Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 27 marzo 2015, 10:09

FAS ha scritto:Lampo scusami ma dalla mia prospettiva le dichiarazioni di un magistrato non sono elemento di discussione tecnica...
sopra tutto perché dichiarazioni fatte a poche ore dal disastro e ancora in fase di "raccolta dati"... per nulla professionale.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
FullThrust
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 12
Iscritto il: 26 marzo 2015, 14:28
Località: CAG

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FullThrust » 27 marzo 2015, 10:29

In generale i giornali, stanno dando per scontato che un A/V in cabina sia la soluzione definitiva... molto probabilmente come qualcuno ha già scritto, si tratta di ''analisi'' a livello mediatico giusto per placare le opinioni.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6893
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 27 marzo 2015, 10:41

FAS ha scritto:Lampo scusami ma dalla mia prospettiva le dichiarazioni di un magistrato non sono elemento di discussione tecnica...
Posso condividere, ma la conferenza del magistrato ha tirato per la giacchetta la Compagnia,
e la Compagnia ha sostanzialmente confermato quanto dichiarato dal magistrato.
Questi sono dei fatti importanti.
Non sto giudicando il contenuto delle dichiarazioni, ma c'è una presa di posizione piuttosto
precisa della Compagnia aerea, e non si può ignorarla.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6893
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 27 marzo 2015, 10:43

Tiennetti ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Riguardo alla porta, i notiziari parlano del tentativo del Comandante di
rompere la porta con l'ascia in dotazione. L'hanno trovata infilata nella
porta? L'hanno capito dal rumore? Se lo sono immaginato? Non lo so.
L'ascia è tenuta in cockpit, non fuori
Non ne avete due a bordo?

Avatar utente
m.forna
FL 450
FL 450
Messaggi: 4608
Iscritto il: 6 luglio 2010, 1:07

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da m.forna » 27 marzo 2015, 10:49

dave91 ha scritto:
robygun82 ha scritto:
dave91 ha scritto:Ma non si può realizzare un sistema per cui se rimane un solo pilota in cabina, la porta non può essere bloccata? Oppure realizzare aerei (magari in aerei grandi) con i servizi per i piloti compresi nell'area protetta dalla porta blindata, in modo che anche in caso di gesti azzardati di un pilota, l'altro non rimanga chiuso fuori ed abbia maggiori possibilità di intervenire?
La prima è irrealizzabile, se un attentatore prende in ostaggio il pilota andato al cesso ??

Già la seconda sarebbe più realistica... però risolveresti in parte..i piloti non escono solo per il gabinetto....
Ma anche gli assistenti di volo sanno il codice? In questo caso che prendano come ostaggio un pilota o un assistente cosa potrebbe cambiare? Il codice non dovrebbe comunque venirgli rivelato, e salvo terroristi armati, penso che i passeggeri non stiano proprio li a guardare...
Tu parlavi dell'impossibilità di bloccare la porta con un pilota fuori dal flight deck. Ovvio che gli assistenti di volo conoscono il codice, ma come già detto basta un deny da parte dei piloti perché la porta non si apra. Il codice serve solo ed esclusivamente per aprire la porta in caso di sospetta incapacitazione dei piloti (ad esempio dopo una decompressione se non viene iniziata la discesa d'emergenza).
Marco

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 11:18

FullThrust ha scritto:In generale i giornali, stanno dando per scontato che un A/V in cabina sia la soluzione definitiva... molto probabilmente come qualcuno ha già scritto, si tratta di ''analisi'' a livello mediatico giusto per placare le opinioni.
Questo e' cio' che serve. Un assassino sul cui cadavere pisciare e Cettolaqualunque che promette di mettere il paracadute sugli aeroplani cosi' il pilota suicida va all'inferno da solo.
E Piupilopettutti !!!!
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6893
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 27 marzo 2015, 11:22

Per fare un po' di chiarezza sull'alzarsi durante il volo.
Le procedure prevedono che si possa lasciare il cockpit esclusivamente per motivi seri
o per espletare bisogni fisiologici.

Per quanto riguarda i bisogni fisiologici, sul medio raggio non accade molto frequentemente
di averne bisogno, i voli durano da meno di 1 ora a poco più di 2 ore generalmente ed in genere
si cerca di approfittare dei transiti per andare alla toilette;
sul lungo raggio, ovviamente, è una necessità ripetuta, si rimane in due in cockpit da un minimo
di 3/4 ore ad un massimo di 9/10, a volte si ha la necessità di sgranchirsi le gambe, di alzarsi,
specie durante i voli notturni per darsi una "svegliata".

Ci sono altre situazioni in cui un Pilota, spesso il Comandante, deve recarsi in cabina.
MAI se c'è un passeggero aggressivo, anzi ci si chiude dentro il cockpit e non si apre a nessuno,
anche se il passeggero è grosso e violento e ci sono a bordo solo hostess mingherline, la priorità
deve essere data alla condotta dell'aeromobile.
Ma ci sono casi di passeggeri che si sentono male, con conseguente dialogo con un eventuale medico
presente a bordo, oppure la necessità di un controllo su qualcosa che non funziona come dovrebbe,
oggetti strani rinvenuti, rumori anomali, qualcosa che non va con le superfici alari, con un finestrino,
insomma una qualsiasi anomalia che abbia bisogno di essere controllata.

Quello che voglio dire che l'uscita di uno dei Piloti dal cockpit non è un fatto frequente ma neppure
un fatto eccezionale. In alcune Compagnie farsi sostituire da un A/V è obbligatorio, lo è sempre se
il sistema di chiusura della porta blindata è in avaria, in altre è a discrezione, comunque la presenza
dell'A/V è per intervenire a favore del Pilota ai comandi in caso di malore, non certo per evitare pazzie.

Ora, sull'onda mediatica in corso, probabilmente verrà resa obbligatoria questa procedura che, a mio avviso,
ai fini della prevenzione di atti folli lascia il tempo che trova. Ma non crea grossi problemi.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 27 marzo 2015, 11:51

Lampo 13 ha scritto:
Tiennetti ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Riguardo alla porta, i notiziari parlano del tentativo del Comandante di
rompere la porta con l'ascia in dotazione. L'hanno trovata infilata nella
porta? L'hanno capito dal rumore? Se lo sono immaginato? Non lo so.
L'ascia è tenuta in cockpit, non fuori
Non ne avete due a bordo?
Il numero di asce dipende dal numero di posti a bordo. Se non ricordo male sotto i 200 ce n'è solo una.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da bigshot » 27 marzo 2015, 12:08

MarcoGT ha scritto:I sistemi FCS sono segregati, non c'è proprio nemmeno un collegamento fisico tra i due (o più sistemi), quindi anche "entrando" nei relativi Cabin Systems (ATA44) e non li vedi nemmeno.
A che servirebbe poi?
Ci mancherebbe anche altro, però comunque, sicurezza del volo a parte, certe cose sono preoccupanti per la sicurezza personale (e dei dati) degli utenti collegati a quelle reti...
Ma è un altro discorso.

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Achille » 27 marzo 2015, 12:20

FAS ha scritto: Nota 2 flight radar per tutti
Attenti ai dati che vengono dati da Flight radar è come l’acqua gelata quando ci si fa il bidet, non serve……non aiuta
Se fosse stato attendibile avrebbe anche aiutato a trovare immediatamente il Böing 777 della Malaysian Airlines scomparso da più di un anno.

Nota 3 per gli utenti del forum
Fidatevi solo delle risposte di esperti, di quelli che veramente gli aerei li conoscono intimamente (anche se solo in riferimento a piccoli ATA chapter) e non di quelli che gli aerei li usano da carico pagante oppure li leggono nei fumetti o magari si sentono autorizzati a sparare caz zate perche magari nel loro condominio abita un capitano senior di Alitalia

Buon proseguimento….
...purtroppo la discussione è partita malissimo...già da pagina 1 c'erano "elementi evidentissimi sulla dinamica e sulle cause" e la "sicurezza assoluta che l'aeromobile era in efficienza e controllabile"...poi è andata anche peggio.

Io spero che le cause/responsabilità (se ci sono) vengano chiarite, in modo da dare un po' di pace ai familiari delle vittime. Le speculazioni giornalistiche sono una totale mancanza di rispetto verso i morti.
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MarcoGT » 27 marzo 2015, 12:26

bigshot ha scritto: Ci mancherebbe anche altro, però comunque, sicurezza del volo a parte, certe cose sono preoccupanti per la sicurezza personale (e dei dati) degli utenti collegati a quelle reti...
Ma è un altro discorso.
Non capisco, a cosa ti riferisci?

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 27 marzo 2015, 13:10

AirGek ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
Tiennetti ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Riguardo alla porta, i notiziari parlano del tentativo del Comandante di
rompere la porta con l'ascia in dotazione. L'hanno trovata infilata nella
porta? L'hanno capito dal rumore? Se lo sono immaginato? Non lo so.
L'ascia è tenuta in cockpit, non fuori
Non ne avete due a bordo?
Il numero di asce dipende dal numero di posti a bordo. Se non ricordo male sotto i 200 ce n'è solo una.
E allora con 150 persone compreso crew se l'ascia era una sola ed era nel cockpit, come poteva il Cpt - sino a pochi minuti prima ignaro e fiducioso tant'è che esce mica dopo aver legato col nastro Saratoga e le fascette da elettricista il FO... - , averla con sé FUORI dal medesimo cockpit per tentare di usarla per sfondare la porta?

O non è andata così, o l'ascia l'hanno inventata i media e quel poveraccio tentava di aprire a spallate.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6893
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 27 marzo 2015, 13:19

Valerio Ricciardi ha scritto:
AirGek ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
Tiennetti ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Riguardo alla porta, i notiziari parlano del tentativo del Comandante di
rompere la porta con l'ascia in dotazione. L'hanno trovata infilata nella
porta? L'hanno capito dal rumore? Se lo sono immaginato? Non lo so.
L'ascia è tenuta in cockpit, non fuori
Non ne avete due a bordo?
Il numero di asce dipende dal numero di posti a bordo. Se non ricordo male sotto i 200 ce n'è solo una.
E allora con 150 persone compreso crew se l'ascia era una sola ed era nel cockpit, come poteva il Cpt - sino a pochi minuti prima ignaro e fiducioso tant'è che esce mica dopo aver legato col nastro Saratoga e le fascette da elettricista il FO... - , averla con sé FUORI dal medesimo cockpit per tentare di usarla per sfondare la porta?

O non è andata così, o l'ascia l'hanno inventata i media e quel poveraccio tentava di aprire a spallate.
Vai a sapere da dove è uscita la storia dell'ascia...

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4639
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da SuperMau » 27 marzo 2015, 13:24

Lampo 13 ha scritto: Vai a sapere da dove è uscita la storia dell'ascia...
Viene da qui (Repubblica):
"Tentò di aprire la porta con un'ascia", il gesto disperato del pilota. Il capitano del volo Germanwings tentò di forzare l'ingresso usando un'ascia, scrive sempre Bild, citando fonti delle forze dell'ordine.

Valerio, mi soprende che tu, seguendo da cosi tanto tempo questo forum, E conoscendo i tuoi amici giornalai, creda a una balla del genere.....dovresti essere il primo a prendere a calci in c**o tutti i mezzi di DISinformazione...
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

B737
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 20
Iscritto il: 15 aprile 2008, 9:48

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da B737 » 27 marzo 2015, 13:39

Io sincearamente di tutto quello che dicono i giornali ne prendo per buono il 20% oerchè quando c'è una tragedia del genere solo loro sanno cosa riescono ad inventare e a travisare .... Vorrei invece sapere quanto prima cosa diranno i tecnici investigativi ufficiali di questa indaggine.

Avatar utente
Orsovolante
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 3 febbraio 2009, 14:54

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Orsovolante » 27 marzo 2015, 14:04

Se ho visto bene il selettore per rifiutare l'apertura ha 3 posizioni.
OFF-NORMAL-LOOK.
Sempre se ho capito bene, su normal il pilota ha 30 secondi per rifiutare l'apertuta. Su LOOK? Mi pare Si sia parlato di 6 minuti.

Ora. Se le cose stanno cosi, chiedo, poteva il comandante uscire dalla cabina con il selettore posto, per errore, su look?
Se le cose fossero andate cosi, poteva semplicemente non esserci stato il tempo perché si aprisse la porta?

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 27 marzo 2015, 14:10

L'interruttore è a molla, rimane in posizione NORM.

p.s: LOCK non LOOK
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 14:14

Orsovolante ha scritto:Se ho visto bene il selettore per rifiutare l'apertura ha 3 posizioni.
OFF-NORMAL-LOOK.
Sempre se ho capito bene, su normal il pilota ha 30 secondi per rifiutare l'apertuta. Su LOOK? Mi pare Si sia parlato di 6 minuti.

Ora. Se le cose stanno cosi, chiedo, poteva il comandante uscire dalla cabina con il selettore posto, per errore, su look?
Se le cose fossero andate cosi, poteva semplicemente non esserci stato il tempo perché si aprisse la porta?
Il tempo e' programmabile e dipende dalle policy di compagnia. L'interruttore in questione dovrebbe essere a molla di ritorno su "norm".
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MatteF88 » 27 marzo 2015, 14:18

Achille ha scritto:
...purtroppo la discussione è partita malissimo...già da pagina 1 c'erano "elementi evidentissimi sulla dinamica e sulle cause" e la "sicurezza assoluta che l'aeromobile era in efficienza e controllabile"...poi è andata anche peggio.
Infatti, quello che mi aspetto quando leggo un thread in questa sezione, è di leggere link a notizie ufficiali e le risposte o i commenti dei professionisti (o comunque di coloro che lavorano nel settore) del forum a eventuali domande...non utenti generici (uno qualunque come me ) che partono in tromba con teorie, risposte etc...

Ok fine, rimuovete pure.. :wink:

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 14:26

wintaco ha scritto:++ Aereo caduto: Lubitz era 'in malattia' quel giorno ++Spiegel, ma copilota avrebbe nascosto certificato a Germanwings (ANSA) - BERLINO, 27 MAR - La procura di Dusseldorf ha trovato nell'appartamento del copilota Andreas Lubitz un certificato di malattia per il giorno della tragedia. Lo riferisce lo Spiegel, aggiungendo che presumibilmente lo ha nascosto alla Germanwings. Inoltre sono stati trovati più documenti medici che attestano un 'trattamento' in corso.(ANSA)
E' noto che uno prima di suicidarsi va dal medico e si fa fare un certificato.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Adert » 27 marzo 2015, 14:39

sigmet ha scritto:
wintaco ha scritto:++ Aereo caduto: Lubitz era 'in malattia' quel giorno ++Spiegel, ma copilota avrebbe nascosto certificato a Germanwings (ANSA) - BERLINO, 27 MAR - La procura di Dusseldorf ha trovato nell'appartamento del copilota Andreas Lubitz un certificato di malattia per il giorno della tragedia. Lo riferisce lo Spiegel, aggiungendo che presumibilmente lo ha nascosto alla Germanwings. Inoltre sono stati trovati più documenti medici che attestano un 'trattamento' in corso.(ANSA)
E' noto che uno prima di suicidarsi va dal medico e si fa fare un certificato.
Beh, cosa c'è che non quadra in questo scenario? Uno soffre di depressione e giustamente è seguito da uno specialista. Magari nell'ultima visita il medico ha ravvisato un peggioramento e gli ha consigliato di assentarsi dal lavoro, fornendogli il certificato, così come si fa con qualsiasi altra malattia. Se poi il paziente non ha voluto seguire il consiglio del medico (indipendentemente che avesse maturato o meno l'ipotesi di suicidio) è cosa altrettanto "normale". Sbaglio qualcosa?

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 27 marzo 2015, 14:40

Sigmet, questo scenario non è a questo punto incoerente come pensi tu - almeno sotto questo aspetto.

Attenzione: se una persona che assume antidepressivi ne cessa l'utilizzo di colpo, è noto che uno degli effetti di "rimbalzo" scritto su tutti i bugiardini è la comparsa di improvvisi istinti suicidi.
Ogni psicofarmaco va sospeso con una gradazione a scalare (come il cortisone), ed il problema è che chi prende psicofarmaci ipso facto può essere instabile per definizione proprio nella coerente regolarità nell'assunzione delle medicine.

Affidare l'attendibilità nell'attuazione di un protocollo medico che richiede precisione e stabilità di comportamento (orari, dosaggi) ad una persona con problemi psichici, capite a me, è un po' un ossimoro.

SE risultasse vero che era sotto trattamento chemioterapico per depressione o altri problemi di natura neurologica, questo fatto (l'assunzione di farmaci) giustificherebbe con molta facilità la "strana" decisione repentina e mal pianificabile di agire alla prima occasione presentatasi, così come il brusco (ammettendo ciò sia avvenuto effettivamente) cambio di atteggiamento di cui ci han narrato (se è vero).
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da willy73 » 27 marzo 2015, 14:41

sigmet ha scritto:
wintaco ha scritto:++ Aereo caduto: Lubitz era 'in malattia' quel giorno ++Spiegel, ma copilota avrebbe nascosto certificato a Germanwings (ANSA) - BERLINO, 27 MAR - La procura di Dusseldorf ha trovato nell'appartamento del copilota Andreas Lubitz un certificato di malattia per il giorno della tragedia. Lo riferisce lo Spiegel, aggiungendo che presumibilmente lo ha nascosto alla Germanwings. Inoltre sono stati trovati più documenti medici che attestano un 'trattamento' in corso.(ANSA)
E' noto che uno prima di suicidarsi va dal medico e si fa fare un certificato.
Questo sarebbe il movente, sapeva che lo avrebbero sospeso di nuovo forse per sempre e aveva già perso l'amore della sua vita quindi ha deciso di morire facendo la cosa che più amava, volare.
Sembra un'orgia di prove (cit. Minority report)
Però se è tutto orchestrato lo stanno facendo davvero bene e velocemente e senza voci discordanti (a parte qui).
È anche vero che se lui temeva di essere appiedato non va a farsi fare un certificato e se ciò era imposto dalla compagnia un certificato in un senso o nell'altro avrebbe dovuto presentarlo

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 14:59

Non sono uno psichiatra ma applico la logica.Un pilota non va da un medico qualsiasi ma da uno che o e' un AME o un medico riconosciuto dalla autorita' aeronautica (in Italia la cassa marittima). Entrambi in caso di turbe al comportamento o problemi alla sfera della personalità sono tenuti a dare immediata comunicazione al CAME (centro aeromedico) che sospende da subito l'idoneita' al volo.
Di cosa parlava il certificato? E' stata stata data comunicazione?
Per favore in area tecnica teniamo lontane le congetture psico affettive.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 14:59

wintaco ha scritto:++ Aereo caduto: Lubitz era 'in malattia' quel giorno ++Spiegel, ma copilota avrebbe nascosto certificato a Germanwings (ANSA) - BERLINO, 27 MAR - La procura di Dusseldorf ha trovato nell'appartamento del copilota Andreas Lubitz un certificato di malattia per il giorno della tragedia. Lo riferisce lo Spiegel, aggiungendo che presumibilmente lo ha nascosto alla Germanwings. Inoltre sono stati trovati più documenti medici che attestano un 'trattamento' in corso.(ANSA)
un certificato solo per quel giorno? e per quale patologia....?

lo avrebbe avuto la mattina prima di volare? solo per quel giorno? o gia iniziava da qualche settimana prima?
trattamento di che?

sempre mezze informazioni....che ancora non hanno nulla a che vedere con una discussione tecnica
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 15:02

sigmet ha scritto:Non sono uno psichiatra ma applico la logica.Un pilota non va da un medico qualsiasi ma da uno che o e' un AME o un medico riconosciuto dalla autorita' aeronautica (in Italia la cassa marittima). Entrambi in caso di turbe al comportamento o problemi alla sfera della personalità sono tenuti a dare immediata comunicazione al CAME (centro aeromedico) che sospende da subito l'idoneita' al volo.
Di cosa parlava il certificato? E' stata stata data comunicazione?
Per favore in area tecnica teniamo lontane le congetture psico affettive.
Qui esiste qualcosa di simile e la comunicazione parte dall'ente medico verso la "cassa sanitaria" e nel caso specifico verso il datore di lavoro. Per questioni di privacy la diagnosi é semplicemente una serie di numeri che vengono decifrato da chi di competenza....
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sdm89
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 14:48
Località: LICC-LIML

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sdm89 » 27 marzo 2015, 15:20

Ragazzi, lungi da me voler fare il "complottista", ma io ho ascoltato diversi CVR e in nessuno si giunge a sentire il "respiro del pilota".
"Non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, i probiviri...ma, soprattutto, sono i redentori coloro che mi disturbano di più" (Corto Maltese - H. Pratt)
"Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare" (F. Nietzsche)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 15:26

Lampo 13 ha scritto:
FAS ha scritto:Lampo scusami ma dalla mia prospettiva le dichiarazioni di un magistrato non sono elemento di discussione tecnica...
Posso condividere, ma la conferenza del magistrato ha tirato per la giacchetta la Compagnia,
e la Compagnia ha sostanzialmente confermato quanto dichiarato dal magistrato.
Questi sono dei fatti importanti.
Non sto giudicando il contenuto delle dichiarazioni, ma c'è una presa di posizione piuttosto
precisa della Compagnia aerea, e non si può ignorarla.

beh la Compagnia si sta facendo prendere dal panico (tipico dei tedeschi quando hanno finito i protocolli da seguire).....non pensa all'aeronavigabilitá dei velivoli ma ai soldi da sborsare non coperti dalle assicurazioni

La compagnia ovviamente pensa alle conseguenze penali...

Comunque avrebbero fatto piu bella figura a rilasciare dichiarazioni senza riferimenti alle conclusioni del magistrato, come del resto hanno fatto sul loro sito web...
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 15:32

sdm89 ha scritto:Ragazzi, lungi da me voler fare il "complottista", ma io ho ascoltato diversi CVR e in nessuno si giunge a sentire il "respiro del pilota".

nel caso del cockpit del 320 il mic del cvr é all'inizo dell overhead panel a partire dal windshield tra gli azionatori dei tergicristalli....se indossava cuffia e microfono visto che il cvr registra anche le comunicazioni radio é normale che si senta anche il respiro

ma non sempre, dipende dalla performance degli equipaggiamenti...
Ultima modifica di FAS il 27 marzo 2015, 15:39, modificato 2 volte in totale.
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 15:38

Achille ha scritto:
FAS ha scritto: Nota 2 flight radar per tutti
Attenti ai dati che vengono dati da Flight radar è come l’acqua gelata quando ci si fa il bidet, non serve……non aiuta
Se fosse stato attendibile avrebbe anche aiutato a trovare immediatamente il Böing 777 della Malaysian Airlines scomparso da più di un anno.

Nota 3 per gli utenti del forum
Fidatevi solo delle risposte di esperti, di quelli che veramente gli aerei li conoscono intimamente (anche se solo in riferimento a piccoli ATA chapter) e non di quelli che gli aerei li usano da carico pagante oppure li leggono nei fumetti o magari si sentono autorizzati a sparare caz zate perche magari nel loro condominio abita un capitano senior di Alitalia

Buon proseguimento….
...purtroppo la discussione è partita malissimo...già da pagina 1 c'erano "elementi evidentissimi sulla dinamica e sulle cause" e la "sicurezza assoluta che l'aeromobile era in efficienza e controllabile"...poi è andata anche peggio.

Io spero che le cause/responsabilità (se ci sono) vengano chiarite, in modo da dare un po' di pace ai familiari delle vittime. Le speculazioni giornalistiche sono una totale mancanza di rispetto verso i morti.

infatti si parlava di controllo aerodinamico del velivolo o qualcosa di simile......

sempre simpatici poi quando si spara su EFCS Airbus.....
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 15:47

FAS ha scritto: ....se indossava cuffia e microfono visto che il cvr registra anche le comunicazioni radio é normale che si senta anche il respiro

ma non sempre dipende dalla performance degli equipaggiamenti...
E' corretto FAS ma quando senti i dati grezzi del CVR e' una specie di marmellata. I suoni vanno analizzati e separati con dei filtri passabanda e bisogna contestualizzare ogni singolo rumore; tutto questo richiede tempo,molto tempo. Molto piu' delle 12 ore del procuratore.
E comunque senza incrociare i dati col FDR e' come seguire un film senza le immagini ma solo con l'audio e per di piu' fuori sincrono. Non capisci una cippa.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Orsovolante
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 3 febbraio 2009, 14:54

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Orsovolante » 27 marzo 2015, 15:54

AirGek ha scritto:L'interruttore è a molla, rimane in posizione NORM.

p.s: LOCK non LOOK
Grazie. Ho visto ora il video Esplicativo.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 27 marzo 2015, 15:55

Sigmet é proprio quello che ho scritto su......forse non mi hai letto! :|

Sfortunatamente per me ne ho acoltati diversi nei gli ultimi anni.....

Alcuni nuovi sistemi registrano direttamente su flash memory ed hanno una lettura rapida ma ancora non sono stati introdotti sul velivolo in questione.
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 27 marzo 2015, 15:58

FAS ha scritto:Sigmet é proprio quello che ho scritto su......forse non mi hai letto! :|
So vecchio FAS... :(
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Orsovolante
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 3 febbraio 2009, 14:54

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Orsovolante » 27 marzo 2015, 15:59

sigmet ha scritto:
Orsovolante ha scritto:Se ho visto bene il selettore per rifiutare l'apertura ha 3 posizioni.
OFF-NORMAL-LOOK.
Sempre se ho capito bene, su normal il pilota ha 30 secondi per rifiutare l'apertuta. Su LOOK? Mi pare Si sia parlato di 6 minuti.

Ora. Se le cose stanno cosi, chiedo, poteva il comandante uscire dalla cabina con il selettore posto, per errore, su look?
Se le cose fossero andate cosi, poteva semplicemente non esserci stato il tempo perché si aprisse la porta?
Il tempo e' programmabile e dipende dalle policy di compagnia. L'interruttore in questione dovrebbe essere a molla di ritorno su "norm".
Sarebbe interessante sapere il tempo programmato su quell'aereo. Continuo a pensare che senza i dati fdr non possa esserci una certezza.

Rispondi