Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Le "case" dei nostri aerei e il punto di transito di ogni passeggero, parliamo degli aeroporti di tutto il mondo, ognuno con la sua storia, il suo fascino, le sue peculiarità

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 15 luglio 2011, 10:04

fly53 ha scritto:Lasciatemi capire ... si è andati da una apertura per tutto: voli di linea, charters, aviazione generale, protezione civile, antincendio, elicotteri ... al niente assoluto !!! E delle strutture appena costruite, una per tutte la grande caserma per le forze dell'ordine con annesso hangar, che ne sarà ??? Se le stesse (forze dell'ordine) avessero voglia di farle funzionare non vedo dove sta la difficoltà. O anche loro non hanno i soldi necessari ???

Da quello che si legge regna una grande confusione.
I liquidatori sembra abbiano avuto l'incarico di mettere in liquidazione la società, ma anche.... di non mettercela.
Non si sta pensando a vendere né a conservare. Nessuno ha le idee chiare sul futuro della struttura e per la verità nessuno ha le idee chiare nemmeno sul cosa si deve fare in questa fase e come farlo (i liquidatori hanno esperienza di gestione aeroportuale? ). Gli elitanker non ci sono perchè se operano su un aeroporto (e tale è ancora Fenosu), richiedono per legge una serie di servizi che hanno un costo (e loro i soldi dell'appalto se li vogliono tenere tutti per sé). Si dirà: ma come facevano prima? Ecco che i nodi di una gestione spensierata anche dell'antincendio vengono ora al pettine. E' bastato che il team di certificazione ENAC, venuto per la SOGEAOR, volgesse lo sguardo verso l'elisuperficie della Forestale per capire immediatamente che lo Sky Crane lì non poteva operare, mentre prima lo faceva tra l'indifferenza (e l'ignoranza) di troppi. Ora sono a Olbia, non certo in posizione baricentrica in Sardegna, e per di più in piena estate nessun aeroporto serio (giustamente) li vuole fra le scatole perchè sono in grado di condizionare pesantemente le sequenze di arrivo e partenza in quanto voli operativi con precedenza assoluta.
E Oristano nel frattempo arrugginisce, il piazzale resta vuoto, le manutenzioni conservative stanno a zero, probabilmente si stanno producendo danni ambientali (se l'impianto di depurazione non è gestito, cosa si scarica negli stagni?), gli operatori perdono le certificazioni e disimparano quanto avevano appreso e chiunque voglia cimentarsi a riaprirlo dovrà ricominciare da capo...
Tristezza.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 15 luglio 2011, 12:03

sardinian aviator ha scritto:
fly53 ha scritto:Lasciatemi capire ... si è andati da una apertura per tutto: voli di linea, charters, aviazione generale, protezione civile, antincendio, elicotteri ... al niente assoluto !!! E delle strutture appena costruite, una per tutte la grande caserma per le forze dell'ordine con annesso hangar, che ne sarà ??? Se le stesse (forze dell'ordine) avessero voglia di farle funzionare non vedo dove sta la difficoltà. O anche loro non hanno i soldi necessari ???

Da quello che si legge regna una grande confusione.
I liquidatori sembra abbiano avuto l'incarico di mettere in liquidazione la società, ma anche.... di non mettercela.
Non si sta pensando a vendere né a conservare. Nessuno ha le idee chiare sul futuro della struttura e per la verità nessuno ha le idee chiare nemmeno sul cosa si deve fare in questa fase e come farlo (i liquidatori hanno esperienza di gestione aeroportuale? ). Gli elitanker non ci sono perchè se operano su un aeroporto (e tale è ancora Fenosu), richiedono per legge una serie di servizi che hanno un costo (e loro i soldi dell'appalto se li vogliono tenere tutti per sé). Si dirà: ma come facevano prima? Ecco che i nodi di una gestione spensierata anche dell'antincendio vengono ora al pettine. E' bastato che il team di certificazione ENAC, venuto per la SOGEAOR, volgesse lo sguardo verso l'elisuperficie della Forestale per capire immediatamente che lo Sky Crane lì non poteva operare, mentre prima lo faceva tra l'indifferenza (e l'ignoranza) di troppi. Ora sono a Olbia, non certo in posizione baricentrica in Sardegna, e per di più in piena estate nessun aeroporto serio (giustamente) li vuole fra le scatole perchè sono in grado di condizionare pesantemente le sequenze di arrivo e partenza in quanto voli operativi con precedenza assoluta.
E Oristano nel frattempo arrugginisce, il piazzale resta vuoto, le manutenzioni conservative stanno a zero, probabilmente si stanno producendo danni ambientali (se l'impianto di depurazione non è gestito, cosa si scarica negli stagni?), gli operatori perdono le certificazioni e disimparano quanto avevano appreso e chiunque voglia cimentarsi a riaprirlo dovrà ricominciare da capo...
Tristezza.
Il tutto tra l'indifferenza generale ... e che sperpero di denaro pubblico !!!

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 8 agosto 2011, 7:59

Cosa ha proposto l'On. Mauro Pili nel suo intervento in favore dell'aeroporto di Oristano ?

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 10 agosto 2011, 10:39

fly53 ha scritto:Cosa ha proposto l'On. Mauro Pili nel suo intervento in favore dell'aeroporto di Oristano ?
Francamente non lo so e comunque qualunque cosa dica MP non gli darei molto credito (come del resto ad altri).
Quando ancora la crisi non era cominciata, iniziò Berlu (proprio lui) in arrivo per la campagna elettorale con il "nostro" (nel senso dei contribuenti) Falcon 900: "questo aeroporto vedrà un luminoso futuro", disse, "bisogna aiutarlo". Cappellacci (per i non sardi, il Presidente della Regione)annuì convinto. Infatti.
Poi i politici sardi: "l'aeroporto non chiuderà" disse la Regione, ma non fece nulla. A seguire i consiglieri regionali, provinciali e comunali. Risultato : zero. Fra poco se ne andranno tutti e l'aeroporto sarà in mano ai vandali. Così saranno buttati a mare un pacco di sempre nostri milioni di euro.
Ciò che non fece il dopoguerra come a Ottana, Borore, Chilivani, Milis, Villacidro, caduti nell'oblio, hanno fatto le scelte frettolose ed insensate per motivi puramente di bottega.
Il mio pensiero l'ho già espresso nei post che precedono.
Requiescat in pace.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 13 agosto 2011, 10:20

Ultime notizie: l'assemblea dei soci ha deciso per il concordato preventivo. In pratica si offre ai creditori l'80% dei loro crediti (salvo stipendi da pagare al 100%) e poi si cerca di vendere una società senza più debiti.
In questo modo LIER non dovrebbe chiudere (subito; scusate il pessimismo).
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12290
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 13 agosto 2011, 11:25

sardinian aviator ha scritto:In questo modo LIER non dovrebbe chiudere (subito; scusate il pessimismo).
Ma perchè ha riaperto?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 13 agosto 2011, 17:36

AirGek ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:In questo modo LIER non dovrebbe chiudere (subito; scusate il pessimismo).
Ma perchè ha riaperto?
No, l'aeroporto è sempre chiuso. Intendevo dire "chiudere bottega" come società, portare i libri in tribunale, mandare tutti a casa, vendere il vendibile e chiudere a chiave. Poi ci penserebbero i vandali a distruggere tutto.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 17 agosto 2011, 11:40

sardinian aviator ha scritto:
AirGek ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:In questo modo LIER non dovrebbe chiudere (subito; scusate il pessimismo).
Ma perchè ha riaperto?
No, l'aeroporto è sempre chiuso. Intendevo dire "chiudere bottega" come società, portare i libri in tribunale, mandare tutti a casa, vendere il vendibile e chiudere a chiave. Poi ci penserebbero i vandali a distruggere tutto.
I vandali ... condivido i tuoi timori ...anche se ancora oggi non riesco a concepire come si possa lasciar morire una struttura del genere! E dire che basterebbe un po di buona volontà da parte della Regione e prolungare i voli Meridiana da Tortolì a Oristano!!!

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 22 agosto 2011, 9:15

http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 082200.pdf

... dopo aver letto l'art. a pag. 15 della rassegna stampa di cui sopra, "Tortolì: a bordo c'è il tutto esaurito", sono ancora più convinto che in Sardegna è meglio disporre di 5 porte di traffico ("porte" inteso come aeroporti) invece che 3 ...

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 2 settembre 2011, 9:24

Questa sembra, per ora, l'unica novità:
http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/233958

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 2 settembre 2011, 9:43

fly53 ha scritto:Questa sembra, per ora, l'unica novità:
http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/233958

Novità? Alle chiacchere siamo abituati.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 21 settembre 2011, 11:09


Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 22 settembre 2011, 16:19

Conoscete qualcuno che voglia comprarsi l'aeroporto di Oristano? Fate girare...
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 29 settembre 2011, 7:59

a pag. 23 della Rassegna Stampa: Offresi scalo a 120 mila euro.
http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 092800.pdf

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 29 settembre 2011, 9:12

fly53 ha scritto:a pag. 23 della Rassegna Stampa: Offresi scalo a 120 mila euro.
http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 092800.pdf
Ho letto con molta attenzione. Mi pare però che il problema non siano i 120K € ma che fare dopo di una struttura che per diventare realmente operativa ha bisogno di un altro pozzo di quattrini.
A cominciare dalle radioassistenze, abbandonate e chissà se funzionano ancora; l'NDB è fuori del tempo, ci vorrà almeno un VOR.
E tutte le figure professionali, Post Holder, Direttori tecnici, Responsabili security, Direttore ATC e via elencando.
Ed il personale, dall'antincendio alla security.
E le manutenzioni: accetterà Techno Sky di stipulare un nuovo contratto quando dal vecchio ci ha ricavato solo il 40% ?
Se chi gestisce questa cosa non si mette in testa quanto costa un aeroporto, e provvede di conseguenza, è inutile mettere pezze che risolvono (?) l'immediato e rimandano i problemi.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Zalis
Banned user
Banned user
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 maggio 2011, 22:38
Località: Sassari

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Zalis » 29 settembre 2011, 23:34

bisogna anche allungare la pista.....quant'e'? 1,2 km?

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 30 settembre 2011, 7:51

Vedi il link: Enac ha in programma l'allungamento dagli attuali 1300 mt. (utili 1199 mt.) ai futuri 1500 mt. con il finanziamento di 1.000.000 di euro. Tempi previsti: sconosciuti !

http://www.enac.gov.it/repository/Conte ... legati.doc

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12290
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 30 settembre 2011, 9:32

Qualcuno mi spiega quali vantaggi si ottengono con 300m in più?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 30 settembre 2011, 9:44

AirGek ha scritto:Qualcuno mi spiega quali vantaggi si ottengono con 300m in più?
Appalti? :mrgreen:
No, seriamente, non vedo nessun vantaggio immediato. Anche perchè se si allunga la pista di un solo metro cambia la classificazione della pista che passa da codice 2 a codice 3. E se per il cod. 3 la larghezza può restare gli attuali 30 mt., le strip passano da 75 mt. a 150 mt. (se come spero si ottiene la classificazione di "strumentale" - sennò ci sarebbe da ridere-). E con una strip di 300 mt. complessivi bisogna abbattere un pò di manufatti attuali, e sostituirli altrove (e dove se non a sud?) , con opere accessorie, piazzali ecc... Altro che 1 mln. di € ! :lol:
Non vorrei sembrare Bastian Contrario, ma se avessi due lire da spendere li investirei in radioassistenze. Ed in via subordinata in un nuovo piazzale a sud, dove poi si possono costruire tutti i manufatti che si vogliono in zone senza limiti di ostacoli. E infine, ma solo alla fine, allungherei (ed allargherei) la pista. Ma detto oggi, mi sembra fantascienza.
Mi terrei invece stretta la pista di 1199 mt. e penserei anche a riqualificarla un pò, visto che quando piove restano grosse chiazze d'acqua stagnante, come ben sanno i piloti.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12290
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 30 settembre 2011, 9:51

Tu scherzi ma l'unica utilità reale è proprio quella.

Comunque Fenosu è proprio il colmo, l'aeroporto che ha il debito con la compagnia che operava sul suo scalo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Zalis
Banned user
Banned user
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 maggio 2011, 22:38
Località: Sassari

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Zalis » 30 settembre 2011, 15:33

dovevano metterci un vor non l'ndb....costa troppo :D....c'e' un dme. per quanto riguarda le procedure strumentali mi pare che non ce ne siano...."si esce e si entra" in vfr,confermate?

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12290
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 30 settembre 2011, 16:25

Quando si entrava e si usciva era così.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 30 settembre 2011, 19:02

AirGek ha scritto:Quando si entrava e si usciva era così.
Un perfetto imperfetto :lol:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12290
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da AirGek » 30 settembre 2011, 19:06

sardinian aviator ha scritto:
AirGek ha scritto:Quando si entrava e si usciva era così.
Un perfetto imperfetto :lol:
:mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!


Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 24 ottobre 2011, 9:03

Sarà meglio che li posti in chiaro: non a tutti va di registrarsi
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 24 ottobre 2011, 11:54

Eccoli, in chiaro:

Aeroporto. Vantano crediti per un milione e mezzo: niente soldi, dateci azioni«Fateci investire su Fenosu»Quindici imprese chiedono di entrare nella SogeaorDomenica 23 ottobre 2011
Tra le imprese che fanno parte dell'operazione salvataggio di Fenosu anche la Denim air che ha pronti due aerei da far decollare dal “Campanelli”. E ppure ci sono. Quelli che credono nell'aeroporto di Fenosu, non a parole ma con i fatti, esistono. Un gruppo di imprenditori che nello scalo ha anticipato soldi per lavori o servizi adesso è deciso a non chiederli indietro. E lancia una proposta: «Dateci azioni della Sogeaor». Idea benedetta dai liquidatori della società Alberto Annis e Antonio La Cava. Fenosu così potrebbe diventare il secondo aeroporto sardo in mano ai privati.
L'INIZIATIVA L'idea è nata qualche settimana fa a Nuccio Midiri, che nello scalo di Fenosu ha sistemato impianti luci e clima, e a Paolo Predelli, direttore del Mistral 2, hotel dove per lungo tempo sono stati ospitati piloti e hostess. Nel “Campanelli” ci credono perché «può rappresentare la vera svolta per il nostro territorio». Fanno parte di quel lungo elenco di imprenditori che vantano crediti dalla Sogeaor e ai quale è stato proposto il concordato dai liquidatori (accettare il 40 per cento di quel che la società di gestione deve). «Ma perché quei soldi non me li danno in azioni Sogeaor? - propone Midiri - I soci non devono più sborsare i soldi per riappianare i debiti e io investo attivamente nella società».
L'INCONTRO Qualche giorno fa si sono ritrovati al Mistral 2 e sono pronti ad ufficializzare l'iniziativa. Tra i protagonisti anche la Denim Air e lo studio di Emanuele Rimini, consulente che ha contribuito a far aprire lo scalo. Sino a ieri le imprese che hanno siglato il “patto di salvataggio” sono: Midiri impianti, Fulgheri impianti, hotel Mistral, hotel Mistral 2, Denim air (compagnia aerea), Studio associato Rimini, Ipm di Ignazio Manca, Micro system, Mamaioa srl, Publicem snc, Frau costruzioni snc, Fratelli Attene snc Cuglieri, Traffic viaggi, Air support (sistema bigliettazione on line). Oltre un milione e mezzo i crediti che vantano. Se l'operazione dovesse andare in porto gli attuali soci della Sogeaor (Provincia, Comune, Regione, Sfirs, Camera di commercio) dovrebbero sborsare 3 milioni e mezzo per riappianare i debiti anziché 5. «Chiediamo solo che ci venga dato il 20 per cento dei nostri crediti da rinvestire nella società per la fase di start up. In buona sostanza nelle nostre tasche non entra un euro», precisa Midiri. Particolare non a margine: la presenza della Denim Air può assicurare la ripresa dei voli subito dopo la riapertura dello scalo. Emanuele Rimini, esperto di aviazione, dovrebbe invece essere la garanzia del buon funzionamento del Campanelli.
L'APPELLO Fondamentali potrebbero essere i 40 dipendenti della Sogeaor ai quali spetta mezzo milione di stipendi arretrati e che potrebbero partecipare all'iniziativa. E la Bnl, che vanta un credito di oltre un milione e che sembrerebbe interessata all'operazione salvataggio. ( m. m. )

I silenzi della Camera di commercioUn'occasione unica
ma bisogna fare in frettaMichele MasalaDomenica 23 ottobre 2011
I nutile ricordare le promesse fatte. Sarebbe solo una lunga teoria di politici oristanesi che da gennaio a oggi hanno spacciato faville. Scintille e scintilloni durati il battito di un ciglio. Gli oristanesi dicono che sia loro la colpa della chiusura dell'aeroporto di Fenosu. E forse tutti i torti non hanno.
Più utile invece sottolineare che in questo scalo gli enti pubblici (e quindi i cittadini) ci hanno investito 20 milioni di euro. Soldi che non possono essere stati gettati al vento.
Adesso sembra che un manipolo di imprenditori voglia rilevare le quote della società di gestione e coronare un sogno che in realtà insegue non solo l'Oristanese ma anche parte del Nuorese e del Medio Campidano: riaprire il “Campanelli”. A questo punto è necessario che la Provincia colga la palla al balzo. Sarebbe urgente (meglio entro settimana) convocare i liquidatori, verificare la fattibilità della proposta e dare una risposta. E se dovesse essere positiva, entro il mese l'operazione dovrebbe andare in porto. Anche perché, bene ricordarlo, a dicembre scade la concessione per il funzionamento dello scalo rilasciata dall'Enac.
Ma ne dovrebbe approfittare anche la Regione: dire una volta per tutte cosa vuole farne dello scalo è diventato improcrastinabile.
Detto questo, colpisce un aspetto dell'affair Fenosu: l'assoluto silenzio della Camera di commercio. Che dovrebbe essere l'ente più interessato alla riapertura dello scalo e invece sembra quello più indifferente. Non spiccica parole e non investe più un euro. Punta tutto, forse a ragione chissà, su un centro espositivo dei prodotti dell'Oristanese che nascerà a Santa Giusta. Ma se turisti non ne arrivano questo centro a che serve?
La Camera di commercio per sua natura associa le imprese di un territorio per tutelare i loro interessi collettivi, crea opportunità di affari e presta loro eventuali altri servizi. A Oristano questo ente lo fa? Avendo una partita sul tavolo come la riapertura dell'aeroporto, dovrebbe essere protagonista assoluta. E invece nulla. La dimostrazione nelle quote azionarie: detiene l'8,16 della Sogeaor. L'ente camerale di Cagliari, tanto per fare un esempio, ha il 96 per cento della società di gestione dello scalo di Elmas. La domanda è: chi è nel giusto?

La novitàImprenditori
stranieri
interessati
al CampanelliDomenica 23 ottobre 2011
S trano ma vero. A Fenosu si vede circolare più gente con ventiquattr'ore in mano adesso che l'aeroporto è fermo di quando era aperto. Ci vanno non per prendere aria o controllare l'orario di voli che non esistono ma per vedere se davvero Fenosu c'è, com'è messo e se, acquistando quote a prezzi concorrenziali dopo la debacle gestionale della Sogeaor, ci scappa l'affare. Perché, sia chiaro, il privato non fa beneficenza ma business.
Venerdì l'aeroporto, chiuso per inventario di fine stagione appena incominciata, è stato visitato da un imprenditore svizzero con interessi in parecchie parti del mondo. È uno che di turismo se ne intende, sa quel che vuole e dove può arrivare partendo da Oristano. Ha controllato, chiesto informazioni e assicurato che si farà risentire. Sembrerebbe fortemente interessato e questo è un ottimo segnale.
Ma non è l'unico. Nelle ultime settimane privati e società hanno alzato gli occhi sul cielo oristanese e ai liquidatori continuano ad arrivare richieste di informazioni. Antonio La Cava che con Alberto Annis cura la complessa partita gestionale, ne ha in cartella "due non sarde". Ci sarebbero anche diverse cordate pronte a dare la scalata non appena azzerata la montagna di debiti e la parte pubblica si farà da parte per aprire le porte ai privati. Sperando per Oristano che la spuntino dove gli altri hanno fallito. ( a. m. )

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 24 ottobre 2011, 12:47

Incredibile! Azionariato popolare o quasi.
Ma mi insospettisce la presenza di Denim Air e del suo rappresentante/consulente: questi cercano altri quattrini con lo stesso giochetto del contratto capestro che ha già dimostrato la sua capacità di portare alla rovina l'aeroporto.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 25 ottobre 2011, 9:55

leggiamo a pag. 42 della Rassegna Stampa Sarda:
http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 102500.pdf

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 26 ottobre 2011, 9:22

leggiamo a pag. 39 della Rassegna Stampa Sarda: "Ecco i soldi per Fenosu":
http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 102600.pdf

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 14 novembre 2011, 8:10

da L'Unione Sarda di domenica 13/11/11:
Per l'aeroporto di Fenosu, ma soprattutto per la società di gestione l'agonia sembra destinata a durare ancora. Dopo la proposta di concordato presentata dai liquidatori ai soci, la palla è passata proprio a Provincia, Comune e Camera di Commercio. Sono loro adesso a dover valutare il piano e poi dovrebbero metter in campo risorse fresche. Il presidente della Provincia Massimiliano De Seneen aveva fatto sapere che dopo l'esame della proposta, l'argomento sarebbe arrivato subito in Consiglio. Con ogni probabilità la questione slitterà ancora qualche giorno. Si aspetta il rientro del presidente che, in Cina per motivi personali, ha preso parte anche alla missione per l'agroalimentare. Nei giorni scorsi la Provincia ha deciso di provvedere all'accatastamento degli immobili dello scalo.

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 28 novembre 2011, 8:45

http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 112800.pdf
leggendo a pag. 21 della Rassegna stampa sarda il parere e le idee dell'assessore regionale ai trasporti Cristian Solinas a proposito del futuro dello scalo oristanese, secondo me, si capisce ben poco. Quel poco pare inteso a perdere ancora tempo e tentare di far cadere nel dimenticatoio un aeroporto che invece ha enormi potenzialità. Contemporaneamente negli ambienti della provincia di Oristano circolano voci (riportate dai due liquidatori incaricati) che diversi operatori europei, non italiani, siano seriamente interessati a utilizzare il Campanelli. Ma guardate voi che situazione confusa !!!

Ivan82
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 589
Iscritto il: 4 maggio 2010, 18:02
Località: Cagliari

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da Ivan82 » 28 novembre 2011, 9:08

fly53 ha scritto:http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 112800.pdf
leggendo a pag. 21 della Rassegna stampa sarda il parere e le idee dell'assessore regionale ai trasporti Cristian Solinas a proposito del futuro dello scalo oristanese, secondo me, si capisce ben poco. Quel poco pare inteso a perdere ancora tempo e tentare di far cadere nel dimenticatoio un aeroporto che invece ha enormi potenzialità. Contemporaneamente negli ambienti della provincia di Oristano circolano voci (riportate dai due liquidatori incaricati) che diversi operatori europei, non italiani, siano seriamente interessati a utilizzare il Campanelli. Ma guardate voi che situazione confusa !!!
Spero per voi che intervenga l'assessore ai lavori pubblici nonché ex sindaco di Oristano.
Immagine

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4797
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da sardinian aviator » 28 novembre 2011, 15:22

Ivan82 ha scritto:
fly53 ha scritto:http://www.consregsardegna.it/rassegnas ... 112800.pdf
leggendo a pag. 21 della Rassegna stampa sarda il parere e le idee dell'assessore regionale ai trasporti Cristian Solinas a proposito del futuro dello scalo oristanese, secondo me, si capisce ben poco. Quel poco pare inteso a perdere ancora tempo e tentare di far cadere nel dimenticatoio un aeroporto che invece ha enormi potenzialità. Contemporaneamente negli ambienti della provincia di Oristano circolano voci (riportate dai due liquidatori incaricati) che diversi operatori europei, non italiani, siano seriamente interessati a utilizzare il Campanelli. Ma guardate voi che situazione confusa !!!
Spero per voi che intervenga l'assessore ai lavori pubblici nonché ex sindaco di Oristano.
Magari è meglio di no!!! :P
Tra le voci che circolavano c'era anche quella di una cordata guidata da un americano (spesso ospite a Fenosu col suo aereo) e composta da ricchi privati tedeschi proprietari di aerei: circola ancora dalle parti di Piazza Roma?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Aeroporto di Oristano: quale futuro?

Messaggio da fly53 » 11 gennaio 2012, 8:18

sardinian aviator ha scritto:
Tra le voci che circolavano c'era anche quella di una cordata guidata da un americano (spesso ospite a Fenosu col suo aereo) e composta da ricchi privati tedeschi proprietari di aerei: circola ancora dalle parti di Piazza Roma?
Ho dato uno sguardo alla pagina di Facebook "Quelli che vogliono l'aeroporto di Fenosu" e ho capito che è tutto a un punto morto. Quasi si aspetti il fallimento per poi avere davanti uno scenario che non riesco a immaginare.
P.S. anche l'italo-americano del quale parla Sardinian Aviator scrive su Facebook, ma mai si è dichiarato interessato a "gestire".

Rispondi