Incidente Cessna 650 Roma

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 11 febbraio 2009, 9:59

arciere ha scritto:Premetto che ho sempre rispettato le regole del forum in primis, tutto quello che dico o ho detto è da prendere esclusivamente come "proposte", non come pretese.

Lo dicevo soltanto perché a me, semplice utente del forum, piacerebbe di più e troverei più interessante se gli addetti ai lavori cercassero di spiegare un po' di più cosa sia potuto accadere.
Riguardo all'ipotesi "della batteria", strampalata per quanto possa essere stata, a me "ignorante" in materia poteva essere indubbiamente fattibile. E se un utente (lasciando magari stare i "modi") l'ha espressa, e uno di voi "addetti" l'avesse scartata a priori motivandone la ragione senza incxxxxrsi, io avrei imparato qualcosa in più, e magari non solo io! Ripeto, sono ipotesi, non la santa verità, e come tali possono essere giuste o sbagliate, ma è giusto che sia così. Non vorrei che alla fine il forum fosse dedicato soltanto a chi è sufficientemente preparato non solo per poter intervenire, ma anche per poter leggere gli interventi di un certo livello, ritenendo tutto il resto troppo "banale" da poter essere scritto o commentato!! E se tutto ciò si può risolvere con un "?" alla fine del post, perché non farlo?

Se questo non dovesse succedere pazienza, magari continuerò a leggervi come ho sempre fatto fino ad ora, però mi renderei conto che tutto sommato il forum (perlomeno questa sezione) non servirà altro che ad una "raccolta" di notizie ufficiali già rintracciabili, magari più celermente, in qualsiasi punto della rete.

In ogni caso ripeto, se ci sono le regole (e ci sono) sono il primo a rispettarle, senza polemiche :wink:
Ciao.
Io credo sia una questione di forma, il contenuto, almeno su questo forum non è mai stato censurato poichè non è sicuramente gestito da vergini "virago". :wink:
Non ho mai letto, ti invito a farlo, dinieghi o dei secchi " NO" a domande formulate con una certa correttezza ( non tecnica ma etica) e poste con i dovuti verbi al condizionale. Credo sia inutile su di un forum specifico, sicuramente il più titolato in Italia, dissertare sull'inconsistenza e dove esiste anche un'altra area " Paura di volare" dove il connubio tecnico-umanistico cerca di sfatare leggende dure a morire sulla cultura del volo. Non si deve predicare bene e razzolare male.Non ti posso dire : "non devi temere di salire su di un aereo", cercando di razionalizzare le tue paure e smussandole in un area per poi permettermi di divagare sul nulla in un altra...Non sarebbe serio e neppure servirebbe : non a me, non a te, e neppure a tutti gli altri.Chiaramente , poi, ognuno è libero di giocare almeno in rete con le proprie curiosità e anche per sfinimento fermarsi la dove pensa che, se non la verità, almeno la serietà possa essere di conforto alle sue domande. L'importante è non creare aspettative in un'utenza assetata di sensazionalismi ( spesso), "malata" ( alle volte) di mitomania, "affetta" ( frequentemente) da opinabili narcisismi.
Non si può ( per salute fisica e psichica) essere sempre protagonisti, far da spettatori alle volte aiuta a formare una coscienza corretta e non ondivaga...Ne abbiamo già troppe di "anime" impenitenti su questa nostra terrigna terra. :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 11 febbraio 2009, 13:51

cabronte ha scritto:
JT8D ha scritto:
I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.?
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
Quoto in pieno, BASTA CON STE IPOTESI DEL CAVOLO!!!
Magari con quel punto interrogativo spero che le risposte sarebbero state diverse :wink:

Ripeto e sottolineo, senza polemica alcuna!!! :)
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

zittozitto

Re: Incidente Roma

Messaggio da zittozitto » 11 febbraio 2009, 16:09

arciere ha scritto:
cabronte ha scritto:
JT8D ha scritto:
I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.?
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
Quoto in pieno, BASTA CON STE IPOTESI DEL CAVOLO!!!
Magari con quel punto interrogativo spero che le risposte sarebbero state diverse :wink:

Ripeto e sottolineo, senza polemica alcuna!!! :)
sicuramente cambiava il tono ... ma molto meglio è aprire una argomento nuovo in flight operations.

ora basta con questa storia, grazie ... ricordiamo che stiamo discutendo di problematiche del forum in coda ad un argomento molto triste ... rispetto e dolore.

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 11 febbraio 2009, 16:37

zittozitto ha scritto: ora basta con questa storia, grazie ... ricordiamo che stiamo discutendo di problematiche del forum in coda ad un argomento molto triste ... rispetto e dolore.
Quoto.
Immagine
Immagine

pilotadelladomenica
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 29
Iscritto il: 23 luglio 2007, 0:43

Re: Incidente Roma

Messaggio da pilotadelladomenica » 12 febbraio 2009, 20:45

insomma, sono passati 5 giorni, non trapela ancora nulla?

si sa almeno se stanno leggendo CVR e FDR o sono chiusi in qualche procura sotto sequestro?

l'evento oltre che tragico è inquietante per chi vola. E' bene sapere subito cosa è successo, almeno a grandi linee, per fermare le illazioni che in questi giorni girano vorticosamente...

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5895
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente Roma

Messaggio da sigmet » 12 febbraio 2009, 23:44

Mdx4 ha scritto:Aereo precipitato a Trigoria: il giallo dell'esplosione in volo


....Può essere stato un fulmine? «Non credo risponde Liva Quando l’aereo è in volo, la saetta lo attraversa e gli unici danni possibili riguardano i sistemi di bordo e bruciature nel punto d’entrata e in quello d’uscita del fulmine. Solo nel caso che l’ingresso della scarica sia su una delle bombole d’ossigeno sistemate nella fusoliera per eventuali emergenze conseguenti a depressurizzazione, potrebbe generasi uno scoppio. Ma non è mai successo».....

Mi auguro vivamente che il giornalista abbia male intrpretato le parole del Com.te Liva ,altrimenti mi verrebbe di pensare che i periti del tribunale non abbiano mai fatto un corso di Incident analysis... :roll:

o sbaglio?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 13 febbraio 2009, 9:59

arciere ha scritto:Lo dicevo soltanto perché a me, semplice utente del forum, piacerebbe di più e troverei più interessante se gli addetti ai lavori cercassero di spiegare un po' di più cosa sia potuto accadere.
...non sono certamente un "esperto"... ma posso tranquillamente dirti che gli addetti, se sono intelligenti, prima di spiegare cosa sia potuto accadere....aspettano proprio di sapere cosa sia potuto accadere. Questo è possibile solo dopo che le indagini UFFICIALI (non quelle fatte dai giornalisti...) saranno concluse... E'inutile e sopra tutto idiota scrivere e parlare campando per aria ipotesi che poi, molto spesso, non trovano riscontro nella realtà dei fatti. Ecco perché gli esperti ....tacciono quasi sempre a "ferro caldo". A buon intenditore poche parole, recita l'adagio.
E francamente scaldarsi su pareri e ipotesi che lasciano il tempo che trovano mi sembra alquanto..emh!!...scusatemi...stupido e sarebbe ora, dopo svatiati inviti da parte dei moderatori e dello staff, che parecchi utenti del forum lo capissero finalmente!! Non penso di avere a che fare con degli asini... (con tutto il rispetto per l'asino!! che è assi cocciuto, ma tutto fuori che stupido!)

ezio.

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 10:43

aetio57 ha scritto: E francamente scaldarsi su pareri e ipotesi che lasciano il tempo che trovano mi sembra alquanto..emh!!...scusatemi...stupido e sarebbe ora, dopo svatiati inviti da parte dei moderatori e dello staff, che parecchi utenti del forum lo capissero finalmente!! Non penso di avere a che fare con degli asini... (con tutto il rispetto per l'asino!! che è assi cocciuto, ma tutto fuori che stupido!)

ezio.
Io non so perché ci si scaldi tanto alle proposte di migliorare un forum (imho). Sono un frequentatore di diversi forum, e la maggior parte si basa proprio sulla possibilità da parte degli utenti di fare proposte per migliorarlo. Non mi ritengo assolutamente un asino, a volte bisognerebbe togliersi i paraocchi.

Chiusa parentesi, tornando nel post, in quali casi è possibile che un velivolo possa subire un'esplosione in volo? Escludendo ovviamente bombe, attentati terroristici, ufo e quant'altro :wink:
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 13 febbraio 2009, 11:07

..se ti riferisci anche a me, io non mi scaldo affatto: se all'età di 52 primavere dovessi scaldarmi per queste cose sarei davvero conciato male! ahahahahaha... non penso proprio che si tratti del mio caso.
in quali casi è possibile che un velivolo possa subire un'esplosione in volo? Escludendo ovviamente bombe, attentati terroristici, ufo e quant'altro
...se formuli la domanda in questi termini, è tutt'altra cosa rispetto a quello a cui prima mi riferivo.
In questo caso non stai facendo ipotesi campate per aria, ma poni un quesito specifico. Tutt'altra cosa.

ezio.

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 11:23

aetio57 ha scritto:..se ti riferisci anche a me, io non mi scaldo affatto
Spero non sia tua consuetudine dare dell'asino a qualcuno allora, senza rancore :wink:
aetio57 ha scritto: ...se formuli la domanda in questi termini, è tutt'altra cosa rispetto a quello a cui prima mi riferivo.
In questo caso non stai facendo ipotesi campate per aria, ma poni un quesito specifico. Tutt'altra cosa.
Se un velivolo può incendiarsi in volo perché il copilota ha premuto il tasto di autodistruzione, è IPOTIZZABILE che sia successo anche al velivolo ABC che guarda caso è esploso in volo (esempio campato in aria che non ha niente a che vedere col nostro caso).

Riporto da wikipedia:
- ipotesi f inv
una premessa che si pone alla base di un ragionamento.

Ne deduco che un qualsiasi ragionamento logico ha come base un'ipotesi. In ogni caso è ovvia l'intenzione di dare appunto un'ipotesi e nessuna pretesa di essere portatore di verità sacrosante. Le ipotesi strampalate si scartano, le altre si tengono, e tra queste l'unica che ha riscontri con la realtà è la "candidata" ad essere quella giusta. Ma che c'è di tanto scandaloso? Sarò asino e stupido, ma non capisco... :roll:
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 13 febbraio 2009, 14:50

Premessa: continuo a rispondere non perché sono permaloso, ma nel SOLO tentativo di approfondire questa questione con l'utopica speranza che finalmente si darà un taglio alle sterili diatribe che si continuano a leggere nel forum ogni volta che purtroppo c'è un incidente aereo...
Riporto da wikipedia:
- ipotesi f inv
una premessa che si pone alla base di un ragionamento.

Ne deduco che un qualsiasi ragionamento logico ha come base un'ipotesi. In ogni caso è ovvia l'intenzione di dare appunto un'ipotesi e nessuna pretesa di essere portatore di verità sacrosante. Le ipotesi strampalate si scartano, le altre si tengono, e tra queste l'unica che ha riscontri con la realtà è la "candidata" ad essere quella giusta.
scrivi bene, ma...
Ma come fai a giudicare a priori se un'ipotesi è giusta o è strampalata, se non hai in mano i risultati delle indagini? Quali ipotesi tieni per buone e quali scarti? Non è forse meno stupida l'ipotesi di lasciare che gli esperti facciato tutto il loro lavoro, poi ne parliamo quanto ne vuoi...in modo costruttivo? a te l'ardua sentenza.
Come ho già scritto più volte, ho un caro amico che sostiene che "chi scrive e scrive nei forum non ha un [parolaccia] da fare e spesso scrive solo [parolaccia]"...vediamo di non fornirgli le prove schiaccianti che gli permettano di dire che ha ragione... e qui chiudo. Buon pomeriggio ;)

ezio

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 15:24

aetio57 ha scritto: Ma come fai a giudicare a priori se un'ipotesi è giusta o è strampalata, se non hai in mano i risultati delle indagini?
Infatti non dovrebbe farlo nessuno (di noi) :wink:
Si discute, poi i resoconti e i report ufficiali ci diranno quale delle ipotesi avanzate era la più corretta (magari nessuna).
I risultati delle indagini ci dicono esclusivamente come sono andati i fatti. E lì c'è poco da discutere, è andata così punto. Per me (magari solo secondo me) è più interessante valutare assieme tutte le PROBABILI ipotesi. Ripeto, i risultati ci dicono in che maniera siano andati i fatti, non come sarebbero potuti andare o come NON sarebbero potuti andare e il perché. E nel momento in cui (mediamente) per sapere realmente come sono andate le cose, le indagini impiegano anni (ammesso che si arrivi ad una sorta di "verità"), questa sezione del forum si occuperebbe soltanto di aggiornamenti (ripeto, rintracciabili magari anche prima nella rete) e di pensieri alle vittime (nobilissima cosa, per carità, ma forse un po' "riduttiva" parlando di un forum).
aetio57 ha scritto: Come ho già scritto più volte, ho un caro amico che sostiene che "chi scrive e scrive nei forum non ha un [parolaccia] da fare e spesso scrive solo [parolaccia]"...vediamo di non fornirgli le prove schiaccianti che gli permettano di dire che ha ragione... e qui chiudo. Buon pomeriggio ;)
Avrei la curiosità di sapere quali forum frequenta il tuo amico :?
E comunque non mi sembra molto educato etichettare le opinioni che esprime un utente del forum (in questo caso io), educatamente (credo) come [parolaccia], sol perché si è di diverso avviso.


P.S. Ritengo che magari questo non sia il posto adatto per discussioni di questo tipo, chiedo eventualmente ai moderatori se ritengono necessario, di spostare i messaggi OT in una sezione più appropriata.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incidente Roma

Messaggio da Valerio Ricciardi » 13 febbraio 2009, 15:52

arciere ha scritto:Scusate se intervengo (e spero vivamente non mi mangiate vivo per questo mio intervento "controcorrente"!!!).

Frequento il forum da un po' di tempo, il 90% delle volte mi limito a leggere interessato senza intervenire. Però mi (vi) chiedo solo una cosa: capisco benissimo il rispetto per le vittime e i familiari negli sfortunati casi di incidenti e tragedie, ma credo che a volte si esageri un po' con il fatto di evitare ogni tipo di ipotesi.

Mi spiego meglio, evitando di fare giri di parole. Se io ho bisogno di un resoconto dettagliato dell'incidente, o dei futuri aggiornamenti, mi basta andare su mamma google, digitare quattro parole e ho tutto quello che mi serve aggiornato all'ultimo minuto. Ma se vengo a visitare un forum, mi aspetto che ci sia qualcosa in più.

Son d'accordissimo sul fatto che sono vivamente da evitare tutte le ipotesi campate per aria o dette tanto per dire qualcosa. Ma non vedo il motivo per cui non si possano fare a prescindere, magari proprio da gente "esperta", che a quanto vedo sul forum non manca di certo! Le ipotesi sono tali, per cui se io (esperto) ipotizzo che quel volo sia caduto perché ha finito il carburante, non sto dicendo che sia la verità santa, bensì un'ipotesi più o meno plausibile. E con ciò non ritengo si offenda niente e nessuno. In tutte le indagini, terrestri e "aeronautiche", si viaggia per ipotesi. E alla fine ritengo che sia questo il bello e il senso di un forum. Intervenire (con senso) per rendere più ricca una discussione.

Faccio un banalissimo esempio, la recente tragedia del volo Spanair della scorsa estate. Presumo che quasi tutti i piloti (o la maggior parte) del forum si siano fatte delle ipotesi personali su quello che probabilmente o secondo loro sia potuto succedere lì a bordo. Cosa ci sarebbe di male nel condividerle col resto degli utenti? Dal momento che non le si pubblicano come fonti ufficiali, bensì come opinioni personali fatte da gente del settore, penso che l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione. Niente di più.
Lungi da me l'idea di mangiarti vivo, però vorrei con garbo e moderazione farti notare alcune cose.

Un forum non è una riunione a porte chiuse fra appassionati di una materia o di un tema specifico: è come essere in televisione, a ciclo continuo, su tutte le reti e a tutte le ore.
E' un luogo terribilmente pubblico, nel bene e nel male. Il che rende una ipotesi, anche ragionevole in sé ma non suffragata ancora da riscontri di sorta, non un qualcosa che resta fra noi - che comunque non le daremmo certo precocemente un peso sproporzionato - ma qualcosa di paragonabile potenzialmente a un volantinaggio per strada in trentamila copie.

Avrai letto certamente in questo thread numerose critiche giustamente rivolte alla gestione dell'informazione: ora, devi considerare che mentre per postare in un qualsiasi forum di settore devi iscriverti, e se poi scrivi cose contrarie alsuo regolamento interno puoi essere ammonito, "bannato" o addirittura espulso, per leggere un qualunque thread basta che tu digiti quasi a casaccio qualche parola relativa a un argomento che ti interessa su Google, e la potenza del motore di ricerca è tale che hai ottime probabilità di trovare scodellato un comodo link - se non alla prima schermata, entro due o tre - che ti porta anche proprio qui.

Non è un mistero per nessuno che su Internet circoli di tutto: da informazioni filtrate, equilibrate e attendibili, a siti attorno cui si raccolgono i sostenitori dell'origine extraterrestre delle linee di Nazca nel deserto di Atacama (ogni riferimento a dispersioni deliberatamente velenose nelle scie degli aerei è volutamente casuale).

E non è un mistero che tantissimi cronisti "un po' alla buona" cercano furiosamente sulla Rete qualche informazione che gli permetta di "rimpolpare" un "pezzo" raffazzonato in fretta e furia su un evento, pezzo da tot battute compresi gli spazi che debbono consegnare entro le 22,45 perché si deve chiudere il numero. Se costoro trovano delle ipotesi buttate lì senza un minimo di attendibilità (che è data, ti prego di non dimenticarlo mai, dai riscontri oggettivi, non dalla felice intuizione di chi una ipotesi ha sollevato), il guaio è che spessissimo i fatti han dimostrato che poi dette illazioni in primo luogo vengono catapultate sui media, poi eventualmente (eventualmente) rettificate o affinate sulla base di fatti nuovi.

Tutti i giornali riportarono (se ne è parlato sul thread relativo al disastro Spanair) la testimonianza di un sedicente "piastrellista" che giurava di aver notato, in un precedente volo Spanair su cui era salito, "scintille" uscire da uno dei motori "sotto le ali". Questo signore l'avrà anche detto (strano che nessuno gli abbia chiesto se il motore sotto le ali di un MD80 lo avesse per caso poco prima installato lui...), ma la cosa più grave è che la notizia è rimbalzata per ogni dove.
Ci voleva tanto a vedere, prima di pubblicarla, se Spanair aveva in flotta anche dei 737 o degli Airbus A3xx?

Adesso immagina che un utente del nostro forum, una garbatissima ed equilibrata persona che firma Tienneti - e specifica di essere primo ufficiale di MD80 Spanair - avesse postato precocemente sul thread dell'incidente Spanair una frase come "a occhio, da come è l'assetto nel filmato dello schianto, anche se sfocato mi pare che potrebbe aver decollato senza ipersostentatori. Possibile che se ne siano dimenticati? Eppure vengono controllati varie volte..."
Una frase in sé offensiva, o del tutto campata in aria sul piano tecnico? Certo che no.

Ma il nostro solerte cronista, desideroso di compiacere il direttore della sua testata, trova la frase, e dopo essersi salvato (e stampato, a scanso smentite o querele) la pagine web con quel post, il giorno dopo potrebbe titolare "E i piloti si scordano i flap" sottotitolo "Una incredibile leggerezza alla base del disastro di Madrid: lo rivela un loro collega primo ufficiale nella stessa Compagnia" sopra, occhiello "Nuovi inquietanti rivelazioni sul disastro Spanair". Ti piacerebbe leggere una cosa simile? Magari, con la commissione di indagine che sta ancora aprendo con cautela le scatole nere, e non ancora analizzato gli attuatori idraulici dei flap per vedere se erano o no in grado di funzionare? Penso di no.
E credo che Tienneti ne avrebbe ricavato un attacco di fegato e una arrabbiatura da mal di testa. E a ragione.

Ora ci staresti, tu, ad essere involontaria "fonte attendibile" per una porcheria simile, finalizzata solo a vendere venti-trentamila copie in più di un numero di un quotidiano? Io no.
Da giornalista, preferisco millemila volte "perdere lo scoop", ma la mattina quando mi lavo la faccia guardarmi allo specchio con rispetto di me stesso. Troppi, invece, la pensano diversamente da me.

2) Perciò, è indispensabile che ci siano delle regole, ed anche rigorose in una sezione squisitamente tecnica, che ha OTTIME probabilità di essere consultata, senza che gli amministratori e i moderatori possano averne un esatto riscontro, anche da visitatori a caccia di informazioni da riportare altrove. Anche da un giornalista/reporter del livello deontologico di Fabrizio Corona. E' proprio la natura di questa sezione, e l'argomento che tratta, che impone ad ognuno di noi una prudenza tutta particolare. E' meglio che i veri tecnici di comprovata esperienza diano risposte, gli appassionati e chi sta preparandosi per la professione aeronautica nel senso più lato abbastanza esperti delle due facciano intelligenti domande, e gli altri leggano e si istruiscano da chi ne sa più di loro (io per primo); ed è anche molto meglio che non ci sia nemmeno bisogno, da parte dei moderatori, di bannare nessuno né di rimarcare ogni tre post che bisogna essere prudenti. Ne guadagna l'attendibilità di tutto il sito, che peraltro ha altre sezioni in cui è normale, sensato e naturale parlare più a braccio; non c'è nulla di male se scrivo altrove che trovo molto più goffo il Tristar, malgrado il "coerente" ugello di scarico in coda e la presa d'aria raccordata, rispetto al più maestoso MD11 anche se mi da esteticamente fastidio il terzo motore "cabrato" rispetto all'asse fusoliera. Posso anche farci scappare una battuta di spirito.
Ma qui, è proprio meglio di no.

Questo sito/forum ha acquisito una notorietà ed una autorevolezza che ha stupito anche me. E' più noto, e seguito, di quanto non si potrebbe immaginare. Questa autorevolezza penso valga la pena di tenersela stretta, e se questo significa qualche volta contare sino a dieci prima di scrivere una cosa (tra l'altro, se hai voglia di chiedere a un tecnico un parere su una idea di primo acchito bislacca ma che potrebbe rivelarsi esattissima, puoi sempre scrivergli in PM...), bé, mi sembra un prezzo che merita di essere serenamente pagato.

Le regole non sono "lacci e lacciuoli", come va di moda dire adesso, servono a rendere più efficace la convivenza.

Via, lasciamo a un ridanciano signore oggi molto influente l'esclusiva opportunità di far riferimento, davanti agli allibiti invitati del G8 di Pratica di Mare, alla leggenda di Romolo e Remolo... (che quando l'han sentito, sotto il limite della tovaglia del tavolo da pranzo si facevano "gomitino" l'un l'altro)... :?
Tanto, lui può smentire di averlo fatto (anche davanti ai filmati) la mattina dopo, attribuendo l'episodio alle "menzogne dei signori della sinistra che hanno distorto quel che ho detto per scrivere una cosa che è proprio il contrario del vero", mentre noi no: ogni post di ogni thread, qui, è e resta accessibile per anni...
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 18:14

Valerio, colgo l'occasione per ri-salutarti (spero di non sbagliarmi palesemente, non ci siamo già "incrociati" sul forum di astrofili, altro "mitico" forum?).

Secondo me il discorso è molto molto più semplice di quanto si creda. L'audience (se così possiamo chiamarla) del forum non è indubbiamente bassa, ma tra il senso di un forum e il senso di un telegiornale ce ne passa. Credo che non troveremo mai un giornalista che affermi che "secondo lui" un certo avvenimento sia andato in un certo modo. Si passa dalla totale disinformazione alla certezza senza ombra di dubbio che qualcosa (palesemente errata) sia potuta accadere. Ma qui lasciamo il campo delle ipotesi ed entriamo nel campo della presunzione (senza basi certe).

Se io ("esperto") del forum faccio una mia personale ipotesi, e la sottolineo e risottolineo, dov'è il dramma? Se un domani qualcuno trasformerà il "secondo me" in "ora vi dico io come sono andate le cose", quello perdonatemi ma è un problema esterno.

E' possibile che il suddetto volo sia precipitato per le cause A e B? Se sì perché. Se no perché. Punto. Ipotesi.

Prendi come esempio il volo della Spanair? Benissimo. Secondo me (sempre io esperto) flap/slat non erano estesi. Qualcosa di sbagliato? No, si ipotizza e non si accusa nessuno e non si fanno giudizi di merito. Qualcosa di opinabile? Certamente. Le ipotesi atte a creare dei PRESUPPOSTI di ragionamento, e non di colpevolezza, sono alla base di tutto, imho.


Ritorno alla domanda che ho già fatto: a cosa si ridurrebbe questo forum (questa sezione) se i ragionamenti fossero "vietati"? Notizia del dramma, cordoglio alle vittime, stop. Fino a nuovi aggiornamenti, magari dopo mesi/anni.

Nei forum la gente parla, si confronta, si esprimono opinioni giuste e SBAGLIATE, ma pur sempre opinioni!

Non potete secondo me fare appello alla qualità dell'informazione, perché esprimere un parere personale non richiama la parola INFORMAZIONE. Per quello ci sono i giornali e le fonti ufficiali. Nei forum si discute, liberamente e con educazione. Se così non fosse forse "forum" non è il sostantivo più adatto per definire questa sezione.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 13 febbraio 2009, 18:47

...è ovvio che a questo punto qui siamo abbondantemente OT. Non capisco questa testardaggine...
Ad ogni modo: questo è un forum tecnico di un sito web che parla di aeronautica... Le disquisizioni filosofiche, le "scommesse" sulle ipotesi se le cause sono per questo o per quello, le azzuffate varie non sono né l'oggetto né lo scopo di questo forum. Ti faccio un esempio "pratico": alla Scuola di volo l'Istruttore insegna già dalle prime lezioni che le trasmissioni radio t/b/t sono impostate in un certo modo: stazione chiamata, stazione che chiama posizione stop orario intenzioni. Stop. Eppure il sabato e la domenica trovi per aria un sacco di "piloti" che per fare una trasmissione radio dettano la Divina commedia. Capito 'na cippa... poi ognuno è libero di fare quello che crede, ma di fatto con le sue azioni si auto-definisce: non è una questione opinabile.
ezio.

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 19:14

aetio57 ha scritto:Non capisco questa testardaggine...
Aridaje, non ti sono familiari le parole "confrontarsi con chi ha opinioni diverse"?
aetio57 ha scritto: Ad ogni modo: questo è un forum tecnico di un sito web che parla di aeronautica
Già. E io chiedo cortesemente di avere delle risposte tecniche da gente competente (non io) su domande poste (anche le mie).
aetio57 ha scritto: ... Le disquisizioni filosofiche, le "scommesse" sulle ipotesi se le cause sono per questo o per quello, le azzuffate varie non sono né l'oggetto né lo scopo di questo forum.
Non ho mai parlato né di scommesse, né di azzuffate, il discutere in un forum è un'altra cosa che non ha niente a che vedere con ciò che tu menzioni.

Ti faccio un esempio "pratico": alla Scuola di volo l'Istruttore insegna già dalle prime lezioni che le trasmissioni radio t/b/t sono impostate in un certo modo: stazione chiamata, stazione che chiama posizione stop orario intenzioni. Stop. Eppure il sabato e la domenica trovi per aria un sacco di "piloti" che per fare una trasmissione radio dettano la Divina commedia. Capito 'na cippa... poi ognuno è libero di fare quello che crede, ma di fatto con le sue azioni si auto-definisce: non è una questione opinabile.
[/quote]

Ho sempre rispettato in primis le regole. Discuto soltanto su come In My Honest Opinion si potrebbe migliorare il forum. Se tutto ciò non mi è permesso, tolgo il disturbo e mi "rivolgo" altrove, un utente con meno di 30 messaggi è solo un granello di polvere in un forum di questa portata. :|
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 13 febbraio 2009, 19:25

arciere ha scritto: un utente con meno di 30 messaggi è solo un granello di polvere in un forum di questa portata. :|
Non credo che moderatori ed amministratori ragionino su questi parametri, altrimenti i tre quarti degli utenti si sarebbero fermati a 30 messaggi, me compreso.E' solo una questione di regole che tu, iscrivendoti, hai accettato,avevi anche la facoltà di non farlo.Mi pare un pò ( lo esprimo nella sua accezione) supponente proporsi come apportatore di migliorie.Probabilmente ( non sono punti di vista ma segni abbastanza leggibili) dovresti avere dei dati più oggettivi , anche qualificanti, per esporti con questa tesi, non credi? Per il resto, forse è meglio terminare gli OT affinchè il tutto non si riduca ad un mini trattato di marketing psicoeconomico molto personale, opinabile e che lascia il tempo che trova.
Buona serata.
Immagine
Immagine

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2009, 20:00

Mi sono espresso male. Era una critica rivolta a me stesso, non ho mai pensato che i moderatori si basassero sul numero di messaggi inviati :wink:
Semplicemente mi rendo conto che essendo "nuovo" non posso pretendere più di tanto di discutere su eventuali migliorie del forum, tutto qui.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 13 febbraio 2009, 22:50

Vogliamo per favore chiudere la questione e tornare a parlare dell'incidente di Roma?

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Andrea26
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 16 giugno 2006, 10:32

Re: Incidente Roma

Messaggio da Andrea26 » 14 febbraio 2009, 9:18

Salve, Sono Andrea, seguo il forun da un paio di anni, anche se non intervengo quasi mai.
Appunto, parliamo dell'incidente. Mi pareva di aver capito che il fulmine, pur essendo un evento pericoloso, non potesse avere la valenza distruttiva dei phaser di Star Trek. Su queste pagine si parla di vari episodi accaduti, alcuni dei quali hanno portato alla perdita dell'aereo, ma sempre per cause secondarie, danni a dispositivi di controllo, o ai piloti.
Una cosa è non essere in grado di controllare il volo, un'altra è finire in briciole in aria.
Se l'incidente ha avuto lo svolgimento che è stato riportato, e cioè incontro col fulmine e poi esplosione in aria, mi sembra che sia la prima volta che un evento simile si verifica. Anche il super Constellation TWA del 1959, se non sbaglio, in un primo momento fu ritenuto distrutto dal fulmine, ma poi, in sede di istrutoria fu accertato che il fulmine aveva provocato lesioni alla struttura, e la depressurizzazione che ne era seguita aveva distrutto l'aereo, che mi pare volasse ad una quota attorno ai 30000 piedi. (Sto citando a memoria perché non ho avuto occasione di verificare esattamente l'incidente. In questi giorni cercando in rete vengo rimandato o all'incidente di Roma o, con parametri più stretti ad un libro sull'incidente del Constellation di recente pubblicazione, e non ho materiale cartaceo su quell'incidente.)
Tornando a Trigoria, vorei domandare se qualcuno è in possesso di dati più precisi sulla dinamica, e cioè se l'arero è effettivamente esploso in volo, a che quota volava e se in zona c'era un meteo compatibile con la formazione di fulmini.
Ringrazio tutti i partecipanti

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 14 febbraio 2009, 9:41

Andrea26 ha scritto:e se in zona c'era un meteo compatibile con la formazione di fulmini.
Ringrazio tutti i partecipanti
pilotino88 ha scritto: Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano.. Ecco i METAR di quelle ore..
LIRA 070545Z 16018KT 8000 -RA FEW014 SCT025 BKN070 13/11 Q0992
LIRA 070515Z 14018KT 9999 -RA FEW018 SCT030 BKN070 13/10 Q0992
LIRA 070415Z 14020KT 9999 -RA SCT030 BKN070 12/09 Q0993
Un saluto..
Luca

ezio.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Zapotec » 14 febbraio 2009, 11:44

flyingbrandon ha scritto:
pilotino88 ha scritto: Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano.. Ecco i METAR di quelle ore..

Un saluto..
Luca
Sarà anche strano ma anche io ieri sera,dopo il decollo da FCO, sono stato colpito da un fulmine...i metar non erano molto differenti
Ciao!

Andrea26
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 16 giugno 2006, 10:32

Re: Incidente Roma

Messaggio da Andrea26 » 14 febbraio 2009, 14:49

Si, avevo già visto il post. di flightbrandon, ma che danni ha riportato?
E quale era la quota di EV al momento dell'incidente, è noto?

pilotadelladomenica
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 29
Iscritto il: 23 luglio 2007, 0:43

Re: Incidente Roma

Messaggio da pilotadelladomenica » 14 febbraio 2009, 23:53

perchè continuo a leggere di questa fantomatica esplosione in volo?

Esplosione dell'aereo in quanto tale ovviamente non c'è stata sennò i detriti si sarebbero sparsi per chilometri.

Forse esplosione di chissà cosa a bordo che potrebbe aver danneggiato gravemente l'aereo...
...ma poi perchè mai dovrebbe essere esploso qualcosa? Perchè un paio di testimoni dicono che forse hanno visto l'aereo venire già in fiamme? O perchè se l'è inventato qualche giornalista fantasioso?

Ma comunque per favore basta parlare della "esplosione in volo" dell'aeroplano, quella evidentemente non c'è stata e fa il paio con il discorso del turboelica che ha riempito i telegiornali tutto il primo giorno.

Comunque capisco dagli interventi di altri che ancora non trapela nulla di serio. Neanche se le scatole sono in mano all'ANSV per la lettura o sotto sequestro da qualche parte...

Riguardo alla quota raggiunta...se ho capito bene dai giornali l'aereo è venuto giù circa tre minuti dopo il decollo. Un aereo simile sale a circa 3-4000ft/minuto. Quindi è probabile che avesse raggiunto una quota tra i 6000 e gli 8000 piedi. Ammesso che la salita subito dopo la rotazione sia stata regolare.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 15 febbraio 2009, 13:46

I registratori di volo sono stati recuperati da ANSV, e sono molto danneggiati in seguito alla violenza dell'impatto.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incidente Roma

Messaggio da Valerio Ricciardi » 15 febbraio 2009, 20:20

pilotadelladomenica ha scritto:perchè continuo a leggere di questa fantomatica esplosione in volo?
Esplosione dell'aereo in quanto tale ovviamente non c'è stata sennò i detriti si sarebbero sparsi per chilometri.
...Perché aprire bocca e dargli fiato è il secondo sport nazionale (dopo proporsi come CT "in pectore" della nazionale di football).
Forse dire "ovviamente" è troppo, ma anche a me dalle immagini sembra che i rottami siano sparsi in un area compatibile apparentemente più con un impatto in piena velocità (dunque con un angolo di discesa ripido) che con una esplosione in volo. Ma noi una mappa della distribuzione dei detriti e rottami non l'abbiamo, per ora...
pilotadelladomenica ha scritto:Forse esplosione di chissà cosa a bordo che potrebbe aver danneggiato gravemente l'aereo...
...ma poi perchè mai dovrebbe essere esploso qualcosa? Perchè un paio di testimoni dicono che forse hanno visto l'aereo venire già in fiamme? O perchè se l'è inventato qualche giornalista fantasioso?
Le testimonianze di spettatori "generici" presi ovviamente alla sprovvista dall'evento son sempre da prendere con le molle. E poi la dinamica della percezione gioca brutti scherzi. Dopo una rapina, fra i vari testimoni che ad es. hanno visto l'auto dei malviventi scappare, tipicamente viene ricordato o il colore dell'auto, o il suo complementare (purché non più scuro o più chiaro. Perciò se la vettura era verde, o viene ricordata verde oppure rossa, complementare del verde. Per me quel che abbiamo letto sinora, è fuffa. Trattiamola come tale. Così come allo stato mi sembra una "non-notizia" il tentativo di correlazione con un altro incidente "simile" avvenuto mi pare in Sudamerica. Vedremo.
pilotadelladomenica ha scritto:Riguardo alla quota raggiunta...se ho capito bene dai giornali l'aereo è venuto giù circa tre minuti dopo il decollo. Un aereo simile sale a circa 3-4000ft/minuto. Quindi è probabile che avesse raggiunto una quota tra i 6000 e gli 8000 piedi. Ammesso che la salita subito dopo la rotazione sia stata regolare.
Ammesso. Se hanno trovato FDR e CVR con un po' di pazienza qualcosa verrà fuori.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Andrea26
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 16 giugno 2006, 10:32

Re: Incidente Roma

Messaggio da Andrea26 » 17 febbraio 2009, 9:26

Pilotadella domenica domanda perché deve continuare a leggere della "fantomatica esplosione in volo"

Su questo evento abbiamo scarse informazioni. A parte il tipo dell'aereo, non è stato aggiunto niente di significativo a quanto scritto sui giornali.
Da trecento chilometri di distanza, non possiamo sapere se c'è stata un'esplosione in volo. Abbiamo bisogno di basarci su delle testimonianze, che peraltro ci vengono riportate non direttamente. Se queste riferiscono di una esplosione in volo, possiamo anche non crederci, ma dobbiamo prenderne atto. Non possiamo affermare: "caro signore, lei si sbaglia, perché i testimoni delle rapine sbagliano il colore della macchina"
Questo è esattamente ciò che fanno alcuni giornalisti, consentire ai propri pregiudizi di influenzare l'esposizione dei fatti.
Al momento non sappiamo con certezza cosa è accaduto, per quanto ne sappiamo il fulmine può anche non entrarci per niente.
Ma se viene descritto un evento in questi termini (se l'argomento ci interessa, beninteso), non possiamo ignorare il punto di partenza.
E il punto di partenza, che ci piaccia o no, è quello riportato dalla stampa.
Su questa discussione non abbiamo aggiunto alcuna novità.
La discussione su un incidente serve a creare le condizioni per evitarlo in futuro.
In un caso del genere, insolito e terribile, è giusto cercare di capire, in maniera imparziale, cosa è successo.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11411
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Incidente Roma

Messaggio da flyingbrandon » 17 febbraio 2009, 10:21

Andrea26 ha scritto:Si, avevo già visto il post. di flightbrandon, ma che danni ha riportato?
E quale era la quota di EV al momento dell'incidente, è noto?
Nessun danno...noi eravamo a più meno 4000 piedi...flap 0 autopilota off....vuoi sapere altro?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 17 febbraio 2009, 21:45

Riguardo ai registratori di volo, aggiornamento riguardo alla loro disponibilità. ANSV aveva comunicato che erano stati recuperati ed erano in cattive condizioni. Oggi però si è appreso che non sono ancora stati resi disponibili per la lettura e la decodifica perchè sono ancora sotto sequestro da parte della magistratura.
E' una questione su cui ANSV si era già pronunciata in passato, auspicando che in caso di incidente l'ente abbia accesso il prima possibile ai registratori, compatibilmente con le norme penali.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

pilotadelladomenica
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 29
Iscritto il: 23 luglio 2007, 0:43

Re: Incidente Roma

Messaggio da pilotadelladomenica » 18 febbraio 2009, 23:26

JT8D ha scritto:Riguardo ai registratori di volo, aggiornamento riguardo alla loro disponibilità. ANSV aveva comunicato che erano stati recuperati ed erano in cattive condizioni. Oggi però si è appreso che non sono ancora stati resi disponibili per la lettura e la decodifica perchè sono ancora sotto sequestro da parte della magistratura.
Paolo
Grazie JT8D, mi hai chiarito finalmente il mistero del tempo perso senza che trapelasse nulla di concreto.

Il fatto che CVR/FDR siano ancora sotto sequestro del magistrato dopo tanti giorni non mi meraviglia anche se, sono decenni che situazioni così si ripresentano, ma non in tutti gli incidenti aviatori (dipende dallo specifico magistrato e suoi CTU), nonostante ICAO, Annesso 13, Direttive EU, costituzione ANSV ecc ecc.

Riguardo ad Andrea che ritorna sull''esplosione e sul fatto che va considerata perchè ne hanno parlato i media bastava, a mio parere, saper legger bene cosa è stato pubblicato e seguire le interviste dei TG a ridosso dell'evento.
Quello che ho tratto da tali fonti sono le considerazioni che ho riportato nei precedenti interventi. Nessuno ha visto esplosioni in volo e non ce n'era nessuna evidenza. La storia della esplosione in volo fa il paio con quella del Citation turboelica.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 19 febbraio 2009, 19:23

RIguardo alla spinosa questione dei registratori di volo ancora sotto sequestro, vi invito a leggere questo interessante articolo apparso oggi su Dedalonews:

http://www.dedalonews.it/it/index.php/0 ... -trigoria/

Che dire di più.... come al solito noi italiani ci distinguiamo da tutti !!

Notare che negli USA dopo poche ore dall'incidente di Buffalo, NTSB aveva già i registratori e c'erano i primi risultati dalla decodifica.
Giustissime e da appoggiare in pieno le lamentele e le sollecitazioni da parte di ANSV perchè in futuro non si ripetano più fatti del genere e ci sia più collaborazione tra magistratura ed enti investigativi aeronautici.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5895
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente Roma

Messaggio da sigmet » 19 febbraio 2009, 22:00

In un paese dove non esiste la certezza della pena,dove i codici permettono la scarcerazione di assassini e stupratori,e dove il codice della navigazione(marittima aerea) risale all'era del ventennio non deve stupirci se le regole applicate nella maggior parte del mondo aeronautico civile (anche molti paesi africani le hanno recepite) vengano osteggiate da una magistratura miope e poco incline al cambiamento.La tanto paventata riforma della giustizia viene strumentalizzata dai nostri starnazzanti politici per puri fini demagocici e di interesse.
Mi chiedo poi quale sia la destinazione di quelle scatole che il giudice sicuramente immaginera' come parallelepidedi di colore nero e del quale ignora il contenuto. L'analisi di un incidente non e' effettuata unicamente sulla loro lettura;i dati ricavati da queste vanno incrociati con l'esame di tutti gli altri elementi disponibili,sopratutto con l'esame dei reperti e delle condizioni ambientali.Un collegio peritale di tribunale non puo' sostituirsi ad un team di investigatori specializzati ne puo' formulare ipotesi attendibili se decontestualizzate dal quadro oggettivo dell'incidente.Senza tener conto poi del diverso fine cui l'inchiesta si propone.la determinazione della colpa contro l'individuazione della causa.
Per questo motivo gli enti della sicurezza volo applicano protocolli sviluppati con l'esperienza di anni ed anni di investigazioni,fornendo tutti gli elementi di carattere procedurale dalla raccolta dei reperti all'orario dei briefing.Da noi questo non si puo' fare.
W l'italia!
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 20 febbraio 2009, 16:54

sigmet ha scritto:Un collegio peritale di tribunale non puo' sostituirsi ad un team di investigatori specializzati ne puo' formulare ipotesi attendibili se decontestualizzate dal quadro oggettivo dell'incidente.Senza tener conto poi del diverso fine cui l'inchiesta si propone.la determinazione della colpa contro l'individuazione della causa.
Per questo motivo gli enti della sicurezza volo applicano protocolli sviluppati con l'esperienza di anni ed anni di investigazioni,fornendo tutti gli elementi di carattere procedurale dalla raccolta dei reperti all'orario dei briefing.Da noi questo non si puo' fare.
W l'italia!
Ricordati sempre che siamo in Italia, dove non tutte le indagini su disastri aerei hanno avuto un iter lineare.
In questo caso sia per il luogo dove è occorso (tra due aeroporti militari), sia per chi (voci) si dice che abbia trasportato precedentemente, preferisco che la magistratura sia in mezzo, se ci saranno ritardi pazienza, purtroppo abbiamo una storia contorta e travagliata.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 20 febbraio 2009, 18:21

beh!!... ma cosa vi aspettate da un paese dove in parlamento siedono pure parecchi personaggi dello spettacolo...non possiamo far altro che essere.....................................................
SU SCHERZI A PARTE!!

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 20 febbraio 2009, 19:10

Mdx4 ha scritto:
sigmet ha scritto:Un collegio peritale di tribunale non puo' sostituirsi ad un team di investigatori specializzati ne puo' formulare ipotesi attendibili se decontestualizzate dal quadro oggettivo dell'incidente.Senza tener conto poi del diverso fine cui l'inchiesta si propone.la determinazione della colpa contro l'individuazione della causa.
Per questo motivo gli enti della sicurezza volo applicano protocolli sviluppati con l'esperienza di anni ed anni di investigazioni,fornendo tutti gli elementi di carattere procedurale dalla raccolta dei reperti all'orario dei briefing.Da noi questo non si puo' fare.
W l'italia!
Ricordati sempre che siamo in Italia, dove non tutte le indagini su disastri aerei hanno avuto un iter lineare.
In questo caso sia per il luogo dove è occorso (tra due aeroporti militari), sia per chi (voci) si dice che abbia trasportato precedentemente, preferisco che la magistratura sia in mezzo, se ci saranno ritardi pazienza, purtroppo abbiamo una storia contorta e travagliata.
Non sono d'accordo, perchè è giusto che la magistratura indaghi, ma deve anche rendere disponibili FDR e CVR all'ANSV. Non sappiamo ancora nulla dell'incidente, e i ritardi possono anche costare molto caro. Come dice ANSV, le lezioni imparate da un incidente possono essere fondamentali per evitarne altri, quindi è indispensabile saperne al più presto di più. Si parla di incidenti aerei, ed è opportuno scoprire il prima possibile cosa è accaduto, in modo da prendere le dovute iniziative per la sicurezza, se saranno necessarie chiaramente.
Quindi dal punto di vista della sicurezza aeronautica i ritardi non fanno senz'altro sicurezza !!!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Rispondi