Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
MarcOne
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 482
Iscritto il: 2 novembre 2007, 19:23
Località: Milano

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da MarcOne » 25 giugno 2008, 17:51

tartan ha scritto:
MarcOne ha scritto:
tartan ha scritto:Supponiamo, per ipotesi, che quella bimba che stupidamente si è impaurita per il rombo di tuono dell'aereo che invece avrebbe dovuto rassicurarla, riporti un possibile, ma non ammissibile, trauma che ne potrà condizionare il comportamento da adulta in modo da, sempre per ipotesi, impedirle di prendere l'aereo per paure di cui non conosce la causa reale.
Può la paura di figure barbine per inefficenza di controllo o per motivi di segretezza come in tempo di guerra, consentire di liquidare la cosa con delle semplici scuse e la "certezza" (tutta da verificare, ammesso che sia possibile una verifica), che si prenderanno provvedimenti?
ragionando in modo estrememente militare preferirei che la bambina non prendesse più un aereo nella sua vita che mettere in cattiva luce l'intera organizzazione dell'AM...vi immaginereste l'accanimento dei Media?
Cioè, pur di non mettere in cattiva luce una organizzazione militare, (quindi non per sicurezza nazionale), te ne buggeri di quello che può succedere a una persona che fa parte di quella patria che devi difendere?
Non voglio fare polemiche, e neanche sono anti militarista per principio, anzi, se non fossi cecato avrei provato proprio a fare il pilota militare. Te lo dico per lasciare spazio a scambi di opinioni fuori da partiti presi.
so che è in molti versi che è antitetico come pensiero da parte dello Stato...ma credo che l'AM la pensi esattamente così...
"...una volta che hai conosciuto il volo, camminerai sulla terra con gli occhi rivolti sempre in alto, perchè là sei stato, e là desideri tornare".(Leonardo da Vinci)

Avatar utente
coach
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 343
Iscritto il: 19 gennaio 2006, 18:18
Località: firenze

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da coach » 26 giugno 2008, 22:08

Piu' che ammettere le proprie responsabilita' credo che l' AM non possa fare,almeno nei confronti della popolazione,perche' nei confronti del pilota probabilmente ci sara' un'inchiesta.Io che sono un amante del volo avrei sicuramente sbavato nel vedermi sfrecciare un caccia a 50mt,ma le atre mille persone intorno avrebbero giustamente trovato di che "lamentarsi".
"....non dar retta ai tuoi occhi e non credere a quello che vedi.gli occhi vedono solo cio' che e' limitato.guarda col tuo intelletto e scopri quello che conosci gia'.allora imparerai come si vola".
R.Bach il gabbiano jonathan livingston

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Maxx » 27 giugno 2008, 10:30

Obiettivamente, vedersi passare sopra la capoccia un Eurofighter a 50 metri dal suolo (tralascerei chi ha parlato di 3 metri di quota), a tutta callara col postbruciatore acceso non è una cosa propriamente rilassante!!!!

Avatar utente
Eberk89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 18 dicembre 2007, 22:29
Località: troppo distante dal cielo
Contatta:

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Eberk89 » 28 giugno 2008, 10:02

altro che dolore al braccino della bambina, se fosse passato a tre metri di quota (oltre ad avere un sangue freddo notevole) il pilota avrebbe sventrato metà dei bagnanti :roll:

Jammy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 26 maggio 2008, 13:33
Località: Avigliana - TORINO

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Jammy » 28 giugno 2008, 15:02

a 3 metri dall' acqua? ma stiamo scherzando? se fosse vero, e se fosse ad un alta velocità, l' acqua non lo avrebbe risucchiato?
è successo una cosa qui tempo fa nel mio paese che un elicottero è sceso per prendere l' acqua si è abbassato troppo, e l' acqua ha fatto come un risucchio e l' elicottero è andato giu

cobra
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 giugno 2008, 17:51

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da cobra » 30 giugno 2008, 16:43

Quello che dicono i giornalisti va preso con MOOOLTO beneficio d'inventario (3 metri???? :shock: Ma è una barzelletta?) :lol: .E' vero, però, che qualcosa deve pur essere successo e che quel pilota si prenderà un bel ca**iatone non tanto perchè la sua azione è stata pericolsa (sono sicuro che un pilota di EFA non metta in pericolo sè stesso, aeroplano, e bagnanti per fare il "Maverick" e salutare qualcuno) quanto, e questo è molto triste, perchè l'A.M. deve far vedere all'opinione pubblica di prendere severi provvedimenti in un periodo dove le FF.AA non sono viste benissimo. :cry:

Io però non so cosa avrei dato per essere su quella spiaggia!!!!!!!! :mrgreen:

ciao belli...
Federico

Un pilota maschio è un'anima confusa che parla di donne quando vola, e
di volo quando è con una donna...

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Flyfree » 30 giugno 2008, 17:01

Gli ombrelloni non volano via con un passaggio livellato 50 mt dal suolo. Il sorvolo radente sul mare e successiva cabrata sulla spiaggia è tipica di un'esercitazione da poligono di tiro. Se è veramente successo, complimenti al tizio per la bravata... :?

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Maxx » 30 giugno 2008, 17:10

Verissimo. A Vasto, d'estate, vedo spesso i Tornado del 36° passare belli veloci (ma alti, ad occhio intorno ai 3.000 piedi), cabrare all'altezza della zona industriale di San Salvo, sganciare la pillolina, proseguire la cabrata e scappare via.

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Aldus » 30 giugno 2008, 17:24

Flyfree ha scritto: Se è veramente successo, complimenti al tizio per la bravata... :?
Togliamo pure il "se è veramente successo".

E' successo, lo dichiara l'aeronautica militare senza alcun mistero, e dice che sarà fatta luce e chiarezza sull'evento.
http://www.aeronautica.difesa.it/Sitoam ... dNot=21758
Ricordiamoci che le esercitazioni sono necessarie e bisogna certamente farle, però le esercitazioni non devono mai coinvolgere il tranquillo vivere della gente.
Se quel eurofighter fosse passato sul mare a due chilometri di distanza dai bagnanti probabilmente...oltre a non recare danno a nessuno....sarebbe divenuto un possibile pretesto per un "gradito show".
I bagnanti sulla spiaggia avrebbero detto in coro "guarda che bello, guarda che bello" ammirando l'eurofighter che pennellava il mare con dolcezza a debita distanza, per cui questo passaggio si sarebbe tramutato in un evento piacevole da ammirare e/o da fotografare (perchè sapete non sempre capita di vedere un eurofighter così bene, e se è ben distante dalla spiaggia ai bambini piace un sacco ammirarlo :D ).

Ma se quell'aereo ce lo ritroviamo sopra la testa all'improvviso, a bassa quota, e con un fracasso infernale....beh cambia davvero tutto. :roll:
Lo spavento è forte ed evidente, e il disagio (e gli eventuali danni) anche, soprattutto alle persone molto suscettibili a simili spaventi improvvisi (per cui direi tutti).

Insomma una cosa da evitare nel modo più assoluto, ed è per questo che l'aeronautica militare ha immediatamente dichiarato il triste episodio scusandosi con tutta la polazione, e ha promesso che indagherà a fondo per venire al chiaro di tutta la faccenda.
Prevedo notti insonni per quel pilota (se ha sbagliato lui) o per chi gli ha dato tale ordine controverso. :roll:

cobra
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 giugno 2008, 17:51

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da cobra » 30 giugno 2008, 17:26

Flyfree ha scritto:Gli ombrelloni non volano via con un passaggio livellato 50 mt dal suolo. Il sorvolo radente sul mare e successiva cabrata sulla spiaggia è tipica di un'esercitazione da poligono di tiro. Se è veramente successo, complimenti al tizio per la bravata... :?
Infatti.. sarebbe bello sapere cosa è realmente successo, qul'era la quota e come ha manovrato il pilota.. purtroppo però possiamo fare affidamento solo su quello che dicono i giornalisti..
Federico

Un pilota maschio è un'anima confusa che parla di donne quando vola, e
di volo quando è con una donna...

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Flyfree » 30 giugno 2008, 17:30

Jammy ha scritto:a 3 metri dall' acqua? ma stiamo scherzando? se fosse vero, e se fosse ad un alta velocità, l' acqua non lo avrebbe risucchiato?
è successo una cosa qui tempo fa nel mio paese che un elicottero è sceso per prendere l' acqua si è abbassato troppo, e l' acqua ha fatto come un risucchio e l' elicottero è andato giu
Non credo. Sull'acqua o sulla terra, utilizzando "l'effetto suolo", puoi volare come su di un cuscino d'aria formato tra l'acqua e le ali del velivolo. Per esempio, un aereo ad ala bassa rischia di mangiarsi tutta la pista prima di riuscire a mettere le ruote a terra. Altro discorso sono le correnti discendenti che si formano per esempio su di un lago a causa del differenziale di temperatura tra la superficie terra-acqua.

Avatar utente
lucaluca
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 206
Iscritto il: 15 marzo 2008, 15:09
Località: Melbourne AUS

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da lucaluca » 4 luglio 2008, 19:38

Maxx ha scritto:Ovviamente l'AM, che è una cosa seria non come i giornalisti, si è assunta la "responsabilità" dell' "accaduto".
Quali siano le responsabilità e quale sia l'accaduto è davvero oscuro. Responsabilità di un passaggio a bassa quota necessario durante un'esercitazione? Certo, se era necessario doveva farlo.
beh, per forza, quell'aereo l'hanno visto decine e decine di persone probabilmente. sarebbe stato strano che non si fossero scusati pubblicamente vista l'evidenza dei fatti :roll:
non credo poi che le esercitazioni prevedano in generale passaggi a bassa quota su aree popolate no? o sbaglio?
secondo me il pilota ha voluto fare il fenomeno e basta,
il comunicato sul sito dell'AM sembra in un certo senso avallare questa ipotesi (nel senso ora ce la vediamo noi)
Accaduto? Ma voi pensate davvero che un caccia produce uno spostamento d'aria tale da divellere lettini e ombrelloni e provocare la caduta di una bambina sotto la doccia? Siamo seri, ragazzi. Lo spavento può esserci, certo: un Typhoon che corre veloce e che spunta all'improvviso per me e per molti di voi è una libidine totale, ma mi rendo conto che per altri non è piacevole.
credo che basti solo lo spavento per creare disastri a volte.
:|


per quanto riguarda i peli rasi:
http://www.metacafe.com/watch/137640/am ... _action_2/
se non sono 3 metri poco ci manca.... :shock: ...guardate anche verso la fine...


qui c'è un video piu' "soft"
http://www.metacafe.com/watch/137639/am ... ht_action/

certo è bello da vedere però se ci pensate un po'...
a questi qui che li famo?
chissà se li hanno incatenati questi qui ed hanno buttato via la chiave.
:shock: :evil:

Jammy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 26 maggio 2008, 13:33
Località: Avigliana - TORINO

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Jammy » 5 luglio 2008, 3:19

mi sembrano un po fuori di testa, verso la fine sembrava che filmasse ad un altezza di un pulman a 2 piani o.o

e piu o meno a metà video si vede che passa a nemmeno due metri sopra un camioncino, e mi sembra pure rischiando di toccarlo con l' ala

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Aldus » 5 luglio 2008, 4:40

Non sono fuori di testa.
I piloti militari devono imparare anche a volare bassissimo, fa parte del loro addestramento perchè il volo a bassissima quota (BBQ) è una delle tecniche basilari per la furtività in una missione.
I mirage (quelli del video) non sono aerei stealth, per cui se vogliono arrivare sul bersaglio senza farsi vedere o abbattere devono volare radenti a tutto ciò che incontrano sul terreno.
E per imparare a volare bassissimo.....bisogna volare bassissimo, c'è poco da fare.
Volare così radenti è una delle tecniche più difficili e pericolose, e solo i migliori piloti nonchè quelli dotati di più addestramento lo fanno.
Un novellino (o un "fuori di testa") si accopperebbe subito a fare la barba alle montagne, alle gole, agli alberi.
Non è uno scherzo, provateci voi a volare in quel modo senza ammazzarvi, è mille volte più pericoloso che volare liberi nel cielo ad alta quota.
Capisco (e comprendo) che tali manovre addestrative facciano pensare alla gente che tutti quei piloti siano un branco di pazzi senza cervello.
Ma non è la verità.
La verità è che per fare il pilota militare e sottoporsi ad addestramenti così pericolosi bisogna essere veramente in gamba, nonchè ci vuole una fortissima convinzione delle proprie capacità, e anche naturalmente un pizzico di "pazzia" tra virgolette.
Anche i piloti di motociclismo e di automobilismo possiedono questo insieme di cose.
Sanno benissimo di aver scelto una professione molto rischiosa, tuttavia durante le gare danno dimostrazione di arrivare ai limiti della "follia" ma di saper controllare sapientemente tale limite.
Per cui saranno anche "pazzi" tra virgolette, ma sanno quello che fanno, quindi tanto pazzi non sono (altrimenti a quest'ora si sarebbero ammazzati tutti quanti).
Alle volte (anzi spesso) siamo più pazzi noi di loro quando per la strada vogliamo "imitare" loro, con la differenza che noi ci ammazziamo (per cui la nostra è solo pazzia), la loro no.
Loro sanno dominare la situazione, anche se è al limite, ossia possiedono doti tecniche che noi ce le sognamo.

La cosa buffa è che se si vede un calciatore che si gasa dopo aver fatto un goal, o tira sù la maglietta, o caccia fuori la lingua, etc etc..... quello è un figo!
Se si vede un motociclista che si atteggia per le sue derapate, che indossa i caschi con sù le facce stupide (ricordate valentino rossi?)....è un "convinto", è un "figo"!
Se si vede un pilota di F1 che fa i duelli ruota contro ruota a 300 all'ora o che tira fuori il dito medio all'avversario o che lotta duramente in modo apparentemente folle...."yes è un figo, è tosto, è bravo, c'ha la stoffa, mamma mia che roba".
Se si vede invece un pilota militare che fa il convinto......ecco è un fuori di testa, è un idiota, è un gasato.
Mi chiedo il perchè. :roll:
Per diventare piloti militari bisogna avere le palle quadre, bisogna essere per forza gasatissimi e convinti, non mezze seghe, altrimenti meglio andare a lavorare in banca.
Se a questi ragazzi hanno dato tra le mani non un pallone, non una moto, non una macchina, ma addirittura un caccia pieno di bottoni, radar, avioniche, strumenti di navigazione, sistemi d'arma, etc etc, è perchè tanto scemi o fuori di testa non sono, vi pare?
Nessuno darebbe in mano un Mirage (vero!) al primo inetto che si trova per strada, gli si darebbe in mano un modellino di plastica con la scritta "tò gioca con questo perchè sei proprio un impedito". :lol:

Naturalmente ciò non impone a un pilota militare di fare il rompiballe agli altri, questo no.
Se deve fare il suo addestramento, lo faccia, e lo faccia come si deve in modo professionale.
I piloti di quei mirage si addestravano (giustamente) su aree desertiche dove non c'è nessuno, non certo in mezzo alle città.
Poi l'inconveniente (o meglio l'imprevisto) può sempre capitare.
A quote così basse (che impegnano notevolmente il pilota) e a simili velocità è veramente un attimo trovarsi davanti un camion sbucato chissà da dove che transita per la strada.
Pazienza gli si fa il pelo e buonanotte. :D
Il caso dell'eurofighter invece è un po' diverso da quanto abbiamo visto con i Mirage.
L'eurofighter non si addestrava sul mare aperto o sul deserto, ma vicino a Taranto, per cui si suppone che un po' di movimento (gente e bagnanti) ci sia in quella zona.
In quel caso bisogna evitare di recare disturbo alla quiete di queste persone, anche se però alle volte è più facile a dirsi che a farsi. :roll:
Anche a Linate e a Malpensa gli aerei di linea recano disturbo alla quiete pubblica, e purtroppo non ci possiamo fare niente.
Tuttavia una cosa è il disturbo "consapevole" (ossia la gente del luogo sa benissimo che transitano aerei di continuo), un altro è il disturbo "a sorpresa" dove non te lo aspetti.
Se delle persone sono sdraiate in spiaggia, sanno di essere in spiaggia, non certo nei pressi di Linate, pertanto si aspettano il silenzio e la tranquillità.
Se all'improvviso arriva un eurofighter a bassa quota crea un trambusto ed uno spavento evidente che teoricamente non ha ragione di essere.
Insomma bisogna stare un po' attenti a dove si vola durante gli addestramenti BBQ. :roll:
I piloti lo sanno, non sono stupidi, ma vuoi per una disattenzione o una sottovalutazione può (ahimè) capitare che si trovino nel posto sbagliato al momento sbagliato.
Errare è umano e non esiste essere umano che non sbagli mai.
Comunque non è una scusante.
L'aeronautica lo sa, quindi andrà a fondo della questione per capire tutti motivi che hanno indotto questo errore.

Avatar utente
lucaluca
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 206
Iscritto il: 15 marzo 2008, 15:09
Località: Melbourne AUS

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da lucaluca » 5 luglio 2008, 11:16

Il fatto che siano bravi, e anche tanto, non è in discussione aldus. Quando tempo fa trovai questi video rimasi davvero impressionato dal livello di preparazione e di freddezza dei piloti. Il problema credo sia un altro. Ossia se questo tipo di volo o di addestramento viene fatto nel deserto o in mare aperto lontano da possibili rischi per terze persone nessuno dice niente (come nel caso delle parti iniziali dei video). Ma se poi certe manovre vengono fatte in luoghi non adatti o in situazioni potenzialmente pericolose allora non ci siamo per niente (vedi alcuni spezzoni sempre del primo video).
Tu fai il paragone con i piloti di F1 ed i motociclisti. Anche qui, se un Valentino Rossi o uno Schumacher fanno le loro cosine in pista, nessuno dice nulla; lo fanno sulla pista, un luogo predisposto a tali velocità o evoluzioni. Ma se un motociclista derapa piega e corre a 300 su una statale o un'autostrada allora non ci siamo di nuovo. Nel primo caso posso dire "guarda che fico", nel secondo "guarda che deficiente" (per non dire altro). Ed in questo caso la consapevolezza dell'abilità che uno possiede non è una giustificazione. D'altronde c'è anche un reato nel codice penale che considera il danno dovuto ad un'eccessiva consapevolezza dei propri mezzi...una cosa del genere...non ricordo di preciso come è la formulazione...
Poi l'inconveniente (o meglio l'imprevisto) può sempre capitare.
A quote così basse (che impegnano notevolmente il pilota) e a simili velocità è veramente un attimo trovarsi davanti un camion sbucato chissà da dove che transita per la strada.
Gli imprevisti andrebbero evitati per quanto possibile. :lol: Mi spiego meglio:
Dalle immagini si evince che la strada dove c'è il camion così come tutto il paesaggio intorno è abbastanza piatto .Non mi sembra che il veicolo sbuchi improvvisamente da dietro una curva cieca
I piloti sembrano seguire con il volo il profilo della strada...ora l'esperienza mi insegna che su una strada non è raro trovare un veicolo no? A meno che non abbiano voluto fare di proposito questo passaggio sulla testa del guidatore.
Pensa a quel povero cristo che si è trovato davanti un mirage in avvicinamento.
Io credo che una "sgommatina" l'avrei fatta sia sulla strada sia nel mio intimo. :shock:

Avatar utente
Morpheus7
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 986
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 16:16

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Morpheus7 » 5 luglio 2008, 13:55

concordo con aldus
vuoi vedere che qualcuno ci rimette il posto ??? mah perche' non vanno ad arrestare quelli che falciano la gente andando a 200kh .... :lol:
Immagine Luigi G. :indian:

Jammy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 26 maggio 2008, 13:33
Località: Avigliana - TORINO

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Jammy » 5 luglio 2008, 18:00

Aldus ha scritto:Non sono fuori di testa.
I piloti militari devono imparare anche a volare bassissimo, fa parte del loro addestramento perchè il volo a bassissima quota (BBQ) è una delle tecniche basilari per la furtività in una missione.
I mirage (quelli del video) non sono aerei stealth, per cui se vogliono arrivare sul bersaglio senza farsi vedere o abbattere devono volare radenti a tutto ciò che incontrano sul terreno.
E per imparare a volare bassissimo.....bisogna volare bassissimo, c'è poco da fare.
Volare così radenti è una delle tecniche più difficili e pericolose, e solo i migliori piloti nonchè quelli dotati di più addestramento lo fanno.
Un novellino (o un "fuori di testa") si accopperebbe subito a fare la barba alle montagne, alle gole, agli alberi.
Non è uno scherzo, provateci voi a volare in quel modo senza ammazzarvi, è mille volte più pericoloso che volare liberi nel cielo ad alta quota.
Capisco (e comprendo) che tali manovre addestrative facciano pensare alla gente che tutti quei piloti siano un branco di pazzi senza cervello.
Ma non è la verità.
La verità è che per fare il pilota militare e sottoporsi ad addestramenti così pericolosi bisogna essere veramente in gamba, nonchè ci vuole una fortissima convinzione delle proprie capacità, e anche naturalmente un pizzico di "pazzia" tra virgolette.
Anche i piloti di motociclismo e di automobilismo possiedono questo insieme di cose.
Sanno benissimo di aver scelto una professione molto rischiosa, tuttavia durante le gare danno dimostrazione di arrivare ai limiti della "follia" ma di saper controllare sapientemente tale limite.
Per cui saranno anche "pazzi" tra virgolette, ma sanno quello che fanno, quindi tanto pazzi non sono (altrimenti a quest'ora si sarebbero ammazzati tutti quanti).
Alle volte (anzi spesso) siamo più pazzi noi di loro quando per la strada vogliamo "imitare" loro, con la differenza che noi ci ammazziamo (per cui la nostra è solo pazzia), la loro no.
Loro sanno dominare la situazione, anche se è al limite, ossia possiedono doti tecniche che noi ce le sognamo.

La cosa buffa è che se si vede un calciatore che si gasa dopo aver fatto un goal, o tira sù la maglietta, o caccia fuori la lingua, etc etc..... quello è un figo!
Se si vede un motociclista che si atteggia per le sue derapate, che indossa i caschi con sù le facce stupide (ricordate valentino rossi?)....è un "convinto", è un "figo"!
Se si vede un pilota di F1 che fa i duelli ruota contro ruota a 300 all'ora o che tira fuori il dito medio all'avversario o che lotta duramente in modo apparentemente folle...."yes è un figo, è tosto, è bravo, c'ha la stoffa, mamma mia che roba".
Se si vede invece un pilota militare che fa il convinto......ecco è un fuori di testa, è un idiota, è un gasato.
Mi chiedo il perchè. :roll:
Per diventare piloti militari bisogna avere le palle quadre, bisogna essere per forza gasatissimi e convinti, non mezze seghe, altrimenti meglio andare a lavorare in banca.
Se a questi ragazzi hanno dato tra le mani non un pallone, non una moto, non una macchina, ma addirittura un caccia pieno di bottoni, radar, avioniche, strumenti di navigazione, sistemi d'arma, etc etc, è perchè tanto scemi o fuori di testa non sono, vi pare?
Nessuno darebbe in mano un Mirage (vero!) al primo inetto che si trova per strada, gli si darebbe in mano un modellino di plastica con la scritta "tò gioca con questo perchè sei proprio un impedito". :lol:

Naturalmente ciò non impone a un pilota militare di fare il rompiballe agli altri, questo no.
Se deve fare il suo addestramento, lo faccia, e lo faccia come si deve in modo professionale.
I piloti di quei mirage si addestravano (giustamente) su aree desertiche dove non c'è nessuno, non certo in mezzo alle città.
Poi l'inconveniente (o meglio l'imprevisto) può sempre capitare.
A quote così basse (che impegnano notevolmente il pilota) e a simili velocità è veramente un attimo trovarsi davanti un camion sbucato chissà da dove che transita per la strada.
Pazienza gli si fa il pelo e buonanotte. :D
Il caso dell'eurofighter invece è un po' diverso da quanto abbiamo visto con i Mirage.
L'eurofighter non si addestrava sul mare aperto o sul deserto, ma vicino a Taranto, per cui si suppone che un po' di movimento (gente e bagnanti) ci sia in quella zona.
In quel caso bisogna evitare di recare disturbo alla quiete di queste persone, anche se però alle volte è più facile a dirsi che a farsi. :roll:
Anche a Linate e a Malpensa gli aerei di linea recano disturbo alla quiete pubblica, e purtroppo non ci possiamo fare niente.
Tuttavia una cosa è il disturbo "consapevole" (ossia la gente del luogo sa benissimo che transitano aerei di continuo), un altro è il disturbo "a sorpresa" dove non te lo aspetti.
Se delle persone sono sdraiate in spiaggia, sanno di essere in spiaggia, non certo nei pressi di Linate, pertanto si aspettano il silenzio e la tranquillità.
Se all'improvviso arriva un eurofighter a bassa quota crea un trambusto ed uno spavento evidente che teoricamente non ha ragione di essere.
Insomma bisogna stare un po' attenti a dove si vola durante gli addestramenti BBQ. :roll:
I piloti lo sanno, non sono stupidi, ma vuoi per una disattenzione o una sottovalutazione può (ahimè) capitare che si trovino nel posto sbagliato al momento sbagliato.
Errare è umano e non esiste essere umano che non sbagli mai.
Comunque non è una scusante.
L'aeronautica lo sa, quindi andrà a fondo della questione per capire tutti motivi che hanno indotto questo errore.
concordo, però a un pezzo della fine non mi sembra tanto deserto, sembra che passi su una strada dove ci son delle bancarelle con un mirage sotto il sedere

cobra
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 giugno 2008, 17:51

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da cobra » 6 luglio 2008, 0:29

Si però il pilota dell'EFA è un pilota intercettore non un bombardiere come quello del mirage .Sicuramente a parità di esperienza e ore di volo è molto più preparato a fare una BBQ un pilota proveniente dalle linee tornado o Amx piuttosto che 104 una volta, F16 o proprio EFA adesso. Se invece si parla di comabattimento aria-aria il discorso è completamente il contrario. Un pilota da caccia rimane sempre un pilota da caccia, quindi con qualità di riflessi e sangue freddo eccezionali, però molto importante (come dice Aldus) è l'addestramento: Quante volte un pilota intercettore ha avuto occasione di volare a bassa quota??sicuramente ancora meno a bassissima quota (BBQ).Per piloti provenienti da linee amx o tornado le BBQ fanno parte dell'addestramento. In un volo come quello del mirage il pilota contando solo sui propri riflessi e sul proprio “manico” non avendo fatto l’addestramento a riguardo, fa un atto di presunzione non da poco. Sicuramente un volo come quello del mirage non si improvvisa, anzi, sicuramente il pilota doveva essere sufficientemente esperto nelle BBQ. Il pilota dell’EFA in quanto intercettore dubito fosse altrettanto preparato ad affrontare una BBQ.
Resta il fatto, però, che del volo del mirage ci sono le immagini, del volo dell’ EFA no, e stiamo facendo solo supposizioni su fatti raccontati da giornalisti.

A la chasse!!
Federico

Un pilota maschio è un'anima confusa che parla di donne quando vola, e
di volo quando è con una donna...

cobra
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 giugno 2008, 17:51

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da cobra » 6 luglio 2008, 0:37

A proposito di bassa quota guardate questo video..
http://www.patricksaviation.com/videos/ ... eaux/3140/ :glasses7:

e questo..
http://www.patricksaviation.com/videos/Guest/139/
I primi due sono altini..ma il terzo.............

A la chasse.. :salute:
Federico

Un pilota maschio è un'anima confusa che parla di donne quando vola, e
di volo quando è con una donna...

frankRR
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 15 dicembre 2007, 13:05

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da frankRR » 6 luglio 2008, 16:37

lucaluca ha scritto: D'altronde c'è anche un reato nel codice penale che considera il danno dovuto ad un'eccessiva consapevolezza dei propri mezzi...una cosa del genere...non ricordo di preciso come è la formulazione...
Forse ti riferisci all'abuso d'ufficio.

C'è un altro reato dalle conseguenze ben più gravi si chiama peculato, ovvero il disporre di una cosa mobile della pubblica amministrazione per i propri interessi o vantaggi personali, che potrebbe concretizzarsi ad esempio nell' usare un mezzo dello Stato senza autorizzazione o comunque non rispettando le disposizioni impartite, o comunque per ragioni che esulano dal compimento di un dovere.

Essendo un reato contro la P.A., in caso di condanna comporta l'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici, quindi il licenziamento, ergo nel caso di militari il congedo.

Dal punto di vista della responsabilità civile l'amministrazione danneggiata può chiedere i danni d'immagine (si va dai 30.000 euro a salire)

Dal punto di vista della responsabilità amm.va, se viene provato il dolo o la colpa grave vi è il risarcimento, da parte del reo, allo Stato delle spese sostenute per l'uso non regolare del mezzo.

In pratica sei rovinato.

Avatar utente
Brandy25
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 54
Iscritto il: 21 ottobre 2006, 10:04
Località: ovunque...sempre in giro

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Brandy25 » 7 luglio 2008, 18:20

Ciao a tutti,
solo per info....visto che i giornali scrivono solo quello che vogliono scrivere:
accertamenti dei carabinieri:
1. nessuno si è fatto assolutamente nulla
2. non ci sono ombrelloni divelti o volati via
3. la spiaggia è militare data in concessione
in più:
l'aereo non vi è mai passato sopra
l'aereo non è mai sceso sotto le quote minime previste
nessuno ha sporto alcun tipo di denuncia

in pratica...solo spavento per persone che non sono abituate a vedere aerei militari passare su sedimi della marina militare....
...che dire?....c'è un indagine in corso ed i fatti verranno messi in chiaro da una commissione ad hoc
viva il giornalismo libero!

ps.: tra le tante ca**ate che si sentono in giro ci sono radio locali che riportano pizzaioli di gioia del colle impauriti per i propri clienti seduti fuori a cenare....
...non ci sono parole...soprattutto se qualcuno è mai stato a gioia..
...a la chasse

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Paternostro » 7 luglio 2008, 18:40

MikeAlphaTango ha scritto:Da prendersi con le molle. Fonte REUTERS.

"BARI (Reuters) - Una bambina è rimasta lievemente ferita oggi quando un aereo militare ha sorvolato a bassissima quota una spiaggia privata davanti alla nuova base navale di Taranto provocando danni e seminando il panico tra i bagnanti.
(Pubblicità)

Lo hanno riferito oggi i carabinieri della città aggiungendo che non si sa ancora a chi appartenga il velivolo.


"Sappiamo che una bimba che in quel momento si trovava in bagno, terrorizzata dal frastuono, ha cercato di uscire ma l'onda d'aria l'ha riportata dentro e la porta, sbattendo, l'ha ferita a un braccio", hanno raccontato gli investigatori aggiungendo che al momento non risultano esserci feriti ricoverati nell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto.

I carabinieri della città - che stanno effettuando sopralluoghi sul posto - hanno detto che il passaggio dell'aereo militare, confermato da numerosissime testimonianze, ha strappato da terra una cinquantina di ombrelloni e ha seminato il panico tra i bagnanti del lido.



Nel pomeriggio era prevista un'esercitazione interforze Aeronautica-Marina, secondo quanto ha detto a Reuters il maggiore Donato Colacicco del 36esimo Stormo di Gioia del Colle.

"Non sappiamo ancora a chi appartiene il mezzo, lo stiamo verificando dai dati di volo: quota e velocità", ha aggiunto Colacicco.

Secondo quanto riferito ai carabinieri da alcuni testimoni, il passaggio a bassa quota sarebbe stato ripetuto in successione un paio di volte e poi l'aereo sarebbe volato via.
"

Ciao,
Matteo


non ci credo! ma si puo essere tanto idioti?ma in che ca.xxo di mondo viviamo? chi ce l'ha messo questo in aeronautica nonostante le severissime slezioni che si fanno?e come si fa a non riconoscere un aereo del genere?...senza parole....
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Paternostro » 7 luglio 2008, 18:41

MikeAlphaTango ha scritto:Da prendersi con le molle. Fonte REUTERS.

"BARI (Reuters) - Una bambina è rimasta lievemente ferita oggi quando un aereo militare ha sorvolato a bassissima quota una spiaggia privata davanti alla nuova base navale di Taranto provocando danni e seminando il panico tra i bagnanti.
(Pubblicità)

Lo hanno riferito oggi i carabinieri della città aggiungendo che non si sa ancora a chi appartenga il velivolo.


"Sappiamo che una bimba che in quel momento si trovava in bagno, terrorizzata dal frastuono, ha cercato di uscire ma l'onda d'aria l'ha riportata dentro e la porta, sbattendo, l'ha ferita a un braccio", hanno raccontato gli investigatori aggiungendo che al momento non risultano esserci feriti ricoverati nell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto.

I carabinieri della città - che stanno effettuando sopralluoghi sul posto - hanno detto che il passaggio dell'aereo militare, confermato da numerosissime testimonianze, ha strappato da terra una cinquantina di ombrelloni e ha seminato il panico tra i bagnanti del lido.



Nel pomeriggio era prevista un'esercitazione interforze Aeronautica-Marina, secondo quanto ha detto a Reuters il maggiore Donato Colacicco del 36esimo Stormo di Gioia del Colle.

"Non sappiamo ancora a chi appartiene il mezzo, lo stiamo verificando dai dati di volo: quota e velocità", ha aggiunto Colacicco.

Secondo quanto riferito ai carabinieri da alcuni testimoni, il passaggio a bassa quota sarebbe stato ripetuto in successione un paio di volte e poi l'aereo sarebbe volato via.
"

Ciao,
Matteo


non ci credo! ma si puo essere tanto idioti?ma in che ca.xxo di mondo viviamo? chi ce l'ha messo questo in aeronautica nonostante le severissime slezioni che si fanno?e come si fa a non riconoscere un aereo del genere?...senza parole....
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
MarcOne
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 482
Iscritto il: 2 novembre 2007, 19:23
Località: Milano

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da MarcOne » 7 luglio 2008, 18:55

Brandy25 ha scritto:Ciao a tutti,
solo per info....visto che i giornali scrivono solo quello che vogliono scrivere:
accertamenti dei carabinieri:
1. nessuno si è fatto assolutamente nulla
2. non ci sono ombrelloni divelti o volati via
3. la spiaggia è militare data in concessione
in più:
l'aereo non vi è mai passato sopra
l'aereo non è mai sceso sotto le quote minime previste
nessuno ha sporto alcun tipo di denuncia

in pratica...solo spavento per persone che non sono abituate a vedere aerei militari passare su sedimi della marina militare....
...che dire?....c'è un indagine in corso ed i fatti verranno messi in chiaro da una commissione ad hoc
viva il giornalismo libero!

ps.: tra le tante ca**ate che si sentono in giro ci sono radio locali che riportano pizzaioli di gioia del colle impauriti per i propri clienti seduti fuori a cenare....
...non ci sono parole...soprattutto se qualcuno è mai stato a gioia..
...a la chasse
...come volevasi dimostrare il solito fanta-giornalismo che spesso si accanisce sul mondo dell'aviazione, ormai visto soltanto come problema per la popolazione e non come una risorsa...peccato, visto come molti altri paesi si diano da fare per promuovere quello che sarà uno dei settori più importanti nel prossimo e nel lontano futuro.
Mentre invece i nostri giornalisti pensano all'aviazione soltanto per sollavare le preoteste pubbliche, pochi anni fa si era addirittura discusso il problema di continuare a finanziare le Frecce Tricolori per i loro Air Shows !:shock: ...da questo punto di vista dobbiamo (o meglio, devono!) cercare di fare un netto passo avanti...ma il discorso purtroppo andrebbe a coinvolgere non solo l'aviazione...
L'Italia infatti possiede una straordinaria forza Aerea(P.A.N inclusa), possiede le industrie più avanzate(Alenia, Finmeccanica, Piaggio), le tecnologie più diffuse(Sistema Avionica ), partecipa come leader ai più importanti progetti internazionali...preferirei quindi un attenzione mediatica più su questi aspetti che su quelli precedentemente discussi quali i passaggi (discutibili) a bassa quota.(spero di non essere andato OT)
...Enjoy the fly! 8)
"...una volta che hai conosciuto il volo, camminerai sulla terra con gli occhi rivolti sempre in alto, perchè là sei stato, e là desideri tornare".(Leonardo da Vinci)

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Flyfree » 7 luglio 2008, 19:00

Brandy25 ha scritto:Ciao a tutti,
solo per info....visto che i giornali scrivono solo quello che vogliono scrivere:
accertamenti dei carabinieri:
1. nessuno si è fatto assolutamente nulla
2. non ci sono ombrelloni divelti o volati via
3. la spiaggia è militare data in concessione
in più:
l'aereo non vi è mai passato sopra
l'aereo non è mai sceso sotto le quote minime previste
nessuno ha sporto alcun tipo di denuncia

in pratica...solo spavento per persone che non sono abituate a vedere aerei militari passare su sedimi della marina militare....
...che dire?....c'è un indagine in corso ed i fatti verranno messi in chiaro da una commissione ad hoc
viva il giornalismo libero!

ps.: tra le tante ca**ate che si sentono in giro ci sono radio locali che riportano pizzaioli di gioia del colle impauriti per i propri clienti seduti fuori a cenare....
...non ci sono parole...soprattutto se qualcuno è mai stato a gioia..
...a la chasse
Fonte?

Avatar utente
Paternostro
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 29 maggio 2008, 20:09

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Paternostro » 8 luglio 2008, 13:25

Draklor ha scritto:Fidati che Brandy la fonte ce l'ha eccome..

Comunque visto che mi fido ciecamente di quanto dice Brandy dico 2 cose:
1)Meglio così,ma del resto era difficile credere che un pilota di EF2000 sia così scemo da buttare all'aria una carriera così o così incapace da fare un'errore del genere.
2)L'AM dovrebbe portare in tribunale i giornalisti che si inventano robe del genere.

A Paternostro invece dico che ti devi dare una bella calmata e non permetterti di fare commenti del genere,altamente irrispettosi per il pilota,chi lo ha selezionato e l'Aeronautica Militare tutta.

Però sei in parte giustificato perchè hai solo 13 anni,capirai in futuro che le sentenze non vanno sparate così a casaccio.

come lo definiresti tu un pilota che per ragioni ignote si mette a volare a bassa quota provocando paura e feriti?
ah scusa:dimenticavo che era un pilota.i piloti hanno sempre ragione non credi?
ma dato il falso allarme della notizia,discorso chiuso
Immagine
Immagine
Immagine


AMVI - Aeronautica Militare Virtuale Italiana
S.Ten. Antonio "Croxxus" Paternostro

Avatar utente
mAav
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 423
Iscritto il: 28 maggio 2008, 23:22
Località: col corpo qua giù, ma con la mente lassù

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da mAav » 8 luglio 2008, 14:06

Draklor,
Paternostro voleva solo affermare che un'esercitazione a bassa quota ci sta, ma no nei pressi di una zona balneare come quella dell'accaduto; secondo il suo ragionamento (e anche il mio un pò) quel determinato pilota avrebbe dovuto esercitarsi su un'area sicura, affinchè non arrecasse problemi di qualsiasi genere ai civili, i quali non tutti hanno come me, come voi, la passione per il volo.
Forse il 13enne non avrebbe dovuto offendere con quella parola il pilota, ma di certo quest'ultimo non ha fatto un'azione degna di essere archiviata nel suo curriculum.
Immagine
...E vedrai che se e' destino staccherai i piedi da terra, in un modo o nell'altro..

Immagine

jasair
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 543
Iscritto il: 21 settembre 2007, 20:01
Località: Alghero

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da jasair » 8 luglio 2008, 15:21

mAav ha scritto:Draklor,
Paternostro voleva solo affermare che un'esercitazione a bassa quota ci sta, ma no nei pressi di una zona balneare come quella dell'accaduto; secondo il suo ragionamento (e anche il mio un pò) quel determinato pilota avrebbe dovuto esercitarsi su un'area sicura, affinchè non arrecasse problemi di qualsiasi genere ai civili, i quali non tutti hanno come me, come voi, la passione per il volo.
Forse il 13enne non avrebbe dovuto offendere con quella parola il pilota, ma di certo quest'ultimo non ha fatto un'azione degna di essere archiviata nel suo curriculum.
Se quello che riporta Brandy è corretto (pur non conoscendolo mi fido in quanto mi fido di Draklor...e di conseguenza di Brandy) gli unici che hanno fatto un'azione indegna, che andrebbe non certo inserita nel curriculum ma portata davanti ad un tribunale, sono i giornalisti che hanno montato una storia inesistente...

...se d'estate non hanno notizie da scrivere sarebbe meglio che si occupassero di gossip/cinema/spettacoli...

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Aldus » 8 luglio 2008, 15:52

Brandy25 ha scritto: Ciao a tutti,
solo per info....visto che i giornali scrivono solo quello che vogliono scrivere:
accertamenti dei carabinieri:
1. nessuno si è fatto assolutamente nulla
2. non ci sono ombrelloni divelti o volati via
3. la spiaggia è militare data in concessione
in più:
l'aereo non vi è mai passato sopra
l'aereo non è mai sceso sotto le quote minime previste
nessuno ha sporto alcun tipo di denuncia
Grazie Brandy per questa importante notizia.
Credo sia oramai chiaro che la notizia riportata dai giornali è l'ennesima castroneria fatta per fare un po' di scoop giornalistico/scandalistico, e non sarebbe nemmeno l'ultimo! :x
Oltretutto se la spiaggia era militare, ancora peggio.
Chi va a prendere il sole dentro un'area militare non venga poi a piagnucolare se gli passano gli aeroplani sopra la testa.
La prossima volta che se ne vada a Gardaland.
Brandy25 ha scritto: ps.: tra le tante ca**ate che si sentono in giro ci sono radio locali che riportano pizzaioli di gioia del colle impauriti per i propri clienti seduti fuori a cenare....
...non ci sono parole...soprattutto se qualcuno è mai stato a gioia..
...a la chasse
Appunto (io ci sono stato e so di cosa parli). :mrgreen:

frankRR
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 15 dicembre 2007, 13:05

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da frankRR » 9 luglio 2008, 16:08

l'eventuale querela per lesioni puo' essere presentata entro 90 giorni, essendo un reato perseguibile appunto a querela di parte
Naturalmente l'AG procedente in questo caso dovrebbe dimostrare quantomeno la colpa, se c'e' stata, altrimenti l'archiviazione per non sussistenza o per mancanza di riscontri oggettivi.

Si potrebbe anche procedere d'ufficio per una serie di ipotesi di reato(anche militari) da dimostrare attraverso opportune indagini volte alla ricerca della verita' (sequestro di materiale probatorio, interrogatori, sommarie informazioni di persone presenti al fatto, annotazioni di pg ecc...) ma questo e' compito dei carabinieri o della locale procura militare competente (napoli?), magari e' stato gia' fatto, o magari ci si limitera' soltanto ad un'inchiesta interna disciplinare (molto probabile quest'ultima ipotesi).

La verita' la conoscono soltanto i presenti, che siano essi in aria, in acqua o in terra.



saluti

Avatar utente
Fox
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 29 aprile 2007, 17:47
Località: Limbiate (Mi)

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Fox » 10 luglio 2008, 12:10

Aldus mi permetto di farti un appunto…
I piloti militari devono sì imparare a volare a bassissima quota per eludere l’intercettazione, ma devono imparare a farlo in aree predisposte. Predisposte significa pertanto in zone dove non vi sono residenti, nessuna presenza di civili onde ridurre al minimo l’eventuale rischio di creare un grave incidente, perché vuoi o non vuoi anche i piloti migliori possono sbagliarecome hai detto giustamente, soprattutto in simili voli in cui i tempi di reazione sono estremamente ridotti.
Il filmato in cui si vedono i Mirage dell’Armeè de l’Air francese su you tube è segnalato come girato in Chad. Ora: sapendo che il Chad non ha una gran densità abitativa come si può ben vedere e che quelle sono manovre molto pericolose, è logico che i piloti si “allenino” nel volo a bassa quota.
Non credo assolutamente che in Francia così come in altri paesi europei vi sia alcuna nazione che lasci addestrare i piloti della propria arma aerea a quote simili su zone in cui possono passare camion e abitanti del luogo.
Che eseguire tali voli possa essere proficuamente propedeutico nella formazione di un pilota ne sono pienamente convinto, ma sono anche convinto che questo video sia una bravata e uno sfoggio di goliardia. Il fatto stesso di essersi filmati mi pare lo renda evidente. Qualsiasi pilota che eseguisse manovre simili sul proprio paese in aree abitate verrebbe immediatamente sottoposto a una commissione d’indagine e suppongo anche allontanato dal pilotaggio.
Che poi volare in questa maniera sia “figo” non lo metto in dubbio (se si potesse pagare un biglietto per compiere un volo simile sarei tra i primi a prenotarmi…), ma è “figo” secondo la mia concezione, perché mi rendo conto che ci vuole un gran manico e un notevole addestramento alle spalle: ma il compito dei piloti non è quello di fare i “fighi” bensì quello di essere un personale altamente specializzato pronto a eseguire gli ordini. Per fare i “fighi” si possono fare tranquillamente altre cose; per dimostrare di essere un manico lo si dimostra al proprio reparto di assegnazione, lo si fa vedere nelle manifestazioni aeree, si diventa collaudatori. Volare a tre metri da terra in Chad, dove con buona probabilità nessuno si lamenta di voli simili solo perché farlo sarebbe inutile (non credo che i giornalisti del Chad siano simili a quelli italiani, penso abbiano altre preoccupazioni), è un rischioso allenamento personale a spese dell’aeronautica francese e di chi potrebbe rimetterci la propria salute.
E i piloti militari, come è stato più volte detto dagli stessi piloti militari che collaborano alla vita attiva del forum, non devono essere “gasati”; basta vedere che atteggiamento essi mantengono anche quando scrivono: parole misurate, scelte, pazienza, ma pronta difesa verso chi cerca di infangare i loro sforzi o il loro lavoro, verso chi avendo come esperienza soltanto un film di Tom Cruise e vivendo per sentito dire crede di poter fare affermazioni esatte su ciò che non conosce.
Per il resto mi fido molto di più di ciò che ha scritto Brandy25 che non dei giornalisti italiani.
E concordo con Draklor, ma ormai ci si deve fare l’abitudine al fatto che vengano lasciati commenti anche lesivi nei confronti dell’A.M. o di altre istituzioni viste sempre come al servizio dei potenti e guerrafondaie.
"...l'essenziale è invisibile agli occhi..."

Ma visto che è invisibile vi avviso che dovete sommare un centinaio di messaggi al mio status attuale...

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Aldus » 10 luglio 2008, 17:53

Fox ha scritto: Aldus mi permetto di farti un appunto…
I piloti militari devono sì imparare a volare a bassissima quota per eludere l’intercettazione, ma devono imparare a farlo in aree predisposte. Predisposte significa pertanto in zone dove non vi sono residenti, nessuna presenza di civili onde ridurre al minimo l’eventuale rischio di creare un grave incidente, perché vuoi o non vuoi anche i piloti migliori possono sbagliarecome hai detto giustamente, soprattutto in simili voli in cui i tempi di reazione sono estremamente ridotti.
Diciamo che questa dovrebbe essere la norma: addestrarsi su aree non popolate (o scarsamente popolate).
Tuttavia nel caso di una malaugurata "guerra" questi piloti devono poter dimostrare di volare a BBQ anche su aree popolate (es i nostri territori alpini) perchè una cosa è addestrarsi nei deserti del chad, un'altra è quella di saper far fronte ad un volo BBQ tra le nostre alpi dove ogni valle e montagna è diversa dal chad ed è possibile (anzi diciamo probabile) che vi siano anche dei residenti al suolo.
Per cui va bene adesso la regola di addestrarsi in zone dove non si reca possibilmente fastidio a cose e persone, ma tenendo presente che tale regola può essere infranta in caso di missione operativa concreta, ossia fastidio sì, fastidio no, pericolo sì, pericolo no, quei piloti devono poter volare a BBQ ovunque riescano a farlo, anche tra le valli del varesotto se c'è una vera esigenza seria per farlo. :wink:
Fox ha scritto: Il filmato in cui si vedono i Mirage dell’Armeè de l’Air francese su you tube è segnalato come girato in Chad. Ora: sapendo che il Chad non ha una gran densità abitativa come si può ben vedere e che quelle sono manovre molto pericolose, è logico che i piloti si “allenino” nel volo a bassa quota.
Non credo assolutamente che in Francia così come in altri paesi europei vi sia alcuna nazione che lasci addestrare i piloti della propria arma aerea a quote simili su zone in cui possono passare camion e abitanti del luogo.
Lo fanno lo fanno.
Tutti i paesi fanno addestrare i loro piloti a volare BBQ sui propri territori.
In svizzera ho visto coi miei occhi degli F18 volare a bassa quota tra le valli alpine.
Anche in Francia ho visto aerei militari passare bassissimi sopra le vaste pianure francesi.
Anche in italia (quando facevo il servizio di leva ad Orvieto) vedevo categoricamente dei Tornado passare molto bassi tra pianure e facendo la cresta gli appennini.
Probabilmente questi voli non saranno raso terra come nel video del chad, ma sono comunque classificati come BBQ. :wink:
Fox ha scritto: Che eseguire tali voli possa essere proficuamente propedeutico nella formazione di un pilota ne sono pienamente convinto, ma sono anche convinto che questo video sia una bravata e uno sfoggio di goliardia. Il fatto stesso di essersi filmati mi pare lo renda evidente.
Infatti dubito che erano missione operative (anche se comunque era addestramento BBQ).
Probabilmente hanno unito le due cose: "domani dobbiamo fare un addestramento BBQ? che ne dite se portiamo qualche videocamera e facciamo un bel video?"
Ma aldilà della motivazione "ludica" o meno, quei piloti non stavano facendo una bravata.
Hanno dimostrato invece (e nel video si vede bene) di essere preparatissimi a volare in BBQ con grande precisione e sicurezza.
Intendo dire questo, non è che se stai facendo un video ti ritrovi a fare cose che senza video non sapresti fare.
Se sai volare a quote così basse senza morire vuol dire che comunque, video sì, video no, lo sai fare, ergo sei un pilota veramente tosto capace di volare per miglia e miglia a pochi metri di altezza senza ammazzarti, per cui rientri pienamente nelle specifiche addestrativo/tecniche/operative richieste dal BBQ. :wink:
Fox ha scritto: Qualsiasi pilota che eseguisse manovre simili sul proprio paese in aree abitate verrebbe immediatamente sottoposto a una commissione d’indagine e suppongo anche allontanato dal pilotaggio.
Solo se ha infranto degli ordini precisi (e se li ha infranti deve darne una motivazione seria).
Se gli ordino sono "passare di lì, poi di là, la quota minima dal suolo deve essere XXX", e lui invece passa dove non deve passare e a una quota diversa, non si sei attenuto alla missione (o addestramento) così come era stata pianificato, per cui saranno casini.
Le missioni BBQ vengono pianificate con accuratezza estrema per via della loro natura "pericolosa".
Se già un normale volo ad alta quota è pianificato in modo accurato, le BBQ richiedono una pianificazione ancora più maniacale, e chi conduce l'aereo deve attenersi rigorosamente a quel piano di volo e a tutte le sue specifiche.
Questo per garantire sia la professionalità dell'addestramento, sia la massima tutela dei civili, e sia naturalmente la vita del pilota (se sbaglia una BBQ è praticamente morto).
Le BBQ sono pericolose, nessuno lo mette in dubbio, e questo perchè viene totalmente a mancare quel famoso detto aeronautico che recita "La quota è sicurezza", ed è per questo che solo i migliori piloti le effettuano. :wink:
Fox ha scritto: Che poi volare in questa maniera sia “figo” non lo metto in dubbio (se si potesse pagare un biglietto per compiere un volo simile sarei tra i primi a prenotarmi…), ma è “figo” secondo la mia concezione, perché mi rendo conto che ci vuole un gran manico e un notevole addestramento alle spalle: ma il compito dei piloti non è quello di fare i “fighi” bensì quello di essere un personale altamente specializzato pronto a eseguire gli ordini. Per fare i “fighi” si possono fare tranquillamente altre cose;
Sì diciamo che può essere considerato "figo", però ti garantisco che col BBQ l'attenzione è alle stelle.
Quando si vola così bassi sicuramente ci si gasa anche un po' perchè "pennellare" il suolo a simile velocità dona impeto ed adrenalina, ma come insegnano altri sport "di velocità" l'attenzione del pilota cresce in modo esponenziale, per cui c'è un'altissima concentrazione e poca distrazione (cosa che invece alle volte si inverte nel volo ad alta quota dove ci si può "annoiare" e/o "distrarre"...il tutto tra virgolette).
Ne conviene che un pilota che è stato scelto per il BBQ deve per forza sentirsi "figo" tra virgolette.
Ma non in modo dispregiativo, ma in modo pregiativo.
Deve avere la stessa convinzione di un Valentino Rosso o di un Raikkonen, deve essere il migliore, deve sentirselo dentro di esserlo, altrimenti avrà solo paura, e la paura è una cosa che un pilota BBQ non deve possedere.
O meglio, la paura è essenziale (altrimenti uno si ammazza di sicuro), ma non deve prendere il sopravvento sopra le tue capacità, non deve ofuscare il tuo controllo, non deve toglierti la forza di fare ciò che sai fare ed hai imparato a fare.
Tutti i piloti militari sanno di avere intrapreso una carriera difficile e pericolosa, nonchè una carriera di disciplina e di "signor sì".
Per sopravvivere in questa professione non si può essere delle "mezze calzette", bisogna essere i primi della classe, essere forti, essere decisi, essere convinti, essere bravi, nonchè ovviamente essere ubbidienti, sempre.
In una parola, essere "fighi" tra virgolette.
Chi non ha questa tempra, chi non è così "figo" (leggi "convinto") dubito possa mai un giorno pilotare un caccia. :wink:
Fox ha scritto: per dimostrare di essere un manico lo si dimostra al proprio reparto di assegnazione, lo si fa vedere nelle manifestazioni aeree, si diventa collaudatori.
Questo lo fanno già in molti.
Ma non è l'apice per un pilota militare.
L'apice per dimostrare tutto il tuo manico, il tuo convincimento, la tua forza, la tua preparazione, il tuo coraggio,....è durante una vera missione di guerra.
E' lì che devono venire fuori tutte le tue capacità perchè non si tratta più di "esibizione" o "addestramento" o di fare il "finto figo".
SI tratta di vita o di morte, si tratta di coraggio o di paura, si tratta di "vero figo" o "inetto".
Chi ha provato un giorno a decollare col suo fido aereo di sempre, non per esibirsi, non per fare acrobazia fine a sè stessa, bensì per andare là dove ti sparano addosso sul serio, dove l'addestramento non è più un gioco, dove ti vogliono uccidere per davvero....capisce (forse per la prima volta) cosa vuol dire essere pilota militare.
Parlarne su un forum sembra facile, ma io quel coraggio non ce l'avrei mai, e forse è per questo che ammiro questi piloti.
Saranno anche "fighi", non lo metto in dubbio, ma fighi veri sul serio. :wink:
Fox ha scritto: Volare a tre metri da terra in Chad, dove con buona probabilità nessuno si lamenta di voli simili solo perché farlo sarebbe inutile (non credo che i giornalisti del Chad siano simili a quelli italiani, penso abbiano altre preoccupazioni), è un rischioso allenamento personale a spese dell’aeronautica francese e di chi potrebbe rimetterci la propria salute.
Beh che ci siano spese per questi addestramenti, è assodato, ma è dovere di ogni paese sostenerli se vuole mantenere alta l'efficienza della sua forza aerea.
Che poi sia rischioso questo tipo di addestramento a bassa quota non lo metto in dubbio, ma purtroppo è necessario, e i piloti che lo praticano sono consci dei rischi (altrimenti come avevo già detto è meglio che cambiavano mestiere). :wink:
Fox ha scritto: E i piloti militari, come è stato più volte detto dagli stessi piloti militari che collaborano alla vita attiva del forum, non devono essere “gasati”; basta vedere che atteggiamento essi mantengono anche quando scrivono: parole misurate, scelte, pazienza, ma pronta difesa verso chi cerca di infangare i loro sforzi o il loro lavoro, verso chi avendo come esperienza soltanto un film di Tom Cruise e vivendo per sentito dire crede di poter fare affermazioni esatte su ciò che non conosce.
Concordo.
Ho conosciuto personalmente dei piloti militari (anche quelli della PAN) è sono rimasto esterefatto della loro pacatezza, del loro essere "signori eleganti", posati, educati, quasi addirittura "timidi".
In sostanza proprio l'esatto opposto ai film dove si vedono solo idioti che fanno i bulli, che sono sempre ubriachi, che non studiano mai un libro!
Tuttavia le persone hanno sempre due facce della medaglia.
Tanto per citare ancora Valentino Rossi, che immagine abbiamo noi di questo personaggio?
Abbiamo l'immagine del Rossi che sembra un ragazzetto qualunque, con la vocina tutt'altro che seduciente, che fa delle reclame assurde, che disegna sul casco facce oscene, etc etc.
Ma poi abbiamo il "pilota", il Rossi che quando è sulla moto si trasforma completamente, tira fuori le palle, la tecnica, il coraggio, il manico...e ce ne fa vedere di tutti i colori.
Con i piloti militari credo sia la stessa cosa.
Durante un mio incontro con le Frecce mi sono trovato al tavolo questi piloti apparentenemente "normali" (anzi quasi timidi).
Poi il giorno dopo me li ritrovo in cielo a fare cose pazzesche che solo a pensarci mi viene sù il risotto che ho mangiato l'altro ieri! :lol:
E' la dimostrazione che quando sono nel loro "ufficio volante" questi piloti (presumo tutti) cambiano faccia, tirano fuori un impeto e una convinzione da gladiatori, non da persone di banca.
Ecco perchè sui forum li vediamo posati e tranquilli.
Perchè è giusto che in quel contesto siano persone come gli altri.
Ed è altrettanto giusto che sul loro potente aereo diventino qualcos'altro.
Diventino il "valentino Rossi" o il "raikkonen" della situazione, perchè quello è il momento giusto in cui devono farlo. :wink:
Fox ha scritto: Per il resto mi fido molto di più di ciò che ha scritto Brandy25 che non dei giornalisti italiani.
E concordo con Draklor, ma ormai ci si deve fare l’abitudine al fatto che vengano lasciati commenti anche lesivi nei confronti dell’A.M. o di altre istituzioni viste sempre come al servizio dei potenti e guerrafondaie.
Concordo anch'io.
Ciao :wink:

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9567
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Maxx » 10 luglio 2008, 17:57

Sottoscrivo Aldus al 101%. Ma si è saputo qualcosa di più sull'accaduto?

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Taranto: aereo militare a bassa quota. Una bimba ferita.

Messaggio da Aldus » 10 luglio 2008, 18:09

Al momento no, ma se è come dice Brandy credo si sia trattato di un falso allarme "giornalistico", ossia che le cose sono andate diversamente da come le hanno raccontate i giornali.

Rispondi