La firma del Comandante

Area dedicata alla discussione di argomenti tecnici legati alla manutenzione degli aeroplani e operazioni tecniche. Quesiti e domande a cui risponderanno i Tecnici e il Personale di terra

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

La firma del Comandante

Messaggio da maksim » 23 agosto 2008, 16:08

In questi giorni che seguono l'incidente di Madrid, si fa un gran parlare di Low Cost (premetto: la Spanair non è una Low Cost), di controlli e manutenzione non fatti (o fatti in modo superficiale) per risparmiare, del Comandante del volo Spanair che ha ritardato la partenza per un problema di surriscaldamento di un sensore esterno (poi risolto togliendo un fusibile), ecc., ecc.
Alle varie domande ed insinuazioni ha risposto anche il Direttore Generale del Enac Comandante Silvano Manera che
in una edizione di SkyTg24 ha ribadito con forza che:
1. Per l' ENAC non esistono low-cost e major: in materia di controlli di sicurezza non si fanno sconti a nessuno.
2. Il Comandante mette la sua firma e diventa il RESPONSABILE dell'aereo e di tutto ciò che ad esso accade.
3. Pilota e Copilota sono in prima fila, sono i primi a sbattere la faccia in caso di incidente e va da sè che siano i primi a rifiutarsi di volare con un aereo non in grado di fare un viaggio più che sicuro.

Ma la mia domanda è proprio sul secondo punto.
Io sono operai a Mxp e vedo sempre, sottobordo, il Comandante che firma il foglio dell'uomo dell' autobotte di carburante. Firmerà altre cose (immagino) compreso una carta con la quale si prende la responsabilità dell' aereo perchè ha verificato che è tutto OK: controlli, manutenzione, ecc., ecc.
Immagino che sia così. O sbaglio ?
Però vengo al punto: se è vero quello che ho detto, il Comandante firma perchè ha verificato tutto di persona o, per alcune cose, deve fidarsi di quanto gli dicono persone terze (meccanici, tecnici, ecc.) ?
Ok, queste persone terze, in caso di false dichiarazioni, saranno puniti penalmente. OK.
La mia domanda sarà ingenua (certamente un Comandante non può controllare di persona vite per vite) però la pongo lo stesso perchè mi interesserebbe sapere cosa mi dice una persona competente che mi riassume come stanno esattamente le cose. Vi assicuro che non c'è malizia nella mia domanda. Solo desiderio di conoscere.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: La firma del Comandante

Messaggio da air.surfer » 23 agosto 2008, 16:12

maksim ha scritto: Però vengo al punto: se è vero quello che ho detto, il Comandante firma perchè ha verificato tutto di persona o, per alcune cose, deve fidarsi di quanto gli dicono persone terze (meccanici, tecnici, ecc.) ?
Ok, queste persone terze, in caso di false dichiarazioni, saranno puniti penalmente. OK.
La mia domanda sarà ingenua (certamente un Comandante non può controllare di persona vite per vite) però la pongo lo stesso perchè mi interesserebbe sapere cosa mi dice una persona competente che mi riassume come stanno esattamente le cose. Vi assicuro che non c'è malizia nella mia domanda. Solo desiderio di conoscere.
Bè, in alcuni casi la firma è per "presa visione" la responsabilità è di chi ha effettuato il controllo e che a sua volta firma il documento relativo bolla carburante o loadsheet che sia. Si presuppone che ognuno sappia fare il proprio mestiere ed il Comandante firma per assumersi la responsabilità che quel controllo è stato veramente fatto dalla persona responsabile.

Davidemxp
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 21 agosto 2008, 22:30

Re: La firma del Comandante

Messaggio da Davidemxp » 23 agosto 2008, 16:28

Il comandante non è il solo che firma.
Allora, vediamo un attimo come si svolgono le cose: Quando un aeromobile atterra viene sottoposto a tutti i controlli e le ispezioni necessarie e in più devono essere risolte tutte le avarie che l'equipaggio precedente ha rilevato sul volo in arrivo.
In tutto questo tempo di transito il/i tecnici sottobordo si prendono "cura" dell'aeromobile ed eseguono tutti i lavori dedicati e per i quali essi sono preposti. Al termine dei lavori - e solo quando l'aeromobile è pronto per il volo - il tecnico firma il crs (certificate to release to service) in poche parole rilascia sotto la sua responsabilità l'aeromobile pronto per il volo.
Ora... è chiaro che il comandante non può controllare vite per vite come dici tu, ma è anche vero che lo stesso si può rifiutare di accettare l'aeromobile.
Questo non accade spesso, primo perchè il tecnico che esegue le ispezioni/manutenzioni è responsabile di ciò che fa e non rilascia un aeromobile se non è sicuro di ciò che ha fatto. Secondo perchè è tutto documentato. Il comandante deve leggere e firmare l'ATL (Aircraft Techical Logbook) e se qualcosa non gli è chiaro, prima di rifiutarsi di accettare l'aeromobile può consultarsi con il tecnico che ha firmato il lavoro per "capirsi" meglio.
E' vero che il comandante e il copilota sono in prima fila in caso di incidente, ma nessuno a pensato a come può stare il tecnico che ha rilasciato l'MD80 della Spanair in questo momento? E non è detto che sia colpa sua!!

Quello che vedi sottobordo a MXP (il pilota o comandante che firmano la bolla carburante) lo puoi vedere solo su aeromobili di medio raggio, per i quali è previsto dalle normative il "No Transit Check" ovvero le ispezioni di transito vengono eseguite dall'equipaggio stesso senza bisogno del Tecnico di Linea. E' ovvio che però il tecnico deve comunque intervenire su chiamata nel caso di avarie o necessità di assistenza da parte dell'equipaggio.

Davidemxp
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 21 agosto 2008, 22:30

Re: La firma del Comandante

Messaggio da Davidemxp » 23 agosto 2008, 16:35

Dimenticavo una cosa....
Attenzione!! Il comandante non firma per assumersi la responsabilità che quel controllo è stato fatto veramente da persona responsabile!!!

E' la persona che ha fatto il lavoro che firma l'ATL e si assume tutte le responsabilità del lavoro svolto!!!

Il comandante firma per accettazione e presa visione che tutte le ispezioni siano state fatte (transit check, daily check, Etops check se necessario), che gli items siano "chiusi" in modo coerente, e che il carburante sia stato fatto correttamente. Esempio: Se il tecnico cambia una ruota, lo scrive e lo firma! Il comandante non si assume la responsabilità che quella ruota sia stata cambiata correttamente. Se - ipotesi - quella ruota durante il rullaggio ha dei problemi vanno a prendere il tecnico e lo cacciano via!!

Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Re: La firma del Comandante

Messaggio da I-FORD » 18 ottobre 2008, 23:58

Il comandante prima di ogni volo firma almeno tre documenti fondamentali, il piano di volo operativo, il quaderno tecnico ed il piano di carico.
Di questi tre documenti controlla la conformità formale, che tutte le operazioni previste siano state completate in maniera corretta ed accettabile secondo le norme sia legali che di compagnia, che quanto risulta da questi documenti sia accettabile da lui che è l'unico responsabile della missione.
La firma significa che il comandante è soddisfatto dell'operato di chi ha direttamente effettuato o supervisionato le operazioni relative, accetta l'aereo e la missione nei termini stabiliti da questi documenti, come operatività tecnica, caricamento e centraggio, quantità di carburante, operatività degli aeroporti di partenza destinazione e alternati, operabilità della rotta.
Talvolta firma altri documenti, come ad esempio la notifica del caricamento di merci pericolose, anche qui per accettare tale merce, non controllandola direttamente, ma per presa visione che tutte le procedure previste siano state esperite.
In definitiva il comandante può trovarsi a firmare, prima del volo, il piano di volo, il piano di carico, il quaderno tecnico, la NOTOC merci pericolose, la presa in consegna di minori non accompagnati (di cui diventa tutore), il quaderno tecnico di cabina, la bolla carburante, la general declaration comprensiva della lista equipaggio con dichiarazione sanitaria e doganale, la dichiarazione di controlli security se l'aereo è stato sottoposto ad ispezione di tipo A.
Tutta roba fatta da altri di cui si deve fidare.

Avatar utente
MikeAlphaX-ray
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 21 ottobre 2007, 19:48
Località: LIRF - FCO

Re: La firma del Comandante

Messaggio da MikeAlphaX-ray » 19 ottobre 2008, 1:21

I-FORD ha scritto:In definitiva il comandante può trovarsi a firmare, prima del volo, il piano di volo, il piano di carico, il quaderno tecnico, la NOTOC merci pericolose, la presa in consegna di minori non accompagnati (di cui diventa tutore), il quaderno tecnico di cabina, la bolla carburante, la general declaration comprensiva della lista equipaggio con dichiarazione sanitaria e doganale, la dichiarazione di controlli security se l'aereo è stato sottoposto ad ispezione di tipo A.
Tutta roba fatta da altri di cui si deve fidare.
si deve fidare perchè ad ogni passaggio un operatore o un supervisore di rampa hanno firmato a loro volta prendendosi le loro responsabilità...
il tecnico firma il QTB e il CPT fa lo stesso, Il centrista Firma il Loadsheet, il rampista fa lo stesso e il comandante firma a sua volta...
è un lavoro di fiducia come si diceva prima, nel mio caso il comandante firma il loadsheet ma non sa esattamente quanti bagagli ha nella stiva numero 2, il mio lavoro consiste anche in questo...

Rispondi