se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da Paternostro » 30 maggio 2008, 14:16

deve stare prima tanto tempo a fare il pilota militare e poi potra ottenere il passaggio? se si quanto tempo?


e vero che se fa il passaggio i brevetti saranno gratuiti?
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
iceam
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 22:40
Località: Roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da iceam » 30 maggio 2008, 16:58

In A.M hai una ferma obbligatoria di 12 anni,poi puoi fare quello che vuoi,riguardo i passaggi non lo so.

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da Paternostro » 30 maggio 2008, 20:15

non c'è nessuno che mi risponde?
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15475
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da JT8D » 30 maggio 2008, 21:21

Paternostro95 ha scritto:non c'è nessuno che mi risponde?
Guarda che non è obbligatoria la risposta immediata, e non tutti gli utenti sono H24 sul forum. A parte che una risposta parziale l'hai avuta, un pò di pazienza e ne arriveranno anche altre.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da Paternostro » 30 maggio 2008, 22:11

certo che bisogna aspettare,ma vedo che in altri thred rispondono in piu numerosi e piu velocemente....
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
mAav
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 423
Iscritto il: 28 maggio 2008, 23:22
Località: col corpo qua giù, ma con la mente lassù

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da mAav » 31 maggio 2008, 0:09

Paternostro95 ha scritto:certo che bisogna aspettare,ma vedo che in altri thred rispondono in piu numerosi e piu velocemente....

antò calma e sangue freddo...aspetta e tutto arriva! x rispondere alla domanda..bè..hai avuto un'esauriente risposta dal primo commentatore..
Immagine
...E vedrai che se e' destino staccherai i piedi da terra, in un modo o nell'altro..

Immagine

massyjeppesen
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 21 febbraio 2008, 20:48
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da massyjeppesen » 31 maggio 2008, 2:05

Draklor ha scritto:Allora,le regole riguardo alla conversione dei brevetti militari in brevetti civili cambiano ogni 3X2 quindi posso darti una risposta su come funziona ora in Italia con l'AM.
I miei frà di corso,finito l'addestramento sull'MB.339 hanno effettuato un esame teorico con l'ENAC,ottenendo così l'automatico riconoscimento del CPL(Commercial Pilot Licence) con Instrument Rating.
In generale credo che qualunque brevetto preso in ambito militare corrisponda al CPL civile(vale lo stesso per quello di elicottero) apparte magari i piloti di grandi plurimotori(leggasi C-130 e tra poco 767T/T) che probabilmente anche accumulando le ore di volo riescono ad ottenere l'equivalente di un ATPL(sempre dovendo fare un test credo ma onestamente è solo un ipotesi che sto facendo).
Per noi che facciamo il corso in USA invece la situazione è più complicata perchè i brevetti che prendiamo qua è molto più difficile convertirli in quelli civili FAA o JAA,col risultato che si devono fare alcune ore di volo oltre al solito test di teoria.

Per quanto riguarda la ferma confermo quanto detto da Iceam,ovvero è minimo 12 anni(per gli AUPC da quando si entra nella Forza Armata,per i Ruoli Normali è un pò diverso)
Draklor ma non mi dire che la burocrazia delle conversioni faa-jar vale anche per voi militari,secondo me è una cosa assurda , sono norme secondo me dettate dalla speculazione di alcuni poteri forti nel mondo dell'aviazione civile , credo sia assurdo in quanto l'univero aeronautico è sempre più globalizzato ed internazionalizzato , quindi fra un brevetto preso negli usa , in australia o in europa non vi è nessuna differenza tecnica ma solo burocratica perchè fanno riferimento ad enti diversi.Trovo assurdo nel modo più assoluto che si debbano sborsare cifre piuttosto alte per la conversione di un brevetto con tempi lunghissimi, è speculazione.

massyjeppesen
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 21 febbraio 2008, 20:48
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da massyjeppesen » 31 maggio 2008, 2:17

Secondo me c'è qualcosa sotto , è un ragionamento antiproduttivo, non pensi? (famosa mafia delle scuole di volo) Che queste assurdità colpissero anche voi militari non lo pensavo proprio sono rimasto sorpreso !!
Quella del cesnino non l'avevo letta...oddio non ci posso credere dico solo che è una vergogna meglio non raccontarla,in teoria potresti portare un elicottero da 20 milioni di euro anche con armamento ma non puoi mettere mano sulla barra di un c172....
no comment
Sono queste le cose che mi fanno incaxxare , invece degli sconti ridicoli di 2 euro per il cinema dei quali si discute se dare o meno ai militari , perchè non risolviamo questi problemi in primis ?!! Secondo me è una presa in giro , poi dicono che prendete il brevetto a carico dei contribuenti!! Pensavo fosse un problema solo del mondo civile ed invece dopo questa notizia mi hai sconvolto concludo il mio discorso fin troppo prolisso dicendo che è una vergogna , spero cambino le cose!

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da Paternostro » 31 maggio 2008, 12:47

:shock: mamma mia! come parlate pesante!



in definitiva è gratis o no il passaggio?
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15475
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da JT8D » 31 maggio 2008, 20:50

Paternostro95 ha scritto::shock: mamma mia! come parlate pesante!



in definitiva è gratis o no il passaggio?
Parliamo pesante ?

Non direi, semplicemente si dicono le cose come stanno, dato che siamo su un forum serio.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
hiyoyo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 87
Iscritto il: 12 giugno 2008, 18:39
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da hiyoyo » 18 giugno 2008, 20:27

Ciao a tutti (..sono un "new entry"...!)
allora...discorsetto lunghetto...concordo che i cambiamenti sono abbastanza frequenti (..come d'altronde le regole di volo Civili..vedi Jar,Easa,..!..)

- Innanzitutto,Il CPL te lo "quasi" regala l'Enac, come è giusto che sia, visto che prima o poi dovrebbero smetterla di continuare a dire ca**ate tipo: "..non sappiamo se il vostro addestramento militare risponde ai requisiti di quello civile...dobbiamo aspettare di controllare...ecc,ecc" - Grazie a LorSignori dell' Enac, ora io per rinnovare il mio "umile" CPL/IR che uso per voli di piacere e turismo, devo PAGARE continaia di Euro,ad esempio, per rinnovare l'IR (strumentale) noleggiando aerei presso gli FTO e sostenere esami con Ispettori...nonostante faccia centinaia di ore IFR, e per anni lo abbia anche "insegnato" sui velivoli militari!... (tra l'altro, fino a 2 anni fà ci riconoscevano le abilitazioni con le dichiarazioni rilasciate dai nostri comnadi....CHISSAPERCHE' ora no...!!...)-

- Quindi...con il CPL/IR in corso di validità (...occhio alle scadenze,sennò si PAGA!..), auspicabilmente entro la fine della ferma, inizia tranquillamente a studiare per l' ATPL (frozen) -..che servirebbe,in pratica, solo per avere il Comando su velivoli Civili in linea...ma ora è diventato un requisito per tutti gli aspiranti Co-piloti in linea- che oltre che difficile (12 esami, 11000qiz, computerizzati,....) è (naturalmente!..) COSTOSO (iscrizione ad un FTO, PAGAMENTO per ogni giorno di esame che si fa...promosso o segato!...)

- Comincia a mettere da parte i soldi per un MCC (...chissà, forse un giorno l'Enac lo riconoscerà almeno a quelli che volano regolarmente con A-319, B-767 e C-130j...chissà, secondo te potrebbero avere gli stessi "standard" dei loro colleghi civili che volano su macchine simili, meno complesse ed in modo meno rischioso??...chissà!) e per un TYPE RATING su qualche bel velivolo "interessante" tipo il B-737NG o l' A-320family...che però poi dura un anno...!!

..e questo è solo l'inizio!...consiglio: per ora vai tranquillo, fatti una bella esperienza in Aeronautica (..è come essere impiegati alle Poste,tuttavia si arriva a fine mese e si sta benino!...) e 3 anni prima della fine-ferma, sarai pronto a tuffarti nella difficile e costosa burocrazia aeronautica Civile...!!

gheregheghez!
-_CHECK SIX_- ...ain't Boeing,ain't going!

Avatar utente
raoul80
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1272
Iscritto il: 17 maggio 2006, 12:27
Località: Milano - Bari

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da raoul80 » 20 giugno 2008, 13:23

hiyoyo ha scritto:Ciao a tutti (..sono un "new entry"...!)
allora...discorsetto lunghetto...concordo che i cambiamenti sono abbastanza frequenti (..come d'altronde le regole di volo Civili..vedi Jar,Easa,..!..)

- Innanzitutto,Il CPL te lo "quasi" regala l'Enac, come è giusto che sia, visto che prima o poi dovrebbero smetterla di continuare a dire ca**ate tipo: "..non sappiamo se il vostro addestramento militare risponde ai requisiti di quello civile...dobbiamo aspettare di controllare...ecc,ecc" - Grazie a LorSignori dell' Enac, ora io per rinnovare il mio "umile" CPL/IR che uso per voli di piacere e turismo, devo PAGARE continaia di Euro,ad esempio, per rinnovare l'IR (strumentale) noleggiando aerei presso gli FTO e sostenere esami con Ispettori...nonostante faccia centinaia di ore IFR, e per anni lo abbia anche "insegnato" sui velivoli militari!... (tra l'altro, fino a 2 anni fà ci riconoscevano le abilitazioni con le dichiarazioni rilasciate dai nostri comnadi....CHISSAPERCHE' ora no...!!...)-

- Quindi...con il CPL/IR in corso di validità (...occhio alle scadenze,sennò si PAGA!..), auspicabilmente entro la fine della ferma, inizia tranquillamente a studiare per l' ATPL (frozen) -..che servirebbe,in pratica, solo per avere il Comando su velivoli Civili in linea...ma ora è diventato un requisito per tutti gli aspiranti Co-piloti in linea- che oltre che difficile (12 esami, 11000qiz, computerizzati,....) è (naturalmente!..) COSTOSO (iscrizione ad un FTO, PAGAMENTO per ogni giorno di esame che si fa...promosso o segato!...)

- Comincia a mettere da parte i soldi per un MCC (...chissà, forse un giorno l'Enac lo riconoscerà almeno a quelli che volano regolarmente con A-319, B-767 e C-130j...chissà, secondo te potrebbero avere gli stessi "standard" dei loro colleghi civili che volano su macchine simili, meno complesse ed in modo meno rischioso??...chissà!) e per un TYPE RATING su qualche bel velivolo "interessante" tipo il B-737NG o l' A-320family...che però poi dura un anno...!!

..e questo è solo l'inizio!...consiglio: per ora vai tranquillo, fatti una bella esperienza in Aeronautica (..è come essere impiegati alle Poste,tuttavia si arriva a fine mese e si sta benino!...) e 3 anni prima della fine-ferma, sarai pronto a tuffarti nella difficile e costosa burocrazia aeronautica Civile...!!

gheregheghez!

Welcome hiyoyo!

Avatar utente
hiyoyo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 87
Iscritto il: 12 giugno 2008, 18:39
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da hiyoyo » 25 giugno 2008, 14:54

Thanks!!... :D:D
-_CHECK SIX_- ...ain't Boeing,ain't going!

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da danyc77 » 22 luglio 2008, 15:58

hiyoyo ha scritto:Ciao a tutti (..sono un "new entry"...!)
allora...discorsetto lunghetto...concordo che i cambiamenti sono abbastanza frequenti (..come d'altronde le regole di volo Civili..vedi Jar,Easa,..!..)

- Innanzitutto,Il CPL te lo "quasi" regala l'Enac, come è giusto che sia, visto che prima o poi dovrebbero smetterla di continuare a dire ca**ate tipo: "..non sappiamo se il vostro addestramento militare risponde ai requisiti di quello civile...dobbiamo aspettare di controllare...ecc,ecc" - Grazie a LorSignori dell' Enac, ora io per rinnovare il mio "umile" CPL/IR che uso per voli di piacere e turismo, devo PAGARE continaia di Euro,ad esempio, per rinnovare l'IR (strumentale) noleggiando aerei presso gli FTO e sostenere esami con Ispettori...nonostante faccia centinaia di ore IFR, e per anni lo abbia anche "insegnato" sui velivoli militari!... (tra l'altro, fino a 2 anni fà ci riconoscevano le abilitazioni con le dichiarazioni rilasciate dai nostri comnadi....CHISSAPERCHE' ora no...!!...)-
Anzitutto benvenuto hiyoyo,
se permetti, ritengo un fuori luogo alcune tue osservazioni e mi permetto di correggerne alcune, solo per precisazione... in primis credo che in ENAC, per quanto frustrante possa sembrare la burocrazia, lo ritengo invece doveroso che compiano i loro controlli che non debba essere un ATTO DOVUTO e AUTOMATICO la conversione delle licenze. Se ti orienti alla licenza civile, ti adatti alla prassi che da anni tutti i piloti civili sono tenuti a rispettare, a partire dal rilascio delle licenze, ai rinnovi, ai check! Ritengo pertanto doveroso, che se un militare desidera convertire le proprie licenze in "civili", sia anche verificato da un esaminatore ENAC preposto al rilascio delle licenze ENAC in Italia. Diversamente, spiegami perchè un pilota civile deve sostenere check e spese per il mantenimento della propria licenza e non dovrebbe farlo un militare? Guarda che i due ambiti sono totalmente differenti...
hiyoyo ha scritto: - Quindi...con il CPL/IR in corso di validità (...occhio alle scadenze,sennò si PAGA!..), auspicabilmente entro la fine della ferma, inizia tranquillamente a studiare per l' ATPL (frozen) -..che servirebbe,in pratica, solo per avere il Comando su velivoli Civili in linea...ma ora è diventato un requisito per tutti gli aspiranti Co-piloti in linea- che oltre che difficile (12 esami, 11000qiz, computerizzati,....) è (naturalmente!..) COSTOSO (iscrizione ad un FTO, PAGAMENTO per ogni giorno di esame che si fa...promosso o segato!...)
Le materie per superare l'esame ATPL sono complessivamente 14, ed è costoso come è costosa ogni singola ora sul Cessna 150 o quant'altro... L'esame ATPL, una volta superato, ti permette di conseguire la licenza ATPL (frozen) con quale manco per il cacchio voli su un aereo commercile o di linea, nè a DX e peggio ancora a SX. DEVI avere anche il tuo bel CPL con IR (in corso di validità) ed MCC.
E qualora un pilota venisse assunto da una compagnia, vola ufficialmente con il CPL (ecco perchè richiesto!) mentre l' ATPL frozen ti serve per avere la formazione teorica da pilota di linea e per superare il famoso esame dopo le 1500h e "sbloccare" quindi l' ATPL per fare poi successivamente il corso comando, e ti assicuro che non è automatico manco questo...
hiyoyo ha scritto: - Comincia a mettere da parte i soldi per un MCC (...chissà, forse un giorno l'Enac lo riconoscerà almeno a quelli che volano regolarmente con A-319, B-767 e C-130j...chissà, secondo te potrebbero avere gli stessi "standard" dei loro colleghi civili che volano su macchine simili, meno complesse ed in modo meno rischioso??...chissà!) e per un TYPE RATING su qualche bel velivolo "interessante" tipo il B-737NG o l' A-320family...che però poi dura un anno...!!
Non capisco il significato della tua frase. Cosa vuol dire per te, in questo ambito, "standard" ?? E perchè i civili dovrebbero volare su macchine meno complesse, a parità di modello?? E sai perchè il TR dura un anno?
Per quanto riguarda l' MCC sostanzialmente non credo ci siano differenze sostanziali fra i civili e militari, ma non sono in grado di essere più preciso!
hiyoyo ha scritto: ..e questo è solo l'inizio!...consiglio: per ora vai tranquillo, fatti una bella esperienza in Aeronautica (..è come essere impiegati alle Poste, tuttavia si arriva a fine mese e si sta benino!...
...ma tutta la vostra fatica per "sembrare" un impiegato delle poste???
Ma non sieta pagati dal primissimo giorno di accademia??
hiyoyo ha scritto:..e 3 anni prima della fine-ferma, sarai pronto a tuffarti nella difficile e costosa burocrazia aeronautica Civile...!!
Ecco, hai proprio indovinato! :lol:
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
hiyoyo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 87
Iscritto il: 12 giugno 2008, 18:39
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da hiyoyo » 22 luglio 2008, 20:07

ciao Danyc..
..può darsi che non mi sia spiegato troppo bene!... :? quello che intendevo dire è che , ci sono dei "passaggi" per le convalide-rinnovi delle licenze civili da parte di un militare che sono secondo me esageratamente burocraticizzati e talvolta ridicoli...e "dubbiosi"... - ti premetto che sono uno dei (pochi..) piloti militari MOLTO appassionato di volo, e dedico MOLTO tempo a volare in aviazione generale...e che quindi ho anche bisogno ogni tanto di rinnovare le mie licenze :) -
Esempio 1: ...fino a 2 anni fa, rinnovavo il mio CPL-IR con una dichiarazione del mio Comando che avevo svolto l'attività di volo prevista (dalle regole civili), generalmente era doppia/tripla (visto che lo faccio per lavoro) e mi rinnovavano il SEP e l'IR. Un bel giorno, qualcuno :oops: :lol: ...decide che ciò non valeva più: secondo questo qualcuno, l'Enac non era più "sicura" che l'attività che svolgevo fosse "compatibile" con gli standard's civili...!!! No,scusa..ti ho reso l'idea??!..quì non è questione di giusti controlli,giusti check,accertamenti..!! questa è una c***ata totale! ..a mio modesto avviso, x far guadagnare anche qualcosa dippiù ai nostri poveri Aeroclub..infatti, x rinnovarmi l'IR, oltre a fare la mia attività strumentale x lavoro tutto l'anno, devo pagarmi l'istruttore dell'aeroclub, l'aereo dell'aeroclub...e così via.
Esempio 2: ho fatto l'istruttore di volo in AM, e (..siccome SI POTEVA fare..sempre 4 anni fà) ho preso la licenza civilie FI-IRI..facendo tranquillamente e con modestia l'esame teorico (civile) e pratico (civile,con esaminatore civile..); chiaramente, il tutto sulla base riconosciuta che ero istruttore militare...peraltro abilitato ad "istruire" oltre che sul 339 anche sul Siai 260...che ha un corrispettivo civile. Secondo te, quando sono andato 3 mesi fà a rinnovare la licenza FI-IRI (presentando l'attività istruzionale militare svolta) me l'hanno rinnovata senza problemi??!.... :roll:
Esempio 3: ...ma secondo te,un pilota (militare o no), uno che oltretutto vola su aerei multi-engine, multi-crew,"glass-cockpit", certificati x altro Jar-25, in tutti gli aeroporti del mondo (..compresi quelli dove ci devi andare per forza e sono anche pericolosi..) utilizzando le stesse procedure degli aerei di linea civili ....non può essere accreditato di qualche "indulto" sulle pene burocratiche del conseguimento delle varie licenze ATPL,ecc...?? :) insomma...capisco gli esami e lo studio di regolette tipicamente civili...ma tutti gli esami come se fossi (con tutto il mio estremo rispetto) il ragazzetto appena uscito dall'aeroclub...no? :)
Ultima cosa...dai, non tirarmi fuori il discorso dell'Accademia,...ti pagavano,...ecc...
Io,davvero, ero entrato con serie e forti motivazioni (contrariamente ad altri miei colleghi "figli d'arte",raccomandati,ecc...che volevano il posto di lavoro)...peccato che abbia dovuto poi constatare che l' AM è in realtà un vero piccolo "spaccato" della normale (..?!) comune società civile italiana....raccomandazioni, appunto, imbecilli, cose e decisioni illogiche.....ma questo è un altro discorso!!
ok...ti saluto, vado a studiare i quiz (..bisogna studiare i quiz x passare l'esame,no!?...:)) dell' ATPL...
-_CHECK SIX_- ...ain't Boeing,ain't going!

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da danyc77 » 22 luglio 2008, 22:56

hiyoyo ha scritto:ciao Danyc..
..può darsi che non mi sia spiegato troppo bene!... :? quello che intendevo dire è che , ci sono dei "passaggi" per le convalide-rinnovi delle licenze civili da parte di un militare che sono secondo me esageratamente burocraticizzati e talvolta ridicoli...e "dubbiosi"... - ti premetto che sono uno dei (pochi..) piloti militari MOLTO appassionato di volo, e dedico MOLTO tempo a volare in aviazione generale...e che quindi ho anche bisogno ogni tanto di rinnovare le mie licenze :) -
Esempio 1: ...fino a 2 anni fa, rinnovavo il mio CPL-IR con una dichiarazione del mio Comando che avevo svolto l'attività di volo prevista (dalle regole civili), generalmente era doppia/tripla (visto che lo faccio per lavoro) e mi rinnovavano il SEP e l'IR. Un bel giorno, qualcuno :oops: :lol: ...decide che ciò non valeva più: secondo questo qualcuno, l'Enac non era più "sicura" che l'attività che svolgevo fosse "compatibile" con gli standard's civili...!!! No,scusa..ti ho reso l'idea??!..quì non è questione di giusti controlli,giusti check,accertamenti..!! questa è una c***ata totale! ..a mio modesto avviso, x far guadagnare anche qualcosa dippiù ai nostri poveri Aeroclub..infatti, x rinnovarmi l'IR, oltre a fare la mia attività strumentale x lavoro tutto l'anno, devo pagarmi l'istruttore dell'aeroclub, l'aereo dell'aeroclub...e così via.
Ciao hiyoyo,
guarda che io sono d'accordo con te, ti appoggerei, ma adesso parlo da pilota, ovvero riconoscerei il tuo operato!
Riconosco per primo che ENAC, ma come quasi qualsiasi altro ente di aviazione, sia estremamente penoso sotto l'aspetto burocratico... vuoi una prova? (Prova a chiamare l'ufficio licenze e chiedi loro cosa dovresti fare per farti riconoscere (JAA) un TR che hai ottenuto negli USA (quindi FAA)...purtroppo è così e nulla puoi farci, se non adattarti alle normative!
Guarda che sono anni che noi "civili" siamo costretti a subire le idiozie più esilaranti del primo burocrate di turno, e purtroppo è difficile talvolta anche farli ragionare..
hiyoyo ha scritto: Esempio 2: ho fatto l'istruttore di volo in AM, e (..siccome SI POTEVA fare..sempre 4 anni fà) ho preso la licenza civilie FI-IRI..facendo tranquillamente e con modestia l'esame teorico (civile) e pratico (civile,con esaminatore civile..); chiaramente, il tutto sulla base riconosciuta che ero istruttore militare...peraltro abilitato ad "istruire" oltre che sul 339 anche sul Siai 260...che ha un corrispettivo civile. Secondo te, quando sono andato 3 mesi fà a rinnovare la licenza FI-IRI (presentando l'attività istruzionale militare svolta) me l'hanno rinnovata senza problemi??!.... :roll:
Grande...!!!!
Ammiro (e ti invidio un po' per il 339 :lol: , macchina stupenda!) Però è anche vero che l'attività militare non può essere confrontata con quella civile al 100%, sono 2 sfere con alcuni punti in comune, ma differenti!
Non so che aggiungere alle tue disavventure con le licenze, oramai noi ci siamo abituati... :mrgreen:
hiyoyo ha scritto:Esempio 3: ...ma secondo te,un pilota (militare o no), uno che oltretutto vola su aerei multi-engine, multi-crew,"glass-cockpit", certificati x altro Jar-25, in tutti gli aeroporti del mondo (..compresi quelli dove ci devi andare per forza e sono anche pericolosi..) utilizzando le stesse procedure degli aerei di linea civili ....non può essere accreditato di qualche "indulto" sulle pene burocratiche del conseguimento delle varie licenze ATPL,ecc...?? :) insomma...capisco gli esami e lo studio di regolette tipicamente civili...ma tutti gli esami come se fossi (con tutto il mio estremo rispetto) il ragazzetto appena uscito dall'aeroclub...no? :)
Vedi, io sarei dalla tua parte, l'esperienza potrebbe essere esemplare, però io non sono ENAC.
Credo che l'esperienza che mi hai citato sia di enorme interesse e di tutto rispetto, purtroppo però in ambito civile non te ne fai nulla... è un tuo patrimonio di tecniche e conoscenze, ma ti aiuteranno ben poco per un TR, peggio ancora per l' ATPL..
hiyoyo ha scritto:Ultima cosa...dai, non tirarmi fuori il discorso dell'Accademia,...ti pagavano,...ecc...
Io,davvero, ero entrato con serie e forti motivazioni (contrariamente ad altri miei colleghi "figli d'arte",raccomandati,ecc...che volevano il posto di lavoro)
La mia era una constatazione. Per dire che non accade in ambito civile, ti ci devi abituare e iniziare a pagarti tutto...
hiyoyo ha scritto:ok...ti saluto, vado a studiare i quiz (..bisogna studiare i quiz x passare l'esame,no!?...:)) dell' ATPL...
No. Devi studiare sui libri. L'esame di meteo, circa 100 o 150 domande.
I vari database ne riportano circa 900. Te le impari tutte??? :mrgreen:
Poi io istruttore, in volo se ti chiedo la differenza tra SALR e DALR e non la sai.... :twisted: :twisted: :twisted:

......sto diventando come zittozitto.... :lol: ... :mrgreen:
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
hiyoyo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 87
Iscritto il: 12 giugno 2008, 18:39
Località: roma

Re: se un pilota militare vuol diventare pilota di jet civili...

Messaggio da hiyoyo » 24 luglio 2008, 15:57

:D :D grande!
..hai visto, tutto sommato siamo quasi sulla "same-boat"...!!
..mi hanno detto infatti che meteo è tosto come esame...ti dico solo che, dopo aver dedicato una bella settimanuccia (delle 2 che avevo!..) di ferie ad AIR LAW e OP PROCEDURES sul "cliccaggio" dei quiz...sono tornato a lavoro e mi sono dovuto ripassare il "mio" aeroplano x 2 giorni!...più si va avanti con l'età, meno "bytes" si hanno nel cervello x memorizzare!.... :wink:
tu stai facendo l'ATPL in Spagna?
-_CHECK SIX_- ...ain't Boeing,ain't going!

Rispondi