COLLISIONE IN VOLO PA30 & C172

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
patata
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 24 maggio 2005, 0:14
Località: san josè¨ costa rica
Contatta:

COLLISIONE IN VOLO PA30 & C172

Messaggio da patata » 20 giugno 2005, 13:04

ecco qui la dichiarazione di un pilota coinvolto nella collisione del 18 giugno a nord di malpensa :shock:


RELAZIONE
SULLA COLLISIONE IN VOLO
DEI VELIVOLI
I-XXXX E I-XXXX
Angera, 18/6/2005


1. Descrizione dei fatti.

Il sottoscritto XY decollava da Bresso ai comandi del velivolo Piper PA-30 Twin Comanche marche I-XXXX alle ore 10.01 locali, solo a bordo, con destinazione Biella, senza piano di volo. Scopo del volo era il trasferimento del velivolo a Biella presso la ditta Air Support International per l’esecuzione dell’ispezione delle 50 ore.

La rotta seguita era Saronno – Varese – Angera - Romagnano. Il velivolo volava a 1900 ft sul QNH, alla velocità di 135 KIAS. Il pilota, in contatto con Milano Informazioni, era informato di un traffico in rotta opposta, ma al traverso sud di Cittiglio vedeva un velivolo bianco procedente verso Nord sul lago Maggiore, e riteneva che si trattasse del velivolo segnalato. Ricordo di aver sorvolato il lago di Monate e di aver accostato di 30° verso sud per evitare la zona proibita di Ispra, avvicinandomi alla Rocca di Angera, che ho lasciato sul mio traverso destro a meno di mezzo miglio puntando su Romagnano NDB, con prua di circa 220°.

Improvvisamente notavo un velivolo bianco-marrone che convergeva da sinistra alle mie ore 11, a circa 300 metri di distanza. Iniziavo immediatamente una manovra di scampo, picchiando risolutamente e virando bruscamente a destra, ma notavo che anche l’altro velivolo aveva eseguito la stessa manovra, mostrandomi il dorso della sua fusoliera. Accentuavo la virata a destra e tentavo di richiamare, ma non potevo evitare l’impatto.

Dopo il colpo potevo notare un grave danneggiamento al bordo d’attacco esterno della mia ala sinistra, e vistose oscillazioni in beccheggio del serbatoio di estremità. Riprendevo il controllo del velivolo, che rimaneva ad ali livellate con il volantino ruotato di 90° a destra e con una forte pressione sul pedale destro. Dichiaravo MAYDAY con Milano Informazioni, indicando la mia intenzione di atterrare immediatamente a Vergiate, che era l’aeroporto più vicino. L’altro velivolo contattava anch’esso Milano, indicando una buona controllabilità e chiedendo anch’esso di proseguire per Vergiate (in seguito ha modificato le su intenzioni ed è atterrato a Venegono).

L’avvicinamento e l’atterraggio a Vergiate sono avvenuti senza particolari problemi, con la presenza tempestiva dei mezzi di soccorso ed antincendio, il cui intervento non è stato necessario.


2. Danni ai velivoli.

A terra si constatava la distruzione quasi completa del bordo d’attacco dell’ala sinistra, per circa 60 – 70 cm all’interno del faro di atterraggio. Lo sfondamento arrivava fino al longherone principale, che si è piegato, ingobbendo anche il rivestimento posteriore. Il tubo di Pitot è stato sradicato. Le cerniere ed i comandi dell’alettone paiono integri, ma l’alettone porta un taglio sulla parte superiore, a prima vista inspiegabile, ma poi, dopo aver visto l’altro velivolo, attribuibile alla massa di equilibramento del timone verticale. Il velivolo è stato parcheggiato presso Air Vergiate, in attesa di eventuali ispezioni da parte delle Autorità. Si allegano 4 fotografie della zona danneggiata.

L’altro velivolo riportava il tranciamento completo della metà superiore della deriva e del timone verticale.


3. Danni alle persone.

Fortunatamente non si segnala alcun danno alle persone a bordo, né sulla superficie.

Avatar utente
Liuke
FL 150
FL 150
Messaggi: 1546
Iscritto il: 5 gennaio 2005, 15:56
Località: Milano

Messaggio da Liuke » 20 giugno 2005, 13:31

Riprendevo il controllo del velivolo, che rimaneva ad ali livellate con il volantino ruotato di 90° a destra e con una forte pressione sul pedale destro
..caspita non devesser stato facile atterrare in quelle condizioni.Bravo al pilota :cheers:
Immagine
--------------------------------
La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!
La fortuna favorisce le menti preparate!

Avatar utente
giorgio
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 63
Iscritto il: 20 marzo 2005, 14:58
Località: Orani (nu)

Messaggio da giorgio » 20 giugno 2005, 20:35

come si fa, a centrarsi con tutto quello spazio........
ma c'è una cosa che mi lasci perplesso.
La manovra di scampo viene eseguita da un velivolo che picchia e l'altro che rimane livellato (almeno così mi sembra di ricordare).
Come mai in questo caso tutti e due hanno picchiato?
E in un caso simile chi dei due deve picchiare e chi rimanere livellato, c'è una regole tipo precedenza o si va a caso??
Grazie
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente. La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perchè. In ogni caso si finisce sempre a coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perchè. Albert Einstein

Avatar utente
corizza
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 77
Iscritto il: 7 settembre 2004, 22:46
Località: Milano

Messaggio da corizza » 20 giugno 2005, 21:25

I-NASA??? umh.. cavoli domani sera sono a BRESSO e chiedo assolutamente qualche informazione.. ormai volo a bresso da 9ore e 55minuti ma non ho mai visto il suddetto PA... ragazzi che botta deve aver preso...

Complimenti ai Piloti
Immagine

Ogni decollo è facoltativo... Ogni atterraggio è Obbligatorio...

Avatar utente
Liuke
FL 150
FL 150
Messaggi: 1546
Iscritto il: 5 gennaio 2005, 15:56
Località: Milano

Messaggio da Liuke » 21 giugno 2005, 7:27

La manovra di scampo viene eseguita da un velivolo che picchia e l'altro che rimane livellato

..e si vede che si son Sboccati tutti e due allo stesso momento,ed hanno picchiato nella stessa direzione.
Immagine
--------------------------------
La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!
La fortuna favorisce le menti preparate!

teddy beer
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 11 dicembre 2004, 18:25

Messaggio da teddy beer » 21 giugno 2005, 10:04

Sabato ero a venegono ma nessuno mi ha detto niente, l'HEDY c'ho fatto una cifra di voli su quel velivolo.
Spero che questo fatto serva a far pensare a chi costringe i voli a 2000ft in una zona congestionata dal traffico aereo come la pianura padana.

Avatar utente
plunio
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 408
Iscritto il: 29 marzo 2005, 12:17
Località: Prov. di Lodi
Contatta:

Messaggio da plunio » 21 giugno 2005, 10:18

Probabilmente settimana prossima farò un salto a Venegono anch'io per un voletto come passeggero, chiederò lumi....

teddy beer
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 100
Iscritto il: 11 dicembre 2004, 18:25

Messaggio da teddy beer » 27 giugno 2005, 21:15

Ecco l'aereo e il pezzo di impennaggio strappato dall'ala de PA30.
Allegati
foto (2).jpg
foto (2).jpg (55.46 KiB) Visto 1850 volte
foto (1).jpg
foto (1).jpg (32.03 KiB) Visto 1849 volte

Rispondi