viaggio in C130 a Kabul

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
graysuit
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 27 novembre 2008, 9:23

viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da graysuit » 25 luglio 2009, 10:12

Mi domando come mai l'AMI non si sia posta il problema del trasferimento truppe sul lungo raggio. Ad esempio sò perchè esistono reportage di giornalisti che il trasferimento dei militari (e personale al seguito) da e per kabul viene effettuato con C130; dura 18 ore ed è massacrante in quanto il confort in cabina (se così la vogliamo chiamare) è pessimo. Rumore assordante sistemazione a dir poco da tortura stipati su un predellino è impossibile appisolarsi nemmeno per un minuto. Eppure basterebbe acquistare anche un vecchio tristar che copre la distanza in meno della metà del tempo ed offrirebbe una sistemazione decente alle persone. Ad esempio lo usa la RAF. Che ne pensate?

Roby

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 11020
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da richelieu » 25 luglio 2009, 10:21

Il problema potrebbe essere risolto, almeno parzialmente, con la tanto agognata entrata in servizio (ma quando?) dei KC-767 che sono velivoli "combi" .....

Immagine

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 25 luglio 2009, 10:43

Questo succede quando non si hanno trasporti strategici.
Secondo me, è già molto che non ce li mandano con il vapore come ai tempi della nonna e che il viaggio duri 18 ore e non 90 giorni, ma forse ciò è dovuto solo al fatto che in Afghanistan con la barca non ci si può arrivare.
No, dipende dai soldi che si vogliono spendere e poi forse è molto più "discreto" un C-130 che se ne parte zitto zitto ai margini dell'aeroporto, piuttosto che un 767 nuovo di pacca: magari i nostri soliti potrebbero cominciare a starnazzare, dicendo in giro che l'Italia vuole rendere più profondo il suo coinvolgimento in Afghanistan.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
innox
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 257
Iscritto il: 25 marzo 2008, 22:49
Località: Lucca (lirq) & LIRP

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da innox » 25 luglio 2009, 13:13

hmmm...
il KC-767 (o un eventuale fumante tristar) è "autoprotetto"?
(fatti una domanda, datti una risposta)
It's always better to be down here wishing you were up there than up there wishing you were down here.

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 25 luglio 2009, 13:32

Autoprotetto? Cioè chaffs e flares? Non saprei, ma li montavano i Russi dappertutto 25 anni fà (e facevano bene), non li può montare un 767 nuovo ? Forse non si vuole rischiare un aereo così costoso, dato che gli Afghani hanno una ventennale esperienza con i missili terra-aria (paradossalmente, migliorata ed affinata proprio dagli Americani).
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
innox
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 257
Iscritto il: 25 marzo 2008, 22:49
Località: Lucca (lirq) & LIRP

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da innox » 25 luglio 2009, 13:54

Almost Blue ha scritto:Autoprotetto? Cioè chaffs e flares?
ed anche altro... esatto
It's always better to be down here wishing you were up there than up there wishing you were down here.

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 26 luglio 2009, 10:26

E comunque, secondo me, quando decolli ed atterraggi non sono sicuri al 100% non è che sia un gran bel segno.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 29 luglio 2009, 14:26

E inoltre mi pare che il 767 lo usano...
:mrgreen:

[link rimosso come da regolamento - Edit N176CM]
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 29 luglio 2009, 17:40

Ops non sapevo che non si poteva. Va bene.
Da quanto si legge: 767 AMI Roma-Ciampino-Abu Dhabi Al Bateen da dove si prosegue con un C-130J, per chi è diretto in Afghanistan.
Allegati
767_AMI.jpg
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da giangoo » 30 luglio 2009, 1:48

comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 30 luglio 2009, 9:19

giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
No. Non è così semplice. Scomodo ci deve stare il nemico semmai. Se mando la Nazionale di calcio a giocare lontano, a che scopo farla stare scomoda e farla arrivare stanca e rintronata? E' il contrario semmai.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 11020
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da richelieu » 30 luglio 2009, 9:49

giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
Concordo pienamente con "Almost Blue" .....
..... e poi, scusi "giangoo", posso chiederLe come la penserebbe Lei dopo aver effettuato sulla Sua pelle un viaggio simile a quello descritto da "graysuit" nel primo post di questo thread?
E' vero che i soldati non sono signorine ..... ma non sono neanche bestiame .....

Avatar utente
innox
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 257
Iscritto il: 25 marzo 2008, 22:49
Località: Lucca (lirq) & LIRP

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da innox » 30 luglio 2009, 11:54

richelieu ha scritto:
giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
Concordo pienamente con "Almost Blue" .....
..... e poi, scusi "giangoo", posso chiederLe come la penserebbe Lei dopo aver effettuato sulla Sua pelle un viaggio simile a quello descritto da "graysuit" nel primo post di questo thread?
E' vero che i soldati non sono signorine ..... ma non sono neanche bestiame .....
QUOTO :cheers:
(e sul profumatamente avrei da ridire)
It's always better to be down here wishing you were up there than up there wishing you were down here.

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da giangoo » 30 luglio 2009, 13:34

richelieu ha scritto:
giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
Concordo pienamente con "Almost Blue" .....
..... e poi, scusi "giangoo", posso chiederLe come la penserebbe Lei dopo aver effettuato sulla Sua pelle un viaggio simile a quello descritto da "graysuit" nel primo post di questo thread?
E' vero che i soldati non sono signorine ..... ma non sono neanche bestiame .....

MMMMMi scusi, SSSignor RRRRRichelieu, mi puo' spiegare prima chi e' il nemico, perche', e cosa ci andiamo a fare in Afghanistan?
DDDDDDistinti SSSSSaluti
Gianfranco

Dopodiche' possiamo parlare delle condizioni di viaggio di persone che vanno alla guerra ad ammazzare gente coi miei soldi senza che io e la maggior parte del popolo italiano volessimo. Non ammetto che mi si dica ancora che si va ad esportare democrazia.
Tantomeno quando non riusciamo ad averne una in Italia.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Paolo_61 » 30 luglio 2009, 13:41

giangoo ha scritto:
richelieu ha scritto:
giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
Concordo pienamente con "Almost Blue" .....
..... e poi, scusi "giangoo", posso chiederLe come la penserebbe Lei dopo aver effettuato sulla Sua pelle un viaggio simile a quello descritto da "graysuit" nel primo post di questo thread?
E' vero che i soldati non sono signorine ..... ma non sono neanche bestiame .....

MMMMMi scusi, SSSignor RRRRRichelieu, mi puo' spiegare prima chi e' il nemico, perche', e cosa ci andiamo a fare in Afghanistan?
DDDDDDistinti SSSSSaluti
Gianfranco

Dopodiche' possiamo parlare delle condizioni di viaggio di persone che vanno alla guerra ad ammazzare gente coi miei soldi senza che io e la maggior parte del popolo italiano volessimo. Non ammetto che mi si dica ancora che si va ad esportare democrazia.
Tantomeno quando non riusciamo ad averne una in Italia.
Non è per fare il pierino, ma direi che state degenerando in politica.
Comunque le FFAA italiane agiscono in base alle istruzioni del governo, quindi in modo del tutto legittimo; e, visto che rischiano la pelle anche per noi, si meritano tutto il rispetto possibile.

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da Almost Blue » 30 luglio 2009, 15:11

giangoo ha scritto:
richelieu ha scritto:
giangoo ha scritto:comunque, oh, sono soldati, mica signorine! Vanno li' pagati profumatamente, possono anche stare un po' scomodi, no?
Concordo pienamente con "Almost Blue" .....
..... e poi, scusi "giangoo", posso chiederLe come la penserebbe Lei dopo aver effettuato sulla Sua pelle un viaggio simile a quello descritto da "graysuit" nel primo post di questo thread?
E' vero che i soldati non sono signorine ..... ma non sono neanche bestiame .....

MMMMMi scusi, SSSignor RRRRRichelieu, mi puo' spiegare prima chi e' il nemico, perche', e cosa ci andiamo a fare in Afghanistan?
DDDDDDistinti SSSSSaluti
Gianfranco

Dopodiche' possiamo parlare delle condizioni di viaggio di persone che vanno alla guerra ad ammazzare gente coi miei soldi senza che io e la maggior parte del popolo italiano volessimo. Non ammetto che mi si dica ancora che si va ad esportare democrazia.
Tantomeno quando non riusciamo ad averne una in Italia.
In questo caso la cosa è molto più semplice. I perchè e i percome tu ti ritrovi lì lasciamoli da parte, perchè all'atto pratico potremmo parlarne all'infinito, ma sul terreno non fanno differenza alcuna.
Il nemico è colui che ti ostacola quando tu hai una certa missione. Le modalità nell'ostacolarti sono le più varie e ognuno può dare sfogo alle più sfrenate fantasie, ma in genere ti accorgi subito di chi è il nemico perchè appena ti sente o ti vede lui cercherà di ammazzarti e anche qui i perchè ed i percome lasciano il tempo che trovano, dato che se perdi tempo a capire perchè uno che manco conosci ti stà tirando addosso, finisce che gli dai ragione (qualunque fosse l'argomento dello scambio di opinioni), facendoti uccidere: nemico=1, squadra di giangoo= 0. (Per quel che riguarda giangoo.... non ne parliamo neanche). E tutto per cosa? Il nemico se ne frega di quello che tu ammetti o non ammetti, o quello che non capisci e vorresti farti spiegare. Tu te ne vai a spasso per il deserto dei tartari, pensando a tutte queste belle cose, mentre lui non fa altro che osservarti; poi dà una bella tirata allo spago e tu sei morto perchè, non eri concentrato.
Ora, se ti dicessero : "Ti tocca. Devi andare verso oriente e non certo per avvicinarti al sole: davanti ai tipacci tutti barbuti tu ti ci vuoi ritrovare stanco, oppure fresco e riposato? Credo che tutti preferirebbero essere riposati.
Qua non si parla del perchè esistono o non esistono robe come la superinfluenza, le zanzare o la guerra, si dicuteva solo del modo e delle condizioni in cui ci si arriva.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da giangoo » 30 luglio 2009, 23:15

ok, mi sono fatto prendere dal problema di fondo.

Avatar utente
hiyoyo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 87
Iscritto il: 12 giugno 2008, 18:39
Località: roma

Re: viaggio in C130 a Kabul

Messaggio da hiyoyo » 31 agosto 2009, 15:47

..ci siamo quasi con tutti i vari "thread's"...

purtroppo, come in tanti altri "noti" campi della mitica Pubblica Amministrazione Italiana, anche in AM è stata commessa qualche piccola "defaiance"..in effetti, il C130J è un ottimo assetto pensato e progettato più per l'uso TATTICO; il fatto che lo si usi molto (..e da molto!) per missioni (di trasporto) STRATEGICHE, è essenzialmente perchè non abbiamo altri assetti dedicati o dedicabili.
In effetti, il B767 (.. "civile", prestatoci dalla Boeing visto che siamo a circa 4 anni di ritardo nella consegna dei nostri B767T/T..) viene usato sporadicamente come ausilio per alcune di queste misssioni di trasporto strategico.
La soluzione per noi sarebbe stata il C17; sia comprarne alcuni che partecipare al progetto NATO che prevedeva un "joint training/user group"..progetto molto interessante, purtroppo abbandonato dalla Forza Armata perchè considerato "esoso" (..poi magari apriremo un'altra discussione sui costi..ma anche sui GUADAGNI che ci avrebbe comportato un assetto tale!..) e poi, dai..è molto più "figo" continuare a BUTTARE i soldi sugli AMX (..!!..) o sul JSF,no??!... :lol:

Si viaggia "scomodi" sui C130J??...sono aerei militari, per il trasporto di militari (a volte equipaggiati), e non sono aerei confortevoli per viaggi lunghi...d'altronde,ci sono anche caserme dell' EI in cui non funziona l'acqua calda, o treni per pendolari in cui si viaggia come in carri bestiame, oppure ospedali in cui si muore facendo la fila al pronto soccorso...ad ognuno di noi il proprio.
E prima di parlare di "stipendi",facciamo tutti un pò di "meditazione zen" su quello che una persona fa, come lo fa e dove lo fa...vedrete che ci sarà sempre un "bidello" porta-acqua/sposta-sedie di Montecitorio che guadagnerà SEMPRE più di noi!.. :)
-_CHECK SIX_- ...ain't Boeing,ain't going!

Rispondi