Precipitato un P68 nel modenese

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
lucam
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 19 febbraio 2007, 11:08
Località: Parma

Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da lucam » 9 ottobre 2009, 13:28

Luca
Canon 1D Mark III

bobgeldof
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 30 gennaio 2007, 12:23

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da bobgeldof » 9 ottobre 2009, 14:00

Naturalmente per i giornalisti qualsiasi aereo più piccolo di un 737 è un piper.
Nell'articolo si legge infatti: "Il piper ha sorvolato il Cimone...". Poco dopo però si specifica che l'aereo "è un bimotore Partenavia P68"....

Kappa
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 614
Iscritto il: 7 gennaio 2009, 14:00
Località: In between 52k of thrust

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Kappa » 9 ottobre 2009, 14:25

:cry: :cry:
Condoglianze e un ennesimo grido in favore di una stampa COMPETENTE!

Avatar utente
lucam
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 19 febbraio 2007, 11:08
Località: Parma

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da lucam » 9 ottobre 2009, 15:06

questo il partenavia precipitato,l'avevo fotografato un pò di tempo fa...

Immagine
Luca
Canon 1D Mark III

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5837
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da albert » 9 ottobre 2009, 16:21

Il comunicato dell'ANSV:
"09/10/2009

P 68 precipita in provincia di Modena. Deceduti i due occupanti

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) informa di aver aperto l’inchiesta tecnica di competenza sull’incidente occorso intorno alle 10.30 di oggi all’aeromobile P 68 marche I-ATAT, precipitato nei pressi di Canevare, nel modenese, provocando il decesso dei due occupanti.
L’aeromobile era decollato da Reggio Calabria con destinazione Parma.
Un investigatore dell’Agenzia sta raggiungendo la località dell’evento per svolgere il primo sopralluogo operativo ed acquisire le evidenze utili all’attività di indagine "


http://www.ansv.it/It/Detail.asp?ID=1196

Un pensiero. :cry:
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Tony88 » 9 ottobre 2009, 18:07

mi dispiace tantissimo...un pensiero alle vittime... :(
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da I-AINC » 9 ottobre 2009, 22:14

Me l'ha detto poco fa un mio amico e ho ancora la pelle d'oca. Era Luca Ugolini, abbiam frequentato l'ITAer di Forlì insieme, aveva 23 anni.
Abbiam parlato tante volte assieme per il futuro e dopo l'ATPL era riuscito anche a trovare lavoro ma il destino gli ha giocato questo bruttissimo scherzo.

Addio Luca.
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

topgun84
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 184
Iscritto il: 8 febbraio 2009, 11:36
Località: LIDE

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da topgun84 » 10 ottobre 2009, 0:47

Speriamo che almeno si possa accertare cosa è successo...

condolianze alle vittime :cry:

Avatar utente
ebx87
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 6 novembre 2008, 16:34

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da ebx87 » 10 ottobre 2009, 1:37

compagno di classe per 4 anni all'Itaer di forlì...
grandissima persona...
è riuscito a diventare pilota con grandi sacrifici e tanto impegno...
Un abbraccio flight buddy...
e un pensiero alla fidanzata...

P.S. aveva 22 anni...
EZY A320 family First Officer
"fATPL" at the Oxford Aviation Academy
http://www.ap297.com

Avatar utente
alexion89
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 433
Iscritto il: 18 giugno 2009, 13:45
Località: LIRN RWY 06

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da alexion89 » 10 ottobre 2009, 8:19

era un aereo che svolgeva lavoro aerofotogrammetrico...io lavoro per una società che svolge la stessa attivita e abbiamo gli stessi veivoli...è proprio triste sapere queste notizie...
Immagine
Ogni pilota quando inizia a volare porta con se due valigie, una della fortuna (che è piena) ed una dell'esperienza (che è vuota), il suo obiettivo è quello di riempire la valigia dell'esperienza prima che quella della fortuna si svuoti
______________________________________________________________________________________
PPL(A) JAA
PPL(A) FAA
IR (A) FAA
IR (A) JAA
CPL-MEL(A) FAA
CPL-MEL(A) JAA
ATPL (A) JAA
Glass Cockpit
High Performance

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12233
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da AirGek » 10 ottobre 2009, 8:22

E quando penso che c'è chi dice "e ma col bimotore stai più sicuro", se decolli e sta scritto che non devi riatterare, manco con 8 motori stai sicuro.

:cry:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Slowly » 10 ottobre 2009, 15:00

Accidenti molto giovani.

Molto spiacente.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6038
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da sigmet » 10 ottobre 2009, 15:29

Dalle evidenze si sa solo che il punto dove e' caduto e' di fatto il piu' alto del settore. La visibilita' era discreta ma la foschia presente nella zona in alcuni punti si confondeva con una nuvolosita' di tipo stratiforme-cumuliforme con quote variabili tra i 2500 ft e gli 8000 ft. Nella zona circostante alcune vette erano comunque scoperte.L'aereo al momento dell'incidente non aveva riportato alcuna avaria .
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da dirk » 10 ottobre 2009, 15:42

Su altri lidi si dice che abbia dichiarato mayday mentre si trovava a FL200...

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6038
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da sigmet » 10 ottobre 2009, 15:52

dirk ha scritto:Su altri lidi si dice che abbia dichiarato mayday mentre si trovava a FL200...
Fonte?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da dirk » 10 ottobre 2009, 16:05

Non sono sicuro di poterlo postare in chiaro per via del regolamento, mando un MP.

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da SaturnV » 10 ottobre 2009, 21:24

Scusate ma ce la fa il P68 a salire a ventimila piedi ? Secondo me no. Il monte Cimone quant'e' alto ? 2100 metri mi pare, e non c'e' motivo di salire a ventimila piedi (piu' di 6000 metri) per evitarlo, anche perche' a quella quota e' da un po' che ti serve l'ossigeno, che potevano anche avere a bordo, ma il fatto di un Partenavia a FL200 mi sa un po' di "non normale".
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Luke3 » 10 ottobre 2009, 21:52

I-ATAT era un P68-TC, quindi con i motori turbocompressi. La quota di tangenza secondo il sito vulcanair è proprio di 20000 piedi, ed ha senso visto che i motori hanno l'aspirazione turbocompressa. Quindi stava volando si al limite, ma a una quota che con l'ossigeno è ancora plausibile
Ultima modifica di Luke3 il 10 ottobre 2009, 21:54, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Rixx » 10 ottobre 2009, 21:54

Ci siamo incrociati qualche volta alla scuola di volo, abbiamo scambiato qualche parola e una volta sono anche salito con te in un volo di addestramento sul seneca...... ci conoscevamo appena ma la notizia mi ha dato una sensazione di vuoto tremenda.

alla fine siamo tutti una grande famiglia i cui componenti condividono la stessa passione, è stato un piacere conoscerti

Addio Luca!

:cry:
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Flyfree » 11 ottobre 2009, 20:37

Diciamo che volare con un solo motore su di un bimotore leggero è quasi sempre piuttosto critico.

Walkaround
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 24 giugno 2009, 11:48

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Walkaround » 11 ottobre 2009, 21:10

Luke3 ha scritto:I-ATAT era un P68-TC, quindi con i motori turbocompressi. La quota di tangenza secondo il sito vulcanair è proprio di 20000 piedi, ed ha senso visto che i motori hanno l'aspirazione turbocompressa. Quindi stava volando si al limite, ma a una quota che con l'ossigeno è ancora plausibile
Il p68 dell'incidente era prodotto dalla partenavia o dalla Vulcanair? la tangenza del tc può essere diversa. ammesso che fosse a fl200 non poteva volare certo in vfr e dubito che potesse farlo in ifr se era il Partenavia per ovvie ragioni di:
tangenza, spaziatura 8,33 kz, ossigeno, brnav obbligatoria sopra fl 95 o minima di aerovia. non ci sono aerovie che passano sul cimone.
ieri il tempo è stato brutto forte su tutto l'appennino per quasi tutto il giorno e il ghiaccio sul p68Partenavia non lo togli (se non un po' con goodrich e riscaldamento eliche.) non può volare in condizioni ghiaccio conosciute.
quindi ci sono un po' di cose che non mi tornano da quello che è stato detto finora. c'è chi dice che ha finito la benzina perchè non si è incendiato e chi afferma altro.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da dirk » 11 ottobre 2009, 21:48

Walkaround ha scritto:dubito che potesse farlo in ifr se era il Partenavia per ovvie ragioni di:
tangenza, spaziatura 8,33 kz, ossigeno, brnav obbligatoria sopra fl 95 o minima di aerovia. non ci sono aerovie che passano sul cimone.
Non conosco la tangenza del P68, ma le altre ragioni non hanno senso di esistere... la spaziatura 8,33 non è obbligatoria, quando a volte in addestramento mi hanno dato una frequenza 8,33 gli ho detto di non essere 8,33 equipped e mi hanno sempre passato su altre frequenze. L'ossigeno... potrebbe avere un impianto, come molti monomotori\bimotori a pistoni usati in addestramento... è un optional abbastanza diffuso se si vola in IFR.
BRNAV... non mi risulta che bisogna essere equipaggiati RNAV per volare in IFR a quelle quote. Anche lì, ammesso che non hai un GPS approvato per l'uso IFR (che ci può stare, fermo restando che è solo burocrazia, visto che in tutto il mondo certificano i Garmin 430 e 530 a questo scopo), basta dichiarare che non si ha l'equipaggiamento e il radar o ti vettora, oppure ti da un diretto per un vor o un ndb... fatto diverse volte.
Per le aerovia sul cimone... potrebbero avergli dato un diretto, oppure potrebbe essere stato sotto vettore, non si può escludere.

Aspettiamo comunque gli esiti delle indagini, stiamo parlando di ipotesi, affidandoci a rumour, non si sa quanto attendibili.
Ciao

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Luke3 » 11 ottobre 2009, 22:58

Essendo dell'81 immagino sia ancora prodotto dalla Partenavia. Però per un motore turboalimentato una tangenza di FL200 è più che realistica. Sugli equipaggiamenti di bordo non so nulla, visto che l'aereo non lo conosco ne tantomeno conosco le regole IFR non avendo (ancora) l'IR purtroppo, ma da quanto dice dirk poteva benissimo essere certificato IFR, e difatti il P-68 (versione Victor) dell'aeroclub dove volo ha la certificazione.

In un post di aviazionecivile però si dice che aveva depositato un piano di volo IFR con quota di crociera a FL130, quindi sembrerebbe che stava volando più alto della quota depositata. Bisognerebbe sentire le registrazioni per vedere le comunicazioni e le ragioni per la richiesta di salita. Comunque sia rimane sempre il fatto che non si sa quanto possa essere attendibile il post di un forum, quindi è ancora tutto da dimostrare

Avatar utente
alexion89
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 433
Iscritto il: 18 giugno 2009, 13:45
Località: LIRN RWY 06

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da alexion89 » 11 ottobre 2009, 23:16

il P68 è prodotto dalla partenavia, ci sono diversi modelli. P68 Victor, P68 Observer, P68 Observer 2, io ci ho volato su tutti modelli, arrivato a FL120 già ha problemi perchè non riesce a star sù, (è stato progettato x 5 persone se non erro, su quelli della mia compagnia ci sono solo il pilota, il navigatore e la fotocamera digitale DMC che pesa circa 300 kg), questi P68 non sono turboalimentati però sono certificati per FL190 se nn sbaglio
Immagine
Ogni pilota quando inizia a volare porta con se due valigie, una della fortuna (che è piena) ed una dell'esperienza (che è vuota), il suo obiettivo è quello di riempire la valigia dell'esperienza prima che quella della fortuna si svuoti
______________________________________________________________________________________
PPL(A) JAA
PPL(A) FAA
IR (A) FAA
IR (A) JAA
CPL-MEL(A) FAA
CPL-MEL(A) JAA
ATPL (A) JAA
Glass Cockpit
High Performance

Walkaround
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 24 giugno 2009, 11:48

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Walkaround » 12 ottobre 2009, 9:14

Stiamo parlando di niente perchè se volasse a F200 non è ancora stato verificato,

comunque se era un Partenavia p68 non può volare in condizioni di ghiaccio conosciute e quindi a F200 non ce lo vedo proprio . n'è per la tangenza , nè per il ghiaccio che molto probabilmente c'era visto il meteo. La Brnav è obbligatoria sopra f095 o minima di aerovia, ma effettivamente si può operativamente accettare vettori in Italia. Bisognerebbe sapere se c'era l'ossigeno a bordo che non è automatico per un Partenavia.

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Rixx » 12 ottobre 2009, 10:12

l' aereo non aveva nessun sistema antighiaccio, ne alle ali ne alle eliche, lo si vede bene anche nella foto postata poco sopra, per quanto riguarda la certificazione IFR i loro aerei dovrebbero essere tutti certificati.
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Walkaround
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 24 giugno 2009, 11:48

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Walkaround » 12 ottobre 2009, 10:34

Giusto! si può vedere dalla foto!
calcolando che il 9 ottobre l'appennino era pieno di temporali dappertutto una delle concause (se non la principale) può proprio essere stata il ghiaccio o la meteo.
A f200 matematicamente c'era ghiaccio se erano in nube (ma anche probabilmente a fl130).
Ma è una notizia certa che erano a Fl 200? a me pare così strano e poi da piano di volo come facevano ad avere F130 (verso nord si usa solo il pari) Siete sicuri di queste informazioni? La tangenza dei Partenavia non è mai realistica ed è calcolata magari 20 anni fa con e i motori nuovi. quindi dubito fortemente che possano essersi trovati alla quota di tangenza come crociera.

Walkaround
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 24 giugno 2009, 11:48

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Walkaround » 12 ottobre 2009, 10:59

in tutte le nubi al di sotto dello zero si fa quasi sempre ghiaccio con un aereo tipo p68, salvo rare eccezzioni. Nei temporali o nubi cumuliformi a volte anche a quote più basse . Oppure in presenza di acqua sopraffusa. Il 9 Ottobre il meteo all'interno dell'appennino era brutto. Perchè la tua domanda è stata posta con quel tono di sfida? sembra la domanda di un maestro a scuola!! la mia era solo una ipotesi , non sappiamo nemmeno se erano davvero a Fl200!!

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da dirk » 12 ottobre 2009, 11:13

Perchè non è vero che a livello 200 è matematico fare ghiaccio se si è in nube. Chiaro che sei in un temporale è diverso, ma come affermazione assoluta è falsa, visto che ci sono altre condizioni da rispettare, come una temperatura compresa grossomodo tra -10 e +10 gradi celsius.

Per il resto sono d'accordo, stiamo parlando di aria fritta.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12233
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da AirGek » 12 ottobre 2009, 12:21

Walkaround ha scritto:Ti assicuro che il ghiaccio lo si forma anche a -30 e -40 con gocce di acqua sopraffusa.
Sono d'accordo, ciò che cambia è il tipo di ghiaccio che si formerà, ma se c'è acqua sopraffusa si frizza.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Walkaround
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 24 giugno 2009, 11:48

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da Walkaround » 12 ottobre 2009, 13:40

alexion89 ha scritto:scusate ma vi manca un PICCOLO particolare...questi P68 non sono come gli altri....i P68 che svolgono lavoro aerofotogrammetrico sono "modificati" se così vogliamo definirli...
1)non sono pressurizzati
2)impianti per l'ossigeno non sono installati per il semplice fatto di rientrare nel carico e centraggio
3)sotto la fusoliera è presente una botola per permettere di fare foto con la macchina digitale DMC
4)talmente che pesa le società sono costrette a partire con solo mezzo serbatoio pieno
5)il P68 è certificato per volare a FL190 (anche se a FL120 fà mooooooooooooooooooooooooolta fatica a salire)
quindi se non arriva a fl120 come poteva essere a fl 200? senza ossigeno poi a 200 svieni. e senza antighiaccio. a questo punto che fossero a 200 è una bufala colossale.
Certo che da Reggio Calabria a Parma con mezzo serbatoio devi fare 3 soste!!!!

Avatar utente
alexion89
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 433
Iscritto il: 18 giugno 2009, 13:45
Località: LIRN RWY 06

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da alexion89 » 12 ottobre 2009, 13:53

i P68 a mezzo serbatoio hanno circa 3h di autonomia, poi il manuale dice che già a 10 000 piedi possono presentati problemi riguardo all'ossigeno ( non a tutte le persone, c'è chi a 9000 già a problemi e chi a 12 000 respira senza problemi) non ricordo se la news dice che il P68 precipitato sia a FL200, io di certo non ci credo minimamente perchè questo tipo di velivolo a quella quota non ci arriverà mai, poi se nell'aereo c'è SOLO il pilota con una piccola bombola di ossigeno forse forse forse ci arriva ma sicuramente con qualche problema, bisogna vedere il vendo, la temperatura esterna, il carico...e molte altre cose che posso influire sulle performance
Immagine
Ogni pilota quando inizia a volare porta con se due valigie, una della fortuna (che è piena) ed una dell'esperienza (che è vuota), il suo obiettivo è quello di riempire la valigia dell'esperienza prima che quella della fortuna si svuoti
______________________________________________________________________________________
PPL(A) JAA
PPL(A) FAA
IR (A) FAA
IR (A) JAA
CPL-MEL(A) FAA
CPL-MEL(A) JAA
ATPL (A) JAA
Glass Cockpit
High Performance

Avatar utente
overclock25
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 15 maggio 2008, 7:10
Località: LIRF

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da overclock25 » 12 ottobre 2009, 20:10

Purtroppo non ancora si sanno i dettagli del volo, se IFR o VFR quota etc. quindi immaginare che l'aereo volasse a FL200 è davvero un'affermazione azzardata. Ricordo che in un aereo non pressurizzato nel quale si vola senza maschere per l'ossigeno si può stare al max a 10000 piedi o a 13000 piedi ma per un tempo non superiore a 30 minuti.

Un'altra ipotesi plausibile potrebbe essere quella dell'errata valutazione del carburante, in questo modo un P68 senza propulsione scenderebbe giu quasi come un sasso.

anche se è un bimotore leggero, comunque in caso di un engine failure l'aereo dovrebbe essere in grado di mantenere almeno il controllo direzionale e la quota, perciò a meno che non ci siano state altre serie avarie, l'aereo dovrebbe non incappare in sciagure serie.

Comunque ci si trova per adesso solo ad azzardare delle ipotesi, in assenza di altri dettagli io mi fermo qui.

Matteo
Green Book

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6038
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da sigmet » 12 ottobre 2009, 20:17

sigmet ha scritto:L'aereo al momento dell'incidente non aveva riportato alcuna avaria .
Rettifico e confermo quanto detto da Dirk ma giovedi avevo solo le prime notizie.
L'aereo aveva comunicato di essere in difficolta' e nella zona c'erano condizioni favorevoli alla formazione di ghiaccio (severe).
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6038
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Precipitato un P68 nel modenese

Messaggio da sigmet » 12 ottobre 2009, 21:46

Walkaround ha scritto: che il meteo fosse al limte sull'apennino è un dato di fatto. l'ho visto dal satellite, dalla bassi strati e da altre carte. io non sarei mai partito con il meteo del 9/10
addirittura tu dici che c'erano formazioni severe. in severe non vola nemmeno un 737 fuigurati un p68 senza antighiaccio. si possono rompere le eliche, spengere i motori, puoi diventare pesante5000 kg perdere gli strumenti a capsula e la visibilità esterna. un delirio insomma. il maltempo per me riamane una concausa questa volta.
Non l'ho detto io ma dei pirep.Il 737 vola ma se possibile evita.Quello che si vede dal satellite e' un immagine indicativa ma non probante delle condizioni che si hanno nella zona specifica(vedi incidente 330 AF).Non sono in possesso dei radiosondaggi del 9/10 .
I riporti che ho avuto sono di ANSV.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi