Effetti di un Hard landing sulla strutturia primaria

Area dedicata alla discussione di argomenti tecnici legati alla manutenzione degli aeroplani e operazioni tecniche. Quesiti e domande a cui risponderanno i Tecnici e il Personale di terra

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Effetti di un Hard landing sulla strutturia primaria

Messaggio da FAS » 31 maggio 2007, 9:22

Skin in buckling e bending delle frame
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 31 maggio 2007, 9:28

Non appena riuscirò a ridurre dai 21.6 Mb iniziali ad un livello decente per il forum, posterò tutto il "book" fotografico di come un altrettanto hard landing abbia conciato il mio tostissimo EL...
Nicolino

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 31 maggio 2007, 9:50

Nicolino ha scritto:Non appena riuscirò a ridurre dai 21.6 Mb iniziali ad un livello decente per il forum, posterò tutto il "book" fotografico di come un altrettanto hard landing abbia conciato il mio tostissimo EL...

ueeee

non farci spettare molto...los cambio di informazioni é fondamentale nel nostro campo... :wink:
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
francesco.mi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1643
Iscritto il: 18 ottobre 2005, 0:44
Località: Milano

Messaggio da francesco.mi » 31 maggio 2007, 12:27

Figa che botta :shock:

Che tu sappia ha provocato danni anche ai pax oltre che alla struttura?
Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Re: Effetti di un Hard landing sulla strutturia primaria

Messaggio da pippo682 » 31 maggio 2007, 13:19

FAS ha scritto:Skin in buckling e bending delle frame
Eh?

:roll:

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 31 maggio 2007, 13:51

francesco.mi ha scritto:Figa che botta :shock:

Che tu sappia ha provocato danni anche ai pax oltre che alla struttura?
non so!
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Effetti di un Hard landing sulla strutturia primaria

Messaggio da FAS » 31 maggio 2007, 13:53

pippo682 ha scritto:
FAS ha scritto:Skin in buckling e bending delle frame
Eh?

:roll:
:oops: scusa!

i pannelli si sono deformati e le ordinate si sono piegate assumendo una curvatura diversa da quella del disegno basico...
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
Chicco2003
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 360
Iscritto il: 6 aprile 2007, 16:19

Messaggio da Chicco2003 » 31 maggio 2007, 14:51

Cosa succede in un caso come questo?
può essere riparato o l'aero diventa più fragile e quindi .... rottamato?
scusate se magari sono domande un po' banali, ma da profano ....
ciao

Snap-on

Messaggio da Snap-on » 31 maggio 2007, 15:45

Molte volte dipende dall'assicurazione.

Se la riparazione supera un certo valore, è più conveniente rottamare il velivolo e recuperare il massimo numero di componenti efficienti!

Saluti

Steve

Avatar utente
Chicco2003
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 360
Iscritto il: 6 aprile 2007, 16:19

Messaggio da Chicco2003 » 31 maggio 2007, 16:22

Ma al livello strutturale il mezzo "riparato" mantiene le stesse caratteristiche di robustezza?
Chi da giovane non è radicale, non ha cuore, ma chi da vecchio non è conservatore, non ha testa. . . . .

Snap-on

Messaggio da Snap-on » 31 maggio 2007, 17:01

Se la riparazioene viene eseguita utilizzando un protocollo approvato dal costruttore del velivolo e il lavoro viene eseguito presso qualche Base Maintenance approvata e certificata per l'esecuzione di riparazioni strutturali complesse, il velivolo torna come nuovo.

Ovviamente in caso di riparazioni complesse, vale quanto descritto in precedenza: se l'operazione diventa estremamente onerosa, sia intermini di costo che di fermo macchina, può essere più conveniente dismetterla!

Saluti

Steve

Avatar utente
Chicco2003
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 360
Iscritto il: 6 aprile 2007, 16:19

Messaggio da Chicco2003 » 31 maggio 2007, 17:18

Grazie mille Ciao.

roby555
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 maggio 2007, 21:54

Messaggio da roby555 » 31 maggio 2007, 18:10

se mi posso permettere a prima vista mi sembra riparabilissimo
una riparazione cosi dovrebbe essere prevista dal costruttore
poi nn so le ore di volo che ha questo velivolo ecc ma se nn è vecchio
lo riparano sicuramente.

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 31 maggio 2007, 18:17

la zona è localizzata sopra il nose gear? forse buttato giù il ruotino troppo in fretta?

roby555
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 maggio 2007, 21:54

Messaggio da roby555 » 31 maggio 2007, 18:39

una botta oggi una domani....

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 31 maggio 2007, 21:12

Chi paga? :roll:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 31 maggio 2007, 21:44

Mi fischiano le orecchie, non pensarci nemmeno! :evil:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9256
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Messaggio da air.surfer » 31 maggio 2007, 22:13

Ma rottamano pure il Comandante?

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 1 giugno 2007, 6:12

ecco un altro esempio di hard landing
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 1 giugno 2007, 6:23

air.surfer ha scritto:Ma rottamano pure il Comandante?

nooooooooooooo!!!!!

viene assunto dalla FR /RYR
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 2 giugno 2007, 16:33

Ma sono andati persi alcuni messaggi nel forum?
comunque mi chiedevo se il carico critico di buckling è soggetto a diminuizione per cicli di fatica?

Avatar utente
I-ENRY
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 143
Iscritto il: 16 agosto 2006, 21:33
Contatta:

Messaggio da I-ENRY » 3 giugno 2007, 1:36

che immagini impressionati. grazie
http://www.i-enry-aviation.it[font=Tahoma][/font]

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 3 giugno 2007, 9:00

Le ultime foto si riferiscono all'incidente del volo air transat 236 vero? Beh, in quel caso possiamo dire che la colpa di quel atterraggio non era sicuramente del pilota, è già tanto che si siano fermati.
Comunque immagini interessanti.
P.S. Non è azzardato dire che l'aereo torna come nuovo? Posso capire che la riparazione venga effettuata a regola d'arte, ma non ci credo che la struttura dell'aereo non si ricordi più di questa botta, anche se probabilmente è insignificante. In questi casi viene mai accorciata la vita dell'aereo di qualche ciclo?
Grazie Ciao
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Messaggio da vihai » 4 giugno 2007, 23:43

marcopolo ha scritto:Le ultime foto si riferiscono all'incidente del volo air transat 236 vero?
Sì sì, l'ho riconosciuto al volo:

http://en.wikipedia.org/wiki/Air_Transat_Flight_236

Forse con una scivolata come col Gimli Glider non avrebbe fatto un atterraggio pesante... ma visto che ha portato a casa la pelle di tutti, tanto di cappello :)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 5 giugno 2007, 8:33

AlphaSierra ha scritto:Ma sono andati persi alcuni messaggi nel forum?
comunque mi chiedevo se il carico critico di buckling è soggetto a diminuizione per cicli di fatica?

il comportamento a fatica non é sensitivo alla compressione ma alla trazione. :wink:
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 5 giugno 2007, 8:37

marcopolo ha scritto: P.S. Non è azzardato dire che l'aereo torna come nuovo? Posso capire che la riparazione venga effettuata a regola d'arte, ma non ci credo che la struttura dell'aereo non si ricordi più di questa botta, anche se probabilmente è insignificante. In questi casi viene mai accorciata la vita dell'aereo di qualche ciclo?
Grazie Ciao

la riparazione viene effettuata per ottenere nuovamente il DSG (design service goal). Se la nuova configurazione non lo permette vengono date delle limitazioni che consistono negli intervalli di ispezione....
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 5 giugno 2007, 13:25

FAS ha scritto:
AlphaSierra ha scritto:Ma sono andati persi alcuni messaggi nel forum?
comunque mi chiedevo se il carico critico di buckling è soggetto a diminuizione per cicli di fatica?

il comportamento a fatica non é sensitivo alla compressione ma alla trazione. :wink:
grazie, quindi si può dire il fenomeno sopra è legato all'evento, non ad una "storia"

roby555
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 maggio 2007, 21:54

Messaggio da roby555 » 5 giugno 2007, 23:19

"grazie, quindi si può dire il fenomeno sopra è legato all'evento, non ad una "storia" "


la prima non esclude la seconda...

1- esiste la fatica da carichi random.
2-lo sforzo lungo la lastra e i vari rinforzi si trasmette come un onda una parte detta in wave la parte negativa dell' onda per intenderci lo sforzo è di compressione la parte detta out wave lo sforzo è di trazione si parla di wrinkling del pannello....
3- esistono anche i rivetti e oltre allo sforzo di taglio sono sottoposti a sforzi di trazione e compressione.
4- i fenomini cosi detti di fatica sono complessi tanto è vero che esistono diversi studi diverse formule e diversi metodi di calcolo da azienda ad azienda.

ciaooo

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 7 giugno 2007, 11:43

grazie!

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 15 giugno 2007, 19:19

roby555 ha scritto:una riparazione cosi dovrebbe essere prevista dal costruttore
no! deve essere richiesta dalla compagnia aerea una Disposizione Tecnica, con conseguente Approvazione della Riparazione firmata da costruttore ed autoritá
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

roby555
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 maggio 2007, 21:54

Messaggio da roby555 » 15 giugno 2007, 23:43

il richiedere al costruttore disposizioni su come riparare non vuol dire che il costruttore non prevede la riparazione

non puoi certo fare una simile riparazione senza consultare il costruttore

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 18 giugno 2007, 10:28

roby555 ha scritto:il richiedere al costruttore disposizioni su come riparare non vuol dire che il costruttore non prevede la riparazione

non puoi certo fare una simile riparazione senza consultare il costruttore

non é prevista!
ogni repair ha le sue condizioni al contorno!
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 18 giugno 2007, 15:40

la riparazione viene effettuata per ottenere nuovamente il DSG (design service goal). Se la nuova configurazione non lo permette vengono date delle limitazioni che consistono negli intervalli di ispezione....
Grazie per il chiarimento.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

roby555
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 maggio 2007, 21:54

Messaggio da roby555 » 20 giugno 2007, 0:37

non é prevista!
ogni repair ha le sue condizioni al contorno!


non ho capito cosa intendi per condizioni al contorno...???

poi io intendo per prevista che il costruttore puo' decidere di fare eseguire secondo sue specifiche la riparazione di quella parte danneggiata

mi riferisco alle foto del primo velivolo.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Messaggio da FAS » 23 giugno 2007, 1:36

io per prevista intendo che la trovi nello srm.

su srm aib non trovi riparazioni dovute a situazioni abnormal
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Rispondi