Emergency Landing 747 QUANTAS

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da DenisHelicopters » 27 luglio 2008, 14:14

Azz, e tra poco devo prendere l'aereo...ed è un 747...:|
:lol:
Comunque è molto strano che le maschere non siano scese tutte, dovrebbero sempre essere tenute in efficenza.
La cosa che non sopporterò mai è il bisogno di scoop a tutti i costi dei giornalisti, e la malainformazione degli stessi.

Avatar utente
madeline
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 15 settembre 2006, 18:06

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da madeline » 27 luglio 2008, 14:50

DenisHelicopters ha scritto:Azz, e tra poco devo prendere l'aereo...ed è un 747...:|
:lol:
Comunque è molto strano che le maschere non siano scese tutte, dovrebbero sempre essere tenute in efficenza.
La cosa che non sopporterò mai è il bisogno di scoop a tutti i costi dei giornalisti, e la malainformazione degli stessi.
va tranquillo... l'areo è atterrato senza problemi...il problema è che d'estate non sanno mai di chè parlare ed ogni cosa viene ingigatita!

Avatar utente
massimo69
FL 150
FL 150
Messaggi: 1648
Iscritto il: 10 aprile 2008, 23:18
Località: Parma

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da massimo69 » 27 luglio 2008, 16:10

Una domanda tecnica per i professionisti: il link notizia postato da jamalwallace scrive che l'imputata nr.1 del danno sarebbe una delle due bombole di ossigeno d'emergenza che sarebbe esplosa. Nel mio lavoro ho a che fare giornalmente con gas compressi di parecchi tipi tra cui l'ossigeno e, vi assicuro, se fosse esplosa una bombola di ossigeno, almeno del tipo trattato da me, il danno sarebbe ben più grave. Che capienza hanno le bombole e a che pressione sono caricate? Che autonomia hanno considerando l'aeromobile al completo di pax? Grazie. Max.
"Cosa sei tu aeroplano? Cosa sei se non una massa di acciaio e alluminio e carburante e olio idraulico?" Chiara come una voce ne buio arrivò la risposta "Cosa sei tu uomo se non una massa di carne e sangue e aria e acqua? Sei forse più di questo?" "Certo" confermai nel buio, e ascoltai il mormorio solitario, là in alto, di uno dei suoi fratelli in quota. "Come tu sei più del tuo corpo, così io sono più del mio corpo" disse, e di nuovo scese il silenzio. "R. Bach"

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da andwork » 27 luglio 2008, 17:32

da quel che so, non ci sono bombole per l'ossigeno di emergenza, ma generatori di ossigeno montati sulle capelliere che hanno un'autonomia di 15/20 min

spero di non aver detto fesserie

Avatar utente
gloryetta
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 14 maggio 2008, 21:30

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da gloryetta » 27 luglio 2008, 20:34

a me le mascherine sembrano tutte :roll:

http://it.youtube.com/watch?v=fU7kIqC9XEo

però cavolo...sentite che rumore :shock:
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da JT8D » 27 luglio 2008, 21:08

massimo69 ha scritto:Una domanda tecnica per i professionisti: il link notizia postato da jamalwallace scrive che l'imputata nr.1 del danno sarebbe una delle due bombole di ossigeno d'emergenza che sarebbe esplosa. Nel mio lavoro ho a che fare giornalmente con gas compressi di parecchi tipi tra cui l'ossigeno e, vi assicuro, se fosse esplosa una bombola di ossigeno, almeno del tipo trattato da me, il danno sarebbe ben più grave. Che capienza hanno le bombole e a che pressione sono caricate? Che autonomia hanno considerando l'aeromobile al completo di pax? Grazie. Max.
Non conosco l'impianto del 747, ti posso però dire che sull'A320 l'impianto ossigeno per il cockpit utilizza una bombola ad alta pressione (3260 l, carica nominale 1850 psig) per immagazzinare l'ossigeno (che non è assolutamente posizionata nel punto dello squarcio del 747), collegata alle maschere apposite per l'equipaggio di volo. La cabina passeggeri utilizza invece dei generatori chimici di ossigeno: ogni oxygen unit è posizionata sopra i sedili e il generatore alimenta le maschere (di solito tre) per circa 15 minuti.

Mi sembra che anche sull'ottantone sia la stessa cosa.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
massimo69
FL 150
FL 150
Messaggi: 1648
Iscritto il: 10 aprile 2008, 23:18
Località: Parma

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da massimo69 » 27 luglio 2008, 21:34

Thanks!
"Cosa sei tu aeroplano? Cosa sei se non una massa di acciaio e alluminio e carburante e olio idraulico?" Chiara come una voce ne buio arrivò la risposta "Cosa sei tu uomo se non una massa di carne e sangue e aria e acqua? Sei forse più di questo?" "Certo" confermai nel buio, e ascoltai il mormorio solitario, là in alto, di uno dei suoi fratelli in quota. "Come tu sei più del tuo corpo, così io sono più del mio corpo" disse, e di nuovo scese il silenzio. "R. Bach"

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da air.surfer » 27 luglio 2008, 22:10

JT8D ha scritto: Non conosco l'impianto del 747, ti posso però dire che sull'A320 l'impianto ossigeno per il cockpit utilizza una bombola ad alta pressione (3260 l, carica nominale 1850 psig) per immagazzinare l'ossigeno (che non è assolutamente posizionata nel punto dello squarcio del 747), collegata alle maschere apposite per l'equipaggio di volo. La cabina passeggeri utilizza invece dei generatori chimici di ossigeno: ogni oxygen unit è posizionata sopra i sedili e il generatore alimenta le maschere (di solito tre) per circa 15 minuti.
Mi sembra che anche sull'ottantone sia la stessa cosa.
Paolo
Paolo, quelli che hai citato sono gli impianti dell'ossigeno. Ti ricordo pero' che a bordo, tra le dotazioni di emergenza previste per gli aerei commerciali, ci sono altre bombole di ossigeno portatili. Sull'80 ce ne sono 4, piccoline, da 1850 psi. Quando posso e, se interessa, vi posto qualcosa sull'uso dell'ossigeno a bordo.

Ciao!

Avatar utente
massimo69
FL 150
FL 150
Messaggi: 1648
Iscritto il: 10 aprile 2008, 23:18
Località: Parma

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da massimo69 » 27 luglio 2008, 22:17

Sarebbe un argomento interessante, grazie, air-surfer se vorrai approfondirlo.
"Cosa sei tu aeroplano? Cosa sei se non una massa di acciaio e alluminio e carburante e olio idraulico?" Chiara come una voce ne buio arrivò la risposta "Cosa sei tu uomo se non una massa di carne e sangue e aria e acqua? Sei forse più di questo?" "Certo" confermai nel buio, e ascoltai il mormorio solitario, là in alto, di uno dei suoi fratelli in quota. "Come tu sei più del tuo corpo, così io sono più del mio corpo" disse, e di nuovo scese il silenzio. "R. Bach"

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da JT8D » 27 luglio 2008, 22:25

air.surfer ha scritto:
JT8D ha scritto: Non conosco l'impianto del 747, ti posso però dire che sull'A320 l'impianto ossigeno per il cockpit utilizza una bombola ad alta pressione (3260 l, carica nominale 1850 psig) per immagazzinare l'ossigeno (che non è assolutamente posizionata nel punto dello squarcio del 747), collegata alle maschere apposite per l'equipaggio di volo. La cabina passeggeri utilizza invece dei generatori chimici di ossigeno: ogni oxygen unit è posizionata sopra i sedili e il generatore alimenta le maschere (di solito tre) per circa 15 minuti.
Mi sembra che anche sull'ottantone sia la stessa cosa.
Paolo
Paolo, quelli che hai citato sono gli impianti dell'ossigeno. Ti ricordo pero' che a bordo, tra le dotazioni di emergenza previste per gli aerei commerciali, ci sono altre bombole di ossigeno portatili. Sull'80 ce ne sono 4, piccoline, da 1850 psi. Quando posso e, se interessa, vi posto qualcosa sull'uso dell'ossigeno a bordo.

Ciao!
Certamente :wink: Io come giustamente hai detto tu parlavo dell'impianto diciamo "fisso" :wink:
Posta pure sull'uso dell'ossigeno a bordo, certo che ci interessa :wink:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Boeing 777/300ER
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 202
Iscritto il: 9 marzo 2008, 19:10

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Boeing 777/300ER » 28 luglio 2008, 0:24

madeline ha scritto:mi sembra anomalo...come è possibile che non scendano le mascherine???? :evil: ...il danno era da un altra parte....poi insomma cianosi...mi sembra un pò esagerato...è vero che i bambini consumano più O2, ma hanno anche polmoni più efficienti, e ci sono le AV che sarebbero potute intervenire....
inoltre a me non sembrano momenti drammatici...sopratutto quando stai per toccare terra....e infine chi è l'idiota che teneva accesso un apparecchio elettronico durante un atterraggio...sopratutto d'emergenza...dovrei prenderlo a testate...
Comunque per L'ossigenno mi sembra anomalo,primo perchè si dovrebbe sentire il rumore, inoltre deve essere ancorato solo per evitare che in caso di esplosione se vada in giro....senza un catalizzatore mi sembra difficile che esploda e poi tutto insieme?
Altre immaggini durante il landing sulle procedure di emergenza... tranno per quello centrale sono molto rilassanti...

Cioè ma che cacchio dici??? Non sono momenti drammatici? Ma se tu fossi stato su quell'aereo, senza ossigeno e con il terrore di precipitare da un momento all'altro, già ti vedevo a fare denunce e cause su cause... Ma stiamo scherzando? Si parla di tragedia sfiorata e mi vieni a dire che i bambini hanno i polmoni efficenti????? Ragazzi qui mi sa che abbiamo superato un po' il limite... Vabbe' girare a mille quando si parla di sciocchezze, ma quando si parla di cose gravi, serie, drammatiche, soprattutto in questa sezione, mi sembra alquanto inopportuno e fuori luogo. Allora, prima leggiamoci il regolamento della sezione, poi parliamo seriamente e analizziamo l'incidente... Senza venir qui a dire : ''Cosa vuoi che sia successo??' Un buco nella carlinga, mascherine che non scendono e già parliamo di scandalo estivo per i giornalisti...''' Ma quale scandalo!!!! Qusto sito non è Novella2000, in cui si parla di scandali, questo è md80, e qui si parla di fatti concreti, con dati, spigazioni scientifiche e quant'altro. 350 persone hanno perso 10 anni di salute per la paura e tu mi vieni a banalizzare in questo modo??? Sono allibito... Non si fa, scusa ma te lo devo dire. E se vuoi andare a fare l'anticonformista burlone, prego, c'è una sezione che si chiama 4 chiacchiere... Apri un 3ad su l'ultima barzelletta dei carabinieri, o sulla velina paparazzata alle maldive, e parli di giornalisti, scandali, fai battute e scherzi... ma con 350 vite nè' si scherza ne' si banalizza... Sono semplicemente disgustato :( :( :( :( :( :( :( :( :( :(
Boeing 777/300ERImmagine

Avatar utente
massimo69
FL 150
FL 150
Messaggi: 1648
Iscritto il: 10 aprile 2008, 23:18
Località: Parma

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da massimo69 » 28 luglio 2008, 1:36

Anche se non condivido la forma con cui è stato postato, quoto Boeing777/300ER. Ciò che è successo su quell' aereo poteva spaventare chiunque, a prescindere da ciò che si può sapere per passione del volo o per lavoro stesso all'interno dell'aviazione. Avere una depressurizzazione improvvisa in cabina, con conseguente manovra d'emergenza per riguadagnare un livello di volo con aria "respirabile", dovrebbe essere un'esperienza che lascia il segno in chiunque, ad un passeggero che non sa nulla di aerei, probabilmente, è addirittura terrificante: Se poi abbiamo al seguito i nostri cari (penso ai bambini come ai miei figli) vederli avere difficoltà a respirare, l'aereo che scende di colpo, il rumore ecc.ecc.non deve essere piacevole. Quindi: L'aereo è un mezzo sicuro, ma i guasti e gli imprevisti possono succedere. I piloti sono fior di professionisti addestrati proprio per far fronte a questo e le A/V. pure. Se capita, però, non dobbiamo dire "non è successo niente", dobbiamo dire "è capitato questo e l'equipaggio ha fatto fronte all'emergenza risolvendola". Bisognerebbe provarlo di persona per vedere il nostro comportamento... "Un conto è parlare del toro e un conto è stare nell'arena."
"Cosa sei tu aeroplano? Cosa sei se non una massa di acciaio e alluminio e carburante e olio idraulico?" Chiara come una voce ne buio arrivò la risposta "Cosa sei tu uomo se non una massa di carne e sangue e aria e acqua? Sei forse più di questo?" "Certo" confermai nel buio, e ascoltai il mormorio solitario, là in alto, di uno dei suoi fratelli in quota. "Come tu sei più del tuo corpo, così io sono più del mio corpo" disse, e di nuovo scese il silenzio. "R. Bach"

micmav
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 11:07

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da micmav » 28 luglio 2008, 1:55

Qualcuno,tramite quei pochi secondi di filmato,ha calcolato il rateo di discesa? :shock:

Avatar utente
madeline
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 15 settembre 2006, 18:06

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da madeline » 28 luglio 2008, 7:18

Boeing 777/300ER ha scritto:
madeline ha scritto:mi sembra anomalo...come è possibile che non scendano le mascherine???? :evil: ...il danno era da un altra parte....poi insomma cianosi...mi sembra un pò esagerato...è vero che i bambini consumano più O2, ma hanno anche polmoni più efficienti, e ci sono le AV che sarebbero potute intervenire....
inoltre a me non sembrano momenti drammatici...sopratutto quando stai per toccare terra....e infine chi è l'idiota che teneva accesso un apparecchio elettronico durante un atterraggio...sopratutto d'emergenza...dovrei prenderlo a testate...
Comunque per L'ossigenno mi sembra anomalo,primo perchè si dovrebbe sentire il rumore, inoltre deve essere ancorato solo per evitare che in caso di esplosione se vada in giro....senza un catalizzatore mi sembra difficile che esploda e poi tutto insieme?
Altre immaggini durante il landing sulle procedure di emergenza... tranno per quello centrale sono molto rilassanti...

Cioè ma che cacchio dici??? Non sono momenti drammatici? Ma se tu fossi stato su quell'aereo, senza ossigeno e con il terrore di precipitare da un momento all'altro, già ti vedevo a fare denunce e cause su cause... Ma stiamo scherzando? Si parla di tragedia sfiorata e mi vieni a dire che i bambini hanno i polmoni efficenti????? Ragazzi qui mi sa che abbiamo superato un po' il limite... Vabbe' girare a mille quando si parla di sciocchezze, ma quando si parla di cose gravi, serie, drammatiche, soprattutto in questa sezione, mi sembra alquanto inopportuno e fuori luogo. Allora, prima leggiamoci il regolamento della sezione, poi parliamo seriamente e analizziamo l'incidente... Senza venir qui a dire : ''Cosa vuoi che sia successo??' Un buco nella carlinga, mascherine che non scendono e già parliamo di scandalo estivo per i giornalisti...''' Ma quale scandalo!!!! Qusto sito non è Novella2000, in cui si parla di scandali, questo è md80, e qui si parla di fatti concreti, con dati, spigazioni scientifiche e quant'altro. 350 persone hanno perso 10 anni di salute per la paura e tu mi vieni a banalizzare in questo modo??? Sono allibito... Non si fa, scusa ma te lo devo dire. E se vuoi andare a fare l'anticonformista burlone, prego, c'è una sezione che si chiama 4 chiacchiere... Apri un 3ad su l'ultima barzelletta dei carabinieri, o sulla velina paparazzata alle maldive, e parli di giornalisti, scandali, fai battute e scherzi... ma con 350 vite nè' si scherza ne' si banalizza... Sono semplicemente disgustato :( :( :( :( :( :( :( :( :( :(
questo forum è letto da varie persone che hanno paura di volare, se fai l'allarmista questi non ti salgono più su un 747 e per tornare all'incidente dubito che le mascherine non siano scese...siamo su un 747 un aereo con molta esperienza ed inoltre siamo sulla comapagnia più sicura al mondo!
tu pensi che una gomma che si rompa mentre sei a 130 km/h o magari vai in testa coda una lastra di ghiaccio o ti trovi un macchina in curva nella tua stessa corsia non faccia perdere 10 anni di vita...
è andato tutto bene...solo che i giornalisti devono far ingatire sempre tutto....altrimenti si annoiano....

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da vihai » 28 luglio 2008, 10:31

Faccio notare che in più di un giornale ho letto un ragionamento del tipo "decompressione ESPLOSIVA" => "si pensa ad una BOMBA".

(decompressione esplosiva che, tra l'altro, non c'è stata, altrimenti ci sarebbero diversi feriti per sovradistensione polmonare)

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da N176CM » 28 luglio 2008, 10:39

air.surfer ha scritto:
JT8D ha scritto: Non conosco l'impianto del 747, ti posso però dire che sull'A320 l'impianto ossigeno per il cockpit utilizza una bombola ad alta pressione (3260 l, carica nominale 1850 psig) per immagazzinare l'ossigeno (che non è assolutamente posizionata nel punto dello squarcio del 747), collegata alle maschere apposite per l'equipaggio di volo. La cabina passeggeri utilizza invece dei generatori chimici di ossigeno: ogni oxygen unit è posizionata sopra i sedili e il generatore alimenta le maschere (di solito tre) per circa 15 minuti.
Mi sembra che anche sull'ottantone sia la stessa cosa.
Paolo
Paolo, quelli che hai citato sono gli impianti dell'ossigeno. Ti ricordo pero' che a bordo, tra le dotazioni di emergenza previste per gli aerei commerciali, ci sono altre bombole di ossigeno portatili. Sull'80 ce ne sono 4, piccoline, da 1850 psi. Quando posso e, se interessa, vi posto qualcosa sull'uso dell'ossigeno a bordo.

Ciao!
Ovviamente ci interessa!

Le bombole portatili non sono in stiva però, o sbaglio?
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Boeing 777/300ER
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 202
Iscritto il: 9 marzo 2008, 19:10

Re: Emergency Landing 747 QANTAS

Messaggio da Boeing 777/300ER » 28 luglio 2008, 13:07

madeline ha scritto: questo forum è letto da varie persone che hanno paura di volare, se fai l'allarmista questi non ti salgono più su un 747 e per tornare all'incidente dubito che le mascherine non siano scese...siamo su un 747 un aereo con molta esperienza ed inoltre siamo sulla comapagnia più sicura al mondo!tu pensi che una gomma che si rompa mentre sei a 130 km/h o magari vai in testa coda una lastra di ghiaccio o ti trovi un macchina in curva nella tua stessa corsia non faccia perdere 10 anni di vita...
è andato tutto bene...solo che i giornalisti devono far ingatire sempre tutto....altrimenti si annoiano....
Ah, siccome c'è gente che ha paura, allora ridicolizziamo gli eventi e facciamo finta che non sia successo niente...
Eppoi mi sembra molto strano che un aereo possa avere ''esperienza'', visto che è una macchina.
Infine non riesco ad afferrare l'esempio della macchina.. Che vuol dire? (a proposito, se ti scoppia una gomma a 130 km/h, non ti fa perdere 10 anni di vita, ma te la fa perdere tutta.)
Boeing 777/300ERImmagine

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da danyc77 » 28 luglio 2008, 13:29

Guardando attentamente sembra che il rivestimento interno, quello verde, sia esploso per una deflagrazione dall'interno.
Sinceramente non ho idea di cosa possa causare un danno del genere.... molto strano comunque! :roll:
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

SEBAS
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 aprile 2007, 14:25

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da SEBAS » 28 luglio 2008, 14:19

io sono stato il primo a chiedere relativamente alle mascherine che non scendono. A tal proposito la fonte da me citata The Sidney Morning herald riporta nome e congnome dei passegeri che dichiarano di aver visto con i propri occhi genitori rubare la mascherina ai figli perchè non avevano la propria funzionante o perchè l'elastico era logoro.

Avatar utente
DragonFly
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 210
Iscritto il: 20 luglio 2008, 18:01

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da DragonFly » 28 luglio 2008, 14:21

danyc77 ha scritto:Guardando attentamente sembra che il rivestimento interno, quello verde, sia esploso per una deflagrazione dall'interno.Sinceramente non ho idea di cosa possa causare un danno del genere.... molto strano comunque! :roll:
:roll: davvero non conosci i danni fatti da un esplosione!

La causa + probabile? Considerata la zona, cedimento dei pannelli dovuto a corrosione...non una novità nel mondo aeronautico. Leggetevi qualche AD.
Immagine

SEBAS
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 aprile 2007, 14:25

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da SEBAS » 28 luglio 2008, 14:27

(fonte smh)
1. cause valvola del cilindro di ossigeno, usura dello stesso.
2. After passenger complaints about failed oxygen masks, Mr Gibson said it was too early to say whether the masks failed, or whether passengers were just confused about how to use them.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da N176CM » 28 luglio 2008, 14:31

The ongoing investigation has confirmed that there is one unaccounted for oxygen cylinder from the bank of cylinders that are located in the area of the breech. There are 13 oxygen cylinders in the bank that are responsible for supplying oxygen to the passenger masks and cabin crew.

Also recovered are a number of parts of components including part of a valve in the vicinity of the breech. However, it is yet to be determined whether these components are part of the aircraft system.

A number of passengers have reported that some of the oxygen masks appeared not to function correctly when they deployed from the overhead modules. The ATSB intends to examine the oxygen system including the oxygen masks.

(fonte ASN)
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da danyc77 » 28 luglio 2008, 15:34

DragonFly ha scritto:
danyc77 ha scritto:Guardando attentamente sembra che il rivestimento interno, quello verde, sia esploso per una deflagrazione dall'interno.Sinceramente non ho idea di cosa possa causare un danno del genere.... molto strano comunque! :roll:
:roll: davvero non conosci i danni fatti da un esplosione!

La causa + probabile? Considerata la zona, cedimento dei pannelli dovuto a corrosione...non una novità nel mondo aeronautico. Leggetevi qualche AD.
Non ho detto questo. Ho detto che sembra sia avvenuta un'esplosione dall'interno. E sembrerebbe prendere spazio l'ipotesi di un guasto/esplosione di un cilindro dell'impianto dell' oxygen.

I pannelli, qualora si stacchino per corrosione (rarissimo, ma potrebbe capitare) generalmente e per ovvie ragioni riguardano solo i panelli dello skin esterno, non quello interno.
Ultima modifica di danyc77 il 28 luglio 2008, 21:25, modificato 2 volte in totale.
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
pinco
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 156
Iscritto il: 16 febbraio 2007, 10:03
Località: Chiari (BS)

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da pinco » 28 luglio 2008, 17:34

Allora:
1) sicuramente la mal gestione delle notizie dei giornalisti...fa si che circolino notizie assurde...che poi tramandate di orecchio in orecchio ne viene stravolto l'effettivo accaduto. (Isoradio "un boeing è esploso in volo, nessun ferito" mi dico io come si fa a dare una notizia del genere).

2) sicuramente era una situazione di emergernza, ma non deve essere ne strumentalizzata ne peggiorata. E' una situazione d'emergenza gestita ottimamente dai piloti e dal personale, i quali sono preparati per farlo.

Ti scoppia una gomma a 130km/ora in autostrada o ti attraversa un cervo in autostrada...siete preparati a gestire una situazione di questo tipo???....NON CREDO...FORSE SCHUMAKER.......quindi è sicuramente più pericolosa di quella capitata al 747.

Ciaooo

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da N176CM » 28 luglio 2008, 19:13

Atteniamoci ai report ufficiali (ho postato sopra l'ultimo disponibile, per quanto ne so io :D ): a) risulta mancante un cilindro d'ossigeno che si trovava nella zona dello squarcio; b) quelle bombole servono per alimentare le maschere dei pax; c) alcuni pax hanno segnalato mancato/errato funzionamento delle maschere.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da JT8D » 28 luglio 2008, 21:14

DragonFly ha scritto:La causa + probabile? Considerata la zona, cedimento dei pannelli dovuto a corrosione...non una novità nel mondo aeronautico. Leggetevi qualche AD.
A mio parere non è assolutamente dovuto a corrosione. Il pannello del wing fairing è saltato via ma non ha nessuna funzione strutturale, è solo una copertura aerodinamica.

Comunque aspettiamo di saperne di più: dai dati ufficiali in nostro possesso, per ora l'attenzione degli investigatori è incentrata sulla bombola di ossigeno. Vedremo...

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da danyc77 » 28 luglio 2008, 21:18

Paolo io non ho riportato la frase che hai quotato sul post precedente, ma è di DragonFly! 8)
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da JT8D » 28 luglio 2008, 21:24

danyc77 ha scritto:Paolo io non ho riportato la frase che hai quotato sul post precedente, ma è di DragonFly! 8)
Certo, tutto sistemato. Un piccolo problema con i quote.... grazie della segnalazione danyc :D

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Zortan » 29 luglio 2008, 0:55

N176CM ha scritto:Atteniamoci ai report ufficiali (ho postato sopra l'ultimo disponibile, per quanto ne so io :D ): a) risulta mancante un cilindro d'ossigeno che si trovava nella zona dello squarcio; b) quelle bombole servono per alimentare le maschere dei pax; c) alcuni pax hanno segnalato mancato/errato funzionamento delle maschere.
mi viene da fare 2+2 !

a parte tutto, inconveniente grave, se davvero una bombola ha fatto il botto e ha creato una frattura. Magari anche piccola ma a quelle velocità, con la pressione interna il pannello in teoria tenderebbe a stracciarsi. O no ?

Avatar utente
silverwings
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 20
Iscritto il: 29 aprile 2008, 21:58
Località: Italia Genova

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da silverwings » 21 agosto 2008, 14:54

Non ci sono novita' riguardo a questo incidente?

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Holden » 27 agosto 2008, 9:08

Effettivamente si è taciuto molto in fretta.

Lo sappiamo, la Qantas non è mai stata coinvolta in incidenti mortali; però se fosse successo su uno degli aerei della Ryanair i giornalisti avrebbero cominciato a puntare il dito sulle low-cost e quant'altro...

Poi, poco importa se Ryanair opera con nuovissimi 737-800NG e la Qantas (lo, so l'età c'entra poco....) ha ancora in attività aerei ultraventenni.. che magari un pò di fatica addosso ce l'hanno....

Sarà il solito parere del profano, ma il comportamento dei media mi lascia sempre perplesso.
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8434
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da mcgyver79 » 27 agosto 2008, 9:20

Qualcosa QUI SUL SITO ATSB c'è.

E' evidente come i media non siano interessati a ragguagli su incidenti passati, perché lo reputano come superfluo e perdita di tempo: non c'è l'evento di richiamo, quindi non è appetibile.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da N176CM » 29 agosto 2008, 15:51

Riporto la notizia postata altrove dall'utente DragonFly.

CANBERRA (Reuters) - Gli investigatori delle autorità dell'aviazione australiana hanno detto oggi di aver individuato in una bombola di ossigeno la causa che ha provocato uno squarcio nella pancia di un aereo della Qantas esploso in volo il mese scorso, ma hanno detto che rimane ancora da chiarire il motivo per cui la bombola è scoppiata.

Dopo l'esplosione avvenuta il 25 luglio scorso, il volo 747-400 in servizio fra Hong Kong e Melbourne subì un improvviso calo di pressione che costrinse i piloti a fare un atterraggio d'emergenza a Manila, nella Filippine, senza fortunatamente riportare vittime o feriti.

Il direttore dell'Ufficio australiano per la sicurezza dei trasporti (Atsb), Julian Walsh, ha detto che dalle indagini risulta chiaro che una delle bombole d'ossigeno dell'aereo situate nella parte inferiore del portabagagli si era rotta, provocando un buco nella fusoliera del velivolo e nel pavimento della parte passeggeri.

"La bombola di ossigeno è stata sparata dalla base del velivolo al soffitto del primo piano della parte passeggeri", ha detto Walsh.

Il rapporto preliminare, però, non è ancora riuscito a stabilire le cause che hanno provocato l'esplosione di uno dei sette cilindri metallici che contengono l'ossigeno, che era stato sottoposto a tutti i normali controlli di routine
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Valerio Ricciardi » 29 agosto 2008, 23:04

N176CM ha scritto:Riporto la notizia postata altrove dall'utente DragonFly.
CANBERRA (Reuters) - Gli investigatori delle autorità dell'aviazione australiana hanno detto oggi di aver individuato in una bombola di ossigeno la causa che ha provocato uno squarcio nella pancia di un aereo della Qantas esploso in volo il mese scorso, ma hanno detto che rimane ancora da chiarire il motivo per cui la bombola è scoppiata.
Dopo l'esplosione avvenuta il 25 luglio scorso, il volo 747-400 in servizio fra Hong Kong e Melbourne subì un improvviso calo di pressione che costrinse i piloti a fare un atterraggio d'emergenza a Manila, nella Filippine, senza fortunatamente riportare vittime o feriti.
Il direttore dell'Ufficio australiano per la sicurezza dei trasporti (Atsb), Julian Walsh, ha detto che dalle indagini risulta chiaro che una delle bombole d'ossigeno dell'aereo situate nella parte inferiore del portabagagli si era rotta, provocando un buco nella fusoliera del velivolo e nel pavimento della parte passeggeri.
"La bombola di ossigeno è stata sparata dalla base del velivolo al soffitto del primo piano della parte passeggeri", ha detto Walsh.
Il rapporto preliminare, però, non è ancora riuscito a stabilire le cause che hanno provocato l'esplosione di uno dei sette cilindri metallici che contengono l'ossigeno, che era stato sottoposto a tutti i normali controlli di routine
Per quella che è la mia esperienza di subacqueo amatoriale "un po' tecnico" (amico tra l'altro dell'autore del primo trattato sull'Immersione profonda utilizzando miscele respiratorie artificiali), posso dire quali son le cause prime di una esplosione (di massima non deflagra, ma nell'80% dei casi "spara" la valvola da una parte e parte *letteralmente* a razzo nella direzione opposta) di una bombola ad alta pressione per gas respirabili.

1= Per tutte: mancata o superficiale revisione che sottovaluta i rischi di corrosione nella zona del "collo" della bombola in prossimità della filettatura di attacco della valvola (questo vale nella quasi totalità dei casi per bombole utilizzate per immersioni in acqua salata o salmastra): si formano correnti galvaniche in un accoppiamento fra metalli (acciaio e ottone cromato, di norma) che hanno un potenziale elettrochimico lievemente diverso. In pratica con l'acqua salata che fa da elettrolito abbiamo relaizzato una pila, e l'anodo ovviamente (la bombola) si corrode progressivamente sino a perdere le sue specifiche di resistenza;

2= Per tutte: sostituzione della valvola in occasione di una revisione con una nuova che utilizza, senza che l'operatore se ne avveda, la nuova filettatura tipo DIN che ha sostituito svariati anni orsono quelle tipo "gas". E' successo un mare di volte. La vecchia filettatura tipo "gas" è leggermente più grande (foro libero e diametro del foro misurato in fondo ai filetti). La nuova filettatura metrica tipo DIN è leggermente più piccola, ma di poco, e per giunta il passo è talmente simile che SE PROVI A MONTARE UNA VALVOLA NUOVA SU UNA BOMBOLA CON LO STANDARD PIU' DATATO CI VA APPARENTEMENTE BENE, E SERRA ANCHE APPARENTEMENTE IN MODO NORMALE; solo che se ne facessi una sezione vedresti che i "filetti" "maschi" della valvola e quelli "femmina" della bombola sono sovrapposti solo per meno del 50%. Ciò provoca un sovraccarico che può portare al cedimento per stress dopo anche pochi cicli di carica/scarica. Ma anche dopo molti va a sapere.
Un esempio di compilazione di una nuova normativa "intrinsecamente non sicura", al contrario per dire delle maniglie antipanico che per aprire non van tirate ma basta spingerle in fuori, anche col corpo, come anche la porta (in modo da funzionare "automaticamente" al meglio anche nel caso di utente che non controlla le sue azioni).
Come non "non intrinsecamente sicura" era la progettazione del cruscotto dell'ATR 42 rispetto al 72 o v.v., se era possibile fisicamente montare dall'uno all'altrom senza impedimenti meccanici che potessero metterci sull'avviso uno strumento che sul modello "suo" dava la corretta indicazione del livello carburante, sull' "altro" dava indicazioni errate.

3= Per bombole solo di ossigeno: utilizzo di un O-ring in occasione di una sostituzione del medesimo (es. durante ispezione interna e revisione periodica) non certificato per l'ossigeno, cioè in materiale siliconico assolutamente privo di idrocarburi. Questi O-ring "giusti" sono tipicamente codificati dal colore verde. Analogamente assolutamente non contaminato da idrocarburi dev'essere l'eventuale velo di grass utilizzato per l'O-ring o per facilitare l'avvitatura e l'uniforme serraggio.
Questa terza ipotesi mi sembra la meno probabile, perché figuriamoci se una compagnia aerea affida la manutenzione delle bombole allo stesso omino che controlla la pressione delle gomme (con tutto il rispetto del suddetto omino, che pure è un tecnico importantissimo ai fini del risultato finale). Figuriamoci se una compagnia aerea non fa una convenzione annuale con una grossa ditta (tipo SiO, Locatelli Ossigeno o simili) che le garantisca la revisione e la manutenzione qualificata

4= Per NESSUNA bombola, aspetto al varco il primo collega che lo scriverà sui giornali così mi faccio due risate: la differenza di pressione fra il decollo e l'alta quota che crerebbe un differenziale che fa "trabboccare il vaso" di una bombola già carica alla massima pressione. Roba a livello di chemtrails, quanto a scempiaggine. Tutto ciò è impossibile: una bombola come i miei mono da 18 lt - che vanno a 210 atm max - viene collaudata a 300, e deflagra a circa 600. Se si considera che se la portassimo carica dal livello del mare allo spazio interstellare la differenza sarebbe per definizione di UN atmosfera, proprio per la definizione convenzionale di atmosfera... lo scriveranno, oh se lo scriveranno, ne son certo

Comunque fra le tre teoricamente plausibili propenderei per la 2= cioè incidente dovuto a errore umano assai frequente per qualche anno nell'ambiente sub. Tantopiù che gli effetti possono palesarsi anche dopo un bel po' di tempo, se per caso la povera bombola è stata fatta bene e vende cara la pelle cercando di non cedere.

Naturalmente nell'ipotesi che la bombola sia la causa prima del fatto, come per ora SEMBRA.
Ultima modifica di Valerio Ricciardi il 29 agosto 2008, 23:14, modificato 3 volte in totale.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8434
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da mcgyver79 » 2 settembre 2008, 9:11

Abbiamo il rapporto preliminare dell'ATSB!

Faccio notare che per un inconveniente come questo il rapporto PRELIMINARE consta di 38 pagine, stilato in oltre un mese sulla base di approfondite indagini; questo per chi dopo 2 ore dall'incidente già pretendeva d'aver capito cosa fosse successo a Spanair.

Ciaooooo.
McGyver

Rispondi