Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 7 luglio 2015, 14:01

AirGek ha scritto: Ma fai rispondere anche Lampo che gli prudono i diti...

ha resistito poco meno di 23 ore....

FAS il lun 06 lug, 2015 09:21
Lampo 13 il mar 07 lug, 2015 08:01
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12170
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 7 luglio 2015, 14:21

Solo perché lo tenevo occupato in un altro thread... :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MRC13 » 13 marzo 2016, 8:28

Il BEA (Bureau d'Enquêtes et d'Analyses) francese oggi alle ore 11:00 in una conferenza stampa rilascerà il Final Report sul tragico evento.
Ciao

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6978
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 13 marzo 2016, 12:28

MRC13 ha scritto:Il BEA (Bureau d'Enquêtes et d'Analyses) francese oggi alle ore 11:00 in una conferenza stampa rilascerà il Final Report sul tragico evento.
Di domenica? :shock:

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MRC13 » 13 marzo 2016, 13:57

Si, scusa ho dimenticato di inserire la fonte....ora con il Report pubblicato.
http://avherald.com/h?article=483a5651/0157&opt=0
Ciao

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MRC13 » 13 marzo 2016, 20:25

Ciao

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5977
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 14 marzo 2016, 19:43

Il 24 sera s’ stato trovato il CVR. Nonostante fosse sensibilmente danneggiata ( Given the significant damage to the CVR, the memory card was extracted from the protected module, visually inspected and tested electrically) dopo mezza giornata gia’ giravano voci. il 26 il procuratore era in grado di dire che gia’ sapeva tutto senza neanche averli incrociati con quelli del FDR...

The CVR was found on the afternoon of 24 March 2015 and transferred the following day to the BEA for readout. After reading out the data, it appeared to the BEA that an act of unlawful interference was probably involved in the accident.



Cosa gli dava tanta sicurezza se...


1.16.1 Identification of sounds recorded on the CVR

In-flight testing was conducted on
12 May 2015

Perché’ sul final report c’e’ la cronistoria di tutte le visite , il piano terapeutico, le ricette del prozac ,delle supposte di glicerina e pure quelle dell’aspirina , le procedure di tutti i CAME di mezzo mondo , gli studi sugli psicopatici , i depressi, gli incazzati col mondo , i bambini autistici che vogliono fare il pilota ma non c’e’ traccia della trascrizione del solo CVR?
:roll: :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4836
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 15 marzo 2016, 21:07

Ecco, appunto.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
MRC13
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 229
Iscritto il: 9 novembre 2015, 22:38

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MRC13 » 16 marzo 2016, 3:11

Si è sempre detto, giustamente, che non bisogna fare ipotesi, che bisogna attendere i vari report ufficiali, ma stavolta (più di altre :| ) rimangono delle lacune sulle effettive cause e sequenze del disastro.
Ciao

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 16 marzo 2016, 9:25

sigmet ha scritto: (...omissis)

Perché’ sul final report c’e’ la cronistoria di tutte le visite , il piano terapeutico, le ricette del prozac ,delle supposte di glicerina e pure quelle dell’aspirina , le procedure di tutti i CAME di mezzo mondo , gli studi sugli psicopatici , i depressi, gli incazzati col mondo , i bambini autistici che vogliono fare il pilota ma non c’e’ traccia della trascrizione del solo CVR?
:roll: :roll:
il "problema" è talmente grosso (leggi diffuso) che bisogna chiudere subito la vicenda, altrimenti se vanno ad indagare nei dettagli sò guai seri............. :roll: 8)
(tanto alla gente- le caprette- già dopo una settimana è passata la "fregola".... :roll: 8) )

EDIT:
se non ricordo male, anni fà hanno blindato uno che faceva il Com.te di linea SENZA avere neppure l'ATPL. :roll:
Tutti muti.................
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
stedias21
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 344
Iscritto il: 9 giugno 2009, 10:18
Località: Lugano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da stedias21 » 16 marzo 2016, 9:32

sigmet ha scritto:Il 24 sera s’ stato trovato il CVR. Nonostante fosse sensibilmente danneggiata ( Given the significant damage to the CVR, the memory card was extracted from the protected module, visually inspected and tested electrically) dopo mezza giornata gia’ giravano voci. il 26 il procuratore era in grado di dire che gia’ sapeva tutto senza neanche averli incrociati con quelli del FDR...

The CVR was found on the afternoon of 24 March 2015 and transferred the following day to the BEA for readout. After reading out the data, it appeared to the BEA that an act of unlawful interference was probably involved in the accident.



Cosa gli dava tanta sicurezza se...


1.16.1 Identification of sounds recorded on the CVR

In-flight testing was conducted on
12 May 2015

Perché’ sul final report c’e’ la cronistoria di tutte le visite , il piano terapeutico, le ricette del prozac ,delle supposte di glicerina e pure quelle dell’aspirina , le procedure di tutti i CAME di mezzo mondo , gli studi sugli psicopatici , i depressi, gli incazzati col mondo , i bambini autistici che vogliono fare il pilota ma non c’e’ traccia della trascrizione del solo CVR?
:roll: :roll:
No fatemi capire, si è detto di tutto su questo incidente anche troppo presto, ma nel rapporto c'è una "spiegazione" sul motivo delle fughe di notizia, siccome si è trattato di un'atto volontario del pilota si è dovuti coninvolgere la procura la quale a poi fatto una conferenza stampa nei giorni successivi, direi che questa indagine è andata un po' diversa dal solito. Il discorso della trascrizione del CVR non la capisco? Stiamo mettendo in dubbio anche il rapporto finale??! Cosa vogliamo vedere nella trascrizione...il respiro del co-pilota? Direi che a livello tecnico c'è poco da discutere, il problema ora è capire come agire sul discorso medico, era sicuramente a favore di un'automatismo che potesse informare i casi "pericolosi", ma dopo aver letto il rapporto penso che prima di tutto bisogna aiutare questi piloti anche con programmi di sostegno (medico e finanziario), perchè altrimenti rischiamo solamente di fare una caccia alle streghe e di disincentivare le persone che hanno bisogno di aiuto di andare da un medico!!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5977
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 16 marzo 2016, 15:16

stedias21 ha scritto: [
No fatemi capire, si è detto di tutto su questo incidente anche troppo presto, ma nel rapporto c'è una "spiegazione" sul motivo delle fughe di notizia, siccome si è trattato di un'atto volontario del pilota si è dovuti coninvolgere la procura la quale a poi fatto una conferenza stampa nei giorni successivi, direi che questa indagine è andata un po' diversa dal solito.
Se Brice Robin ce lo avesse detto una quindicina di giorni dopo forse ci avrei creduto anche io. Ma quale era la fretta di comunicare la notizia? L’unica fretta in SV e’ determinata dal fatto che se c’e’ una certa probabilità’ che l’episodio passa ripetersi devono essere messe in atto tutte le contromisure necessarie nel più’ breve tempo possibile(vedi il grounding di certi aeroplani in presenza di failure strutturali) .Forse il solerte procuratore d'oltralpe era a conoscenza che c’erano in turno un altro centinaio di piloti depressi pronti a mettersi in testa il fazzoletto col sole rosso?
Il CVR non e’ come una GoPro che sfili la scheda e dopo 5 minuti ti rivedi su youtube.
Ci sono tempi tecnici necessari alla stabilizzazione , al recupero dei dati, all’analisi ambientale , alla decodifica e alla trascrizione.I più’ bravi si prendono una quindicina di giorni per essere sicuri di non raccontare minkiate. In un simile episodio accaduto in Namibia più' di tre anni fa ancora non abbiamo il final report..
Se non mi credi e vuoi aggiornarti ti raccomando questo imperdibile ausilio
Analysis of Cockpit Background Sounds Based on Cockpit Voice Decoding System Sensor, Time–Frequency and Fault Tree
(Nonostante l’abbiano fatto i cinesi m’e’ costato più’ di cento dollari :evil: ).
Per capire poi di cosa si parla prova a leggere quest’altro testo. Costa un po di meno e ti spiega che prima di sapere come respirava il suicida devi fare almeno una cinquantina di analisi spettrometriche oltre che di analisi di psicoacustica.
Sensory-Cognitive Interaction in the Neural Encoding of Speech in Noise: A Review
stedias21 ha scritto: discorso della trascrizione del CVR non la capisco?
Tranquillo, e’ normale! Immagino tu non abbia mai partecipato alla decodifica di un CVR.
Questa per esempio e' un frammento di una trascrizione...


Immagine
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
stedias21
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 344
Iscritto il: 9 giugno 2009, 10:18
Località: Lugano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da stedias21 » 16 marzo 2016, 16:32

Ci sono tempi tecnici necessari alla stabilizzazione , al recupero dei dati, all’analisi ambientale , alla decodifica e alla trascrizione.I più’ bravi si prendono una quindicina di giorni per essere sicuri di non raccontare minkiate. In un simile episodio accaduto in Namibia più' di tre anni fa ancora non abbiamo il final report..
Ma cosa vuol dire che tutti le indagini devono durare più di tre anni? No perchè chiaramente a me sembra che non si debba valutare il risultato di un'indagine da quanto tempo ci vuole per portarla a termine, ma dalla qualità del rapporto stesso e che beneficio porta per poter evitare il ripetersi dello stesso! Capisco che biosgna fare delle analisi ambientali e siccome non ho mai partecipato a un'indagine, penso che se hanno deliberato il rapporto finale siano andati a visionare ogni dettaglio, se non fosse così c'è premeditazione, ma non ci elementi per farmi pensare diversamente.

Dire che c'era un po' di fretta a trovare delle risposte può essere corretto, ma nel mondo odierno si vuole tutto e subito e nel caso specifico era sotto i riflettori di tutto il mondo, il BEA avrà investito tutti i propri sforzi in questa indagine come in altre di alto profilo (Air France 447). Capisco che hai molto più esperienza di me in questo campo e ti ringrazio per i titoli che mi hai suggerito, ma non riesco a capire bene dove si vuole arrivare, cioè, cosa pensi che si sarebbe potuto trovare in più in questa indagine? ci sono elementi che ci possono far pensare che non è andata veramente come è stato descritto nel rapporto finale? :?

Io francamente non riesco veramente a trovare un'altra tesi, ho finito di leggerlo oggi e rimango scioccato dalle conclusioni perchè si potevano evitare tutti questi morti, ma non trovo altre piste oggettivamente.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5977
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 16 marzo 2016, 20:25

stedias21 ha scritto: Ma cosa vuol dire che tutti le indagini devono durare più di tre anni?
Hai letto bene ciò' che ho scritto?Non ho certo detto questo! Sostengo e ribadisco invece che in un giorno e mezzo e' impossibile decodificare un CVR con la dovuta attendibilità per i motivi che ho esposto. Se tu (o qualcun altro ) mi spieghi come si fa te ne sono grato! :wink:
stedias21 ha scritto: che c'era un po' di fretta a trovare delle risposte può essere corretto, ma nel mondo odierno si vuole tutto e subito e nel caso specifico era sotto i riflettori di tutto il mondo, il BEA avrà investito tutti i propri sforzi in questa indagine come in altre di alto profilo (Air France 447).

Fretta di sapere? Ne più' ne meno di quanta ce ne e' nei circa 15 incidenti di aerei di linea cha accadono annualmente nel mondo.
La stessa BEA nel caso che citi (AF447) per la decodifica del CVR impiego' diverse decine di giorni.
stedias21 ha scritto: francamente non riesco veramente a trovare un'altra tesi, ho finito di leggerlo oggi e rimango scioccato dalle conclusioni perchè si potevano evitare tutti questi morti, ma non trovo altre piste oggettivamente.
Io non sono qui a promulgare altre tesi ma solo a sottolineare che in quella del BEA ci sono inspiegabilmente molti buchi neri. Ogni spiegazione credibile e' benvenuta, posso anche aspettare.
Riguardo all'evitabilita' di un eventuale suicidio non penso che vi siano contromisure applicabili oltre a quelle già' messe in atto finora. Un medico ti ha già' spiegato che ci sono mille modi per dissimulare e nascondere.Ma in casi analoghi non e' stata certo la precarietà' del lavoro all'origine del gesto .
(O nel 2008 abbiamo rischiato che tra un migliaio di piloti qualcuno scapocciasse? :roll: )
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4836
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 16 marzo 2016, 22:27

Una ci sarebbe.

Se è evidente che un medico abilitato e capace "x" non connesso al mondo dell'aviazione potrebbe essere ingannato sulla professione svolta da un soggetto che considera border line sul piano dell'equilibrio nervoso, della capacità di giudizio, della stabilità emotiva, chiamalo come vuoi... e potrebbe sentirsi dire dal paziente che si occupa di rifare la paglia di Vienna alle poltroncine da teatro, col rischio di sottostimare la potenziale pericolosità delle condizioni del soggetto in rapporto al suo lavoro,

si potrebbe introdurre dei meccanismi che garantiscano che il medico sappia - e certifichi di sapere - di che tipo di attività svolge la persona da lui visitata. Ci possono essere tanti modi, certificato inoltrato via pec ad indirizzo della Compagnia Aerea o di Ente certificatore, con scambio di informazioni... non lo vedo difficile da realizzare.

Io se ho professionalmente la netta sensazione che un tipo abbia delle gravi turbe sessuali irrisolte, per dire, se mi risulta faccia il guardiano del faro probabilmente mi preoccupo da sanitario di porre in essere meno precauzioni che se so che fa il bidello in una scuola elementare. Fila?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 16 marzo 2016, 22:38

Valerio Ricciardi ha scritto:
Io se ho professionalmente la netta sensazione che un tipo abbia delle gravi turbe sessuali irrisolte, per dire, se mi risulta faccia il guardiano del faro probabilmente mi preoccupo da sanitario di porre in essere meno precauzioni che se so che fa il bidello in una scuola elementare. Fila?
Ni...la sfumatura di quando puoi e devi dire può essere maggiore della patologia in essere e potrebbe portare proprio la persona ad evitare di farsi visitare. Ci sono gli enti preposti ad accertare il tuo stato di salute psicofisico...il fatto che un medico da te scelto debba comunicare qualcosa apre degli scenari molto pesanti ed invasivi. Allora un avvocato dovrebbe denunciare un suo assistito sapendo qualcosa Nel dettaglio...oppure uno psicoterapeuta fare la stessa cosa. Perchè lasciarti la patente di guida se sei pericoloso? Non è semplice come appare.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 8:25

flyingbrandon ha scritto: Ni...la sfumatura di quando puoi e devi dire può essere maggiore della patologia in essere e potrebbe portare proprio la persona ad evitare di farsi visitare. Ci sono gli enti preposti ad accertare il tuo stato di salute psicofisico...il fatto che un medico da te scelto debba comunicare qualcosa apre degli scenari molto pesanti ed invasivi. Allora un avvocato dovrebbe denunciare un suo assistito sapendo qualcosa Nel dettaglio...oppure uno psicoterapeuta fare la stessa cosa. Perchè lasciarti la patente di guida se sei pericoloso? Non è semplice come appare.
Ciao!
questione molto delicata, e complessa...
Resta il fatto che io passeggero, ma anche tu collega del pilota in questione, non possiamo fare quella fine perché ai comandi c'è uno con problemi psichici che di sicuro non poteva e non doveva essere in servizio. Credo che questo fatto, fondamentale, sia fuori da ogni discussione, sia inopinabile. O sbaglio??
Se è successo quel che è successo è perché c'è qualcosa di grave che non funziona nell'iter del rilascio del certificato medico che consente la validità della licenza (condizione sine qua non) e della successiva comunicazione alla compagnia affinché autorizzi il pilota a mettersi ai comandi.
il fatto che un medico da te scelto debba comunicare qualcosa apre degli scenari molto pesanti ed invasivi
certamente, ma non ci sono alternative. Si tratta di trovare la forma giusta che permetta di mantenere il giusto livello di privacy. Alla compagnia del resto, in definitiva, interessa solo che dal punto di vista medico il pilota possieda i requisiti psicofisico-attitudinali per poter volare ai comandi. Sul tipo della sua patologia non gliene dovrebbe fregare una cippa. Il pilota da un punto di vista psciofisico attitudinale non può volare E BASTA. Se il pilota non è d'accordo col referto medico legale può fare ricorso, ma la tipologia della sua patologia resta una questione privatissima tra lui e l'IML.

Dato che questa materia assai delicata e complessa pare altrettanto ancora molto nebulosa, secondo me per togliersi di dosso la patata bollente hanno chiuso il caso in quattro e quattr'otto, col solito capro espiatorio: il pilota... insomma: il solito scarica barile. Una cosa però è certa: che io passeggero, ma anche tu pilota, OGGI potremmo ancora trovarci nella stessa identica situazione di quei poveretti, e solo perché c'è una questione "formale" importantissima ANCORA IRRISOLTA...... :roll:

O sbaglio??
Ultima modifica di aetio57 il 17 marzo 2016, 9:07, modificato 1 volta in totale.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2016, 9:06

aetio57 ha scritto:
O sbaglio??
Sbagli nel senso che non si sta parlando dell'IML o affine....MA DI UN MEDICO A CUI TI RIVOLGI TU PRIVATAMENTE...
Che è ben diverso.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 9:09

flyingbrandon ha scritto:
aetio57 ha scritto:
O sbaglio??
Sbagli nel senso che non si sta parlando dell'IML o affine....MA DI UN MEDICO A CUI TI RIVOLGI TU PRIVATAMENTE...
Che è ben diverso.
Ciao!
se la variabile è quella... che la si tolga di mezzo senza indugi e AMEN. Che i referti validi siano SOLO quelli dell'IML o affine... Una soluzione tecnica senza "scappatoie" và trovata, nel pieno rispetto della privacy del pilota, che suo malgrado è pure sfigato!! Ripeto: alla compagnia non dovrebbe interessare di che patologia è affetto il pilota, ma SOLO se può volare o no ai comandi.
Ma forse proprio qui stà il business (le visite...ehm.. "private") quindi vedo la soluzione dura, lunga e... sfuggente!! 8)
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12170
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2016, 9:34

Sì vabbé ma io non devo mica perdermi una giornata e mezzo per andarmene a Milano o Roma per un raffreddore o qualunque minimo problema...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2016, 9:41

aetio57 ha scritto: se la variabile è quella... che la si tolga di mezzo senza indugi e AMEN.
Cosa vuoi togliere di mezzo? La possibilità che un pilota possa andare da un medico qualsiasi per i fatti suoi? Non era una visita per idoneità o meno...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 10:13

flyingbrandon ha scritto: Cosa vuoi togliere di mezzo? La possibilità che un pilota possa andare da un medico qualsiasi per i fatti suoi? Non era una visita per idoneità o meno...
Ciao!
forse non ci siamo capiti: quel pilota in quelle condizioni psicofisiche NON poteva e non doveva volare. La visita per idoneità (che comprende anche l'idoneità psicofisica) dovrebbe essere in grado di individuare eventuali patologie, che in ogni caso rimarrebbero sotto tutela di privacy. Se vola c'è qualcosa di grave che non funziona. Poi lui se vuole può andare anche tutti i giorni da un medico per fatti suoi, ci mancherebbe... ma stà a terra.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2016, 10:19

aetio57 ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Cosa vuoi togliere di mezzo? La possibilità che un pilota possa andare da un medico qualsiasi per i fatti suoi? Non era una visita per idoneità o meno...
Ciao!
forse non ci siamo capiti: quel pilota in quelle condizioni psicofisiche NON poteva e non doveva volare. La visita per idoneità (che comprende anche l'idoneità psicofisica) dovrebbe essere in grado di individuare eventuali patologie, che in ogni caso rimarrebbero sotto tutela di privacy. Se vola c'è qualcosa di grave che non funziona. Poi lui se vuole può andare anche tutti i giorni da un medico per fatti suoi, ci mancherebbe... ma stà a terra.
E lui l'ultima visita di idoneità l'ha passata regolarmente...per questo ti ho chiesto a cosa ti riferissi.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 10:44

flyingbrandon ha scritto:E lui l'ultima visita di idoneità l'ha passata regolarmente...per questo ti ho chiesto a cosa ti riferissi.
Ciao!
mi riferisco proprio a quello: SE lui, nonostante i suoi molto seri problemi, ha superato con esito positivo la visita di idoneità (che, ribadisco, comprende anche la non trascurabile idoneità psicofisica) significa che c'è qualcosa che NON funziona, c'è qualcosa- importante- di insufficiente. Tu per professione fai il pilota, in cockpit sei a fianco di un collega che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... io passeggero volo con un pilota ai comandi che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... :roll:
Non sto qui a fare il "catastrofista" di turno, sto solo cercando di capire se tecnicamente la cosa è risolvibile e se SI perché hanno in fretta e furia insabbiato il problema (che c'è) anziché affrontarlo nel giusto modo nelle sedi opportune.
Siamo in area tecnica: sarebbe molto interessante il parere del medico che scrive nel forum... :wink:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3584
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da spiridione » 17 marzo 2016, 10:49

aetio57 ha scritto: mi riferisco proprio a quello: SE lui, nonostante i suoi molto seri problemi, ha superato con esito positivo la visita di idoneità (che, ribadisco, comprende anche la non trascurabile idoneità psicofisica) significa che c'è qualcosa che NON funziona, c'è qualcosa- importante- di insufficiente. Tu per professione fai il pilota, in cockpit sei a fianco di un collega che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... io passeggero volo con un pilota ai comandi che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... :roll:
Non sto qui a fare il "catastrofista" di turno, sto solo cercando di capire se tecnicamente la cosa è risolvibile e se SI perché hanno in fretta e furia insabbiato il problema (che c'è) anziché affrontarlo nel giusto modo nelle sedi opportune.
Siamo in area tecnica: sarebbe molto interessante il parere del medico che scrive nel forum... :wink:
Quotone.
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2016, 10:59

aetio57 ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:E lui l'ultima visita di idoneità l'ha passata regolarmente...per questo ti ho chiesto a cosa ti riferissi.
Ciao!
mi riferisco proprio a quello: SE lui, nonostante i suoi molto seri problemi, ha superato con esito positivo la visita di idoneità (che, ribadisco, comprende anche la non trascurabile idoneità psicofisica) significa che c'è qualcosa che NON funziona, c'è qualcosa- importante- di insufficiente. Tu per professione fai il pilota, in cockpit sei a fianco di un collega che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... io passeggero volo con un pilota ai comandi che "potrebbe" avere dei seri problemi psicofisici non rilevati (sia pure per ipotesi remota)... :roll:
Non sto qui a fare il "catastrofista" di turno, sto solo cercando di capire se tecnicamente la cosa è risolvibile e se SI perché hanno in fretta e furia insabbiato il problema (che c'è) anziché affrontarlo nel giusto modo nelle sedi opportune.
Dopo ti rispondo con calma...ma non stiamo parlando di un esame del sangue sballato o qualcosa che necessariamente è sfuggito. Eventualmente mi chiederei come mai Lufthansa, visti i trascorsi, abbia comunque scelto di far lavorare lui come pilota con la quantità di piloti , giovani e non, disponibile e che non avevano quel "trascorso". Tu potresti avere , comunque, in ogni istante uno psicopatico a fianco che può fare qualcosa che non ti aspetti e morire...ciò non accade quotidianamente nonostante il gran numero di persone in giro che non si è Mai sottoposta ad alcuna visita medica. Non puoi in nessun modo annullare la possibilità che qualcosa accada se ha una possibilità di accadere. Bisogna stare attenti che la soluzione non sia peggio del problema non annullandolo neanche.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 13:30

flyingbrandon ha scritto:...ma non stiamo parlando di un esame del sangue sballato o qualcosa che necessariamente è sfuggito. Eventualmente mi chiederei come mai Lufthansa, visti i trascorsi, abbia comunque scelto di far lavorare lui come pilota con la quantità di piloti , giovani e non, disponibile e che non avevano quel "trascorso".
mah... secondo me qualcosa di serio è sfuggito eccome.
Più sopra nel mio post volevo anch'io tirare in ballo la compagnia, ma avrei rischiato di sfocare ulteriormente l'esposizione di ciò per cui ho serie perplessità.
Domande:
-da un punto di vista assicurativo, la compagnia verrà liquidata o in questo caso è fuori copertura? (domanda NON campata per aria... ha il suo motivo, intuibilissimo)
-secondo te quindi la compagnia sapeva tanto e taceva tutto senza informare l'ente medico di controllo dell'idoneità al volo dei piloti? Aveva quindi di fatto un "potere" superiore a quello del documento sanitario ufficiale, condizione sine qua non per poter volare, rilasciato dall'ente medico di controllo?
Papalis-papalis: tu sei idoneo al volo secondo il certificato medico, ma siccome sei fuori di cranio per n motivi concreti e reali, non supposizioni o illazioni, io compagnia ti lascio a terra... [a discrezione] :roll:
-Non c'è ancor oggi una norma che obblighi di fatto la compagnia, a fronte di una situazione riconducibile a quella del pilota di cui si parla, a redigere un'informativa riservata destinata all'ente medico di controllo, con l'obiettivo di effettuare un dettagliato approfondimento diagnostico (anch'esso riservato)??
AirGek ha scritto:Sì vabbé ma io non devo mica perdermi una giornata e mezzo per andarmene a Milano o Roma per un raffreddore o qualunque minimo problema...
qui non siamo in presenza di un raffreddore o qualunque minimo problema... è chiaro, e credevo sottinteso, che non mi riferisco a problemi sanitari di quel tipo.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5977
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 17 marzo 2016, 14:18

Per un episodio (peraltro incerto…) che ha un incidenza dello 0,00000000000001 per milione sono tutti incazzatissimi e preoccupatissimi a chiedere per i piloti visite mediche da astronauta, certificati firmati dal ministro della sanità’ in persona, verifiche sui rapporti coniugali , sulle carte di credito, sulle assicurazioni sulla vita, etc etc.
Il 30% degli incidenti invece sono in qualche modo legati alla stanchezza ma del fatto che i piloti li fanno volare per 13 e passa ore di seguito non gliene frega niente a nessuno.
Negli ospedali c'e' un tasso di mortalita' impressionante dovuto ad errori umani ma il personale sanitario non e' considerato tra le categorie potenzialmente "pericolose" e non fanno controlli (droghe- alcol).
Bella la vita del cane pastore…
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5575
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Ponch » 17 marzo 2016, 14:25

sigmet ha scritto:Per un episodio (peraltro incerto…) che ha un incidenza dello 0,00000000000001 per milione sono tutti incazzatissimi e preoccupatissimi a chiedere per i piloti visite mediche da astronauta, certificati firmati dal ministro della sanità’ in persona, verifiche sui rapporti coniugali , sulle carte di credito, sulle assicurazioni sulla vita, etc etc.
Il 30% degli incidenti invece sono in qualche modo legati alla stanchezza ma del fatto che i piloti li fanno volare per 13 e passa ore di seguito non gliene frega niente a nessuno.
Negli ospedali c'e' un tasso di mortalita' impressionante dovuto ad errori umani ma il personale sanitario non e' considerato tra le categorie potenzialmente "pericolose" e non fanno controlli (droghe- alcol).
Bella la vita del cane pastore…
Quoto, riquoto e riquoto ancora. Amen sigmet. Amen!!!!
Is it light where you are yet?

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 14:33

se è per quello straquoto anch'io sigmet, ma se si riferisce anche a me in questo caso specifico, per quanto mi riguarda, sbaglia di grosso... forse non mi sono fatto capire, forse ha letto in fretta e non ha soppesato le mie parole.
Il fatto che lo 0,00000000000001 per milione possa includere anche me tra gli sfracellati, e pace all'anima, per una questione di... boh?? come chiamarla? mi fà incazzare tantissimo, eccome: la compagnia SAPEVA e A DISCREZIONE sua ha permesso a quel pilota di volare, l'ente di controllo medico NON sapeva e per lui il pilota era ok al volo??.
Il resto sono solo chiacchere... qualcosa non ha funzionato. Quindi secondo te è tutto ok, fà parte della statistica.
Ultima modifica di aetio57 il 17 marzo 2016, 14:35, modificato 1 volta in totale.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12170
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2016, 14:35

aetio57 ha scritto:
AirGek ha scritto:Sì vabbé ma io non devo mica perdermi una giornata e mezzo per andarmene a Milano o Roma per un raffreddore o qualunque minimo problema...
qui non siamo in presenza di un raffreddore o qualunque minimo problema... è chiaro, e credevo sottinteso, che non mi riferisco a problemi sanitari di quel tipo.
Minimo problema? Metti che capita una decompressione? Oltre ai già normali "disagi" a cui si andrebbe incontro pensa a come verrebbero esacerbati da un raffreddore... E se portassero all'incapacitazione? Non è un problema?

Qualunque minimo problema in certe condizioni potrebbe portare a risultati ben più gravi, vedi il soggetto in questione che non avrebbe combinato un bel nulla se non fosse restato solo in cabina.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1202
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da aetio57 » 17 marzo 2016, 14:39

AirGek ha scritto:
aetio57 ha scritto:
AirGek ha scritto:Sì vabbé ma io non devo mica perdermi una giornata e mezzo per andarmene a Milano o Roma per un raffreddore o qualunque minimo problema...
qui non siamo in presenza di un raffreddore o qualunque minimo problema... è chiaro, e credevo sottinteso, che non mi riferisco a problemi sanitari di quel tipo.
Minimo problema? Metti che capita una decompressione? Oltre ai già normali "disagi" a cui si andrebbe incontro pensa a come verrebbero esacerbati da un raffreddore... E se portassero all'incapacitazione? Non è un problema?

Qualunque minimo problema in certe condizioni potrebbe portare a risultati ben più gravi, vedi il soggetto in questione che non avrebbe combinato un bel nulla se non fosse restato solo in cabina.
il mio "minimo problema" era riferito al tuo "minimo problema"........ :blackeye:
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12170
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2016, 14:47

Eh, io ho parlato di raffreddore, se ti pare poco... Vado dal dottore di turno e mica mi impone di non andare a lavorare ne tantomeno informa la compagnia (di cui non è neppure a conoscenza). Se malauguratamente dovesse capitare qualcosa son cavoli amari ugualmente.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11542
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2016, 16:24

aetio57 ha scritto:se è per quello straquoto anch'io sigmet, ma se si riferisce anche a me in questo caso specifico, per quanto mi riguarda, sbaglia di grosso... forse non mi sono fatto capire, forse ha letto in fretta e non ha soppesato le mie parole.
Il fatto che lo 0,00000000000001 per milione possa includere anche me tra gli sfracellati, e pace all'anima, per una questione di... boh?? come chiamarla? mi fà incazzare tantissimo, eccome: la compagnia SAPEVA e A DISCREZIONE sua ha permesso a quel pilota di volare, l'ente di controllo medico NON sapeva e per lui il pilota era ok al volo??.
Il resto sono solo chiacchere... qualcosa non ha funzionato. Quindi secondo te è tutto ok, fà parte della statistica.
Parliamo di questo caso specifico. La compagnia non sapeva del suo stato di salute...altrimenti non lo avrebbe messo ai comandi. L'ente di controllo medico neanche....altrimenti non si sarebbe arrivati a parlare del l'obbligo di un tuo medico di riportare la situazione alla compagnia o all'IML locale. Ezio...il fatto che sia successo qualcosa porta all'ovvia conclusione che non fosse tutto ok...la ricerca della soluzione non è necessariamente altro che non ti garantisca che vada tutto ok ma, anzi, potrebbe portare a più episodi di NON controllo medico perché dal medico non ci vai più. Non so che dimestichezza tu abbia con le patologie psicologiche o disturbi mentali ma, ripeto, non sono un'evidenza da laboratorio. Puoi essere ok per 30 anni e poi avere un "raptus". Qui non è un problema aeronautico. La "nuova procedura" di far entrare un assistente di volo va bene fino a quando un assistente di volo non mi tira un colpo d'ascia alle spalle e fa la stessa cosa. E gli AV hanno un controllo medico ben più blando dei piloti. Siamo in una zona di confine...ma penso che stringere di più, che come diceva Sigmet siamo forse la categoria professionale più sotto controllo, non porterebbe a maggiori sicurezze. Al contrario devi facilitare l'assistenza. Questo problema, come altri, non può che passare da una autodenuncia del problema. Non devi soffrire di gravi disturbi per suicidarti...ci sono tonnellate di carta ed esempi a riguardo. È ovvio che una grave disturbo comportamentale è fonte di non idoneità...ma in questo caso oltre a esserci lati "oscuri" sulle indagini ce ne sono anche sul versante medico...credimi un grave stato depressivo come è stato presentato non necessita di uno specialista per essere notato. Ma non si parla di depressione con l'eccezione comune del termine ma secondo i parametri del DSM. Chiunque al suo fianco si sarebbe accorto del problema. Forse hanno calcato la mano riguardo al suo stato di salute...questo non lo so...ma l'obbligare un medico a comunicare qualcosa riguardo te quando è stata una tua scelta rivolgerti a lui non è affatto una soluzione e, a questo punto, dovresti togliere il segreto professionale a tante altre categorie così come inibire parecchie altre professioni che, allo stato attuale, non hanno nessun controllo se non il tossicologico pur avendo la responsabilità di parecchie vite.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5835
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da albert » 17 marzo 2016, 18:40

Dal final report leggo:
"On 9 April 2008, he obtained a class 1 medical certificate without restrictions and valid until 9 April 2009, issued by the Lufthansa aeromedical centre.
On 9 April 2009, his class 1 medical certificate was not revalidated by the Lufthansa aeromedical centre due to depression and the taking of medication to treat it.
On 14 July 2009, his request for renewal of his class 1 medical certificate was refused by the Lufthansa aeromedical centre. The latter informed the LBA of this.
On 28 July 2009, he obtained a new class 1 medical certificate valid until 9 April 2010, endorsed with the note ‘‘Note the special conditions/restrictions of the waiver FRA 091/09 -REV-’’.
From July 2009, he obtained each year a class 1 medical certificate valid for one year that was endorsed with the note ‘‘Note the special conditions/restrictions of the waiver FRA 091/09 -REV-’’.
The last valid class 1 medical certificate had been issued on 28 July 2014 and was valid until 14 August 2015."


Premettendo che ritengo che non sia molto semplice, per un medico non specializzato, e a volte neppure per loro, riconoscere segnali di alcune tipologie di malattie psichiatriche se questi non sono cercati espressamente, mi chiedo se la commistione di interessi prevalenti e contrastanti tra controllato, controllore e datore di lavoro non abbia contribuito in maniera determinante al tragico evolversi della situazione.
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Rispondi