t1-t2-t1 e uno che fa tutte le fermate intermedie (cbc az, cargo city..); utilizzo di mezzi ad idrogeno tipo quelli usati a muc e fra , cambio pensiline e utilizzo sistema gps per sapere quanto manca all'arrivo della navetta successiva....
Immagine

Ti!

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 5 febbraio 2010, 9:26

ok quindi il progetto non è intercettare i pax prima dell'uscita dalla zona sterile, ma velocizzare il percorso tra i due terminal con le navette
avevo capito male io allora :oops:

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 5 febbraio 2010, 9:30

Bicio ha scritto:ok quindi il progetto non è intercettare i pax prima dell'uscita dalla zona sterile, ma velocizzare il percorso tra i due terminal con le navette
avevo capito male io allora :oops:
no, avevi capito bene.. ma per ora si parte da un miglioramento dei collegamenti, questo a beneficio di tutti, pax e dipendenti..
Immagine

Ti!

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Paolo_61 » 5 febbraio 2010, 9:33

mermaid ha scritto:
Bicio ha scritto:ok quindi il progetto non è intercettare i pax prima dell'uscita dalla zona sterile, ma velocizzare il percorso tra i due terminal con le navette
avevo capito male io allora :oops:
no, avevi capito bene.. ma per ora si parte da un miglioramento dei collegamenti, questo a beneficio di tutti, pax e dipendenti..
Mi viene in mente che a CDG quando usi la navetta interna fra i terminal, pur rimanendo in area sterile, ripassi comunque dai controlli di sicurezza, per cui la distinzione fra sterile e non sterile da questo punto di vista diventa molto vaga.

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 5 febbraio 2010, 10:36

mermaid ha scritto:
Bicio ha scritto:ok quindi il progetto non è intercettare i pax prima dell'uscita dalla zona sterile, ma velocizzare il percorso tra i due terminal con le navette
avevo capito male io allora :oops:
no, avevi capito bene.. ma per ora si parte da un miglioramento dei collegamenti, questo a beneficio di tutti, pax e dipendenti..
ok ovviamente si farà un po alla volta, ma il problema del bagaglio in stiva del pax sraà sicuramente arduo da risolvere, anche se sicuramente verrà comunque rietichettato e ricontrollato come originante...

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da candida_puella » 5 febbraio 2010, 14:16

Bicio ha scritto:
mermaid ha scritto:
Bicio ha scritto:ok quindi il progetto non è intercettare i pax prima dell'uscita dalla zona sterile, ma velocizzare il percorso tra i due terminal con le navette
avevo capito male io allora :oops:
no, avevi capito bene.. ma per ora si parte da un miglioramento dei collegamenti, questo a beneficio di tutti, pax e dipendenti..
ok ovviamente si farà un po alla volta, ma il problema del bagaglio in stiva del pax sraà sicuramente arduo da risolvere, anche se sicuramente verrà comunque rietichettato e ricontrollato come originante...
No, nn per forza...intanto ovviamente la coincidenza deve essere abbastanza ampia da permettere il trasbordo del bagaglio tra i due terminal, mentre etichettatura e boarding pass seguono l'apt di partenza..., da Palermo, ad esempio, l'etichettatura e la stampa delle carte di imbarco avviene per tutte le tratte; quindi, es: pmo-mxp-jfk-lax con vettori differenti e anche nn in accordo tra loro, pmo stampa etichetta a destinazione finale (tanto il security, se passi da apt con thg-security lo si fa ed è loro premura etichettare security checked) le carte di imbarco te le stampo tutte per tutte le tratte anche coi posti a sedere là dove è previsto. Questo è il bello degli scali periferici che gestiscono sia naz che intrn...ma se andiamo a prendere uno scalo hub allora potrebbero esserci dei problami, in quanto lo scalo hub è diviso per accettazione, quindi se parti da fco-mxp-jfk-lax, fco ti ck fino a mxp e nn ti thg-cka a fino destino...allora lì esistono dei problemi..

@Mermaid: si lo so che nn ce l'hai coi call center o con gli stagionali, ma sembra che tu dica che è una questione di contratto o di affidabilità in quanto un lavoratore che è già aeroportuale ne capisce più di uno nuovo...e io ti ribadisco che nn è così..perchè la gente nuova viene formata nè più nè meno come chi ci lavora, poi, ripeto, se prendi un rampa o un manutenzione e lo metti a gestire i voli da terminale...comunque è "asciuttino" ..nn è che perchè lavora in manutenzione significa che sa come è strutturato un time table e sappia leggere le info...
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Bicio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 24 giugno 2009, 20:07
Località: LIMB

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da Bicio » 5 febbraio 2010, 14:24

certo che le doppie carte si fanno anche con vettori di alleanze differenti, ma il problema a mio avviso è capire se U2 le fa sempre o meno...
a MXP pax con doppia carta d'imbarco ogni tanto se ne vedono ma da t1 su t2, non il contrario ed è questo che mi fa chiedere se easy fa questo servizio, e se lo fa capire se è un'eccezzione o può diventare una "regola"

EDIT
poi ovvio che se tu pax decidi di farti un volo composto con volo easy devi prenderti adeguati margini di tempo, sopratutto d'inverno perchè se perdi il volo poi niente su easy è garantito (e a volte nemmeno sulle major)

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da candida_puella » 5 febbraio 2010, 14:26

Bicio ha scritto:certo che le doppie carte si fanno anche con vettori di alleanze differenti, ma il problema a mio avviso è capire se U2 le fa sempre o meno...
a MXP pax con doppia carta d'imbarco ogni tanto se ne vedono ma da t1 su t2, non il contrario ed è questo che mi fa chiedere se easy fa questo servizio, e se lo fa capire se è un'eccezzione o può diventare una "regola"
Beh, ripeto bisogna organizzare le cose, bisogna "allinerae" i sistemi e poi organizzare i voli e gli orari in modo tale che ci sia una fattibile coincidenza e questo con le low è un po' difficle...
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 5 febbraio 2010, 21:09

candida_puella ha scritto: @Mermaid: si lo so che nn ce l'hai coi call center o con gli stagionali, ma sembra che tu dica che è una questione di contratto o di affidabilità in quanto un lavoratore che è già aeroportuale ne capisce più di uno nuovo...e io ti ribadisco che nn è così..perchè la gente nuova viene formata nè più nè meno come chi ci lavora, poi, ripeto, se prendi un rampa o un manutenzione e lo metti a gestire i voli da terminale...comunque è "asciuttino" ..nn è che perchè lavora in manutenzione significa che sa come è strutturato un time table e sappia leggere le info...
no, non sono d'accordo. prendi una giornata come oggi: ha nevicato tutto il giorno, se chiama un pap e chiede un info generica sullo stato dei voli e su come si evolverà la situazione, secondo te uno che è al call centre da due mesi può darti la stessa risposta di uno che si è fatto 5 anni di ckin e 10 di piazzale? sa che cosa succede al deicing? va a cercarsi un aereo nelle sue tratte precedenti?

per quello che riguarda il discorso transiti: easyjet non venderà biglietti in coincidenza con altri voli nè suoi nè di altri vettori, quindi il bagaglio non sarà etichettato fino alla destinazione finale, ma fino a mxp (questo per politica lowcost). è qui che deve intervenire SEA nell'intercettare valigie e pax e dividerne i flussi, rietichettando il bagaglio senza farlo riprendere al proprietario e accettando il passeggero sui voli di prosecuzione...
Immagine

Ti!

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da mermaid » 5 febbraio 2010, 21:46

da intranet

aperto il nuovo parcheggio al terminal1 con nuovi 1.100 posti

Milano, 5 febbraio 2010

Importante novità all'aeroporto di malpensa. Da oggi sono disponibili 1100 nuovi posti auto a meno di 7 euro al giorno al nuovo parcheggio P1 al terminal 1 dell'aeroporto milanese.
Le tariffe concorrenziali rispetto a qualsiasi parcheggio sul sedime aeroportuale richiedono una sosta minima di 4 giorni (costo complessivo 28 euro) e diminuiscono con l'aumento della permanenza.
Il nuovo parcheggio situato al t1, vicino all'aerostazione, permette l'accesso ai passeggeri con un passaggio coperto ed è collegato col terminal 2 da una navetta gratuita con frequenza di 15 minuti
Il completamento del nuovo parcheggio costituisce l'ultimo tassello di un progetto di più ampio respiro che ha coinvolto a malpensa l'intera organizzazione dei parcheggi ''Park&Fly'', il network di parcheggi di SEA ed avente come obiettivo l'ampliamento ed il rinnovamento dell'offerta oltre che dell'immagine e dei servizi offerti.
Il nuovo parcheggio P1 porta l'attuale capacità di ''park&fly'' a mxp a 9400 posti auto. L'offerta ai passeggeri è composta da 5 tipologie di parking con caratteristiche diverse. In qualsiasi periodo dell'anno, e a seconda delle esigenze di permanenza, si potrà scegliere il posteggio ideale.
Al terminal1 sarà possibile scegliere tra il P1(lowcost) pensato per dare un servizio completo ed efficace al costo più basso, ilP2 (executive) con accesso diretto al terminal dedicato a chi ha fretta, il P3 (express) parcheggio scoperto adiacente al terminal 1 e collegato direttamente tramite tapis roulant ed infine il P4 (long term), combinazione perfetta tra comodità e costi. Al terminal 2 invece è presente il parcheggio P5 (easy) a due passi dall'aerostazione.
Innovazione anche per la segnaletica e l'informativa al pubblico che non solo consentiranno una più facile e veloce individuazione delle diverse aree di sosta ma, attraverso lo studio di un'immagine coordinata, garantiranno anche un'informazione chiara e completa sui servizi di ciascun parcheggio e le disponibilità di posti auto.
I parcheggi di malpensa offrono servizi aggiuntivi tra i quali il Car Valet che prevede la consegna dell'auto e la restituzione finale alla data e all'ora concordata, il Parcheggio Riservato Top Car, l'assegnazione posto auto coperto, l'autolavaggio, le riparazioni meccaniche e la possibilità di lasciare la vettura a Linate e ritrovarla a Malpensa o viceversa.
La riorganizzazione dei parcheggi Park&Fly coinvolgerà presto anche Linate dove sono in fase di ultimazione i lavori del parcheggio multipiano che rappresenterà il più grande di Milano con oltre 3900 posti auto al coperto.

Tutte le info sono disponibili sul nuovo sito http://www.sea-parkandfly.it/ dove è anche possibile prenotare on line il proprio posto auto.
Immagine

Ti!

anonymous12345

Re: INFO SEA-AEROPORTI MILANO

Messaggio da anonymous12345 » 5 febbraio 2010, 23:57

Paolo_61 ha scritto:
mermaid ha scritto:da noisea - gennaio 2010

SEA sempre più attenta all'ambiente

Linate e Malpensa sono i primi aeroporti in Italia e in Europa ad ottenere il 3° livello (optimisation) del progetto ''Airport Carbon Accreditation''. Promossa da ACI Europe (associazione internazionale degli aeroporti d'Europa), la certificazione prevede l'attivazione di una serie di azioni per il controllo e la riduzione delle emissioni dirette e indirette di CO2 del gestore aeroportuale, degli operatori, degli aeromobili e di tutti i soggetti che lavorano nel sistema aeroportuale. Le emissioni di CO2 prodotte da linate e malpensa hanno subito negli ultimi 3 anni una significativa diminuzione. In particolare a linate la riduzione nel triennio 2006-2008 è stata pari al 4%, mentre a malpensa è stata pari al 13%. I dati presentati da SEA sono stati validati da WSP Environmental, società londinese che supporta scientificamente il progetto di ACI Europe. SEA prosegue nel proprio percorso attraverso un ulteriore coinvolgimento degli stakeholders interni ed esterni al fine di rendere operative una serie di specifiche iniziative mirate ad un'ulteriore riduzione di CO2 e volte a raggiungere la neutralità, ultimo livello (3+ neutrality) del progetto dell'Airport Carbon Accreditation.
Ciao Elena,
a proposito di controllo delle emissioni di CO2, in apt potrebbe essere interessante studiare la sostituzione di una parte significativa dei veicoli di servizio con mezzi elettrici. In fin dei conti si tratterebbe dell'ambito ideale per utilizzarli (percorsi limitati, velocità ridotte, possibilità di creazione di punti di ricarica vicini al luogo di utilizzo). Non pensi che potrebbe essere un suggerimento da dare a SEA, ammettendo che all'interno dell'azienda vi sia un canale di comunicazione in tal senso al di fuori dei progetti tipo "seinsea".
Ciao Paolo_61

ti rispondo io (lavoro anch'io in piazzale a MXP)..

A Malpensa vengono già usati mezzi a trazione elettrica, in particolare trattorini per i carrelli portabgagli e alcuni nastri di carico dei bagagli sfusi nelle stive; le stazioni di carico sono abbastanza diffuse in tutto il terminal..

Questi mezzi però hanno delle (pesanti) limitazioni, in particolare i trattorini, che spesso e volentieri faticano a trainare ii treni di carrelli; al loro posto si stanno adottando dei trattori ibridi, diesel/elettrici, con la trazione elettrica limitata all'uso nel BHS ( lo smistamento bagagli) per motivi di inquinamento..

Il fatto che si tratti di una zona delimitata non deve trarre in inganno, il piazzale è molto vasto, un mezzo (soprattutto i doblò delle squadre) nell'arco di un turno arriva a fare svariati chilometri, rendendo improponibile l'adozione della trazione elettrica ( bisogna anche considerare i tempi di ricarica.. ci vorrebbe un parco mezzi decisamente ampio)..

Piuttosto vedrei bene la metanizzazione del parco macchine, la conduttura del gas già c'è ( e anche bella grossa :twisted: )... già solo metanizzando i doblò, le 600 e le Punto aziendali sai che risparmio!!!! addirittura si potrebbero convertire a metano i motori diesel dei vari mezzi speciali...

Chiaccherando coi colleghi mi son sentito dire che il metano non è applicabile in quanto pericoloso per la presenza degli aerei.. non ho basi tecniche ma a me pare una stupidata..

Rispondi