Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 2 giugno 2015, 11:09

Aggiungo: se si osserva il video

si nota chiaramente come l' I-AMELvenga violentemente trascinato verso il basso dalla picchiata dell' I-LOVI, al quale s'è agganciato.
Provate ad immaginare la strizza del momento... se uno non ha forti e spiccate "doti psico-attitudinali" al volo, non sà più nemmeno dov'è, figuriamoci la rimessa e l'avere ben stampata in testa la Check dell'emergenza!! :shock: . E' fuor di dubbio che Luigi è stato sì fortunato, ma POI anche molto, molto bravo!! (pur non avendo sulle spalle le 4"botte", Chesley Sullenberger docet)
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

educatedguess
Banned user
Banned user
Messaggi: 372
Iscritto il: 13 settembre 2013, 18:31

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da educatedguess » 2 giugno 2015, 12:27

educatedguess ha scritto:
aetio57 ha scritto:
FAS ha scritto:......in questo caso veramente si é sfiorata la tragedia per un poco di esibizionismo dilettantistico..... e vedrai quanti altri la pensano come ve ed eaprimeranno le loro perplessità magari anche in maniera meno dolce.....
mah...............!! :shock: (no words...)
quali elementi hai per "giudicare" come esibizionismo dilettantistico?
Dove vedi la possibilità di "tragedia" per quelli col naso all'insù? Hai visto bene il video??
Per favore, evitiamo commenti da "pollaio"...

ri-mah...............!! :shock: (no words...)
La vedo io che sono scemo. figurati Fas. Sarebbe bastata la perdita di governabilità durante lo scontro è l aereo sarebbe potuto finire dio sa dove. sarebbe bastato un metro più in là per far secco anche Wilmo e idem come sopra. sarebbe bastato un po di sfiga e un rimbalzo diverso per mandare l aereo più vicino ai bagnanti. Correggimi se sbaglio ovviamente ma questa è la mia impressione.
aetio57 ha scritto:
educatedguess ha scritto:La vedo io che sono scemo. figurati Fas.
non discuto minimamente la competenza di Fas (altrimenti sarei io lo scemo...). Ma bisogna scendere da quel benedetto piedistallo, quello del diointerra comune a tante categorie di "saccenti". Spiegami ad esempio che cetriolo vuol dire
scusami chiedo venia...per voi tutto é lecito
... per VOI tutto è lecito...?? VOI chi...?? Ma che stai a ddì??
Ti ricordo [FAS] che siamo in area tecnica, e che un briciolino di genuina intelligenza potrebbe suggerire di aspettare come minimo i primi accertamenti ufficiali, o per lo meno la testimonianza di Luigi, prima di "sparare" sentenze a vanvera.
Impara da Lampo, ;)

@Valerio
sì, d'accordo, la Fortuna ci ha messo mano. Ma Luigi, "dopo" che la Fortuna lo ha baciato, è stato bravissimo a non farsi prendere dal panico e saltare qualche voce della procedura di emergenza (es. aprire la cappottina, molto facile da dimenticare nella concitazione del momento) o, nella fretta di ammarare, sbagliare la velocità di impatto con l'acqua, ti assicuro che la botta è pazzesca ed è molto facile sbattere violentemente la testa sul cruscotto (te la rompi proprio la testa!!).
Però avevi chiesto dove si vede il rischio per quelli col naso All insu. Le mie ipotesi te lo rendono più chiaro?
Sul resto non entro nel merito perché non c entra molto con il thread.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 2 giugno 2015, 13:45

educatedguess ha scritto: Però avevi chiesto dove si vede il rischio per quelli col naso All insu. Le mie ipotesi te lo rendono più chiaro?
rif.
Sarebbe bastata la perdita di governabilità durante lo scontro è l aereo sarebbe potuto finire dio sa dove. sarebbe bastato un metro più in là per far secco anche Wilmo e idem come sopra. sarebbe bastato un po di sfiga e un rimbalzo diverso per mandare l aereo più vicino ai bagnanti. Correggimi se sbaglio ovviamente ma questa è la mia impressione.
No, le tue ipotesi NON me lo rendono più chiaro
altrimenti
- bisognerebbe vietare tutte le manifestazioni aeree, che sono indubbiamente "tutte" pericolose
- bisognerebbe vietare tutti i voli, che sono intrinsecamente "tutti" pericolosi
Ora, il "catrastofismo giornalistico" ha una sua perversa logica (far comprare alle capre più giornali etc.), ma almeno voi (FAS & Co.), per favore, risparmiatecelo... almeno in area tecnica.




e 1000 e 1000 altri link...
Non conosco nel dettaglio il programma acrobatico di quel giorno del team "quei bravi ragazzi", ma non credo proprio che prevedesse manovre estreme con g pesanti. Né tanto meno mi sembra che la vicinanza dei velivoli alla battigia fosse tale da classificare "pericoloso" l'evento. Ben più pericolosa è l'esigua distanza a cui sfrecciano (si può dire aihmè ormai ovunque, e frequentemente...) le auto che, non rispettando la precedenza dei pedoni sulle strisce, sfiorano a qualche centimetro i malcapitati, ma nessuno si sogna di gridare alla sfiorata strage... :roll:
Per carità, ognuno può pensarla come vuole, ma..............
Un conto è cercare di fare un'analisi seria (vedi Lampo e Sigmet e altri), un altro conto è ciarlare dall'alto del piedistallo del diointerra di turno, che tutto sà... (o "crede" di sapere)
FAS ha scritto:
aetio57 ha scritto:[
qua qua qua qua
dimenticavo....
mail order topgun baby
scusami chiedo venia...per voi tutto é lecito
scanso equivoci: io quel "qua qua qua qua" citato da FAS non l'ho MAI scritto... è tutta farina del suo sacco.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6666
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Lampo 13 » 2 giugno 2015, 14:42

Premesso che non si sa nulla di nulla, ma diamo per ovvio che tutte le autorizzazioni in accordo alle regole, siano state date, che la pattuglia fosse in regola sia perché gli aerei sono certificati per acrobazia, sia perché lo sono i Piloti, che lo show era stato accettato ed autorizzato dalle autorità preposte.
Se non fosse così sarebbe follia pura!
Comunque al momento dell'incidente la coppia a specchio era discretamente lontana, il velivolo della vittima è precipitato in mare, lontano dalla folla, Wilmo è "ammarato" con il velivolo sotto controllo piuttosto distante dal luogo della toccata, se fosse stato ingovernabile l'aereo sarebbe precipitato grosso modo nello stesso punto dell'altro. Mi pare che su questo argomento non ci sia nulla da recriminare, come fanno sui social centinaia di persone. In acqua non doveva esserci nessuno, ma questo dipende dagli organizzatori e dal servizio d'ordine, non certo dai Piloti. Ricordo quando facemmo un passaggio in formazione, su richiesta degli organizzatori, sull'autodromo di Imola prima di una gara di Formula Uno... in caso di incidente un G91Y sarebbe potuto cadere sugli spalti facenndo decine e decine di vittime. Ramstein docet. A livello sociale, che non ci compete, si può discutere sul senso e sulla necessità di tali manifestazioni, ma non fatemi prima più vedere nulla della Red Bull e cancellate tutti i campionati di calcio con tutti i suoi accoltellati!
Da un punto di vista aeronautico, sono curioso di conoscere il metodo di pianificazione della figura da Wilmo, sono certo che, nonostante certe sue facilonerie scritte per sostenere il volo libero per tutti, le manovre siano state studiate a fondo e potrebbe essere istruttivo capire, se possibile, cosa è andato storto.
Ovviamente sarà una cosa lunga e dolorosa, ora tutte le informazioni sono di proprietà della magistratura.
Comunque l'apertura di un procedimento per omicidio colposo è uno standard dovuto.

Avatar utente
lucaberta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 14:14
Località: Lausanne, Switzerland

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da lucaberta » 2 giugno 2015, 14:45

aetio57 ha scritto: Per carità, ognuno può pensarla come vuole, ma..............
Un conto è cercare di fare un'analisi seria (vedi Lampo e Sigmet e altri), un altro conto è ciarlare dall'alto del piedistallo del diointerra di turno, che tutto sà... (o "crede" di sapere)
e questo e' esattamente uno dei motivi che ha fatto andare di traverso quello che Luigi qui ha detto molto piu' a lungo di tanti altri che, come me, frequentano principalmente un altro forum dedicato al volo a vista, forum che sono certo ha molti curiosoni che da qui vanno a vedere che si dice di la', come viceversa accade.

Forum che tra l'altro Luigi ha fondato insieme ad altri due amici, che oltre al forum hanno organizzato per 5 anni consecutivi una ottima manifestazione per aerei di ogni tipo, certificati o no. Forum dove si parla ad ampio spettro, e spesso si litiga, che si tratti di aerei o piloti certificati anche per il ditching o meno.

Perche' e' quando qualcuno si erge su di un piedistallo che la comunicazione finisce, ed iniziano i rancori e le chiacchiere alle spalle. E Luigi e' stato l'unico che ha voluto continuare la discussione con "voi" di MD80.it, e mi ha fatto molto piacere vedere molti messaggi di sincero affetto dopo l'incidente.

Mi ha fatto meno piacere invece vedere che qualcuno si e' messo a ciarlare dall'alto del piedistallo quasi subito... ma vedo che non sono l'unico a cui la cosa ha dato fastidio, e di questo mi compiaccio.

Termino qui la mia mini-polemica, di cui mi scuso, ma ho preferito togliermi subito il groppo in gola.

Ciao, Luca

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da musicaldoc » 2 giugno 2015, 15:12

Lampo 13 ha scritto:Non entro nel merito di quanto successo oggi, aspetto Wilmo per sapere come loro la avevano pianificata
Lampo 13 ha scritto:Premesso che non si sa nulla di nulla, ma diamo per ovvio che tutte le autorizzazioni in accordo alle regole, siano state date, che la pattuglia fosse in regola sia perché gli aerei sono certificati per acrobazia, sia perché lo sono i Piloti, che lo show era stato accettato ed autorizzato dalle autorità preposte.
Se non fosse così sarebbe follia pura!
Comunque al momento dell'incidente la coppia a specchio era discretamente lontana, il velivolo della vittima è precipitato in mare, lontano dalla folla, Wilmo è "ammarato" con il velivolo sotto controllo piuttosto distante dal luogo della toccata, se fosse stato ingovernabile l'aereo sarebbe precipitato grosso modo nello stesso punto dell'altro. Mi pare che su questo argomento non ci sia nulla da recriminare, come fanno sui social centinaia di persone. In acqua non doveva esserci nessuno, ma questo dipende dagli organizzatori e dal servizio d'ordine, non certo dai Piloti. Ricordo quando facemmo un passaggio in formazione, su richiesta degli organizzatori, sull'autodromo di Imola prima di una gara di Formula Uno... in caso di incidente un G91Y sarebbe potuto cadere sugli spalti facenndo decine e decine di vittime. Ramstein docet. A livello sociale, che non ci compete, si può discutere sul senso e sulla necessità di tali manifestazioni, ma non fatemi prima più vedere nulla della Red Bull e cancellate tutti i campionati di calcio con tutti i suoi accoltellati!
Da un punto di vista aeronautico, sono curioso di conoscere il metodo di pianificazione della figura da Wilmo, sono certo che, nonostante certe sue facilonerie scritte per sostenere il volo libero per tutti, le manovre siano state studiate a fondo e potrebbe essere istruttivo capire, se possibile, cosa è andato storto.
Ovviamente sarà una cosa lunga e dolorosa, ora tutte le informazioni sono di proprietà della magistratura.
Comunque l'apertura di un procedimento per omicidio colposo è uno standard dovuto.
Lampo, ho sempre apprezzato il tuo equilibrio nelle risposte su questo forum.... lascerà il tempo che trova ma sono perfettamente d'accordo con te e in questa triste occasione la mia stima nei tuoi confronti sale sempre più in alto.

Di persone come te purtroppo ne vedo sempre meno in giro, complimenti!

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6666
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Lampo 13 » 2 giugno 2015, 15:29

Che dire? Grazie! Ma spesso faccio lo str**zo anche io... :D

Avatar utente
lucaberta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 14:14
Località: Lausanne, Switzerland

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da lucaberta » 2 giugno 2015, 15:44

Lampo 13 ha scritto:Che dire? Grazie! Ma spesso faccio lo str**zo anche io... :D
si', ma ne sai da vendere e trasmetti la tua conoscenza ed il tuo entusiasmo in modo molto misurato e maturo. E questa e' una qualita' che tra i piloti si vede piuttosto di rado. E tra i cattivi mi ci metto pure io! :oops:

Ciao, Luca

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4676
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 giugno 2015, 17:27

Lampo 13 ha scritto: Comunque al momento dell'incidente la coppia a specchio era discretamente lontana, il velivolo della vittima è precipitato in mare, lontano dalla folla, Wilmo è "ammarato" con il velivolo sotto controllo piuttosto distante dal luogo della toccata, se fosse stato ingovernabile l'aereo sarebbe precipitato grosso modo nello stesso punto dell'altro. (...) Da un punto di vista aeronautico, sono curioso di conoscere il metodo di pianificazione della figura da Wilmo, sono certo che, nonostante certe sue facilonerie scritte per sostenere il volo libero per tutti, le manovre siano state studiate a fondo e potrebbe essere istruttivo capire, se possibile, cosa è andato storto.
1) L'ipotesi "più stupida" fra quelle possibili, ossia un malore che abbia fatto perdere lucidità e coscienza spaziale a chi era in volo rovesciato da un po', ci sta?

2) in questo video, già linkato da aetio57, si nota al secondo 0:19 come Luigi corregga con misura un incipiente avvicinamento dei due velivoli, forse causato dal fatto che lui aveva iniziato a prendere un poco quota e se ne accorge ben per tempo, oppure forse perché I-LOVI la stava impercettibilmente perdendo e Luigi corregge. Ciò da' l'idea del fatto che fosse Luigi che "volava sul compagno in volo rovescio" adeguandosi alla situazione, come sostiene sia buona norma fare Sigmet.

3) ma al minuto 0:29 pare che I-LOVI inizi la manovra di raddrizzamento perdendo quota, mentre I-AMEL inizia una virata a destra come se ciò fosse concordato; e potrebbe sembrare che l'impatto sia avvenuto perché I-LOVI non si fosse sincerato di essere abbastanza più avanti di I-AMEL prima di chiamare la manovra.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Achille » 2 giugno 2015, 17:51

ma tutte questi discorsi (non mi riferisco a valerio, ovviamente) cosa c'entrano con l'incidente? siamo o no in area tecnica?


Guardando le foto postate da Sigmet non ho capito una cosa: l'impatto è stato prima ala-ala e poi ala-fusoliera? Quella che si vede nella seconda fotografia è la capottina?
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da bulldog89 » 2 giugno 2015, 18:20

Achille ha scritto:Guardando le foto postate da Sigmet non ho capito una cosa: l'impatto è stato prima ala-ala e poi ala-fusoliera? Quella che si vede nella seconda fotografia è la capottina?
Dal video sembrerebbe prima ala-ala e successivamente ala-"tutto"...poi per fortuna di Luigi l'altra struttura ha ceduto completamente "liberando" il suo aereo.

Sì, dovrebbe essere il canopy.

Avatar utente
aircraftfire
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 141
Iscritto il: 4 agosto 2006, 11:18
Località: LIVT

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aircraftfire » 2 giugno 2015, 22:04

Maxx ha scritto:Da quello che mi pare di capire, l'ammaraggio è avvenuto a Tortoreto e, visto che l'air show era ad Alba, quello che dicevo poco fa è plausibile.
[...]
Certo che a Tortoreto non penso che i bagnanti fossero stati avvertiti che stava arrivando un aeroplano in avaria, quindi il fatto che non ci fosse nessuno in acqua in quel punto è pura buona sorte.
Maxx, perdonami questo doppio quote "aggressivo". Non è per polemica o per una sterile puntualizzazione, ma volevo dare qualche elemento in più sui punti che hai citato ed aiutare nella ricostruzione dell'accaduto.

A questo link si trova l'ordinanza della Capitaneria di Porto per la Manifestazione Aerea "Spiaggia d'Argento Air Show" con i consueti divieti che vengono istituiti sui tratti di mare interessati da manifestazioni aeree:
http://guardiacostiera.it/Giulianova/or ... ay2015.zip
Dallo stralcio della carta nautica allegato all'ordinanza si vede che la zona interdetta alla balneazione comprendeva sostanzialmente sia Alba Adriatica che Tortoreto Lido.
Nel video dell'ammaraggio si vede che la fascia dell'arenile poco oltre la battigia era stata sgomberata ed era delimitata da nastro bianco/rosso. Nella zona dell'ammaraggio, quindi, valeva anche il divieto di balneazione (e di navigazione).
Saluti,
Leonardo

"If you think prevention is expensive, you should try having an accident"

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4676
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 giugno 2015, 22:22

A prescindere dal fatto che con ogni evidenza la manifestazione del QBR Team era parte di un programma articolato e studiato, io continuo ad avere la sensazione che Luigi abbia gestito in modo molto responsabile - e non solo conservativo (legittimamente) verso se stesso - il tentativo di mettere a terra l'a/m senza sfasciare tutto.

Con un peso sui 600 kg o poco più, lui compreso, avrebbe avuto l'interesse a tentare di posare a terra le ruote sulla battigia più compatta, non in mezzo metro d'acqua; qualche chance di non cappottarsi sapendo essere adeguatamente leggero coi freni forse l'aveva anche. Ma con l'estremità dell'ala avrebbe potuto passare molto più vicino alla gente, e in Italia un nastro rosso e bianco viene sicuramente passato da qualcuno con una scusa o l'altra, salvo poi dare palesi segnali di insofferenza quando lo si rampogna.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9549
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da tartan » 2 giugno 2015, 22:36

Valerio Ricciardi ha scritto:A prescindere dal fatto che con ogni evidenza la manifestazione del QBR Team era parte di un programma articolato e studiato, io continuo ad avere la sensazione che Luigi abbia gestito in modo molto responsabile - e non solo conservativo (legittimamente) verso se stesso - il tentativo di mettere a terra l'a/m senza sfasciare tutto.

Con un peso sui 600 kg o poco più, lui compreso, avrebbe avuto l'interesse a tentare di posare a terra le ruote sulla battigia più compatta, non in mezzo metro d'acqua; qualche chance di non cappottarsi sapendo essere adeguatamente leggero coi freni forse l'aveva anche. Ma con l'estremità dell'ala avrebbe potuto passare molto più vicino alla gente, e in Italia un nastro rosso e bianco viene sicuramente passato da qualcuno con una scusa o l'altra, salvo poi dare palesi segnali di insofferenza quando lo si rampogna.
Io non credo. La battigia più compatta è proprio una novità. L'aereo si sarebbe piantato lo stesso, anzi peggio.
Secondo me Luigi ha dato prova di essere un grande pilota. Ha saputo gestire l'immediato dopo l'urto senza perdere la concentrazione e la freddezza e poi ha saputo scegliere dove piazzare le ruote per avere il danno minore e le migliori possibilità di essere soccorso. Complimenti, ribadisco un grande pilota. Però chiudiamola quà.
Ho letto di eroismo ecc ecc. L'eroismo è una altra cosa. Il problema serio che avrà, ne sono convinto, è che lui si è salvato ma il suo amico no. Credo che i veri problemi per lui verranno quando prenderà coscienza di questo. Spero per lui che sia in grado su superarli e glielo auguro con la massima sincerità.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5561
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Ponch » 2 giugno 2015, 22:39

FAS ha scritto:Quando perdi un compagno di volo, perdi una parte di te....ed è difficile tornare a volare con la mente lucida …
Purtroppo conosco la sensazione.

In bocca al lupo Luigi!!!
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5801
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da sigmet » 2 giugno 2015, 22:42

aetio57 ha scritto:. se uno non ha forti e spiccate "doti psico-attitudinali" al volo, non sà più nemmeno dov'è, figuriamoci la rimessa e l'avere ben stampata in testa la Check dell'emergenza!! )
Ezio , c'e' una ck list "after collision"?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5801
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da sigmet » 2 giugno 2015, 23:39

Un altra immagine dell'incidente.
Si nota un segno sulla cappottina del motore dell'RV 8 derivato dal contatto con l'elica di I AMEL ( appare piegata alle estremita') e che probabilmente ha provocato anche lo smembramento del canopy. Si osserva anche uno squarcio sulla fusoliera di I LOVI all'altezza del bordo di entrata . Il motore e' fermo.

Immagine
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 2 giugno 2015, 23:56

sigmet ha scritto:Ezio , c'e' una ck list "after collision"?
ci sono le ck list delle EMERGENZE (AG): piantata motore, atterraggio forzato senza motore, atterraggio precauzionale con motore disponibile, incendio motore, incendio ad un'ala, incendio elettrico, incendio in cabina, e per l'ammaraggio...
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da ELTAR » 3 giugno 2015, 0:01

Ormai si sente parlare sempre più insistentemente di queste "check list", in molti ambiti oltretutto, senza averne ben compreso il significato a mio avviso... Ma tant'è...
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 3 giugno 2015, 0:06

ELTAR ha scritto:Ormai si sente parlare sempre più insistentemente di queste "check list", in molti ambiti oltretutto, senza averne ben compreso il significato a mio avviso... Ma tant'è...
:shock:
?? l'ermetismo è diventato una moda??
e quale sarebbe questo... ehm!!... "significato"??
Ma tant'è...
appunto: "QUANTO" è??
Scusa, ma francamente non capisco il tuo intervento, se vuoi essere più chiaro e circostanziato mi/ci faresti un piacere, dato che ogni frase si tramuta in sterile polemica...
Vallo a dire ai militari (che nelle check list sono- GIUSTAMENTE- "maniacali"... ci sarà una ragione, no?) che le check sono un "optional".
Ultima modifica di aetio57 il 3 giugno 2015, 0:14, modificato 1 volta in totale.
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5801
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da sigmet » 3 giugno 2015, 0:13

aetio57 ha scritto:
sigmet ha scritto:Ezio , c'e' una ck list "after collision"?
ci sono le ck list delle EMERGENZE (AG): piantata motore, atterraggio forzato senza motore, atterraggio precauzionale con motore disponibile, incendio motore, incendio ad un'ala, incendio elettrico, incendio in cabina, e per l'ammaraggio...
Secondo te quale ha fatto di queste? E di quante voci era?
Quella del ditching dice di aprire il canopy? (Magari ti protegge la capoccia se il ribaltamento e' violento . Lo slider ha il vantaggio che lo puoi aprire anche in acqua..)
E senza voler discutere assolutamente l'operato di wilmo ma secondo te ammarare in pochi cm di acqua e' la scelta migliore?
Sono solo riflessioni...
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 3 giugno 2015, 0:20

sigmet ha scritto:
aetio57 ha scritto:
sigmet ha scritto:Ezio , c'e' una ck list "after collision"?
ci sono le ck list delle EMERGENZE (AG): piantata motore, atterraggio forzato senza motore, atterraggio precauzionale con motore disponibile, incendio motore, incendio ad un'ala, incendio elettrico, incendio in cabina, e per l'ammaraggio...
Secondo te quale ha fatto di queste? E di quante voci era?
Quella del ditching dice di aprire il canopy? (Magari ti protegge la capoccia se il ribaltamento e' violento . Lo slider ha il vantaggio che lo puoi aprire anche in acqua..)
E senza voler discutere assolutamente l'operato di wilmo ma secondo te ammarare in pochi cm di acqua e' la scelta migliore?
Sono solo riflessioni...
mah... magari non ha fatto nessuna check ed è venuto giù "per istinto"... chi lo sà?? in ogni caso SECONDO ME è stato bravissimo e da come ho visto la manovra Luigi è stato impeccabile, come si dice: "da manuale". Poi ognuno può pensarla come vuole, io la chiudo qui e aspetto qualche cosa di "ufficiale".
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da ELTAR » 3 giugno 2015, 0:30

aetio57 ha scritto: Scusa, ma francamente non capisco il tuo intervento, se vuoi essere più chiaro e circostanziato mi/ci faresti un piacere, dato che ogni frase si tramuta in sterile polemica...
Vallo a dire ai militari (che nelle check list sono- GIUSTAMENTE- "maniacali"... ci sarà una ragione, no?) che le check sono un "optional".
E' uno dei miei più grandi difetti essere criptico. Comunque non importa che tu capisca l'intervento... L'importante è che non lo interpreti sempre a tuo modo... per esempio, chi ha parlato di optional? Se non sbaglio è stato qualcun altro... nel topic "ancora una volta".
E mi sembra tu stesso nel post in cui riporti "saltare qualche voce" della check list...
Detto questo mi sembra ci sia un pò di confusione a riguardo, più che altro nel tuo modo di porti.
Ma ormai ci si abitua, e come dimostra la vita, non ha senso prendersela a male.

In bocca al lupo Luigi... Per tutto...
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da musicaldoc » 3 giugno 2015, 7:17

sigmet ha scritto: E senza voler discutere assolutamente l'operato di wilmo ma secondo te ammarare in pochi cm di acqua e' la scelta migliore?
Sono solo riflessioni...
Ciao Sigmet, scusa se decido per un altro intervento qui in tecnica, ma una delle tue riflessioni mi porta a voler fare una domanda sugli ammaraggi, soprattutto perchè fatta da te.

Esistono generiche linee guida su "dove" fare una tale procedura? Sul "come" immagino dipenda da tantissimi fattori e soprattutto dall'aereo in gioco.

Da inesperto avrei pensato che ammarare a pochi metri dal bagnasciuga fosse giusto per
- ridurre la possibilità di "rimbalzare" verso il pubblico sfruttando la resistenza dell'acqua
- avere i serbatoi in acqua e ridurre il rischio incendio
- ridurre il rischio di affogare affondando (anche se c'è il rischio di incastrarsi rovesciati sul fondale)
- essere a portata immediata di soccorsi da riva.

L'analisi statistica di ammaraggi fa invece dire che il mio ragionamento è sbagliato?

Grazie

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 3 giugno 2015, 7:20

ELTAR ha scritto:
aetio57 ha scritto: Scusa, ma francamente non capisco il tuo intervento, se vuoi essere più chiaro e circostanziato mi/ci faresti un piacere, dato che ogni frase si tramuta in sterile polemica...
Vallo a dire ai militari (che nelle check list sono- GIUSTAMENTE- "maniacali"... ci sarà una ragione, no?) che le check sono un "optional".
E' uno dei miei più grandi difetti essere criptico. Comunque non importa che tu capisca l'intervento... L'importante è che non lo interpreti sempre a tuo modo... per esempio, chi ha parlato di optional? Se non sbaglio è stato qualcun altro... nel topic "ancora una volta".
E mi sembra tu stesso nel post in cui riporti "saltare qualche voce" della check list...
Detto questo mi sembra ci sia un pò di confusione a riguardo, più che altro nel tuo modo di porti.
Ma ormai ci si abitua, e come dimostra la vita, non ha senso prendersela a male.

In bocca al lupo Luigi... Per tutto...
solo per evitare malintesi, inutili e stupidi "attriti":
-è invece molto importante capire l'intervento (ecco perché chiedevo più dettagli) altrimenti và da sé che uno interpreta a modo suo...
-"saltare qualche voce della check list": secondo te non è possibile saltare qualche voce delle ck list? Parecchi incidenti sono avvenuti proprio per questo.
-confusione/ modo di pormi: in che senso... dove faccio conusione, dove pecco nel modo di pormi...? non mi pare di avere scritto castronerie o inesattezze, né di usare termini/ modi altezzosi da SO_TUTTO_IO come invece si può leggere nel thread...
Giusto per chiarire la cosa, per correttezza. Poi torniamo OT (chiedo scusa a tutti)
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da FAS » 3 giugno 2015, 7:58

Ancora per tutti quelli che hanno come motto “più ala per tutti” e per tutti i “perbenisti” del piedistallo……
….ritorniamo sul tecnico….e sfruttate il tempo che vi dedico, grazie all’impegno degli amministratori del forum che ci ospitano…

Nota:
I sistemi oggetto della mia attenzione professionale sono HW safety critical e SW risk class 1 in ambito aeronautico, la mia giornata è dedicata, come se fosse una missione, alla sicurezza delle piattaforme aeronautiche che utilizzate o attraverso terzi (forze aeree) per difesa del vostro candido culetto da minacce di ogni tipo oppure come carico pagante quando trasferite le stesse candide chiappe per lavoro o per vacanza da un posto A ad un posto B. (Quando torno a casa dai miei figli e quando prendo giorni di vacanza non stacco la spina dei frigoriferi e chiudo la saracinesca – ma continuo ad essere garante dell’integrità dei sistemi sotto la mia autorità e responsabilità -…e non è un lavoro ma un impegno)


Ribadisco fortemente: indipendentemente dall’operatore, considerando la piattaforma coinvolta nonché le potenziali esperienze pregresse (training), il dilettantismo e le imprudenti attitudini sono state componenti importanti nel contesto di questo tipo di occorrenza.


Breve riferimento a qualcosa che mi era sfuggito e che mi ha fatto notare lo scritto poco su di Sigmet in caso di ammaraggio bisogna limitare l’entrata di acqua nell’abitacolo per prolungare il tempo utile per poter abbandonare il relitto. In questo caso l’apertura del canopy accidentale o volontaria è da considerarsi evento contrastante al buon esito della salvaguardia degli occupanti.





Ultima nota:
Neanche gli ENJJPT hanno le capacità e le autorizzazioni per questo tipo di manovra….


Adesso vado che devo farmi impiantare il pacemaker dall’elettrauto ….
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da aetio57 » 3 giugno 2015, 8:46

Grazie per la tua "Lezione"/ "Presentazione" (segue genuflessione reverenziale)
Cosa c'entra col topic?
e cosa dire della tua "sentenza" sull'apertura del canopy? è valida in OGNI caso, o in questo caso specifico ha permesso a Luigi/ ai soccorritori di terminare l'operazione di recupero in men che non ti dica? Immagina se a causa dell'urto fosse stato incosciente con l'impossibilità di prire la cappottina... i soccorritori (che magari vedono per la prima volta una canopy: come diavolo si apre??) in quanto tempo riescono ad aprirla dato che l'aereo è ribaltato?

detto questo ti giro a bomba il commento di ELTAR, che mi sembra prefetto, perte...
ELTAR ha scritto: (omissis)
Detto questo mi sembra ci sia un pò di confusione a riguardo, più che altro nel tuo modo di porti.
Ma ormai ci si abitua, e come dimostra la vita, non ha senso prendersela a male.
Occhio agli "schiaffoni della vita"... chi è troppo pieno di sé, statistiche alla mano, ne prende di sonori!!!
E qui ho chiuso, ringrazio io gli amministratori per la pazienza ;)
Per non dimenticare:

I-REMS - "Falco" [22.08.2009]

Mattia TORRUSIO [14.05.2008]

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6666
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da Lampo 13 » 3 giugno 2015, 8:50

musicaldoc ha scritto:Esistono generiche linee guida su "dove" fare una tale procedura? Sul "come" immagino dipenda da tantissimi fattori e soprattutto dall'aereo in gioco.
Teorie e spiegazioni ci sono, sui nostri libri erano riportate immagini che mostravano la direzione delle onde con segnata la traiettoria ideale dell'aeromobile, secondo me lasciando il tempo che trovavano... comunque meglio di niente.
Il problema principale, vedi l'ammaraggio dell'A-300 dirottato, è l'entrata in acqua di un particolare dell'aereo in anticipo sul resto, un motore, una tip alare, che comporta un improvviso momento imbardante che può essere distruttivo per la cellula.
L'ammaraggio del 320 a New York è stato un gran bel pezzo di bravura ma anche una gran colpo di c**o!
Acqua completamente piatta, tempo per allinearsi con ali perfettamente piatte, motori che toccano l'acqua praticamente nello stesso istante. In mare, magari con onde di un metro o due sarebbe stato diverso...
Non esiste un addestramento specifico all'ammaraggio, quanti aerei si dovrebbero distruggere?
Credo che anche il tempo di galleggiamento dell'aereo è molto più stimato che garantito.
Del resto per pilotare un idrovolante ci vuole una abilitazione specifica!
Riguardo a Wilmo, solo lui ci potrà dire (se vorrà) come e perché ha preso quelle decisioni, se le ha prese per un motivo specifico o ci si è "trovato", se avevano previsto quel tipo di procedura in caso di emergenza, eccetera.

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da MarcoGT » 3 giugno 2015, 8:50

aetio57 ha scritto: Detto questo mi sembra ci sia un pò di confusione a riguardo, più che altro nel tuo modo di porti.
Ma ormai ci si abitua, e come dimostra la vita, non ha senso prendersela a male.
Occhio agli "schiaffoni della vita"... chi è troppo pieno di sé, statistiche alla mano, ne prende di sonori!!!
E qui ho chiuso, ringrazio io gli amministratori per la pazienza ;)
Diciamo che hai preso la faccenda sul personale
Ultima modifica di MarcoGT il 3 giugno 2015, 8:59, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da FAS » 3 giugno 2015, 8:56

MarcoGT ha scritto:
aetio57 ha scritto: Occhio agli "schiaffoni della vita"... chi è troppo pieno di sé, statistiche alla mano, ne prende di sonori!!!
E qui ho chiuso, ringrazio io gli amministratori per la pazienza ;)
Diciamo che hai preso la faccenda sul personale


soffre di SPS .....identificato e catalogato.....
Ultima modifica di FAS il 3 giugno 2015, 9:00, modificato 1 volta in totale.
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
lucaberta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 14:14
Località: Lausanne, Switzerland

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da lucaberta » 3 giugno 2015, 8:57

In merito all'ammaraggio di Luigi, vorrei aggiungere anche che nessuno di noi era in cockpit con lui per:

1- sapere che genere di prontezza di riflessi ha avuto dopo il botto, che deve essere stato tremendo anche solo in termini di rumore e di vibrazioni

2- reagire ad una situazione che ti vedeva cadere verso il mare avvinghiato con l'altro aereo, malgrado avessi ancora energia e magari ancora un pochino di motore

3- capire se il motore si stava spegnendo lui per le vibrazioni dovute ai danni all'elica, o se e' stato spento da Luigi

4- avere idea di quale manovrabilita' residua aveva I-AMEL con il botto sulla semiala sinistra (ben visibile dalle foto) ed altri danni eventuali non visibili dall'esterno

Sono certo che mi sfugga ancora qualcosa, ma queste considerazioni, sopratutto la numero 4, vanno tenute presente quando si critica il fatto che potesse ammarare come ha fatto oppure piu' verso il largo o sulla battigia.

Per fortuna il nostro amico potra' avere la possibilita' di raccontare queste cose a chi si occupa dell'investigazione.

Ciao, Luca

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da MarcoGT » 3 giugno 2015, 9:00

lucaberta ha scritto:In merito all'ammaraggio di Luigi, vorrei aggiungere anche che nessuno di noi era in cockpit con lui per:
Beh, secondo alcuni qui dentro ha fatto tutto giusto e soprattutto ha seguito tutte le checklist, normal/abnormal, necessarie e non necessarie

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da FAS » 3 giugno 2015, 9:11

lucaberta ha scritto: bla bla bla


magari se ti presenti nell'apposita area.....
lucaberta ha scritto: 4- avere idea di quale manovrabilita' residua aveva I-AMEL con il botto sulla semiala sinistra (ben visibile dalle foto) ed altri danni eventuali non visibili dall'esterno
siamo in area tecnica.....

manovrabilitá residua:
di che si tratta? dovre trovo la sua definizione? o me la fornisci tu


problemi di nomenclatura
botto?
che intendi per botto? dent? ammaccatura o che?
Ultima modifica di FAS il 3 giugno 2015, 9:16, modificato 1 volta in totale.
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da FAS » 3 giugno 2015, 9:23

MarcoGT ha scritto:
lucaberta ha scritto:In merito all'ammaraggio di Luigi, vorrei aggiungere anche che nessuno di noi era in cockpit con lui per:
Beh, secondo alcuni qui dentro ha fatto tutto giusto e soprattutto ha seguito tutte le checklist, normal/abnormal, necessarie e non necessarie

si ma c'erano le go pro......

functional standard FDR
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Incidente tra aerei di una pattuglia acrobatica a Tortoreto

Messaggio da MarcoGT » 3 giugno 2015, 9:49

FAS ha scritto: functional standard FDR
Ha passato tutte le certificazioni e quality gate

Rispondi