American Airlines volo 587

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

American Airlines volo 587

Messaggio da Holden » 10 aprile 2007, 9:05

Sabato scorso, su Sky, ho visto un servizio molto ben fatto, riguardante un incidente occorso ad un Airbus A300 dell'American Airlines nel novembre del 2001.

Sono poi andato a verificare l'esattezza di ciò che avevo visto, qui:

http://aviation-safety.net/database/rec ... 20011112-0

e devo ammettere di essere rimasto sbalordito.

Non tanto da quello che è successo all'aereo in volo; in quanto è comprensibile, quanto dal comportamento del pilota che, tuttavia, pare aver fatto ciò che gli era stato insegnato.

Qualche esperto può dirmi se il mio stupore è giustificato?
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 10 aprile 2007, 19:27

Anche io l'ho visto quel documentario ed anche io sono rimasto sbalordito. Vorrei chiedere agli esperti come ha potuto l'American Airlines insegnare a centinaia di piloti un uso scorretto della timoniera senza che nessuno se ne accorgesse.

1-11
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 207
Iscritto il: 21 gennaio 2007, 18:13

Messaggio da 1-11 » 10 aprile 2007, 19:39

Ho letto in inglese ma non ho capito moltissimo.

Mi riassumete brevemente che e' successo?

Grazie

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 10 aprile 2007, 20:24

1-11 ha scritto:Ho letto in inglese ma non ho capito moltissimo.

Mi riassumete brevemente che e' successo?

Grazie
15 giorni dopo l'11 settembre un a300 AA parte da New York. Deve quindi subire delle turbolenze causate dall'aereo Jal, parito poco prima di lui, e i piloti per contrastarle usano la timoniera smodatamenta e questo errato uso provoca il distacco della stessa. L'aereo precipita sul quartiere dei Queens. Dalle indagini è emerso che l'American Airlines aveva insegnato a praticamente tutti i piloti ad usare, nelle situazioni difficili, la timoniera in quel modo. Se ho fatto degli sbagli correggetemi.

1-11
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 207
Iscritto il: 21 gennaio 2007, 18:13

Messaggio da 1-11 » 10 aprile 2007, 20:35

Non ne parlo' nessuno ai tempi, almeno non ricordo nulla.Troppo presi dal disastro di 15 giorni prima.

Pero' com'è possibile che la timoneria si danneggi cosi' gravemente per un uso smodato?

adiemme
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 14 agosto 2006, 17:31

Messaggio da adiemme » 10 aprile 2007, 21:54

Ci sono un po di incidenti che non hanno avuto spiegazione.Oltre a questo il 747 NY_Parigi precipitato in mare mi sembra ne 97,l ?Egyptair 767 NY_Cairo anche lui precipitato in mare nell'Ottobre/Novembre 1999.
Per quest'ultimo si parlo di suicidio del comandante ma è vero?

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 11 aprile 2007, 8:22

1-11 ha scritto:Non ne parlo' nessuno ai tempi, almeno non ricordo nulla.Troppo presi dal disastro di 15 giorni prima.

Pero' com'è possibile che la timoneria si danneggi cosi' gravemente per un uso smodato?
In particolare fu esaminata la timoniera, saldamente attaccata in sei punti con un sistema particolarmente valido e con l'utilizzo di una fibra resistentissima e alluminio.
Gli inquirenti stabilirono che non ci fu alcuna responsabilità da parte della Airbus.

Semplicemente, in una situazione di forte turbolenza, l'uso "aggressivo" della timoniera da parte del primo ufficiale Molin, sottopose la deriva ad una pressione troppo forte.

Dalle indagini ne uscì anche che i simulatori di volo di quella compagnia erano stati modificati per incoraggiare questa pratica, che, in teoria, doveva aiutarli in situazioni di difficoltà.

Complice nella catena di eventi, anche l'escursione dei pedali, che a terra era di circa 10 cm, per poi ridursi a 4 con l'aeromobile in volo.
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 11 aprile 2007, 8:26

adiemme ha scritto:Ci sono un po di incidenti che non hanno avuto spiegazione.Oltre a questo il 747 NY_Parigi precipitato in mare mi sembra ne 97,l ?Egyptair 767 NY_Cairo anche lui precipitato in mare nell'Ottobre/Novembre 1999.
Per quest'ultimo si parlo di suicidio del comandante ma è vero?
Nel primo incidente, quello del 747, pare che ci fosse stato un "accumulo" di gas in un serbatoio, il quale esplose.
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

Avatar utente
mikeonthefly
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 83
Iscritto il: 19 febbraio 2007, 14:19
Località: salerno
Contatta:

Messaggio da mikeonthefly » 11 aprile 2007, 10:47

Holden ha scritto:
adiemme ha scritto:Ci sono un po di incidenti che non hanno avuto spiegazione.Oltre a questo il 747 NY_Parigi precipitato in mare mi sembra ne 97,l ?Egyptair 767 NY_Cairo anche lui precipitato in mare nell'Ottobre/Novembre 1999.
Per quest'ultimo si parlo di suicidio del comandante ma è vero?
Nel primo incidente, quello del 747, pare che ci fosse stato un "accumulo" di gas in un serbatoio, il quale esplose.
Confermo l'aereo rimase molto tempo ad aspettare con i condizionatori al max perchè faceva molto caldo , i condizionatori sono a contatto con i serbatoi il carburante raggiunse 1 elevata temperatura, poi complice il differenziale di pressione dovuto alla salita il vapore fu innescato dai contatti del livello carburante .. e l'aereo esplose in volo ... dividendosi praticamente in 2 tronconi ... non oso pensare a cosa abbiano potuto vedere i passeggeri in coda.
Questo scritto è frutto del ricordo di uno spelciale visto in tv ... quindi se errori c'erano errori ho riportato .

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Messaggio da aponus » 11 aprile 2007, 11:39

Esplose anche perché nel serbatoio vi era un filo parzialmente scoperto che ha generato una scintilla. Ora tutti i serbatoi sono stati modificati e vengono riempiti SEMPRE con gas inerte, da quanto mi risulta.

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 12 aprile 2007, 16:16

aponus ha scritto:Esplose anche perché nel serbatoio vi era un filo parzialmente scoperto che ha generato una scintilla. Ora tutti i serbatoi sono stati modificati e vengono riempiti SEMPRE con gas inerte, da quanto mi risulta.

...ora magari andiamo un po' off topic...ma che cosa intendi per riempimento con gas inerte? Una bonifica pre/post riempimento o una polmonazione continua (blanketing) dei serbatoi, come quella dei serbatoi di stoccaggio a terra?
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Snap-on

Messaggio da Snap-on » 12 aprile 2007, 16:23

aponus ha scritto:Esplose anche perché nel serbatoio vi era un filo parzialmente scoperto che ha generato una scintilla. Ora tutti i serbatoi sono stati modificati e vengono riempiti SEMPRE con gas inerte, da quanto mi risulta.
Sicuro?

Saluti

Steve 8)

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 12 aprile 2007, 22:17

L'incidente dell'AA e' stato oggetto di una analisi che ha portato molte compagnie ad adeguare l'addestramento dei propri equipaggi sottolineando come l'uso dei comandi (in particolare del timone di direzione) possa portare,in determinate condizioni, a danni irreparabili a carico delle strutture.
Ricordo che esiste una velocita' max alla quale i comandi possono venire portati a fondo corsa ed e' detta velocita' di manovra.
Personalmente pero' nutro qualche dubbio sulla dinamica di quell'incidente. :roll:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
dc10viasa
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 440
Iscritto il: 19 luglio 2006, 7:01
Località: Torino

Messaggio da dc10viasa » 12 aprile 2007, 22:50

Prima o poi si scoprirà con certezza come per l'incidente del DC-10 American, il volo 191.
Una sigaretta è il prototipo perfetto di un perfetto piacere. E' squisita e lascia insoddisfatti. Che cosa si può volere di più? (Oscar Wilde)

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 13 aprile 2007, 8:10

aurum ha scritto:L'incidente dell'AA e' stato oggetto di una analisi che ha portato molte compagnie ad adeguare l'addestramento dei propri equipaggi sottolineando come l'uso dei comandi (in particolare del timone di direzione) possa portare,in determinate condizioni, a danni irreparabili a carico delle strutture.
Ricordo che esiste una velocita' max alla quale i comandi possono venire portati a fondo corsa ed e' detta velocita' di manovra.
Personalmente pero' nutro qualche dubbio sulla dinamica di quell'incidente. :roll:
Posso sapere quali Aurum? perchè anche io, dopo aver letto il dossier, non ero troppo convinto.
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

pertugio
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 140
Iscritto il: 5 maggio 2005, 13:41
Località: Firenze

Messaggio da pertugio » 16 aprile 2007, 12:13

15 giorni dopo l'11 settembre un a300 AA parte da New York. Deve quindi subire delle turbolenze causate dall'aereo Jal, parito poco prima di lui, e i piloti per contrastarle usano la timoniera smodatamenta e questo errato uso provoca il distacco della stessa. L'aereo precipita sul quartiere dei Queens. Dalle indagini è emerso che l'American Airlines aveva insegnato a praticamente tutti i piloti ad usare, nelle situazioni difficili, la timoniera in quel modo. Se ho fatto degli sbagli correggetemi.[/quote]

Ma e' possibile una cosa del genere?... voglio dire, ilpilota "rompe" iltimone per sforzare troppo la pedaliera? Non esistono servocomandi, limitatori o altre cose del genere che possano annullare l'errore umano?

davide86

Messaggio da davide86 » 17 aprile 2007, 0:28

Si sono verificati 2 incidenti molto simili a quello accaduto al volo American Airlines, però riguardavano 2 boeing 737, la causa di quei 2 incidenti fu che il meccanismo del timone di coda del 737 si bloccava involontariamente in posizione completamente a destra o sinistra nonstante i piloti non abbiano toccato la pedaliera, dopo il blocco del timone i piloti hanno agito sulla pedaliera in senso opposto, ma il timone continuava a rimanere bloccato, dopo parecchio tempo gli investigatori accertarono che il meccanismo del timone (mannaggia non mi ricordo il nome) era difettoso, c'è da dire che il volo usair è precipitato ad una velocità di 261 kts, presumo maggiore di quella del volo american airlines
e il timone è rimasto attaccato seppur in posizione tutto a destra, mi viene veramente difficile credere che il volo american airlines abbia avuto un cedimento strutturale


http://www.airdisaster.com/cgi-bin/view ... line=USAir

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 17 aprile 2007, 8:31

E invece si è proprio staccata la deriva, nonostante i poderosi attacchi.

Alla Airbus non venne attribuita, giustamente, alcuna colpa.
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

positive_climb
Banned user
Banned user
Messaggi: 51
Iscritto il: 31 gennaio 2007, 19:28

Re: American Airlines volo 587

Messaggio da positive_climb » 17 aprile 2007, 15:37

Holden ha scritto:Sabato scorso, su Sky, ho visto un servizio molto ben fatto, riguardante un incidente occorso ad un Airbus A300 dell'American Airlines nel novembre del 2001.
Sono poi andato a verificare l'esattezza di ciò che avevo visto, qui:
http://aviation-safety.net/database/rec ... 20011112-0
e devo ammettere di essere rimasto sbalordito.
Non tanto da quello che è successo all'aereo in volo; in quanto è comprensibile, quanto dal comportamento del pilota che, tuttavia, pare aver fatto ciò che gli era stato insegnato.
Qualche esperto può dirmi se il mio stupore è giustificato?
Purtroppo capita che si facciano manovre sbagliate. Ed in aviazione si trae insegnamento dalla morte dei meno fortunati.

L'incidente di cui sopra, il documentario l'ho visto anche io, è stato causato da un improprio uso del rudder in condizione di turbolenza (in quel caso era di scia) Ora, alla luce di questi fatti, ti esorto a leggere il 3ad sul volo in montagna in Fligth Operation..

Ciao!

TKO

Messaggio da TKO » 17 aprile 2007, 15:39

ammazza .... positive_climb ... sei un cane da tana !!!

positive_climb
Banned user
Banned user
Messaggi: 51
Iscritto il: 31 gennaio 2007, 19:28

Messaggio da positive_climb » 17 aprile 2007, 15:49

TKO ha scritto:ammazza .... positive_climb ... sei un cane da tana !!!
Pero' sanno tutto dell'alternato dell'alternato della destinazione e come si testa un elt.
So' ragaaaazzii..... :-)

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 17 aprile 2007, 18:16

positive_climb ha scritto:
TKO ha scritto:ammazza .... positive_climb ... sei un cane da tana !!!
Pero' sanno tutto dell'alternato dell'alternato della destinazione e come si testa un elt.
So' ragaaaazzii..... :-)
Ci ho pensato un po' se scrivere o no...

- Il sarcasmo nei confronti di un altro utente del forum è sempre sbagliato (sempre e da parte di tutti, anche se a chi scrive sembra di avere ragione)
- Nessuno ha mai detto che non si fanno errori pilotando. Non si può però dare impressione di faciloneria a chi magari ha meno esperienza di noi e potrebbe prenderci ad esempio (anch'io sono stato colto in fallo su questo da un nostro vecchio utente che non si fa vedere da un po' ma che tu mi ricordi molto, e lo ringrazio ancora per questo)
- Il post citato sul volo in montagna mi sembra aperto proprio per condividere e quindi aumentare l'esperienza propria e di tutti quelli che sono interessati a farlo.

Fondamentalmente, possiamo dire tutto quello che vogliamo se lo facciamo in modo civile PRIMA di infilarci nella polemica.

Rispondi