Incidente Cessna 650 Roma

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Incidente Cessna 650 Roma

Messaggio da Hartmann » 7 febbraio 2009, 9:22

E' di questa mattina. Non so altro

Repubblica

Il mio pensiero ai parenti

H

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da lux636 » 7 febbraio 2009, 11:23

il mio pensiero va anche a quei deficenti dei giornalisti. la stampa mi fa sempre più paura

Da:
http://www.repubblica.it/2009/02/sezion ... rismo.html

ROMA - Un piccolo aereo da turismo, decollato dall'aeroporto di Ciampino a Roma, è precipitato poco dopo nei pressi di Trigoria, dietro al centro sportivo della Roma calcio, una zona alla periferia sud della capitale. Il velivolo, secondo i primi rilievi, è esploso in volo. Si è disintegrato. Potrebbe esser stato colpito da un fulmine.

I rottami sono sparsi per un raggio di circa 500 metri e non è ancora stato trovato il punto di impatto a terra. L'aereo era diretto a Bologna dove avrebbe dovuto imbarcare una equipe medica. A bordo c'erano due persone, le due vittime.

Poco dopo l'incidente il corpo carbonizzato di uno dei due piloti del Cessna 650 turboelica 'Airone executive' IFEEV della società Sgh è stato estratto dai resti della carlinga. Il pilota e copilota del Cessna erano entrambi romani, di 35 e 50 anni.

L'équipe medica che sarebbe dovuta essere prelevata a Bologna è un gruppo di medici del policlinico Sant'Orsola-Malpighi che avrebbe dovuto essere portata a Cagliari per espiantare gli organi a una persona deceduta e che sarebbero stati usati per una serie di trapianti.

L'Agenzia nazionale per la sicurezza al volo ha già avviato l'inchiesta tecnica di propria competenza, coordinando l'attività con le forze dell'ordine presenti sul posto per raccogliere elementi utili all'accertamento delle cause dell'incidente aereo. Recuperate le scatole nere.

non è rispettoso nei confronti dei coinvolti scrivere tali stronzate!

Avatar utente
pilotino88
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 90
Iscritto il: 15 luglio 2008, 11:31
Località: Ladispoli (RM)

Re: Incidente Roma

Messaggio da pilotino88 » 7 febbraio 2009, 11:31

Un mio sincero pensiero per i piloti che non ci sono più.. RIP

Aggingo un altro articolo sull'accaduto..
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php ... =PROVINCIA

Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano.. Ecco i METAR di quelle ore..

LIRA 070545Z 16018KT 8000 -RA FEW014 SCT025 BKN070 13/11 Q0992
LIRA 070515Z 14018KT 9999 -RA FEW018 SCT030 BKN070 13/10 Q0992
LIRA 070415Z 14020KT 9999 -RA SCT030 BKN070 12/09 Q0993

Un saluto..
Luca
Perito Tecnico Aeronautico - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da lux636 » 7 febbraio 2009, 11:39

pilotino88 ha scritto:Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano
Infattti Un aereo colpito da un fulmine non mi risulta che si debba disintegrare, al massimo vanno in tilt alcuni sistemi elettrici + possibile temporanea cecità e/o sordità dei piloti, ma non esplode fa da gabbia di faraday!!

dal sito di meteo am non sono presenti scariche elettriche
http://www.meteoam.it/modules.php?name= ... f&frame=75

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Slowly » 7 febbraio 2009, 12:41

Accidenti, brutta storia.
Spiacente per le vittime. :?
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 7 febbraio 2009, 12:49

Tutti gli incidenti sono tragici, ma quando i frangenti sono missioni di soccorso lo diventano ancor di più.
Profondo cordoglio per le vittime.
Immagine
Immagine

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Incidente Roma

Messaggio da Luke3 » 7 febbraio 2009, 13:22

araial14 ha scritto:Tutti gli incidenti sono tragici, ma quando i frangenti sono missioni di soccorso lo diventano ancor di più.
Profondo cordoglio per le vittime.
Non posso che quotare, una tragedia resa ancora più grave dal fatto che si trattasse di un volo medico.
Fa rabbia leggere tutte le inesattezze e leggerezze scritte come al solito.
Esprimendo il mio più sincero cordoglio ai famigliari delle vittime, spero che l'indagine abbia un buon esito e si possano scoprire le cause dell'incidente

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5836
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Incidente Roma

Messaggio da albert » 7 febbraio 2009, 13:45

Un pensiero alle vittime. :cry:

Comunicato ANSV:
"Bireattore dell’aviazione d’affari precipita nella periferia di Roma. Deceduti i due occupanti

In riferimento all’incidente occorso alle 6,30 locali di oggi 7 febbraio, al Cessna 650 marche I-FEEV, in cui hanno perso la vita i due occupanti, l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) informa di aver immediatamente aperto l’inchiesta tecnica di propria competenza, coordinando la propria attività con le forze dell’ordine presenti sullo scenario dell’evento.
L’aeromobile, decollato da Roma Ciampino con destinazione Bologna per prelevare una equipe medica, è precipitato, per cause in corso di accertamento, in località Trigoria.
I rottami del velivolo interessano un’area con circa 800 metri di raggio, evidenza, questa, che lascia intendere che il velivolo abbia impattato a notevole velocità.
Durante il sopralluogo operativo svolto dal personale dell’ANSV, sono stati recuperati i registratori di bordo (le cosiddette “scatole nere”) che si presentano particolarmente danneggiati in considerazione della violenza dell’impatto.
Si ricorda che l’attività investigativa dell’Agenzia, l’Autorità titolare in via esclusiva dello svolgimento di inchieste tecniche su eventi aeronautici, mira all’accertamento delle sole cause tecniche che hanno provocato l’incidente, con finalità di prevenzione. "


dal sito Enac:
"Comunicato stampa
INCIDENTE ODIERNO CESSNA 650 DECOLLATO DA CIAMPINO
Con riferimento all’incidente odierno, l’ENAC conferma che il velivolo coinvolto è un Cessna 650, turboelica della flotta AirOne Executive, marche I- FEEV, decollato alle ore 06.00 dall’Aeroporto di Roma Ciampino.
Il volo, diretto a Bologna per imbarcare un’equipe medica e proseguire il viaggio verso Rimini, è precipitato nei pressi di Trigoria.
A bordo il pilota ed il co-pilota, Alfredo Lanza e Valerio Simeone, entrambi con licenza di trasporto pubblico passeggeri in corso di validità.
L’inchiesta tecnica per accertare la dinamica e le cause dell’incidente è condotta dall’ANSV, Agenzia Nazionale Sicurezza Volo.
Roma, 07-02-2009 "
Enac dovrebbe controllare ciò che scrive, non è mica un giornale qualsiasi.

Airone Executive è rimasta a Toto oppure è stata acquisita da CAI?
Ultima modifica di albert il 7 febbraio 2009, 13:51, modificato 1 volta in totale.
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Re: Incidente Roma

Messaggio da wing05 » 7 febbraio 2009, 14:00

albert ha scritto:Un pensiero alle vittime. :cry:

Comunicato ANSV:
"Bireattore dell’aviazione d’affari precipita nella periferia di Roma. Deceduti i due occupanti
dal sito Enac:
"Comunicato stampa
INCIDENTE ODIERNO CESSNA 650 DECOLLATO DA CIAMPINO
Con riferimento all’incidente odierno, l’ENAC conferma che il velivolo coinvolto è un Cessna 650, turboelica della flotta AirOne Executive, marche I- FEEV, decollato alle ore 06.00 dall’Aeroporto di Roma Ciampino.
Roma, 07-02-2009 "
Enac dovrebbe controllare ciò che scrive, non è mica un giornale qualsiasi.

Airone Executive è rimasta a Toto oppure è stata acquisita da CAI?
...probabilmente, essendo sabato, all' ENAC non c'era nessuno ed il loro comunicato stampa è stato redatto facendo un copia incolla dalla prima agenzia con il primo lancio di agenzia.
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5893
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente Roma

Messaggio da sigmet » 7 febbraio 2009, 14:32

lux636 ha scritto:
pilotino88 ha scritto:Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano
Infattti Un aereo colpito da un fulmine non mi risulta che si debba disintegrare, al massimo vanno in tilt alcuni sistemi elettrici + possibile temporanea cecità e/o sordità dei piloti, ma non esplode fa da gabbia di faraday!!

dal sito di meteo am non sono presenti scariche elettriche
http://www.meteoam.it/modules.php?name= ... f&frame=75

In realta' non e' cosi. I fulmini possono causare danni indeterninati a seconda di dove colpiscono,portando anche ad esplosioni in volo.Ricordo un incidente di un B 707della Pan Am negli anni 60 che precipito' dopo l'esplosione di un serbatoio o quella di un 747 dell' Iran AF caduto per lo stresso motivo.Ma ai tempi dei motori alternativi la situazione era anche peggiore.
Un Constellation della TWA esplose in volo su milano a causa di un fulmine che innesco' l'incendio dalle bocchette di ventilazione dell'ala.
O un incidente di un Savoia Marchetti della vecchia alitalia ,caduto dalle parti di casa mia (Civitavecchia) negli anni 50 dopo essere stato colpito da un fulmine in avvicinamento.( lo stesso aereo aveva avuto un light. strike qualche mese prima ,riportando la rottura di una sezione di ala).
Comunque, come sempre, nel caso odierno,meglio non azzardare ipotesi.
wing05 ha scritto: ...probabilmente, essendo sabato, all' ENAC non c'era nessuno ed il loro comunicato stampa è stato redatto facendo un copia incolla dalla prima agenzia con il primo lancio di agenzia.
Tu sei cosi' sicuro che Riggio sappia la differenza tra un motore a reazione e un turboelica? :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Incidente Roma

Messaggio da Luke3 » 7 febbraio 2009, 14:46

certo, ancora ancora che i giornalisti si sbagliano in meriti di aviazione (anche se è accettabile fino ad un certo punto), ma trovo scandaloso che si scambi un Citation per un turboelica in un annuncio del nostro ente nazionale per l'aviazione civile.

Avatar utente
luciocaste
FL 150
FL 150
Messaggi: 1978
Iscritto il: 3 agosto 2007, 0:15
Località: FLR - Italy
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da luciocaste » 7 febbraio 2009, 15:40

albert ha scritto:Un pensiero alle vittime. :cry:

dal sito Enac:
"Comunicato stampa
..........Cessna 650, turboelica :shock: .....

Il volo, diretto a Bologna per imbarcare un’equipe medica e proseguire il viaggio verso Rimini
:?: ma non era Cagliari???
Luciano

Per vedere le mie foto clicca qui

Immagine

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 7 febbraio 2009, 15:44

wing05 ha scritto: ...probabilmente, essendo sabato, all' ENAC non c'era nessuno ed il loro comunicato stampa è stato redatto facendo un copia incolla dalla prima agenzia con il primo lancio di agenzia.
Beh se ci si è arrivati in un forum credo che un responsabile stampa (visto poi gli stipendi faraonici che prendono) e con ben altri mezzi avrebbero potuto redigere ben altro comunicato, avendo in più accesso sicuramente al numero della TWR, del controllo aereo e probabilmente dei reperibili che sono accorsi sul posto.

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 7 febbraio 2009, 16:14

Mdx4 ha scritto: Beh se ci si è arrivati in un forum credo che un responsabile stampa (visto poi gli stipendi faraonici che prendono) e con ben altri mezzi avrebbero potuto redigere ben altro comunicato, avendo in più accesso sicuramente al numero della TWR, del controllo aereo e probabilmente dei reperibili che sono accorsi sul posto.
Quoto.
Immagine
Immagine

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 7 febbraio 2009, 16:35

Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2009/02/sezion ... rismo.html)
Il velivolo diretto a Bologna per prelevare un'équipe medica impegnata nel prelievo organi
E' esploso in volo. Si è disintegrato. Precipitato vicino al centro sportivo di Trigoria

Roma, colpito da fulmine
precipita aereo sanitario: 2 morti


ROMA - Un aereo sanitario, decollato dall'aeroporto di Ciampino di Roma alle 6 del mattino, è precipitato poco dopo nei pressi di Trigoria, dietro al centro sportivo della Roma calcio, una zona alla periferia sud della capitale. Il velivolo è esploso in volo. Si è disintegrato, forse colpito da un fulmine.

I rottami sono sparsi per un raggio di circa 500 metri e non è ancora stato trovato il punto di impatto a terra. L'aereo era diretto a Bologna dove avrebbe dovuto imbarcare una équipe medica. Le vittime erano entrambe romane: Alfredo Lanza, 51 anni, direttore operazioni volo di Air One Executive, titolare dell'aereo, e il pilota Valerio Simeone, 35 anni, professionista con molte ore di volo all'attivo.

Viaggiavano su un Cessna 650, un business jet da otto posti. Avrebbero raggiunto un gruppo di colleghi del policlinico Sant'Orsola-Malpighi di Bologna per proseguire il viaggio fino a Cagliari dove li attendeva un intervento di espianto di organi.

Testimone impotente, una donna che abita non distante dal luogo dell'impatto: "Abbiamo sentito un forte rumore - ha detto - e abbiamo visto precipitare l'aereo: lasciava una scia di scintille".

L'Agenzia nazionale per la sicurezza al volo ha avviato un'inchiesta tecnica per accertare le cause dell'incidente. Recuperate le scatole nere. L'aereo era stato controllato proprio ieri dai tecnici della manutenzione che lo avevano giudicato idoneo al volo

Aggiungo il link con le fotografie http://roma.repubblica.it/multimedia/home/4689088

Avatar utente
wintaco
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 6 settembre 2005, 18:51
Località: Roma

Re: Incidente Roma

Messaggio da wintaco » 7 febbraio 2009, 18:46

A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.

Chi si trova a dover scrivere di queste tragedie nella gran parte dei casi, al contrario di quanto ipotizzato in un post
precedente, non percepisce stipendi faraonici (a parte alcuni 'privilegiati' che però proprio perchè tali, o sono in montagna o a fare il w.e. e certamente nè di primo mattino, nè tantomeno di sabato, producono alcunchè). Dovreste invece vedere chi 'produce' e quali condizioni: non ci credereste.
A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
E che magari a inizio turno (è sabato mattina per tutti) si trova a parlare con chi probabilmente in quel momento, oltre a dovergli rispondere mentre è al lavoro, si trova semmai in aperta campagna, sotto la pioggia, con un telefonino con la ricezione che va e viene.
E che davanti ai propri occhi ha una scena quasi sempre apocalittica. Difficilmente decifrafile nella sua
esatta dinamica.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...

Quante volte lo scriviamo: "inutile fare ipotesi", "è presto per parlare di dinamica dell'incidente"...
A volte relazioni tecniche, realizzate nel corso di mesi di lavoro, da personale competente, contengono errori o imprecisioni.
Volete mettere una notizia di poche righe di un episodio raccontato da qualcun altro quasi sempre avvenuto pochi minuti prima? E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...

Avatar utente
pilotino88
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 90
Iscritto il: 15 luglio 2008, 11:31
Località: Ladispoli (RM)

Re: Incidente Roma

Messaggio da pilotino88 » 7 febbraio 2009, 19:27

Ciao,

Guarda.. posso essere d'accordo su alcune parti del tuo discorso.. Ovvero.. posso capire il fatto che i giornalisti spesso non hanno conoscenza aeronautiche, cosa comprensibile e perdonabile..
Posso capire il fatto di trovarsi là sul luogo, tra milioni di difficoltà che ci sono e dare una notizia poco precisa, a volte sbagliata.. posso capire tutto questo.. Ma questo discorso può valere all'inizio.. non dopo ore e ore dall'accaduto. Non posso accettare che sui tg all'ora di pranzo ancora mi dicono che si tratta di un turboelica!! Ma non si informano un poco i giornalisi?

Cosa che comunque secondo me è ancora più grave.. e che ancora adesso sul communicato dell'ENAC sta scritto che si tratti di un turboelica!! Che vergogna.. almeno l'ENAC queste cose non le dovrebbe sbagliare.. :?

Saluti
Luca
Perito Tecnico Aeronautico - I.T.Aer. Francesco de Pinedo - Roma

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da lux636 » 7 febbraio 2009, 19:32

wintaco ha scritto:E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...
Perchè i giornalisti fanno sempre illazioni? quella che l'aero è stato colpito da un fulmine è una illazione, ma chi glielo ha detto???? chi glielo ha detto che è esploso in volo??
Capisco sbagliare modello di aereo, scrivere che è un turbo elica o un motocarrozzatto o il solito piper da turismo, ma dai, arrivare sempe subito alle conclusioni per cercare subito il colpevole (che sia la natura come in questo caso) non è accettabile anche se al giornalista non va il telefono.
wintaco ha scritto:A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
Allora rimanga su una posizione più asettica senza inventare nulla solo per far vendere giornali!
Ragionare e poi informare.
Questo sfogo non vuole guardare il singolo caso, ma riguarda la stragrande maggioranza degli episodi

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 7 febbraio 2009, 19:46

lux636 ha scritto:
wintaco ha scritto:E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...
Perchè i giornalisti fanno sempre illazioni? quella che l'aero è stato colpito da un fulmine è una illazione, ma chi glielo ha detto???? chi glielo ha detto che è esploso in volo??
Capisco sbagliare modello di aereo, scrivere che è un turbo elica o un motocarrozzatto o il solito piper da turismo, ma dai, arrivare sempe subito alle conclusioni per cercare subito il colpevole (che sia la natura come in questo caso) non è accettabile anche se al giornalista non va il telefono.
wintaco ha scritto:A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
Allora rimanga su una posizione più asettica senza inventare nulla solo per far vendere giornali!
Ragionare e poi informare.
Questo sfogo non vuole guardare il singolo caso, ma riguarda la stragrande maggioranza degli episodi
Quoto!
Il problema è che tendono ad imperversare con questi atteggiamenti sensazionalistici non solo in campo aeronautico...La filosofia dello " sbatti il mostro in prima pagina" è un iter che seguono con una certa pesantezza ed anche ricorrenza.
Chissà perchè la deontologia professionale per molti "giornalisti" è un optional? :roll:
Immagine
Immagine

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 7 febbraio 2009, 19:49

pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 7 febbraio 2009, 19:53

I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
Mah...con le fantasie io mi stopperei qui...soprattutto per rispetto di vittime e familiari... :roll:
Immagine
Immagine

Avatar utente
atalanta89
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1389
Iscritto il: 19 marzo 2007, 19:28

Re: Incidente Roma

Messaggio da atalanta89 » 7 febbraio 2009, 19:56

Luke3 ha scritto:certo, ancora ancora che i giornalisti si sbagliano in meriti di aviazione (anche se è accettabile fino ad un certo punto), ma trovo scandaloso che si scambi un Citation per un turboelica in un annuncio del nostro ente nazionale per l'aviazione civile.
Io trovo alquanto scandaloso che l'ENAC scambi un Citation per un turbolelica! per i giornalisti...no comment...
ATPL + MCC + FI(A) + Hawker800XP

Canon 500D + EF 24-105mm F/4 IS L + EF 70-200mm F/4 IS L
JETPHOTOS: http://www.jetphotos.net/showphotos.php?userid=48718
AIRLINERS: http://www.airliners.net/search/photo.s ... entry=true

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Slowly » 7 febbraio 2009, 19:59

wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.

Chi si trova a dover scrivere di queste tragedie nella gran parte dei casi, al contrario di quanto ipotizzato in un post
precedente, non percepisce stipendi faraonici (a parte alcuni 'privilegiati' che però proprio perchè tali, o sono in montagna o a fare il w.e. e certamente nè di primo mattino, nè tantomeno di sabato, producono alcunchè). Dovreste invece vedere chi 'produce' e quali condizioni: non ci credereste.
A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
E che magari a inizio turno (è sabato mattina per tutti) si trova a parlare con chi probabilmente in quel momento, oltre a dovergli rispondere mentre è al lavoro, si trova semmai in aperta campagna, sotto la pioggia, con un telefonino con la ricezione che va e viene.
E che davanti ai propri occhi ha una scena quasi sempre apocalittica. Difficilmente decifrafile nella sua
esatta dinamica.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...

Quante volte lo scriviamo: "inutile fare ipotesi", "è presto per parlare di dinamica dell'incidente"...
A volte relazioni tecniche, realizzate nel corso di mesi di lavoro, da personale competente, contengono errori o imprecisioni.
Volete mettere una notizia di poche righe di un episodio raccontato da qualcun altro quasi sempre avvenuto pochi minuti prima? E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...
Non sono per niente d'accordo. Ma proprio per niente.

NOn mi riferisco agli stipendi, io per primo ne ho uno da fame..
Non so se Lei sia giornalista o meno, ma devo farle presente alcuni passaggi che mi paiono decisamente fuori luogo.

Lei dice: "A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico".

Questo che significa? Che TUTTI (badi bene: TUTTI) i giornali hanno soldi da buttare per pedinare Beckham, e non un euro per assumenre uno "stronzetto qualunque" che sappia almeno (ALMENO) riconoscere un "aereo da turismo" da un Cessna con motori a getto?

Cosa dovremmo credere o pensare allora delole notizie sugli stupri o sulla criminalità?

Che siccome il giornalista medio non è un esperto criminologo, sono GIUSTIFICATE inesattezze anche su notizie di crimine violento?

NO no no, non ci siamo.

"E che magari a inizio turno (è sabato mattina per tutti) si trova a parlare con chi probabilmente in quel momento, oltre a dovergli rispondere mentre è al lavoro, si trova semmai in aperta campagna, sotto la pioggia, con un telefonino con la ricezione che va e viene. "

Io installo impianti di sicurezza, ho lo stesso problema tutti i giorni, NON PER QUESTO rispondo fischi per fiaschi.

"E che davanti ai propri occhi ha una scena quasi sempre apocalittica. Difficilmente decifrafile nella sua
esatta dinamica.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica..."

Tanto vale rimandare una notizia piuttosto che darla PALESEMENTE (visto quello che abbiamo appena carpito) inesatta.

Se chi (il giornale, non mio nonno, IL GIORNALE) viene mandato a "vedere" sul campo non ci capisce niente, non è iun problema mio.

Ripeto, troppo tempo e risorse dietro a Beckham, quando lo si potrebbe investire in ben altro personale.

Altriemnti mi scusi, giustifichiamo ogni baggianata dataci dal "sistema informazione" e questo non è per niente tollerabile.

NON è solo INGIUSTO e fuorviante, oltre che inadegato, ma INTOLLERABILE.

Mi risponda lei: come si fa a dare notizia di un incidente aereo, ipotizzando persino le cause, (anche se per sentito dire, un giornalista deve PRIMA verificare, non mi importa se è domanica mattina, LO DEVE FARE) senza nemmeno sapere di che aereo si tratta?

No no no, non ci siamo proprio.

MI spiace ma io mi dissocio totalmente da questo modo di fare giornalismo.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da lux636 » 7 febbraio 2009, 20:09

beh dai tra due settimane sotto all'oroscopo scriveranno che si sono sbagliati e che non è stato un fulmine e che non è esploso in volo!
in questo caso non cambia nulla a nessuno, ma pensa a quel povero sfigato di Zornitta- scusate l' ot

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 7 febbraio 2009, 20:13

wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.

Chi si trova a dover scrivere di queste tragedie nella gran parte dei casi, al contrario di quanto ipotizzato in un post
precedente, non percepisce stipendi faraonici (a parte alcuni 'privilegiati' che però proprio perchè tali, o sono in montagna o a fare il w.e. e certamente nè di primo mattino, nè tantomeno di sabato, producono alcunchè). Dovreste invece vedere chi 'produce' e quali condizioni: non ci credereste.
Mi sento stranamente chiamato in causa, stavo parlando riguardo il comunicato stampa delle agenzie preposte, non di certo dei giornalisti, con i quali ho avuto contatti più che diretti a causa del mio lavoro.
Conosco le storie di chi praticante deve lavorare in delle testate per ottenere l'abilitazione e le altre storie.
L'agenzia di stampa ha fatto benissimo il suo lavoro dando la notizia dopo pochi minuti, ma per chi è agenzia preposta alla sicurezza e l'esercizio del volo e che ha tra le mission anche quella di fornire informazioni al pubblico, beh no, fatemi la cortesia con direttori di uffici stampa con stipendi mensili a 5 cifre, non lo accetto ne reputo sia accettabile.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15700
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 7 febbraio 2009, 20:25

wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.

Chi si trova a dover scrivere di queste tragedie nella gran parte dei casi, al contrario di quanto ipotizzato in un post
precedente, non percepisce stipendi faraonici (a parte alcuni 'privilegiati' che però proprio perchè tali, o sono in montagna o a fare il w.e. e certamente nè di primo mattino, nè tantomeno di sabato, producono alcunchè). Dovreste invece vedere chi 'produce' e quali condizioni: non ci credereste.
A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
E che magari a inizio turno (è sabato mattina per tutti) si trova a parlare con chi probabilmente in quel momento, oltre a dovergli rispondere mentre è al lavoro, si trova semmai in aperta campagna, sotto la pioggia, con un telefonino con la ricezione che va e viene.
E che davanti ai propri occhi ha una scena quasi sempre apocalittica. Difficilmente decifrafile nella sua
esatta dinamica.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...

Quante volte lo scriviamo: "inutile fare ipotesi", "è presto per parlare di dinamica dell'incidente"...
A volte relazioni tecniche, realizzate nel corso di mesi di lavoro, da personale competente, contengono errori o imprecisioni.
Volete mettere una notizia di poche righe di un episodio raccontato da qualcun altro quasi sempre avvenuto pochi minuti prima? E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...
Mi trovo DEL TUTTO in disaccordo con quanto riportato sopra.
Io prendo uno stipendio non certo fantastico, anzi, ma se faccio o dico una ca**ata ne rispondo di persona, anche se piove o il cell non va.
Perchè i giornalisti possono sparare le minch***e più colossali nel nostro campo, ma non solo, e nessuno deve dirgli niente, anzi, dobbiamo pure tollerarli?

La correttezza e la deontologia professionale dei giornalisti non prevedono certo questo, anzi, prevedono che venga data un informazione corretta, verificata ed esatta. Ma questo avviene sempre più raramente.
E a mio parere non vi sono scusanti, per nulla !!

Chissà perchè, come giustamente detto sopra, per Beckam o per il Grande Fratello le risorse umane e materiali delle testate ci sono sempre !!!

Md80.it si è sempre dissociato, e sempre si dissocerà, da un giornalismo sensazionalistico ed inesatto, che fa del gran male al mondo dell'aviazione.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Incidente Roma

Messaggio da davymax » 7 febbraio 2009, 20:27

Io sono d'accordo con Slowly, soprattutto sul fatto che proprio perchè i giornalisti non ne capiscono niente di aeronautica si mettano a dare dettagli (sbagliati) come "turboelica" o "aereo da turismo" e diano gia la probabile causa del disastro.
Rimanessero più sul vago all'inizio, poi dopo essersi accertati di che tipo di aereo si tratta (non è necessario scrivere esattamente Cessna 650 marche I-FEEV, basta anche solo un "piccolo jet") scrivano la notizia corretta e basta.

Ah, quando poi hanno 5 minuti di tempo, facciano una telefonata all'ENAC e, se qualcuno clamorosamente risponde al telefono....., gli dicano di cambiare il comunicato e gli ricordino che sono l'ente nazionale per l'aviazione civile...
Ultima modifica di davymax il 7 febbraio 2009, 20:31, modificato 1 volta in totale.
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15700
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 7 febbraio 2009, 20:28

I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 7 febbraio 2009, 20:33

Slowly ha scritto:
wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...
Non sono per niente d'accordo. Ma proprio per niente.
[..]
Questo che significa? Che TUTTI (badi bene: TUTTI) i giornali hanno soldi da buttare per pedinare Beckham, e non un euro per assumenre uno "stronzetto qualunque" che sappia almeno (ALMENO) riconoscere un "aereo da turismo" da un Cessna con motori a getto?
[..]
MI spiace ma io mi dissocio totalmente da questo modo di fare giornalismo.
Slowly siamo in italia, qui vige l'educazione umanistica, nel giornalismo ancora di più..
Chi scrive i giornali in italia sono dei "poveri disgraziati" che hanno sudato un abilitazione e che con stipendi da operatori di call center è ridotto a copiare incollare e abbellire le ANSA,ADNKRONOS ecc ecc.
Molti lo fanno per avere una abilitazione completa, un pò come i piloti agli inizi fanno di tutto per aumentare il loro numero di ore di volo.
Spiace anche a me ma questa è la situazione della stampa in italia, che è voluta e strutturale, più è ricattabile il giornalista più il suo editore guadagna nel contempo è più manovrabile per secondi fini.
L'agenzia fa il suo lavoro, cerca di mandare una comunicazione il più velocemente possibile per informare, e fornire evidenze.
Certamente un agenzia giornalistica (ANSA ADNK) non ha accesso a molte informazioni ne può avere 60 specialisti in giro per ogni provincia, la cosa scandalosa in questo caso sono state le nostre agenzie governative.

Chiudo l'OT prima che mi ritrovo bannato, ma mi sentivo chiamato in causa..

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Incidente Roma

Messaggio da ELTAR » 7 febbraio 2009, 20:36

Anch'io mi dissocio da quanto riportato da wintaco e Mdx4.
Non è giustificato per nulla questo comportamento "gossiparo" dei giornalisti odierni. Non si pretende il tipo preciso del velivolo, non si pretende niente di particolare per la verità, solo quello che è successo. Bastava riportare che un velivolo del tipo non meglio precisato è precipitato nei pressi di Trigoria. Senza "sensazionali" retroscena come il velivolo da turismo ( alla faccia), o l'esplosione in volo hollywoodiana. Per quest'ultima castronata,inoltre, nemmeno ci sono le fonti a quanto ho capito, tanto che il testimone ( l'agricoltore dell'azienda agricola presso la quale è avvenuto l'impatto) non ha riferito di esplosione in volo, e quando gli è stato chiesto esplicitamente, ha risposto di non avere visto e di non essere sicuro di questo. E qui, secondo me, tanto di cappello al signore in questione, perchè da testimoni presi in causa, talvolta è facile farsi prendere dall'entusiasmo e riferire qualunque cosa, anche la collisione con un UFO.
Naturalmente un pensiero alle famiglie delle vittime.
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Incidente Roma

Messaggio da ELTAR » 7 febbraio 2009, 20:46

Chiedo scusa a davymax... Non so perchè, ma non ho visto il suo post e ne ho scritto uno simile.
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Slowly » 7 febbraio 2009, 20:59

Mdx4 ha scritto:
Slowly ha scritto:
wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...
Non sono per niente d'accordo. Ma proprio per niente.
[..]
Questo che significa? Che TUTTI (badi bene: TUTTI) i giornali hanno soldi da buttare per pedinare Beckham, e non un euro per assumenre uno "stronzetto qualunque" che sappia almeno (ALMENO) riconoscere un "aereo da turismo" da un Cessna con motori a getto?
[..]
MI spiace ma io mi dissocio totalmente da questo modo di fare giornalismo.
Slowly siamo in italia, qui vige l'educazione umanistica, nel giornalismo ancora di più..
Chi scrive i giornali in italia sono dei "poveri disgraziati" che hanno sudato un abilitazione e che con stipendi da operatori di call center è ridotto a copiare incollare e abbellire le ANSA,ADNKRONOS ecc ecc.
Molti lo fanno per avere una abilitazione completa, un pò come i piloti agli inizi fanno di tutto per aumentare il loro numero di ore di volo.
Spiace anche a me ma questa è la situazione della stampa in italia, che è voluta e strutturale, più è ricattabile il giornalista più il suo editore guadagna nel contempo è più manovrabile per secondi fini.
L'agenzia fa il suo lavoro, cerca di mandare una comunicazione il più velocemente possibile per informare, e fornire evidenze.
Certamente un agenzia giornalistica (ANSA ADNK) non ha accesso a molte informazioni ne può avere 60 specialisti in giro per ogni provincia, la cosa scandalosa in questo caso sono state le nostre agenzie governative.

Chiudo l'OT prima che mi ritrovo bannato, ma mi sentivo chiamato in causa..
Ciao caro.

Ma che bannato, per carità, stiamo discutendo, (non sulle cause, sperando d'indovinarle per fortuna...).

Guarda, non mi dici mica niente di nuovo, ma sia chiaro come la colpa (me ne sono guardato bene dal darla) non credo sia di chi mette la firma. Io ce l'ho con chi gliela fa mettere.

Vanno bene le spiegazioni che mi dai, non mi pronuncio perchè non sono del settore della stampa, però non è e non può essere un problema mio.

Rispondete alla mia provocazione:
allora è vero che vale per l'aviazione come pre qualunque altro settore, dove in realtà servirebbe una consocienza più approfondita?

E' vero o no?

Questo è un problema del giornalismo italiano.

Perchè e percome non è affar mio, io l'ho solo mosso.

Senza dubbio il giornalismo italiano per me è come qualiasi blog: opinioni (quindi opinabili).

Questo è.

(I piloti all'inizio della carriera hanno già conseguito un brevetto che li rende perfettamente abili al pilotaggio della macchina che adoperano).

Sia chiaro come io non ce l'abbia con nessun giornlaista nello specifico, come detto giustamente non possono essre tutti degli entusiasti ammiratori dell'aviazione civile.
MA in un sistema dell'informazione che FUNZIONA ognuno ha il suo tema.

Non è possibile leggere cause, morte e miracoli di un incidente aereo da chi fino a ieri seguiva la poggibonzi calcio.

SUVVIA!!!
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5836
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Incidente Roma

Messaggio da albert » 7 febbraio 2009, 21:10

scusate tutti, ma mi sento chiamato in causa.
Io ho riportato i comunicati di ANSV ed ENAC, ed ho scritto:
"Enac dovrebbe controllare ciò che scrive, non è mica un giornale qualsiasi."

Dal mio punto di vista può essere ammissibile che le agenzie di stampa, nella fretta di dare la notizia, commettano degli errori, anche se poi dovrebbero essere corretti; quello che non considero serio è che ENAC, nel suo comunicato, scriva inesatezze, anche perchè loro non sono tenuti ad avere la velocità di una agenzia di stampa, ma che alle 21.10 questo comunicato non sia ancora stato modificato, è quantomeno curioso, per non dire di peggio.

Scusandomi per l'OT, proporrei comunque di continuare la discussione sui rapporti stampa - aeronautica in un altro thread, mantenendo questo solo per le notizie ed analisi relative all'incidente.

Grazie.
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Incidente Roma

Messaggio da davymax » 7 febbraio 2009, 21:13

ELTAR ha scritto:Chiedo scusa a davymax... Non so perchè, ma non ho visto il suo post e ne ho scritto uno simile.
Eheheh, facile dire "chiedo scusa".....eeeeeeh....vabbè scusato 8) :mrgreen:
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
wintaco
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 6 settembre 2005, 18:51
Località: Roma

Re: Incidente Roma

Messaggio da wintaco » 8 febbraio 2009, 0:37

Signori scusate, ma mi verrebbe da chiedervi: da quale pianeta venite?
Nel febbraio del 2009 vi meravigliate ancora che sui giornali ci siano imprecisioni quando si parla di aeronautica?
Beh, vorrei togliervi solo una fetta di prosciutto che, purtroppo, credo abbiate ancora davanti agli occhi.
Le imprecisioni, gli errori, e gli orrori sui mezzi di informazione ci sono, e sono grandi come montagne.
Ma qualcuno di voi non può (giustamente) starci e si indigna. Giusto.
Allora è bene che resti lì, come uno stilita, in cima alla sua colonna.

Perchè mi sa che, dolorosamente, devo comunicare che pur tra tante persone per bene che fanno con scrupolo il loro lavoro, non sono solo i mezzi di informazione (giornali e uffici stampa) a compiere leggerezze, ad agire con superficialità e a fare errori. O anche peggio: agire a volte in cattiva fede.

Ci sono intere categorie. Medici, architetti, ingegneri, giudici, sacerdoti, apparati militari. La storia ne è piena. Esistono forse categorie specchiate? Categorie dove TUTTI fanno il proprio dovere? Suvvia...

Vogliamo parlare delle competenze dei politici? Che forse più del povero redattore di agenzia dovrebbero prestare attenzione quando parlano (mi viene in mente la competenza in campo medico sciorinata dal premier sul caso di questi giorni...giusto per citare l'ultimo degli esempi).

Avevo preso appunti. Per dirvi che è giusto lamentarsi quando un ente competente in un settore dopo diverse ore non corregge un suo comunicato (ammesso che qualcuno se ne sia accorto).
Ma, preso dallo sconforto, e dalla distanza tra le posizioni virtuali che esprimete (nella vita reale non sappiamo) e la triste, tristissima realtà voluta anche dal nostro liberismo, ho preferito evitare risposte puntigliose. Non mi va di fare polemica. Fortunatamente, da quel che leggo, Mdx4 mantiene un po' di sano realismo...

Certo, avete ragione. Ragionissima. Un sacco di ragione.
Ma, svegliatevi. E' da un po' che il mondo gira così.
Che si spendono miliardi di euro e dollari per cose inutili e milioni di persone muoiono di fame.
Che la realtà sia diversa dalla fantasia. Che solo due giorni fa una ragazzina (l'ennesima) è morta a Bologna, nell'indifferenza generale, in seguito a un normale intervento chirurgico. Che praticamente nessuno (organi di informazione compresi) si sia filato più di tanto un consigliere comunale ucciso in campania. Che nessuno si occupi e ne parli, di decine di italiani detenuti o sequestrati in alcuni Paesi del mondo. Per loro non esiste neanche un misero blog.
Pensiamo (come collettività) a Beckham e al GF9.

Ogni giorno ci sono decine di casi in cui la gente muore per cause che possono essere evitate banalmente. Si pensi alla quasi totalità degli incidenti stradali. Ogni giorno le notizie più lette sui giornali riguardano la cronaca nera e forse Belen.
La colpa è di chi scrive o di chi legge? Forse di tutti e due.

Invece noi, anzichè preoccuparci di vivere in un Paese dove un banale processo civile per una lite condominiale dura anni, come se non avessimo altro a cui pensare, creiamo uno scontro isituzionale per una povera donna (iddio la abbia in gloria) di cui nessuno se ne è impipato per anni.
E' questo un Paese normale? La vostra indignazione si ferma di fronte al fatto che il povero redattore non abbia fatto delle verifiche per vedere se si trattava di un turboelica o di un bireattore. Non vi chiedete perchè viviamo in un sistema in cui quando si tenta di fare informazione più seria (quella che chiedete) gli industriali e gli editori chiudono le porte?
Dove siete stati finora?

E non fate i supponenti. Tutto ciò che ci circonda e che spesso ci scandalizza ci riguarda o ci passa davanti. Tutti i giorni. Cose che poi, guarda un po', ritroviamo anche sui giornali...

Mi piacerebbe, per esempio, chiedervi se non vi è mai capitato di sentire da "vicino" oppure capitato ad amici e/o parenti che in ospedale vi invitino a portare a casa il malato perchè ormai vicino alla morte al punto che non esistano cure possibili. Una maniera che consente, insieme, di far vivere gli ultimi istanti a casa l'ammalato in fin di vita e evitare (lo so che vi si accappona la pelle ma è proprio così) all'Ospedale di allungare la serie di morti e far crescere la mortalità statistica.
Ora quanto descrivo accade OGNI Giorrno senza che nessuno gridi all'eutanasia.
Lo sanno TUTTI, PROPRIO TUTTI, SUORE, PRETI, PARENTI, MEDICI, credenti e non.
Anche voi.

Rispondi