Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Candido
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 18 agosto 2007, 9:55

Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Candido » 5 giugno 2012, 11:10

premetto che conosco molti piloti, sia civili che militari, ed ho notato che in questa categoria di lavoratori (a dire la verità soprattutto tra i militari) vi è un' alta concentrazione di persone "troppo piene di sè stesse".
Per carità, non voglio fare di ogni erba un fascio, ho conosciuto anche diversi piloti che sono persone modeste ed umili, ma restano la minoranza, la maggior parte la percepisco come persone che si credono di essere degli dei, degli eletti, molto snob, poco avvezzi ad essere criticati, ma molto molto attenti alle mancanze altrui.
Addirittura ho l'impressione che molti considerino "inferiori" coloro che non si occupano direttamente di pilotaggio, ma che sono comunque indispensabili per il funzionamento dell'aeromobile (tipo meccanici, oppure addetti agli armamenti).
Non voglio farne un discorso di categoria, sicuramente succede la stessa cosa ad esempio all'interno di molte aziende e professioni, ma ho notato che tra i piloti c'è un' alta concentrazione di persone dall'ego spropositato che alcune volte rasenta persino l'aggressività o l'intolleranza verso tutto ciò che loro non considerano di "pari livello".
Cosa succede alla psiche di queste persone? perchè sono così gonfie di loro stesse? il fatto che loro volano può causare sindrome da onnipotenza? o comunque sentirsi più in alto degli altri perchè svolgono un lavoro "quasi esclusivo"?

Pareri grazie. :)
Laurea in Scienze Nautiche ed Aeronautiche.

http://www.scienzeetecnologie.uniparthenope.it/L28.html

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9638
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Maxx » 5 giugno 2012, 12:56

I due piloti militari che ho conosciuto meglio nella mia vita sono (uno dei due, purtroppo, era) persone di una semplicità disarmante. Soprattutto quello tra i due che è arrivato ad un metro dalla cima dell'AM. Due appassionati di volo puri e semplici. Ma capisco bene il tuo discorso. Probabilmente si tratta proprio della non-normalità del loro lavoro che può "dare alla testa", in senso buono ovviamente. L'importante è che non dia alla testa mentre comandano macchine volanti ipertecnologiche e costosissime, pagate con i soldi dei contribuenti. Sono sicuro che non è così. Che poi siano sboroni ci può stare. Ma, come giustamente dici tu, quanti avvocati sboroni ci sono?

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da MatteF88 » 5 giugno 2012, 20:13

Candido ha scritto: la maggior parte la percepisco come persone che si credono di essere degli dei, degli eletti, molto snob, poco avvezzi ad essere criticati, ma molto molto attenti alle mancanze altrui.
Addirittura ho l'impressione che molti considerino "inferiori" coloro che non si occupano direttamente di pilotaggio, ma che sono comunque indispensabili per il funzionamento dell'aeromobile (tipo meccanici, oppure addetti agli armamenti).

Boh il mio istruttore di volo è stato istruttore dell'AM su G-91 (e mi sembra di ricordare abbia pilotato anche i 104) ed è una delle persone piú alla mano e divertenti che abbia avuto modo di incontrare..
Alle varie giornate azzurre ho avuto modo di parlare con qualche pilota alla statica, non mi sono sembrati troppo pieni di se (poi dirai: eh ma lí ci mandano quelli più spigliati nelle relazioni pubbliche)..senz'altro nella massa ci saranno anche quelli sboroni che ti fanno pesare di essere dei top gun..ma, alla fine, mi interessa che sappiano fare il loro mestiere e che continuino a svolazzare come stasera sopra casa mia :wink:


Ho "grassettato" quelle parole perchè appunto è una tua impressione che ti sei fatto, magari in fondo sbagliata..non lo so..è che nel titolo del post affermi che hanno un ego spropositato, poi parli di impressioni personali...boh..un parere volevi e un parere ti ho dato :D
Chiudo dicendo che secondo me questo è piú un thread da quattro chiacchiere tra amici :)

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da 87Nemesis87 » 6 giugno 2012, 12:40

confermo che purtroppo ci sono e sono tante...e la cosa più brutta è che è pieno anche tra gli allievi che sono del tuo pari livello...

...non vedono l'ora di sapere i tuoi errori o le tue disattenzioni per poterne parlare con gli altri e criticare, e per poter essere sicuri che sono migliori di te. Non vedono un discorso sugli errori come un modo per confrontarsi e imparare ma come un continuo confronto per dimostrare che si sà più degli altri e che si è più bravi. :(
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9638
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Maxx » 6 giugno 2012, 12:48

C'è da dire anche un'altra cosa. Che il mondo dell'aviazione militare sia estremamente competitivo fa parte del gioco e probabilmente è un bene. Ricordo di aver letto qualcosa su quanto erano competitivi i piloti delle prime missioni spaziali americane, che si giocavano un posto nella storia dell'umanità. La differenza, per dire, tra Glenn e Carpenter è che il primo lo ricordano tutti, del secondo, che ha fatto esattamente la stessa cosa ma dopo Glenn, non si ricorda nessuno se non noi appassionati. Oppure tra Armstrong e Pete Conrad o David Scott.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da tartan » 6 giugno 2012, 13:22

Ci sono e ne ho conosciuti e potrei fare nomi e cognomi, però non sono la maggioranza, si tratta di una minoranza di disadattati che qualunque lavoro avessero fatto si sarebbero comportati nella stessa maniera.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da MD82_Lover » 6 giugno 2012, 14:25

tartan ha scritto:Ci sono e ne ho conosciuti e potrei fare nomi e cognomi, però non sono la maggioranza, si tratta di una minoranza di disadattati che qualunque lavoro avessero fatto si sarebbero comportati nella stessa maniera.
Io volevo dire un'altra cosa ma non posso... :mrgreen:

Avatar utente
Candido
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 18 agosto 2007, 9:55

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Candido » 6 giugno 2012, 16:14

Maxx ha scritto:C'è da dire anche un'altra cosa. Che il mondo dell'aviazione militare sia estremamente competitivo fa parte del gioco e probabilmente è un bene. Ricordo di aver letto qualcosa su quanto erano competitivi i piloti delle prime missioni spaziali americane, che si giocavano un posto nella storia dell'umanità. La differenza, per dire, tra Glenn e Carpenter è che il primo lo ricordano tutti, del secondo, che ha fatto esattamente la stessa cosa ma dopo Glenn, non si ricorda nessuno se non noi appassionati. Oppure tra Armstrong e Pete Conrad o David Scott.

Mi riferivo più all'atteggiamento che al comportamento all'interno dell'organizzazione. L'altra sera abbiamo giocato a calcetto contro una squadra di piloti (alcuni erano militari), ad un certo punto erano sotto di 4 goal han cominciato a diventare piu' aggressivi e qualcuno di loro ha sbroccato, sembrava che non volessero perdere, che non pareva vero loro di stare sotto di tutti quei goal. Io ci ho visto un po' di presunzione.
Inoltre, quelli che conosco io, hanno spesso un atteggiamento guascone, sborone e criticone che a volte da fastidio....probabilmente il professionismo portato ai massimi livelli può generare, in alcuni, un comportamento cinico.

Sicuramente la competizione sana incita gli individui all'emulazione e al superamento dei limiti, agevolando in tal modo un maggior efficienza del sistema. La competizione non sana, come ad esempio far notare agli altri gli errori del rivale al fine di screditarlo, crea solo malumore e conflitti, quindi disservizio.
Purtroppo, nel mondo occidentale prevale il secondo tipo di competizione.
Laurea in Scienze Nautiche ed Aeronautiche.

http://www.scienzeetecnologie.uniparthenope.it/L28.html

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9638
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Maxx » 6 giugno 2012, 16:18

Candido ha scritto: Sicuramente la competizione sana incita gli individui all'emulazione e al superamento dei limiti, agevolando in tal modo un maggior efficienza del sistema. La competizione non sana, come ad esempio far notare agli altri gli errori del rivale al fine di screditarlo, crea solo malumore e conflitti, quindi disservizio.
Purtroppo, nel mondo occidentale prevale il secondo tipo di competizione.
Condivido e in particolare in Italia!!

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Ayrton » 6 giugno 2012, 23:38

se si abolisse la divisa...le scuole di volo si svuoterebbero
Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9256
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da air.surfer » 7 giugno 2012, 8:11

Candido ha scritto: Mi riferivo più all'atteggiamento che al comportamento all'interno dell'organizzazione. L'altra sera abbiamo giocato a calcetto contro una squadra di piloti (alcuni erano militari), ad un certo punto erano sotto di 4 goal han cominciato a diventare piu' aggressivi e qualcuno di loro ha sbroccato, sembrava che non volessero perdere, che non pareva vero loro di stare sotto di tutti quei goal. Io ci ho visto un po' di presunzione.
Devi vedere come diventa mio figlio di sette anni quando lo batto a FIFA10. :mrgreen:
Mi corca di botte.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3614
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da spiridione » 7 giugno 2012, 9:51

... e fallo vincere, no? :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
struzzovolante
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1008
Iscritto il: 2 luglio 2008, 14:23
Località: LIRE

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da struzzovolante » 7 giugno 2012, 9:52

Boh, non credo che dipenda dal fatto che sono piloti... io non sono pilota eppure ho un ego pantagruelico :mrgreen:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da tartan » 7 giugno 2012, 13:31

Infatti non dipende dall'essere piloti, è l'essere piloti che dipende dalla lora natura. (Non per tutti, ma solo per pochi perchè diventare pilota non è facile e qualcuno rinuncia o viene cacciato, per fortuna).
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da MatteF88 » 7 giugno 2012, 13:45

air.surfer ha scritto:
Candido ha scritto: Mi riferivo più all'atteggiamento che al comportamento all'interno dell'organizzazione. L'altra sera abbiamo giocato a calcetto contro una squadra di piloti (alcuni erano militari), ad un certo punto erano sotto di 4 goal han cominciato a diventare piu' aggressivi e qualcuno di loro ha sbroccato, sembrava che non volessero perdere, che non pareva vero loro di stare sotto di tutti quei goal. Io ci ho visto un po' di presunzione.
Devi vedere come diventa mio figlio di sette anni quando lo batto a FIFA10. :mrgreen:
Mi corca di botte.
Meglio PES10!! :mrgreen:

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9910
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da cabronte » 7 giugno 2012, 20:06

Secondo me non dipende dal fatto di essere un pilota, ma dall' educazione avuta, c'è da dire che comunque per diventare un pilota ti devi fare un mazzo veramente enorme, e quindi capisco benissimo se alcuni hanno magari degli atteggiamenti un pò sbruffoni, ma ciò non toglie che siano delle grandissime persone! :wink:
Comunque il pirla di turno è ovunque, in qualsiasi professione!
Ale

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da davymax » 7 giugno 2012, 22:57

Io non faccio mai pesare a voi comuni mortali quello che faccio :mrgreen:
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da MD82_Lover » 7 giugno 2012, 23:02

davymax ha scritto:Io non faccio mai pesare a voi comuni mortali quello che faccio :mrgreen:
...io me la sentivo che tu avevi qualcosa di soprannaturale... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da ciccioxx92 » 7 giugno 2012, 23:27

MatteF88 ha scritto:
air.surfer ha scritto:
Candido ha scritto: Mi riferivo più all'atteggiamento che al comportamento all'interno dell'organizzazione. L'altra sera abbiamo giocato a calcetto contro una squadra di piloti (alcuni erano militari), ad un certo punto erano sotto di 4 goal han cominciato a diventare piu' aggressivi e qualcuno di loro ha sbroccato, sembrava che non volessero perdere, che non pareva vero loro di stare sotto di tutti quei goal. Io ci ho visto un po' di presunzione.
Devi vedere come diventa mio figlio di sette anni quando lo batto a FIFA10. :mrgreen:
Mi corca di botte.
Meglio PES10!! :mrgreen:
Mai.
Vai comandà... Insegnamoli da quando son piccoli. Sempre e solo FIFA.

PS Ero un pessiano incallito.

PPS FINE offtopic. :mrgreen:
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
=Casio=
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 642
Iscritto il: 3 aprile 2007, 12:58

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da =Casio= » 8 giugno 2012, 9:02

Ayrton ha scritto:se si abolisse la divisa...le scuole di volo si svuoterebbero
parole sacrosante

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9256
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da air.surfer » 8 giugno 2012, 9:20

spiridione ha scritto:... e fallo vincere, no? :mrgreen:
Ma sei matto? Quelle poche volte che vinco (quasi mai) lasciami godere no? :mrgreen:
L'unica soddisfazione e' che lui prende sempre la Roma e io la Lazio. Perdere un 7-0 mi riempie sempre di gioia. :mrgreen:

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da Hartmann » 8 giugno 2012, 11:11

spiridione ha scritto:... e fallo vincere, no? :mrgreen:
Mai. Così non fai altro che avere un figlio frignone che non sa accettare la sconfitta e che pretende di vincere senza impegnarsi.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da tartan » 8 giugno 2012, 11:17

E allora fallo vincere facendogli capire che lo hai fatto apposta perché non cresca con la convinzione che il pianto paga ma che però se ti frega il padre ti puoi immaginare come ti possono fregare gli amici e specialmente le donne, ma se lo capisci prima allora sei tu che fregherai loro, sia gli amici che le donne e potrai così rimandare a data da destinarsi la consapevolezza che è stata tutta colpa di quel c*****e di tuo padre che non c'è stato a perdere perche suo padre, quando era piccolo.........
Magari evitare di giocare co sti giochi del c...o?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Messaggio da flyingbrandon » 8 giugno 2012, 11:23

Candido ha scritto: Cosa succede alla psiche di queste persone? perchè sono così gonfie di loro stesse? il fatto che loro volano può causare sindrome da onnipotenza? o comunque sentirsi più in alto degli altri perchè svolgono un lavoro "quasi esclusivo"?

Pareri grazie. :)
Io non ho notato persone dall'ego più acceso tra i piloti rispetto ai medici....politici....giudici...professioni che richiedono comunque una particolare responsabilità. La responsabilità che grava addosso a certe figure professionali richiede sicuramente , dal punto di vista attitudinale, una buona valutazione del sé per riuscire ad arrivare e per emergere. Unita a questo c'è anche "l'alone" che viene appiccicato a queste persone dalla società....alone che difficilmente ti accompagna se la professione è più "modesta". Ma come hanno detto in tanti...non è la professione che crea una "psiche" diversa ma il modo di affrontare la vita. Se la persona pensa che il lavoro, o gli affetti, o quellochetipare, creano l'immagine di te e ti identifichi in quell'immagine "gonfi" il tuo ego. Se il lavoro è il fattore predominante di quell'immagine...ecco che la persona si gonfia su quell'aspetto....se sei carino e piaci alle donne....ecco che dai fuoco al tuo ego in quel settore. Purtoppo si cerca spesso gratificazione nell'immagine ingigantita del proprio ego e questo , per forza di cose, porta al confronto.Il concetto di essere persone "arrivate" sono spesso in relazione alla posizione degli altri...e questo meccanismo ti porta a confrontare le posizioni...lavorative...sociali...e farti decidere dove ti trovi nella scala evolutiva. E' superfluo dire che aldilà del settore di appartenenza....basare la propria immagine, e quindi l'Ego, a capo della nostra vita è un errore e denota semplicemente l'incapacità di crescere come persona. Io sorrido, e sempre correggo, quando mi chiedono "sei un pilota?"...io "faccio il pilota" e non "sono un pilota". Sembrano sfumature....modi di dire....abbrevazioni...ma sono verità che ti entrano nella mente se pensi di essere pilota e non di fare il pilota. Sei il tuo essere è rappresentato dall'essere un pilota...dai solo spazio ad un aspetto, quello lavorativo, di rappresentare il tuo essere. Conosco tanti piloti anche io...e la maggior parte non sono come tu li descrivi ma persone "semplici".
Questa è solo una opinione...la mia.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3614
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da spiridione » 8 giugno 2012, 11:56

air.surfer ha scritto:
spiridione ha scritto:... e fallo vincere, no? :mrgreen:
Ma sei matto? Quelle poche volte che vinco (quasi mai) lasciami godere no? :mrgreen:
L'unica soddisfazione e' che lui prende sempre la Roma e io la Lazio. Perdere un 7-0 mi riempie sempre di gioia. :mrgreen:

Come direbbe un mio caro amico: la lupa se magna sempre l'aquilotto!!! :mrgreen: :mrgreen:
( e pensa che il mio amico è di Nuoro...un romanista-barbaricino! :alien: )
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da tartan » 8 giugno 2012, 12:53

Anche io sono romanista, ma quando la lazio batte il milan o la giuventus o l'inter, allora gioisco come se l'avesse fatto la Roma.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1193
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re:

Messaggio da noone » 8 giugno 2012, 13:06

flyingbrandon ha scritto: "sei un pilota?"...io "faccio il pilota" e non "sono un pilota".
Lassa stare che per qualche motivo ho degli amici che mi presentano "lui è vanni, è un pilota"... suscitando in me un bestemmione mai visto.
L'altra cosa comica è quando scoprono che non lavori in linea e non accettano il fatto che non ti interessi (sfigaaaato) :D
comunque i piloti hanno un ego proporzionato al fattoche sono evidentemente i più fighi dell'umanità :lol:

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Re:

Messaggio da SuperMau » 8 giugno 2012, 13:45

noone ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:.....comunque i piloti hanno un ego proporzionato al fatto che sono evidentemente i più fighi dell'umanità :lol:
certo....sempre dopo mi me, naturalmente :lol:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Re:

Messaggio da mermaid » 8 giugno 2012, 13:47

SuperMau ha scritto:
noone ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:.....comunque i piloti hanno un ego proporzionato al fatto che sono evidentemente i più fighi dell'umanità :lol:
certo....sempre dopo mi me, naturalmente :lol:
poi mi chiedono perchè mi piace tanto il mio lavoro...... sono sempre in mezzo a gente strafiga :mrgreen:
Immagine

Ti!

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da ciccioxx92 » 8 giugno 2012, 14:13

Secondo me è per questo motivo.
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1193
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Re:

Messaggio da noone » 8 giugno 2012, 14:39

SuperMau ha scritto:
noone ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:.....comunque i piloti hanno un ego proporzionato al fatto che sono evidentemente i più fighi dell'umanità :lol:
certo....sempre dopo mi me, naturalmente :lol:
Giusto, dimenticavo

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da SuperMau » 8 giugno 2012, 15:23

ciccioxx92 ha scritto:Secondo me è per questo motivo.
beh..... :oops: mmmh..... :oops: ..io quell'orologio li ce l'ho..... :oops:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Perché molti piloti hanno un ego spropositato?

Messaggio da davymax » 8 giugno 2012, 16:40

SuperMau ha scritto:
ciccioxx92 ha scritto:Secondo me è per questo motivo.
beh..... :oops: mmmh..... :oops: ..io quell'orologio li ce l'ho..... :oops:


Sì ma te ce l'hai regolato in UTC, per questo sei sempre in ritardo! :mrgreen:
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
Santa
FL 150
FL 150
Messaggi: 1826
Iscritto il: 7 marzo 2008, 19:46
Località: Orbetello
Contatta:

Re:

Messaggio da Santa » 8 giugno 2012, 16:48

flyingbrandon ha scritto:
Candido ha scritto: Cosa succede alla psiche di queste persone? perchè sono così gonfie di loro stesse? il fatto che loro volano può causare sindrome da onnipotenza? o comunque sentirsi più in alto degli altri perchè svolgono un lavoro "quasi esclusivo"?

Pareri grazie. :)
Io non ho notato persone dall'ego più acceso tra i piloti rispetto ai medici....politici....giudici...professioni che richiedono comunque una particolare responsabilità. La responsabilità che grava addosso a certe figure professionali richiede sicuramente , dal punto di vista attitudinale, una buona valutazione del sé per riuscire ad arrivare e per emergere. Unita a questo c'è anche "l'alone" che viene appiccicato a queste persone dalla società....alone che difficilmente ti accompagna se la professione è più "modesta". Ma come hanno detto in tanti...non è la professione che crea una "psiche" diversa ma il modo di affrontare la vita. Se la persona pensa che il lavoro, o gli affetti, o quellochetipare, creano l'immagine di te e ti identifichi in quell'immagine "gonfi" il tuo ego. Se il lavoro è il fattore predominante di quell'immagine...ecco che la persona si gonfia su quell'aspetto....se sei carino e piaci alle donne....ecco che dai fuoco al tuo ego in quel settore. Purtoppo si cerca spesso gratificazione nell'immagine ingigantita del proprio ego e questo , per forza di cose, porta al confronto.Il concetto di essere persone "arrivate" sono spesso in relazione alla posizione degli altri...e questo meccanismo ti porta a confrontare le posizioni...lavorative...sociali...e farti decidere dove ti trovi nella scala evolutiva. E' superfluo dire che aldilà del settore di appartenenza....basare la propria immagine, e quindi l'Ego, a capo della nostra vita è un errore e denota semplicemente l'incapacità di crescere come persona. Io sorrido, e sempre correggo, quando mi chiedono "sei un pilota?"...io "faccio il pilota" e non "sono un pilota". Sembrano sfumature....modi di dire....abbrevazioni...ma sono verità che ti entrano nella mente se pensi di essere pilota e non di fare il pilota. Sei il tuo essere è rappresentato dall'essere un pilota...dai solo spazio ad un aspetto, quello lavorativo, di rappresentare il tuo essere. Conosco tanti piloti anche io...e la maggior parte non sono come tu li descrivi ma persone "semplici".
Questa è solo una opinione...la mia.
Ciao!
:notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy: :notworthy:

tu sei uno scienziato (dei tempi in cui scienza e filosofia andavano a braccetto) che fa il pilota però!

zksimo
FL 200
FL 200
Messaggi: 2286
Iscritto il: 22 maggio 2006, 7:17

Re:

Messaggio da zksimo » 17 settembre 2012, 19:59

flyingbrandon ha scritto:
Candido ha scritto: Cosa succede alla psiche di queste persone? perchè sono così gonfie di loro stesse? il fatto che loro volano può causare sindrome da onnipotenza? o comunque sentirsi più in alto degli altri perchè svolgono un lavoro "quasi esclusivo"?

Pareri grazie. :)
Io non ho notato persone dall'ego più acceso tra i piloti rispetto ai medici....politici....giudici...professioni che richiedono comunque una particolare responsabilità. La responsabilità che grava addosso a certe figure professionali richiede sicuramente , dal punto di vista attitudinale, una buona valutazione del sé per riuscire ad arrivare e per emergere. Unita a questo c'è anche "l'alone" che viene appiccicato a queste persone dalla società....alone che difficilmente ti accompagna se la professione è più "modesta". Ma come hanno detto in tanti...non è la professione che crea una "psiche" diversa ma il modo di affrontare la vita. Se la persona pensa che il lavoro, o gli affetti, o quellochetipare, creano l'immagine di te e ti identifichi in quell'immagine "gonfi" il tuo ego. Se il lavoro è il fattore predominante di quell'immagine...ecco che la persona si gonfia su quell'aspetto....se sei carino e piaci alle donne....ecco che dai fuoco al tuo ego in quel settore. Purtoppo si cerca spesso gratificazione nell'immagine ingigantita del proprio ego e questo , per forza di cose, porta al confronto.Il concetto di essere persone "arrivate" sono spesso in relazione alla posizione degli altri...e questo meccanismo ti porta a confrontare le posizioni...lavorative...sociali...e farti decidere dove ti trovi nella scala evolutiva. E' superfluo dire che aldilà del settore di appartenenza....basare la propria immagine, e quindi l'Ego, a capo della nostra vita è un errore e denota semplicemente l'incapacità di crescere come persona. Io sorrido, e sempre correggo, quando mi chiedono "sei un pilota?"...io "faccio il pilota" e non "sono un pilota". Sembrano sfumature....modi di dire....abbrevazioni...ma sono verità che ti entrano nella mente se pensi di essere pilota e non di fare il pilota. Sei il tuo essere è rappresentato dall'essere un pilota...dai solo spazio ad un aspetto, quello lavorativo, di rappresentare il tuo essere. Conosco tanti piloti anche io...e la maggior parte non sono come tu li descrivi ma persone "semplici".
Questa è solo una opinione...la mia.
Ciao!
Sono veramente concorde a quanto dici;
però il giorno in cui non sarò più pilota ma farò il pilota cambierò mestiere e vita perchè troppi sacrifici son stati fatti per accettare dentro di me che quel che faccio è "solo" un mestiere.
Buonasera

Rispondi