traffico intenso di awacs su trapani

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10191
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da richelieu » 13 gennaio 2009, 18:16

In Inghilterra la Martin-Baker non usò soltanto manichini per testare i propri sedili eiettabili.
Proprio al Salone di Parigi del 1961, di fronte ad un enorme pubblico, il collaudatore Doddy Hay si lanciò dalla piattaforma di un camion per dimostrare le capacità dei nuovi seggiolini in grado di salvare un pilota costretto a lanciarsi dal suo aereo mentre era ancora sulla pista.
Fu sfortunato perchè cadde proprio a bordo pista e si procurò una brutta frattura alla caviglia.
http://www.ejectorseats.co.uk/doddy1.jpg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10191
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da richelieu » 25 gennaio 2009, 10:52

..... Complimenti ancora, lei ha visto più aerei storici rispetto al sottoscritto .....

Sempre nel 1961 (un grande anno, sotto l'aspetto aeronautico-spaziale) mi capitò di vedere da vicino un aereo abbastanza insolito e forse poco noto ai più giovani: un caccia ogni-tempo Gloster "Javelin" della RAF.
Mi ero trovato verso fine estate o inizio autunno, per questioni di Aeroclub, all'aeroporto di Pisa e, nell'hangar del GEV vidi troneggiare, è il caso di dirlo, un esemplare di questo "bestione".
In transito sul Mar Tirreno, era sceso a Pisa per una qualche avaria ed era in attesa di riparazioni, così almeno mi dissero.
Particolare interessante: era armato di quattro missili AA "Firestreak" e penso non si trattasse di mock-up in quanto i sensori IR erano protetti da appositi cappucci color rosso.
Lo si potrebbe considerare, in un certo qual modo, un antenato del Tornado ADV.
Non sono in grado di dire di quale versione si trattasse, ma posso comunque affermare, senza timore di essere smentito, che era un aereo particolarmente brutto e sgraziato.

http://www.btinternet.com/~javelin/p06_ ... gn1002.htm

Per chi fosse interessato agli aerei di quel periodo, mi permetterei di segnalare un volume apparso nell'autunno del 1964:
"The World's Fighting Planes" (Fourth and completely revised edition)
Autore: William Green (notissimo giornalista aeronautico dell'epoca e fra i fondatori del bel mensile britannico AIR INTERNATIONAL)
Editore: MacDonald & Co. Ltd

http://www.velocityhobbies.co.uk/USERIM ... PLANES.JPG

Penso sia ancora reperibile, almeno di seconda mano, presso le grandi organizzazioni di vendita libraria sul web.
E' un bellissimo volume, denso di informazioni e ricchissimo di illustrazioni, profili e tre-viste (in bianco e nero), e, al momento dell'uscita, aggiornatissimo in quanto forniva, ad esempio, un trittico completo del Lockheed YF-12A, la cui pianta alare era rimasta coperta da segreto sino al momento della presentazione ufficiale alla stampa, avvenuta, mi pare, ai primi di settembre nella Edwards AFB.
Soltanto una cautela ..... la parte dedicata all'Unione Sovietica va presa con un qualche beneficio di inventario in quanto le informazioni, a quel tempo, erano molto scarse e le valutazioni si basavano in gran parte soltanto sulle foto scattate durante la parata aerea di Tushino del 9 Luglio 1961.

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10191
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da richelieu » 11 febbraio 2009, 23:06

un trittico completo del Lockheed YF-12A, la cui pianta alare era rimasta coperta da segreto sino al momento della presentazione ufficiale alla stampa, avvenuta, mi pare, ai primi di settembre nella Edwards AFB.
==================================================================================================
In realtà la presentazione avvenne qualche settimana più tardi.
Secondo l'edizione 1964-65 dello "Jane's All the World's Aircraft" (pagina 250) essa ebbe luogo il 30 Settembre 1964, mentre secondo il settimanale britannico "Flight International", nel suo numero datato 8 Ottobre, il 1° dello stesso mese.
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 02615.html
Facendo un passo indietro, ecco cosa pubblicò "F.I." nel suo numero del 5 Marzo 1964 (sotto la voce "US Military Aircraft" -- A-11):
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 00595.html
Un (forse) frettoloso esame della prima foto divulgata, ove non si distinguevano le doppie derive e gli scarichi dei due motori, aveva tratto in inganno i pur validi giornalisti inglesi che definirono l'aereo "ovviamente derivato dallo X-15" e dotato di "un singolo (motore) Pratt & Whitney J-58 (JT-11).
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 00596.html
Nel successivo numero del 12 Marzo aggiustarono però il tiro e presentarono un rapporto più corposo, includendo anche un disegno ipotetico dell'aereo che, in effetti, si avvicinava sufficientemente alla realtà.
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 00652.html
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 00653.html
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 00654.html
Infine, nel numero del 15 Ottobre, in un bel servizio fotografico, ecco le immagini del "mostro nero" che ostentava orgogliosamente, sulle due derive, le insegne fittizie dello "Air Defense Command":
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 02668.html
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 02669.html
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 02670.html
http://afhra.maxwell.af.mil/rso/images/ ... ommand.gif
A Dicembre, invece, ecco apparire la prima foto dello SR-71:
http://www.flightglobal.com/pdfarchive/ ... 03064.html

Il resto è storia.
Ma di sicuro non è stata ancora raccontata tutta !

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10191
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da richelieu » 3 marzo 2009, 14:33

Ecco come il mensile britannico "FLYING REVIEW INTERNATIONAL" (predecessore dell'attuale "AIR INTERNATIONAL") trattò l'argomento "A-11" nel suo numero del Maggio 1964:

http://img502.imageshack.us/img502/9557 ... e0015e.png
http://img502.imageshack.us/img502/2252 ... ne0016.png
http://img502.imageshack.us/img502/6856 ... ne0017.png

Come si può ben notare, la pianta alare dell'aereo è presunta in quanto le due foto divulgate sino ad allora non consentivano in alcun modo di effettuare una precisa valutazione.

Nel numero di Dicembre 1964, a presentazione ufficiale dello YF-12A avvenuta, la rivista potè finalmente pubblicare un paio di foto ed un trittico aggiornato e, come è evidente dalla didascalia, si tolse la soddisfazione di mettere alla berlina il concorrente (settimanale) "FLIGHT INTERNATIONAL" che si era incautamente vantato di aver dato alle stampe nel mese di Marzo un "provisional drawing ... accurate in almost every respect".

http://img502.imageshack.us/img502/3433 ... ne0018.png

Finalmente, nel numero di Gennaio 1965, apparve un approfondito articolo di valutazione dal titolo "Johnson's Masterpiece ... the YF-12A" e, a piè pagina, la rivista ci offrì una galleria di disegni dell'aereo così come si erano sbizzarrite ad immaginarlo alcune delle più importanti riviste specializzate internazionali.
Degna di nota la presenza dell'italiana "ALATA".

http://img408.imageshack.us/img408/8070 ... ne0001.png
http://img408.imageshack.us/img408/8738 ... ne0002.png
http://img518.imageshack.us/img518/2475 ... ne0003.png
http://img408.imageshack.us/img408/1094 ... ne0004.png

Forse il disegno che più si avvicininava alla realtà era quello della svizzera "INTERAVIA".
Il 1964 fu anch'esso, sotto il profilo aeronautico, un anno di grande interesse.

veronicaronzani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 febbraio 2009, 19:51
Località: pisa

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da veronicaronzani » 15 marzo 2009, 22:24

Non posso esprimermi sul fatto.
Non sto in Sicilia,ne tanto meno conosco i piani di addestramento , di collaudo e manutenzione degli awacs provenienti, probabilmente ,dalla Germania.
Una cosa è sicura,però, lo spazio aereo nazionale sarà sempre più spesso attraversato da velivoli militari...sia per motivi di ricognizione,di esercitazione, che di intercettazione di velivoli che violano lo spazio aereo stesso...
il clima internazionale lo fa ben intendere e gli accordi interforze sono stati firmati ed aumenteranno..

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10191
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: traffico intenso di awacs su trapani

Messaggio da richelieu » 19 marzo 2009, 10:12

Sempre a proposito di "traffico intenso", mi è venuto in mente un altro episodio di cui sono stato testimone.
E questa volta non si è trattato di un paio di solitari B-52, ma di molti elicotteri.
Posso fornire una data sicura ..... la prima domenica di Settembre del 1990.
Pomeriggio di una giornata assolata.
Ero in casa e, ad un certo punto, sento un rumore di rotori. Niente di strano, data la presenza in zona di Maristaeli Luni.
Però ..... TANTI rotori.
Esco dunque sul balcone e vedo una lunga fila di elicotteri da combattimento, almeno 15.
Il mio primo pensiero va ai nostri "Mangusta".
No, sono troppi ..... e poi l'elicottero italiano non è ancora entrato in servizio.
Scorgo poi gli ultimi due della fila ..... sono UH-60 Black Hawk ..... allora sono americani e gli altri non possono essere altro che ..... APACHE !
Sono stupito ..... mai vista una cosa simile.
Ma non è tutto .....
Poco dopo l'episodio si ripete ..... altra fila simile alla prima e, ancor più tardi, una terza, sulla stessa rotta in direzione, grosso modo, di Pisa, ma spostata ad est di alcune centinaia di metri rispetto alle due precedenti.
La conclusione non poteva essere che una .....
Gli Stati Uniti stavano sguarnendo il loro poderoso schieramento anticarro in Germania Occidentale e lo stavano trasferendo nel Golfo.
Sentii infatti dire a suo tempo che gli elicotteri erano diretti a Livorno (Camp Darby?) per poi essere imbarcati e trasportati via mare in zona di operazione.
Erano i primi bagliori di una guerra imminente .....

Rispondi