Impianto elettrico di bordo

Area dedicata alla discussione di argomenti tecnici legati alla manutenzione degli aeroplani e operazioni tecniche. Quesiti e domande a cui risponderanno i Tecnici e il Personale di terra

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
scrittore
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 97
Iscritto il: 29 maggio 2007, 14:47

Impianto elettrico di bordo

Messaggio da scrittore » 6 settembre 2007, 23:15

A che tensioni lavorano gli impianti elettrici degli aerei?
Penso che gli aerei da AG abbiano impianti in a 12 V DC (o 24 ?).
Per gli aerei di grandi dimensioni, ho letto che gli impianti di bordo funzionano in alternata a 400 Hz. Ma a che tensione? E perchè 400 Hz?

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Messaggio da davymax » 6 settembre 2007, 23:20

115 V, 400 Hz di AC e 24 V di DC.

Perchè? Chiedilo a un tecnico, io sono solo un pilota :)
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Ospite

Re: Impianto elettrico di bordo

Messaggio da Ospite » 7 settembre 2007, 11:45

scrittore ha scritto:A che tensioni lavorano gli impianti elettrici degli aerei?
Penso che gli aerei da AG abbiano impianti in a 12 V DC (o 24 ?).
Per gli aerei di grandi dimensioni, ho letto che gli impianti di bordo funzionano in alternata a 400 Hz. Ma a che tensione? E perchè 400 Hz?
aviazione generale 14V oppure anche 28V. Aerei piu` grandi 28V in continua, 110V alternata, trifase 400 Hz. Questa frequenza e` un buon compromesso fra macchine elettriche piu` leggere che a 60 Hz e senza essere troppo penalizzate dalle perdite per affetti di alta frequenza. In alcuni casi ci sono poi delle alimentazioni non stabilizzate con frequenza e tensioni variabili a seconda del regime del motore.

diggia76
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 marzo 2008, 20:49

Re: Impianto elettrico di bordo

Messaggio da diggia76 » 28 marzo 2008, 21:05

Ciao,gli aerei sono alimentati a 115v 400hz e 28 v- 24 v in dc.
400hz perchè aumentando la frequenza diminuisce la quantità di nuclei ferrosi da inserire nelle macchine elettriche, diminuendo così dimensioni e peso dei generatori ecc..

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Impianto elettrico di bordo

Messaggio da 1stAirbus » 28 marzo 2008, 22:32

Ciao, considera anche che i motori a reazione girano molto veloci (16000 giri/min) e un generatore (normale) fa 1500 giri/min, per cui, per non utilizzare riduttori meccanici che dissiperebbero troppa energia meccanica, aumenterebbero il peso, ridurrebbero l'affidabilità ecc. si aumentano i poli dei generatori da quattro a otto e la frequenza, da 50 a 400 Hz, trovando in questo un bilanciamento buono.
Inoltre, la reattanza induttiva è più elevata a 400 Hz, il che garantisce maggiore protezione durante eventuali problemi di sovraccarico/corto circuito pur mantenendo contenute le perdite perchè al massimo i cavi sono lunghi una quarantina di metri.

Rispondi