Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Le "case" dei nostri aerei e il punto di transito di ogni passeggero, parliamo degli aeroporti di tutto il mondo, ognuno con la sua storia, il suo fascino, le sue peculiarità

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 20 giugno 2019, 12:58

fly53 ha scritto:Lampo13, anche io sono stato più volte a Bruxelles e Amsterdam e da qui mi sono spostato facilmente in treno a Bruges, Gand e Den Haag … ma il paragone è pietosamente impossibile da proporre per la Sardegna! (Io in questa isola ci vivo, ma tu dove vivi?) … resta l'unico punto in cui mi trovi d'accordo: un solo aeroporto al centro della Sardegna. (La zona tra Borore e Ottana sarebbe perfetta! Tra l'altro, così quella zona avrebbe un minimo di riconoscimento per i danni compiuti dalla fasulla industrializzazione degli anni '70, miseramente fallita …) :(
Concordo sulla prima parte del tuo ragionamento: lo stato dei trasporti interni è pietoso.
Dissento sulla seconda: l'unico aeroporto centrale andava fatto negli anni 60. Chiudendo gli altri due. Elmas sarebbe stato solo militare, Alghero pure e comunque i sassaresi si sarebbero accontentati di arrivare alla piana di Chilivani (altro luogo idoneo) in mezz'ora o poco più, grazie ad un efficiente collegamento autostradale. Il personale da risistemare e/o trasferire non sarebbe stato moltissimo. Olbia manco esisteva.
Oggi l'impresa mi sembra impossibile.
Allora quale futuro per Fenosu, come da titolo del thread? Aviazione generale riducendo le regole che rendono impossibile una gestione economica. Traffico di transito ora che l'Africa del Nord riprende attrattiva turistica e la Spagna non lo ha mai perso. Poi tutto quello che l'imprenditoria turistica locale riuscirò ad attrarre.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Inoz » 20 giugno 2019, 14:20

fly53 ha scritto:Prendete, se ne avete la pazienza, una cartina della Sardegna e un compasso. Aprite il compasso per poter disegnare un cerchio, in scala, di circa 50 Km di raggio. Puntate ora il compasso su Alghero/Fertilia e tracciate un cerchio; fate lo stesso su Cagliari/Elmas e infine su Olbia/Costa Smeralda. Bene, avrete ottenuto le aree che i turisti scelgono per le loro vacanze in terra sarda. Vi accorgerete che diverse zone restano scoperte e che difficilmente vengono raggiunte dai turisti (colui che si muove per lavoro o necessità non fa testo, giacchè si sposterebbe comunque), se non dai più ostinati e decisi a sobbarcarsi spostamenti via terra allucinanti. Se, infine, ci fate caso, le zone di cui parlo sono proprio quelle che gravitano sugli aeroporti di Oristano/Fenosu e Tortolì/Arbatax. Morale della favola: o torniamo all'idea di un solo aeroporto al centro dell'isola oppure allunghiamo le piste a questi ultimi due aeroporti e apriamoli al traffico. (A supporto della tesi che i turisti villeggiano in gran parte vicino agli aeroporti di sbarco, nonché dei porti, esistono fior fiore di indagini di mercato, statistiche, ecc.) Circa i treni veloci e non, strade buone tra i tre aeroporti … lasciamo perdere … non le faranno mai; e se anche le facessero il turista andrebbe comunque vicino all'aeroporto di arrivo.
Seguendo il tuo ragionamento, perché non trasformare il porto di Oristano in terminal passeggeri e/o crociere e non potenziamo il porto di Arbatax?

La maggior parte dei viaggiatori (turisti compresi) e delle merci arriva via nave a Cagliari, Olbia/Golfo Aranci, Porto Torres. Tracciando il cerchio di 50 km da questi porti le aree che si ottengono sono praticamente le stesse che puntando il compasso sugli aeroporti.
I poli di attrazione sono quelli.
Non sai quante volte, quando vado sul continente, consiglio di visitare l'Ogliastra, sconsigliando le zone più inflazionate.
Ma ti sei posto il problema quali attrattive e quali servizi offre l'Oristanese ad un turista medio?
Potrai obiettare che esiste anche il turismo culturale. Ci sono posti ancora "quasi incontaminati", lontani dalla movida e dal caos della Costa Smeralda, di Alghero, di Villasimius e Chia.
Ma, se vuoi fare funzionare un aeroporto occorre una certa "massa critica" che un turismo elitario non offre.
Per inciso, io sono dell'Oristanese. Mi farebbe comodo partire per Roma, Milano o New York da casa mia, ma sono realista.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12083
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 20 giugno 2019, 15:10

Da Cagliari se prendi un auto a noleggio in poco più di un’ora sei in centro isola.

Se prendi il treno idem in un’ora e mezzo.

Se siete in vacanza e vi stressate già perché in meno di 20’ non siete dove volete stare andate in Giappone dove i treni a lievitazione partono al secondo...

Volete la Sardegna, il bel mare, la tranquillità, godetevi lo stile di vita appieno, pure per quanto riguarda i trasporti :blackeye:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3563
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da spiridione » 21 giugno 2019, 7:44

Inoz ha scritto: Per inciso, io sono dell'Oristanese.
Mi dispiace!!! Ma quando è successo...??? :roll: :oops:




:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6786
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Lampo 13 » 21 giugno 2019, 8:50

fly53 ha scritto:Circa i treni veloci e non, strade buone tra i tre aeroporti … lasciamo perdere … non le faranno mai;
C'è quest'altra cosa che mi lascia perplesso.
Premesso che per fare un piano aeroportuale integrato in Italia ci vorrebbero delle persone preparate sull'argomento e non coinvolte a livello politico e/o economico, magari qualche società straniera, che prendano in considerazione tutti le variabili in gioco, non sono certo io quello che può dire cosa fare, ma il partire dalla considerazione che siccome tanto "non le faranno mai le strade e le linee ferroviarie" allora apriamo un aeroporto ogni 100 km, perché dovrebbe valere per tutte le regioni, mi sembra quantomeno azzardato.
Piuttosto ci dovrebbe essere una spinta popolare alla ottimizzazione delle spese dello Stato, sono certo che una Sardegna con gli aeroporti di Cagliari al sud e di Alghero a Nord ed una rete stradale e ferroviaria degne di un Paese civile ed avanzato, sarebbe apprezzata dai sardi stessi molto di più della situazione attuale con un aeroportino in più aperto nel centro dell'isola e che lavorerebbe, e poco, solo d'estate (chi aprirebbe linee non stagionali col continente da Oristano?) e con costi comunque notevoli. Immagina una
linea ovest che faccia Cagliari, Oristano, Bosa, Alghero, Sassari, Porto Torres,
una linea est che faccia Cagliari, Arbatax, Orosei, Olbia,
e delle bretelle che colleghino
Carbonia, Cagliari, Costa Rei,
Oristano, Nuoro, Orosei,
Sassari, Tempio, Olbia,
il tutto collegato con treni moderni, non c'è bisogno dell'alta velocità su 250 km di lunghezza, basta un treno moderno che viaggi al massimo a 200 km/h e non richiede linee speciali, con aria condizionata e tutto.
Ovvio che è solo un esempio, ma quanto sarebbero felici i sardi e cosa sceglierebbero tra questa idea e quella
di un aeroporto ad Oristano?
Soprattutto in una Sardegna che ha circa 1.000 km di ferrovia di cui 600 a scartamento ridotto!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4759
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Valerio Ricciardi » 21 giugno 2019, 9:40

In Sardegna la realizzazione di nuove linee ferroviarie dovrebbe saper tenere intelligentemente conto dell'orografia, non è che si possono fare opere costosissime e ardite come su una tratta tipo FI-BO in cui il volume di traffico permette di ammortizzare qualsiasi spesa. Un "vero" TAV è fuori discussione con poco più di un milione e seicentomila abitanti nella seconda isola del Mediterraneo.

Ci vuole realismo, e la rinuncia a qualsiasi spirito di campanile in nome di scelte realmente razionali ed efficaci.

Quel poco che ho visto in loco delle classi dirigenti locali sarde mi rendono piuttosto pessimista.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 21 giugno 2019, 11:33

fly53 ha scritto:@ Inoz, dico per FNU, almeno tentare di ripartire dall'ABC … Invece? Niente, saranno due anni (a settembre p.v.) di nuova gestione e non hanno fatto atterrare un aeroplanino che uno. Peggio di così ...
Io rimango di questa idea. Tutti gli altri commenti che in seguito sono intervenuti non cambiano le mie parole.

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 21 giugno 2019, 12:07

Inoz ha scritto:
fly53 ha scritto:Prendete, se ne avete la pazienza, una cartina della Sardegna e un compasso. Aprite il compasso per poter disegnare un cerchio, in scala, di circa 50 Km di raggio. Puntate ora il compasso su Alghero/Fertilia e tracciate un cerchio; fate lo stesso su Cagliari/Elmas e infine su Olbia/Costa Smeralda. Bene, avrete ottenuto le aree che i turisti scelgono per le loro vacanze in terra sarda. Vi accorgerete che diverse zone restano scoperte e che difficilmente vengono raggiunte dai turisti (colui che si muove per lavoro o necessità non fa testo, giacchè si sposterebbe comunque), se non dai più ostinati e decisi a sobbarcarsi spostamenti via terra allucinanti. Se, infine, ci fate caso, le zone di cui parlo sono proprio quelle che gravitano sugli aeroporti di Oristano/Fenosu e Tortolì/Arbatax. Morale della favola: o torniamo all'idea di un solo aeroporto al centro dell'isola oppure allunghiamo le piste a questi ultimi due aeroporti e apriamoli al traffico. (A supporto della tesi che i turisti villeggiano in gran parte vicino agli aeroporti di sbarco, nonché dei porti, esistono fior fiore di indagini di mercato, statistiche, ecc.) Circa i treni veloci e non, strade buone tra i tre aeroporti … lasciamo perdere … non le faranno mai; e se anche le facessero il turista andrebbe comunque vicino all'aeroporto di arrivo.
Seguendo il tuo ragionamento, perché non trasformare il porto di Oristano in terminal passeggeri e/o crociere e non potenziamo il porto di Arbatax?

La maggior parte dei viaggiatori (turisti compresi) e delle merci arriva via nave a Cagliari, Olbia/Golfo Aranci, Porto Torres. Tracciando il cerchio di 50 km da questi porti le aree che si ottengono sono praticamente le stesse che puntando il compasso sugli aeroporti.
I poli di attrazione sono quelli.
Non sai quante volte, quando vado sul continente, consiglio di visitare l'Ogliastra, sconsigliando le zone più inflazionate.
Ma ti sei posto il problema quali attrattive e quali servizi offre l'Oristanese ad un turista medio?
Potrai obiettare che esiste anche il turismo culturale. Ci sono posti ancora "quasi incontaminati", lontani dalla movida e dal caos della Costa Smeralda, di Alghero, di Villasimius e Chia.
Ma, se vuoi fare funzionare un aeroporto occorre una certa "massa critica" che un turismo elitario non offre.
Per inciso, io sono dell'Oristanese. Mi farebbe comodo partire per Roma, Milano o New York da casa mia, ma sono realista.
Attrattive dell'Oristanese? Ti porto un esempio: il campo da golf di Is Arenas è uno dei migliori (a detta dei golfisti internazionali stessi) però si trova a 116 Km dall'aeroporto più vicino (Elmas), mentre Is Molas Golf sta a 43 Km dallo stesso aeroporto. Bene, quale dei due secondo te verrà scelto da chi viene in Sardegna per praticare quello sport? Is Arenas (senza uno straccio di collegamento degno di nota via terra) oppure Is Molas a un tiro di schioppo? (Sai qual'è la verità? La verità è che applicando il tuo criterio, e di altri che la pensano come te, parafrasando, il malato quasi moribondo tu non lo curi ma lo uccidi)

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3563
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da spiridione » 21 giugno 2019, 13:52

Lampo 13 ha scritto: Soprattutto in una Sardegna che ha circa 1.000 km di ferrovia di cui 600 a scartamento ridotto!
Magari.... :oops:

Attualmente siamo a circa 400 km a scartamento "normale" e altri 60 a scartamento ridotto (tra Macomer e Nuoro) che funzionano regolarmente.

Le altre linee a scartamento ridotto sono o linee turistiche (il cosidetto "trenino verde" a vapore che piace tanto ai turisti d'estate in Ogliastra) o linee "pseudometropolitane" per qualche decina di km nei dintorni di Cagliari.
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6786
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Lampo 13 » 21 giugno 2019, 15:10

spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Soprattutto in una Sardegna che ha circa 1.000 km di ferrovia di cui 600 a scartamento ridotto!
Magari.... :oops:

Attualmente siamo a circa 400 km a scartamento "normale" e altri 60 a scartamento ridotto (tra Macomer e Nuoro) che funzionano regolarmente.

Le altre linee a scartamento ridotto sono o linee turistiche (il cosidetto "trenino verde" a vapore che piace tanto ai turisti d'estate in Ogliastra) o linee "pseudometropolitane" per qualche decina di km nei dintorni di Cagliari.
Facile che sia come dici tu, io ho preso i dati da wikipedia:
"La rete ferroviaria della Sardegna comprende linee che si sviluppano per un totale di circa 1.038 km di lunghezza, di cui 430 km a scartamento ordinario e circa 608 km a scartamento ridotto (950 mm), con una densità media di 43 m di ferrovia per ogni km², cifra che scende a 25 m/km² considerando le sole linee di trasporto pubblico".

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Inoz » 21 giugno 2019, 15:17

fly53 ha scritto:Bene, quale dei due secondo te verrà scelto da chi viene in Sardegna per praticare quello sport? Is Arenas (senza uno straccio di collegamento degno di nota via terra) oppure Is Molas a un tiro di schioppo?
Secondo me vanno al Pevero, 'sti morti di fame di golfisti.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 21 giugno 2019, 16:24

Lampo 13 ha scritto:[. Immagina una
linea ovest che faccia Cagliari, Oristano, Bosa, Alghero, Sassari, Porto Torres,
una linea est che faccia Cagliari, Arbatax, Orosei, Olbia,
e delle bretelle che colleghino
Carbonia, Cagliari, Costa Rei,
Oristano, Nuoro, Orosei,
Sassari, Tempio, Olbia,
il tutto collegato con treni moderni, non c'è bisogno dell'alta velocità su 250 km di lunghezza, basta un treno moderno che viaggi al massimo a 200 km/h e non richiede linee speciali, con aria condizionata e tutto.
Si, magari... :roll:
Costerebbe meno un aeroporto intercontinentale a Oristano e uno a Tortolì :mrgreen: :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Inoz » 21 giugno 2019, 16:36

Poi come ci va il golfista da Fenosu a Is Arenas? Col pullman dell'Arst per Cuglieri?

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Inoz » 21 giugno 2019, 16:50

La butto là.
Vedrete che prima o poi qualcuno dirà che a Fenosu verrà creato un centro di manutenzione ( o di assemblaggio) della ATR.
(Cito questa ditta solo perché spero che nessuno sia cosí ingenuo da sparare i nomi di Airbus e/o Boeing sapendo che i loro aerei hanno "qualche problema" a decollare e atterrare a FNU).
Comunque ora chiudo, onde evitare sterili polemiche che non portano utilità al forum.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12083
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 21 giugno 2019, 17:52

Credo che qui non si tenga conto delle limitazioni dell’aeroporto dal punto di vista operativo che non sono solo la lunghezza della pista.

Lì vicino c’è il monte Arci che è proprio nella zona da cui si arriverebbe quando soffia il maestrale... cosa che capita ognitanto...

C’è il mare lì vicino quindi possibilità di nebbia e l’unica radio assistenza è un NDB... si tratta di tecnologia ormai in corso di smantellamento e il peggio del peggio tra gli avvicinamenti strumentali... a quello eventualmente si potrebbe ovviare con una procedura GPS...

Fenosu ormai è costruito... alla meno peggio andrebbe aperto con una biga così da permettere il traffico AG che ci vuole andare senza aspettarsi alcun servizio... così come sono la maggior parte degli aeroporti equivalenti USA.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 21 giugno 2019, 20:09

AirGek ha scritto:Credo che qui non si tenga conto delle limitazioni dell’aeroporto dal punto di vista operativo che non sono solo la lunghezza della pista.

Lì vicino c’è il monte Arci che è proprio nella zona da cui si arriverebbe quando soffia il maestrale... cosa che capita ognitanto...

C’è il mare lì vicino quindi possibilità di nebbia e l’unica radio assistenza è un NDB... si tratta di tecnologia ormai in corso di smantellamento e il peggio del peggio tra gli avvicinamenti strumentali... a quello eventualmente si potrebbe ovviare con una procedura GPS...

Fenosu ormai è costruito... alla meno peggio andrebbe aperto con una biga così da permettere il traffico AG che ci vuole andare senza aspettarsi alcun servizio... così come sono la maggior parte degli aeroporti equivalenti USA.
Valutazioni corrette. Però c'è (o c'era) anche un DME, l'unica cosa più o meno moderna. La biga non è necessaria perché c'e' una TWR vera e propria. In più c'è un ricco impianto carburante Jet A1, una pompa per la 100LL, mezzi antincendio (allora) funzionanti, banchi check in, nastri riconsegna bagagli, una stazione meteo, un impianto depurazione reflui, un hangar, la recinzione completa, parcheggi, uffici....ecc... Insomma c'e (c'era) tutto quello che serviva ad ottenere la certificazione ENAC, inclusa la manualistica di rito e perfino il know how professionale. Poi se volete passo ad elencare le carenze :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 21 giugno 2019, 20:38

Dimenticavo calvert ridotto, luci notte e PAPI
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4759
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Valerio Ricciardi » 22 giugno 2019, 9:53

fly53 ha scritto: il campo da golf di Is Arenas è uno dei migliori (a detta dei golfisti internazionali stessi) però si trova a 116 Km dall'aeroporto più vicino (Elmas), mentre Is Molas Golf sta a 43 Km dallo stesso aeroporto. Bene, quale dei due secondo te verrà scelto da chi viene in Sardegna per praticare quello sport? Is Arenas (senza uno straccio di collegamento degno di nota via terra) oppure Is Molas a un tiro di schioppo?
Con quello che sta succedendo in Sardegna grazie a quei due campi in termini di ingressione del cuneo salino delle falde profonde, ampiamente documentata da svariate pubblicazioni scientifiche, penso che l'unica cosa che un sardo dovrebbe sognare per la sua terra (SE la ama) è di affrancarsi dall'espansione dei campi da golf.

Tutto questo, al netto dei problemi di azzeramento della biodiversità nelle aree occupate dai campi, e dalla diffusione degli specifici diserbanti e pesticidi selettivi indispensabili per garantire una adeguata uniformità del manto erboso; i pesticidi utilizzati per i campi da golf sono fra quelli più efficaci per lo sterminio della api, dalla cui sopravvivenza dipende circa 1/3 delle derrate alimentari che abbiamo globalmente a disposizione.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12083
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 22 giugno 2019, 10:18

sardinian aviator ha scritto:
AirGek ha scritto:Credo che qui non si tenga conto delle limitazioni dell’aeroporto dal punto di vista operativo che non sono solo la lunghezza della pista.

Lì vicino c’è il monte Arci che è proprio nella zona da cui si arriverebbe quando soffia il maestrale... cosa che capita ognitanto...

C’è il mare lì vicino quindi possibilità di nebbia e l’unica radio assistenza è un NDB... si tratta di tecnologia ormai in corso di smantellamento e il peggio del peggio tra gli avvicinamenti strumentali... a quello eventualmente si potrebbe ovviare con una procedura GPS...

Fenosu ormai è costruito... alla meno peggio andrebbe aperto con una biga così da permettere il traffico AG che ci vuole andare senza aspettarsi alcun servizio... così come sono la maggior parte degli aeroporti equivalenti USA.
Valutazioni corrette. Però c'è (o c'era) anche un DME, l'unica cosa più o meno moderna. La biga non è necessaria perché c'e' una TWR vera e propria. In più c'è un ricco impianto carburante Jet A1, una pompa per la 100LL, mezzi antincendio (allora) funzionanti, banchi check in, nastri riconsegna bagagli, una stazione meteo, un impianto depurazione reflui, un hangar, la recinzione completa, parcheggi, uffici....ecc... Insomma c'e (c'era) tutto quello che serviva ad ottenere la certificazione ENAC, inclusa la manualistica di rito e perfino il know how professionale. Poi se volete passo ad elencare le carenze :mrgreen:
Un DME con un NDB è come un alettone su una Panda Hobby... non diventa certo una Porsche...

Sì c’è la torre ma solo come struttura. Con biga intendevo una frequenza in cui ci si gestisce da soli, appunto servizi zero, solo una striscia d’asfalto e parcheggi.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 22 giugno 2019, 12:53

AirGek ha scritto: Un DME con un NDB è come un alettone su una Panda Hobby... non diventa certo una Porsche...

Sì c’è la torre ma solo come struttura. Con biga intendevo una frequenza in cui ci si gestisce da soli, appunto servizi zero, solo una striscia d’asfalto e parcheggi.
Naturalmente un DME non è di enorme aiuto se associato a un NDB, che peraltro per alcuni settori non era neppure attendibile. Però c'è.
In realtà di TWR ce ne sono due, una molto suggestiva ma isolata e mai utilizzata, l'altra dotata di ogni comfort, e con tutte le sue cosine a posto (radio a parte le cui certificazioni saranno pure scadute).
Tutte queste strutture sono esistenti e a mio giudizio riutilizzabili con qualche adattamento.
Il problema è: come utilizzarle al meglio senza necessariamente avere una dotazione organica da "aeroporto"?
Se ENAC si ostina a richiedere uno staff di almeno 8 persone fisse, solo per l'aviazione generale, non c'è futuro.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 26 giugno 2019, 11:18

Quando Oristano-Fenosu era aperto e si volava … si decollava e atterrava senza difficoltà (o se vogliamo nè più e né meno di tanti altri aeroporti) … ma quale Monte Arci? Nessuna difficoltà particolare ...
Allegati
53050958.jpg

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12083
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 26 giugno 2019, 11:37

Sì atterrare si atterra... magari in visual... magari in circling... magari con la visibilità giusta... nel caso si dirotta a Cagliari... come è successo diverse volte... alla fine sì nessuna difficoltà particolare perché rischi non se ne prendono certo per atterrare a tutti i costi... da nessuna parte men che meno a Oristano.

Ah ricordo che il Fokker partiva in VFR e si inseriva in IFR più in là... chissà se è solo perché non si erano sbattuti a disegnare una SID o perché forse il terreno dava fastidio... non tutte le compagnie possono farlo...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 26 giugno 2019, 12:16

AirGek ha scritto: Ah ricordo che il Fokker partiva in VFR e si inseriva in IFR più in là... chissà se è solo perché non si erano sbattuti a disegnare una SID o perché forse il terreno dava fastidio... non tutte le compagnie possono farlo...
Sbattuti si sono sbattuti, prima ancora per disegnare un CTR, fallito, poi per fare procedure almeno NDB. Niente.
Il vero problema di Fenosu si chiama Decimomannu e le varie aree R, D ecc.. ora non ho sottomano le carte.
Ci furono resistenze in AM, non tanto a Decimo, insomma, rigidità varie non necessariamente insuperabili, ma resistenze. A ciò si aggiunga il problema dell'AFIS che già allora comportava la necessità di avere un responsabile operativo, un safety manager e naturalmente gli addetti in turno, per tacere di tutti i manuals possibili e immaginabili. Tutta roba costosa e in certi casi rara. Chi vola spesso non ha idea di cosa c'è dietro.
Denim Air era abituata a volare in Africa su piste improvvisate e non poneva problemi operativi, solo finanziari. Infatti dopo pochi mesi si chiuse baracca e burattini per bancarotta.
Fu un esperimento riuscito (certificazione ENAC ottenuta, voli di linea, charter) ma il paziente morì.
Ci sarebbe voluta più pazienza, più promozione, più coinvolgimento del territorio e più tolleranza istituzionale (peraltro ottenuta in altre realtà), meno politica.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12083
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 26 giugno 2019, 12:47

Già... molte persone ignorano ciò che c’è dietro il funzionamento di un aereoporto, inclusi quelli del settori ma di altri “dipartimenti”.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 26 giugno 2019, 13:47

sardinian aviator ha scritto: Fu un esperimento riuscito (certificazione ENAC ottenuta, voli di linea, charter) ma il paziente morì.
Ci sarebbe voluta più pazienza, più promozione, più coinvolgimento del territorio e più tolleranza istituzionale (peraltro ottenuta in altre realtà), meno politica.
Quoto in pieno: parole che spiegano perfettamente il fenomeno. Sono d'accordo.

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 27 giugno 2019, 8:13

https://zefhir.eu/safety/
Sperimentazione avvenuta dentro l'aeroporto di Oristano-Fenosu "Ernesto Campanelli" il giugno 2018: Elicottero con paracadute.
Ultima modifica di fly53 il 27 giugno 2019, 9:05, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6786
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Lampo 13 » 27 giugno 2019, 8:20

fly53 ha scritto:https://zefhir.eu/safety/
Sperimentazione avvenuta il giugno 2018: Elicottero con paracadute.
Video molto interessante... ma che c'entra con l'aeroporto di Oristano?
Hanno girato il video ad Oristano?


Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 4 luglio 2019, 16:35

Cos'è, lo studio dell'Università di Cagliari facoltà di Ingegneria?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 5 luglio 2019, 12:50

Una interessante tesi di laurea su Oristano-Fenosu la si può leggere sul sito:
https://issuu.com/110elode/docs/alice.steri

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4697
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 5 luglio 2019, 20:14

[quote="fly53"]Una interessante tesi di laurea su Oristano-Fenosu la si può leggere sul sito:
https://issuu.com/110elode/docs/alice.steri[/quot

Facoltà di lingue straniere?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 10 luglio 2019, 13:10

Certo che questo Faticoni della Aeronike (in pratica dovrebbe essere il gestore dell'aeroporto Campanelli) ha una bella faccia tosta: in quasi due anni solo un paio d'ore per provare l'elicottero con il paracadute! … Caspita che carriera !!!

Rispondi