Salute in volo

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi

Cosa temi di più(sebbene in piccolissima percentuale) nell'attività di volo?

inconvenienti gravi dovuti a fattori interni (stato aeromobile,crew coordination,passeggeri ostli..etc)
3
11%
inconvenienti gravi dovuti a fattori esterni (traffico aereo,situazione meteo,movimentazione,)
3
11%
malattie e affini dovute a trombosi
0
Nessun voto
malattie e affini dovute ad impianto di condizionamento
2
7%
malattie e affini dovute a radiazioni cosmiche (voli a lunga o percorrenza)
1
4%
essere picchiato da assistente di volo alterata.
1
4%
la strada per arrivare all'aeroporto.
18
64%
scivolare dalla scaletta anteriore dell'md80.
0
Nessun voto
 
Voti totali: 28

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Salute in volo

Messaggio da Michele » 21 gennaio 2006, 10:43

Esistono studi statistici su gli effetti delle radiazioni sugli equipaggi? se sì dove?
Questo problema seppur esistente non è stato (da quello che sò) ben quantificato e non se ne conoscono bene le conseguenze sul corpo umano.
RMKS////

Avatar utente
jekz
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 197
Iscritto il: 4 novembre 2005, 1:21
Località: Europa

Messaggio da jekz » 21 gennaio 2006, 10:50

La strada per arrivare in aeroporto :)

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5569
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

re: Salute in volo

Messaggio da Ponch » 21 gennaio 2006, 11:01

Le statistiche dicono che più dei disastri aerei, siano molto più frequenti i casi di morte in volo dovuti ad attacchi di cuore o ad altre emergenze mediche analoghe.

Comunque ho votato la strada per arrivare all'aeroporto, che da casa mia sono più di 100 Km.

P.S.=Sarebbe stato più bello ,"scivolare dalla scaletta posteriore" dell'80. :lol:
Ultima modifica di Ponch il 21 gennaio 2006, 11:36, modificato 2 volte in totale.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

re: Salute in volo

Messaggio da Michele » 21 gennaio 2006, 11:15

collaudatore";p="65175 ha scritto: Le statistiche dicono che più dei disastri aerei, siano molto più frequenti i casi di morte in volo dovuti ad attacchi di cuore o ad altre emergenze mediche analoghe.

P.S.=Sarebbe stato più bello ,"scivolare dalla scaletta posteriore" dell'80. :lol:

ora vedo se riesco ad aggiungerlo... :wink: [/quote]
RMKS////

paura_di_cadere

re: Salute in volo

Messaggio da paura_di_cadere » 21 gennaio 2006, 11:32

Posso votarli tutti? :shock:

Linda
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 697
Iscritto il: 3 marzo 2005, 17:15

Re: Salute in volo

Messaggio da Linda » 21 gennaio 2006, 11:38

Michele";p="65170 ha scritto:Esistono studi statistici su gli effetti delle radiazioni sugli equipaggi? se sì dove?
Questo problema seppur esistente non è stato (da quello che sò) ben quantificato e non se ne conoscono bene le conseguenze sul corpo umano.
Tempo fa avevo cercato qualcosa sulle radiazioni, però mi interessava il discorso relativo alle apparecchiature elettroniche, non agli effetti sulla salute, quindi non ho approfondito questo aspetto. Durante la ricerca mi pare di aver trovato un documento pdf sul sito AviaOnLine, relativo alla salute degli equipaggi. Non parlava esclusivamente di radiazioni, ma qualcosa c'era.
Per ora non so dirti altro, forse cercando con Google fai prima.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 21 gennaio 2006, 13:54

Io temo di più la strada per arrivare in aeroporto, nel mio caso un ingorgo sul GRA ti fa quasi sicuramente saltare il volo a Fiumicino se vivi a Cinecittà come me :lol:.
Poi magari ti si può rompere la macchina o puoi avere un incidente stradale, il tutto con più probabilità, mentre che ti succeda una cosa in aereo è quasi impossibile :wink:

Avatar utente
Lelebus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 429
Iscritto il: 23 febbraio 2005, 21:10
Località: Bergamo...de sùra (LIME)
Contatta:

re: Salute in volo

Messaggio da Lelebus » 21 gennaio 2006, 14:03

Provate a dover prendere un volo a Linate alle 7.00 di lunedì magari, e siete, come me, di bergamo.
Come minimo dovete partire alle 4.30, ma nella migliore delle ipotesi....altrimenti, dopo 2 ore di code e rallentamenti (nel senso che da una media dei 35 km/h scendi a 10) tra A4 e tangenziale, vi vedete il vostro aereo sopra la testa all'altezza di Cascina Gobba.....assurdo....
http://www.corobatcongedati.it
http://www.ilbepi.com => "w il coston beach e tote i fretuline dela al, con o senza fil interdental in dol ....."BEEP".......

Avatar utente
Bacione
FL 250
FL 250
Messaggi: 2515
Iscritto il: 22 ottobre 2005, 19:29

Messaggio da Bacione » 21 gennaio 2006, 14:43

Luke3";p="65207 ha scritto:un ingorgo sul GRA ti fa quasi sicuramente saltare il volo a Fiumicino
Anche io ho votato la strada per arrivare in aeroporto, è sicuramente la fonte di pericolo peggiore! :)
Luca, io da annissimi infatti prendo il treno per arrivare a Fiumicino. Mai avuto un problema né tantomeno perso un volo, finora.
Oltretutto, da Cinecittà hai pure la metro...

Gozer

Messaggio da Gozer » 21 gennaio 2006, 15:04

La strada perché sono sempre in ritardo e sull'autostrada, anche se abito alla Fiera e ho un personale di 8 minuti per FCO, corro talmente che mi chiama la torre per identificarmi altrimenti fanno alzare i caccia :?

Avatar utente
tredas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 463
Iscritto il: 22 dicembre 2005, 22:40

re: Salute in volo

Messaggio da tredas » 21 gennaio 2006, 16:18

Anch'io voto per la strada ( mizza un plebiscito ), soprattutto quando si è in ritardo e ci si mette a correre come pazzi in autostrada il rischio di rimanere a terra è molto elevato.
Finora non mi è mai successo e mi è sempre andata bene ma sono consapevole del fatto che è meglio cercare di essere puntuali nell'arrivare in aeroporto perchè con l'automobile purtroppo può succedere di tutto.

Avatar utente
xeroz
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 66
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 17:58
Località: Pv di Venezia

re: Salute in volo

Messaggio da xeroz » 21 gennaio 2006, 17:09

sinceramente io temo di più un probabile guasto all'aeromobile perchè è peggio che perdere l'aereo ho farsi 2 ore di coda :? .

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 21 gennaio 2006, 19:57

Si effettivamente è più probabile schiantarsi con la macchina che avere un guasto in aereo. Comunque la possibilità di sopravvivere è anche molto sottile, infatti se succede un guasto all'aereo molto probabilmente ti salvi, ma se è una cosa irrecuperabile le possibilità non sono molte. Lo stesso con la macchina: è molto probabile che ti salvi ma potresti anche non tornare per raccontarlo...

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15704
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Messaggio da JT8D » 21 gennaio 2006, 20:04

Come la maggioranza voto anch'io per la strada. Se vado a Linate, Tangenziale Est, se vado a Mxp, Autostrada dei Laghi......quindi in entrambi i casi pericolosità molto ma molto maggiore di quando finalmente sono su un bell'aeroplano :D.

Un salutone

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 21 gennaio 2006, 22:07

Gozer";p="65222 ha scritto:anche se abito alla Fiera e ho un personale di 8 minuti per FCO..
BOOOMMM!!!! A cantante! ;-)

Gozer

Messaggio da Gozer » 21 gennaio 2006, 22:52

miyomo";p="65320 ha scritto:
Gozer";p="65222 ha scritto:anche se abito alla Fiera e ho un personale di 8 minuti per FCO..
BOOOMMM!!!! A cantante! ;-)
A CICCIO!!! Nun te permette!!! :P :P Trattasi ovviamente di 6 di mattina, con ancora quasi nessuno per strada, buona luce e meteo, un'Alfa, e il tempo si intende DAL PARCHEGGIO SOTTO CASA AL MULTIPIANO.

(devo ammettere anche che poi non sono più sceso sotto i 10' ... :roll: )

Sennò la prossima volta fatti portare sotto casa mia, invece che al terminal :P :P :P O meglio, vieni sotto casa con la tua macchina e vediamo :P :P

N757GF

Re: Salute in volo

Messaggio da N757GF » 22 gennaio 2006, 1:25

Michele";p="65170 ha scritto:Esistono studi statistici su gli effetti delle radiazioni sugli equipaggi? se sì dove?
Questo problema seppur esistente non è stato (da quello che sò) ben quantificato e non se ne conoscono bene le conseguenze sul corpo umano.
C'e` il programma CARI-6 che per un qualunque volo permette di calcolare la dose assorbita. Da li` in poi ci sono gli studi epidemiologici dell'esposizione alle radiazioni. Il programma lo trovi qui http://jag.cami.jccbi.gov./cariprofile.asp

Ciao

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 22 gennaio 2006, 10:51

Non credo però che le quantità di radiazioni assorbite abbiano qualche effetto sul corpo umano, seppur volando per 20 ore a 37000 piedi. Se ci pensiamo un aereo vola a 10000 metri e l'atmosfera li c'è e ce n'è pure parecchia, lo schermo per le radiazioni cosmiche ce l'abbiamo ancora naturalmente, e questo fa si che il numero di radiazioni assorbite è leggermente ma proprio leggermente superiore a quando stai a terra. Cosa dovrebbero dire gli astronauti che vivono per mesi sulla Stazione Spaziale, li si che di radiazioni te ne becchi :wink:

35000ft

Re: Salute in volo

Messaggio da 35000ft » 22 gennaio 2006, 22:44

N757GF";p="65343 ha scritto:
Michele";p="65170 ha scritto:Esistono studi statistici su gli effetti delle radiazioni sugli equipaggi? se sì dove?
Questo problema seppur esistente non è stato (da quello che sò) ben quantificato e non se ne conoscono bene le conseguenze sul corpo umano.
C'e` il programma CARI-6 che per un qualunque volo permette di calcolare la dose assorbita. Da li` in poi ci sono gli studi epidemiologici dell'esposizione alle radiazioni. Il programma lo trovi qui http://jag.cami.jccbi.gov./cariprofile.asp

Ciao
Ogni tecnico e medico di radiologia medica è dotato di un personale esposimetro per dosare la quantitò di radiazioni assorbite nel corso della professione.
Perchè non è in dotazione anche al personale navigante?

N757GF

Re: Salute in volo

Messaggio da N757GF » 23 gennaio 2006, 0:19

35000ft";p="65553 ha scritto:
Ogni tecnico e medico di radiologia medica è dotato di un personale esposimetro per dosare la quantitò di radiazioni assorbite nel corso della professione.
Perchè non è in dotazione anche al personale navigante?
Perche' anche in caso di sole molto attivo, di solito non serve. C'era un caso in cui serviva e l'aereo aveva il suo dosimetro: in caso di attivita` solare troppo elevata, l'aereo doveva scendere a livelli piu` bassi. Era il concorde :(

Ciao

35000ft

Re: Salute in volo

Messaggio da 35000ft » 23 gennaio 2006, 0:37

N757GF";p="65567 ha scritto:
35000ft";p="65553 ha scritto:
Ogni tecnico e medico di radiologia medica è dotato di un personale esposimetro per dosare la quantitò di radiazioni assorbite nel corso della professione.
Perchè non è in dotazione anche al personale navigante?
Perche' anche in caso di sole molto attivo, di solito non serve. C'era un caso in cui serviva e l'aereo aveva il suo dosimetro: in caso di attivita` solare troppo elevata, l'aereo doveva scendere a livelli piu` bassi. Era il concorde :(

Ciao
Quindi abbiamo appurato che il danno da radiazioni è trascurabile rispetto all'essere malmenato da un a/v alterata.....
Ci avrei giurato!!!! :lol: :lol:

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 23 gennaio 2006, 11:12

A me se non esplode un polmone fa comunque un male d'inferno l'orecchio sinistro.

Cioè, sulla sinistra ho di tutto,
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
tredas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 463
Iscritto il: 22 dicembre 2005, 22:40

Messaggio da tredas » 23 gennaio 2006, 11:51

Slowly";p="65579 ha scritto:A me se non esplode un polmone fa comunque un male d'inferno l'orecchio sinistro.

Cioè, sulla sinistra ho di tutto,
Si ma non c'entra con le radiazioni. Ora io non sono un medico ma il dolore al timpano dell'orecchio se non erro è un problema dovuto alla variazione di pressione dell'aria che all'aumentare della quota va diminuendo.

35000ft

Messaggio da 35000ft » 23 gennaio 2006, 13:01

Slowly";p="65579 ha scritto:A me se non esplode un polmone fa comunque un male d'inferno l'orecchio sinistro.

Cioè, sulla sinistra ho di tutto,


....se voli allora siediti a DESTRA!!! :D

Ho detto forse una ca**ata!?!??!?? :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Liuke
FL 150
FL 150
Messaggi: 1546
Iscritto il: 5 gennaio 2005, 15:56
Località: Milano

Re: Salute in volo

Messaggio da Liuke » 23 gennaio 2006, 13:10

Michele";p="65170 ha scritto:Esistono studi statistici su gli effetti delle radiazioni sugli equipaggi? se sì dove?
Questo problema seppur esistente non è stato (da quello che sò) ben quantificato e non se ne conoscono bene le conseguenze sul corpo umano.
si qualcosa del genere è stato fatto, qui un link che parla di radiazioni solari.
http://www.md80.it/article.php/20050908094607561
Immagine
--------------------------------
La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!
La fortuna favorisce le menti preparate!

Gozer

Messaggio da Gozer » 23 gennaio 2006, 14:38

35000ft";p="65591 ha scritto:
Slowly";p="65579 ha scritto:A me se non esplode un polmone fa comunque un male d'inferno l'orecchio sinistro.

Cioè, sulla sinistra ho di tutto,


....se voli allora siediti a DESTRA!!! :D

Ho detto forse una ca**ata!?!??!?? :lol: :lol: :lol: :lol:
Sì, ma ti perdoniamo, solo perché sei evidentemente in stato di ebbrezza :lol:

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

re: Salute in volo

Messaggio da Nicolino » 23 gennaio 2006, 16:21

Non è in stato di ebbrezza....Maurizio.... :lol:
E' troppo forte la Sabri..
Nicolino

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 23 gennaio 2006, 16:33

Bhe se calcoli il Concorde volava a 56000 piedi, un "normale" aereo di linea vola a 35000 piedi, son quasi 10000 metri di differenza e li le radiazioni iniziano a farsi sentire in caso di eccessiva attività solare. Ai livelli dei nostri liners il problema non si pone in maniera rischiosa :wink:.
Slo, quello che dici tu è dovuto appunto al variare della pressione durante la discesa che se non sbaglio comporta una diminuzione costante della pressurizzazione fino a non averne più durante l'atterraggio ( infatti gli aerei atterrano non pressurizzati se non erro... e se non erro la cosa è graduale, correggetemi se sbaglio :wink: )

Avatar utente
FeDeAV
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 75
Iscritto il: 5 maggio 2005, 20:50

Re: Salute In Volo

Messaggio da FeDeAV » 7 febbraio 2006, 15:12

Adesso le compagnie ti dicono quante radiazioni hai ricevuto in un anno lavorativo... Calcolato su statistiche penso... a me è arrivato l'altro giorno... Ma penso sia assurda come cosa...

Rispondi