Emergency Landing 747 QUANTAS

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5073
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Valerio Ricciardi » 3 settembre 2008, 19:28

mcgyver79 ha scritto:Abbiamo il rapporto preliminare dell'ATSB!
Faccio notare che per un inconveniente come questo il rapporto PRELIMINARE consta di 38 pagine, stilato in oltre un mese sulla base di approfondite indagini; questo per chi dopo 2 ore dall'incidente già pretendeva d'aver capito cosa fosse successo a Spanair.
Cattive notizie. Sono andato a leggermi il rapporto, ed in particolare a guardare con molta attenzione le foto. Anzitutto, le tre ipotesi che avevo avanzato (fra le più generalmente plausibili quanto a frequenza delle tipologie di cedimenti di bombole ad alta pressione per gas respirabili) appaiono alla luce di quanto ho visto TUTTE E TRE SBAGLIATE.

Infatti non sono con tutta evidenza compatibili con la posizione delle bombole rimaste sull'aereo, e con la traiettoria presunta della bombola mancante che apparirebbe PRIMA essere stata proiettata verso l'alto, verosimilmente completa di valvola, aver perforato in modo così preciso pavimento e cappelliera (si vedano le immagini in cui un pezzo con foro semicircolare viene confrontato ad una altra bombola di diametro del tutto simile a quella mancante)
per POI alla fine ricadere - o proiettarsi deviata dai primi urti, non è chiaro - verso il basso uscendo dallo squarcio laterale, che sembrerebbe potersi concludere che non la filettatura o comunque il collo della bombola hanno ceduto, ma la bombola stessa sul fondello emisferico o in prossimità di questo.

I danni che ho visto e la velocità raggiunta dalla bombola per forare in modo così preciso il pavimento e la cappelliera sono incompatibili con una sezione di 7-9 cm2 che avrebbe costituito "ugello di spinta" se fosse saltato il gruppo valvola dalla sua sede. A 200 kg/cm2 di carica, ad esempio, si avrebbe avuta una "spinta propulsiva" dell'ordine di 1.400/1.600 kgf, sufficiente per sfondare il pavimento forse ed entrare in cabina, ma non per accelerare a una velocità simile il corpo della bombola. Perciò, a parità di pressione di carica, la "sezione di spinta" deve essere stata ben maggiore. Cosa inquietante, perché implicherebbe un cedimento strutturale di una bombola certificata e collaudata a perssione di esercizio. Se si considera che la pressione di scoppio solitamente è TRIPLA rispetto a quella operativa standard...
Il che fra l'altro depone per giudicare la struttura del 747 davvero molto, ma molto robusta. Un "incassatore" formidabile, nemmeno fosse uno di quei B17 che tornavano dalle missioni di bombardamento pieni di buchi e con interi pezzi di ali o impennaggi mancanti, e intanto riportavano bene o male tutti a casa.

Se così fosse sarebbe cosa molto grave, perché renderebbe esiziale una inchiesta generalizzata che possa far capire se, quante, e perché eventualmente altre bombole su qualsivoglia aereo potrebbero essere potenzialmente soggette ad inconveniente simile, cioè
1) per difetto intrinseco dell'esemplare, della partita, del modello
2) per qualche ragione legata alla procedura di utilizzo che rispetto a quanto avviene ad es. nel campo della subacquea o dei VV.FF. ha delle caratteristiche diverse, ad esempio il contenitore - di massima - resta fra una revisione e l'altra sempre nella stessa posizione, con la valvola in alto. Il che potrebbe far ipotizzare fenomeni di corrosione selettiva dovuti a condensa (l'O2 per uso medico non riesce ad essere mai perfettamente anidro, anche se ci si prova con serietà) o dovuti proprio alla, scusate il gioco di parole, particolarmente efficace azione ossidante dell'ossigeno puro.

Il plateale errore in cui sono incorso in buona fede ipotizzando uno scenario derivato da un ragionamento in sé forse non balzano, sulla base della mia diretta esperienza, deve far pensare e mi ricorda l'insistenza con cui si ribadiva l'ipotesi del decollo dell'MD80 "col motore in fiamme", che sembrava così plausibile a molti da diventare ipso facto un "fatto" quasi scontato... sino al primo, dico il primo, filmato saltato fuori.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
LIDT
FL 200
FL 200
Messaggi: 2020
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 23:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da LIDT » 4 ottobre 2008, 13:05

Eccolo con la parte interessata "rattoppata"

http://www.jetphotos.net/viewphoto.php?id=6368493

La didascalia dice che è "in taxiing". Mi vien da dubitare...

EDIT: è un errore!
Ultima modifica di LIDT il 4 ottobre 2008, 15:30, modificato 1 volta in totale.
12.228 su Jetphotos

@fabrizioLIDT

Farfalla
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 102
Iscritto il: 8 luglio 2007, 22:13

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Farfalla » 4 ottobre 2008, 14:56

Si, in effeti è stato proprio il fondello della bombola a cedere, quando anche io penserei che la prima parte a cedere si la valvola.
Per la foto, il tipo dice che l'ha scattata mentre l'aereo su cui viaggiava era in taxi.
Ciao.
Vorrei volare per piacere, volo per mangiare.

Avatar utente
LIDT
FL 200
FL 200
Messaggi: 2020
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 23:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da LIDT » 4 ottobre 2008, 15:15

Farfalla ha scritto:Per la foto, il tipo dice che l'ha scattata mentre l'aereo su cui viaggiava era in taxi.
Ciao.
:shock:
ah sì! Ho letto proprio male, grazie.
12.228 su Jetphotos

@fabrizioLIDT

Avatar utente
Zortan
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 782
Iscritto il: 17 gennaio 2008, 16:48

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Zortan » 4 ottobre 2008, 15:22

in taxi ? ma se ha i motori tappati !
han chiuso il buco con del nylon per non far entrare detriti. l'aereo sarà in attesa della fine totale delle indagini per poi essere riparato, suppongo.

Avatar utente
LIDT
FL 200
FL 200
Messaggi: 2020
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 23:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da LIDT » 4 ottobre 2008, 15:29

Zortan ha scritto:in taxi ? ma se ha i motori tappati !
han chiuso il buco con del nylon per non far entrare detriti. l'aereo sarà in attesa della fine totale delle indagini per poi essere riparato, suppongo.
No Zortan, ho sbagliato io. E' come dice farfalla
12.228 su Jetphotos

@fabrizioLIDT

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5073
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da Valerio Ricciardi » 10 ottobre 2008, 16:16

Farfalla ha scritto:Si, in effeti è stato proprio il fondello della bombola a cedere, quando anche io penserei che la prima parte a cedere si la valvola.
Per la foto, il tipo dice che l'ha scattata mentre l'aereo su cui viaggiava era in taxi.
Ciao.
Se ha ceduto il fondello, è veramente un casino.

Preghiamo che sia capitata l'unica bombola che prima di essere montata su quel 747 era caduta dal camion in autostrada e poi un autista incosciente aveva raccattato, ritoccato la vernice e messa fra le altre (per dire di un HF "border line" praticamente irripetibile), perché se invece il problema è legato alla tipologia di installazione su un aeromobile di una bombola per ossigeno, che col tempo può innescare in qualche modo corrosione o microlesioni o simili, ahivoglia prima di chiudere davvero l'inchiesta...

Condensa?
Corrosione galvanica? (ecco per esempio, gli aerei sono di alluminio... se una parte in alluminio appoggia su un punto della bombola non prefettissimamente verniciato e siolato, si forma una coppia di metalli con potenziale elettrochimico diverso... praticamente una pila... PERO' in questo caso l'anodo dovrebbe essere l'alluminio, non l'acciaio)
Vibrazioni di frequenza adatta a configurare una sorta di "fatica del metallo"?
Microurti reiterati nel tempo in occasione di ogni (per dire una sciocchezza qualunque) atterraggio?

Questa storia della bombola è da seguire.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16202
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Emergency Landing 747 QUANTAS

Messaggio da JT8D » 22 novembre 2010, 22:42

ATSB ha rilasciato oggi il Final Report relativo a questo evento. A questo link:

http://www.atsb.gov.au/publications/inv ... 8-053.aspx

trovate la pagina relativa con il riassunto, oltre al link per scaricare la versione .pdf completa del Final Report.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Rispondi